Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
testine vintage di qualita' passate nell'oblio - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Share

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  Marcob on Tue Nov 04, 2014 6:00 pm

    anch'io nel mio impianto riesco a valutare un componente... testina o elettronica che sia.... poi c'è l'aspetto dell'ottimizzazione e/o compatibilità con gli altri componenti della catena... ovviamente... che fanno si di poter fare una seria valutazione...

    prima mi riferivo al fatto che ci sono persone che riescono a valutare un componente estrapolandolo da una catena audio parzialmente se non totalmente sconosciuta e in un ambiente non abituale... io al massimo riesco a valutare se il risultato nella sua totalità mi piace o no !!!

    marco

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  alanford on Tue Nov 04, 2014 10:14 pm

    capitanharlock wrote:

    Se fra un confronto e l'altro passano 10 (se va bene) minuti che confronto è?
    A meno di non essere un "prestigioso recensore" che ricorda il suono di tutto a distanza di anni, sia chiaro... affraid

    Inoltre se una testina ha un livello di uscita maggiore dell'altra, quasi invariabilmente suonerà meglio...

    Inotre si spera che il pre phono (che si suppone unico) sia in grado di mettere nelle migliori condizioni entrambe le testine...

    Inoltre si spera che il montaggio sia stato fatto coi sacri crismi per entrambe...

    Inoltre...

    Basta?


    quando faccio confronti io mi prendo i giusti tempi, non sono minuti ed in diversi casi neppure ore , semmai giorni Embarassed

    non sono prestigioso e neppure recensore pero' sono in grado di valutare cio' che mi piace di piu', Embarassed

    le testine che io preferisco es. fidelity research fr1, sono sempre a basso/bassissimo livello di uscita, la testina con l'uscita piu' alta del mio parco testine esce a 0.5..... sunny

    ho 4 phono di cui due integrati nei pre, ovvio che quando provo uso un solo phono compatibile con gli oggetti che devo provare Embarassed

    con lo shell universale buona parte delle tarature legate al montaggio sono gia' fatte, ovvio non e' plug & play pero'...... Embarassed







    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  alanford on Tue Nov 04, 2014 10:18 pm

    Marcob wrote:anch'io nel mio impianto riesco a valutare un componente... testina o elettronica che sia.... poi c'è l'aspetto dell'ottimizzazione e/o compatibilità con gli altri componenti della catena... ovviamente... che fanno si di poter fare una seria valutazione...

    prima mi riferivo al fatto che ci sono persone che riescono a valutare un componente estrapolandolo da una catena audio parzialmente se non totalmente sconosciuta e in un ambiente non abituale... io al massimo riesco a valutare se il risultato nella sua totalità mi piace o no !!!

    marco


    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pevaril on Wed Nov 05, 2014 5:28 pm

    capitanharlock wrote:...

    Per questo mi limito a dire "questa testina mi è piaciuta di più".
    Ben ricordo che la economica "Sonus silver label e" per me suonava di gran lunga meglio della Shure V15 III (parlo di testine nuove all'epoca), ma ben mi guarderei dal dire che la Sonus è molto meglio della Shure.

    L'importante è che il suono piaccia a chi lo ascolta, io mi limito a pensare che quando si tratta di cifre importanti, per oggetti intrinsecamente soggetti a usura, sarebbe meglio investire nel nuovo.

    A meno che entri in ballo la "nostalgia", ma in questo caso vale tutto.
    :)

    Abbiamo ovviamente ironizzato tirando in ballo i sentimenti ed il correlato, tuttavia a parte questo siccome ritengo che una testina che mi introduce il 3% circa di distorsione non la considero un oggetto hifi, preferisco rivolgere la mia attenzione verso prodotti anche vintage che continuano a mantenere prestazioni insuperate.

    A meno che entri in ballo la "nostalgia", ma in questo caso vale tutto. wrote:

    Attenzione, questo non è assolutamente vero, almeno per me.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    essezeta
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 335
    Data d'iscrizione : 2011-03-01
    Età : 49
    Località : abbiategrasso (MI)

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  essezeta on Thu Nov 06, 2014 10:48 am

    pluto wrote:
    Rock x la Shure hai sbagliato a darla via. Era meglio tenerla. Oggi si trovano stili repliche da Jico Japan ed in Svizzera ed il suono è molto vicino all'originale. E per fare meglio, bisogna spendere.
    Ecco la Shure è una testina che può certamente essere presa in considerazione (parlo della V15) visto che in qualche modo lo stilo si riesce a reperire ancora

    riguardo a Shure, V15 quale? mi pare vi siano differenze tra le varie serie, per le quali alcuni ad esempio preferiscono quelle più vecchie rispetto all'ultima, mi pare la V (ma corregettemi).

    che valore potrebbe avere oggi una V15 III o IV con stilo originale decente?

    grazie e saluti,
    Stefano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pepe57 on Thu Nov 06, 2014 11:45 am

    Personalmente ho bisogno di tanto tempo per valutare una testina.
    La monto in un impianto per un certo periodo e me ne faccio una certa idea.
    Poi faccio qualche cambiamento e cerco di capire come reagisce in questo impianto.
    In seguito la "sposto" su un altro impianto ed uso lo stesso metodo.
    E così via.
    Spesso la prima impressione viene confermata e semplicemente "rifinita" negli ascolti vari nel tempo (non uso dischi specilli "audiophile", ma tutti quelli che ho voglia di ascoltare in quel momento). A volte, rare, capita che certe testine mi sorprendano per come possano enormemente cambiare "voce" in base alla situazione e di conseguenza farmi cambiare anche il parere (in tal caso non parlo di "rifiniture" ma di veri e propri stravolgimenti rispetto ai primi ascolti).
    In ogni caso la prova del nove avviene quando rimonto la "vecchia" testina e mi accorgo di primo impatto cosa, di lei, mi piaceva di più e cosa di meno rispetto alla "nuova".
    Non uso testine vintage perché sono convinto che ove c'è di mezzo la meccanica sono stati fatti passi da gigante, inoltre essendo questi oggetti soggetti ad usura mi mancherebbe la "certezza" di stare ottenendo un suono partendo da una base "garantita".
    Comunque, poi, come sempre, come già è stato scritto, siccome in questi casi l' alchimia è particolarmente essenziale e che il risultato che più ci piace può scaturire da abbinamenti inattesi anche se , sulla carta, validi ma non eccellenti, a mio parere è meglio restare sempre con la mente "aperta".
    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pluto on Thu Nov 06, 2014 12:06 pm

    essezeta wrote:
    riguardo a Shure, V15 quale? mi pare vi siano differenze tra le varie serie, per le quali alcuni ad esempio preferiscono quelle più vecchie rispetto all'ultima, mi pare la V (ma corregettemi).

    che valore potrebbe avere oggi una V15 III o IV con stilo originale decente?

    Non sono sufficientemente esperto di V15 x poter consigliare un modello piuttosto di un altro, cosa tra l'altro assai dibattuta in rete. La V era anche MR cioè Micro Ridge.
    Le ho sempre ascoltate in impianti altrui e mai a casa mia. Tranne la Ultra 500 che ancora possiedo ma è una serie superiore e più rara.

    Se vai su Ebay vedrai che i prezzi x quelle usate arrivano anche a oltre i 500 dollari + eventuale stilo Jilco o similare.

    Personalmente riterrei più importante trovarne una con poca usura piuttosto che preoccuparmi tra serie 3/4/5 etc, ma è cosa non semplice. Parliamo comunque di 20/25 anni, bisogna essere fortunati

    Come detto a quel livello prenderei una testina nuova ma altri la pensano diversamente..

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  alanford on Thu Nov 06, 2014 1:44 pm

    pepe57 wrote:Comunque, poi, come sempre, come già è stato scritto, siccome in questi casi l' alchimia è particolarmente essenziale e che il risultato che più ci piace può scaturire da abbinamenti inattesi anche se , sulla carta, validi ma non eccellenti, a mio parere è meglio restare sempre con la mente "aperta".
    Embarassed Embarassed


    essezeta
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 335
    Data d'iscrizione : 2011-03-01
    Età : 49
    Località : abbiategrasso (MI)

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  essezeta on Thu Nov 06, 2014 2:33 pm

    pluto wrote:

    Non sono sufficientemente esperto di V15 x poter consigliare un modello piuttosto di un altro, cosa tra l'altro assai dibattuta in rete. La V era anche MR cioè Micro Ridge.
    Le ho sempre ascoltate in impianti altrui e mai a casa mia. Tranne la Ultra 500 che ancora possiedo ma è una serie superiore e più rara.

    Se vai su Ebay vedrai che i prezzi x quelle usate arrivano anche a oltre i 500 dollari + eventuale stilo Jilco o similare.

    Personalmente riterrei più importante trovarne una con poca usura piuttosto che preoccuparmi tra serie 3/4/5 etc, ma è cosa non semplice. Parliamo comunque di 20/25 anni, bisogna essere fortunati

    Come detto a quel livello prenderei una testina nuova ma altri la pensano diversamente..

    io pure prenderei una testina recente, ed infatti ho acquistato una Goldring 1042 ed una Nagaoka MP200 da utilizzare su un Technics SL1210. ora vorrei vendere la MP200 per passare eventualmente ad un modello superiore, tenendomi nel frattempo la 1042 che, per alcuni aspetti, preferisco.

    nel frattempo mi è stata offerta una Shure V15 in permuta per la Nagaoka; sulle prime ho rifiutato, poi ci ho ripensato, visto che potrebbe essere interessante una prova. si tratta però di vedere in che condizioni si trova, se lo stilo va sostituito o meno.

    grazie comunque e saluti,
    Stefano

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pevaril on Fri Nov 07, 2014 5:17 pm

    pepe57 wrote:
    Non uso testine vintage perché sono convinto che ove c'è di mezzo la meccanica sono stati fatti passi da gigante, inoltre essendo questi oggetti soggetti ad usura mi mancherebbe la "certezza" di stare ottenendo un suono partendo da una base "garantita".

    Embarassed Embarassed

    Mi permetto di dire che "garantita" o meno, sarebbe meglio evitare atteggiamenti pregiudizievoli che condizionano il nostro giudizio finale. Voglio dire che, in pratica, se un oggetto suona bene o magnificamente bene non credo che rivesta un ruolo fondamentale e discriminante l'essere un prodotto vintage o "vecchio" (per dirla nel nostro linguaggio)


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pevaril on Fri Nov 07, 2014 5:25 pm

    pluto wrote:

    Non sono sufficientemente esperto di V15 x poter consigliare un modello piuttosto di un altro, cosa tra l'altro assai dibattuta in rete. La V era anche MR cioè Micro Ridge.
    Le ho sempre ascoltate in impianti altrui e mai a casa mia. Tranne la Ultra 500 che ancora possiedo ma è una serie superiore e più rara.

    Se vai su Ebay vedrai che i prezzi x quelle usate arrivano anche a oltre i 500 dollari + eventuale stilo Jilco o similare.

    Personalmente riterrei più importante trovarne una con poca usura piuttosto che preoccuparmi tra serie 3/4/5 etc, ma è cosa non semplice. Parliamo comunque di 20/25 anni, bisogna essere fortunati

    Come detto a quel livello prenderei una testina nuova ma altri la pensano diversamente..

    A mio modesto giudizio le più riuscite sono la III e la IV. La V15III anch'essa disponibile con stilo Microridge ed in tale configurazione ancora oggi si beve in un bicchier d'acqua le "migliori Laughing Laughing Laughing " MM di attuale produzione.
    Le ultra 400 e 500 sono semplicemente mostruose: ricordo di aver letto da qualche parte che in fase di progettazione e realizzazione dei primi esemplari della 500, tale testina tracciava perfettamente già con 0,1 g.
    Trovatemi qualcosa di equivalente al giorno d'oggi


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pepe57 on Sun Nov 09, 2014 2:40 am

    pevaril wrote:
    Mi permetto di dire che "garantita" o meno, sarebbe meglio evitare atteggiamenti pregiudizievoli che condizionano il nostro giudizio finale. Voglio dire che, in pratica, se un oggetto suona bene o magnificamente bene non credo che rivesta un ruolo fondamentale e  discriminante l'essere un prodotto vintage o "vecchio"  (per dirla nel nostro linguaggio)

    Sarebbe pregiudizievole un atteggiamento che tenda a condizionare.
    Però mi pare un dato di fatto che se non conoscere esattamente lo stato di usura di una testina che ha sulle spalle decine di anni equivale non sapere con certezza se si sta comportando al 10 o al 100% delle sue possibilità.
    Che in meccanica siano stati grandi passi mi pare un fatto e non un' opinione.
    Comunque, proprio per non assumere atteggiamenti troppo assolutisti ho ben precisato di esprimere una mia opinione scrivendo: "che non uso testine vintage perché sono convinto che....."

    Un atteggiamento pregiudizievole potrebbe essere emettere frasi del tipo: "io le Shure serie V15 (o qualsiasi altro oggetto di ogni genere) e le Ultra le ho avute tutte (ed è vero ma non ho espresso alcuna opinione in merito) e sono una più bella dell' altra (o una più brutta dell' altra).
    Oppure portare, a sostegno di un proprio gusto e tesi, delle motivazioni "tecniche" poco solide e significative (del tipo che tracciavano con pesi di lettura bassissimi) e del tutto facilmente confutabili nei dati (dichiarati dalla casa) e nell' uso pratico.
    Per informazione, Shure per la Ultra 500 dichiarava di tracciare meglio delle 400 e 300 ad 1.7 grammi in poi  solo grazie ad una cedevolezza  elevata (> dei modelli più piccoli) in quanto già mezzo grammo se lo "ciucciava" lo stabilizzatore (per cui abbassandolo il peso finale di lettura era 1.2) che serviva per dischi ondulati.
    Aveva un risposta in frequenza, la parte "flat" intendo, piuttosto limitata  e con separazione fra i canali limitata via via che ci si discostava dalla gamma media. Per cui di "mostruoso" non aveva proprio nulla. Poteva magari piacere più di altre, su questo nulla da ridire resta una questione soggettiva.
    Ma non attribuiamole meriti non suoi.
    Ha portato qualche idea innovativa (non tutte, come spesso avviene, dimostratesi valide) nelle geometrie e nei materiali.
    Ma che tracci con 0,1 grammi .... per favore non raccontiamo 'ste cose  che poi magari qualcuno ci crede e cerca di farla leggere con quel peso così poi quando abbassa lo stabilizzatore la puntina non  tocca neppure la superficie dell' LP.
    La casa stessa pubblicava nella Sua Brochure i dati relativi ad un peso di lettura (NON un peso "ottimale") a stabilizzatore alzato, di 1.7 grammi (e stavano giù con i pesi sempre per la (falsa) "idea/moda" che recitava: "più i pesi di lettura sono bassi meno si usurano gli LP") ed erano dati buoni, ma NON eccellenti neppure a quei tempi.
    Rolling Eyes  Rolling Eyes .

    Questo è un atteggiamento che, a parer mio, potrebbe essere valutato  tendente ad influenzare il giudizio di qualcuno "a guardia abbassata" ed eventualmente, per me, contestabile.
    Anche l'usare termini come "bene" al posto di "mi piace in quel contesto ed insieme" mi sembra influenzare il parere altrui (magari in buonafede e per entusiasmo, ma tant'è).
    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    capitanharlock
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 259
    Data d'iscrizione : 2010-03-03

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  capitanharlock on Sun Nov 09, 2014 12:58 pm

    Io non conosco tutte le shure (tantomeno le ultra), mi limito a considerare che in nessun campo dell'umano scibile avvengono fenomeni di questo tipo, con un progresso tecnico al contrario, in cui gli oggetti di corrente produzione sono peggiori (e pure di molto) rispetto al cosiddetto "vintage".
    Ma tant'è, qui si parla di aifai e dei suoi misteri, mica di banale elettronica...


    capitanharlock
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 259
    Data d'iscrizione : 2010-03-03

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  capitanharlock on Sun Nov 09, 2014 1:05 pm

    essezeta wrote:
    che valore potrebbe avere oggi una V15 III o IV con stilo originale decente?
    Posso dirti quanto sarei disposto a pagarle io... (posto che non avrei idea di come verificare che lo stilo sia "decente", ma anche se lo fosse): una cinquantina di euro, settanta se c'è pure la scatola originale.
    Al limite poi mi comprerei uno stilo nuovo e vedrei cosa salta fuori, senza illudermi di avere lo stesso suono della Shure uscita di fabbrica degli anni 70.


    Last edited by capitanharlock on Sun Nov 09, 2014 8:51 pm; edited 1 time in total

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pevaril on Sun Nov 09, 2014 1:44 pm

    capitanharlock wrote:Io non conosco tutte le shure (tantomeno le ultra), mi limito a considerare che in nessun campo dell'umano scibile avvengono fenomeni di questo tipo, con un progresso tecnico al contrario, in cui gli oggetti di corrente produzione sono peggiori (e pure di molto) rispetto al cosiddetto "vintage".
    Ma tant'è, qui si parla di aifai e dei suoi misteri, mica di banale elettronica...


    Non fraintendere, perchè è evidente che hai frainteso. Personalmente non ho detto che gli oggetti di produzione attuale siano peggiori, ho soltanto detto che spesso non sono migliori rispetto al passato. Credo che il concetto sia assai differente
    Ma volendo essere duri ed espliciti, come è nel mio stile, si potrebbe anche dire, tuttavia, che il livello qualitativo di molti oggetti "moderni" non è che raggiunga vette stratosferiche...


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pevaril on Sun Nov 09, 2014 1:54 pm

    pepe57 wrote:

    Sarebbe pregiudizievole un atteggiamento che tenda a condizionare.
    Però mi pare un dato di fatto che se non conoscere esattamente lo stato di usura di una testina che ha sulle spalle decine di anni equivale non sapere con certezza se si sta comportando al 10 o al 100% delle sue possibilità.
    Che in meccanica siano stati grandi passi mi pare un fatto e non un' opinione.
    Comunque, proprio per non assumere atteggiamenti troppo assolutisti ho ben precisato di esprimere una mia opinione scrivendo: "che non uso testine vintage perché sono convinto che....."

    Un atteggiamento pregiudizievole potrebbe essere emettere frasi del tipo: "io le Shure serie V15 (o qualsiasi altro oggetto di ogni genere) e le Ultra le ho avute tutte (ed è vero ma non ho espresso alcuna opinione in merito) e sono una più bella dell' altra (o una più brutta dell' altra).
    Oppure portare, a sostegno di un proprio gusto e tesi, delle motivazioni "tecniche" poco solide e significative (del tipo che tracciavano con pesi di lettura bassissimi) e del tutto facilmente confutabili nei dati (dichiarati dalla casa) e nell' uso pratico.
    Per informazione, Shure per la Ultra 500 dichiarava di tracciare meglio delle 400 e 300 ad 1.7 grammi in poi  solo grazie ad una cedevolezza  elevata (> dei modelli più piccoli) in quanto già mezzo grammo se lo "ciucciava" lo stabilizzatore (per cui abbassandolo il peso finale di lettura era 1.2) che serviva per dischi ondulati.
    Aveva un risposta in frequenza, la parte "flat" intendo, piuttosto limitata  e con separazione fra i canali limitata via via che ci si discostava dalla gamma media. Per cui di "mostruoso" non aveva proprio nulla. Poteva magari piacere più di altre, su questo nulla da ridire resta una questione soggettiva.
    Ma non attribuiamole meriti non suoi.
    Ha portato qualche idea innovativa (non tutte, come spesso avviene, dimostratesi valide) nelle geometrie e nei materiali.
    Ma che tracci con 0,1 grammi .... per favore non raccontiamo 'ste cose  che poi magari qualcuno ci crede e cerca di farla leggere con quel peso così poi quando abbassa lo stabilizzatore la puntina non  tocca neppure la superficie dell' LP.
    La casa stessa pubblicava nella Sua Brochure i dati relativi ad un peso di lettura (NON un peso "ottimale") a stabilizzatore alzato, di 1.7 grammi (e stavano giù con i pesi sempre per la (falsa) "idea/moda" che recitava: "più i pesi di lettura sono bassi meno si usurano gli LP") ed erano dati buoni, ma NON eccellenti neppure a quei tempi.
    Rolling Eyes  Rolling Eyes .

    Questo è un atteggiamento che, a parer mio, potrebbe essere valutato  tendente ad influenzare il giudizio di qualcuno "a guardia abbassata" ed eventualmente, per me, contestabile.
    Anche l'usare termini come "bene" al posto di "mi piace in quel contesto ed insieme" mi sembra influenzare il parere altrui (magari in buonafede e per entusiasmo, ma tant'è).
    Embarassed Embarassed

    E' tutto lecito quello che dici, anche se sui dettagli più tecnici mi trovo in disaccordo, ma evidentemente ciò che i progettisti della Shure dichiaravano all'epoca potrebbero anche essere balle colossali senza alcun fondamento.
    Sull'ultima frase del messaggio farei notare che spesso ci facciamo piacere a tutti i costi testine che ci piace ascoltare tralasciando quello che correttamente dovrebbe riprodurre. Ma evidentemente il mi piace ha poco a che vedere con la correttezza e la coerenza Laughing Laughing


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  alanford on Sun Nov 09, 2014 9:32 pm

    noto che il 3D ha avuto una benevola sferzata, anche se mi permetto di far notare che siamo leggermente OT
    le shure v15 od ultra non sono certamente testine passate nell'oblio, infatti le loro quotazioni (a torto od a ragione, preferisco non pronunciarmi in quanto non le ho mai avute ne' ricordo di averle mai sentite) sono nettamente in ascesa e sicuramente tra le meglio quotate fra le MM Embarassed


    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  alanford on Sun Nov 09, 2014 9:37 pm

    piuttosto caro Pietro, visto che hai una vasta esperienza in materia di testine, potresti dirci quale di quelle che tu hai avuto il piacere di ascoltare / possedere nel corso dei tuoi lunghi anni di militanza analogica rientra nel tema del 3D?


    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pepe57 on Mon Nov 10, 2014 5:42 pm

    pevaril wrote:

    E' tutto lecito quello che dici, anche se sui dettagli più tecnici mi trovo in disaccordo, ma evidentemente ciò che i progettisti della Shure dichiaravano all'epoca potrebbero anche essere balle colossali senza alcun fondamento.
    Sull'ultima frase del messaggio farei notare che spesso ci facciamo piacere a tutti i costi testine  che ci piace ascoltare tralasciando quello che correttamente dovrebbe riprodurre. Ma evidentemente il mi piace ha poco a che vedere con la correttezza e la coerenza Laughing Laughing

    Se hai ben letto, le specifiche tecniche da me citate sono quelle che dichiarava Shure ai tempi nella sua brochure pubblicitaria. Direi che erano affermazioni serie e sensate.
    Se vuoi posso scannerizzarti la brochure.
    Embarassed  Embarassed


    


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pepe57 on Mon Nov 10, 2014 5:47 pm

    alanford wrote:piuttosto caro Pietro, visto che hai una vasta esperienza in materia di testine, potresti dirci quale di quelle che tu hai avuto il piacere di ascoltare / possedere nel corso dei tuoi lunghi anni di militanza analogica   rientra nel tema del 3D?


    Beh, le Shure, le Grado, le Nakamichi/Denon, Supex, FR, Miyabi, Ikea/RR e diverse altre ancora.
    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pevaril on Mon Nov 10, 2014 7:32 pm

    pepe57 wrote:

    Se hai ben letto, le specifiche tecniche  da me citate sono quelle che dichiarava Shure ai tempi nella sua brochure pubblicitaria. Direi che erano affermazioni serie e sensate.



    

    Certamente, così come sono altrettanto serie e sensate le parole di Les Watts, capo ingegnere della Shure, il quale ha dichiarato che sia la Ultra 400 che la ML140 nei test di laboratorio erano in grado di tracciare perfettamente un qualsiasi disco al peso di 0.1 g
    Solo per precisare che probabilmente stiamo entrambi riportando notizie parimenti valide e per quanto mi riguarda, certamente non frutto della mia fantasia


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pepe57 on Tue Nov 11, 2014 3:12 pm

    pevaril wrote:

    Certamente, così come sono altrettanto serie e sensate le parole di Les Watts, capo ingegnere della Shure, il quale ha dichiarato che sia la Ultra 400 che la ML140 nei test di laboratorio erano in grado di tracciare perfettamente un qualsiasi disco al peso di 0.1 g
    Solo per precisare che probabilmente stiamo entrambi riportando notizie parimenti valide e per quanto mi riguarda, certamente non frutto della mia fantasia  

    Mi potresti dare il link di questa dichiarazione?
    Grazie
    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  pluto on Tue Nov 11, 2014 4:14 pm

    Nell'attesa, questo è quanto dichiara la Shure. Però il dato della 500, lievemente peggiore rispetto alla 400, consiglia da 1,5 a 1,75 gr include anche il peso dello stabilizzatore. X cui dovremmo essere tra 1 e 1,25 nuda. Che resta comunque un signor tracciamento

    http://cdn.shure.com/uploaded_file/upload/28/us_pro_stylus_cross_reference.pdf

    Stasera diamo un'occhiata al libretto di istruzioni, x il momento godetevi la scatola della 500 Laughing



    Della 400 non so nulla - se posso esservi d'aiuto x la 500....

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  Massimo on Wed Nov 12, 2014 9:06 am

    Bella testina e bella confezione, quale dele due è più bella?


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    spassk522
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2012-01-28
    Età : 62
    Località : Ercolano

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  spassk522 on Tue Nov 18, 2014 9:45 pm

    Appena arrivata Sony XL55Pro, un primo e molto sommario ascolto, notevole, decisamente notevole

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: testine vintage di qualita' passate nell'oblio

    Post  Massimo on Wed Nov 19, 2014 9:45 am

    Bene, devo assolutamente ascoltarla Rolling Eyes


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 12:54 pm