Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Share

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Mon Sep 22, 2014 11:24 pm

    Qualcuno possiede o ha ascoltato uno dei seguenti amplificatori?

    1) Rega Brio R
    2) Vincent SV-400
    3) Onix A65


    Quale consigliereste e perche' ? (O quale sconsigliereste assolutamente e perche' ?)

    Nella stessa fascia di prezzo (500-800 euro), potenza 50 Watt su 8 ohm, buon generatore di corrente c'e' qualcosa di meglio ?

    Grazie per eventuali risposte.



    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  aircooled on Mon Sep 22, 2014 11:38 pm

    il primo, il cinese neppure per regalo il terzo troppo scuro come suono
    erogatori di corrente nuovi a quel prezzo non esistono
    sotto i 500 c'è anche il Vela Audio


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Mon Sep 22, 2014 11:47 pm

    Quindi tra i tre il Vincent? (oppure il Vela Audio da te indicato?)
    O nessuno dei tre?

    Oppure un piu' classico Nad o Marantz?


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Luca58 on Tue Sep 23, 2014 12:17 pm

    La scelta di un ampli dipende necessariamente da quali diffusori deve pilotare, che a loro volta dipendono dal genere di musica che si ascolta e dalle condizioni di ascolto.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Tue Sep 23, 2014 7:37 pm

    aircooled wrote:il primo, il cinese neppure per regalo il terzo troppo scuro come suono
    erogatori di corrente nuovi a quel prezzo non esistono
    sotto i 500 c'è anche il Vela Audio

    Come mai il Rega neppure per regalo? Ha problemi ? (NB: per capire).


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 563
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 55
    Località : Brunico (BZ)

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  confortably numb on Tue Sep 23, 2014 8:53 pm

    No, hai capito male: lui sceglierebbe il primo, il secondo (il cinese) no. sunny


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    Docet 10/D - DT990pro - HD565 - SR60i
    Airtech Alfa - Neutral Cable Mantra 2 - Mogami By Pierpabass

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Tue Sep 23, 2014 9:00 pm

    Luca58 wrote:La scelta di un ampli dipende necessariamente da quali diffusori deve pilotare, che a loro volta dipendono dal genere di musica che si ascolta e dalle condizioni di ascolto.

    Musica classica da camera (strumenti, piccoli gruppi), rock progressive, rock anni 70-80, rock melodico, rock classico, piccoli gruppi, jazz, fusion, cantanti (soprattutto voci femminili), cantautori italiani.
    Casse bookshelf due vie piu' tweeter a nastro, 89 db di efficienza.
    Ascolto tranquillo in appartamento in condominio, soprattutto serale (con problemi di volume per evitare lamentele dei vicini). Ambiente di ascolto sala, superficie 20-25 metri quadrati al massimo. Ambiente non insonorizzato tecnicamente ma con divani, mobili e senza particolari riflessioni (ambiente abbastanza neutro).
    Ascolto rilassato, volume medio-basso, amo una risposta abbastanza dolce e neutrale. (Non ascolto ad alto volume per problemi logistici, mi piacciono i bassi ma da casse bookshelf con mid-woofer contenuto i miracoli non si possono fare, mi piacciono le voci calde, naturali, medi corretti e non invadenti, acuti estesi ma non invadenti e non metallici).

    Il budget (volente o nolente) e' quello che e'. (max 800-900 euro).

    Casse sostituibili in futuro con delle Focal ma non in tempi brevi, quindi ampli bensuonante, economico, e versatile per eventuali upgrade. Ascolto molto in cuffia oltre ad una certa ora (post nelle sessioni relative alle cuffie). Per le cuffie sono attrezzato con impianto a parte.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Tue Sep 23, 2014 9:02 pm

    confortably numb wrote:No, hai capito male: lui sceglierebbe il primo, il secondo (il cinese) no. sunny

    OK !! grazie, in effetti rileggendo ora mi torna di piu'. Il Rega mi attraeva ed era al primo posto nella mia eventuale futura scelta. C'era una virgola che non avevo letto. affraid
    Grazie
    Infatti ero convinto fosse inglese e non con gli occhi a mandorla.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Luca58 on Wed Sep 24, 2014 11:30 am

    apeschi wrote:

    Musica classica da camera (strumenti, piccoli gruppi), rock progressive, rock anni 70-80, rock melodico, rock classico, piccoli gruppi, jazz, fusion, cantanti (soprattutto voci femminili), cantautori italiani.
    Casse bookshelf due vie piu' tweeter a nastro, 89 db di efficienza.
    Ascolto tranquillo in appartamento in condominio, soprattutto serale (con problemi di volume per evitare lamentele dei vicini). Ambiente di ascolto sala, superficie 20-25 metri quadrati al massimo. Ambiente non insonorizzato tecnicamente ma con divani, mobili e senza particolari riflessioni (ambiente abbastanza neutro).
    Ascolto rilassato, volume medio-basso, amo una risposta abbastanza dolce e neutrale. (Non ascolto ad alto volume per problemi logistici, mi piacciono i bassi ma da casse bookshelf con mid-woofer contenuto i miracoli non si possono fare, mi piacciono le voci calde, naturali, medi corretti e non invadenti, acuti estesi ma non invadenti e non metallici).

    Il budget (volente o nolente) e' quello che e'. (max 800-900 euro).

    Casse sostituibili in futuro con delle Focal ma non in tempi brevi, quindi ampli bensuonante, economico, e versatile per eventuali upgrade. Ascolto molto in cuffia oltre ad una certa ora (post nelle sessioni relative alle cuffie). Per le cuffie sono attrezzato con impianto a parte.

    Scusa, hai provato a collegare una coppia di LS3/5a agli Audio Innovations che gia' possiedi? Oltre ad un palcoscenico esemplare otterresti praticamente il meglio per quasi tutto quello che ascolti, tranne un basso pieno e profondo, ma per mia esperienza un basso pieno e profondo (30 Hz con una buona pressione) lo puoi ottenere solo con diffusori molto impegnativi alimentati come si deve; con le torri "normali", per mia esperienza, il basso molto spesso non e' di qualita' e non scende abbastanza da valere la pena di rinunciare ai pregi delle LS3/5a. Io uso una coppia di Aerius mkI venendo proprio dalle LS3/5a (con gli audio Innovations 500/700). Ho quasi raddoppiato il woofer ma dovessi dire che sento tutta 'sta differenza dalle LS3/5a... Secondo me ne e' valsa la pena perche' il pannello elettrostatico mi ha permesso di mantenere i pregi delle LS3/5a sul medio-alto; la differenza del basso che ho adesso, secondo me, sta tutta nel mio finale (Jeff Rowland Model One) e se lo avessi collegato alle LS3/5a chissa' se le avrei cambiate .

    Per gli acuti "invadenti e metallici" non dipende solo dal diffusore; spesso, ad esempio e soprattutto col digitale, dipende da un ampli a ss di caratteristiche non adeguate alla richiesta delle casse e che lavora praticamente in clipping.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2005
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Nimalone65 on Wed Sep 24, 2014 1:34 pm


    Potresti valutare YBA Integrè , è ottimo , ma con il tuo budget solo usato.

    Io l'ho ascoltato varie volte, in varie configurazioni ed in special modo con la vecchia linea di diffusori SF (Minima, parva , electa ecc ) ma anche con Proac Tablette ha sempre estrapolato un ottima resa.

    Sui Valvolari forse potresti trovare gli Jadis Orchestra o i Copland , entrambi in configurazione PP el34


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Testini Ugo on Wed Sep 24, 2014 7:41 pm

    apeschi wrote:

    Musica classica da camera (strumenti, piccoli gruppi), rock progressive, rock anni 70-80, rock melodico, rock classico, piccoli gruppi, jazz, fusion, cantanti (soprattutto voci femminili), cantautori italiani.
    Casse bookshelf due vie piu' tweeter a nastro, 89 db di efficienza.
    Ascolto tranquillo in appartamento in condominio, soprattutto serale (con problemi di volume per evitare lamentele dei vicini). Ambiente di ascolto sala, superficie 20-25 metri quadrati al massimo. Ambiente non insonorizzato tecnicamente ma con divani, mobili e senza particolari riflessioni (ambiente abbastanza neutro).
    Ascolto rilassato, volume medio-basso, amo una risposta abbastanza dolce e neutrale. (Non ascolto ad alto volume per problemi logistici, mi piacciono i bassi ma da casse bookshelf con mid-woofer contenuto i miracoli non si possono fare, mi piacciono le voci calde, naturali, medi corretti e non invadenti, acuti estesi ma non invadenti e non metallici).

    Il budget (volente o nolente) e' quello che e'. (max 800-900 euro).

    Casse sostituibili in futuro con delle Focal ma non in tempi brevi, quindi ampli bensuonante, economico, e versatile per eventuali upgrade. Ascolto molto in cuffia oltre ad una certa ora (post nelle sessioni relative alle cuffie). Per le cuffie sono attrezzato con impianto a parte.

    Per tanto che diffusori possiedi? Fai poi attenzione, nel futuro, a passare da un tw a nastro, qualunque esso sia, alle Focal. Sono mondi molto diversi, si potrebbe restare delusi.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Testini Ugo on Wed Sep 24, 2014 7:47 pm

    apeschi wrote:Qualcuno possiede o ha ascoltato uno dei seguenti amplificatori?

    1) Rega Brio R
    2) Vincent SV-400
    3) Onix A65


    Quale consigliereste e perche' ?  (O quale sconsigliereste assolutamente e perche' ?)

    Nella stessa fascia di prezzo (500-800 euro), potenza 50 Watt su 8 ohm, buon generatore di corrente c'e' qualcosa di meglio ?

    Grazie per eventuali risposte.


    Sono tre belle macchine. Ottime se rapportate al loro prezzo. Considerando poi che con questo tuo budget non c'è da stare molto allegri. Evidenzio che sia il Vincent che l'Onix, hanno gli occhi a mandorla, ma poco importa, almeno per me. Hanno suoni molto diversi. Forse per gli attuali tuoi diffusori, avendo tw a nastro, opterei in primi per l'Onix, poi per il Rega ed in fine per il Vincent. Se però poi cambierai diffusori il tutto sarà relativo. Calcola che, secondo me, il Vincent resta una buona svelta, discretamente "corentoso" per quel che riguarda il suono, non tanto i dati di targa. Ovviamente il consiglio, visto il tetto di spesa, è anche quello di valutare l'usato. Invece sul nuovo, sempre restando in Cina, non male Xindak, Hedo Audio, ed i recenti MAP di Advanced, qualora se ne trovino ancora di nuovi in rete.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Wed Sep 24, 2014 9:39 pm

    Grazie a tutti per le risposte.

    Giusto per chiarire e per completare le informazioni mancanti.

    Essendo l'hifi una passione, periodicamente mi vengono le 'scimmie' (che poi non e' nemmeno detto che le assecondero').
     
    Ho aperto questo post, non perche' ho un'assoluta necessita' di cambiare impianto ma perche' mi e' venuta una mezza idea di capire dove poter andare (con budget non eccessivo) con l'obiettivo di migliorare il migliorabile del mio impianto.

    La motivazione di base e' anche il desiderio di sperimentare, desiderio di cercare qualche cambiamento senza investire troppi soldi.

    Come indicato in firma, ho l'audio innovations con il pre separato. (Ne ho parlato in molti altri post negli ultimi due o tre anni).
    Le casse sono due Dynavoice DM6 (fascia di prezzo 300 euro, resa, secondo me molto piu' elevata del costo, con i limiti ovviamente del caso).
    Non sono il massimo se accoppiate con l'audio innovation. Non e' (secondo me) un problema dei singoli componenti, ma un problema puramente di sinergia e di accoppiamento.

    Il mio modello di finale (comprato usatissimo e con problemi) l'ho fatto sistemare un paio di anni fa e al banco, dai test fatti dal riparatore, eroga circa 10-15Watt al massimo (non di piu'). Hanno rivisto la parte di alimentazione delle valvole drivers che avevano problemi.

    L'accoppiamento con le Dynavoice non e' per nulla indicato.

    Le Dynavoice come timbrica pero' mi piacciono molto (anni fa avevo ascoltato delle Focal comparate con delle B&W , delle Monitor Audio, delle Klipsh e qualcos'altro, le Focal erano quelle che mi piacevano di piu').
    Delle mie Dynavoice sono abbastanza contento, come timbrica. Dagli ascolti fatti non rimpiango altri modelli piu' costosi (sicuramente migliori in assoluto, ma molto piu' costosi), o meglio, le casse che mi piacciono decisamente molto piu' delle mie attuali, costano almeno 4 volte tanto e quindi per ora mi sono tenuto le mie.

    A questo punto mi era venuto voglia di fare qualche possibile valutazione.

    La prima valutazione e' stata quella di provare a tornare allo stato solido conservando per ora le mie casse attuali (per motivi di budget).

    In quest'ottica ho aperto questo post chiedendo pareri per un ampli di fascia medio-bassa ma dal buon rapporto qualita' prezzo.
    L'avrei confrontato con il valvolare per poi decidere cosa fare. Il valvolare e' rimesso a nuovo e posso sempre eventualmente rivenderlo, oppure tenermelo (se non mi costa troppo un integratino inglese a stato solido per fare un po' di prove varie).

    Alternativa e' invece fare il contrario.
    Tenermi caro il mio valvolare e sostituire le casse passando alle LS3/5a (accoppiata di cui se ne parla sempre molto bene ma che non ho finora mai sperimentato).

    Il discorso e' che le LS3/5a costicchiano non poco e con questa scelta dovrei liberarmi delle Dynavoice DM6 che non sparei come riutilizzare (la perdita non sarebbe eccessiva in quanto sono praticamente nuove esteticamente, non mi sono costate molto, ho gli imballaggi originali e non richiedono investimenti elevati per cui penso che potrei provare a rivenderle).

    E' questo il dilemma che mi perseguita (fermo restando il budget non eccessivo).
    Cioe' non sono riuscito a capire se siano le casse che 'penalizzano' il valvolare, o il valvolare che non sa pilotare queste casse.

    Cioe', i punti oggettivi e non penso discutibili sono i seguenti:  (Aiutatemi a trovare una soluzione).

    1) Audio Innovations (pre + finale). Ottimo apparato vintage, ristrutturato, valvolare, suono caldo ed armonioso, buona presenza strumentale, scarsa potenza, necessita' di casse ad alta efficienza. Ad alcuni piace, ad altri meno, a me piace ma ha i suoi limiti come dinamica con le mie casse. La timbrica sulle incisioni fatte bene e' molto buona.

    2) Casse Dynavoice. Ottime nella fascia di prezzo, ma molto economiche. Mi piacciono molto come suono ma non mi sembrano adatte al valvolare, anche se l'efficienza dichiarata e' elevata, a volte vanno in crisi (o mandano in crisi il valvolare), dinamica non elevatissima, con il valvolare le devo ascoltare ad un volume relativamente basso perche' poi il sistema va in crisi.

    3) Sostituzione casse. Con quali? LS3/5a ? (quale modello, visto che ormai si trovano i cloni cinesi o rifacimenti che non sono pero' le stesse origniali inglesi?)  Ne vale la pena o poi comunque ho limiti di dinamica?

    4) In alternativa, abbandono del valvolare (ottimo ma critico da gestire) con un piu' semplice integrato da 50 W magari inglese dal buon suono (pensavo a questo punto al Rega), riutilizzo delle Dynavoice e poi eventualmente in futuro una sostituzione delle casse.

    Non avendo finora preso alcuna decisione, sono aperto a qualsiasi possibilita' di upgrade, oppure rimango cosi' ancora per un po' di tempo.

    Aggiungo il tutto e' pilotato da un PC audio, autocostruito con HiFace 2, VDAC II Musical Fidelity, e files flac, oppure da un lettore CD Denon, oppure da un giradischi analogico Dual con testina Dual e pre phono MM a stato solido.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2005
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Nimalone65 on Wed Sep 24, 2014 10:00 pm

    Audio Inovations , nasce come Entry level di Audio Note.
    Ti faccio questa premessa solo per dirti in quale direzione muoverti per scegliere i nuovi diffusori , in alternativa alle LS3/5A di cui già tu parli.

    Sono i diffusori che dovresti sostituire .

    Poi decidi tu ,,,,ovvio ,,,,ma sostituendo i diffusori faresti un reale upgrade ,,,,,acquistando un nuovo ampli un probabile downgrade !!

    sunny


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Wed Sep 24, 2014 10:21 pm

    Nimalone65 wrote:Audio Inovations , nasce come Entry level di Audio Note.
    Ti faccio questa premessa solo per dirti in quale direzione muoverti per scegliere i nuovi diffusori , in alternativa alle LS3/5A di cui già tu parli.

    Sono i diffusori che dovresti sostituire .

    Poi decidi tu ,,,,ovvio ,,,,ma sostituendo i diffusori faresti un reale upgrade ,,,,,acquistando un nuovo ampli un probabile downgrade !!

    sunny

    Grazie !
    Ma infatti... volevo solo ragionare un po' con voi piu' esperti di me, per capire verso quale scelta andare.

    Magari per Natale sostituisco i diffusori. A questo punto sposto la domanda su quali diffusori.

    Ho riletto qualche vecchio post sulle LS3/5a. Ho visto pero' che attualmente si trovano le Stirling sui 1400 euro circa.
    A quanto ho capito le versioni migliori erano le Rogers.
    Eventualmente andando sulle Stirling quanto peggio sono rispetto ai modelli classici e piu' blasonati?
    Altre alternative (sia alle LS3/5a che a modelli comunque accoppiabili ad AI 800mk2 (finale) ed AI L1 (pre) ? Budget ?
    Sulle Kef ho letto pareri contrastanti. Ho anche trovato in giro modelli simili ma con sigle leggermente diverse (e progetto diverso) che in teoria dovrebbe mantenere la stessa filosofia di suono ma che in pratica, dal punto di vista elettrico non hanno nulla a che vedere con le originali.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2005
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Nimalone65 on Wed Sep 24, 2014 10:32 pm



    Grazie !
    Ma infatti... volevo solo ragionare un po' con voi piu' esperti di me, per capire verso quale scelta andare.

    Magari per Natale sostituisco i diffusori. A questo punto sposto la domanda su quali diffusori.

    Ho riletto qualche vecchio post sulle LS3/5a. Ho visto pero' che attualmente si trovano le Stirling sui 1400 euro circa.
    A quanto ho capito le versioni migliori erano le Rogers.
    Eventualmente andando sulle Stirling quanto peggio sono rispetto ai modelli classici e piu' blasonati?
    Altre alternative (sia alle LS3/5a che a modelli comunque accoppiabili ad AI 800mk2 (finale) ed AI L1 (pre) ? Budget ?
    Sulle Kef ho letto pareri contrastanti. Ho anche trovato in giro modelli simili ma con sigle leggermente diverse (e progetto diverso) che in teoria dovrebbe mantenere la stessa filosofia di suono ma che in pratica, dal punto di vista elettrico non hanno nulla a che vedere con le originali.[/quote]

    Ho fatto alcune prove a casa di un amico collezionista di Ls3/5A,,,presenti anche altri amici.

    Di 6 persone presenti in 4 preferivamo le Spendor da 11 ohm gli altri due le Rogers da 15 ,,,,,i secondi posti erano invertiti rispetto i primi.

    Le Stirling venivano subi dopo .

    Stiamo parlando di differenze , che si possono palesare solo a confronto diretto tra le varie versioni,,,ogni versione è assolutamente fedele alla fama che hanno , con limiti e pregi.

    P.S.
    Io non le amo molto ,,,,le trovo veramente troppo limitate , e non mi riferisco tanto alla risposta in frequenza , piuttosto alla reale bassa tenuta in potenza ed ad un troppo basso valore di spl raggiungibile per godere anche solo di tranquilli ascolti casalinghi. Per questo già oltre venticinque anni fa gli preferivo le Minima FM2 che ben inteso ho pilotato con piacere pure con un AI500


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Wed Sep 24, 2014 11:00 pm

    Nimalone65 wrote:


    P.S.
    Io non le amo molto ,,,,le trovo veramente troppo limitate , e non mi riferisco tanto alla risposta in frequenza , piuttosto alla reale bassa tenuta in potenza ed ad un troppo basso valore di spl raggiungibile per godere anche solo di tranquilli ascolti casalinghi. Per questo già oltre venticinque anni fa gli preferivo le Minima FM2 che ben inteso ho pilotato con piacere pure con un AI500

    A parte che dovro' fare un po' di ascolti (magari con il mio finale, cosa non facile da portare in giro visto l'elevato peso), pero' volendo ridurre le scelte o per avere qualche idea base o termine di paragone, su cosa potrei andare come scelta?

    Navigando in internet ho visto che ad oggi, nuove, esistono tre possibilita'.

    Le Stirling
    http://www.ebay.it/itm/Coppia-Stirling-Broadcast-LS3-5a-V2-Diffusori-acustici-a-Walnut-/151186191551?pt=Casse_e_diffusori&hash=item23336634bf

    Le Audio Space in versione piu' costosa (11 ohm dichiarati)
    http://www.ebay.it/itm/AUDIO-SPACE-LS35ACH-DIFFUSORI-CLONE-ROGERS-LS3-5A-NUOVE-GARANZIA-ITALIA-/261138978787?pt=Casse_e_diffusori&hash=item3ccd1897e3

    Le Audio Space in versione piu' economica (ma dichiarano 8 ohm quindi mi sa che elettricamente non abbia molto a che fare con il progetto originale).
    http://www.ebay.it/itm/AUDIO-SPACE-Diffusori-ML3-MKII-rifacimento-LS3-5A-BBC-Rogers-Spendor-HI-FI-/390938045493?pt=Casse_e_diffusori&hash=item5b05b92c35

    Trattandosi di ampli a valvole, penso che al contrario dello stato solido con finali che erogano corrente, il valvolare lavori meglio su carichi piu' elevati, quindi con la versione piu' economica da 8 ohm penso che possa lavorare peggio che non con la versione da 11ohm piu' simile al progetto originale.

    Oppure modelli usati (ma sulle casse vorrei evitarlo, se non andando in negozio e provandole con calma perche' il rischio di 'sòle' o di casse taroccate e' molto alto.

    Dopo di che c'e' tutto un mondo intorno.... come cantavano i Matia Bazar... come scelte alternative...
    (a me le Sonus Faber sono sempre piaciute in passato, oggi non seguo piu' molto il mondo hifi e quindi le mie conoscenze risalgono a parecchi anni fa, per cui non saprei ad oggi quali modelli considerare che si possano interfacciare bene con il mio ampli).

    (La domanda iniziale sull'ampli era proprio perche' a fronte di una timbrica molto buona, la dinamica e' abbastanza scarsa, e se alzo un po' il volume del pre, il suono si impasta, a bassi livelli e' gia' piu' che buono cosi', da qui il cercare inizialmente un finale integrato perche' pensavo potesse dare piu' dinamica alle mie casse attuali, fermo restando che in appartamento in citta', ascoltando di sera soprattutto, mi devo in ogni caso limitare con il volume, ma un po' piu' di dinamica mi piacerebbe).


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    baru_
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4054
    Data d'iscrizione : 2009-05-31
    Località : Brescia

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  baru_ on Wed Sep 24, 2014 11:15 pm

    Al di la di vole cambiare o meno diffusori, con 800 / 900 € sull'usato si trovano signori amplificatori.
    Alcuni nomi che mi vengono in mente, Audio Analogue Maestro 70, exposure 3010, norma ipa100... Con un po' di pazienza puoi trovare l'amplificatore che più ti piace come timbrica.


    _________________
    Vpi Prime _ Quintet Bronze _ ASR Mini Basis _ Macmini (Audirvana) _ Rockna Wavedream Platinum Balanced _ Densen B200+_Densen B320+ _ Audiosonica Stonefly _ cavi segnale Acrolink 7n-D5000 _ BCD LGD _ Hidiamond D7  _ cavi alimentazione Shunyata Python Helix VX, Cableless Cruiser, Cableless Synapsi e BCD LGD _ cavi potenza Cableless Synapsi
    Cuffie: AudioGD Master 9 _ Portento Audio XLR _ Audeze LCD-X

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2005
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Nimalone65 on Wed Sep 24, 2014 11:35 pm

    baru_ wrote:Al di la di vole cambiare o meno diffusori, con 800 / 900 € sull'usato si trovano signori amplificatori.
    Alcuni nomi che mi vengono in mente, Audio Analogue Maestro 70, exposure 3010, norma ipa100... Con un po' di pazienza puoi trovare l'amplificatore che più ti piace come timbrica.

    Norma ipa-100,,,

    Vade Retro,,,,,a Roma direbbero "oribile" con una ERRE sola ,perché 2 son troppe,,,,,ma siccome al peggio non c'è mai fine c'è pure il ipa-140!!

    Neutral sunny


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Testini Ugo on Thu Sep 25, 2014 12:30 am

    Nimalone65 wrote:

    Norma ipa-100,,,

    Vade Retro,,,,,a Roma direbbero "oribile" con una ERRE sola ,perché 2 son troppe,,,,,ma siccome al peggio non c'è mai fine c'è pure il ipa-140!!

    Neutral sunny

    I Love You. santa


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Luca58 on Thu Sep 25, 2014 12:42 am

    Apeschi,

    le LS3/5a con gli Audio Innovations le devi sentire personalmente, altrimenti non puoi sapere cosa possono dare. Io non conosco l'800, ma ho posseduto il 700 che e' un integrato che deriva dalla serie 800 e andava molto bene sia con le 11 che con le 15 ohm. Il 500 e' perfetto ma ovviamente la resa di tutti questi dipende dalle valvole che montano. I loro 82.5 db sono perfetti per questi ampli.

    Ma ripeto che devi sentirle personalmente perche' questo e' un diffusore che o si ama alla follia o ci lascia delusi e non ci si puo' basare sulle opinioni altrui. La risposta in frequenza non e' particolarmente estesa e cosi' la tenuta in potenza e la dinamica non e' la piu' travolgente: ma sono magiche e una volta sentite capisci perche' ci sia un incredibile numero di fans ovunque. Certo, vanno messe a punto bene ma questo vale per tutti i diffusori.

    Quanto al tipo da scegliere lascia perdere le 15 ohm, troppo vecchie e quindi piu' a rischio; secondo me sono anche troppo "caramellose" nel suono. Va bene la Spendor 11 ohm se trovi quella dei primi anni '90 (difficile), va bene la Rogers "normale" (un po' meno) e vanno bene le KEF Raymond Cooke, piu' rigorose, piu' rivelatrici e quindi piu' difficili da inserire. Ottime le Harbeth. Bisogna fare attenzione a quelle "ammanaccate" e quindi si devono prendere da persona di fiducia. Ma il prezzo di una coppia usata con gli imballi, ottima, uniproprietario non deve superare, secondo me i 900-950 € (ma proprio se si possono dimostrare queste caratteristiche e se sono davvero perfette). Chi chiede di piu' se le tenga, a parte i modelli particolari da collezione o casi rari di casse ancora nuove (cioe' da rodare).

    Lascia perdere le Stirling o gli altri cloni, che magari vanno pure bene ma che sono un mondo diverso.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Thu Sep 25, 2014 8:36 am

    Luca58 wrote:Apeschi,

    I loro 82.5 db sono perfetti per questi ampli.


    Lascia perdere le Stirling o gli altri cloni, che magari vanno pure bene ma che sono un mondo diverso.

    Domanda. Quello che non mi torna e' come mai 82.5 db (che obiettivamente sono un'efficienza relativamente scarsa) vadano bene sull'800 (AI) che di per se' e' tutto fuorche' un mostro di potenza mentre con le mie attuali che dichiarano 89 db circa di efficienza noto i limiti.

    O non c'entra nulla l'efficienza ma solo l'impedenza (a prescindere da quanto possa in teoria essere o meno efficiente sulla carta un diffusore?).
    Cioe' il fatto che le LS3/5a abbiano un carico piu' resistivo (dovuto all'estrema semplicita' del progetto), abbiano una impedenza piu' elevata (che quindi non richiede troppa corrente, cosa che il valvolare non sa dare), che lavorino quindi meglio con tensioni piu' elevate (che il valvolare invece sa dare), fa passare in secondo piano l'efficienza del diffusore in quanto riesce ad utilizzare meglio la poca potenza che l'ampli sa dare? (a pari potenza, meno corrente ma piu' tensione che e' l'ideale sui carichi piu' alti).

    Le Stirling sono quelle che oggi si trovano nuove piu' facilmente.
    Non ne ho sentito parlare malissimo. Considerando che sono comunque certificate BBC (quindi fedeli al progetto originale), sono comunque da scartare? (Non parlo dei cloni like LS3/5a che non hanno assolutamente nulla a che vedere con le LS3/5a ed hanno pure una sigla diversa perche' non sono fedeli al progetto originale).

    Dopo di che sono assolutamente d'accordo che le originali o comunque le serie precedenti possano essere preferibili, ma per comprarle usate dovrei poterle provare con qualcuno che le conosca bene e che sappia se sono in perfette condizioni oppure sono state in qualche modo manomesse (riparate, hanno subito sostituzioni di componenti e quant'altro).
    Dell'usato (a meno che sia garantito da qualcuno di fiducia) mi fido poco, soprattutto sui diffusori e sugli ampli a stato solido (i finali possono saltare ed essere stati sostituiti), mi fido di piu' del valvolare perche' le valvole comunque e' piu' probabile che vengano sostituite ed i circuiti sono piu' semplici (certo possono essere stati sostituiti i trasformatori... ).


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  Luca58 on Thu Sep 25, 2014 11:00 am

    apeschi wrote:

    Domanda. Quello che non mi torna e' come mai 82.5 db (che obiettivamente sono un'efficienza relativamente scarsa) vadano bene sull'800 (AI) che di per se' e' tutto fuorche' un mostro di potenza mentre con le mie attuali che dichiarano 89 db circa di efficienza noto i limiti.

    O non c'entra nulla l'efficienza ma solo l'impedenza (a prescindere da quanto possa in teoria essere o meno efficiente sulla carta un diffusore?).
    Cioe' il fatto che le LS3/5a abbiano un carico piu' resistivo (dovuto all'estrema semplicita' del progetto), abbiano una impedenza piu' elevata (che quindi non richiede troppa corrente, cosa che il valvolare non sa dare), che lavorino quindi meglio con tensioni piu' elevate (che il valvolare invece sa dare), fa passare in secondo piano l'efficienza del diffusore in quanto riesce ad utilizzare meglio la poca potenza che l'ampli sa dare? (a pari potenza, meno corrente ma piu' tensione che e' l'ideale sui carichi piu' alti).

    Le Stirling sono quelle che oggi si trovano nuove piu' facilmente.
    Non ne ho sentito parlare malissimo. Considerando che sono comunque certificate BBC (quindi fedeli al progetto originale), sono comunque da scartare? (Non parlo dei cloni like LS3/5a che non hanno assolutamente nulla a che vedere con le LS3/5a ed hanno pure una sigla diversa perche' non sono fedeli al progetto originale).

    Dopo di che sono assolutamente d'accordo che le originali o comunque le serie precedenti possano essere preferibili, ma per comprarle usate dovrei poterle provare con qualcuno che le conosca bene e che sappia se sono in perfette condizioni oppure sono state in qualche modo manomesse (riparate, hanno subito sostituzioni di componenti e quant'altro).
    Dell'usato (a meno che sia garantito da qualcuno di fiducia) mi fido poco, soprattutto sui diffusori e sugli ampli a stato solido (i finali possono saltare ed essere stati sostituiti), mi fido di piu' del valvolare perche' le valvole comunque e' piu' probabile che vengano sostituite ed i circuiti sono piu' semplici (certo possono essere stati sostituiti i trasformatori... ).

    Nei meandri dell'elettronica non mi avventuro; di certo ti posso dire che:

    - le LS3/5a hanno caratteristiche "generali" per le quali vengono pilotate molto bene dagli AI 500 e 700; la loro potenza e' in grado di far arrivare il magnete del woofer a fondo corsa e dubito che il finale dell'800 non possa fare altrettanto;

    - ho provato ad attaccare le LS3/5a ad un Krell da 250W di un amico e l'ampli si e' letteralmente "inginocchiato", dovendo portare la manopola del volume molto in avanti;

    - non ho detto che le Stirling vanno malissimo, semmai ho detto il contrario. Quello che ho detto e' che sono un altro mondo, cioe' il suono non e' quello tipico delle LS3/5a; come le Stirling ci sono moltissimi altri mini che vanno benissimo, a cominciare dalle bellissime Vienna Haydn, ma che non sono i mini BBC;

    - la BBC per convenienze commerciali puo' certificare cosa vuole: i componenti originali erano esauriti e quelli nuovi non sono gli stessi;

    - una delle caretteristiche di questi nuovi diffusori (non sono cloni appunto perche' i componenti non sono quelli originali) e' che ad esempio hanno piu' estensione sugli acuti. Ebbene, una dei pregi delle LS3/5a e' che la limitatezza in basso e' compensata ed equilibrata da una non particolare estensione in alto (max circa 16.000 Hz); puoi avere piu' estensione sugli acuti ma ti giochi l'equilibrio timbrico del diffusore;

    - il problema dell'usato sulle LS3/5a esiste davvero; se non sei disposto ad addentrarti nel problema allora l'hai gia' risolto in partenza.  


    Visto che gia' possiedi due Audio Innovations e visto che le voci femminili per te sono importanti (la BBC ha tarato questo mini proprio sulle voci femminili), il mio era solo un suggerimento per fare una prova senza impegno con le LS3/5a. Tutto qui.  

    Buona scelta!


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Thu Sep 25, 2014 8:39 pm

    OK ! Grazie ! Tutto chiarissimo !

    Grazie ancora a tutti per i preziosi commenti e suggerimenti! sunny


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Amplificatori integrati nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro

    Post  apeschi on Thu Sep 25, 2014 10:54 pm

    A me piacciono queste casse:
    Focal  807 V (ascoltate pero' con stato solido e non con valvolare).

    Secondo voi, con un finale a valvole (il mio in particolare), possono essere indicate oppure e' un buco nell'acqua? (e non avrei miglioramenti con le mie Dynavoice DM-6 ?).
    Le Focal mi erano piaciute proprio (confrontate con B&W, Klipsch nella stessa fascia di prezzo, Monitor Audio). Ma erano pilotate da stato solido e non da valvole....
    Il problema non e' se mi piacciano o no certi diffusori, ma se siano pilotabili o non dal mio ampli.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 5:22 pm