Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Suoni e cervello nella preistoria
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Suoni e cervello nella preistoria

    Share
    avatar
    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16140
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Geronimo on Sat Jul 19, 2014 10:16 am

    "UN GRUPPO DI ARCHEOLOGI HA SPERIMENTATO, AI GIORNI NOSTRI, L'EFFETTO SORPRENDENTE SUL CERVELLO UMANO DEI SUONI PRODOTTI ALL'INTERNO DI UNA NECROPOLI PREISTORICA NEL CUORE DI MALTA"


    L’ipogeo di Hal Saflieni è un complesso sotterraneo costruito in tempi molto antichi, verso il 3600 a.C. Si trattava nello stesso tempo di un cimitero (come testimoniano i vari resti umani rinvenuti) e di un tempio, utilizzato per scopi rituali durante il Neolitico dagli abitanti dell'isola del Mediterraneo. Al suo interno, si trova una stanza- detta “La camera dell’Oracolo”- rinomata per l’ eccezionale acustica. Una fama ben meritata.

    I test hanno dimostrato che una voce maschile  modulata su due frequenze- 70 e 114 Hz, quest’ultima identica a quella del tradizionale tamburo sciamanico- è in grado di provocare una impressionante risonanza. Quando lo hanno fatto i ricercatori, si è prodotta un’eco durata ben 8 secondi che si è propagata per l’intero ipogeo, creando un effetto da non credere.

    Suoni basso/baritonali, nel range di 70/130 Hz, si manifestano come fenomeno naturale in altri punti dell’ipogeo, così come avviene anche nel tumulo di Newgrange, una tomba a corridoio del III millennio a.C. edificata in Irlanda. Prove di laboratorio dimostrano che l’esposizione a queste particolari frequenze possa aver effetti sull’attività del nostro cervello.

    Nell’articolo, che sintetizza lo studio presentato durante la conferenza Archaeoacoustics che si è tenuta a Malta nei mesi scorsi, il dottor Paolo Debertolis ha esposto i risultati dei test condotti dall’Unità di Neurofisiologia clinica dell’Università di Trieste. “Ciascun volontario ha la sua personale frequenza di attivazione, sempre compresa tra 90 e 120 Hz. I soggetti con una prevalenza del lobo frontale durante l’esperimento hanno ricevuto idee e pensieri, come accade durante la meditazione, mentre coloro nei quali prevale il lobo occipitale hanno visualizzato delle immagini.”

    Insomma, grazie a questi suoni, gli antichi potevano trovarsi in uno stato alterato di coscienza, senza bisogno di droghe o di altre sostanze chimiche. “Riteniamo praticamente inevitabile che le popolazioni di Malta del Neolitico abbiano scoperto gli effetti acustici dell’Ipogeo e che lo vivessero come un’esperienza straordinaria, strana, persino assurda e ultraterrena”, scrivono poi l’antropologo Ezra Zubrow e lo psicologo Torill Lindstrom .


    http://scienza.panorama.it/spazio/extremamente/malta-aldila-neolitico


    _________________
    "Dovresti fermarti a meditare almeno 20 minuti al giorno.
    A meno che tu non sia troppo occupato.
    In tal caso dovresti meditare per un'ora."


    Antico detto Zen
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 22877
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  pluto on Sat Jul 19, 2014 11:47 am

    Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid
    avatar
    bonvi61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 870
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Età : 56
    Località : Lazise

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  bonvi61 on Sat Jul 19, 2014 1:20 pm

    Farebbe al mio caso, visto che sono uno dei rari ad essere allergico al THC  affraid 
    avatar
    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 11065
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Banano on Sat Jul 19, 2014 4:54 pm

    Aughh!! Grande capo ha parlato!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.
    avatar
    Sentenza62
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 716
    Data d'iscrizione : 2013-07-14
    Età : 55
    Località : Firenze

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Sentenza62 on Sun Jul 20, 2014 3:24 am

    pluto wrote:Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

    Altrimenti detto "rincoglionimento senile"    


    _________________
    Ciao,
    Fulvio








    L'ignoranza non ha locazione geografica, non ha colore politico, non ha estrazione sociale, non ha fede religiosa. Riempie soltanto lo spazio vuoto lasciato dal cervello.
    avatar
    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8738
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  Giordy60 on Tue Jul 22, 2014 10:48 am

    pluto wrote:Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

    sei un'amico !  Laughing 

    io la definirei " ricerca sonica senza alterare lo stato di coscienza "
    ( anche perchè la coscienza è già bella che andata    )


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810

    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3695
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  colombo riccardo on Wed Jul 23, 2014 10:31 am

    pluto wrote:Guarda che di gente con lo "stato alterato di coscienza" e senza bisogno di droghe o alcool, ne conosco parecchi.  
    Non c'era mica bisogno di andare nella necropoli preistorica a Malta. Qua nel forum c'è pieno…

    Giordyyyyyy, Tenenteeeeee   affraid affraid

      

    ciao
    Riki
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 22877
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  pluto on Wed Jul 23, 2014 10:58 am

    Vabbe dai, pure io non scherzo  Laughing Laughing 
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6027
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Suoni e cervello nella preistoria

    Post  RockOnlyRare on Wed Jul 23, 2014 12:19 pm

    come si riesce a passare dal serio al faceto su qualunque argomento ....
          

    Scherzi a parte vi rendete conto della incredibile capacità costruttive e tecniche dell'antichità ?
    Dovremmo invitarli a sistemarci l'acustica ambientale delle nostre stanze !!!!


      Current date/time is Tue May 30, 2017 11:20 am