Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
No Eco Mostro Settimo !
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    No Eco Mostro Settimo !

    Share

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9836
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    No Eco Mostro Settimo !

    Post  Amuro_Rey on Sun Aug 03, 2014 11:32 am

    Solo per segnalare a tutti i biker Lombardi, ma spero che diano un'occhiata anche tutti gli altri, lo schifo che stà avvenendo sul territorio del comune di Settimo Milanese.

    https://www.facebook.com/noecomostrosettimo
    https://noecomostrosettimo.wordpress.com/

    La costruzione di una MEGA-Centrale Elettrica (Interconnector Italia/Svizzera) al posto di oltre 12 ettari di PARCO Agricolo SUD Milano, si avete capito bene, distruggeranno oltre 12 ettari di parco agricolo SUD Milano (costringendo a chiudere anche alcune aziende agricole espropriando i Loro terreni !!!!) per costruire una MEGA Centrale elettrica con edifici si quasi 8 Piani di altezza, tralicci dell'alta tensione, etc ... ed il tutto a poche centinaia di metri da abitazioni che ora vedevano dalle loro finestre il parco

    COMPLIMENTI !  Neutral 

    Nell'anno di EXPO incentrato sull'agricoltura e sulle energie rinnovabili noi in Lombardia cosa facciamo ?? Distruggiamo una grande fetta del aprco agricolo per costruire una centrale Elettrica di vecchia concezione, grazie TERNA !

    FANKULO       

    Gli studi stanno dimostrando che il consumo di energia elettrica sta calando negli ultimi 3 anni per l'insorgere delle energie alternative a cosa servirà questo MOSTRO trà 5 anni quando sarà finito ??
    Perchè non utilizzare tutti i soldi per la costruzione del MOSTRO per la realizzazione di impianti fotovoltaici/eolici ??
    Perchè la Svizzera ci vendo l'energia a quasi il 60% in meno del prezzo di mercato ma poi a noi utenti i signori della Terna (e non solo il solito cartello all'Italiana) continuano a chiedere agli utenti le stesse tariffe ??
    Perchè nessuno parla del problema dei campi elettromagnetici generati dai cavi ad alta tensione e dalle centrali di trasformazione (come pure l'enorme rumore emesso dai congegni per il raffreddamento) ??
    Perchè nessuno parla dell'enorma impatto ambientale di questo MOSTRO ??

    Noi abitanti di Settimo, come dei comuni limitrofi, vedi Cornaredo e Monzoro, ci stiamo organizzando per impedire tutto questo, BASTA
    Dopo TANGENZIALE, mega cantier EXPO, inceneritore "la silla" e "la silla 2" ore pure la mega centrale elettrica, BASTA !

    BASTA speculare e fare soldi sulla salute dei cittadini, BASTA !
    Il nostro Sindaco è con Noi, grande !

    Se dovrà essere, sarà LOTTA    



    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Avian on Sun Aug 03, 2014 11:49 am

    Sì d'accordissimo, ma la mentalità è sempre quella. Ti sei chiesto cosa c'era in quei 12 ettari prima che venissero resi agricoli? Un bosco. E' stato distrutto un bosco per fare un campo agricolo. Come sono stati distrutti in Toscana, Calabria, Molise boschi per fare altrettanti campi agricoli trasformando il territorio in enormi piscine che alla prima pioggerella creano i disastri che sappiamo. Nessuno però ha mai mosso un dito per arginare la piaga dei campi agricoli "ipertrofici". Bha.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  JUSTINO on Sun Aug 03, 2014 12:05 pm

    Avian wrote: Nessuno però ha mai mosso un dito per arginare la piaga dei campi agricoli "ipertrofici". Bha.
    Se il succo della filosofia è questo,allora lasciamo pure che l'interesse economico decida,come sempre ha fatto,della nostra qualità della vita...Bha.

    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Avian on Sun Aug 03, 2014 12:07 pm

    JUSTINO wrote:
    Se il succo della filosofia è questo,allora lasciamo pure che l'interesse economico decida,come sempre ha fatto,della nostra qualità della vita...Bha.

    Mmm mi sa che non hai capito il mio discorso


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  JUSTINO on Sun Aug 03, 2014 12:11 pm

    Avian wrote:Mmm mi sa che non hai capito il mio discorso
    Si me lo auguro,per me per te per tutti...ed il fatto che me lo dici mi fa ben sperare.

    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Avian on Sun Aug 03, 2014 12:27 pm

    Se hai letto bene il mio intervento è iniziato con "sì d'accordissimo". Quindi vanno bene spranghe, bastoni, cortei, sfilate, e ogni altro genere di protesta che ti viene in mente. Tuttavia questa prossima "battaglia", come sempre, non va al di là del suo naso. Tutela gli interessi del quartiere coinvolto, che giustamente deve ribellarsi (una centrale di quel genere è ovviamente più dannosa di un campo agricolo). Non ci siamo però ribellati per 70 anni di "stupro" del nostro territorio. Abusivismo edilizio e agricoltura scriteriata hanno portato (tra i vari mali) al disboscamento con conseguenti erosioni, frane ... il tanto sbandierato dissesto idrogeologico che negli anni scorsi è stata la barzelletta che si raccontava a scuola durante le noiose ore di geografia, oggi ci accorgiamo che ci riguarda e minaccia tutti, non solo un quartiere.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  JUSTINO on Sun Aug 03, 2014 1:52 pm

    Avian wrote:Se hai letto bene il mio intervento è iniziato con "sì d'accordissimo". Quindi vanno bene spranghe, bastoni, cortei, sfilate, e ogni altro genere di protesta che ti viene in mente. Tuttavia questa prossima "battaglia", come sempre, non va al di là del suo naso. Tutela gli interessi del quartiere coinvolto, che giustamente deve ribellarsi (una centrale di quel genere è ovviamente più dannosa di un campo agricolo).
    Spranghe,bastoni ecc ecc non servono ad altro che farsi dipingere così come i poteri forti vogliono...e visto che mi sembra un fatto acclarato che siamo un paese con un livello di giustizia e di informazione medio basso,in alcuni casi peggio di paesi che noi siamo usuali ritenere molto arretrati,la cosa non risulta di così difficile attuazione.Da qui io vedo molto più utile cercare di interessarsi e divulgare quanto più possibile,se non è possibile partecipare attivamente,le scelte dei vari organi incaricati di valutare i progetti nella loro interezza,sopratutto dal punto di vista costi/benefici reali.E poi bisogna conoscere le amministrazioni,viverle,conoscere da vicino chi sono le persone che le costituiscono e quali sono i loro interessi.
    Avian wrote:Non ci siamo però ribellati per 70 anni di "stupro" del nostro territorio. Abusivismo edilizio e agricoltura scriteriata hanno portato (tra i vari mali) al disboscamento con conseguenti erosioni, frane ... il tanto sbandierato dissesto idrogeologico che negli anni scorsi è stata la barzelletta che si raccontava a scuola durante le noiose ore di geografia, oggi ci accorgiamo che ci riguarda e minaccia tutti, non solo un quartiere.  
    Si ok,ma cosa vuol dire?Non pensi che quello che è stato è stato e non si torna indietro e siccome adesso stiamo DAVVERO RASCHIANDO IL BARILE bisogna rendersene conto tutti e cambiare la tendenza/abitudini?Cazzo bisogna fare qualcosa per cambiare le abitudini ed il modo di ragionare degli italiani...
    Vado oltre topic.
    Chi ha figli?Cosa vuole insegnargli?Che nella vita dovranno essere più furbi e figli di buona madre degli altri se vorranno continuare a vivere in Italia?O insegnargli i buoni principi e la maniera di vedere quelle che sono le reali bellezze della vita ed allo stesso tempo arrendersi al fatto che un giorno ti abbandoneranno?

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  enzo66 on Sun Aug 03, 2014 2:40 pm

    Mi pare di aver capito che non sia una centrale per la produzione di energia elettrica ma che il progetto sia un'interfaccia per il collegamento tra la rete svizzera e quella italica.
    Penso che la realizzazione di codesto collegamento sia necessaria in quanto pare che in Italia non siamo più in grado di produrci energia elettrica da soli. Qui a Vado Ligure pare che vogliano chiudere definitivamente due gruppi a ciclo Rankine alimentati a carbone da 330 MW ciascuno dotati di filtri molto avanzati ma che, nonostante ciò, siano tacciati di aver causato un aumento dei casi di cancro nell'area della valle di Vado Ligure.
    Riguardo i decrementi di consumi energetici italici, non credo che siano dovuti alla produzione con energie alternative ma al fatto che sempre più attività industriali chiudono i battenti per produrre altrove.
    Riguardo le energie alternative, purtroppo le turbine eoliche producono quando c'è vento; purtroppo, le cellule fotovoltaiche producono quando c'è il sole mentre, le centrali nucleari svizzere, producono sempre: sia di giorno che di notte.
    Per produrre 1000 MW di picco con turbine eoliche, occorrerebbero circa 1000 turbine eoliche, ciascuna di diametro pari ad 80 m circa installate in zona ben ventosa (Settimo non è zona ventosa) e, per produrre la stessa potenza di picco con il fotovoltaico, occorrerebbero, ad insolazione massima, circa 600 - 700 ettari coperti da pannelli fotovoltaici. Tralasciamo il fatto che il sole, in questo periodo, latita sempre più.
    Le turbine eoliche sono piuttosto rumorose; i pannelli fotovoltaici no però, essendo lisci, non permettono un serio drenaggio dell'acqua piovana e non so quanto siano più belli da vedere rispetto alle turbine eoliche.
    Per installare 1000 turbine eoliche, inoltre, occorrerebbe tagliare tantissimi alberi ma, probabilmente, occorrerebbe tagliarne di più per installare 1000 MW di parco fotovoltaico (quello nella foto sotto è da "soli" 148 MW).
    In tutto questo, l'unica energia alternativa valida parrebbe la riduzione dei consumi attraverso l'educazione degli utenti.
    Bisogna fare attenzione perché l'energia alternativa non è sostitutiva ma, come dice la parola, è solo alternativa e, dietro a questa confusione, fiorisce un business tutt'altro che pulito ed etico.

    Parco fotovoltaico da 148 MW (1/7 di 1000 MW)


    P.S. mi correggo: occorrono circa 2000 ettari per produrre 1000 MW di solare fotovoltaico e non 600 - 700 come scritto erroneamente sopra...


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9836
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Amuro_Rey on Sun Aug 03, 2014 3:48 pm

    Avian wrote:Sì d'accordissimo, ma la mentalità è sempre quella. Ti sei chiesto cosa c'era in quei 12 ettari prima che venissero resi agricoli? Un bosco. E' stato distrutto un bosco per fare un campo agricolo. Come sono stati distrutti in Toscana, Calabria, Molise boschi per fare altrettanti campi agricoli trasformando il territorio in enormi piscine che alla prima pioggerella creano i disastri che sappiamo. Nessuno però ha mai mosso un dito per arginare la piaga dei campi agricoli "ipertrofici". Bha.

    Preferisco un campo agricolo che voglio ricordare fa parte del PARCO AGRICOLO SUD MILANO che 12 ettari di CEMENTO ed amissioni elettromagnetiche o sbaglio ?
    A meno che tu sia un dipendente Terna ...
    Possibile che con la richiesta di energia che stà ormai scendendo da 3 anni a questa parte si possa approvare un progetto del genere ?
    Possibile non investire in energie alternative ?
    Trà 5 anni, quando sarà terminata siamo sicuri servirà ancora oppure rimarrà una delle ormai tante cattedrali del deserto sparse un po' in tutto il territorio nazionale ?
    EXPO 2015 incentrato sull'agricoltura e poi facciamo questo ?

    E' UNO SCHIFO !


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9836
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Amuro_Rey on Sun Aug 03, 2014 3:51 pm

    Avian wrote:Se hai letto bene il mio intervento è iniziato con "sì d'accordissimo". Quindi vanno bene spranghe, bastoni, cortei, sfilate, e ogni altro genere di protesta che ti viene in mente. Tuttavia questa prossima "battaglia", come sempre, non va al di là del suo naso. Tutela gli interessi del quartiere coinvolto, che giustamente deve ribellarsi (una centrale di quel genere è ovviamente più dannosa di un campo agricolo). Non ci siamo però ribellati per 70 anni di "stupro" del nostro territorio. Abusivismo edilizio e agricoltura scriteriata hanno portato (tra i vari mali) al disboscamento con conseguenti erosioni, frane ... il tanto sbandierato dissesto idrogeologico che negli anni scorsi è stata la barzelletta che si raccontava a scuola durante le noiose ore di geografia, oggi ci accorgiamo che ci riguarda e minaccia tutti, non solo un quartiere.  

    Ai ragione da vendere su questo discorso che noi Italia guardiamo sempre al nostro orticello fregandocene di tutto ciò che sta oltre, e questa ed una delle cause che stà portando alla rovina completa di questo che, una volta, era chiamato il "bel paese"  Neutral 
    Io però ritengo sbagliato anche il Tuo atteggiamento di, tanto se ne sono sempre fregati tutti di tutto che mi frega se costruiscono anche una centrale nucleare al posto di un parco a cento metri da casa mia ... sbagliatissimo


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Sentenza62
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 679
    Data d'iscrizione : 2013-07-14
    Età : 54
    Località : Firenze

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Sentenza62 on Sun Aug 03, 2014 3:54 pm

    Questa è una situazione di difficile risoluzione. Purtroppo i consumi pro-capite dagli anni '60 sono aumentati in maniera smisurata. Quelli più grandi come me, forse ricorderanno che in una casa mediamente il contratto per l'energia elettrica era di soli 0,5 kw ed erano più che sufficienti, (lampadine massimo 15w, un frigo e una tv) adesso viaggiamo sui 3 kw minimi spesso insufficienti.


    _________________
    Ciao,
    Fulvio








    L'ignoranza non ha locazione geografica, non ha colore politico, non ha estrazione sociale, non ha fede religiosa. Riempie soltanto lo spazio vuoto lasciato dal cervello.

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9836
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Amuro_Rey on Sun Aug 03, 2014 4:03 pm

    enzo66 wrote:Mi pare di aver capito che non sia una centrale per la produzione di energia elettrica ma che il progetto sia un'interfaccia per il collegamento tra la rete svizzera e quella italica.
    Penso che la realizzazione di codesto collegamento sia necessaria in quanto pare che in Italia non siamo più in grado di produrci energia elettrica da soli. Qui a Vado Ligure pare che vogliano chiudere definitivamente due gruppi a ciclo Rankine alimentati a carbone da 330 MW ciascuno dotati di filtri molto avanzati ma che, nonostante ciò, siano tacciati di aver causato un aumento dei casi di cancro nell'area della valle di Vado Ligure.
    Riguardo i decrementi di consumi energetici italici, non credo che siano dovuti alla produzione con energie alternative ma al fatto che sempre più attività industriali chiudono i battenti per produrre altrove.
    Riguardo le energie alternative, purtroppo le turbine eoliche producono quando c'è vento; purtroppo, le cellule fotovoltaiche producono quando c'è il sole mentre, le centrali nucleari svizzere, producono sempre: sia di giorno che di notte.
    Per produrre 1000 MW di picco con turbine eoliche, occorrerebbero circa 1000 turbine eoliche, ciascuna di diametro pari ad 80 m circa installate in zona ben ventosa (Settimo non è zona ventosa) e, per produrre la stessa potenza di picco con il fotovoltaico, occorrerebbero, ad insolazione massima, circa 600 - 700 ettari coperti da pannelli fotovoltaici. Tralasciamo il fatto che il sole, in questo periodo, latita sempre più.
    Le turbine eoliche sono piuttosto rumorose; i pannelli fotovoltaici no però, essendo lisci, non permettono un serio drenaggio dell'acqua piovana e non so quanto siano più belli da vedere rispetto alle turbine eoliche.
    Per installare 1000 turbine eoliche, inoltre, occorrerebbe tagliare tantissimi alberi ma, probabilmente, occorrerebbe tagliarne di più per installare 1000 MW di parco fotovoltaico (quello nella foto sotto è da "soli" 148 MW).
    In tutto questo, l'unica energia alternativa valida parrebbe la riduzione dei consumi attraverso l'educazione degli utenti.
    Bisogna fare attenzione perché l'energia alternativa non è sostitutiva ma, come dice la parola, è solo alternativa e, dietro a questa confusione, fiorisce un business tutt'altro che pulito ed etico.

    Parco fotovoltaico da 148 MW (1/7 di 1000 MW)


    P.S. mi correggo: occorrono circa 2000 ettari per produrre 1000 MW di solare fotovoltaico e non 600 - 700 come scritto erroneamente sopra...

    Ci sono un po' di errori in quello che dici e che è proprio quello che vogliono i sig. della Terna, è vero non è una centrale di produzione ma di CONVERSIONE, cambia poco, la corrente viene prelevata da una centrale nucleare in Svizzera in alternata, convertita in continua dalla postazione "mostro-gemella" in Piemonte , comune di Pallanzeno Valdossola 2500 anime che si vedranno costruita una centrale più grande dell'intero paese (ASSURDO !!) per poi farsi tutta la tratta in continua ancora su tralicci (ma perché non farli interrati ????) e poi arrivare all'atra centrale si CONVERSIONE a Settimo Milanese per essere nuovamente trasformata in alternata
    Ora una centrale di CONVERSIONE è un campo di fiorellini e margherite ?
    NO !
    Si tratta di un immensa area con edifici di 8 PIANI (ripeto 8 PIANI !!!!) con tralicci, con apparecchiature per il raffreddamento degli apparati di conversione che producono un  baccano in DB non indifferente ed il tutto a pochi metri da un centro abitato che prima si affacciava sul PARCO AGRICOL§O SUD MILANO, ora su di un muro !
    Ed i campi elettromagnetici dei cavi e dei gruppi di conversione ?
    Diciamo che sono terapeutici per i dolori reumatici ?
    Vorrei anche ricordare che da tre anni a questa parte, dati alla mano reperibili da qualsiasi fonte on line sono pubblici, la richiesta di energia sta calando ed anche di molto
    Perché ?
    Perché ormai in Italia non ci sono più grandi aziende, la crisi internazionale, le nuove energie, etc ...
    A senso tutto questo per una centrale che sarà operativa trà NON prima di 5 anni, cioè nel 2019 ?
    A senso ?

    Per me e per moltissime altre persone NO, purtroppo la disinformazione, voluta dalla Terna, crea parecchie incomprensioni e quà già sono saltate fuori, basta però documentarsi bene, leggere non lasciarsi travolgere dagli eventi come accade sempre in questo paese per aprire gli occhi verso una nuova nefandezza  Neutral


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9836
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Amuro_Rey on Sun Aug 03, 2014 4:07 pm

    Sentenza62 wrote:Questa è una situazione di difficile risoluzione. Purtroppo i consumi pro-capite dagli anni '60 sono aumentati in maniera smisurata. Quelli più grandi come me, forse ricorderanno che in una casa mediamente il contratto per l'energia elettrica era di soli 0,5 kw ed erano più che sufficienti, (lampadine massimo 15w, un frigo e una tv) adesso viaggiamo sui 3 kw minimi spesso insufficienti.

    Ragazzi documentatevi meglio i consumi di energia negli ultimi 3 anni sono calati ed il trend è di continuo calo anche nei prossimi anni, dati pubblici
    L'italia non ha più aziende come in passato e trà 5 anni la richiesta sarà ancora meno cosa farà questo mostro ?
    Starà aperto un paio di anni per poi lavorare a metà e poi chiudere come già hanno fatto un paio di centrali, sempre targate Terna qua in Lombardia proprio perché non vi è più richiesta ?
    Quà ci sono sotto latri interessi PRIVATI mascherati dalle solite scuse, l'Italia non produce corrente, ce lo chiede l'Europa, tutte palle tutte scusa che non reggono ad una più attenta analisi   


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  enzo66 on Sun Aug 03, 2014 5:56 pm

    Amuro_Rey wrote:Ci sono un po' di errori in quello che dici e che è proprio quello che vogliono i sig. della Terna, è vero non è una centrale di produzione ma di CONVERSIONE, cambia poco, la corrente viene prelevata da una centrale nucleare in Svizzera in alternata, convertita in continua dalla postazione "mostro-gemella" in Piemonte , comune di Pallanzeno Valdossola 2500 anime che si vedranno costruita una centrale più grande dell'intero paese (ASSURDO !!) per poi farsi tutta la tratta in continua ancora su tralicci (ma perché non farli interrati ????) e poi arrivare all'atra centrale si CONVERSIONE a Settimo Milanese per essere nuovamente trasformata in alternata
    Ora una centrale di CONVERSIONE è un campo di fiorellini e margherite ?
    NO !
    Si tratta di un immensa area con edifici di 8 PIANI (ripeto 8 PIANI !!!!) con tralicci, con apparecchiature per il raffreddamento degli apparati di conversione che producono un  baccano in DB non indifferente ed il tutto a pochi metri da un centro abitato che prima si affacciava sul PARCO AGRICOL§O SUD MILANO, ora su di un muro !
    Ed i campi elettromagnetici dei cavi e dei gruppi di conversione ?
    Diciamo che sono terapeutici per i dolori reumatici ?
    Vorrei anche ricordare che da tre anni a questa parte, dati alla mano reperibili da qualsiasi fonte on line sono pubblici, la richiesta di energia sta calando ed anche di molto
    Perché ?
    Perché ormai in Italia non ci sono più grandi aziende, la crisi internazionale, le nuove energie, etc ...
    A senso tutto questo per una centrale che sarà operativa trà NON prima di 5 anni, cioè nel 2019 ?
    A senso ?

    Per me e per moltissime altre persone NO, purtroppo la disinformazione, voluta dalla Terna, crea parecchie incomprensioni e quà già sono saltate fuori, basta però documentarsi bene, leggere non lasciarsi travolgere dagli eventi come accade sempre in questo paese per aprire gli occhi verso una nuova nefandezza  Neutral
    Quali errori?
    Ho solo scritto che potrebbero fare di peggio: una centrale eolica di grande potenza avrebbe un impatto maggiore per non parlare di una fotovoltaica e, anche in questi casi, i campi elettro-magnetici sarebbero generati lo stesso (ammesso che i campi elettromagnetici a bassa frequenza abbiano influenze sulla salute: cosa della quale si fa gran terrorismo ma non ci sono evidenze scientifiche solide).
    Certo che, se facessero tutto interrato, almeno non si vedrebbe nulla ma, come ovvio, i costi sarebbero maggiori per un'opera che, forse, serve a poco.
    Forse perché, visto il trend di chiudere le centrali elettriche nostrane, ormai di gestione troppo costosa, è ritenuto conveniente importare sempre più energia elettrica dall'estero per poi rivenderla a caro prezzo.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  Avian on Sun Aug 03, 2014 7:05 pm

    Amuro_Rey wrote:
    Io però ritengo sbagliato anche il Tuo atteggiamento di, tanto se ne sono sempre fregati tutti di tutto che mi frega se costruiscono anche una centrale nucleare al posto di un parco a cento metri da casa mia ... sbagliatissimo

    No no ... il mio è tutt'altro atteggiamento come ho cercato di far capire. Se davanti casa mia dovessero togliere la 50ina di alberi di pino che ci sono per costruire una centrale elettrica reagirei e reagirei con la medesima veemenza se mi mettessero un orto. Impoverendo il terreno e depredandolo di quegli alberi si andrebbe a creare una piscina incontrollabile in un territorio declivio ad alta densità abitativa. Gli esiti sarebbero altrettanto drammatici. Questa è prevenzione, ed è ora di capirlo. Se ancora non siete convinti di quali danni crei un certo tipo di "agricoltura" (non credo sia questo comunque il nostro caso) basta guardare al dramma del Madagascar e alle sue coltivazioni di agave.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: No Eco Mostro Settimo !

    Post  enzo66 on Sun Aug 03, 2014 7:22 pm

    Il fatto è che qualunque attività, antropica o meno, ha delle conseguenze. Tali conseguenze possono consistere in cambiamenti più o meno sensibili o, meglio, più o meno accettabili a seconda di quanto vantaggio o nocumento pensiamo che ce ne derivi.
    Il nostro atteggiamento antropocentrico ci aiuta a pensare che anche le conseguenze di fenomeni naturali siano attribuibili ad attività umane quando queste ultime, se non causa, ne possono comunque aggravare le conseguenze.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 5:01 pm