Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di Ginepy.... - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L'impianto di Ginepy....

    Share

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Thu Oct 30, 2014 7:16 pm

    Ginepy wrote: per chi è interessato alle foto...portate pazienza ...appena ho un po' di tempo...  yaw




    Ti salvi solo perchè ste coperture da maniaco compulsivo sono fantastiche e su misura. applausi

    scarface
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 107
    Data d'iscrizione : 2011-08-26
    Età : 45
    Località : Monti Pisani

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  scarface on Fri Oct 31, 2014 1:22 am

    Complimenti bello tutto applausi applausi


    _________________
    Nella vita chi non si accontenta... gode di più

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Fri Oct 31, 2014 8:00 am

    Neutral


    Last edited by Ginepy on Mon Nov 03, 2014 7:58 am; edited 3 times in total


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Fri Oct 31, 2014 8:08 am

    Neutral


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  desmoraf68 on Mon Nov 03, 2014 4:49 pm

    Complimenti! applausi applausi applausi


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)


    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Mon Nov 03, 2014 5:53 pm

    scarface wrote:Complimenti bello tutto applausi applausi

    grazie Embarassed


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Mon Nov 03, 2014 5:53 pm

    desmoraf68 wrote:Complimenti! applausi applausi applausi

    grazie    Embarassed


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  criMan on Tue Nov 04, 2014 7:32 pm

    Complimenti innanzitutto!

    Ho visto che hai l'impianto in una situazione praticamente identica alla mia con l'unica differenza che io ho una sala ancora piu' sviluppata
    in lunghezza (altri 4 metri alle spalle della posizione di ascolto) la mia posizione
    d'ascolto e' tuttavia piu' ravvicinata. Anche la distanza tra i diffusori e' la medesima.

    Visto i 2 WF da 25cm che lavorano cosi' addossati devo presumere che e' un diffusore studiato non tanto per lavorare
    in campo aperto ovvero a 1 metro e piu' dalla parete posteriore ma per lavorare ravvicinato alla posteriore sui 40-50 cm.
    Presumo quindi una gamma bassa se non lineare appena arretrata rispetto al mid e ai TW.

    Ciao


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  criMan on Tue Nov 04, 2014 7:36 pm

    Se possibile qualche info in merito all'impostazione sonica tra il classico Marantz pearl lite e questo nuovo modello presente nell'impianto mostrato..


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Wed Nov 05, 2014 9:47 pm

    criMan wrote:Se possibile qualche info in merito all'impostazione sonica tra il classico Marantz pearl lite e questo nuovo modello presente nell'impianto mostrato..

    Sono macchine diametralemnte opposte, il nuovo 14 è l'evoluzione come suono del 15, con l'aggiunta di maggior versatilità. Quindi molto analitico, arioso, con una enorme propensione a riprodurre la meglio il supporto SACD nelle partiture più complesse, tipo sinfonica. Ne abbiamo avuto, per lappunto, la riprova collegandolo ad un'integrato McI, che per l'inciso non ha sfigurato affatto con le Legacy; con musica orchestrale. Favoloso. Al contrario il KI Pearl Lite è, come stato già molte volte detto; una macchina a parte per il family sound del marchio, poco Jap e molto suadente. Praticamente un'eccezione, diverso anche dal fratello maggiore KI NON Lite. Fermo restando che di KI Pearl Lite non ce ne sono più a magazzino, non sono più in produzione, sono solo ancora riportati sul sito ufficiale di Marantz e quei pochi ancora reperibili nella rete ufficiale, nuovi, si fanno pagare un pò di più (o meglio, hanno meno sconto). Per questo consiglio, a chi fosse interessato, di sbrigarsi. Io, ad sempio, il mio me lo tengo stretto.
    Sottolineando la giusta scelta di Ginepy di avre preso questo nuovo 14 al fine di avere cosa diversa, rispetto il sublime AMR; al fine di differenziare le possibilità soniche.
    Spero quindi, chiamandolo in causa; di aver detto bene.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Wed Nov 05, 2014 9:54 pm

    criMan wrote:Complimenti innanzitutto!

    Ho visto che hai l'impianto in una situazione praticamente identica alla mia con l'unica differenza che io ho una sala ancora piu' sviluppata
    in lunghezza (altri 4 metri alle spalle della posizione di ascolto) la mia posizione
    d'ascolto e' tuttavia piu' ravvicinata. Anche la distanza tra i diffusori e' la medesima.

    Visto i 2 WF da 25cm che lavorano cosi' addossati devo presumere che e' un diffusore studiato non tanto per lavorare
    in campo aperto ovvero a 1 metro e piu' dalla parete posteriore ma per lavorare ravvicinato alla posteriore sui 40-50 cm.
    Presumo quindi una gamma bassa se non lineare appena arretrata rispetto al mid e ai TW.

    Ciao

    Lavora bene sia in campo aperto che vicino alle pareti, attenuatori presenti, volendo, sul cross over del diffusore, ma non è stato necessiario usarli. Gamma bassa non assolutamente arretrata. Cassa chiusa etremanete ben realizzata. Bisogna fidarsi, crederci ed investire in certi prodotti. Ci sono diversi tipi di salti nel vuoto audiofili, questo è uno di quelli decisamente ponderato.
    Mi sono permesso di rispondere io perche, ovviamente, G. le ha potute valutare solo nel suo ambiente ed io in altre 3 situazioni differenti.
    Spero che comunque vidimi quanto da me detto, nel suo ambiente.
    Se effettivamente le tue caratteristiche ambientali sono queste, e se ricordo bene, lo sono. Possono essere la soluzione. Impensabile credere che possano suonare ove un diffusore da stand, se pur blasonato, lavora bene, senza però dare riscopntro in basso. Ogni riferimento è puramente casuale...
    Naturalemnte si è provveduto anche a ottimizare il tutto mezzo tube traps, ma per una quesione non di risonanza delle pareti di fondo, quanto, piuttosto, per la discontinuità ed apertura della stessa. La quale crea una situazione sfavorevole congenita. Sarebbe stato meglio fosse stata chiusa. Nulla che comunque non possa essere replicato con 4 pannellini Astry. Con queste casse..


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Wed Nov 05, 2014 10:52 pm

    Testini Ugo wrote:

    Sono macchine diametralemnte opposte, il nuovo 14 è l'evoluzione come suono del 15, con l'aggiunta di maggior versatilità. Quindi molto analitico, arioso, con una enorme propensione a riprodurre la meglio il supporto SACD nelle partiture più complesse, tipo sinfonica. Ne abbiamo avuto, per lappunto, la riprova collegandolo ad un'integrato McI, che per l'inciso non ha sfigurato affatto con le Legacy; con musica orchestrale. Favoloso. Al contrario il KI Pearl Lite è, come stato già molte volte detto; una macchina a parte per il family sound del marchio, poco Jap e molto suadente. Praticamente un'eccezione, diverso anche dal fratello maggiore KI NON Lite. Fermo restando che di KI Pearl Lite non ce ne sono più a magazzino, non sono più in produzione, sono solo ancora riportati sul sito ufficiale di Marantz e quei pochi ancora reperibili nella rete ufficiale, nuovi, si fanno pagare un pò di più (o meglio, hanno meno sconto). Per questo consiglio, a chi fosse interessato, di sbrigarsi. Io, ad sempio, il mio me lo tengo stretto.
    Sottolineando la giusta scelta di Ginepy di avre preso questo nuovo 14 al fine di avere cosa diversa, rispetto il sublime AMR; al fine di differenziare le possibilità soniche.
    Spero quindi, chiamandolo in causa; di aver detto bene.
    non saprei esprimere meglio.....
    applausi


    Last edited by Ginepy on Wed Nov 05, 2014 10:56 pm; edited 1 time in total


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Wed Nov 05, 2014 10:53 pm

    Testini Ugo wrote:

    Lavora bene sia in campo aperto che vicino alle pareti, attenuatori presenti, volendo, sul cross over del diffusore, ma non è stato necessiario usarli. Gamma bassa non assolutamente arretrata. Cassa chiusa etremanete ben realizzata. Bisogna fidarsi, crederci ed investire in certi prodotti. Ci sono diversi tipi di salti nel vuoto audiofili, questo è uno di quelli decisamente ponderato.
    Mi sono permesso di rispondere io perche, ovviamente, G. le ha potute valutare solo nel suo ambiente ed io in altre 3 situazioni differenti.
    Spero che comunque vidimi quanto da me detto, nel suo ambiente.
    Se effettivamente le tue caratteristiche ambientali sono queste, e se ricordo bene, lo sono. Possono essere la soluzione. Impensabile credere che possano suonare ove un diffusore da stand, se pur blasonato, lavora bene, senza però dare riscopntro in basso. Ogni riferimento è puramente casuale...
    Naturalemnte si è provveduto anche a ottimizare il tutto mezzo tube traps, ma per una quesione non di risonanza delle pareti di fondo, quanto, piuttosto, per la discontinuità ed apertura della stessa. La quale crea una situazione sfavorevole congenita. Sarebbe stato meglio fosse stata chiusa. Nulla che comunque non possa essere replicato con 4 pannellini Astry. Con queste casse..
    ti ritengo il mio portavoce ufficiale selezionato!!
    applausi   applausi


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  criMan on Thu Nov 06, 2014 1:19 pm

    Grazie Ugo , in effetti la mia situazione e' molto simile.
    Ho in programma , dopo piccola rilevazione ambientale , di vedere le differenze con e senza mobile porta elettroniche tra i diffusori.
    Chiamero' quasi sicuramente il falegname per riposizionare tutto l'impianto e poi si vedra'.
    Intanto queste me le segno , speriamo magari con l'intercessione del nostro amico venditore di HiFi di Frascati...
    Che e' sempre disponibile.
    Si presentano bene , certo i WF in alluminio non sono il max forse il minimo ma a quel listino se penso che una ProAC D30R ti da un
    Mobiletto lucido con un mid da 16 e un TW a nastro..

    Complimenti ancora.

    Il fatto che sia una cassa "chiusa" la mette ancora piu' incima nelle preferenze , credevo fosse reflex accordata con tubo di
    scappamento dietro.


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Sat Nov 08, 2014 1:07 pm

    criMan wrote:Grazie Ugo , in effetti la mia situazione e' molto simile.
    Ho in programma , dopo piccola rilevazione ambientale , di vedere le differenze con e senza mobile porta elettroniche tra i diffusori.
    Chiamero' quasi sicuramente il falegname per riposizionare tutto l'impianto e poi si vedra'.
    Intanto queste me le segno , speriamo magari con l'intercessione del nostro amico venditore di HiFi di Frascati...
    Che e' sempre disponibile.
    Si presentano bene , certo i WF in alluminio non sono il max forse il minimo ma a quel listino se penso che una ProAC D30R ti da un
    Mobiletto lucido con un mid da 16 e un TW a nastro..

    Complimenti ancora.

    Il fatto che sia una cassa "chiusa" la mette ancora piu' incima nelle preferenze , credevo fosse reflex accordata con tubo di
    scappamento dietro.

    Rilevazioni e falegname sono tutte spese accessorie discretamente unitili, IMHO; se la situazione è come mi ricordo, io investirei tutti miei pensieri e sforzi sulle Legacy e passa la paura. Sono pratiche, per me, da fare, una volta acquistati i diffusori amati e voluti, preventivamente ponderati con l'ambiente, soprattutto se questo si presenta difficile. Io credo mediamente nelle correzzioni ambientali, una volta cretata la catena, non nelle ristruttirazioni ambientali al fine di farsi l'impianto. E' la catena che deve andare verso l'ambiente dell'audiofilo, non la casa delle stesso verso lo stereo. Poi, con i moderni prodotti, una soluzione aggradante si trova sempre, coerente col possibile budget. E' anche un pò il bello del gioco dell'audiofilo.
    Se poi le vorrai prendere, anche Gianni le può avere, di certo non le ha in casa e non so se si fa arrivare il demo che l'importatore ha del modello Classic HD, giusto per farsi un'idea sonica; pur restando altro diffusore in quanto con trasduttori diversi per la gamma bassa e per di più in reflex.
    Magari puoi sentire direttamente lui, anche per ottimizzare.
    Ovvio che poi il confronto con cose come le ProAC è osceno, anche perchè vs ProAC oggi ci sono le, lolto più convenienti, Kudos.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Sentenza62
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 679
    Data d'iscrizione : 2013-07-14
    Età : 54
    Località : Firenze

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Sentenza62 on Sat Nov 08, 2014 5:14 pm

    Bell'impianto., complimenti. Non posso giudicare come suona (sicuramente bene) però posso esprimere un giudizio visivo. Un bell'impianto ordinato e ben integrato con l'ambiente circostante da prendere ad esempio, spesso i nostri impianti non sono così ben integrati (mio compreso), è un piacere anche per gli occhi. Bravo.


    _________________
    Ciao,
    Fulvio








    L'ignoranza non ha locazione geografica, non ha colore politico, non ha estrazione sociale, non ha fede religiosa. Riempie soltanto lo spazio vuoto lasciato dal cervello.

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  criMan on Sat Nov 08, 2014 9:20 pm

    Testini Ugo wrote:

    Rilevazioni e falegname sono tutte spese accessorie discretamente unitili, IMHO; se la situazione è come mi ricordo, io investirei tutti miei pensieri e sforzi sulle Legacy e passa la paura. Sono pratiche, per me, da fare, una volta acquistati i diffusori amati e voluti, preventivamente ponderati con l'ambiente, soprattutto se questo si presenta difficile. Io credo mediamente nelle correzzioni ambientali, una volta cretata la catena, non nelle ristruttirazioni ambientali al fine di farsi l'impianto. E' la catena che deve andare verso l'ambiente dell'audiofilo, non la casa delle stesso verso lo stereo. Poi, con i moderni prodotti, una soluzione aggradante si trova sempre, coerente col possibile budget. E' anche un pò il bello del gioco dell'audiofilo.
    Se poi le vorrai prendere, anche Gianni le può avere, di certo non le ha in casa e non so se si fa arrivare il demo che l'importatore ha del modello Classic HD, giusto per farsi un'idea sonica; pur restando altro diffusore in quanto con trasduttori diversi per la gamma bassa e per di più in reflex.
    Magari puoi sentire direttamente lui, anche per ottimizzare.
    Ovvio che poi il confronto con cose come le ProAC è osceno, anche perchè vs ProAC oggi ci sono le, lolto più convenienti, Kudos.

    Scusa se continiuamo l'OT.

    Le ProAC io non le trovo oscene come resa alla fin fine anzi.. sono oscene semmai per il prezzo e le difficolta' di inserimento in ambiente.
    Hai avuto modo di ascoltare le D40 ? stanno uscendo le D48.. sarei curioso di sapere se hanno migliorato qualcosa.
    Un limite forse lo trovo in un suono un po' leggero poco consistente. Toste da pilotare.
    Le Kudos stanno dall'altra parte della penisola.
    Comunque se decido di provarle passo per Gianni , e' sempre disponibile e gentile; quando mi muovo con lui massima correttezza. Dovevo
    prendere le 803Diamond lo scorso anno e non le feci aprire perche' non ero sicuro dell'acquisto. Erano nuove imballate pronte pronte!
    Ma il buon senso ha prevalso le 804Diamond non mi avevano convinto.
    Ugo , sinceramente , a parte il prezzo per me sballato ... cosa ne pensi delle ProAC?

    PS: prima falegname!


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6688
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  mc 73 on Sat Nov 08, 2014 9:57 pm

    criMan wrote:

    Scusa se continiuamo l'OT.

    Le ProAC io non le trovo oscene come resa alla fin fine anzi.. sono oscene semmai per il prezzo e le difficolta' di inserimento in ambiente.
    Hai avuto modo di ascoltare le D40 ? stanno uscendo le D48.. sarei curioso di sapere se hanno migliorato qualcosa.
    Un limite forse lo trovo in un suono un po' leggero poco consistente. Toste da pilotare.
    Le Kudos stanno dall'altra parte della penisola.
    Comunque se decido di provarle passo per Gianni , e' sempre disponibile e gentile; quando mi muovo con lui massima correttezza. Dovevo
    prendere le 803Diamond lo scorso anno e non le feci aprire perche' non ero sicuro dell'acquisto. Erano nuove imballate pronte pronte!
    Ma il buon senso ha prevalso le 804Diamond non mi avevano convinto.
    Ugo , sinceramente , a parte il prezzo per me sballato ... cosa ne pensi delle ProAC?

    PS: prima falegname!

    le proac d40 /d40r hanno un prezzo " su strada "non molto diverso dai diffusori in oggetto ...gli sconti su questo marchio sono abbastanza forti...


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Sat Nov 08, 2014 11:21 pm

    Sentenza62 wrote:Bell'impianto., complimenti. Non posso giudicare come suona (sicuramente bene) però posso esprimere un giudizio visivo. Un bell'impianto ordinato e ben integrato con l'ambiente circostante da prendere ad esempio, spesso i nostri impianti non sono così ben integrati (mio compreso), è un piacere anche per gli occhi. Bravo.
    Embarassed  grazie.... Embarassed
    Io sostengo sempre che anche l'occhio ... oltre all'orecchio ... vuole la sua parte quindi perchè non cercare di perfezionare, a proprio piacere naturalmente, anche la vista assieme al suono...per quanto possibile?


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Sun Nov 09, 2014 10:55 pm

    criMan wrote:

    Scusa se continiuamo l'OT.

    Le ProAC io non le trovo oscene come resa alla fin fine anzi.. sono oscene semmai per il prezzo e le difficolta' di inserimento in ambiente.
    Hai avuto modo di ascoltare le D40 ? stanno uscendo le D48.. sarei curioso di sapere se hanno migliorato qualcosa.
    Un limite forse lo trovo in un suono un po' leggero poco consistente. Toste da pilotare.
    Le Kudos stanno dall'altra parte della penisola.
    Comunque se decido di provarle passo per Gianni , e' sempre disponibile e gentile; quando mi muovo con lui massima correttezza. Dovevo
    prendere le 803Diamond lo scorso anno e non le feci aprire perche' non ero sicuro dell'acquisto. Erano nuove imballate pronte pronte!
    Ma il buon senso ha prevalso le 804Diamond non mi avevano convinto.
    Ugo , sinceramente , a parte il prezzo per me sballato ... cosa ne pensi delle ProAC?

    PS: prima falegname!

    Cosa dico delle ProAC? Questo: http://www.playstereo.com/product_info.php?products_id=2596
    Ex demo. Da non perdere. Bastano meno della metà dei W che per le ProAC di pari gamma, scarico reflex ideale per integrarsi con ambienti difficili. Stesso British sound arioso ed aperto, più scolpito ed articolato in basso. Senza le difficoltà delle sorelle britanniche. Se pensi a cosa risparmi per avere i W giusti e per il diffusore stesso, ti conviene fare un salto dall'importatore ad ascoltarle, investi un pò di tempo e benzina, e se vuoi stare su questo solco sonico fai l'affare, andando dall'altra parte della penisola. Altrimenti ti fidi.....E comunque Roma-Pescara sono circa 2 ore di macchina...................................................................................................................................


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Ginepy on Mon Nov 10, 2014 8:01 am

      fa piacere che in questo post si continui a parlare del mio impianto.... ma guardandolo bene da vicino ...mica riesco a vedere nella mia catena di cosa state discutendo


    _________________
          per poter ascoltare ci deve essere calma dentro di noi, un'attenzione distesa, e non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa    
                                                                                                                                                                                                                 Juddu Krishnamurti

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  criMan on Mon Nov 10, 2014 11:11 am

    Grazie Ugo.

    PS: non sono 2 ore di macchina ma almeno 4!! e' un tratto di autostrada che piu' schifo non si puo' tra curve e viadotti..

    Scusa Ginepy !


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Tue Nov 11, 2014 12:24 am

    criMan wrote:Grazie Ugo.

    PS: non sono 2 ore di macchina ma almeno 4!! e' un tratto di autostrada che piu' schifo non si puo' tra curve e viadotti..

    Scusa Ginepy !

    Restano poche, il gioco vale la candela.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Tue Nov 11, 2014 12:32 am

    Ginepy wrote:  fa piacere che in questo post si continui a parlare del mio impianto.... ma guardandolo bene da vicino ...mica riesco a vedere nella mia catena di cosa state discutendo

    In realtà, indirettamente si sta parlando anche del tuo impianto, o meglio del tuo, esemplare, post. In cui parlavi di abbinamenti d'elezione, che si accompagnano a meravigli a priori, su carta; e poi si tramutano in un'ottimo sentire anche in ambiente. Ovviamente ponderando bene prima le variabili del caso.
    Questo vale esattamente per il confronto ProAc vs Kudos, e di conseguenze le amplificazioni idonee per poterle pilotare, soprattutto a livello di timbro, che, bene o male, sono sempre quelle e ben note, senza doverci tanto girare attorno. Idem come fu per le tue Legacy ed il Pass, decisamente un matrimonio ben riuscito, fin sulla carta; e come sono risaputi tutti i vantaggi di scegliere le più facili Kudos, sempre a confronto di ProAC.
    Cosa questa che a priori è difficile da spiegare e, forse, per molti accettare nell'ambiente Hifi. E non sto parlando di accoppiate fatte per ragioni economiche dai relativi importatori-distributori, che, magari, di quelle elettroniche dispongono e devono venderle, soprattutto in fase dimostrativa. Ma di intrecci di gusti, di idee soniche che appartengono alle varie menti che hanno generato certi oggetti. Basta capire ed indagare su questo e le sinergie nascono.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: L'impianto di Ginepy....

    Post  Testini Ugo on Tue Dec 02, 2014 10:15 pm

    Comunque il miglior modo di sentirlo, almeno per me.....
    [img][/img]
    [img][/img]


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Bathory
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 131
    Data d'iscrizione : 2012-07-06
    Età : 40
    Località : Torino

    Visto , ascoltato,approvato

    Post  Bathory on Wed Dec 17, 2014 7:09 pm

    Posto qui i ringraziamenti al padrone di casa e ad Ugo che si sono prestati così generosamente.
    Dopo soli 500km di strada sono riuscito ad ascoltare questo impianto...
    Sono troppo scarso per una descrizione "tecnica" ma alcune cose tengo a dirle, anche se in maniera assolutamente sintetica :

    1- Esteticamente è davvero un gran bel vedere, ordinato, oggettivamente bello, ben posizionato ( considerando i limiti della location )
    2- Le Legacy in foto NON rendono l'idea. Sono grandi, possenti e con una linea del tutto particolare senza risultare pacchiane
    3- Pensavo di trovare molto "colore" ed invece ho ascoltato un suono dettagliato, suadente,lineare e molto controllato.
    4- Il twitter di Heil è stato per me una piacevolissima sorpresa. Le voci hanno davvero un'altra resa : assolutamente realistiche.
    5- L'AMR non l'ho capito ! Forse le valvole alla sezione "lettura" sono troppo per me
    6- Il Maranzt mi ha sorpreso ! Mi aspettavo un suono "scuro". Tutto il contrario invece...


    In conclusione , i km percorsi sono valsi la pena , specialmente per aver conosciuto persone alla mano, disponibili, gentili e con le quali mi auguro di instaurare un rapporto duraturo nel tempo.


      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 8:50 am