Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Tornano U2 e Pink Floyd - Page 8
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Tornano U2 e Pink Floyd

    Share

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 8026
    Data d'iscrizione : 2009-11-06

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  lizard on Fri Nov 14, 2014 1:23 pm

    3 curiosità,per tornare in tema:

    1- l'unico testo dell'album in questione,che è anche uscito come singolo (!!), è stato scritto da Polly Samson,moglie di Gilmour.
    è uscito anche come video apripista,molto bello (a proposito..che cuffie indossa Mason?):

    https://www.youtube.com/watch?v=Ezc4HdLGxg4

    2- mi sono chiesto come mai questo lavoro fosse uscito su etichetta Parlophone.
    ecco il motivo:
    l precedente album in studio del gruppo, The Division Bell, insieme ai successivi album dal vivo e alle raccolte, furono pubblicati in Europa dalla EMI e dalla controparte della Sony Music, la Columbia Records, nel resto del mondo.
    Il gruppo, insieme a molti artisti della EMI, fu coinvolta nella vendita della società alla Universal Music Group, la quale durò dal 2011 al 2013.
    La Commissione europea e la Commissione Federale sul Commercio statunitense, dopo una revisione da parte della Citigroup, approvarono l'accordo della Universal per comprare la società, benché sotto pesanti condizioni. Una di queste fu la svendita di determinate attività finanziare della EMI.
    I Pink Floyd, così come altri artisti della EMI, furono trasferiti ad altre etichette discografiche durante la trattativa. La Parlophone Label Group, costituita sotto Parlophone, fu una delle molte attività ad essere venduta dalla Universal per poter poi acquisire la EMI, e i Pink Floyd furono così trasferiti alla Parlophone Label Group durante la vendita.
    La Warner Music Group, nel 2013, giunse ad un accordo con la Universal per comprare la Parlophone Label Group, acquisendo i diritti di pubblicazione dell'intero catalogo, passato e futuro, dei Pink Floyd.

    3- mi sono anche chiesto cosa ne pensasse mr. Waters della faccenda.
    ecco la risposta:

    « The Endless River? Non lo ascolterò. Non ho più niente a che fare con loro. »
    avatar
    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16166
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Geronimo on Fri Nov 14, 2014 1:41 pm

    lizard wrote:
    « The Endless River? Non lo ascolterò. Non ho più niente a che fare con loro. »

    Molte persone con l'avanzare dell'età diventano mentalmente sempre più chiuse, peccato Ha paura che ascoltandolo possa piacergli?

    PS
    io non l'ho ancora ascoltato
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 8026
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  lizard on Fri Nov 14, 2014 2:02 pm

    Geronimo wrote: Ha paura che ascoltandolo possa piacergli?
    lo escludo categoricamente.
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Bruckner on Fri Nov 14, 2014 3:20 pm

    Geronimo wrote:

    Molte persone con l'avanzare dell'età diventano mentalmente sempre più chiuse, peccato Ha paura che ascoltandolo possa piacergli?



    Quando la volpe non arriva (più) all'uva.......  


    _________________
    Davide
    avatar
    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 50
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  desmoraf68 on Fri Nov 14, 2014 4:59 pm

    A me ........ me piace!!!!


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6914
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  RockOnlyRare on Fri Nov 14, 2014 5:53 pm

    lizard wrote:3 curiosità,per tornare in tema:

    1- l'unico testo dell'album in questione,che è anche uscito come singolo (!!), è stato scritto da Polly Samson,moglie di Gilmour.
    è uscito anche come video apripista,molto bello (a proposito..che cuffie indossa Mason?):

    https://www.youtube.com/watch?v=Ezc4HdLGxg4

    2- mi sono chiesto come mai questo lavoro fosse uscito su etichetta Parlophone.
    ecco il motivo:
    l precedente album in studio del gruppo, The Division Bell, insieme ai successivi album dal vivo e alle raccolte, furono pubblicati in Europa dalla EMI e dalla controparte della Sony Music, la Columbia Records, nel resto del mondo.
    Il gruppo, insieme a molti artisti della EMI, fu coinvolta nella vendita della società alla Universal Music Group, la quale durò dal 2011 al 2013.
    La Commissione europea e la Commissione Federale sul Commercio statunitense, dopo una revisione da parte della Citigroup, approvarono l'accordo della Universal per comprare la società, benché sotto pesanti condizioni. Una di queste fu la svendita di determinate attività finanziare della EMI.
    I Pink Floyd, così come altri artisti della EMI, furono trasferiti ad altre etichette discografiche durante la trattativa. La Parlophone Label Group, costituita sotto Parlophone, fu una delle molte attività ad essere venduta dalla Universal per poter poi acquisire la EMI, e i Pink Floyd furono così trasferiti alla Parlophone Label Group durante la vendita.
    La Warner Music Group, nel 2013, giunse ad un accordo con la Universal per comprare la Parlophone Label Group, acquisendo i diritti di pubblicazione dell'intero catalogo, passato e futuro, dei Pink Floyd.

    3- mi sono anche chiesto cosa ne pensasse mr. Waters della faccenda.
    ecco la risposta:

    « The Endless River? Non lo ascolterò. Non ho più niente a che fare con loro. »

    Post molto interessante, in tutto questo marasma di cambi di etichetta compagnia etc etc, spero solo che il gruppo sia riuscito ad ottenere lo stesso standard qualitativo a livello di incisione. E' ancor presto per esserne certo. Intanto Amazon mi ha rispedito il disco in cambio del mio, anche se ho paura che il rumore che riscontro sia lo stesso....


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Bruckner on Fri Nov 14, 2014 6:18 pm

    La musica può assolutamente non piacere, ma (e sempre se non fossero i Pink Floyd....) per la gestione degli strumenti, la registrazione, il lavoro di missaggio, di produzione e per le altre mille attività collaterali per ottenere quello che si sente, si parlerebbe con una certa facilità di nuovo standard... almeno tra gli addetti ai lavori.

    Però, occhio: non è uno di quegli album che suonano bene anche sul citofono di casa....    


    _________________
    Davide
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Bruckner on Sat Nov 15, 2014 10:39 pm

    Che silenzio, che stasi, nessuno dice più nulla... Dalla boxe allo stato vegetativo... Cos'è successo? Non va bene...

    Penso sia tempo di ravvivare un pò la faccenda...

    Vi dico la mia sull'album dei Pink Floyd? Posso ancora?  


    Dopo una pessima 7'a di Mahler, per mano di direttore (mooooooolto conosciuto) davvero da pomodori, avrei trovato un pò d'ispirazione e stavo pensando di condividere con voi quello che penso in merito.

    Per prima cosa vorrei chiarire che non sono un fan dei Pink Floyd, per niente e sostanzialmente di nessuno.

    Ho solo imparato col tempo a distinguere (un pò) ciò che vale dalle perdite di tempo.

    The Endless River è per me capolavoro (o, meglio, "master-piece" all'inglese) perché la caratura del linguaggio e la somma delle sue parti lo rendono tale, così come avviene per qualunque opera ampia e di spessore. I difetti che vedo ormai enumerare ovunque, sono per me frutto di ascolti affrettati, distratti, senza i mezzi appropriati, oppure semplicemente non allineati con il prodotto artistico, come chi ascolta musica classica alla televisione, senza essere mai stato ad un concerto, oppure chi si aspetta un racconto del terrore da un romanzo di Dickens.

    Quest'album arriva da persone che non sono cresciute solo anagraficamente, ma anche artisticamente, psicologicamente, continuamente tese, anche inconsciamente, al rinnovamento, al "nuovo", anche quando sono sotto la doccia, tanto che regolarmente da trent'anni finiscono o per non incidere niente o qualcosa di molto diverso da ciò che avrebbero voluto, sapendo per altro che sarebbero più le stroncature degli elogi. Allora vale tanto farsi una bella vacanza da miliardari su uno yatch!

    Pulse, The Division Bell e ora The Endless River, hanno cambiato, forse salvato la mia vita più e più volte. Hanno folgorantemente portato creatività, verità, autenticità, nobiltà, sensibilità, fantasia, bellezza, con appariscenza, sfarzo, con risalto, in momenti in cui nel mio quotidiano dominavano violentemente e dominano tutt'ora valori e posizioni esattamente contrari.

    The Endless River non fa che rincarare la dose, arrivando in una situazione e in un contesto ancora più complessi e critici, paradossalmente con ancora più forze, con più lucidità, come se i loro autori si fossero adattati ai tempi più di quanto sembri.

    Con il suo essere senza voce, con il suo ricondurre ogni cosa a un contenuto esclusivamente musicale, con i suoi spazi infiniti o la sua cupezza ascetica, la sua commozione, la sua evidente disperazione, il suo dolore autentico, è come un grido d'aiuto nella notte, come una mano tesa di una persona che ci ama, come qualcosa d'atrocemente vero e tangibile che cade perpendicolarmente come pioggia in quell'oceano di menzogne e di fantasie irreali che viviamo ogni giorno. Quest'album è, per me, la somma di tutte le più intense esperienze ed emozioni umane, anche negative.

    La loro età ormai più che matura, il loro essere quasi allo stremo delle forze (lo si avverte chiaramente), il dover quasi faticare per suonare, lo rendono ancora più necessario e totale, profondamente romantico e reale. E' una lotta per vivere, per la vita, l'atto estremo per la sopravvivenza che si fa Arte, non un passatempo, non una sciocchezza di sottofondo, non un gioco per distrarsi, ricrearsi o per dissociarsi.

    The Endless River, in altre parole, è per me tutto quello che dimentichiamo e che abbiamo dimenticato da troppo tempo, in musica e fuori.


    _________________
    Davide
    avatar
    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31628
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 63
    Località : Portici (NA)

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Massimo on Sat Nov 15, 2014 11:24 pm

    Davide, mi è piaciuto ciò che hai scritto sui PF. applausi


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6914
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  RockOnlyRare on Sun Nov 16, 2014 12:54 am

    Bruckner wrote:Che silenzio, che stasi, nessuno dice più nulla... Dalla boxe allo stato vegetativo... Cos'è successo? Non va bene...

    Penso sia tempo di ravvivare un pò la faccenda...

    Vi dico la mia sull'album dei Pink Floyd? Posso ancora?  


    Dopo una pessima 7'a di Mahler, per mano di direttore (mooooooolto conosciuto) davvero da pomodori, avrei trovato un pò d'ispirazione e stavo pensando di condividere con voi quello che penso in merito.

    Per prima cosa vorrei chiarire che non sono un fan dei Pink Floyd, per niente e sostanzialmente di nessuno.

    Ho solo imparato col tempo a distinguere (un pò) ciò che vale dalle perdite di tempo.

    The Endless River è per me capolavoro (o, meglio, "master-piece" all'inglese) perché la caratura del linguaggio e la somma delle sue parti lo rendono tale, così come avviene per qualunque opera ampia e di spessore. I difetti che vedo ormai enumerare ovunque, sono per me frutto di ascolti affrettati, distratti, senza i mezzi appropriati, oppure semplicemente non allineati con il prodotto artistico, come chi ascolta musica classica alla televisione, senza essere mai stato ad un concerto, oppure chi si aspetta un racconto del terrore da un romanzo di Dickens.

    Quest'album arriva da persone che non sono cresciute solo anagraficamente, ma anche artisticamente, psicologicamente, continuamente tese, anche inconsciamente, al rinnovamento, al "nuovo", anche quando sono sotto la doccia, tanto che regolarmente da trent'anni finiscono o per non incidere niente o qualcosa di molto diverso da ciò che avrebbero voluto, sapendo per altro che sarebbero più le stroncature degli elogi. Allora vale tanto farsi una bella vacanza da miliardari su uno yatch!

    Pulse, The Division Bell e ora The Endless River, hanno cambiato, forse salvato la mia vita più e più volte. Hanno folgorantemente portato creatività, verità, autenticità, nobiltà, sensibilità, fantasia, bellezza, con appariscenza, sfarzo, con risalto, in momenti in cui nel mio quotidiano dominavano violentemente e dominano tutt'ora valori e posizioni esattamente contrari.

    The Endless River non fa che rincarare la dose, arrivando in una situazione e in un contesto ancora più complessi e critici, paradossalmente con ancora più forze, con più lucidità, come se i loro autori si fossero adattati ai tempi più di quanto sembri.

    Con il suo essere senza voce, con il suo ricondurre ogni cosa a un contenuto esclusivamente musicale, con i suoi spazi infiniti o la sua cupezza ascetica, la sua commozione, la sua evidente disperazione, il suo dolore autentico, è come un grido d'aiuto nella notte, come una mano tesa di una persona che ci ama, come qualcosa d'atrocemente vero e tangibile che cade perpendicolarmente come pioggia in quell'oceano di menzogne e di fantasie irreali che viviamo ogni giorno. Quest'album è, per me, la somma di tutte le più intense esperienze ed emozioni umane, anche negative.

    La loro età ormai più che matura, il loro essere quasi allo stremo delle forze (lo si avverte chiaramente), il dover quasi faticare per suonare, lo rendono ancora più necessario e totale, profondamente romantico e reale. E' una lotta per vivere, per la vita, l'atto estremo per la sopravvivenza che si fa Arte, non un passatempo, non una sciocchezza di sottofondo, non un gioco per distrarsi, ricrearsi o per dissociarsi.

    The Endless River, in altre parole, è per me tutto quello che dimentichiamo e che abbiamo dimenticato da troppo tempo, in musica e fuori.

    Bellissimo, complimenti applausi applausi applausi


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Avian on Sun Nov 16, 2014 10:01 am

    Stupendo, inarrivabile applausi applausi


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
    avatar
    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3705
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 63
    Località : Padova

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  gciraso on Sun Nov 16, 2014 10:02 am

    Bruckner wrote: .... Dopo una pessima 7'a di Mahler, per mano di direttore (mooooooolto conosciuto) davvero da pomodori.....

    Quale settima?


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 8026
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  lizard on Sun Nov 16, 2014 2:57 pm

    gciraso wrote:

    Quale settima?
    Quale caratura del linguaggio?
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Bruckner on Sun Nov 16, 2014 7:34 pm

    gciraso wrote:

    Quale settima?

    No, non farmelo dire... se poi aggiungiamo un'integrale di Beethoven della stessa identica natura, mi sto veramente chiedendo se il direttore in questione abbia involontariamente intrapreso una ricerca artistica volta a compromettere le migliori orchestre sinfoniche esistenti...


    _________________
    Davide
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Bruckner on Sun Nov 16, 2014 7:35 pm

    Massimo wrote:Davide, mi è piaciuto ciò che hai scritto sui PF.   applausi

    Gentilissimo Massimo, gentilissimi tutti! Grazie Embarassed cheers


    _________________
    Davide
    avatar
    Floyder
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 827
    Data d'iscrizione : 2012-03-10
    Età : 56
    Località : Gargano Apulia

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Floyder on Sun Nov 16, 2014 9:05 pm

    Bruckner wrote:Che silenzio, che stasi, nessuno dice più nulla... Dalla boxe allo stato vegetativo... Cos'è successo? Non va bene...

    Penso sia tempo di ravvivare un pò la faccenda...

    Vi dico la mia sull'album dei Pink Floyd? Posso ancora?  


    Dopo una pessima 7'a di Mahler, per mano di direttore (mooooooolto conosciuto) davvero da pomodori, avrei trovato un pò d'ispirazione e stavo pensando di condividere con voi quello che penso in merito.

    Per prima cosa vorrei chiarire che non sono un fan dei Pink Floyd, per niente e sostanzialmente di nessuno.

    Ho solo imparato col tempo a distinguere (un pò) ciò che vale dalle perdite di tempo.

    The Endless River è per me capolavoro (o, meglio, "master-piece" all'inglese) perché la caratura del linguaggio e la somma delle sue parti lo rendono tale, così come avviene per qualunque opera ampia e di spessore. I difetti che vedo ormai enumerare ovunque, sono per me frutto di ascolti affrettati, distratti, senza i mezzi appropriati, oppure semplicemente non allineati con il prodotto artistico, come chi ascolta musica classica alla televisione, senza essere mai stato ad un concerto, oppure chi si aspetta un racconto del terrore da un romanzo di Dickens.

    Quest'album arriva da persone che non sono cresciute solo anagraficamente, ma anche artisticamente, psicologicamente, continuamente tese, anche inconsciamente, al rinnovamento, al "nuovo", anche quando sono sotto la doccia, tanto che regolarmente da trent'anni finiscono o per non incidere niente o qualcosa di molto diverso da ciò che avrebbero voluto, sapendo per altro che sarebbero più le stroncature degli elogi. Allora vale tanto farsi una bella vacanza da miliardari su uno yatch!

    Pulse, The Division Bell e ora The Endless River, hanno cambiato, forse salvato la mia vita più e più volte. Hanno folgorantemente portato creatività, verità, autenticità, nobiltà, sensibilità, fantasia, bellezza, con appariscenza, sfarzo, con risalto, in momenti in cui nel mio quotidiano dominavano violentemente e dominano tutt'ora valori e posizioni esattamente contrari.

    The Endless River non fa che rincarare la dose, arrivando in una situazione e in un contesto ancora più complessi e critici, paradossalmente con ancora più forze, con più lucidità, come se i loro autori si fossero adattati ai tempi più di quanto sembri.

    Con il suo essere senza voce, con il suo ricondurre ogni cosa a un contenuto esclusivamente musicale, con i suoi spazi infiniti o la sua cupezza ascetica, la sua commozione, la sua evidente disperazione, il suo dolore autentico, è come un grido d'aiuto nella notte, come una mano tesa di una persona che ci ama, come qualcosa d'atrocemente vero e tangibile che cade perpendicolarmente come pioggia in quell'oceano di menzogne e di fantasie irreali che viviamo ogni giorno. Quest'album è, per me, la somma di tutte le più intense esperienze ed emozioni umane, anche negative.

    La loro età ormai più che matura, il loro essere quasi allo stremo delle forze (lo si avverte chiaramente), il dover quasi faticare per suonare, lo rendono ancora più necessario e totale, profondamente romantico e reale. E' una lotta per vivere, per la vita, l'atto estremo per la sopravvivenza che si fa Arte, non un passatempo, non una sciocchezza di sottofondo, non un gioco per distrarsi, ricrearsi o per dissociarsi.

    The Endless River, in altre parole, è per me tutto quello che dimentichiamo e che abbiamo dimenticato da troppo tempo, in musica e fuori.

    Non so se sarà un capolavoro, c'e di fatto che quest'album mi ha veramente sorpreso, qualcuno li ha criticati di essere poco coraggiosi, io dico invece il contrario, tanti pezzi di musica strumentale sapientemente legati tra loro che scorrono lisci senza intoppi ed in un niente ti trovi a dire ..... già finito?
    avatar
    davidgilmour
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1499
    Data d'iscrizione : 2011-11-26
    Età : 36
    Località : Genova

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  davidgilmour on Sun Nov 16, 2014 10:29 pm

    Complimenti Davide, parole stupende! applausi sunny


    _________________
    Alessandro


    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6914
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  RockOnlyRare on Mon Nov 17, 2014 9:25 pm

    Ricordate che vi ho detto che la mia copia in vinile si sentiva da cani e che avevo chiesto la sostituzione ?
    Ben mi è arrivata stasera, etichetta in francese, l'altra era in inglese, ma il problema è identico !

    Telefonato ad amazon, gentilissimi mi hanno detto che è un problema noto dovuto ad una partita difettosa, che hanno ritirato l'articolo fino al 25 novembre quando arriverà l'edizione corretta.

    A questo punto mi rimborseranno il tutto, e dovrò restitituire ben due album.
    Però sono decisamente orientato sul blu ray visto che oltretutto ha dei brani molto belli in più, e poi non vorrei che si ripetesse la storia del non c'è due senza tre.

    Penso però a quanti non lo sanno e si terranno l'edizione "bacata", e che magari diverrà pure una rarità. MAH !!!!!!!!!!!


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 8026
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  lizard on Mon Nov 17, 2014 10:12 pm

    Insomma...oltre il danno...
    La beffa !!!
    Laughing
    avatar
    davidgilmour
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1499
    Data d'iscrizione : 2011-11-26
    Età : 36
    Località : Genova

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  davidgilmour on Mon Nov 17, 2014 11:04 pm

    Adesso lo so e mi tengo l'edizione ''bacata'' però se devo essere sincero, come ho detto qualche post precedente un paio di giorni fa, la mia copia è poco rumorosa solo verso la fine del secondo disco si sente un po di fruscio. Piuttosto cos'è sta storia dell'adesivo francese/inglese? Qualche giorno fa ne stavo parlando su facebook in un gruppo della band, ma non ne siamo venuti a capo..


    _________________
    Alessandro


    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6914
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  RockOnlyRare on Tue Nov 18, 2014 1:00 am

    davidgilmour wrote:Adesso lo so e mi tengo l'edizione ''bacata'' però se devo essere sincero, come ho detto qualche post precedente un paio di giorni fa, la mia copia è poco rumorosa solo verso la fine del secondo disco si sente un po di fruscio. Piuttosto cos'è sta storia dell'adesivo francese/inglese? Qualche giorno fa ne stavo parlando su facebook in un gruppo della band, ma non ne siamo venuti a capo..

    Beh se il vinile lo avete preso su Amazon.it non ci sono problemi a restituirlo, credo ci siano diverse settimane di tempo per farlo.
    Ma non è detto che tutti i vinili siano difettosi. I due che ho ricevuto io erano al limite dell'inascoltabile, specialmente nei primissimi minuti di ognuna delle 4 facciate.

    Forse la tua copia non rientra in quelle rovinate, lo spero per te.
    Nella confezione sigillata del vinile della prima copia c'era un adesivo scritto in inglese, nella seconda invece era in francese. Entrambi i vinili riportano made in EU.
    Poco importa, se sono entrambi difettosi è evidente che la partita sia la stessa.
    Arrivo quasi a dire che quello "francese" era forse anche peggio del primo come rumore, oltretutto il primo disco aveva anche una leggera ondulazione...

    Sapete che vi dico, che forse per le nuove uscite, se si può scegliere tra vinile e file in alta risoluzione, c'è da pensarci un po', trattandosi dello stesso master di partenza, a maggior ragione se ci sono pure filmati e brani in più.
    Comunque ho già ordinato la versione cd+ Blu ray.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    davidgilmour
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1499
    Data d'iscrizione : 2011-11-26
    Età : 36
    Località : Genova

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  davidgilmour on Tue Nov 18, 2014 7:34 am

    Alla fine il vinile l'ho preso piu per collezione che altro, però sono stato fortunato a pescare una copia non difettosa.. la deluxe edition invece merita tanto perchè è davvero bella e ben confezionata, oltre ad avere bonus track e la possibilità di ascoltare l'album in alta definizione.


    Last edited by davidgilmour on Tue Nov 18, 2014 5:15 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Alessandro


    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6914
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  RockOnlyRare on Tue Nov 18, 2014 11:16 am

    davidgilmour wrote:Alla fine il vinile lo preso piu per collezione che altro, però sono stato fortunato a pescare una copia non difettosa.. la deluxe edition invece merita tanto perchè è davvero bella e ben confezionata, oltre ad avere bonus track e la possibilità di ascoltare l'album in alta definizione.

    Esatto, avendolo prenotato in anticipo non sapevo che nel doppio vinile non ci fossero le bonus tracks.... cosa moooolto straaaaaana perchè spesso per invogliare a prendere il vinile, in particolare con 4 facciate, nelle prime 3 facciate ci mettono l'album nella quarta delle bonus tracks che non ci sono nel cd.
    In questo caso hanno solo inserito la possibilità di scaricare i brani ma in mp3 (che poi con amazon non serve perchè è già compreso di suo).

    Secondo me con il vinili dovrebbero mettere sempre il codice per scaricare anche il FLAC (in alcuni si trova addirittura il cd), e magari con un piccolo supplemento si potrebbe acquistare il vinile con il codice per il file hi-res.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    Floyder
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 827
    Data d'iscrizione : 2012-03-10
    Età : 56
    Località : Gargano Apulia

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  Floyder on Tue Nov 18, 2014 12:52 pm

    Ho acquistato tutta la discografia di Robert Wyatt in vinile della Domino e tutti con cd annesso.
    avatar
    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 50
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  desmoraf68 on Tue Nov 18, 2014 6:54 pm

    Io per non saper ne leggere ne scrivere (come si dice dalle mie parti) ho preso entrambi (vinile e cd+DVD), ma purtroppo il vinile finchè non prendo la cinghia del girapadelle non posso verificare se è " bacata" come dice RockOnlyRare.




    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)

    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 8026
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Tornano U2 e Pink Floyd

    Post  lizard on Tue Nov 18, 2014 8:28 pm

    Floyder wrote:Ho acquistato tutta la discografia di Robert Wyatt in vinile della Domino e tutti con cd annesso.
    applausi

      Current date/time is Tue Dec 11, 2018 4:23 am