Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
l'importanza dell'ambiente di ascolto
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Share

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  colombo riccardo on Wed Oct 08, 2014 7:15 pm

    http://www.youtube.com/watch?v=cp56A6TcL1E

    ciao
    Riki

    gug74
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 352
    Data d'iscrizione : 2010-12-08
    Località : Roma

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  gug74 on Wed Oct 08, 2014 7:36 pm

    Il problema è far convivere un salone ad uso domestico con quell'estetica,per il resto ottimo esempio di trattamento acustico.Fortunato chi ha una sala dedicata.


    _________________
    Giuliano

    Ospite
    Guest

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Ospite on Thu Oct 09, 2014 12:21 am

    Vabè ma di solito ci sono mobili teppeti in una stanza, nessuno credo abbia impianto in una stanza vuota non trattata

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 10:07 am

    mirach wrote:Vabè ma di solito ci sono mobili teppeti in una stanza, nessuno credo abbia  impianto in una stanza vuota non trattata



    Pero' la stanza trattata nell'ultimo esempio (e anche nel penultimo) mi sembrava acusticamente morta.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  bluocram on Thu Oct 09, 2014 10:35 am

    Determinate risonanze sono parte integrante del suono degli strumenti, soffocandole rischiamo di deteriorare il suono stesso.
    I liutai in genere, regolano il suono degli strumenti musicali,  in laboratori che spesso non sono trattati acusticamente o almeno non nel modo che mostra il filmato.
    Trovo quindi molto superficiale il video in questione che può però andar bene come spot pubblicitario per i produttori di trattamenti acustici  
    Quoto chi dice che nelle ultime due parti dell'esperimento il suono ottenuto è freddo e glaciale Neutral Un rullante non deve suonare in quel modo.
    Cerchiamo di andare più spesso ai concerti, quelli acustici possibilmente ed impariamo a conoscere il vero suono degli strumenti...no mi stancherò mai di ribadirlo....... cheers
    Un saluto.
    Marco.

    xalessio
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 2012-03-15

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  xalessio on Thu Oct 09, 2014 10:59 am

    Il Sample 3 a mio modesto avviso è il più corretto perché elimina il rimpallo
    sonoro tra pareti, soffitto e pavimento.
    4 e 5 tolgono l'anima allo strumento.

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Marcob on Thu Oct 09, 2014 12:04 pm

    bluocram wrote:Determinate risonanze sono parte integrante del suono degli strumenti, soffocandole rischiamo di deteriorare il suono stesso.
    I liutai in genere, regolano il suono degli strumenti musicali,  in laboratori che spesso non sono trattati acusticamente o almeno non nel modo che mostra il filmato.
    Trovo quindi molto superficiale il video in questione che può però andar bene come spot pubblicitario per i produttori di trattamenti acustici  
    Quoto chi dice che nelle ultime due parti dell'esperimento il suono ottenuto è freddo e glaciale Neutral Un rullante non deve suonare in quel modo.
    Cerchiamo di andare più spesso ai concerti, quelli acustici possibilmente ed impariamo a conoscere il vero suono degli strumenti...no mi stancherò mai di ribadirlo....... cheers
    Un saluto.
    Marco.




    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Marcob on Thu Oct 09, 2014 12:04 pm

    mirach wrote:Vabè ma di solito ci sono mobili teppeti in una stanza, nessuno credo abbia  impianto in una stanza vuota non trattata



    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 1:04 pm

    Per di piu' la stanza trattata aiuta anche a nascondere un po' le magagne dell'impianto; con la stanza vuota queste vengono invece accentuate.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  colombo riccardo on Thu Oct 09, 2014 4:39 pm

    Luca58 wrote:Per di piu' la stanza trattata aiuta anche a nascondere un po' le magagne dell'impianto



    ciao
    Riki

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Giordy60 on Thu Oct 09, 2014 4:40 pm

    colombo riccardo wrote:



    ciao
    Riki

    affraid affraid affraid affraid


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 5:29 pm

    Eh, lo so... e' duro da ammettere... Laughing

    Ma non spezzate le frasi, riportate il concetto per intero.


    Last edited by Luca58 on Thu Oct 09, 2014 5:31 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1360
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  maggio on Thu Oct 09, 2014 5:30 pm

    Luca58 wrote:Per di piu' la stanza trattata aiuta anche a nascondere un po' le magagne dell'impianto; con la stanza vuota queste vengono invece accentuate.

    Bannatelo!!!!
    Neutral Neutral Neutral

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 5:32 pm

    Tu hai l'impianto in una stanza vuota dove puoi verificare questa cosa o la pensi cosi' perche' te l'ha detto un guru?

    La stanza vuota e' come un elettrostatico: ogni errore viene messo impietosamente in evidenza.

    O', ma non sono mai d'accordo con nessuno?!?!?


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1360
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  maggio on Thu Oct 09, 2014 5:37 pm

    Luca58 wrote:Tu hai l'impianto in una stanza vuota dove puoi verificare questa cosa o la pensi cosi' perche' te l'ha detto un guru?

    La stanza vuota e' come un elettrostatico: ogni errore viene messo impietosamente in evidenza.

    Tu neghi gli studi sull'acustica ambientale dell'ultimo secolo solo perchè non hai mai sentito un ambiente trattato o perchè non sai cosa sono le risonanze?

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 5:54 pm

    maggio wrote:

    Tu neghi gli studi sull'acustica ambientale dell'ultimo secolo solo perchè non hai mai sentito un ambiente trattato o perchè non sai cosa sono le risonanze?

    Scusa ma non capisco il nesso di questa tua domanda con quello che ho scritto. Io so come suona un ambiente trattato ma so anche come suona un ambiente vuoto perche' il mio e' cosi': stretto con i diffusori vicino alle pareti laterali (quindi forti riflessioni primarie laterali), vuoto dall'ascoltatore fino alla parete dietro i diffusori (perche' troppo stretto per inserire mobili), lungo, dimensioni a x a x 2a (quindi due cubi attaccati), dimensioni che creano nella parte vuota (i 2/3 della stanza) onde stazionarie tra i 50 ed i 90 Hz, pareti esposte esternamente che mi impediscono di coprirle per evitare la muffa.

    Come vedi un po' di esperienza me la sono dovuta fare per forza.

    Ma non capisco in che modo io "neghi gli studi sull'acustica ambientale dell'ultimo secolo"... Cosa nego? Mica ho affermato che trattare l'ambiente non serva; anzi, ho detto che super-serve perche' aiuta, oltre che a migliorare la risposta dell'ambiente, anche a mascherare le magagne dell'impianto, che "ovviamente nessuno ammette di avere perche' bene come il mio...". Laughing

    Se tu avessi una stanza disgraziata come la mia ti renderesti conto infatti che migliorare la resa dell'impianto ha lo stesso effetto di un parziale trattamento della stanza (che poi alla fine e' comunque necessario se si vuole mettere mano a quelli) mentre i problemi nella riproduzione (clipping dell'ampli, cattivo posizionamento dei diffusori, cavi sbagliati, lettori CD che suonano come lettori DVD, etc.) hanno l'effetto di far sembrare ancora piu' problematici i problemi ambientali.

    Una stanza ben trattata, che e' l'ideale, invece addolcisce tutto: il clipping e' un po' meno aspro e non viene riverberato dappertutto, i violini sembrano miagolare un po' meno, etc.  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1360
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  maggio on Thu Oct 09, 2014 6:12 pm

    In una stanza NON trattata al messaggio sonoro si sommano i danni creati dalle prime/seconde riflessioni, risonanze, etc....
    Come puoi in questa condizione dire che "con la stanza vuota queste (le magagne) vengono invece accentuate."?
    Come fai a distinguere le magagne dell'impianto dal problema acustico ambientale?

    Comunque direi che io passo... ho altro da fare.

    Ciao

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Giordy60 on Thu Oct 09, 2014 6:33 pm

    Luca58 wrote:

    Mica ho affermato che trattare l'ambiente non serva; anzi, ho detto che super-serve perche' aiuta, oltre che a migliorare la risposta dell'ambiente, anche a mascherare le magagne dell'impianto....


    un ambiente trattato acusticamente non maschera nessuna magagna !
    ( e so 2   )


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    Ospite
    Guest

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Ospite on Thu Oct 09, 2014 7:45 pm

    Per me un impianto casalingo non ha bisogno di essere trattato, si può benissimo intervenire con il normale arredamento. Poi se uno vuole mettere in piedi uno studio di registrazione è un altro paio di maniche

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  bluocram on Thu Oct 09, 2014 9:19 pm

    Giordy60 wrote:


    un ambiente trattato acusticamente non maschera nessuna magagna !
    ( e so 2   )


    ..no infatti, per mascherare le magagne basta soltanto un buon processore digitale di segnale, una bella photoshoppata e via !  affraid affraid

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Giordy60 on Thu Oct 09, 2014 9:48 pm

    che orrore !!!
    ci sono persone che modificano il segnale audio !!
    sono proprio matti !


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 10:32 pm

    Giordy60 wrote:


    un ambiente trattato acusticamente non maschera nessuna magagna !
    ( e so 2   )

    Beh, se so' 2 allora deve essere vero...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 10:38 pm

    mirach wrote:Per me un impianto casalingo non ha bisogno di essere trattato, si può benissimo intervenire con il normale arredamento. Poi se uno vuole mettere in piedi uno studio di registrazione è un altro paio di maniche

    Anch'io preferisco una casa molto arredata. Un trattamento acustico professionale fatto bene costa parecchio altrimenti si rischia di togliere naturalezza al suono. Comunque l'arredamento a volte non basta e la componente piu' importante credo sia la forma/struttura della stanza.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8291
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  Luca58 on Thu Oct 09, 2014 10:47 pm

    maggio wrote:
    Come fai a distinguere le magagne dell'impianto dal problema acustico ambientale?

    Ma te l'ho detto prima; quando migliori l'impianto (che non vuol dire necessariamente spendere molto) una parte del problema che credevi ambientale si risolve. Quando ritieni di averlo portato al massimo (e qui sta il difficile) quello che resta, che puo' essere anche una frazione non importantissima del problema iniziale, lo puoi imputare all'ambiente.

    Come dice Giordy60 un'alternativa puo' essere intervenire digitalmente sul suono a monte con un software dedicato, che ha il vantaggio innegabile di riuscire a risolvere entrambi i problemi dal punto di vista della rilevazione strumentale; da altri punti di vista si tratta di valutazioni personali in base al proprio orecchio.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: l'importanza dell'ambiente di ascolto

    Post  piroGallo on Fri Oct 10, 2014 2:47 pm

    Luca58 wrote:Per di piu' la stanza trattata aiuta anche a nascondere un po' le magagne dell'impianto; con la stanza vuota queste vengono invece accentuate.

    Be' e' chiaro che se la stanza e' trattata correttamente tramite rilevazione strumentale le magagne udibili saranno principalmente quelle dell'impianto, poiche' non subiranno troppi mascheramenti da risonanze e riflessioni, mentre nel caso di stanza vuota si sentirebbe tanto di quel casino che sarebbe praticamente impossibile imputare qualcosa all'impianto...! O_o


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 7:21 pm