Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Dac anni '90, ne vale ancora la pena?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Share

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  alessandro1 on Fri Dec 12, 2014 12:10 pm

    Dac anni '90, o comunque non recentissimi, ne vale ancora la pena?

    Stamattina ho questo tarlo.
    Ci sono spesso in giro nell'usato alcuni dac mooolto datati che avrebbero ora dei prezzi "accessibili". Wadia, Accuphase... Fermo restando che li utilizzerei con il formato Red Book, ho l'ingiustificata convinzione che un vecchio dac di quelli "blasonati" con una bella e curata alimentazione e stadio d'uscita suoni meglio o almeno alla pari di uno Young e simili con quelle alimentazioni da rasoio.

    I dubbi che ho sono relativi all'usura dei componenti, i condensatori etc... di metà anni '90 saranno ancora affidabili?


    _________________

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  nikko on Fri Dec 12, 2014 12:41 pm

    Sei sicuro che sia una convinzione così ingiustificata? soprattutto se parliamo di formato redbook io credo che si potrebbero avere notevoli sorprese... e sul discorso affidabilità per un dac non sarei così pessimista anche in considerazione della qualità costruttiva di certi marchi, soprattutto in quegli anni... su ebay ho seguito anche io qualche dac teac del passato ma finora non sono riuscito ad aggiudicarmelo... comunque non dispero Embarassed


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  alessandro1 on Fri Dec 12, 2014 1:02 pm

    nikko wrote:Sei sicuro che sia una convinzione così ingiustificata? soprattutto se parliamo di formato redbook io credo che si potrebbero avere notevoli sorprese... e sul discorso affidabilità per un dac non sarei così pessimista anche in considerazione della qualità costruttiva di certi marchi, soprattutto in quegli anni... su ebay ho seguito anche io qualche dac teac del passato ma finora non sono riuscito ad aggiudicarmelo... comunque non dispero Embarassed

    ciao,
    grazie,

    E' "convinzione ingiustificata" perché non ho avuto il piacere di sentirli questi dac vintage, e tecnicamente non saprei dire a priori se cosa rende ben suonante o mal suonante un dac, chip, entrata, uscita, una resistenza buttata lì a caso, almentazione...


    _________________

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6686
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  mc 73 on Fri Dec 12, 2014 1:17 pm

    sono interessati i micromega.
    se ne trova di ex demo con un 60% di sconto e con garanzia italiana.
    http://www.lyrics.it/index.php?route=product/product&path=79_57&product_id=1628


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  nikko on Fri Dec 12, 2014 2:58 pm

    alessandro1 wrote:

    ciao,
    grazie,

    E' "convinzione ingiustificata" perché non ho avuto il piacere di sentirli questi dac vintage, e tecnicamente non saprei dire a priori se cosa rende ben suonante o mal suonante un dac, chip, entrata, uscita, una resistenza buttata lì a caso, almentazione...

    A mio modesto avviso il discorso chip è molto sopravvalutato, soprattutto quando parliamo di formato redbook... il "problema" è che l'audiofilo medio va a mode ed è oppresso dallla mania dell'acquisto compulsivo... insomma il prato del vicino è sempre più verde soprattutto se è più recente del nostro Rolling Eyes

    Battute a parte se la tua collezione musicale è in gran parte in formato redbook, come del resto la mia e quella del 90% delle persone qui dentro immagino, quella del chip più recente, che legga tutti i formati hi res etc etc è solo l'ennesimo trip audiofilo abbastanza privo di senso... io ho avuto modo di ascoltare lettori integrati così detti vintage e qualcuno lo possiedo pure e ti assicuro che per trovare roba che si sente meglio oggi c'è da spendere e tanto senza considerare il solito discorso di quanto si spende di più per ottenere poco di più a livello qualitativo... per questo ritengo che "dac stand alone "del livello teac/esoteric, accuphase, wadia etc etc anni '90 possano tranquillamente non sfigurare ( a dire poco) con prodotti più recenti che di sicuro possono apparire più appetibili perché leggono anche i formati hi res...

    parliamoci chiaro, oggi come oggi questa dell'hires per ora a me sembra davvero prevalentemente una operazione di marketing... prendiamo come esempio la Sony, si è messa a produrre apparecchi hi res ma si guarda bene dal vendere i così detti file hi res, rimandando ai soliti siti che tutti conosciamo... ora come mai mi chiedo la Sony che avrà un catalogo di artisti a dir poco enorme non si mette lei a vendere questi file? eppure stanno facendo uscire lettori, amplificatori, cuffie, dap tutto in teoria appositamente costruito per far suonare questo tipo di musica in alta risoluzione ma poi si guardano bene dal venderla proprio loro che possiedono uno dei piu grandi cataloghi musicali esistenti... qualcosa non torna...

    senza contare il discorso più volte emerso anche qui su come certi siti ogni tanto abbiano appioppato file farlocchi spacciati per hi res alla prova dei fatti....

    alla luce di tutto questo mi pare evidente che l'hype creato intorno a questi dac odierni ed alla fissazione audiofila di avere quello col chip più recente che legga tutti i formati che poi uno nemmeno ha è al 90% marketing...

    io come te penso che nell'usato si possano trovare ottimi prodotti che per chi vive quasi esclusivamente di formato redbook possono davvero offrire una qualità notevole a dei prezzi oggi sicuramente umani e non inarrivabili come quando furono messi sul mercato, almeno per la maggior parte delle persone ....

    per questo motivo anche io per il mio impiantino secondario, dove uso solo il formato redbook, sto meditando l'acquisto di un dac d'annata sunny


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6686
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  mc 73 on Fri Dec 12, 2014 3:55 pm


    nikko wrote:

    A mio modesto avviso il discorso chip è molto sopravvalutato, soprattutto quando parliamo di formato redbook... il "problema" è che l'audiofilo medio va a mode ed è oppresso dallla mania dell'acquisto compulsivo... insomma il prato del vicino è sempre più verde soprattutto se è più recente del nostro Rolling Eyes

    Battute a parte se la tua collezione musicale è in gran parte in formato redbook, come del resto la mia e quella del 90% delle persone qui dentro immagino, quella del chip più recente, che legga tutti i formati hi res etc etc è solo l'ennesimo trip audiofilo abbastanza privo di senso... io ho avuto modo di ascoltare lettori integrati così detti vintage e qualcuno lo possiedo pure e ti assicuro che per trovare roba che si sente meglio oggi c'è da spendere e tanto senza considerare il solito discorso di quanto si spende di più per ottenere poco di più a livello qualitativo... per questo ritengo che "dac stand alone "del livello teac/esoteric, accuphase, wadia etc etc anni '90 possano tranquillamente non sfigurare ( a dire poco) con prodotti più recenti che di sicuro possono apparire più appetibili perché leggono anche i formati hi res...

    parliamoci chiaro, oggi come oggi questa dell'hires per ora a me sembra davvero prevalentemente una operazione di marketing... prendiamo come esempio la Sony, si è messa a produrre apparecchi hi res  ma si guarda bene dal vendere i così detti file hi res, rimandando ai soliti siti che tutti conosciamo... ora come mai mi chiedo la Sony che avrà un catalogo di artisti a dir poco enorme non si mette lei a vendere questi file? eppure stanno facendo uscire lettori, amplificatori, cuffie, dap tutto in teoria appositamente costruito per far suonare questo tipo di musica in alta risoluzione ma poi si guardano bene dal venderla proprio loro che possiedono uno dei piu grandi cataloghi musicali esistenti... qualcosa non torna...

    senza contare il discorso più volte emerso anche qui su come certi siti ogni tanto abbiano appioppato file farlocchi spacciati per hi res alla prova dei fatti....

    alla luce di tutto questo mi pare evidente che l'hype creato intorno a questi dac odierni ed alla fissazione audiofila di avere quello col chip più recente che legga tutti i formati che poi uno nemmeno ha è al 90% marketing...

    io come te penso che nell'usato si possano trovare ottimi prodotti che per chi vive quasi esclusivamente di formato redbook possono davvero offrire una qualità notevole a dei prezzi oggi sicuramente umani e non inarrivabili come quando furono messi sul mercato, almeno per la maggior parte delle persone ....

    per questo motivo anche io per il mio impiantino secondario, dove uso solo il formato redbook, sto meditando l'acquisto di un dac d'annata sunny
    anche se personalmente nel caso di solo ascolto cd opterei per un lettore cd integrato o su di un dac con la sua meccanica dedicata


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  nikko on Fri Dec 12, 2014 3:59 pm

    Infatti avevo provato a prendere un teac p 700 con il relativo dac d700 ma mi è sfuggito... Razz


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6686
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  mc 73 on Fri Dec 12, 2014 4:13 pm

    nikko wrote:Infatti avevo provato a prendere un teac p 700 con il relativo dac d700 ma mi è sfuggito... Razz
    io sto dietro al Marantz cd 16 di un mio conoscente..perfetto e originale in tutto,ma non lo molla..non riesco a farmelo mollare!
    ottimo il due telai Teac ,avrai altre occasioni x acquistarlo


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  nikko on Fri Dec 12, 2014 4:48 pm

    mc 73 wrote:
    io sto dietro al Marantz cd 16 di un mio conoscente..perfetto e originale in tutto,ma non lo molla..non riesco a farmelo mollare!
    ottimo il due telai Teac ,avrai altre occasioni x acquistarlo

    Si si continuo a guardarmi intorno... col boom della liquida di roba interessante sull'usato ne sta uscendo sunny , bello anche il marantz... davvero stupendo... continua l'assedio vedrai che alla fine la spunti


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  alessandro1 on Sat Dec 13, 2014 9:12 am

    A livello di compatibilità andranno tutti bene quelli con l'entrata coassiale per una hiface o simili trasporti giusto?


    _________________

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  Giordy60 on Sat Dec 13, 2014 3:16 pm

    alessandro1 wrote:Dac anni '90, o comunque non recentissimi, ne vale ancora la pena?


    no.

    la tecnologia digitale ha fatto passi enormi negli ultimi 5 anni.


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    dxmat
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 2013-09-01
    Località : tra cavi ed elementi di silicio

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  dxmat on Sat Jan 24, 2015 7:06 am

    Ascolta un Wadia X64 e poi ne riparliamo.

    Ciao.


    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  Giordy60 on Sat Jan 24, 2015 2:32 pm

    dxmat wrote:Ascolta un Wadia X64 e poi ne riparliamo.

    Ciao.

    ne possiamo parlare anche prima dell'ascolto

    a bordo ha un crystal cs8412 quindi limitato al RB e di per se il crystal 8412 non è mai stato eccellente, buona l'uscita analogica.
    una macchina che costava quasi 15.000 milioni ( oggi si trova 600/800 euro ) era un must........( era e non lo è più )
    oggi con le stessa cifra dell'usato potresti trovare un dac con prestazioni superiori.
    ecco perche alla domanda del forumer ho risposto no.
    poi, come sempre, ognuno fa le proprie valutazioni


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    dxmat
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 2013-09-01
    Località : tra cavi ed elementi di silicio

    Re: Dac anni '90, ne vale ancora la pena?

    Post  dxmat on Sun Jan 25, 2015 8:31 am

    E' fuori di dubbio che sia limitato al RB,
    però, sinceramente, non ho ancora trovato un DAC con quella musicialità
    in quella fascia di prezzo.

    Visto che hai accennato all'usato:
    quali DAC potrei trovare con prestazioni superiori?

    Ciao.







      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 10:53 pm