Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
biamplificazione
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    biamplificazione

    Share

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    biamplificazione

    Post  lizard on Tue Mar 16, 2010 11:06 am

    qno ha esperienze dirette in merito?
    è possibile utilizzare due finali (stereo) diversi o devono essere necessariamente identici?
    come si collegano due finali stereo ad un pre?
    è importante solo che il pre abbia due uscite per i finali o ci sono altri accorgimenti da seguire?
    è possibile,ad esempio,biamplificare le LS 3/5a?

    thanx

    li(t)z


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Tue Mar 16, 2010 11:26 am

    la biampli attiva è la migliore e la più problematica, io ho abbandonato da millenni tale sistema, la passiva porta a poco, diciamo che è un by-wiring di lusso con l'attiva puoi usare finali diversi tra loro tanto poi hai tutte le regolazioni possibili e immaginabili per rovinare il tutto, con la passiva qualcuno lo fa avendo cura di avere la stessa potenza sui finali e la stessa sensibilita, ma e anche vero che molti la fanno senza badare a queste cose, infatti il mondo è pieno di sordi per collegare 2 finali devi avere le doppie uscite sul pre, ma puoi anche usare un semplice sdoppiatore per rovinare ancora di più il segnale, il pre deve reggere la bassa impedenza di ingresso che vede collegandoci 2 finali, ma puoi anche non farci caso tanto per degradare ulteriolmente il segnale puoi biamplificare le LS basta che siano quelle predisposte, nel caso non fossero prediscposte le apri strappi il cross interno e biamplifichi


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: biamplificazione

    Post  lizard on Tue Mar 16, 2010 2:34 pm

    grazie air..mi sarebbe piaciuto sviscerare la questione..2° ne varrebbe la pena..
    (ad es:che significa biamplificazione passiva?)

    li(t)z


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: biamplificazione

    Post  Luca58 on Tue Mar 16, 2010 2:37 pm

    lizard wrote:qno ha esperienze dirette in merito?
    è possibile utilizzare due finali (stereo) diversi o devono essere necessariamente identici?
    come si collegano due finali stereo ad un pre?
    è importante solo che il pre abbia due uscite per i finali o ci sono altri accorgimenti da seguire?
    è possibile,ad esempio,biamplificare le LS 3/5a?

    thanx

    li(t)z

    Gia' col bi-wiring, comunque, la differenza e' notevole, almeno con la mia attuale versione KEF R.C.; con la versione Spendor che avevo prima, invece, il bi-wiring non dava lo stesso aumento di qualita'.

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: biamplificazione

    Post  lizard on Tue Mar 16, 2010 2:40 pm

    luke,te lo dissi da mo' che il biwiring è più performante,ma probabilmente avevi l'altra versione di 3/5..cmq credo che anche la biamplificazione sia una buona chance,ma devo capire come farla..vediamo se qno mi (ci) aiuta..
    cià

    li(t)z


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Tue Mar 16, 2010 3:27 pm

    la passiva è relativamente semplice nella sua complessita i finali devono essere rigorosamente uguali e montati in amp verticale se trattasi di dual mono effettivi e in amp orizzontale se non dual mono effettivi, effetti? piccolo guadagno in dinamica e capacita di pilotaggio, difetti? enorme dispendio di energie e energia, molto meglio un ampli tosto di 2 in passiva, da considerare pure che gli amp non vedono la stessa impedenza e questo può aggravare la situazione invece che migliorarla,
    poi come già detto molti si buttano farcendo la cosa con eclatanti agettivi, ma è tutta fuffa che col tempo tende sempre a venire a galla
    molti produttori di diffusori stanno abbandonando la doppia morsettiera
    occhio al by-wiring, non tutti gli ampli gradiscono


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: biamplificazione

    Post  lizard on Tue Mar 16, 2010 3:36 pm

    air..ti porto un altro es:
    se io volessi pilotare un paio di (vecchi) Cello Amati (te li ricordi,vecchia Fava,eh? Rolling Eyes )con un ampli 'normale' dovrei usare minimo minimo un ML 2 da 300 watts e da un milione di rubli(correggimi se sbaglio);
    se invece le biamplificassi (anzi in qto caso le triamplificassi)con un pre a valvole ed un finale a transistor 'coi coglioni' non otterrei un risultato migliore sonicamente parlando?
    questo,sempre in teoria e IMHO !
    li(t)z


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Tue Mar 16, 2010 3:54 pm

    non credo di aver capito, ma forse al posto di un ml 300 vorresti usare 3 ampli da 100W? guarda che con la passiva 3 X 100 equivalgono a 1 x 100 quindi se usi un solo finale da 300W al posto di 3 da 100 esci dall'inferno e vai in paradiso, poi se il 300w e un poco ciofeca ti fermi al purgatorio ma questa è unaltra storia


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: biamplificazione

    Post  ema49 on Tue Mar 16, 2010 11:03 pm

    aircooled wrote:la biampli attiva è la migliore e la più problematica, io ho abbandonato da millenni tale sistema, la passiva porta a poco, diciamo che è un by-wiring di lusso con l'attiva puoi usare finali diversi tra loro tanto poi hai tutte le regolazioni possibili e immaginabili per rovinare il tutto, con la passiva qualcuno lo fa avendo cura di avere la stessa potenza sui finali e la stessa sensibilita, ma e anche vero che molti la fanno senza badare a queste cose, infatti il mondo è pieno di sordi per collegare 2 finali devi avere le doppie uscite sul pre, ma puoi anche usare un semplice sdoppiatore per rovinare ancora di più il segnale, il pre deve reggere la bassa impedenza di ingresso che vede collegandoci 2 finali, ma puoi anche non farci caso tanto per degradare ulteriolmente il segnale puoi biamplificare le LS basta che siano quelle predisposte, nel caso non fossero prediscposte le apri strappi il cross interno e biamplifichi

    Air, non sono d'accordo con te. L'efficacia del biamping passivo, con finali rigorosamente uguali, dipende esclusivamente dal crossover. In una coppia dei miei diffusori (le Gemme Audio) il biamping è assolutamente consigliato anzi quasi imposto dal costruttore,, dato che sono prive di crossover (c'è un midwoofer a larga banda ed un condensatore in serie al tweeter) mentre , per esempio, per le Stirling V2 di mio figlio lo stesso costruttore lo sconsiglia perentoriamente (No, do not biampinh Stirling ls3/5a, ha risposto ad una mail del bimbo), Proprio oggi pomeriggio mi è arrivato un secondo finale VM 200, dato che l'idea di biamplificare le Gemme mi è stata "inculcata" a forza dal CEO della stessa azienda canadese. Figurati che avevo messo in vendita pre e finale Lector e invece ho acquistato un altro finale... . Pur stanco per una mattinata pesante, ho lavorato un'oretta per i collegamenti. Pur in mezzo ad una confusione incredibile, ho ascoltato il tutto per un paio d'ore. Sembrava che avessi cambiato finale, credimi; il risultato era nettamente, molto nettamente superiore rispetto al monoamping. Ero strafelice, fin qundo il tweeter di sinistra ha cominciato a gracchiare . Non ti dico i miei commenti.. vai a capire cosa sia successo. Sembrerebbe una valvola, ma quale: una del pre, una del "vecchio" finale, una del nuovo finale, una del CDP Lector 7 III, si è rotto il tweeter. Ci dovrò lavorare parecchio . Comunque, per due ore è stata una bella esperienza. Maremma mai...butterei tutto in aria.
    Ciao, Emanuele
    no, ma che diavolo dico. non può essere il vecchio finale, perchè l'ho messo per le vie basse, non può essere il pre perchè anche le vie basse di sinistra presenterebbero problemi.Va bè, domani invertirò i diffusori....no, non lo farò...se poi fosse un problema del nuovo finale che pilota le vie alte... Meglio che vada a dormire e vaff..l'hifi e chi l'ha inventata

    Ci ho ripensato, salgo su e cambio tutta l'amplificazione, metto un integrato per vedere se il problema è nei cassoni, prima che arrivi la neurodeliri che mia moglie ha provveduto ad avvertire

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 12:35 am

    L'efficacia del biamping passivo, con finali rigorosamente uguali, dipende esclusivamente dal crossover. In una coppia dei miei diffusori (le Gemme Audio) il biamping è assolutamente consigliato anzi quasi imposto dal costruttore,, dato che sono prive di crossover
    il cross con la biamplicazione non centra, le casse che dici poi ne sono prive, comunque non ho detto che non serve a nulla, ho detto che equivale a un by-wiring di lusso, provato infinite volte su infiniti diffusori, tornando ai tuoi diffusori hai un cambiamento avvertibile perche sul WF hai un taglio meccanico in frequenza molto alto che si sovrappone al TW, in questo modo con 2 finali anche se in bi-amping passsiva guadagni in potenza, questo perche il finale con cui piloti il WF si trova ad amplificare quasi a gamma intera tagliando via solo la parte estrema dove il WF taglia meccanicamente, mentre l'altro finale lavora solo su una piccola parte dello spettro coperto dal TW, che significa questo? che in una bi-amping passiva normale 2 finali erogherebbero sempre la potenza nominale di 1, nel tuo caso invece a seconda di dove arriva il WF potresti arrivare ha erogare 1.5- 1.6 per questo senti diverso hai aumentato la potenza e la capacità di pilotaggio, il costruttore per le altre casse che invece hanno un cross vero ti ha giustamente detto di lasciar perdere perche non serve a nulla, visto che raddoppiando i finali cambi poco
    non se mi sono capito


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: biamplificazione

    Post  lizard on Wed Mar 17, 2010 9:18 am

    ok,facciamo un altro es:
    supponiamo di voler pilotare una coppia di Infinity ren 90 (mi sembra che qno qui le abbia acquistate da poco..magari l'es puo' essere illuminante..)in bi ampling e di utilizzare un ARC LS 7 come pre,un Krell KSA 50 per le medio/alte ed un KSA 80 per la gamma bassa.
    come devo procedere?

    li(t)z


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 9:26 am

    piazzi tra pre e finali un bel cross elettronico e biamplifichi a piena potenza


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: biamplificazione

    Post  lizard on Wed Mar 17, 2010 9:50 am

    ma se collego normalmente i due finali alla morsettiera dei diffusori senza cross,va bene lo stesso,no?


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 10:38 am

    per niente, hai sensibilità, potenza e capacita di pilotaggio diverse, però cosi fan tutti o quasi


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: biamplificazione

    Post  matley on Wed Mar 17, 2010 11:02 am

    per me meglio verticale, ovvero un finale x cassa cosi possiamo accorciare anche i cavi di potenza... sunny sunny sunny

    Bisogna fare attenzione però all'impedenza del diffusore nel caso scenda intorno ai 4 ohm o inferiore, il finale deve essere veramente stabile e ben alimentato altrimenti potrebbe avere problemi a pilotare il diffusore....le scaldate sono dietro l'angolo... Laughing LaughingLaughing Un finale SS quando lo metti in mono su diffusori da 8 ohm, l'ampli vede l'impedenza dimezzarsi.In questo caso se l'ampli è alimentato bene ed stabile sul carico, la sua potenza quadruplica 100Wattini in stereo 400Wattoni in mono... cheers

    Montare 2 finali diversi, oltre a crearci problemi di timbrica, ci troveremo ad affrontare pure problemi elettrici, uno su tutti la sensibilità d'ingresso un'operazione così potrebbe portarci ad avere una certa predominanza dei BASSI o viceversa... La suddetta la vedo molto complicata (magari e quella che darebbe + soddisfazzioni) con l'esperienza giusta potrebbe portarci in cielo...

    ma...preferisco comunque rimanere con i piedi per terra...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: biamplificazione

    Post  lizard on Wed Mar 17, 2010 11:10 am

    matley wrote: Un finale SS quando lo metti in mono su diffusori da 8 ohm, l'ampli vede l'impedenza dimezzarsi.In questo caso se l'ampli è alimentato bene ed stabile sul carico, la sua potenza quadruplica 100Wattini in stereo 400Wattoni in mono... cheers

    effettivamente a questo non avevo pensato..ma se li collego individualmente ripettivamente uno sui bassi,l'altro sui medi questo problema non sussiste..pero' possono sorgere problemi di controllo/predominanza sui medio/alti e sulle basse,a quanto capito.
    eppure come dice air,molti fanno così!


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 11:58 am

    si lo fanno in molti, ma noi siamo persone serie e quindi non lo facciamo, perche l'importante non che suoni ma che riproduca musica


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: biamplificazione

    Post  ema49 on Wed Mar 17, 2010 6:52 pm

    aircooled wrote:
    L'efficacia del biamping passivo, con finali rigorosamente uguali, dipende esclusivamente dal crossover. In una coppia dei miei diffusori (le Gemme Audio) il biamping è assolutamente consigliato anzi quasi imposto dal costruttore,, dato che sono prive di crossover
    il cross con la biamplicazione non centra, le casse che dici poi ne sono prive, comunque non ho detto che non serve a nulla, ho detto che equivale a un by-wiring di lusso, provato infinite volte su infiniti diffusori, tornando ai tuoi diffusori hai un cambiamento avvertibile perche sul WF hai un taglio meccanico in frequenza molto alto che si sovrappone al TW, in questo modo con 2 finali anche se in bi-amping passsiva guadagni in potenza, questo perche il finale con cui piloti il WF si trova ad amplificare quasi a gamma intera tagliando via solo la parte estrema dove il WF taglia meccanicamente, mentre l'altro finale lavora solo su una piccola parte dello spettro coperto dal TW, che significa questo? che in una bi-amping passiva normale 2 finali erogherebbero sempre la potenza nominale di 1, nel tuo caso invece a seconda di dove arriva il WF potresti arrivare ha erogare 1.5- 1.6 per questo senti diverso hai aumentato la potenza e la capacità di pilotaggio, il costruttore per le altre casse che invece hanno un cross vero ti ha giustamente detto di lasciar perdere perche non serve a nulla, visto che raddoppiando i finali cambi poco
    non se mi sono capito
    _________________________________________________________________________________

    Ciao Air, in seguito ai problemi di "gracchiamento" del tweeter delle Gemme Audio (come ti detto prive di crossover ma solo di un condensatore in serie al woofer), ieri sera ho innanzitutto verificato l'integrità dello stesso tweeter, collegando ai diffusori un integrato: tweeter a posto! ho tolto alternativamente uno dei 2 finali, pilotando i diffusori in configurazione normale: tutto a posto, nessun problema al tweeter con ognuno dei due finali, perfettamente funzionanti. A questo punto ho pensato che il problema potesse essere lo sdoppiatore delle uscite del pre (come saprai lo Zoe ha due uscite, di cui una attenuata,che è quella che ho utilizzato per lo sdoppiatore) e poco fa ho telefonato a Romagnoli: lui sostiene che il problema risiede nel fatto che, non avendo questi diffusori un crossover, un finale di 100 W sul tweeter è del tutto fuori luogo, che devo provare a collegare il finale per i tweeter all'uscita ATTENUATA del pre e quello per i woofer all'uscita NON attenuata; se ciò non dovesse bastare, mi fornirebbe un aggeggio per far diminuire la potenza che arriva dal finale per i tweeter (scusa i termini, non sono un tecnico). Ma perché allora il CEO di Gemme Audio mi ha fortemente suggerito di usare due finali di uguale potenza, preferibilmente della stessa marca (conosceva peraltro i Lector...good, good)? Cosa ne pensi?
    Ciao, Emanuele

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 6:59 pm

    non posso risponderti in chiaro, ti mando un MP
    comunque quello di Gemme Audio ha perfettamente ragione


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: biamplificazione

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Mar 17, 2010 7:34 pm

    Sarà perché al tweeter senza filtro in codesto modo arriva troppa roba (corrente) in gamma media e bassa?


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: biamplificazione

    Post  pepe57 on Wed Mar 17, 2010 7:38 pm

    Per tanti anni ho mono, bi tri e quadri amplificato diversi sistemi.
    Quello che posso dirti io è che ogni caso fa a se.
    Comunque in linea di massima, personalmente reputo il bi wiring negativamente, la bi amplificazione passiva non efficace rispetto
    al costo, l'attiva, l'unica da prendersi in considerazione (anche la tri o quadri ma i problemi aumentano).
    Credo in finali diversi adattati ai singoli componenti (assolutamente non credo salvo che per pochissimi casi ai finali =) quindi all'uso dei
    finali in modo orizzontale (quando identici i finali, invece meglio verticale).
    A mio parere il xover elettronico se possibile deve avere tagli e pendenze fisse mentre i guadagni devono essere regolabili con precisi riferimenti e
    ampia possibilità di regolazione.
    La regolazioe di un sistema (anche a due vie) non sarà uno scherzo, richiederà attenzione e pazienza oltre che una precisa consapevolezza di quello che i desidera ottenere.
    Il singolo finale di alta potenza non mi ha mai convinto in quanto al salire dei watt, personalmente non ricordo un finale realmente valido in ogni gamma e volume.
    Ad esso preferisco (e di gran lunga) due finali di metà potenza (anche un quarto) che lavorino ciascuno in una gamma precisa, senza dispersioni ad opera del xover passivo.
    Beninteso un xover passivo ben pensato non si limita a "livellare" il volume fra due diversi componenti, fa di +, per questo non sempre è semplice l'uso di un xover esterno attivo.
    Però, a mio avviso, per certi parametri, non c'è storia.

    sunny sunny sunny
    Ciao!
    Pietro

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: biamplificazione

    Post  pepe57 on Wed Mar 17, 2010 7:43 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Sarà perché al tweeter senza filtro in codesto modo arriva troppa roba (corrente) in gamma media e bassa?

    Beh dipende dal valore del condesatore il taglio al tweeter se il taglio è sufficientemente alto, i medi e i bassi non arrivano di sicuro.
    Forse potrebbe metterci una cella di attenauazione (però con cautela ...[:)]

    sunny sunny sunny

    Ciao!
    Pietro

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: biamplificazione

    Post  ema49 on Wed Mar 17, 2010 8:25 pm

    pepe57 wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Sarà perché al tweeter senza filtro in codesto modo arriva troppa roba (corrente) in gamma media e bassa?

    Beh dipende dal valore del condesatore il taglio al tweeter se il taglio è sufficientemente alto, i medi e i bassi non arrivano di sicuro.
    Forse potrebbe metterci una cella di attenauazione (però con cautela ...[:)]

    sunny sunny sunny

    Ciao!
    Pietro
    __________________________________________________________________________
    Sì, il taglio è molto in alto....Escludendo il finale deputato alle vie besse, la voce di De Andrè era flebilissima. Se ti serve posso guardare le caratteristiche tecniche
    Ciao, Emanuele

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: biamplificazione

    Post  aircooled on Wed Mar 17, 2010 9:16 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Sarà perché al tweeter senza filtro in codesto modo arriva troppa roba (corrente) in gamma media e bassa?
    il TW è tagliato con il condenza, il problema sta nella stabilita del ...... su carichi capacitivi, probabilmente cambiando cavo di potenza con uno meno capacitivo si risolve il problemino


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: biamplificazione

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Mar 18, 2010 12:02 am

    Ok grazie della soffiata... ora ho capito .


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 1:23 am