Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini) - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Share

    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1621
    Data d'iscrizione : 2013-03-20

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  pevaril on Fri Dec 05, 2014 10:23 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Questa frase potevi risparmiartela...... "Devi informarti meglio su quello che esiste da oltre 30 anni a questa parte...."
    Se non sono stati sufficienti qualche migliaio di interventi musicali più svariati (parlo sempre in ambito rock) non so che fare, non ci sto che mi si dia dell' "ignorante" (in senso etimologico del termine). Non pretendo di conoscere tutto del rock, ma penso di avere ampiamente dimostrato di intendermene "discretamente".

    Cio premesso passo e chiudo.....  

    Come ho già detto, sono apertamente contrario a chi sostiene che il rock sia finito e si sia fermato ai primi anni '80 rifiutando apriori quanto di valido sia stato creato da allora.

    Se non sono stati sufficienti qualche migliaio di interventi musicali più svariati (parlo sempre in ambito rock) non so che fare, non ci sto che mi si dia dell' "ignorante" wrote:

    A parte che, dal mio modesto punto di vista, la "quantità" degli interventi potrebbe non essere determinante, nel tuo caso non si tratta di ignoranza, bensì di una banale forma di preclusione verso le proposte relativamente più recenti
    avatar
    cricchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : La Spezia

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  cricchio on Fri Dec 05, 2014 10:35 pm

    Io mi riferivo a quel signore del '51

    I Deep Purple li ho visti qualche anno fa e non mi hanno fatto una buona impressione. Lo stesso è successo con Robert Plant l'estate scorsa.
    Purtroppo li confrontiamo con i loro migliori momenti e, forse, anche loro dovrebbero capire che, a volte, sarebbe meglio smettere.
    Si rischia di diventare la cover band di se stessi.


    _________________
    I miei scatti musicali e non...........
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7892
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  lizard on Fri Dec 05, 2014 10:40 pm

    Quello che piu' sconcerta non e' tanto il decadimento fisico,che e' fisiologico,quanto quello artistico...anche perche' tutto quello che c'era da inventare e' gia' stato inventato.
    In realta' il Rock e' morto con Jim Morrison,Jimi Hendrix e Janis Joplin:
    noi ne stiamo semplicemente celebrando il funerale.
    avatar
    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1621
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  pevaril on Sat Dec 06, 2014 9:12 am

    lizard wrote:Quello che piu' sconcerta non e' tanto il decadimento fisico,che e' fisiologico,quanto quello artistico...anche perche' tutto quello che c'era da inventare e' gia' stato inventato.
    In realta' il Rock e' morto con Jim Morrison,Jimi Hendrix e Janis Joplin:
    noi ne stiamo semplicemente celebrando il funerale.

    Non la penso esattamente allo stesso modo, ma è una mia opinione equivalente, credo , a chi afferma il contrario. Diciamo che, generalmente, non mi piace vivere di ricordi e rimpianti, bensì preferisco affrontare il presente e ciò che verrà


    _________________
    Hey Ho Let's Go
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  RockOnlyRare on Sun Dec 07, 2014 12:51 pm

    lizard wrote:Quello che piu' sconcerta non e' tanto il decadimento fisico,che e' fisiologico,quanto quello artistico...anche perche' tutto quello che c'era da inventare e' gia' stato inventato.
    In realta' il Rock e' morto con Jim Morrison,Jimi Hendrix e Janis Joplin:
    noi ne stiamo semplicemente celebrando il funerale.

    In questo sono totalmente in disaccordo.....

    Non esiste genere musicale in cui non esistano riferimenti a quanto è stato fatto prima di loro, per quanto innovativo possano essere i talenti dei musicisti.
    La creatività e l'innovazione degli anni 60 e 70 è sicuramente irripetibile questo è vero, ma anche dopo ci sono stati miriade di artisti che hanno profondamente segnato la storia del rock, forse in modo meno vistosto ed innovativo di quella incredibile generazione di artisti, ma comunque tale da soddisfare ampiamente gli appassionati del rock.

    Invetiabilmente con il tempo, diventa sempre più difficile "inventare" qualcosa di nuovo, è capitato anche a generi più "anziani" come blues e jazz, ma non per questo gli artisti moderni che fanno quei generi non sono da apprezzare. La stessa cosa vale per il rock, di cui casomai preoccupa il fatto che non siano molti in questi anni i nuovi gruppi in grado di impressionare per creatività ed originalità.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  RockOnlyRare on Fri Dec 12, 2014 3:33 pm

    Non ho la più pallida idea se sia una cariatide o meno, di certo è un grandissimo artista e dovrebbe venire a Milano (Alcatraz) ad ottobre 2015,

    Sono previste tre date italiane :

    17 ottobre Bologna, Auditorium Manzoni
    18 ottobre La Spezia, Teatro Civico
    19 ottobre Milano, Alcatraz

    Lui è John Mayall, leggenda del Blues e del rock-blues dico dovrebbe per scaramanzia perchè il nostro è del 1933, per cui l'anno prossimo di anni ne avrà addirittura 82, e pensare che si farà a quell'età un tour europeo, oltretutto con una concerto al giorno, è qualcosa di incredibile.

    Non vi nascondo che sarei davvero molto tentato di andarci !!!!!!!!!


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 49
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  desmoraf68 on Fri Dec 12, 2014 6:10 pm

    RockOnlyRare wrote:Non ho la più pallida idea se sia una cariatide o meno, di certo è un grandissimo artista e dovrebbe venire a Milano (Alcatraz) ad ottobre 2015,

    Sono previste tre date italiane :

    17 ottobre Bologna, Auditorium Manzoni
    18 ottobre La Spezia, Teatro Civico
    19 ottobre Milano, Alcatraz

    Lui è John Mayall, leggenda del Blues e del rock-blues dico dovrebbe per scaramanzia perchè il nostro è del 1933, per cui l'anno prossimo di anni ne avrà addirittura 82, e pensare che si farà a quell'età un tour europeo, oltretutto con una concerto al giorno, è qualcosa di incredibile.

    Non vi nascondo che sarei davvero molto tentato di andarci !!!!!!!!!

    Siamo in due!!


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)

    avatar
    cricchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : La Spezia

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  cricchio on Fri Dec 12, 2014 7:15 pm

    Certo che comprare già i biglietti per ottobre............. santa


    _________________
    I miei scatti musicali e non...........
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  RockOnlyRare on Fri Dec 12, 2014 7:55 pm

    cricchio wrote:Certo che comprare già i biglietti per ottobre............. santa

    Vero, specialmente per un artista di 81 anni... però a Milano se ti interessa qualcosa o fai così o niente.... sai quante volte mi è capitato di vedere un articolo ad esempio alla Rinascente, decidere di prenderlo, non dico 1 gg ma anche solo mezz'ora dopo, avendo visto se c'era niente di meglio e non trovarlo già più !!!!

    Figuriamoci con i concerti, teatro etc etc... devi pensare che non sei solo ma ci sono oltre 1 mln di persone vicine a te, 5-6 mil in provincia e poi con internet pure in tutta Italia.

    Ciò premesso se andrò a vedere Mayall lo deciderò tra qualche mese, se non c'è posto pazienza. Ma per i Deep Purple ho preso i biglietti con più di un anno di anticipo !!



    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    cricchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : La Spezia

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  cricchio on Fri Dec 12, 2014 8:12 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Vero, specialmente per un artista di 81 anni... però a Milano se ti interessa qualcosa o fai così o niente.... sai quante volte mi è capitato di vedere un articolo ad esempio alla Rinascente, decidere di prenderlo, non dico 1 gg ma anche solo mezz'ora dopo, avendo visto se c'era niente di meglio e non trovarlo già più !!!!

    Figuriamoci con i concerti, teatro etc etc... devi pensare che non sei solo ma ci sono oltre 1 mln di persone vicine a te, 5-6 mil in provincia e poi con internet pure in tutta Italia.

    Ciò premesso se andrò a vedere Mayall lo deciderò tra qualche mese, se non c'è posto pazienza. Ma per i Deep Purple ho preso i biglietti con più di un anno di anticipo !!


    Capisco!
    Tieni le dita calde sulla tastiera per gli AC/DC Rolling Eyes


    _________________
    I miei scatti musicali e non...........
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  RockOnlyRare on Fri Dec 12, 2014 8:16 pm

    cricchio wrote:

    Capisco!
    Tieni le dita calde sulla tastiera per gli AC/DC Rolling Eyes

    beh, ad esempio gli u2 hanno venduto tutti i biglietti in 15 minuti. Pensa che quando ho guardato c'erano ancora, ma ho visto che costavano 195 Euro come prezzo base, che vuol dire 220€ se non più, cui aggiungere le spese per andare a Torino, insomma 300 € e passa. Troppo per me....


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    cricchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : La Spezia

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  cricchio on Sat Dec 13, 2014 12:41 pm

    RockOnlyRare wrote:

    beh, ad esempio gli u2 hanno venduto tutti i biglietti in 15 minuti. Pensa che quando ho guardato c'erano ancora, ma ho visto che costavano 195 Euro come prezzo base, che vuol dire 220€ se non più,  cui aggiungere le spese per andare a Torino, insomma 300 € e passa. Troppo per me....

    Per gli AC/DC dovrebbero stare sui 75€ più diritti. Ma soprattutto nessun pacchetto VIP, early entry, ecc. ecc.


    _________________
    I miei scatti musicali e non...........
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  RockOnlyRare on Sun Dec 14, 2014 1:05 am

    cricchio wrote:

    Per gli AC/DC dovrebbero stare sui 75€ più diritti. Ma soprattutto nessun pacchetto VIP, early entry, ecc. ecc.
    non me lo dire io li odio (i pacchetti vip intendo, non certo gli AC DC !!!) , anche perchè spesso è il solo modo per acquistare biglietti (ma il costo degli u2 era "nudo e crudo !!!"


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    cricchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : La Spezia

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  cricchio on Sun Dec 14, 2014 10:09 am

    RockOnlyRare wrote:
    non me lo dire io li odio (i pacchetti vip intendo, non certo gli AC DC !!!) , anche perchè spesso è il solo modo per acquistare biglietti (ma il costo degli u2 era "nudo e crudo !!!"

    Gli early entry credo siano la più grossa fregatura che esista. Quando mi interessava sono sempre arrivato sotto il palco con biglietto normale.
    Differente può essere il discorso sulla possibilità di incontrare l'artista. In questo caso trovo giusto pagare un extra.


    _________________
    I miei scatti musicali e non...........
    avatar
    Tino84
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 309
    Data d'iscrizione : 2011-04-08

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  Tino84 on Sun Dec 14, 2014 12:57 pm

    un conto è dire che la generazione che ha standardizzato il rock per come lo conosciamo oggi, con una rivoluzione anche culturale ed uno stacco dalla generazione precedente, sia irripetibile, un altro conto è dire che tutto ciò che viene dopo sia peggiore. come qualcuno ha già detto, si attinge dal passato, e se il passato è stato florido di idee valide, difficilmente si può avere un risultato peggiore. a me sembra ovvio che non possa essere ogni giorno domenica, ma in un era dove tutto lo scibile è alla portata di tutti, quindi con un parco culturale sterminato, mi sembra davvero complicato non possa nascere qualcosa di buono. Oggi si sperimenta, la rottura non è così visibile ed immediata, si tentano nuove strade, e non è detto che tutte siano praticabili o comprensibili nell'immediato.

    Sul discorso cariatidi, è molto relativo, come le persone, si vede a come si invecchia, se "bene o male"..
    Faccio notare che un certo Galileo Galilei scrisse un libro considerato il fulcro della scienza moderna, alla tenera età di 70 e rotti anni.
    Perché quindi porsi dei limiti se si è ancora in grado di affrontare il presente con cognizione, cultura ed idee, a prescindere dall'età?
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Le "Cariatidi" del Rock (Heavy Metal e affini)

    Post  RockOnlyRare on Sun Dec 14, 2014 8:10 pm

    Tino84 wrote:un conto è dire che la generazione che ha standardizzato il rock per come lo conosciamo oggi, con una rivoluzione anche culturale ed uno stacco dalla generazione precedente, sia irripetibile, un altro conto è dire che tutto ciò che viene dopo sia peggiore. come qualcuno ha già detto, si attinge dal passato, e se il passato è stato florido di idee valide, difficilmente si può avere un risultato peggiore. a me sembra ovvio che non possa essere ogni giorno domenica, ma in un era dove tutto lo scibile è alla portata di tutti, quindi con un parco culturale sterminato, mi sembra davvero complicato non possa nascere qualcosa di buono. Oggi si sperimenta, la rottura non è così visibile ed immediata, si tentano nuove strade, e non è detto che tutte siano praticabili o comprensibili nell'immediato.

    Sul discorso cariatidi, è molto relativo, come le persone, si vede a come si invecchia, se "bene o male"..
    Faccio notare che un certo Galileo Galilei scrisse un libro considerato il fulcro della scienza moderna, alla tenera età di 70 e rotti anni.
    Perché quindi porsi dei limiti se si è ancora in grado di affrontare il presente con cognizione, cultura ed idee, a prescindere dall'età?

    Condivido il discorso cariatidi, per me è un non problema, se non mi va non li seguo punto e stop, ma la stragrande maggioranza degli artisti anche se anziani ben vengano.

    L'altro discorso è un più più delicato. Verissimo che si possa fare ottima musica anche oggi, e che ci sono (non tanti) gruppi ottimi anche delle nuove generazioni.
    Però è estremamente difficile in questi ultimi anni che un gruppo rock riesca ad esprimere un discorso non dico innovativo, ma anche solo decisamente originale.
    Nella maggior parte dei casi producono ottimi album di generi musicali già ampiamente collaudati, ben vengano per carità, ma non mi dispiarebbere assistere che so ad una nuova sferzata di energia e creatività come quella che derivò dal movimento punk... e dalla miriade di artisti che seguirono, anche se con il punk non avevano nulla a che fare.

    Poi ripeto, sono il primo a sostenere che nessuno inventa niente, anche i progenitori del rock si ispiravano a qualcuno prima di loro, ma guardando sempre in avanti proiettati verso il futuro e non guardando all'indietro.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -

      Current date/time is Thu Oct 18, 2018 4:33 am