Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Suoni e cervello nella preistoria
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Suoni e cervello nella preistoria

    Share

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Geronimo on Sat Jul 19, 2014 10:16 am

    "UN GRUPPO DI ARCHEOLOGI HA SPERIMENTATO, AI GIORNI NOSTRI, L'EFFETTO SORPRENDENTE SUL CERVELLO UMANO DEI SUONI PRODOTTI ALL'INTERNO DI UNA NECROPOLI PREISTORICA NEL CUORE DI MALTA"


    L’ipogeo di Hal Saflieni è un complesso sotterraneo costruito in tempi molto antichi, verso il 3600 a.C. Si trattava nello stesso tempo di un cimitero (come testimoniano i vari resti umani rinvenuti) e di un tempio, utilizzato per scopi rituali durante il Neolitico dagli abitanti dell'isola del Mediterraneo. Al suo interno, si trova una stanza- detta “La camera dell’Oracolo”- rinomata per l’ eccezionale acustica. Una fama ben meritata.

    I test hanno dimostrato che una voce maschile  modulata su due frequenze- 70 e 114 Hz, quest’ultima identica a quella del tradizionale tamburo sciamanico- è in grado di provocare una impressionante risonanza. Quando lo hanno fatto i ricercatori, si è prodotta un’eco durata ben 8 secondi che si è propagata per l’intero ipogeo, creando un effetto da non credere.

    Suoni basso/baritonali, nel range di 70/130 Hz, si manifestano come fenomeno naturale in altri punti dell’ipogeo, così come avviene anche nel tumulo di Newgrange, una tomba a corridoio del III millennio a.C. edificata in Irlanda. Prove di laboratorio dimostrano che l’esposizione a queste particolari frequenze possa aver effetti sull’attività del nostro cervello.

    Nell’articolo, che sintetizza lo studio presentato durante la conferenza Archaeoacoustics che si è tenuta a Malta nei mesi scorsi, il dottor Paolo Debertolis ha esposto i risultati dei test condotti dall’Unità di Neurofisiologia clinica dell’Università di Trieste. “Ciascun volontario ha la sua personale frequenza di attivazione, sempre compresa tra 90 e 120 Hz. I soggetti con una prevalenza del lobo frontale durante l’esperimento hanno ricevuto idee e pensieri, come accade durante la meditazione, mentre coloro nei quali prevale il lobo occipitale hanno visualizzato delle immagini.”

    Insomma, grazie a questi suoni, gli antichi potevano trovarsi in uno stato alterato di coscienza, senza bisogno di droghe o di altre sostanze chimiche. “Riteniamo praticamente inevitabile che le popolazioni di Malta del Neolitico abbiano scoperto gli effetti acustici dell’Ipogeo e che lo vivessero come un’esperienza straordinaria, strana, persino assurda e ultraterrena”, scrivono poi l’antropologo Ezra Zubrow e lo psicologo Torill Lindstrom .


    http://scienza.panorama.it/spazio/extremamente/malta-aldila-neolitico


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21541
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  pluto on Sat Jul 19, 2014 11:47 am

    Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

    bonvi61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 867
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Età : 55
    Località : Lazise

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  bonvi61 on Sat Jul 19, 2014 1:20 pm

    Farebbe al mio caso, visto che sono uno dei rari ad essere allergico al THC  affraid 

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Banano on Sat Jul 19, 2014 4:54 pm

    Aughh!! Grande capo ha parlato!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Sentenza62
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 679
    Data d'iscrizione : 2013-07-14
    Età : 54
    Località : Firenze

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Sentenza62 on Sun Jul 20, 2014 3:24 am

    pluto wrote:Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

    Altrimenti detto "rincoglionimento senile"    


    _________________
    Ciao,
    Fulvio








    L'ignoranza non ha locazione geografica, non ha colore politico, non ha estrazione sociale, non ha fede religiosa. Riempie soltanto lo spazio vuoto lasciato dal cervello.

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Giordy60 on Tue Jul 22, 2014 10:48 am

    pluto wrote:Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

    sei un'amico !  Laughing 

    io la definirei " ricerca sonica senza alterare lo stato di coscienza "
    ( anche perchè la coscienza è già bella che andata    )


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  colombo riccardo on Wed Jul 23, 2014 10:31 am

    pluto wrote:Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

      

    ciao
    Riki

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21541
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  pluto on Wed Jul 23, 2014 10:58 am

    Vabbe dai, pure io non scherzo  Laughing Laughing 

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  RockOnlyRare on Wed Jul 23, 2014 12:19 pm

    come si riesce a passare dal serio al faceto su qualunque argomento ....
          

    Scherzi a parte vi rendete conto della incredibile capacità costruttive e tecniche dell'antichità ?
    Dovremmo invitarli a sistemarci l'acustica ambientale delle nostre stanze !!!!


      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 11:34 am