Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Impedenza testine Fidelity Research
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Impedenza testine Fidelity Research

    Share

    paolo75
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 2011-01-26
    Località : Savona

    Impedenza testine Fidelity Research

    Post  paolo75 on Mon Jun 23, 2014 5:50 pm

    Soprattutto per il buon Guido, grande esperto: sul manuale che hai postato della fr1 mk2 danno come impedenza di carico 30 ohm o superiore( naturalmente si ragiona su trasformatori visto gli anni di cui stiamo parlando), e sulla fr1 mk3f danno 10 ohm o superiore...l'unica di cui danno l'impedenza interna è la FR7 con 2 ohm e raccomandano una impedenza di carico di 3 ohm o superiori...è ragionevole dedurre così che la fr1 mk2 abbia una 30 di ohm di impedenza interna e la fr1 mk3f una 10ina...?
    Pensavo che avessero impedenze inferiori e cercavo conferme...grazie!
    Paolo

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  alanford on Mon Jun 23, 2014 8:14 pm

    paolo75 wrote:Soprattutto per il buon Guido, grande esperto: sul manuale che hai postato della fr1 mk2 danno come impedenza di carico 30 ohm o superiore( naturalmente si ragiona su trasformatori visto gli anni di cui stiamo parlando), e sulla fr1 mk3f danno 10 ohm o superiore...l'unica di cui danno l'impedenza interna è la FR7 con 2 ohm e raccomandano una impedenza di carico di 3 ohm o superiori...ff33]è ragionevole dedurre così che la fr1 mk2 abbia una 30 di ohm di impedenza interna e la fr1 mk3f una 10ina...?
    Pensavo che avessero impedenze inferiori e cercavo conferme...grazie!
    Paolo


    non sono Guido pero' sono un appassionato di FR  

    a parer mio non e' come dici  
    quello che indichi dovrebbe essere il carico suggerito per un phono attivo

    paolo75
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 2011-01-26
    Località : Savona

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  paolo75 on Tue Jun 24, 2014 9:02 am

    Non so ho dei dubbi...vediamo cosa dice guido che le ha distribuite...mi sto preparando per l'arrivo della tua testina..  

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  alanford on Tue Jun 24, 2014 3:49 pm

    paolo75 wrote:Non so ho dei dubbi...vediamo cosa dice guido che le ha distribuite...mi sto preparando per l'arrivo della tua testina..  

    bene! sono contento per te  sunny 

    pero' non mi hai detto quali sono i suoi compagni analogici......

    ti va di parlarne?

    paolo75
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 2011-01-26
    Località : Savona

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  paolo75 on Tue Jun 24, 2014 5:04 pm

    I miei giocattolini sono:
    Gira: Denon dp 6700 con braccio denon da 309, e Denon dp 80 con base dk 300 e braccio Fidelity research fr 64s.
    Le testine: Fidelity Resarch fr 1 MK2, Fidelity Reserach FR1 mk3f(in arrivo), denon 103/grafite/cantilever boro/stilo gyger s, Supex 900 super vidal, Dynavector karat 17, EMT tsd 15 sfl N.
    Step up : Euterpe audio TI 243 large core e TI 229 entrambi in superpermalloy, e un più economico Cinemag cmmq 3440
    Pre phono: Nagra BPS e UNO a valvole del compianto Bebo Marotta, poi modificato ( alimentazione induttiva e poliprilene sul segnale e alimentazione) da Estro Armonico.
    Facendo molte prove ho notato che le testine Fidelity research hanno il mio suono,quello che prediligo, e un domani vorrei provare la fr7...ma con i prezzi su cui viaggia ora, e visto l'età sono un pò frenato...vedremo...comunque sono curioso di ascoltare la FR1 mk3f e vedere come va...
    Comunque dite che sono tutte testine a bassa impedenza? i manuali postati sono un pò vaghi...
    Grazie!

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  alanford on Tue Jun 24, 2014 9:18 pm

    ottimo!!  Rolling Eyes 

    abbiamo gli stessi gusti in materia di analogico

    sono sicuro che avrai occasione di poter ascoltare la F al meglio delle sue possibilita'  sunny 

    Non conosco i tuoi trafo, ne occorre uno con un buon gain ed ingresso 3 ohm more o less  Rolling Eyes 

    il bps non credo ce la faccia

    il Marotta non lo conosco pero' considerando che e' a valvole la vedo un po' dura, servirebbe un phono attivo con un guadagno superiore ai 60 db e soprattutto silenzioso

    Come piloti la mk2?

    le FR1 sono sicuramente testine a bassa impedenza, con un phono attivo non andrei mai oltre i 100 ohm

    la ex mia (ora tua) la pilotavo a 30 ohm ma anche a 10 ohm  Rolling Eyes 

    proposta indecente: hai mai pensato di dare al dp 80 un plinto diverso (piu' massiccio, pesante e disaccoppiato)?





    paolo75
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 2011-01-26
    Località : Savona

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  paolo75 on Tue Jun 24, 2014 10:01 pm

    Ma guarda, il Nagra ha 64 db di guadagno e riesce benissimo a tirare su la fr1mk2, quindi non ha problemi neanche con la mk3 che dovrebbe essere un pelo più alta di uscita...
    Il marotta naturalmente lo uso come MM e ci collego i trasformatori, uso i ti 229 che hanno una fattore di moltiplicazione di 1:30, più che sufficente, ed il suono che ne esce mi soddisfa appieno...

    Per il discorso plinth del dp 80, ti dirò, la dk 300 è già una signora base, in panzerholtz da 14 kg, si potrebbe fare di meglio sicuramente ma per ora non ho voglia di giocarci...una cosa molto interessante che ho fatto,però, veloce e penso molto importante, è isolare la basetta porta braccio con delle guarnizioni in gel, in questo modo le, poche, vibrazioni del motore DD non raggiungono il braccio, e visto che il piatto è già disaccoppiato di per se (il dp 80 usa un doppio piatto sospeso su molle accordate che impediscono alle vibrazioni del motore di raggiungere il disco), ho ottenuto una neutralità e raffinatezza molto buona...
    Ciao!

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  alanford on Tue Jun 24, 2014 10:18 pm

    paolo75 wrote:Ma guarda, il Nagra ha 64 db di guadagno e riesce benissimo a tirare su la fr1mk2, quindi non ha problemi neanche con la mk3 che dovrebbe essere un pelo più alta di uscita...
    Il marotta naturalmente lo uso come MM e ci collego i trasformatori, uso i ti 229 che hanno una fattore di moltiplicazione di 1:30, più che sufficente, ed il suono che ne esce mi soddisfa appieno...

    Per il discorso plinth del dp 80, ti dirò, la dk 300 è già una signora base, in panzerholtz da 14 kg, si potrebbe fare di meglio sicuramente ma per ora non ho voglia di giocarci...una cosa molto interessante che ho fatto,però, veloce e penso molto importante, è isolare la basetta porta braccio con delle guarnizioni in gel, in questo modo le, poche, vibrazioni del motore DD non raggiungono il braccio, e visto che il piatto è già disaccoppiato di per se (il dp 80 usa un doppio piatto sospeso su molle accordate che impediscono alle vibrazioni del motore di raggiungere il disco), ho ottenuto una neutralità e raffinatezza molto buona...
    Ciao!

     cheers 

    Guido
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 747
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Milano

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  Guido on Tue Jul 08, 2014 1:18 pm

    paolo75 wrote:Soprattutto per il buon Guido, grande esperto: sul manuale che hai postato della fr1 mk2 danno come impedenza di carico 30 ohm o superiore( naturalmente si ragiona su trasformatori visto gli anni di cui stiamo parlando), e sulla fr1 mk3f danno 10 ohm o superiore...l'unica di cui danno l'impedenza interna è la FR7 con 2 ohm e raccomandano una impedenza di carico di 3 ohm o superiori...è ragionevole dedurre così che la fr1 mk2 abbia una 30 di ohm di impedenza interna e la fr1 mk3f una 10ina...?
    Pensavo che avessero impedenze inferiori e cercavo conferme...grazie!
    Paolo
    Ciao Paolo
    scusa il ritardo, ma sono in ferie.
    Quando la Fidelity Research fece la FR1MK2 dichiarò l'impedenza di 30 ohm e non menzionò la "coil impedance".
    Lo stesso quando produsse dopo alcuni anni la FR1MK3 che dichiarò a 10 ohm.
    Sia l'una che l'altra vanno interfacciate alle rispettive impedenze, o più, sia che si tratti di trasformatori che di stadio fono.
    Scusa l'ignoranza, ma a che cosa ti serve sapere l'impedenza della bobina?
    Guido

    paolo75
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 2011-01-26
    Località : Savona

    Re: Impedenza testine Fidelity Research

    Post  paolo75 on Tue Jul 08, 2014 2:53 pm

    Grazie Guido per le utili informazioni.
    L'impedenza della testine serve per conoscere il giusto interfacciamento con pre phono o step up. Nei vari step up commerciali vengono serigrafati nei loro ingressi o selettori i valori in ohm della suddetta Coil Impedence, e non il carico come nei pre phono mc. Per spiegarmi, nel Fidelity Research FRT 3, il selettore indica 3 ohm, 30 ohm, PASS. Il pass è il bypas e ci siamo, il selettore su 3 ohm, vuol dire che in quella posizione è adatto a testine con IMPEDENZA INTERNA di 3 ohm.
    La Fidelity , dando il solo valore dell'impedenza di carico non aiuta con la ricerca ottimale dei trasformatori che andrà fatta un pò a orecchio. Ad esempio per far vedere alla testina 30 ohm di impedenza di carico dovrò usare un trasformatore con un fattore di moltiplicazione di 1:40 lasciando il carico del pre phono a 47000, o 1:20 abbassando il carico del pre phono a 23500 ( magari con una resistenza al secondario del trasformatore, ma da decine di prove che ho eseguito, qui le differenze di qualità e tipologie di resistenze si fanno sentire sul suono finale come non mai).
    Comunque si sa che non è così importante essere precisissimi nel moltiplicare per 10 l'impedenza di carico rispetto all'impedenza interna, ma, conoscerla, può essere un buon punto di partenza per le varie prove...
    Ciao!
    Paolo

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 11:11 am