Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Audes e Phonar, queste sconosciute - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Audes e Phonar, queste sconosciute

    Share

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Mon Dec 01, 2014 2:09 pm

    Ci tengo a rendere pubblico il comportamento encomiabile di Audes e dell'attuale importatore perchè sono cose che nel mondo del HiFi succedono di rado ed è giusto rimarcarle.
    Ho scritto direttamente ad Audes per alcuni quesiti tecnici e dopo due giorni mi hanno risposto, ho chiesto le figure di distorsione delle Blues e me le hanno fatte apposta e inviate. Cercando di fare contenta mia moglie, sto facendo diventare matti sia Audes che l'importatore con la finitura delle blues che vorrei acquistare e mi stanno seguendo e consigliando senza nessun problema.
    Complimenti davvero. applausi

    Per contro, ho scritto più di quindici giorni fa a Phonar Italia e nessuno si è degnato di rispondere, nemmeno per dirmi di andare a quel paese, che sarebbe già una risposta.
    Se proprio dovessi incappare nell'unica combinazione di colori che mia moglie vorrebbe ma che Audes non può realizzare   , proverei a contattare telefonicamente Phonar ma sicuramente, per me, il loro biglietto da visita è pessimo. Chissà quando chi commercia HiFi si renderà conto che il cliente deve essere al centro del suo interesse dato che vive grazie ai suoi soldi?

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  ancas77 on Mon Dec 01, 2014 2:26 pm

    Conosco di persona l'importatore audes ed è veramente disponibile. Anche sulla finitura su altri modelli ha fatto realizzare verniciature ad hoc magari riesce a farlo anche per le blues.
    Ciao
    Antonio


    Ligo wrote:Ci tengo a rendere pubblico il comportamento encomiabile di Audes e dell'attuale importatore perchè sono cose che nel mondo del HiFi succedono di rado ed è giusto rimarcarle.
    Ho scritto direttamente ad Audes per alcuni quesiti tecnici e dopo due giorni mi hanno risposto, ho chiesto le figure di distorsione delle Blues e me le hanno fatte apposta e inviate. Cercando di fare contenta mia moglie, sto facendo diventare matti sia Audes che l'importatore con la finitura delle blues che vorrei acquistare e mi stanno seguendo e consigliando senza nessun problema.
    Complimenti davvero. applausi

    Per contro, ho scritto più di quindici giorni fa a Phonar Italia e nessuno si è degnato di rispondere, nemmeno per dirmi di andare a quel paese, che sarebbe già una risposta.
    Se proprio dovessi incappare nell'unica combinazione di colori che mia moglie vorrebbe ma che Audes non può realizzare   , proverei a contattare telefonicamente Phonar ma sicuramente, per me, il loro biglietto da visita è pessimo. Chissà quando chi commercia HiFi si renderà conto che il cliente deve essere al centro del suo interesse dato che vive grazie ai suoi soldi?


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Testini Ugo on Mon Dec 01, 2014 2:30 pm

    In effetti l'importatore di Audes è persona ottima, estremamente cortese, solerte ed operativa. Di contro, so per certo, che quello di Phonar è spesso "assente" in quanto diviso tra Italia e Spagna. Difatti, secondo me, è uno delle grosse pecche in Italia per questo marchio che è poco seguito. Ne resta solo il valore intrinseco dei diffusori.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Mon Dec 01, 2014 2:58 pm

    Mia moglie mi sta facendo ammattire.
    Prima mi dice OK per le blues, poi, dopo che ho venduto i miei diffusori, inizia a fare un sacco di storie per le dimensioni dei diffusori e per la forma e il colore dei fianchetti, qundi ora siamo alla ricerca della combinazione che possa andare bene, ammesso che esista.
    Le Phonar avrebbero potuto essere una valida alternativa dato che sono più piccole, peccato davvero. Non ho però intenzione di mettermi alla caccia di qualcuno che per mestiere dovrebbe vendere i suoi prodotti e quindi avrebbe tutto l'interesse a dare ascolto ad un potenziale cliente. Io sono il cliente, se mi si vuole dare retta bene, altrimenti il mondo è grande e pieno di prodotti.
    Le blues mi sono piaciute e il comportamento sia del produttore che del rivenditore è irreprensibile, anzi va oltre quanto sia lecito attendersi, perciò sono intenzionato a non mollare.
    Se anche gli altri imparassero da questi signori ...

    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  nellosound on Mon Dec 01, 2014 4:33 pm

    Ligo wrote:Mia moglie mi sta facendo ammattire.
    Prima mi dice OK per le blues, poi, dopo che ho venduto i miei diffusori, inizia a fare un sacco di storie per le dimensioni dei diffusori e per la forma e il colore dei fianchetti, qundi ora siamo alla ricerca della combinazione che possa andare bene, ammesso che esista.
    Le Phonar avrebbero potuto essere una valida alternativa dato che sono più piccole, peccato davvero. Non ho però intenzione di mettermi alla caccia di qualcuno che per mestiere dovrebbe vendere i suoi prodotti e quindi avrebbe tutto l'interesse a dare ascolto ad un potenziale cliente. Io sono il cliente, se mi si vuole dare retta bene, altrimenti il mondo è grande e pieno di prodotti.
    Le blues mi sono piaciute e il comportamento sia del produttore che del rivenditore è irreprensibile, anzi va oltre quanto sia lecito attendersi, perciò sono intenzionato a non mollare.
    Se anche gli altri imparassero da questi signori ...

    Dille che le Blues stanno benissimo in appartamento, parola della mia signora cheers


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Wed Dec 03, 2014 9:43 am

    Alla fine le ho ordinate, naturalmente con la finitura più costosa e complicata che si potesse immaginare. Se non fosse stato per la disponiblità del costruttore e dell'importatore non sarei riuscito a venirne a capo, questo si chama servizio al cliente! Mi ripeto ma devo fare tanto di cappello a entambe, una simile disponibilità a venire incontro alle esigenze dell'acquirente non la ho mai incontrata, e non stiamo parlando di oggetti da 30K.
    Ora ci vorrà un po' di tempo per farle arrivare, date le richieste fuori standard, quando arriveranno scriverò le mie impressioni.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  JUSTINO on Wed Dec 03, 2014 9:29 pm

    applausi
    Probabilmente lo avrai già scritto ma sono un po' pigro...quanti metri quadrati ospiteranno questi magnifici diffusori?

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Thu Dec 04, 2014 9:26 am

    Non ti preoccupare, non lo avevo scritto.
    Sono circa 80 metri cubi con una superficie di circa 27Mq.
    Da quello che dici mi pare di capire che apprezzi i diffusori, hai voglia di dirmi qualcosa in più?


    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  nellosound on Thu Dec 04, 2014 10:23 am

    Confermo la straordinaria disponibilità della casa madre (avranno risposto a mie decine di mail) e dell'attuale importatore (ho avuto bisogno di asssistenza e sono stati pronti e formidabili anche a distanza).
    L'ambiente dove le andrai a collocare è davvero invidiabile, averne così di spazio a disposizione Rolling Eyes Rolling Eyes
    Con che amplificazione le farai lavorare?


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Thu Dec 04, 2014 2:46 pm

    In realtà l'ambiente non è proprio il massimo, è lungo e stretto e con una piccola L. Di buono c'è che dietro ai diffusori ho parecchio spazio e anche ai lati non sono messo malissimo. Devo anche dire che DRC, anche se richiede un bel po' di tempo, impegno e anche studio per essere maneggiato nel modo corretto, consente poi di ottenere risultati eccezionali a chi non ha possibilità di trattare passivamente l'ambiente e anche chi ne ha la possibilità potrebbe utlizzarlo con grande profitto per rifinire il trattamento.
    Non mi stancherò mai di dire che è il miglior upgrade che si può fare ed è anche a costo zero. Per chi non si vuole sbattere ci sono prodotti a pagamento che, con meno di 500€ se sw e intorno ai 1000 se hw, consentono di ottenere risultati altrettanto buoni ma senza rischiare di fare danni, cosa che con DRC può accadere a chi è alle prime armi.

    Scusa la divagazione ma io sono un grande fautore di queste soluzioni e lo sono per averne sperimentato direttamente l'effetto dirompente sulla qualità d'ascolto.

    Il finale è un Pass X150 mentre il pre è un Bryston BP25.

    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  nellosound on Fri Dec 05, 2014 10:14 am

    Anche io purtroppo non ho una stanza eccellente; lunga sette metri e larga più di tre ma sono costretto ad ascoltare sul lato corto e a sinistra lo spazio è aperto mentre a destra ho una parete. Comunque vedrai che le Blues in ambiente non daranno grossi problemi. Drc e altre soluzioni non le ho mai sperimentate, forse perché non ne sento il bisogno. Feci fare delle misurazioni e c'era solo qualche piccolo problema nelle medio basse frequenze, ma un po di cuscini in più e qualche tenda risolsero il problema. Mi piacerebbe provare ma servirebbe qualche esperto che ti spieghi...


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Fri Dec 05, 2014 10:46 am

    Certamente i maggiori problemi si hanno in gamma medio bassa e bassa.
    Da me con i precedenti diffusori avevo ondulazioni anche di +- 8dB in gamma medio bassa e bassa e un buco di 17dB intorno ai 40Hz, dovuto presumibilmente a cancellazione. Comunque anche in gamma media e a salire non è che fossero tutte rose e fiori. Parlo di diffusori estremamente lineari in anecoica. Vedremo con le Blues cosa accadrà.
    Però questo è solo un lato della medaglia, l'altro lato, almeno altrettanto importante, è legato al dominio del tempo e qui la RIF da sola non ti dirà nulla. Strumenti avanzati come DRC si occupano anche di questo fondamentale aspetto e le differenze sono eclatanti in termini di chiarezza, transienti, etc.
    In ogni caso, se sei interessato non esitare a chiedere, eventualmente si può aprire un 3ad apposito. Io non sono certo un esperto ma qualcosa la ho imparata e non ho alcun problema a condividerla con altri appassionati.

    hifi24conversano
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 2
    Data d'iscrizione : 2012-01-17
    Età : 50
    Località : Putignano (Ba) via G.L. Papanice 41

    invito ad ascoltare le Audes ed altro

    Post  hifi24conversano on Wed Dec 10, 2014 7:04 am


    Roma Hi-Fidelity 2014
    http://www.milano-roma-hi-fidelity-audio-show.it/Roma_2014_index.html
    "oramai siamo agli sgoccioli ! la manifestazione più importante della Capitale, dedicata agli appassionati di musica ed operatori del settore,
    il ROMA HI-FIDELITY 2014 avrà luogo come sempre presso il prestigioso Centro Congressi NH Hotels Midas di Roma in via Aurelia n°800 nei giorni 13 e 14 Dicembre 2014 dalle ore 9.00 alle ore 19.00. Ingresso libero.
    L'obbiettivo di questa manifestazione è quello di offrire ai visitatori la possibilità di venire in contatto e di confrontarsi in diretta con gli operatori del settore, ascoltare le apparecchiature hi-end, fare esperienza delle tecnologie dell'audio di alta qualità, conoscere e ascoltare la musica "alla sorgente".
    Quest’anno abbiamo fatto in grande, saremo al piano terra, proprio all’ingresso della manifestazione, nella sala più grande “Acquamarina” saremo in tre, noi di HiFi 24, Polaris Audio e Bartoli R. & Sassetti V. & C. s.a.s. e la partecipazione di amici di Roma che curano per noi il vintage.
    Proporremo quindi una vasta gamma di prodotti, suoneranno le Audes più belle, www.audesitalia.it www.audes.ee
    le nuove Blues riviste nel design, i diffusori più famosi di Audes,
    le belle Excellece 3 AMT che con il tweeter Heil a nastro la componentistica e finitura di prestigio sono il top di gamma di Audes,
    le belle Maestro146 in versione Zebrano, una finitura apprezzata da famosi designer,
    le Maestro 156 finitura noce, casse dal suono corposo e di livello eccezionale come lo è il suo rapporto qualità/prezzo, l
    le Credo Studio casse apprezzate da tanti famosi studi di registrazione.
    Proporremo in prima nazionale i nuovi prodotti Pro Power, www.ppowerus.com prodotti dedicati all’alimentazione elettrica dei componenti hi-fi, accessorio non di poco conto nella filiera dei migliori impianiti hi-fi, filtri e rigeneratori di rete, trasformano la corrente derivante dal proprio impianto elettrico in corrente stabile e pulita facendo rendere e proteggendo al massimo livello il nostro impianto, sia home theatre con TV e proiettore, sia l’HiFi stereo, “Il tuo impianto merita Propower”
    Proporremo i prodotti Tsakiridis Design con l’ampli integrato a valvole Aeolos Plus e altri prodotti,
    Ancora saranno disponibili i nostri Giradischi che Francesco ha messo a punto per questa manifestazione, non esitate a portarci i vostri per valutare quali migliorie potremo apportare sul vostro nuovo o vecchio giradischi.
    Polars Audio www.polariaudio.it propone tutta la famiglia Cocktail Audio, X10, X12, X30 e X40 e con quest’ultimo faremo dei test di registrazione da vinile all’hard disk dell’X40 e valuteremo la qualità del file riprodotto. I prodotti saranno disponibili per l’acquisto.
    Ci saranno I nuovi MS3 di Xindak la coppia di ampli finali a valvole che da sempre riscuotono un buon apprezzamento da tanti audiofili raffinati, e suoneranno con il pre di Opera Audio Consonance.
    Il tutto sui bellissimi mobili per Hi-Fi di Bartoli R. & Sassetti V. & C www.bartolisassetti.it che saranno presenti con alcune delle loro migliori creazioni mobiliere in legno.
    Non mancheranno gli accessori, cavi ed altro di Xindak , Atlas Cable e G&BL disponibili per l’acquisto.
    Quest’anno quindi l’occasione è ghiotta per venire a trovarci, e non rimarrete delusi!!
    Come raggiungere lo show: http://www.milano-roma-hi-fidelity-audio-show.it/Roma_hi-fidelity_come_arrivare.html
    Venite a trovarci quindi e diffondete per noi l’evento.
    Grazie da Piero e Francesco di Hifi 24.
    Rinnovo comunque sempre l’invito, per chi non potrà venire a trovarci in fiera, a visitarci in negozio in qualsiasi momento e per chi viene da lontano offro la possibilità di essere ospiti nei B&B del posto e nei locali con tutto il piacere di stare insieme a gustare le delizie pugliesi del posto.
    Siamo disponibili anche nei giorni festivi previo appuntamento.

    Come sempre allego un file aggiornato sui prodotti disponibili ed in offerta.
    Foto notizie e offerte sui siti www.audesitalia.it www.hifi24.it
    Grazie a tutti. Vi attendiamo numerosi alle fiere, in negozio, al telefono o anche solo per mail.
    Piero e Francesco di HiFi 24.

    Negozio:
    Putignano (Ba) via Ten. Giovanni Luigi Papanice 41/43
    Ore 9 / 13, 16,30 / 21 domenica possibile su appuntamento.
    Contatti:
    Piero tel/fax 0804957955 cell. 368999379
    Francesco: 392-4845605 assistenza tecnica e Vintage
    Negozio 080 8486993
    Skipe: pierohifi24
    Mail: info@hifi24.it hifi24conversano@gmail.com francesco.luisi@hotmail.it
    Web: www.hifi24.it www.audesitalia.it. (siti in via di ampliamento)
    Facebook: HiFi 24/Audes Italia

    diffondete per me. grazie sind'ora.


    _________________
    Vieni a trovarmi su

    WWW.HIFI24.IT
    selezione internazionale di Hi-Fi
    Show room saletta "Audioforum" via Ten. G.L.Papanice 41/43 Putignano (Ba)
    audizioni dedicate e personalizzate su appuntamento.

    Mail: hifi24conversano@gmail.com
    cell. 368999379
    tel/fax 0804957955

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Mon Feb 02, 2015 10:55 am

    Le Blues sono arrivate e, come avevo anticipato, posto le prime impressioni.
    Prima di tutto devo dire che sono costruite benissimo, curate nei minimi dettagli, dal mobile alle punte di ottima fattura, e molto belle. 34Kg di grande qualità. Naturalmente la consorte ha avuto da ridire per le dimensioni ma credo che alla fine le trovi belle anche lei dato che non ha protestato più di tanto. sunny Vedremo con il tempo ...

    Appena accese, venerdì sera, sembravano delle radioline, niente bassi e medio-alti sparati. Come accade sempre. Già dopo qualche ora i bassi hanno iniziato ad uscire e la gamma media e alta ad addolcirsi. Quello che è emerso sin da subito è il soundstage, i diffusori scompaiono anche senza troppi accorgirmenti di posizionamento e lasciano spazio ad un palcoscenico ampio, alto e profondo.
    Ieri sera, dopo parecchie ore di funzionamento ininterrotto a volume basso, hanno iniziato a emergere le potenzialità che avevo intuito nell'ascolto in fiera.
    Grande trasparenza della gamma media, le voci sono bellissime ed emozionanti, dinamica da vendere, velocità nel riprodurre i transienti, basso non profondissimo, direi intorno ai 40 anche se si avverte quella sensazione particolare che si ha quando il basso è riprodotto da un wf grande, ma fermo, preciso, articolato. Al momento non ho notato scollamenti del basso rispetto alla gamma media ma le mie sono il nuovo modello monowiring e potrebbe darsi che sia stata introdotta qualche modifica al cross. La grande orchestra è bella, potente, immanente e precisa nello stesso tempo. Il contrabbasso Jazz è preciso, veloce, articolato, i fiati hanno il giusto corpo e il pianoforte è ben riprodotto. Con il rock ci si ritrova senza rendersi conto a battere il piede e a eseguire con le mani gli assoli di chitarra, di basso o di batteria.
    Il dettaglio emerge senza essere sparato in faccia, l'ambienza è molto ben riprodotta, la focalizzazione è ottima ma non fa perdere il senso dell'insieme di ciò che si ascolta.
    In generale si ha la sensazione di grande precisione, velocità, dinamica e trasparenza unite ad una certa dolcezza in gamma media, al giusto corpo in gamma medio bassa e ad un basso sufficientememte profondo, molto "punchy" e articolato. Si notano grande senso del ritmo, ottime capacità comunicative e eccellente ricostruzione spaziale. Restano qualche spigolosità in gamma alta e qualche indurimento in gamma medio alta che si manifestano soprattutto con alcuni archi e alcuni fiati .
    Ad oggi hanno suonato circa 30 ore quasi sempre a volume basso, quindi siamo bel lontani dalle prestazioni finali, e anche il posizionamento merita ancora parecchie attenzioni così come manca l'utilizzo della correzione digitale, che attuerò quando le prestazioni si saranno stabilizzate. Direi che sono al 60% di ciò che si potrà ottenere.
    Sino ad ora non hanno deluso le aspettative e mi stanno restituendo ciò che avevo intuito e che cercavo.
    Ottimi diffusori con un rapporto Q/P molto elevato.

    il duca
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 2014-03-02
    Età : 54
    Località : re

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  il duca on Mon Feb 02, 2015 8:12 pm

    buonasera a tutti.
    ho audes blues dal 2010 e posso confermare che sono diffusori eccellenti su tutte le frequenze, se mancano di bassi il problema è da ricercare altrove.....ma non nelle blues affraid
    ho avuto modo di ascoltarle con vari amplificatori tra cui:
    audio analogue maestro 70 rev.2.
    xindak 3200 mkII + finali ms3
    marantz pm64mkII
    solo con uno di questi 3 non mi piacevano ma non era colpa loro.....ma dell'ampli a mio giudizio moscio.
    fino a qualche mese fa il mio ambiente di ascolto era 9mt per 7mt e suonavano divinamente.....come del resto ora in ambiente poco piu' della metà,in passato ho avuto audes 111 ottimi diffusori da stand,155 (ora 156 che montano il woofer delle excellence 5) e a mio giudizio occorre spendere tanto ma tanto di piu' per ottenere lo stesso suono con altri marchi....escluse naturalmente le excellence 5.
    ascolto musica di ogni genere e le trovo a suo agio sempre.
    poi ogniuno di noi chiaramente a i propri gusti.

    Ligo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 2014-04-01
    Età : 52
    Località : Milano

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  Ligo on Mon Feb 02, 2015 10:06 pm

    Io le piloto con un pass x150 e volano. Si stanno pian piano slegando e suonano sempre meglio, ci vuole pazienza, come sempre con i diffusori nuovi, ma se il buongiorno si vede dal mattino questa sarà senz'altro una bella giornata.

    il duca
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 2014-03-02
    Età : 54
    Località : re

    Re: Audes e Phonar, queste sconosciute

    Post  il duca on Mon Feb 02, 2015 10:09 pm

    Ligo wrote:Io le piloto con un pass x150 e volano. Si stanno pian piano slegando e suonano sempre meglio, ci vuole pazienza, come sempre con i diffusori nuovi, ma se il buongiorno si vede dal mattino questa sarà senz'altro una bella giornata.
    immagino e mi fa molto piacere che ti piacciano applausi
    buona serata

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 2:42 pm