Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
macchine a 110 volt - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    macchine a 110 volt

    Share

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11

    Re: macchine a 110 volt

    Post  pepe57 on Wed Mar 17, 2010 3:01 pm

    Secondo me il problema non sta nella tensione che da 110 può benissimo essere portata a 220 volts (o nella esatta realtà 117 volts x 2 = 234 che con l'attuale realtà è perfetta) senza alcun decadimento qualitativo (anche utilizzando un trasformatore 1:2 esterno).
    Il problema sta nella diversa frequenza che mentre in Europa e Giappone è 50 hertz, in USA è 60 hertz, questo si che provoca un decadimento prestazionale importante.
    Non c'è ponticellatura che tenga, in questi casi si deve avere il trasformatore specifico per funzionare con i 50 hertz, quelli che indicano 50/60 sono validi per i rasoi elettrici, ma già con una sveglia al quarzo....
    Ciao!
    sunny sunny sunny
    Pietro

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6371
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: macchine a 110 volt

    Post  lizard on Wed Mar 17, 2010 3:28 pm

    uhm..vedi che gratta gratta..comincio a capirne qsa..thanx

    li(t)z


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: macchine a 110 volt

    Post  pepe57 on Wed Mar 17, 2010 3:53 pm

    Comunque, il fatto che i trasformatori esterni siano qualitativamente ininfluenti (se la frequenza è la stessa) lo dimostrerebbero i prodotti di Imai (oltre ad altri costruttori giapponesi) che continuano a produrre a 100Volts/50 hertz e forniscono insieme i trasformatori esterni da usarsi per l'Europa.
    sunny sunny
    Pietro

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: macchine a 110 volt

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 3:58 pm

    pepe57 wrote:Secondo me il problema non sta nella tensione che da 110 può benissimo essere portata a 220 volts (o nella esatta realtà 117 volts x 2 = 234 che con l'attuale realtà è perfetta) senza alcun decadimento qualitativo (anche utilizzando un trasformatore 1:2 esterno).
    Il problema sta nella diversa frequenza che mentre in Europa e Giappone è 50 hertz, in USA è 60 hertz, questo si che provoca un decadimento prestazionale importante.
    Non c'è ponticellatura che tenga, in questi casi si deve avere il trasformatore specifico per funzionare con i 50 hertz, quelli che indicano 50/60 sono validi per i rasoi elettrici, ma già con una sveglia al quarzo....
    Ciao!
    sunny sunny sunny
    Pietro
    non è cosi, il doppio trasf in serie è sempre deleterio, in cambio di frequenza non comporta nessun problema, tieni conto che i trasf multitensione sono cosa comune al 90% delle macchine, infatti in fabbrica quando si decide dove devono andare quei pezzi si cambia posto ai secondari o si spostano i ponticelli a seconda di come è stata ingennierizzata la macchina, i giap addirittura hanno l'interruttore cambia tensione esterno, del resto i condenza, i ponti raddrizzatori e quantaltro non hanno frequenza dedicata, sono standar per tutto il mondo, ti immagini se ogni paese dovesse avere nel tal componente tutta la componentistica interna costruita per la sua tensione o frequenza, quante produzioni si dovrebbe fare? e quanto costerebbe costruire qualsivoglia componente su specifiche paese per paese


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: macchine a 110 volt

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 4:00 pm

    pepe57 wrote:Comunque, il fatto che i trasformatori esterni siano qualitativamente ininfluenti (se la frequenza è la stessa) lo dimostrerebbero i prodotti di Imai (oltre ad altri costruttori giapponesi) che continuano a produrre a 100Volts/50 hertz e forniscono insieme i trasformatori esterni da usarsi per l'Europa.
    sunny sunny
    Pietro
    gli artigiani giap forniscono trasf esterni perche non vogliono fare molteplici produzioni


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: macchine a 110 volt

    Post  pepe57 on Wed Mar 17, 2010 4:29 pm

    aircooled wrote:
    pepe57 wrote:Comunque, il fatto che i trasformatori esterni siano qualitativamente ininfluenti (se la frequenza è la stessa) lo dimostrerebbero i prodotti di Imai (oltre ad altri costruttori giapponesi) che continuano a produrre a 100Volts/50 hertz e forniscono insieme i trasformatori esterni da usarsi per l'Europa.
    sunny sunny
    Pietro
    gli artigiani giap forniscono trasf esterni perche non vogliono fare molteplici produzioni


    Ehm.... molteplici?
    Non so se hai ben presente quanti pezzi vengano prodotti da questi qui!
    Secondo me, per esempio con Imai si parla di numeri che in un anno stanno su due mani... (e che in gran, gran parte arrivano da noi).
    Inoltre Tamura fa trasformatori per l'Europa.
    NB: In Giappone la frequenza è sempre 50 come fa noi!
    Comunque, ad esempio, una sveglia europea usata in Nicaragua/Perù/Filippine (a 120 volt) sbaglia proprio l'ora che indica!
    Anche la vecchia tv "balla" e funziona male proprio a causa dei 60 hertz... (sempre apparecchio europeo usato in Perù/Canada/Filippine/Cuba etc..).
    Insomma, problemai con la tensione, nessuno, con la frequenza...
    Ciao!

    sunny sunny sunny

    topico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2009-06-18
    Località : Treviso

    Re: macchine a 110 volt

    Post  topico on Wed Mar 17, 2010 4:36 pm

    comunque a quanto so io non mi pare che ARC abbia la possibilità di conversione mediante spostamento di ponticelli...
    per i pre di casa ARC bisogna cambiare il trasformatore!

    se sbaglio mi corigerete!


    _________________
    pierfrancesco

    www.topico.it
    meno internet più cabernet

    www.oldruggers.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: macchine a 110 volt

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 4:44 pm

    è proprio perche fanno pochi pezzi che preferiscon fornire trasf esterni invece di produrne un certo numero con varie tensioni visto che quelli a bordo dovrebbero essere particolari, dico dovrebbero perche non ne ho mai smontato uno per vedere se veramente lo è, la sveglia elettronica lavora con la frequenza un ampli un pre o qualunque altro oggetto no, ma vediamo se riusciamo a sfatare questa fisima audiofila non sono un tecnico quindi lo spiego in parole comuni e comprensibili a tutti, nel mondo le tensioni di alimentazione variano dai 100V fino ai 240V passando da diversi intermezzi e con varie frequenze, bene oppurato questo vediamo perche della frequenza a un elettronica non può frega de meno
    entro nel trasf con 230V 50hz riduco la tensione della corrente alternata diciamo a 35V (caso tipico di un finale di potenza) sempre in alternata a 50hz, a questo punto i 35V in uscita dal trasf li mando sul ponte raddrizzatore a diodi, da li esco in continua quindi addio frequenza, poi da li vado sui condenzatori e al resto del circuito sempre in continua, a questo punto che in ingresso al trasf abbia 50 o 60hz e tensione da 100V a 240V non mi tange su nulla visto che dal ponte raddrizzatore in poi la cosa decade


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: macchine a 110 volt

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 4:46 pm

    topico wrote:comunque a quanto so io non mi pare che ARC abbia la possibilità di conversione mediante spostamento di ponticelli...
    per i pre di casa ARC bisogna cambiare il trasformatore!

    se sbaglio mi corigerete!
    non so i nuovi ma i vecchi lo avevano come i CJ che a tuttoggi montano il multitrasf, mi pare comunque strano che gli ARC non li montino più visto che i rivenditori ammerikani continuano a fornire apparecchi a 230V con modifica a costo 0


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5392
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: macchine a 110 volt

    Post  Rudino on Wed Mar 17, 2010 5:20 pm

    lizard wrote:[
    sorry rudy,ma queste sono considerazioni che hai elucubrato da solo.
    io infatti ho chiesto se è conveniente acquistare una macchina a 110 volt e poi usare un trasformatore esterno.
    non ho specificato affatto che la acquisterei dagli USA,nè che tantomeno è già stata modificata.
    da quel che ho capito dai vostri interventi,queste macchine si comprano molto bene adesso in USA (cambio favorevole),indi si potrebbero modificare in poco tempo con una modica spesa,come suggerisce Air.
    il problema è che se un domani vuoi rivendere la macchina (ipotesi non tanto remota e improbabile fra gli audiofili ) che non è nativa a 220,si deprezza parecchio.
    ho capito bene?
    questo tuo amico Otelma cosa ti ha consigliato precisamente?
    ti ha dato delle dritte sulle eventuali defaiances musicali o sul prezzo troppo conveniente?

    cià

    li(t)z

    Non mi addentro in specifiche tecniche perchè io faccio parte di quelli che ho definito "non sono un cazzo"; per questo sono entrati pesi massimi come Air e Pepe.
    Quello che posso dirti farei io è evitare di acquistare un prodotto siffatto se posso aspettare e trovare un qualcosa di pronto.
    Chiamala fisima, fissazione, pregiudizio, paura di prendere una sola....

    P.S.: non chiamarlo Otelma che sennò non sai cosa potrebbe accaderti


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    topico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2009-06-18
    Località : Treviso

    Re: macchine a 110 volt

    Post  topico on Wed Mar 17, 2010 5:43 pm

    aircooled wrote:
    topico wrote:comunque a quanto so io non mi pare che ARC abbia la possibilità di conversione mediante spostamento di ponticelli...
    per i pre di casa ARC bisogna cambiare il trasformatore!

    se sbaglio mi corigerete!
    non so i nuovi ma i vecchi lo avevano come i CJ che a tuttoggi montano il multitrasf, mi pare comunque strano che gli ARC non li montino più visto che i rivenditori ammerikani continuano a fornire apparecchi a 230V con modifica a costo 0
    boh, a me avevano chiesto 200 dollari per la conversione di un ARC Ref 2 MKII...


    _________________
    pierfrancesco

    www.topico.it
    meno internet più cabernet

    www.oldruggers.it

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: macchine a 110 volt

    Post  pepe57 on Wed Mar 17, 2010 5:59 pm

    aircooled wrote:è proprio perche fanno pochi pezzi che preferiscon fornire trasf esterni invece di produrne un certo numero con varie tensioni visto che quelli a bordo dovrebbero essere particolari, dico dovrebbero perche non ne ho mai smontato uno per vedere se veramente lo è, la sveglia elettronica lavora con la frequenza un ampli un pre o qualunque altro oggetto no, ma vediamo se riusciamo a sfatare questa fisima audiofila non sono un tecnico quindi lo spiego in parole comuni e comprensibili a tutti, nel mondo le tensioni di alimentazione variano dai 100V fino ai 240V passando da diversi intermezzi e con varie frequenze, bene oppurato questo vediamo perche della frequenza a un elettronica non può frega de meno
    entro nel trasf con 230V 50hz riduco la tensione della corrente alternata diciamo a 35V (caso tipico di un finale di potenza) sempre in alternata a 50hz, a questo punto i 35V in uscita dal trasf li mando sul ponte raddrizzatore a diodi, da li esco in continua quindi addio frequenza, poi da li vado sui condenzatori e al resto del circuito sempre in continua, a questo punto che in ingresso al trasf abbia 50 o 60hz e tensione da 100V a 240V non mi tange su nulla visto che dal ponte raddrizzatore in poi la cosa decade

    Ma se tu entri con la 230/50 hertz su un trasformatore 230/60 hertz dopo la riduzione pensi che avrai i 35 V alternati o ben altro valore?
    sunny sunny sunny
    Ciao!
    Pietro

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: macchine a 110 volt

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 6:16 pm

    hai 35V alternati, perche dovresti vedere unaltro valore? se il rapporto di riduzione dei 2 trasf è identico il valore in uscita è sempre e comunque 35V


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6371
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: macchine a 110 volt

    Post  lizard on Thu Mar 18, 2010 2:49 pm

    Rudino wrote: P.S.: non chiamarlo Otelma che sennò non sai cosa potrebbe accaderti
    si fa per scherzare,rudy..sto 3D è diventato talmente serio che mi sembra di essere su...
    videohifi !!!
    Laughing



    F A V E ! !! !! !!







    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: macchine a 110 volt

    Post  aircooled on Thu Mar 18, 2010 2:51 pm

    su videohifi ci sono 3D seri 'naaaaaaaa


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    topico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2009-06-18
    Località : Treviso

    Re: macchine a 110 volt

    Post  topico on Thu Mar 18, 2010 7:05 pm

    che zie che siete!


    _________________
    pierfrancesco

    www.topico.it
    meno internet più cabernet

    www.oldruggers.it

    Ospite
    Guest

    Re: macchine a 110 volt

    Post  Ospite on Sat Mar 20, 2010 11:40 am

    aircooled wrote:adesso non esagerare fare 4 saldature in un qualunque laboratorio non costa più di 50 euro, comunque molti negozianti USA modificano a costo 0, il problema caso mai è la serieta del negoziante, ma anche li gli ammerikani di solito sono persone serie e se ti dicono che le condizioni sono buone non dovrebbero esserci problemi, ma questo sta alla sfera personale di ognuno di noi

    Ssssssssssseeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee... 50 euro....
    Unmifàdì! Neutral Neutral Neutral
    Son mica tuttti come il CB

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 4:01 am