Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
il nuovo bowie
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

il nuovo bowie

Condividi
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8387
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

il nuovo bowie

Messaggio  lizard il Ven 14 Nov 2014, 11:44

Tre copertine, una per formato (ci sarà una confezione da un cd, una da due e una da tre), per la raccolta che mette insieme il meglio, o presunto tale, di cinquant’anni di musica di David Bowie, dal 1964 a oggi. In un laconico messaggio divulgato lo scorso luglio in un evento di beneficenza, lui aveva promesso “altra musica, presto”, ed ecco arrivare, il 18 novembre, l’antologia (definitiva, almeno nelle intenzioni) della sua multiforme carriera.

Il titolo è “Nothing Has Changed”, nulla è cambiato, che fa il verso a “Changes”, cambiamenti, una sua celebre canzone, e a “Changesbowie”, un’antologia che uscì nel 1990. Molto è accaduto da allora, e se nulla è davvero cambiato è perché tutto è diverso: dal 2006 Bowie non sale su un palcoscenico e a febbraio dello scorso anno, dopo 10 anni di silenzio discografico, ha pubblicato “The Next Day”, album nostalgico di riflessioni e riletture della propria storia.

E del passato, riletto e reinterpretato, si occupa anche questa nuova uscita, che contiene tutti i successi più attesi, ma anche un inedito («Sue», registrato a New York con il produttore Tony Visconti e la Maria Schneider Orchestra, big band della scena jazz contemporanea) e diverse chicche, versioni nuove di brani conosciuti oppure mai apparsi nella discografia ufficiale. L’album dà spazio a tutte le fasi della sua lunga e variegata carriera, e torna indietro fino al 1964 e fino a “Liza Jane”, pubblicata a 17 anni con il suo vero nome (David Jones).

“Le tre copertine – ha detto il grafico che le ha curate, Jonathan Barnbrook – sono tre versioni della stesso tema, ovvero David che guarda lo specchio: un archetipo che offre un link visivo immediatamente riconoscibile, ma anche chiaro nel far capire che questa è una raccolta di canzoni che copre l’esperienza di vita di una persona, non un concetto o un periodo come fanno in genere gli album».


Buon Natale!


sibry
sibry
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 294
Data d'iscrizione : 31.10.14
Età : 60
Località : Nel Veronese e dintorni

Re: il nuovo bowie

Messaggio  sibry il Sab 15 Nov 2014, 14:30

lizard ha scritto:Tre copertine, una per formato (ci sarà una confezione da un cd, una da due e una da tre), per la raccolta che mette insieme il meglio, o presunto tale, di cinquant’anni di musica di David Bowie, dal 1964 a oggi. In un laconico messaggio divulgato lo scorso luglio in un evento di beneficenza, lui aveva promesso “altra musica, presto”, ed ecco arrivare, il 18 novembre, l’antologia (definitiva, almeno nelle intenzioni) della sua multiforme carriera.

Il titolo è “Nothing Has Changed”, nulla è cambiato, che fa il verso a “Changes”, cambiamenti, una sua celebre canzone, e a “Changesbowie”, un’antologia che uscì nel 1990. Molto è accaduto da allora, e se nulla è davvero cambiato è perché tutto è diverso: dal 2006 Bowie non sale su un palcoscenico e a febbraio dello scorso anno, dopo 10 anni di silenzio discografico, ha pubblicato “The Next Day”, album nostalgico di riflessioni e riletture della propria storia.

E del passato, riletto e reinterpretato, si occupa anche questa nuova uscita, che contiene tutti i successi più attesi, ma anche un inedito («Sue», registrato a New York con il produttore Tony Visconti e la Maria Schneider Orchestra, big band della scena jazz contemporanea) e diverse chicche, versioni nuove di brani conosciuti oppure mai apparsi nella discografia ufficiale. L’album dà spazio a tutte le fasi della sua lunga e variegata carriera, e torna indietro fino al 1964 e fino a “Liza Jane”, pubblicata a 17 anni con il suo vero nome (David Jones).

“Le tre copertine – ha detto il grafico che le ha curate, Jonathan Barnbrook – sono tre versioni della stesso tema, ovvero David che guarda lo specchio: un archetipo che offre un link visivo immediatamente riconoscibile, ma anche chiaro nel far capire che questa è una raccolta di canzoni che copre l’esperienza di vita di una persona, non un concetto o un periodo come fanno in genere gli album».


Buon Natale!


Del Duca Bianco ho molto, di certo non tutto.
L'ultimo suo Next Day a me è piacciuto assai.
Un altra raccolta però, insomma, no grazie, passo.

Del Duca Bianco ho molto, di certo non tutto.
L'ultimo suo Next Day a me è piacciuto assai.
Un altra raccolta. Però, questa volta le sue canzoni migliori (e non solo) reinterpretate da lui stesso, con altri musicisti, altri arrangiamenti.
Dovrebbe essere un disco che sveglia l'intersse, o, perlomeno, la curiosità di molti

.Devo ancora decidere quale delle mie due risposte sia quella migliore, ancora non so...
Grazie per la segnalazione, in ogni caso! ft .
'
sibry
sibry
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 294
Data d'iscrizione : 31.10.14
Età : 60
Località : Nel Veronese e dintorni

Re: il nuovo bowie

Messaggio  sibry il Mar 25 Nov 2014, 09:46

vabbeh, ho ordinato la versione DeLuxe (3CD)...
costa mica molto...
Vi saprò dire... Sembra ci sia un inedito particolarmente inetressante...
A breve sui vostri monitor....
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8387
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Re: il nuovo bowie

Messaggio  lizard il Mer 26 Nov 2014, 17:49

sibry ha scritto:vabbeh, ho ordinato la versione DeLuxe (3CD)...
costa mica molto...
Vi saprò dire... Sembra ci sia un inedito particolarmente inetressante...
A breve sui vostri monitor....
Si..l'inedito e' caruccio..ma e' un po' poco per un uomo che cadde sulla Terra...
sibry
sibry
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 294
Data d'iscrizione : 31.10.14
Età : 60
Località : Nel Veronese e dintorni

Re: il nuovo bowie

Messaggio  sibry il Gio 27 Nov 2014, 07:49

lizard ha scritto:
Si..l'inedito e' caruccio..ma e' un po' poco per un uomo che cadde sulla Terra...
si tratta pur sempre di una raccolta....
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8387
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Re: il nuovo bowie

Messaggio  lizard il Gio 27 Nov 2014, 08:48

La decima,mi pare..
angel
sibry
sibry
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 294
Data d'iscrizione : 31.10.14
Età : 60
Località : Nel Veronese e dintorni

Re: il nuovo bowie

Messaggio  sibry il Gio 27 Nov 2014, 17:12

lizard ha scritto:La decima,mi pare..
angel
vabbeh... mi è appena arrivata, spero solo di aver tempo per passare all'ascolto... altrimenti attenderemo il weekend.....
sibry
sibry
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 294
Data d'iscrizione : 31.10.14
Età : 60
Località : Nel Veronese e dintorni

Re: il nuovo bowie

Messaggio  sibry il Mer 10 Dic 2014, 11:10

Vero. Non costa molto.
Vero, la raccolta si presenta bene, bellissimo libretto, che dà, in effetti un senso di "importanza" al tutto.
Vero. "Sue" è carino, anche se non è che mi abbia colpito particolarmente.
Vero, i suoi brani migliori/più conosciuti ci sono tutti, o quasi.
Vero.. ci sono alcuni inediti registrati 50 anni fa, ma insomma, non è che fossero capolavori.
Quelli, il grande David, li ha fatto dopo!
però.. i remix (per fortuna solo su certi brani...) sono fatti da DJ, più o men famosi, che sono riusciti (come sempre loro fanno...) a rovinare la bellezza musicale con i loro interventi.
A dirla tutta. Non costava molto (17/18 euro, su Amazon), ma sono pur sempre soldi buttati via.
peccato
(a scanso di equivoci: si tratta di valutazioni personali... Chi non fosse d'accordo con me non si ritenga offeso e anzi... Difenda questo "Nothing has changed a spada tratta!)

    La data/ora di oggi è Dom 24 Mar 2019, 12:15