Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Lucinda... Down where the spirit meets the bone
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Share
    avatar
    sibry
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 294
    Data d'iscrizione : 2014-10-31
    Età : 58
    Località : Nel Veronese e dintorni

    Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  sibry on Thu Dec 04, 2014 8:10 am

    http://www.amazon.it/Down-Where-Spirit-Meets-Bone/dp/B00M1SRBS8/ref=sr_1_1?s=music&ie=UTF8&qid=1417676150&sr=1-1&keywords=lucinda+williams
    Un disco in poche parole STREPITOSO!
    Lucinda Williams ci dà 20 canzoni, suddivise in due CD.
    Un doppio che davvero vale la pena di comprare...

    Supera, di gran lunga, perfino il suo bellissimo "Car Wheels" di anni fa (Car wheels on a gravel road è ritenuto. fino a questa chicca, il suo album migliore.).
    bellissime canzoni, nel primo disco un po' più elettrico, nel secondo più acustico, ma sono sfumature.
    Canzoni che parlano con il cuore. Per i testi, per il ritmo, per la melodia ma, sopratutto, per COME vengono interpretate.

    18 canzoni sono sue, a parte il primo (il testo è stato scritto dal padre) e l'ultimo, una cover dal tanto amato J.J. Cale, da poco scomparso.
    Lei interpreta "Magnolia" sconvolgendo il brano completamente, portandolo nelle atmosfere intimistiche che sfiorano il jazz.

    Qualità audio, come tutti i dischi suoi, più che buona. applausi
    Ragazzi. Ci siamo. uno dei dischi più belli dell'anno.

    Brava, LUCINDA!
    avatar
    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Avian on Thu Dec 04, 2014 9:31 am

    Goffa pretesa di cantautorato 60enne. Un disco che piange su se stesso.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
    avatar
    madmax
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4792
    Data d'iscrizione : 2010-04-18
    Età : 50
    Località : Cerignola (FG)

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  madmax on Thu Dec 04, 2014 9:51 am

    Il mondo è bello perchè è vario sunny Grandissimo album applausi applausi applausi


    _________________
    Spoiler:

    Analogico: Technics SL1200 MKII
    Sorgente:Mcintosh MCD301/Lektor CDP 3T SPS Reference 
    Sorgente audio/video:Marantz UD7007
    Ampli:Aura Vita                                                                                                     
    Ampli:AM Audio T90 S3 for Hifiman HE6
    Diffusori:Klipsh Heresy III
    Cuffie:Hifiman HE-6 Airtech/Audeze LCD3F Portento Audio/Sennheiser HD800 Custom Cans/Spirit Labs Grado 
    Ampli cuffia:Megahertz MezzoGuerra
    Dac Ampli Cuffia: Pioneer U-05 (mod.Aurion Audio)
    Multipresa:Oehlbach PowerSocket 907
    avatar
    sibry
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 294
    Data d'iscrizione : 2014-10-31
    Età : 58
    Località : Nel Veronese e dintorni

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  sibry on Thu Dec 04, 2014 10:00 am

    Avian wrote:Goffa pretesa di cantautorato 60enne. Un disco che piange su se stesso.
    ma almeno... quando scherzi (anche se in modo un po' pesante) mettici le faccine. Rolling Eyes
    Questo non è Heavy metal.
    questo è un disco che sa emozionare.
    avatar
    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 665
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 47
    Località : Pisa

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  nellosound on Thu Dec 04, 2014 10:19 am

    Da sempre ai vertici, anche stavolta non si smentisce, sebbene lo schema delle canzoni possa risultare ripetitivo, la qualità della scrittura e dei testi ne fanno un lavoro supervo applausi


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  lizard on Thu Dec 04, 2014 12:15 pm

    probabilmente il suo lavoro più riuscito.
    a masterpiece.
    avatar
    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Avian on Thu Dec 04, 2014 12:49 pm

    sibry wrote:ma almeno... quando scherzi (anche se in modo un po' pesante) mettici le faccine.  Rolling Eyes
    Questo non è Heavy metal.
    questo è un disco che sa emozionare.

    Pesante? Ho offeso tua moglie? Pensi sia un fatto personale. Adesso te la dico tutta, così ci capiamo per il futuro.

    Io sono fortemente convinto che un forum tematico, anche il più caciarone, abbia sempre uno o diversi fini: quello di guidare l'utente inesperto nella scelta, di istruirlo circa la materia alla quale si sta appassionando, di accrescere il suo bagaglio culturale in merito, di consigliarlo al meglio per evitare che commetta degli errori dei quali può pentirsi, di educarlo affinché il suo apprendimento possa tornargli utile nel tempo.

    Come te io dò dei suggerimenti e anche degli avvertimenti. Spetta agli altri che leggono decidere se seguire un determinato consiglio o meno. Certo, tu giorni fa te ne sei uscito con quell'affermazione carica di pregiudizio ed ignoranza che il metal è musica da 15enni sbandati. Puoi ben immaginare quale reazione possa suscitare una simile (oggettiva) scempiaggine in una persona che invece di musica ne mastica abbastanza (senza barriere di sorta). E' questo un forum molto permissivo e tollerante, i più hanno allargato le braccia e sgranato gli occhi. Qualcuno ha fatto poi confusione tra genere e specie, un altro infine ha dimostrato di non saper leggere le date di uscita degli album, citando a vanvera Mustaine ed altre band.  E' finito tutto in risata, meglio così. Ma io non mi sono certo offeso dei tuoi giudizi sui Metallica, non sono il loro produttore, né un componente della band.

    Dovresti anche tu tentare di superare l' "offesa" quando affermo che quest'album non è un capolavoro. E lo dico per l'utente (il fine educativo di prima) che incuriosito da questa cantante, perchè magari in passato ha sentito dire fosse l'erede naturale del country-rock progressivo di Gram Parsons, vorrebbe acquistare il suddetto album. Per il grande fan di Lucinda è un acquisto obbligato. Come The Endless River rimane un acquisto obbligato per il fan dei Pink Floyd. Non certo per ragioni artistiche, ma collezionistiche o didascaliche.

    L'utente di prima invece che sta tentando un primo approccio e che sta per spendere i suoi soldi potrà invece, a mio avviso, godere di questa cantante ascoltando l'album omonimo dell'88 (un mix perfetto di blues, cajun, country e gospel). Le elegie funeree ispirate può trovarle in Sweet Old World (He Never Got Enough Love, Little Angel e la title track). I blues lamentosi e le delicate romanze le sentirà ben più energiche in Car Wheels On A Gravel Road (Jackson, Lake Charles, Can't Let Go e soprattutto Right In Time). Il lirismo sempre nello stesso album con Still I Long for Your Kiss, fino allo stomp intellettuale di Joy. In Essence capirà il vero valore del cantato di Lucinda: ballate lussuriose e dolci ninne nanne risvegliate dal compulsivo cajun di Get Right With God.

    E lì Lucinda finisce. World Without Tears va visto come un concept dei precedenti e citati album. C'è comunque da segnalare il blues viscerale di Atonement ed altre geniali vignette come American Dream, Sweet Side e Righteously. Solo allora l'utente di prima potrà capire se questa cantante rientri o meno nelle sue preferenze. Ha comunque portato a casa un pezzo di storia country.

    Nell'ultimo album lei, penso che potrai ben concordare, rispetto a quanto fatto in precedenza, esce malconcia. E' stato tutto già fatto e cantato prima, ed in modo ben più illuminato.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
    avatar
    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 665
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 47
    Località : Pisa

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  nellosound on Thu Dec 04, 2014 12:56 pm

    Avian wrote:

    Pesante? Ho offeso tua moglie? Pensi sia un fatto personale. Adesso te la dico tutta, così ci capiamo per il futuro.

    Io sono fortemente convinto che un forum tematico, anche il più caciarone, abbia sempre uno o diversi fini: quello di guidare l'utente inesperto nella scelta, di istruirlo circa la materia alla quale si sta appassionando, di accrescere il suo bagaglio culturale in merito, di consigliarlo al meglio per evitare che commetta degli errori dei quali può pentirsi, di educarlo affinché il suo apprendimento possa tornargli utile nel tempo.

    Come te io dò dei suggerimenti e anche degli avvertimenti. Spetta agli altri che leggono decidere se seguire un determinato consiglio o meno. Certo, tu giorni fa te ne sei uscito con quell'affermazione carica di pregiudizio ed ignoranza che il metal è musica da 15enni sbandati. Puoi ben immaginare quale reazione possa suscitare una simile (oggettiva) scempiaggine in una persona che invece di musica ne mastica abbastanza (senza barriere di sorta). E' questo un forum molto permissivo e tollerante, i più hanno allargato le braccia e sgranato gli occhi. Qualcuno ha fatto poi confusione tra genere e specie, un altro infine ha dimostrato di non saper leggere le date di uscita degli album, citando a vanvera Mustaine ed altre band.  E' finito tutto in risata, meglio così. Ma io non mi sono certo offeso dei tuoi giudizi sui Metallica, non sono il loro produttore, né un componente della band.

    Dovresti anche tu tentare di superare l' "offesa" quando affermo che quest'album non è un capolavoro. E lo dico per l'utente (il fine educativo di prima) che incuriosito da questa cantante, perchè magari in passato ha sentito dire fosse l'erede naturale del country-rock progressivo di Gram Parsons, vorrebbe acquistare il suddetto album. Per il grande fan di Lucinda è un acquisto obbligato. Come The Endless River rimane un acquisto obbligato per il fan dei Pink Floyd. Non certo per ragioni artistiche, ma collezionistiche o didascaliche.

    L'utente di prima invece che sta tentando un primo approccio e che sta per spendere i suoi soldi potrà invece, a mio avviso, godere di questa cantante ascoltando l'album omonimo dell'88 (un mix perfetto di blues, cajun, country e gospel). Le elegie funeree ispirate può trovarle in Sweet Old World (He Never Got Enough Love, Little Angel e la title track). I blues lamentosi e le delicate romanze le sentirà ben più energiche in Car Wheels On A Gravel Road (Jackson, Lake Charles, Can't Let Go e soprattutto Right In Time). Il lirismo sempre nello stesso album con Still I Long for Your Kiss, fino allo stomp intellettuale di Joy. In Essence capirà il vero valore del cantato di Lucinda: ballate lussuriose e dolci ninne nanne risvegliate dal compulsivo cajun di Get Right With God.

    E lì Lucinda finisce. World Without Tears va visto come un concept dei precedenti e citati album. C'è comunque da segnalare il blues viscerale di Atonement ed altre geniali vignette come American Dream, Sweet Side e Righteously. Solo allora l'utente di prima potrà capire se questa cantante rientri o meno nelle sue preferenze, ma ha comunque portato a casa un pezzo di storia country.

    Nell'ultimo album lei, penso che potrai ben concordare, rispetto a quanto fatto in precedenza, esce malconcia. E' stato tutto già fatto e cantato prima, ed in modo ben più illuminato.

    Concordo sul fatto che LW avesse dato il meglio di se in altre occasioni. Questo è un disco mostruoso per quantità e contenuti, ma è solo una summa di quanto già detto in passato. Credo che molta critica lo abbia osannato solo per la pochezza della scena roots rock attuale.


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Bruckner on Thu Dec 04, 2014 1:08 pm

    Sapienza, cultura, avvertimenti, arte, collezionismo, cantautorato senile...


    E' sempre d'uopo almeno un ripassino de "I Promessi Sposi" prima di partire con qualsivoglia "Consiglio ai giovani"...

    Giusto per evitare grossolane e pestilenziali cazzate altamente trasmissibili.    


    Un salutone!


    _________________
    Davide
    avatar
    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Avian on Thu Dec 04, 2014 1:21 pm

    Pensavo fossi andato a nasconderti Bruckner dopo la lezione passata. Invece ti ritrovo più arzillo di prima. Scommetto che prima del mio post pensavi che Lucinda fosse il nome di una nuova merendina kinder. Sono contento di aver contribuito ad ampliare, ancora una volta, la tua scarsa cultura musicale.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23606
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  pluto on Thu Dec 04, 2014 1:26 pm

    Dai che andiamo bene. Va finire che ne dobbiamo chiudere un altro

    Cazzo, ma non potete discutere civilmente e dire a me piace e a me fa schifo ma se piace a te, va bene lo stesso? Che palle...
    avatar
    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Avian on Thu Dec 04, 2014 1:31 pm

    Io tento argomentazioni e analisi pluto. Qui invece c'è qualcuno che pensa ancora di cavarsela con "cazzate". Decidi tu chi la sta facendo fuori dal vaso.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23606
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  pluto on Thu Dec 04, 2014 1:38 pm

    Ok se la vuoi tutta, anche tu non sei da meno Avian. Usa un altro tono

    Chi conosce bene un argomento non ha bisogno di urlarlo, è sufficiente che esprima la sue ottime tesi senza pretendere che gli altri la pensino come lui. Sta sicuro che un attento lettore ci arriverà da se, specie se realmente interessato. Ma se qualcuno dovesse continuare a ritenere che questo disco è un capolavoro che ti frega?

    E tu Bruckner, non rompere i marroni, gira al largo e non provocare

    Se volete la rissa, ci dimentichiamo anche di essere un forum tollerante.

    Non faremo un ulteriore avviso. Una volta perdoniamo, 2 no. Ora basta

    Parlate del disco e basta
    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Bruckner on Thu Dec 04, 2014 1:43 pm

    Jawohl meine kommandant! sunny

    Torno da Mahler.


    Salutissimi e buon fine settimana! cheers


    _________________
    Davide
    avatar
    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Avian on Thu Dec 04, 2014 1:48 pm

    Io non ho urlato un bel niente. E non ho usato caps. E' un disco goffo e malconcio per me. Questo significa offendere? Ho dimostrato nel post quanto apprezzi l'artista. Sbraitare? Ma apriamo il dizionario e vediamo il significato di urlo. Inizio a rompermi i coglioni pluto. Adesso faccio io lo scurrile, pare che funziona.

    Vuoi un forum "è tutto bono" "oh bella ... capolavoro" ripetuto come mantra 3 mila volte su ogni topic per compiacere tutti così che tutti piacioni tra pacche sulle spalle finiamo contenti e canzonati? Questo forum non ha le finalità da me descritte? Allora addio. Tienitelo. Se è tutto bono, magnateve tutto ... come si dice dalle mie parti. Io ho chiuso qua.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23606
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  pluto on Thu Dec 04, 2014 1:53 pm

    Intanto Avian ti fai 3 gg di sospensione, poi vedi tu.

    avatar
    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Bruckner on Thu Dec 04, 2014 2:26 pm

    Prima di proseguire con la terza di Mahler (che non è un reggiseno ) e scusandomi per l’intrusione, vorrei gentilmente e spassionatamente dire che personalmente, sebbene mi faccia a volte anche un po’ arrabbiare (L’amore non è bello se non è litigarello...!), trovo che questo forum sia ben altro che luogo d’impreparazione critica, buonismo, miopia, insensibilità od imperizia sia in termini musicali che culturali. Anzi.


    Un saluto, Ciao!


    _________________
    Davide
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6250
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 04, 2014 5:57 pm

    Mamma mia si vede che Natale porta bontà e buoni propositi.... ma che peccato .......... santa yaw

    Mi pare di capire che anche in campo musicale ci siano argomenti tabù che non bisogna "toccare", in particolare se si parla troppo male (o bene) di qualcuno che nel bene o nel male sta particolarmente a cuore di un altro. (prima gli U2 oggi la Williams...)

    E che in questi casi sia difficile trovare mezze misure....
    per cui si finisce a male parole o, quello che personalmente non sopporto, allusioni (o meglio illazioni) su presunte carenze o lacune o incompetenza....

    Dai ragazzi è Natale fate la pace e promettete dall'anno prossimo un po' più di moderazione !!!!!!! cheers cheers cheers

    avatar
    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  desmoraf68 on Thu Dec 04, 2014 7:21 pm

    sibry wrote:
    ma almeno... quando scherzi (anche se in modo un po' pesante) mettici le faccine.  Rolling Eyes
    Questo non è Heavy metal.
    questo è un disco che sa emozionare.

    Non voglio fare polemica, ma perchè l'Heavy Metal non può emozionare, mah?! santa


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6250
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 04, 2014 7:38 pm

    desmoraf68 wrote:

    Non voglio fare polemica, ma perchè l'Heavy Metal non può emozionare, mah?! santa  

    Come si dice tutti i gusti son gusti, anche io pur non essendo metallaro penso che ci siano gruppi e lavori assolutamente strepitosi e che fanno godere all'ascolto chi è patito del genere. A maggior ragione se dal vivo !!!!


    avatar
    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16154
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  Geronimo on Thu Dec 04, 2014 7:44 pm

    RockOnlyRare wrote:
    Mi pare di capire che anche in campo musicale ci siano argomenti tabù che non bisogna "toccare".......

    I "miti" sono l'unica cosa che valga la pena di toccare, soprattutto quelli a noi cari, altrimenti si cade nel feticismo e nell'idolatria

    Dissacriamo i Beatles

    Massacriamo i Pink Floyd

    Umiliamo i Rolling Stones

    Irridiamo Mozart

    Uccidiamo il chiaro di luna  


    Ma non toccate i Kraftwerk che ve banno fino a Natale 2015  affraid        


    _________________
    "Quando lo spirito dimora su nulla, il vero spirito appare"
    avatar
    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  desmoraf68 on Thu Dec 04, 2014 7:54 pm

    affraid affraid affraid


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6250
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 04, 2014 8:39 pm

    Geronimo wrote:

    I "miti" sono l'unica cosa che valga la pena di toccare, soprattutto quelli a noi cari, altrimenti si cade nel feticismo e nell'idolatria

    Dissacriamo i Beatles

    Massacriamo i Pink Floyd

    Umiliamo i Rolling Stones

    Irridiamo Mozart

    Uccidiamo il chiaro di luna  


    Ma non toccate i Kraftwerk che ve banno fino a Natale 2015  affraid        


    Ecco che si scoprono gli altarini affraid affraid ........ la mia era una frase "provocatoria".... per il resto secondo me chiunque è padrone di amare o meno tizio o caio o uno specifico genere musicale, e fin qui niente di male, ma ci vuole anche un po' di buon senso nel giudicare "per partito preso" tale artista genere etc etc.

    In sostanza una cosa è dire che anche se Mozart e stato un genio a me non piace per niente (non è vero mi piace tantissimo !!!!) un'altra è dire Mozart fa schifo, non è capace di suonare ha composto solo fesserie e ci sono 1000 musicisti più validi di lui che non avevano i suoi appoggi e che meritavano di più al suo posto.

    Se no oltre che a far risentire i forumisti appassionati e competenti sull'argomento, si finisce per fare la figura dei "saputelli" alla "io so tutto e voi siete patetici perchè non la pensate come me".

    E questo tipo di atteggiamento mi da profondamente fastidio.... e poi genera discussioni a non finire che degenerano negli insulti e patatrac ci vanno di mezzo spesso i forumisti più assidui e più esperti.

    E questo mi spiace profondamente.....

    e se poi interviene Pluto con suo proverbiale "tatto" da T.REX
    ecco che fioccano ->


    avatar
    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2351
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  oDo on Thu Dec 04, 2014 9:35 pm

    Geronimo wrote:

    Uccidiamo il chiaro di luna  


    Ma non toccate i Kraftwerk che ve banno fino a Natale 2015  affraid        

    affraid

    no...noo...fino a Natale 2015 nooooo
    e così come facciamo a fare gli auguri agli altri??? yaw

    però almeno i krapfen a colazione li possiamo toccare, o no?
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Lucinda... Down where the spirit meets the bone

    Post  lizard on Fri Dec 05, 2014 11:51 am

    Geronimo wrote: Ma non toccate i Kraftwerk
    a proposito..ti consiglio questo,se lo trovi,vecchio krukko !


      Current date/time is Sun Nov 19, 2017 7:00 pm