Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Giradischi a trazione diretta .....vintage - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Share

    spassk522
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2012-01-28

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  spassk522 on Sun Oct 05, 2014 4:37 pm

    IL 301 shindo è un oggetto che ho posseduto e che, a mio parere andava piuttosto bene, io però se volessi farmi un gira filologico mi farei un 301 o un 401 con braccio SME da 12" è un suono affascinante, compatto e piuttosto caldo sul medio basso, probabilmente non il più ricco di dettagli che si possa avere, dipende da cosa ti piace, certo il Garrard può essere assemblato in tanti modi, un braccio più perforante di sicuro gli da più raffinatezza sul 301 Shindo avevo un Moerch DP 6 e non mancava.
    Al momento il mio gira principale è un Denon 7700 e, per i miei gusti, è meglio del Garrard, più neutro e dinamico ed anche più fluido, certo il braccio non è proprio quanto di meglio e so di gente che ha montato il Fidelity Research FR64, il fatto è che qui da noi non è che se ne siano visti tanti e un po mi dispiace l'idea di metterci mano e modificarlo.
    Mi attizza Il Sony TTS8000 con il suo braccio PUA 1600 che però non ho mai sentito. In questi giorni, sempre della Sony mi arriverà un 8750, che pure mi sembra una discreta bestiolina
    Per palati meno fini il JVC QlF6 è un oggetto straordinario che si trova a poco

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3610
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  gciraso on Sun Oct 05, 2014 5:20 pm

    Carlo, hai pensato ad un Goldmund Studietto con braccio T5? Io ne ho avuto uno in prova per qualche tempo, anche se non ho avuto modo di provarlo a lungo. Si trova a discreto buon prezzo sull'usato.


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  pepe57 on Sun Oct 05, 2014 6:14 pm

    Edmond wrote:Pietro, si, lunghi, lenti e con poca dinamica.......

    La mia "battuta" era riferita proprio alla, da te citata, complessità di taratura... Atteso che tutti suonavano male (per me sono diventati mentalmente il riferimento negativo dei giradischi a cinghia), mi domando: se così tanti presunti ben tarati suonano male, vuol dire che la taratura corretta è ben più complessa... Ergo, sarà un progetto "sbagliato" in origine?

    Più chiaro???

    Li ho ascoltati in una amplissima varietà di impianti, ma tutti di livello elevato...

    La tarutura andrebbe effettuata seguendo esattamente le indicazioni previste dalla casa madre. Per questa ragione non lo reputerei "sbagliato" in origine.
    Personalmente non lo considererei lento/lungo e scarso in dinamica. Non ha la "botta" a 80/100 hertz dovuta alla presenza di un picco di risonanza evidente.
    Scende parecchio in frequenza, cosa che può dare sensazione di una certa lentezza/lunghezza che una base tagliata a 50 Hertz non provoca.
    Comunque, naturalmente i gusti non si discutono, però personalmente non sottovaluterei neppure le misure.
    :)


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Sun Oct 05, 2014 7:08 pm

    gciraso wrote:Carlo, hai pensato ad un Goldmund Studietto con braccio T5? Io ne ho avuto uno in prova per qualche tempo, anche se non ho avuto modo di provarlo a lungo. Si trova a discreto buon prezzo sull'usato.

    Non ho mai ascoltato lo Studietto ma essendo un progetto di pierre lurnè possa avere un "family sound" simile agli Audiomeca.
    Se ce ne fosse qualcuno in giro l'ascolterei volentieri....;)


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    paolo75
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 2011-01-26
    Località : Savona

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  paolo75 on Sun Oct 05, 2014 7:21 pm

    Io sinceramente non capisco questa paranoia dei picchi di risonanza che portano dei rinforzi in talune frequenze, nei giradischi DD...se non sono allucinanti( e su questo basta prendere i soliti nomi di giradischi di qualità in ambito DD o PD) cosa vuoi che facciano...o pensate di avere una risposta in frequenza in ambiente piatta come in carica anecoica? o pensate che nessun componente della catena audio possa portare un equalizzazione della risposta in frequenza finale al nostro orecchio? i rinforzi in frequenza ce l'hanno tutti gli impianti, chi una maniera o chi in un altra ed è questa caratteristica che fa prefeire il timbro di un impianto o un altro...

    Secondo me le più importanti qualità di un giradischi devono essere la dinamica, dovuta ad una alta coppia nel fa girare il piatto ( consideriamo che la dinamica è un parametro che non potrà mai essere eccessivo come spesso sento dire, perchè si potrà avvicinare tantissimo a quella incisa sul supporto, ma non potrà mai superarla...), e la massima costanza di rotazione, anche questo parametro importante ( provate ad ascoltare un assolo di pianoforte con magari molte note alte e tenute, si fa presto a percepire piuttosto chiaramente l'irregolarità di rotazione)...
    E su questi parametri effettivamente i gira DD di alta qualità sono campioni e secondo me vanno molto tenuti in considerazione.
    Più che altro tenderei a dare importanza all'isolamento del braccio dalle vibrazioni che hanno i motori dei gira DD, quello si che potrebbe portare degli svantaggi piuttosto evidenti...ho fatto esperimenti con i mie due gira, denon dp6700 e dp 80...soprattutto nel dp80 che ha la basetta asportabile ho trovato dei miglioramenti veramente ma veramente apprezzabili nella raffinatezza del suono, dopo aver isolato con del gel al silicone la basetta dal resto del gira...o se no ho visto in foto Garrard con base del braccio completamente separata dal motore...in generale questa lo trovo un parametro da tenere in considerazione attentamente...
    Naturalmente tutto quanto detto comincia con un bel ..." secondo me..."
    Ciao!
    Paolo


    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Sun Oct 05, 2014 7:36 pm

    Interessanti osservazioni.

    Grazie Paolo.


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8719
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  Edmond on Sun Oct 05, 2014 8:40 pm

    In effetti in molti impianti le frequenze al di sotto degli 80 Hz sono realmente modeste, in termini di presenza............. sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Sun Oct 05, 2014 10:10 pm

    Edmond wrote:In effetti in molti impianti le frequenze al di sotto degli 80 Hz sono realmente modeste, in termini di presenza............. sunny

    Vedremo quanto scendo il tuo impianto quando verrò a trovarti......


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8719
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  Edmond on Sun Oct 05, 2014 10:41 pm

    Non so a quanto possa scendere Lei, Colonnello................. affraid affraid affraid


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Sun Oct 05, 2014 10:45 pm

    Io arrivo tranquillamente a 30Hz........


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  pepe57 on Sun Oct 05, 2014 11:24 pm

    paolo75 wrote:Io sinceramente non capisco questa paranoia dei picchi di risonanza che portano dei rinforzi in talune frequenze, nei giradischi DD...se non sono allucinanti( e su questo basta prendere i soliti nomi di giradischi di qualità  in ambito DD o  PD) cosa vuoi che facciano...o pensate di avere una risposta in frequenza in ambiente piatta come in carica anecoica? o pensate che nessun componente della catena audio possa portare un equalizzazione della risposta in frequenza finale al nostro orecchio? i rinforzi in frequenza ce l'hanno tutti gli impianti, chi una maniera o chi in un altra ed è questa caratteristica che fa prefeire il timbro di un impianto o un altro...

    Secondo me le più importanti qualità di un giradischi devono essere la dinamica, dovuta ad una alta coppia nel fa girare il piatto ( consideriamo che  la dinamica è un parametro che non potrà mai essere eccessivo come spesso sento dire, perchè si potrà avvicinare tantissimo a quella incisa sul supporto, ma non potrà mai superarla...), e la massima costanza di rotazione, anche questo parametro importante ( provate ad ascoltare un assolo di pianoforte con magari molte note alte e tenute, si fa presto a percepire piuttosto chiaramente l'irregolarità di rotazione)...
    E su questi parametri effettivamente i gira DD di alta qualità sono campioni e secondo me vanno molto tenuti in considerazione.
    Più che altro tenderei a dare importanza all'isolamento del braccio dalle vibrazioni che hanno i motori dei gira DD, quello si che potrebbe portare degli svantaggi piuttosto evidenti...ho fatto esperimenti con i mie due gira, denon dp6700 e dp 80...soprattutto nel dp80 che ha la basetta asportabile ho trovato dei miglioramenti veramente ma veramente apprezzabili nella raffinatezza del suono, dopo aver isolato con del gel al silicone la basetta dal resto del gira...o se no ho visto in foto Garrard con base del braccio completamente separata dal motore...in generale  questa lo trovo un parametro da tenere in considerazione attentamente...
    Naturalmente tutto quanto detto comincia con un bel ..." secondo me..."
    Ciao!
    Paolo



    Naturalmente se l' intensità dei picchi in banda audio è limitata diventa praticamente inavvertibile all' ascolto. Quando invece più di un picco di 15 o più (anche 30) dB è presente, la cosa è decisamente più avvertibile (ed anche sfruttabile in un certo senso).
    Sulla costanza di rotazione invece direi che oggi non è più un problema. La soluzione è stata ricercata negli anni e indipendentemente dal tipo di trazione impiegato, col tempo ci sono arrivati tutti (naturalmente i modelli vintage che ne eran afflitti agli inizi se li sono tenuti tutti, solo i successivi o i recenti ne sono esenti) quelli che hanno voluto risolverlo (ad esempio quasi tutti i piatti sia DD che a Cinghia plasticosi/economici/pro ne soffrono oggi come ieri, non cito i puleggia perché ce ne sono talmente pochi che rappresentano casi isolati).
    L' alta coppia determinata dal motore è una cosa, già ai tempi, considerata negativa. Tutti i produttori, compresi quelli di gira DD hanno, sempre più ricercato nel tempo,una alta inerzia per i loro prodotti top per l' audio casalingo (infatti moltssimi di questi, fra i dati dichiaravano l' inerzia dei loro piatti, nessuno la coppia del motore se non qualcuno per il pro).
    Ovviamente chi produceva gira uso pro, con l' esigenza della partenza a razzo, se non ha ormai, per diversi motivi già chiuso, continua ad usare piatti leggeri e motori potenti e c'è chi sfrutta questa (errata) convinzione.
    L' "isolamento" del braccio dalla base deve rispondere a due esigenze opposte:
    A) evitare che le vibrazioni prodotte esternamente (dal motore/dall' ambiente) vengano trasmesse suo tramite è quasi inutile ove il motore non è isolato dal piatto e gli trasmetta le sue vibrazioni.
    B) evitare che le le vibrazioni prodotte dalla testina vengano trattenute nel braccio (che si metta a sua volta a vibrare) e quindi che il braccio sia connesso a qualcosa dentro la quale scaricarle il più velocemente possibile o avere una massa reale talmente enorme... (vabbeh.. questo è logicamente quasi impossibile).
    In tal senso un braccio dovrebbe semplicemente essere fermamente connesso al piano del giradischi il quale invece dovrebbe essere del tutto separato/isolato dal motore e dalle vibrazioni esterne.
    Tutto quanto scritto sopra, purtroppo non è secondo me. Dico purtroppo perché anche io sarei ben contento se con due piccole modifiche ad hoc si riuscisse ad eliminare problemi noti e significativi.
    Secondo me:
    Invece penso che la cosa che dovrebbe appagare chi sfrutta questi tipi di oggetti non è tanto il volere sostenere che alle misure sono eccezionali (che poi proprio non lo sono, intendo, nessuno) o che sono cose inudibili (che invece sono udibili eccome) ma il cercare di informarsi e naturalmente, cosa altrettanto importante, ascoltarli in diverse situazioni per capirne al meglio il carattere sonico. Così da poterlo sfruttare a proprio vantaggio.
    Personalmente non scrivo mai questo è una ciofeca e questo è bello, questo costa troppo questo è la soluzione o peggio ancora questa è la "trazione" o "sospensione".
    Comunico le caratteristiche note, pubblicate e misurate e suggerisco: rifletteteci, se vi interessa farlo, sfruttatele e verificatele con l' ascolto.

    Embarassed Embarassed Embarassed



    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  pepe57 on Sun Oct 05, 2014 11:25 pm

    carloc wrote:Io arrivo tranquillamente a 30Hz........

    Io arrivo fino al piano cantina. Poi terminano le scale e non scendo oltre.
    Rolling Eyes Embarassed Rolling Eyes


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8719
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  Edmond on Mon Oct 06, 2014 6:33 am

    Ci mostri i link delle misure dei picchi di risonanza dei girapadelle, Pietro?

    Grazie! sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  Marcob on Mon Oct 06, 2014 8:24 am

    carloc wrote:Io arrivo tranquillamente a 30Hz........

    caspita !! a quanti db ? ma che dimensioni ha la stanza d'ascolto !! Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Mon Oct 06, 2014 9:14 am

    pepe57 wrote:

    Io arrivo fino al piano cantina. Poi terminano le scale e non scendo oltre.
    Rolling Eyes Embarassed Rolling Eyes

    Non volevo scendere tanto....però sotto di me ci sono 6 piani........


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Mon Oct 06, 2014 9:19 am

    Marcob wrote:

    caspita !! a quanti db ? ma che dimensioni ha la stanza d'ascolto !!  Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

    Marco

    Circa 4 x 8m......i dB sono abbastanza visto che i diffusori sembrano non fare una piega...;)

    Comunque avrei piacere che venissi a trovarmi così da ascoltare l'impianto.

    Carlo


    P.S.
    Le ultrasound mi stupiscono ogni giorno di più.


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 06, 2014 10:59 am

    pepe57 wrote:

    Io arrivo fino al piano cantina. Poi terminano le scale e non scendo oltre.
    Rolling Eyes Embarassed Rolling Eyes

    ciao pepe piacere di averti conosciuto.... tu hai l'impianto in un piano cantina ?

    Quello di avere un appartamento autonomo con la sala d'ascolto in un seminterrato credo sia il sogno di tutti gli audiofili, a meno che abbiano un bel villino tutto per loro, ma per me che vivo in un appartamento ...... e mi va bene che sono all'ultimo piano e la signora che sta sotto era una cara amica di mia madre per cui "sopporta" con rassegnazione.... speriamo che il cielo la mantenga in salute il più possibile !!!


    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  Marcob on Mon Oct 06, 2014 11:51 am

    carloc wrote:

    Circa 4 x 8m......i dB sono abbastanza visto che i diffusori sembrano non fare una piega...;)

    Comunque avrei piacere che venissi a trovarmi così da ascoltare l'impianto.

    Carlo


    P.S.
    Le ultrasound mi stupiscono ogni giorno di più.

    hai un grafico cosi da poter analizzare estensione risposta in ferquenza in ambiente e picchi di risonanza ??? angel angel angel

    scherzo ovviamente... Embarassed Embarassed Embarassed

    a presto.

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Mon Oct 06, 2014 2:41 pm

    Marcob wrote:

    hai un grafico cosi da poter analizzare estensione risposta in ferquenza in ambiente e picchi di risonanza ??? angel angel angel  

    scherzo ovviamente...  Embarassed  Embarassed  Embarassed

    a presto.

    Marco

    Visto che "dovremo" scambiarci delle visite immagino tu venga con il tuo "auricolometro" e faremo le misurazioni live.......
    A presto.
    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  pepe57 on Mon Oct 06, 2014 3:15 pm

    Edmond wrote:Ci mostri i link delle misure dei picchi di risonanza dei girapadelle, Pietro?

    Grazie! sunny

    Devi cercare l' articolo su Stereo Sound edizione Ottobre 1980.
    On Line è anche disponibile su The Vintge Knob.
    :)


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  pepe57 on Mon Oct 06, 2014 3:17 pm

    carloc wrote:

    Non volevo scendere tanto....però sotto di me ci sono 6 piani........

    Allora tu puoi scendeere di più!
    Embarassed Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  pepe57 on Mon Oct 06, 2014 3:20 pm

    RockOnlyRare wrote:

    ciao pepe piacere di averti conosciuto.... tu hai l'impianto in un piano cantina ?

    Quello di avere un appartamento autonomo con la sala d'ascolto in un seminterrato credo sia il sogno di tutti gli audiofili, a meno che abbiano un bel villino tutto per loro, ma per me che vivo in un appartamento ...... e mi va bene che sono all'ultimo piano e la signora che sta sotto era una cara amica di mia madre per cui "sopporta" con rassegnazione.... speriamo che il cielo la mantenga in salute il più possibile !!!

    A dire il vero l' impianto è a piano terra/rialzato, poi ne ho a piano terra. Nella cantina ci sono i vini e gli ingranditori (per la stampa delle fotografie analogiche) ma nessu impianto (la cantina è piccola).

    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  Marcob on Mon Oct 06, 2014 4:00 pm

    [quote="carloc"]

    Visto che "dovremo" scambiarci delle visite immagino tu venga con il tuo "auricolometro" e faremo le misurazioni live.......
    A presto.
    Carlo[/qu
    ote]

    ....azzo....ho quasi paura invitarti....io ai 30 hz lineari non penso di arrivarci....sia per limiti fisici del locale, ampli, ma neanche i 50 hz a dire il vero....che è quasi 7 mt di sviluppo.....

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Mon Oct 06, 2014 4:06 pm

    Se non ci arrivi è solo colpa dei TU del DeBattisti....


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  carloc on Mon Oct 06, 2014 4:07 pm

    pepe57 wrote:

    Allora tu puoi scendeere di più!
    Embarassed Embarassed Embarassed

    Hai ragione,

    pensavo di spostare l'impianto in garage......


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Giradischi a trazione diretta .....vintage

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 06, 2014 4:47 pm

    pepe57 wrote:

    A dire il vero l' impianto è a piano terra/rialzato, poi ne ho a piano terra. Nella cantina ci sono i vini e gli ingranditori (per la stampa delle fotografie analogiche) ma nessu impianto (la cantina è piccola).

    Embarassed Embarassed


    Beh ma io scherzavo, comunque averlo un bel piano terra rialzato senza nessuno che abita sotto !!!!
    Il concetto è lo stesso, se non che sul piano rialzato non ci puoi mettere nel caso qualche cassa da 3-400kg l'una altrimenti davvero ti ritrovi in cantina.... sempre che esita qualche sceicco o russo o cinese che le acquista...


      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 5:32 pm