Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
lavoro impossibile
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    lavoro impossibile

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    lavoro impossibile

    Post  Cricetone on Sat Aug 23, 2014 6:53 pm

    la media delle richieste negli annunci è questa:
    esperienza di almeno 3-5 anni continuativi, conoscenza obbligatoria di innumerevoli programmi,partita iva(così neanche ti assumono),residenza in zona,offerte di stage,lavoro a tempo determinato di 3 max 6 mesi,se trovi un annuncio buono poi ti danno 6-800euro lordi,e se togli l'affitto,bollette ed ilc ibo,ti rimangono forse cento euro al mese...se anche volessi cambiare città,e come faresti a mantenerti?vorresti seguire un corso particolare a pagamento?devi trasferirti per forza perchè non hai nulla nelle vicinanze.e trasferirti senza avere un lavoro per fare un corso a pagamento,ed in piu pagare l'affitto è impossibile.ti chiedono esperienza di anni ed anni,ma se sei giovane non puoi averla,se hai 40 anni sei vecchio.vorresti aprirti un'attività,ma tra tasse,pizzo,bollette e benzina che ti rimane?

        

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10873
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: lavoro impossibile

    Post  Banano on Sun Aug 24, 2014 2:23 am

    Concordo con te e l'inevitabile frustrazione, ma ahimè troppo tagliente e politico come 3d per commentare.


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: lavoro impossibile

    Post  enzo66 on Sun Aug 24, 2014 10:21 am

    Considerato:

    - che le attività produttive sono schiacciate sempre più da normative quasi impossibili da applicare già di per loro vessatorie e, per di più, interpretate troppo spesso in modo ancor più vessatorio ed aleatorio dai vari funzionari preposti al controllo della loro applicazione,

    - che sono inventate sempre nuove tasse e gabelle locali e statali, spesso, decise all'ultimo momento (tutto in deroga allo statuto del contribuente) e, ciò, rende difficile starci dietro anche da parte dei professionisti aumentando la probabilità di sanzioni ed ipoteche,

    - che la macchina statale è sempre più costosa per il cittadino in quanto sempre più corrotta (forse sarebbe meglio parlare di concussione),

    - varie ed eventuali,

    direi che, al momento, nonostante tutto, stiamo ancora vivendo un periodo di "boom" economico nel senso che il peggio deve ancora venire in quanto sta tutto implodendo, inevitabilmente, con velocità che aumenta in modo esponenziale.

    Quanto sopra è trasversale: non dipende dalla fazione politica al governo, anzi, credo che l'illusione più fatale possa essere il pensare che dipenda dalla fazione politica al governo.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: lavoro impossibile

    Post  ispanico on Sun Aug 24, 2014 4:30 pm

    Il punto è, a mio modesto avviso che dall'alto della cosidetta EUROPA BENE qualcuno (chissà chi?) si è messo in testa che ci sono solamente conti da quadrare e null'altro. Devi lavorare di più? e chissenefrega se poi fai un infarto sul posto di lavoro. Sei un giovane in cerca di prima occupazione? Vi rimando al post di apertura del Cricetone per cui: o così o pomì e ti arrangi come capita (e stai in casa coi genitori/nonni fino a 40/50 anni. Perdi il lavoro a mezza età per un motivo oggi molto in voga tipo azienda che chiude e quant'altro di simile? ..zzi tuoi !! Per bene che ti vada vai a fare il corriere (tipo SDA, Bartolini ecc) per 600/700€/mese lordi e i bisogni li fai sul mezzo poi ammesso che ti avanza tempo se puoi mangi un panino (con alle spalle e davanti qualcosa come 11-12 ore di lavoro al giorno. Se invece ti va di schifo non ti colloca più nessuno perchè ritenuto troppo vecchio per il mondo del lavoro. Con buona pace delle belle tante parole che sono state spese ANCHE da questo governo al suo insediamento in materia di lavoro. Lasciamo stare per un attimo di chi sono le colpe e come siamo giunti a questo (che è già il fondo secondo me) ma tutto ciò l'abbiamo voluto (sarebbe meglio dire l'hanno ma non vorrei scatenare nulla Embarassed ) per accontentare una classe imprenditoriale che ha sfasciato il paese (il nome FIAT pardòn FCA dovrebbe far riflettere) e il mondo del lavoro in questo paese. Non me ne vogliano quelle persone che si sono fatte da sole come si suol dire e sono ogni giorno presenti coi loro dipendenti difendendo i loro averi e lavori con le unghie, ma tutto ciò è un dato di fatto incontrovertibile. Oggi più di prima se non sei paraculato o parente di.....il lavoro te lo scordi, o così o pomì...prendere o lasciare.

    Scusate se mi sono dilungato e spero che ciò non sia di cattivo auspicio per il prosieguo della discussione ma ci tenevo a scrivere quanto sopra perchè al di là di tutto è la cruda realtà di questi ultimi anni.

    Un salutone a tutti.  cheers 

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: lavoro impossibile

    Post  Cricetone on Mon Aug 25, 2014 10:06 am

    tanto tra 15 anni andremo a lavorare in kenya,visto che i cinesi stanno investendo in africa

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Mon Aug 25, 2014 11:04 am

    In ambito informatico le cose sono disastrose, vogliono persone con meno di 35 anni con esperienze complessive di 30-40 anni, non esagero, e le vogliono pagare come uno junior al primo lavoro.

    Tanto il disperato di turno disposto ad accettare queste clausule vessatorie prima o poi lo trovano.

    Figurati le speranze che hai se sei uno che ha passato i 60 anni, oltre 20 di esperienza informatica e che ha un contratto in essere tuttora precario con le tariffe ancora di 10 anni fa... buttano il cv prima di leggerlo...


    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: lavoro impossibile

    Post  piero on Mon Aug 25, 2014 12:14 pm

    ok, avete bisogno di un'iniezione di ottimismo.

    vogliamo parlare di quando sei in proprio e passi più tempo per farti pagare che nel progettare marchi, adv, cataloghi ecc...?

    Laughing quasi quasi mi metto a fare l'idraulico, l'altro giorno mi si è rotto un rubinetto, ne ho chiamati due, entrambi mi hanno dato buca

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Mon Aug 25, 2014 12:53 pm

    piero wrote:ok, avete bisogno di un'iniezione di ottimismo.

    vogliamo parlare di quando sei in proprio e passi più tempo per farti pagare che nel progettare marchi, adv, cataloghi ecc...?

    Laughing quasi quasi mi metto a fare l'idraulico, l'altro giorno mi si è rotto un rubinetto, ne ho chiamati due, entrambi mi hanno dato buca

    Non c'è dubbio che se lavori in proprio e fai un mestiere come l'idraulico e ci sai fare, tu possa guadagnare di più che a fare l'ingegnere informatico, anche perchè con l'aumentare del lavoro fai lavorare il classico estracomunitario pagato un tozzo di pane e tu controlli solo che lavori bene.

    Oramai i soli lavori redditizi sono quelli che devi per forza fare logisticamente in Italia e di cui non si può fare a meno, a patto di essere il capo e che non possa esserci la concorrenza dei centri commerciali o di internet.

    I peggiori e meno pagati sono quelli che si possono fare all'estero, dalla produzione industriale alla consulenza telefonica all'informatica, oppure su internet (vendita al dettaglio etc etc).


    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: lavoro impossibile

    Post  ispanico on Mon Aug 25, 2014 5:03 pm

    Quella di lavorare su internet sembrava un'opzione accettabile ma a conti fatti qualunque sia il tuo lavoro virtuale sei sempre sottopagato e nella peggiore delle ipotesi non vedi neanche i quattrini promessi. So di persone ampiamente gabbate in fase di pagamenti. Dio ce ne scampi!

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Mon Aug 25, 2014 11:09 pm

    ispanico wrote:Quella di lavorare su internet sembrava un'opzione accettabile ma a conti fatti  qualunque sia il tuo lavoro virtuale sei sempre sottopagato e nella peggiore delle ipotesi non vedi neanche i quattrini promessi. So di persone ampiamente gabbate in fase di pagamenti. Dio ce ne scampi!

    Io per internet intendevo i negozi online come Amazon Eprice etc etc che se fanno un ottimo servizio e prezzi da una parte però uccidono la concorrenza dei ventidori al dettaglio dall'altra.


    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: lavoro impossibile

    Post  piero on Tue Aug 26, 2014 9:41 am

    il trend ormai è quello, i negozi "reali" sono destinati a diventare una rarità. non per altro, i costi digestione di un negozio fisico non sono comparabili con uno store on line e la crescita dell' E-Commerce è inevitabile

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Tue Aug 26, 2014 10:24 am

    piero wrote:il trend ormai è quello, i negozi "reali" sono destinati a diventare una rarità. non per altro, i costi digestione di un negozio fisico non sono comparabili con uno store on line e la crescita dell' E-Commerce è inevitabile

    Non c'è dubbio che sia così, infatti ho scritto che si salvano solo quelli che richiedono la presenza "fisica" del cliente, ma anche per molti di questi, vedi la ristorazione, il proliferare selvaggio della concorrenza è critico per tutti, per fortuna almeno nelle grandi città la selezione la fanno la qualità o comunque il rapporto qualità prezzo. Il passaparola è molto importante in queste circostanze.
    Chi lavora male o è troppo caro è destinato a sparire.

    A Milano capita di vedere di sabato sera (zona P.le Susa) due pizzerie a 100 m di distanza, in una ci sono solo i proprietari, nell'altra devi fare la coda per trovare posto o prenotare con giorni di anticipo.
    Indovinate quale è la migliore !!! Per inciso si chiama come il mitico locale di cabaret spostato da qualche anno da città studi verso il monumentale, e fa una delle più buone pizze mai assaggiate in vita mia.


    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 563
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 55
    Località : Brunico (BZ)

    Re: lavoro impossibile

    Post  confortably numb on Tue Aug 26, 2014 11:35 am

    E i negozi di hi-fi? sunny Tanti hanno ancora molte remore ad acquistare online.


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    Docet 10/D - DT990pro - HD565 - SR60i
    Airtech Alfa - Neutral Cable Mantra 2 - Mogami By Pierpabass

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Tue Aug 26, 2014 12:16 pm

    confortably numb wrote:E i negozi di hi-fi? sunny Tanti hanno ancora molte remore ad acquistare online.

    Beh se io decido di acquistare il tale apparecchio modello x di tal marca y, può anche avere senso farlo su internet ammesso e non concesso che sia una marca trattata dal venditore.

    Però se si comincia con accordarsi con il negoziante, che te lo fa provare a domicilio, magari scegliendo tra varie soluzioni, è evidente che non ci sia paragone tra i due servizi offerti, anche se magari costano un po' di più.

    Senza contare che ci sono marchi "di nicchia" che al massimo si possono ordinare direttamente online dal produttore ma difficilmente troverai in vendita nei siti e-commerce.

    Insomma io per l'hi-fi sono sempre dell'idea di provare prima di comprare e di fidarmi dei negozianti che meglio conosco, oso pensare che se sei un cliente di vecchia data non gli convenga di fregarti, fermo restando il loro interesse a promuovere i loro marchi preferiti.
    Certo che se poi devo scegliere tra una coppia di casse che hanno in casa magari in prova da un anno, ed un'altra che devono ordinare nuova apposta per te, è ovvio che ci pensi un bel po' (anche perchè da giovanissimo ci ho lavorato pure io in un negozio di hi-fi e so come funziona la promozione di apparecchi che sono rimasti "in casa", magari validissimi ma che rischiano di restare sul gobbo o perchè sta per uscire il nuovo modello....)


    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 563
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 55
    Località : Brunico (BZ)

    Re: lavoro impossibile

    Post  confortably numb on Tue Aug 26, 2014 12:32 pm

    Chiaro come il sole...e concordo su tutta la linea.
    La faccenda é che sono sempre piú le persone (e non vale solo per l'hifi) che vanno in negozio, provano e riprovano quanto intendono acquistare (occhiali da sole o scarpe da jogging, jeans o cellulari) e poi se lo ordinano online. Con sommo gaudio del negoziante che ha perso tempo, soldi e pazienza. Non c'é da meravigliarsi che chiudano bottega.
    Come fai a fare concorrenza ad Amazon, ecc?


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    Docet 10/D - DT990pro - HD565 - SR60i
    Airtech Alfa - Neutral Cable Mantra 2 - Mogami By Pierpabass

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Tue Aug 26, 2014 12:43 pm

    confortably numb wrote:Chiaro come il sole...e concordo su tutta la linea.
    La faccenda é che sono sempre piú le persone (e non vale solo per l'hifi) che vanno in negozio, provano e riprovano quanto intendono acquistare (occhiali da sole o scarpe da jogging, jeans o cellulari) e poi se lo ordinano online. Con sommo gaudio del negoziante che ha perso tempo, soldi e pazienza. Non c'é da meravigliarsi che chiudano bottega.
    Come fai a fare concorrenza ad Amazon, ecc?

    Vero, beh questi rientrano un po' nella categoria degli  st:frusta: ... specie in campo hi-fi se il negoziante è disponibile a portarti l'apparecchio a domicilio, ma in quel caso lo puoi fare una volta sola perchè la seconda giustamente ti manda a quel paese se vede che hai in casa l'apparecchio uguale a quello che ti ha fatto provare

    Certo che se amazon ti offre un cd a 5 euro meno, spedizione in 2 gg gratis e per di più te lo fa ascoltare e scaricare con il cloud un secondo dopo che lo hai ordinato, è evidente che non si sia speranza per il negoziante al dettaglio.

    Per i cellulari, i negozianti possono salvarsi con i contratti con le compagnie telefoniche comprensivi del cellulare, è forse il solo modo per sopravvivere per gli addetti al settore.

    Comunque è indubbio che gran parte dei negozi al dettaglio sono a fortissimo rischio di sparizione sopraffatti da megastore, ipermercati ed internet. Al limite si salvano quelli dei piccoli paesi che non hanno megastore nei paraggi.


    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 563
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 55
    Località : Brunico (BZ)

    Re: lavoro impossibile

    Post  confortably numb on Tue Aug 26, 2014 2:03 pm

    Circa due mesi fa ha chiuso l'ultimo negozio di hifi della mia zona. Ultimamente si salvava con il video (tv in primis, soprattutto dall'avvento di plasma, lcd e led).
    Ma l'hifi la vendeva a prezzo di listino, massimo ti levava i 50€. Mi ha offerto delle SF Concertino ultima serie (la peggiore dicono) a 1.000€, diffusore in magazzino da sei anni.
    Capisco che sia dura, ma quel diffusore lì sei anni fa lo vendevano a 1.000€.
    Cosí non campi mica, e ti credo che ci si rivolge al web...

    Avevo chiesto un cavo di ricambio per la Sennheiser 565 Ovation, mi han detto che non si riesce piú ad avere. È bastato un click e Thomann in tre giorni me l'ha fatto arrivare a casa.
    Buono si, ma fesso no.
    Solo un esempio, ma credo che con questa crisi parecchi dilettanti o chi non si é adeguato ai tempi che corrono, dovrá o ha giá cambiato mestiere. Che poi con questa scusa ci sia chi ne approfitta per darti stipendi da fame o prenderti per il collo, é un'altra faccenda.


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    Docet 10/D - DT990pro - HD565 - SR60i
    Airtech Alfa - Neutral Cable Mantra 2 - Mogami By Pierpabass

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Tue Aug 26, 2014 2:34 pm

    confortably numb wrote:Circa due mesi fa ha chiuso l'ultimo negozio di hifi della mia zona. Ultimamente si salvava con il video (tv in primis, soprattutto dall'avvento di plasma, lcd e led).
    Ma l'hifi la vendeva a prezzo di listino, massimo ti levava i 50€. Mi ha offerto delle SF Concertino ultima serie (la peggiore dicono) a 1.000€, diffusore in magazzino da sei anni.
    Capisco che sia dura, ma quel diffusore lì sei anni fa lo vendevano a 1.000€.
    Cosí non campi mica, e ti credo che ci si rivolge al web...

    Avevo chiesto un cavo di ricambio per la Sennheiser 565 Ovation, mi han detto che non si riesce piú ad avere. È bastato un click e Thomann in tre giorni me l'ha fatto arrivare a casa.
    Buono si, ma fesso no.
    Solo un esempio, ma credo che con questa crisi parecchi dilettanti o chi non si é adeguato ai tempi che corrono, dovrá o ha giá cambiato mestiere. Che poi con questa scusa ci sia chi ne approfitta per darti stipendi da fame o prenderti per il collo, é un'altra faccenda.

    Beh penso che questo sia inevitabile nelle piccole realtà, a Milano se non ci sai fare chiudi in un mese, con la concorrenza che c'è, non sarà come negli anni 80 ma comunque una decina di centri hi-fi validi e competenti ci sono tra Milano ed Hinterland se non più.
    Comunque le spese che ha un negozio, e gli investimenti per gli apparecchi in esposizione e prova sono imponenti, inevitabile che non ci sia paragone con il web, ma anche il servizio è completamente diverso.

    Ad esempio nei pc desktop, io da sempre preferisco rivolgermi ad un piccolo negozio che vende comunque su ordinazione (quindi con giacenza praticamente nulla) ma fa un'assistenza di prim ordine, piuttosto che comprare sul web.
    Sul web ci compro una periferica, un hd e via dicendo ma il pc assemblato anche se sono un esperto preferisco che lo facciano loro che ne rispondono se qualcosa non va come dovrebbe (e con gli assemblati capita fin troppo spesso che ci siano componenti che fanno le bizze tra di loro...).
    Ovvio che se devo prendere un portatile il discorso cambia completamente non essendoci alcuna configurazione e settaggio da fare.


    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: lavoro impossibile

    Post  ispanico on Tue Aug 26, 2014 11:17 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Io per internet intendevo i negozi online come Amazon Eprice etc etc che se fanno un ottimo servizio e prezzi da una parte però uccidono la concorrenza dei ventidori al dettaglio dall'altra.

    Come non detto, si vede che avevo capito al volo. affraid

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: lavoro impossibile

    Post  Cricetone on Thu Aug 28, 2014 9:39 am

    volevo segnalare questi due libri davvero utilissimi,sia per l'argomento principale,sia per imparare un pò di marketing e "vendersi" meglio

    http://www.amazon.it/Crea-lavoro-che-vuoi-Sperling-ebook/dp/B009W5XJ34/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=undefined&sr=1-2&keywords=lavoro

    http://www.amazon.it/compilare-curriculum-efficace-trovare-lavoro-ebook/dp/B00FMO3NBC/ref=sr_1_3?s=books&ie=UTF8&qid=undefined&sr=1-3&keywords=lavoro

    tra l'altro sono i primi due libri digitali che compro,e che sto leggendo sul mio xperia sunny

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: lavoro impossibile

    Post  RockOnlyRare on Thu Aug 28, 2014 11:11 pm

    Cricetone wrote:volevo segnalare questi due libri davvero utilissimi,sia per l'argomento principale,sia per imparare un pò di marketing e "vendersi" meglio

    http://www.amazon.it/Crea-lavoro-che-vuoi-Sperling-ebook/dp/B009W5XJ34/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=undefined&sr=1-2&keywords=lavoro

    http://www.amazon.it/compilare-curriculum-efficace-trovare-lavoro-ebook/dp/B00FMO3NBC/ref=sr_1_3?s=books&ie=UTF8&qid=undefined&sr=1-3&keywords=lavoro

    tra l'altro sono i primi due libri digitali che compro,e che sto leggendo sul mio xperia sunny

    I consigli sono ottimi, ma ce ne vorrebbe un altro... come convincere un datore di lavoro a considerare (non dico scegliere, almeno leggere il CV e fare un colloquio) anche chi ha superato i 50 anni , ed un secondo, come ottenere una tariffa lavorativa equa se la concorrenza viene da stranieri disposti a lavorare magari in nero alla metà di quello che chiedi, anche se magari sei tre volte più esperto ?

    La sola risposta che mi viene è che se vuoi avere una chance devi andartene dall'Italia, ma per farlo devi essere relativamente giovane, mica puoi proprorti all'estero se sei vicino all'età della pensione !!!


      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 4:30 pm