Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Share

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  peters8 on Thu Dec 18, 2014 4:55 am

    Salve cari amici!
    Dunque avrei una domanda da porvi, anche se immagino già che la risposta non sarà affatto facile...ci vogliamo provare?
    Posseggo una coppia di diffusori rari, ovviamente non è questa caratteristica che fa di un diffusore un prodotto "buono"
    Tuttavia ( e voi potete confermarlo o meno) credo che si tratta davvero di un diffusore decente, che non ha avuto larga diffusione a causa del costo elevato per l'epoca.
    Infatti,diciamocelo francamente: chi avrebbe speso nel 1977 ben 240.000 lire per un diffusore a due vie di "appena" 30 watt e per di più "Imperial"?
    A quel prezzo, a quell'epoca si potevano acquistare fior di diffusori di marchi più blasonati.
    Tuttavia non è questo aspetto, l'oggetto della mia domanda.
    Volevo piuttosto chiedervi, se dando un'occhiatina alle foto che allego
    , sia possibile ipotizzare (ovviamente in maniera approsimativa e a gosse spanne) l'efficienza di questo diffusore (dato purtroppo assente nei vecchi "annuari del suono").
    Ecco le fotine:

    https://www.flickr.com/photos/126793071@N06/16045184651/
    https://www.flickr.com/photos/126793071@N06/16047050545/
    Ritaglio dettagliato del grafico riportato sull'etichetta,sotto il selettore "vario sound":
    https://www.flickr.com/photos/126793071@N06/16046409552/in/photostream/


    Già che ci siamo, cari amici, vorrei chiedervi un'ultima cosa:
    Purtroppo uno dei due woofer è veramente danneggiato nel cono:infatti qualche "illuminato"  (me li hanno regalati per cui non si chi possa essere stato) ha "riconato" uno dei due woofer con carta di giornale.Purtroppo nel tentativo di tirarla via, ho accidentalmente strappato un pezzo di cono
    Ecco le foto:
    https://www.flickr.com/photos/126793071@N06/15860899109/in/photostream/

    https://www.flickr.com/photos/126793071@N06/15859462818/in/photostream/ (impressionanti le dimensioni del pesantissimo magnete,soprattutto tenendo in conto che è un diffusore con potenza effettiva di soli 30 watt nei quali va inclusa anche la potenza del tweeter!)

    L'unico modo per ripristinarlo sarebbe quello di farlo ricononare ex novo, ma si pone un grosso problema! dov'è possibile trovare il ricambio originale???...Secondo voi c'è qualcuno che possa avere questo pezzo di ricambio e fare il lavoro?...sono davvero disperato.
    Ad ogni modo, i woofer sono degli americanissimi "Becker", gli stessi che venivano usati nelle prime Indiana Line.
    Ragazzi...ho qualche speranza, secondo voi? yaw yaw yaw Sono molto legato a questi diffusori,sono infatti un regalo fattomi da un mio carissimo zio che non c'è più...quindi vorrei salvarli "a tutti costi".
    Allora, carissimi, mi dareste una mano su questi due quesiti (efficienza e riconatura), per carità???!!!

    P.S.:nella foto dei diffusori, come avrete notato, mancano i tweeter.Si tratta di due Heco KHC 25/4 che sto cercando disperatamente.Ma questa è un'altra storia della quale parlerò in un altro thread.

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  enzo66 on Thu Dec 18, 2014 8:11 am

    Ci sono questi signori che, se non ci riescono loro.... Pare che siano anche molto seri.

    http://www.caninialtoparlanti.it/


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    belfagor
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 43
    Data d'iscrizione : 2014-08-21

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  belfagor on Thu Dec 18, 2014 9:08 am

    aggiungo questi, molto bravi, esperienza diretta: http://www.audioconika.it/

    Ospite
    Guest

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  Ospite on Thu Dec 18, 2014 10:53 am

    Ciao Peter
    Dunque vediamo dalle foto si evince che senza tw e con i coni conciati in quel modo l'efficenza dovrebbe essere... a spanne più o meno zero.. virgola zero .. Zero .. Zero meno qualcosa..


    Senza offesa, ma non credo valga la pena dannarsi e spendere soldi per aggiustarli ..
    poi vedi tu

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6692
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  mc 73 on Thu Dec 18, 2014 11:43 am

    concordo con Mirach,non credo che ne valga la pena.
    inoltre sembra che il diffusore avesse un prezzo ben diverso da quello che hai indicato.
    https://dl.dropboxusercontent.com/u/81737880/stereoguida-i/Imperial-LB622.pdf


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  peters8 on Fri Dec 19, 2014 12:21 am

    mc 73 wrote:concordo con Mirach,non credo che ne valga la pena.
    inoltre sembra che il diffusore avesse un prezzo ben diverso da quello che hai indicato.
    https://dl.dropboxusercontent.com/u/81737880/stereoguida-i/Imperial-LB622.pdf



    Quell'articolo l'ho richiesto proprio io!...come vedi è l'unica fonte d'informazioni reperibile sul web assieme ai vari thread che pubblicai su un altro forum.Per questo dicevo che sono diffusori molto rari!
    L'articolo che hai postato uscito su "Stereoguida" è pieno zeppo d'errori d'ogni genere:specifiche tecniche incorrette...persinole misure del mobile sono errate, così come lo è il prezzo.
    Ho una scansione dell'annuario del 1978 in cui si può chiaramente leggere che il prezzo corretto è di 240.000 per la coppia, ma purtroppo non riesco a metterlo su FlickR per potervelo mostrare: mi dice "File corrotto"...boh!non ci capisco molto nemmeno d'informatica, ahimè!
    Ad ogni modo, sperando di non perpetrare qualche violazione al regolamento (ho letto e credo di no), vi posto un link di una discussione da me medesimo aperta su un altro forum, dove potete verificare la veridicità del prezzo che ho specificato e non solo questo, ma anche il fatto che non si tratta assolutamente di un cattivo diffusore...anzi:

    http://forum.videohifi.com/discussion/325217/vi-prego-datemi-una-mano-imperial-lb-622/p1


    Purtroppo i pregiudizi nei confronti dell'hi-fi italiana d'annata non saranno mai estirpati dalla cultura dell'audiofilo di questo paese.Tutti i paesi, meno l'Italia, hanno rispetto e un culto nei confronti dei propri marchi.
    Becker (ossia il fabbricatore nuyorchese del woofer montato sui miei diffusori Imperial) insieme a CTS, viene considerato un mito dell'hi-fi dagli americani.Ha costruito altoparlanti per quasi tutti i più grandi nomi: JBL,AR,Marantz,Sony,Kenwood e Pioneer (ma solo i modelli di punta degli anni'70),Philips,Telefunken,Indiana Line,Sonotone,ecc...ecc...Aveva anche una propria linea di diffusori di costo elevato in USA: ovvero "Radian Research by Becker".Negli anni'70 ed '80 è stato il costruttore ufficiale degli altoparlanti ed autoradio per le Ferrari, per le Porche, per le Mercedes e per le BMW.Anche il magnete enorme del woofer (1,5 kg!) dovrebbe essere un chiaro esempio di qualità,considerando anche che si tratta di un driver da meno di 30 watt!
    Detto questo,grazie mille per i vostri consigli sui riparatori per farli riconare.
    Ma proprio nessuno potrebbe azzardare un valore sulla loro efficienza dando un'occhiatina a quel piccolo grafico e ai dati sull'etichetta,cari ragazzuoli?
    P.S.: e non siate preconcettuosi e così cattivelli con la nostra vecchia hi-fi!!! ...vedete che alla fine, di prodotti buoni e misconosciuti ne abbiamo avuto anche noi????!!! peccato che non l'abbiamo capito a tempo debito
    Avremmo potuto salvare tanti di quei costruttori onesti e meritevoli con un po' di lungimiranza e con meno pregiudizi!!!

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6692
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  mc 73 on Fri Dec 19, 2014 12:45 am

    Umm...erano diffusori economici non costavano così tanto ( 240 mila lire del 1977 erano un buon stipendio mensile ).
    credo che ci sia un errore sulla valutazione ,quella cifra è sicuramente riferita al costo del sistema hi-fi completo Imperial...ne sono sicuro ma non possiedo annuari dell'epoca x confermarlo.
    il prezzo di 80 mila lire è in linea con i prodotti della stessa categoria dell'epoca.
    con questo non voglio sminuire le qualità del diffusore,anche perché non lo conosco.

    in questa discussione credo aperta da te nella terza foto postata si vede chiaramente il prezzo dei diffusori nel 1980 ,100 mila lire...un altro errore?
    http://www.google.it/url?q=http://forum.videohifi.com/discussion/337032/di-cosa-si-tratta-secondo-voi/p1&sa=U&ei=N3-TVJGjC8HnyQOXioHYDg&ved=0CBAQrAIoAjAA&usg=AFQjCNF5xLoWJ4CCiPB4Az-a8AXjNo308w


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  peters8 on Fri Dec 19, 2014 6:23 am

    Scusa,ma di quale sistema completo stai parlando?...è il prezzo di ogni singola cassa.Funzionava così nei vecchi annuari,si indicava il prezzo di un diffusore e non della coppia.Ho i prezzi di listino tratti dagli annuari del suono dal 1977 al 1980 (anni in cui sono in listino le Imperial LB 622,appunto) ed oscillano tra le 200.000 e le 240.000 lire, a seconda delle annate.Ripeto: per essere delle semplici casse a due vie di soli 30 watt, non costavano affatto poco! nelle stesse annate, le Imperial LB 251, a due vie,30 watt,quindi con le medesime caratteristiche delle LB 622 costavano 70.000 la coppia e le Indiana Line 1x (con caratteristiche identiche alle LB 251) 80.000 la coppia, per tanto credo che un diffusore italiano da 30 watt a due vie che costa 200.000/240.000 tanto malaccio non deve essere.
    Nel 1980 (ultimo anno in cui sono state prodotte le LB 622) venivano vendute a 200.000 lire.Corretto!
    Ma non è questo che conta...so già che sono dei diffusori entry-level, come lo erano le loro "sorelle" più celebri, ovvero le Indiana Line (che costavano pure meno in certi casi rispetto ai cloni Imperial).
    Mi piacerebbe solo sapere una vostra personale opinione su quello che potrebbe essere un possibile dato circa la loro efficienza.Tutto qui!!!

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6692
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  mc 73 on Fri Dec 19, 2014 8:16 am

    Imperial commercializzava anche sistemi hi fi completi ,se ne accenna anche in una delle foto postate...si parla di 500 mila lire ).
    un impianto del genere può giustificare il prezzo che hai scritto,il diffusore costava quanto ti ho scritto io ed il prezzo è alla coppia! ...poi credici o meno...
    altra cosa...sei sicuro che sia una cosa positiva la presenza di un complesso magnetico così grosso e pesante in un trasduttore da così pochi watt?
    non ti viene da pensare che tale parte sia così ingombrante perché costruita con dei materiali economici?


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    Ospite
    Guest

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  Ospite on Fri Dec 19, 2014 9:04 am

    A prescindere dal valore originale delle casse, dipende soprattutto dal prezzo che hanno oggi.
    Ma soprattutto tu hai solo pochi pezzi, i cross e i mobili tutto il resto lo devi recuperare, ma ne vale la pena? Se pensi di si procedi ..

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  peters8 on Sun Dec 21, 2014 1:05 am

    Vabbuò...come non detto!
    La mia domanda continua a non avere risposte!!!...siamo scivolati in un fastiodisissimo
    Del resto immaginavo che andasse a finire così, nonostante le mie premesse (il valore affettivo in primis)...non capisco perchè ogni qualvolta io faccia questa domanda (ripeto:con le dovute premesse!) si finisce sempre per parlare della qualità delle casse (anzi no, peggio ancora: del marchio Imperial in generale!)...oppure se convenga o meno farle riparare...ecc...ecc...
    Ma se avessi detto che fossero delle Indiana Line piuttosto che delle Imperial, mi chiedo: sarebbe finita nello stesso modo, la questione?
    Scusami tanto Mirach (che per altro sei stato gentilissimo) ma ho già provato a fare questa domanda in una dozzina di forums italiani ed ogni volta è sempre la stessa risposta:"ma sono casse economiche...non ne vale la pena...ma lascia perdere...ecc...ecc...!"
    Alla fine un po' scoccia, francamente, a maggior ragione, quando premetti che sono oggetti a cui sei legato affettivamente, a prescindere dal loro valore effettivo.
    Grazie lo stesso.

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  enzo66 on Sun Dec 21, 2014 8:55 am

    Dai, tutto sommato, due nominativi a cui rivolgerti per far riparare le tue Imperial li hai avuti:


    - http://www.caninialtoparlanti.it
    - http://www.audioconika.it/

    Hai provato ad entrare in contatto con questi signori?


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    Ospite
    Guest

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  Ospite on Sun Dec 21, 2014 9:46 am

    peters8 wrote:Vabbuò...come non detto!
    La mia domanda continua a non avere risposte!!!...siamo scivolati in un fastiodisissimo
    Del resto immaginavo che andasse a finire così, nonostante le mie premesse (il valore affettivo in primis)...non capisco perchè ogni qualvolta io faccia questa domanda (ripeto:con le dovute premesse!) si finisce sempre per parlare della qualità delle casse (anzi no, peggio ancora: del marchio Imperial in generale!)...oppure se convenga o meno farle riparare...ecc...ecc...
    Ma se avessi detto che fossero delle Indiana Line piuttosto che delle Imperial, mi chiedo: sarebbe finita nello stesso modo, la questione?
    Scusami tanto Mirach (che per altro sei stato gentilissimo) ma ho già provato a fare questa domanda in una dozzina di forums italiani ed ogni volta è sempre la stessa risposta:"ma sono casse economiche...non ne vale la pena...ma lascia perdere...ecc...ecc...!"
    Alla fine un po' scoccia, francamente, a maggior ragione, quando premetti che sono oggetti a cui sei legato affettivamente, a prescindere dal loro valore effettivo.
    Grazie lo stesso.

    Ma di cosa stai blaterando? Qui non interessa a nessuno parlare bene o male delle imperial.
    Ti sono state una serie di risposte tra le quali anche degli indirizzi per riparare gli AP.
    L'efficenza delle tue casse non esiste. Perchè mancano dei pezzi. Prova a collegarci un ampli e sentire cosa ne esce fuori. Sei tu fastidiosamente off topic.
    Il grafico che vedi dietro serve per capire come lavora il selettore e ti fa vedere le varie curve che si ottengono nelle varie posizioni.
    L ' efficenza non si ottiene a occhio, e le cose non si fanno a caxxo di cane solo perchè non si ha voglia di studiare o di impegnarsi.
    Studia e migliorati, perchè è l'unico modo per ottenere qualcosa.
    Scusami tanto Peter ma se la risposta è sempre la stessa non ti viene il dubbio che stai andando nella direzione sbagliata? Alla fine sei piuttosto presuntuosello, e il tuo comportamento presuntuoso non lo mascheri con qualche faccina o con i modi falsamente gentili...
    vuoi fare di testa tua bene, ma poi spiegami chi ti ha impedito di ripararle?! Sui forum si danno dei consigli mica degli ordini. Se tu te la prendi per dei consigligli sei proprio sciocchino...

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6692
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  mc 73 on Sun Dec 21, 2014 1:32 pm

    peters8 wrote:Vabbuò...come non detto!
    La mia domanda continua a non avere risposte!!!...siamo scivolati in un fastiodisissimo
    Del resto immaginavo che andasse a finire così, nonostante le mie premesse (il valore affettivo in primis)...non capisco perchè ogni qualvolta io faccia questa domanda (ripeto:con le dovute premesse!) si finisce sempre per parlare della qualità delle casse (anzi no, peggio ancora: del marchio Imperial in generale!)...oppure se convenga o meno farle riparare...ecc...ecc...
    Ma se avessi detto che fossero delle Indiana Line piuttosto che delle Imperial, mi chiedo: sarebbe finita nello stesso modo, la questione?
    Scusami tanto Mirach (che per altro sei stato gentilissimo) ma ho già provato a fare questa domanda in una dozzina di forums italiani ed ogni volta è sempre la stessa risposta:"ma sono casse economiche...non ne vale la pena...ma lascia perdere...ecc...ecc...!"
    Alla fine un po' scoccia, francamente, a maggior ragione, quando premetti che sono oggetti a cui sei legato affettivamente, a prescindere dal loro valore effettivo.
    Grazie lo stesso.
    mah... a me sembra che tu abbia le idee poco chiare...il diffusore è economico e a trovarne un paio usati in buono stato non credo che possano valere più di 80/100 € ,tu invece ritiene queste casse ottime ( ma da quel che ho capito non hai mai avuto occasione di ascoltarle) le sopra valuti dicendo che costavano 3 volte il loro prezzo reale..
    il mio è un consiglio sincero...secondo me non vale la pena investire soldi x ripararle...
    tieni presente che dovrai rifare anche il woofer buono e cercarti i tweeter..
    se x te hanno un caro valore affettivo ,falle aggiustare ,ma non dovrai tenere in considerazione il budget che andrai a spendere.

    vale lo stesso discorso x qualsiasi diffusore economico..che sia Indiana ..B&W..o ciò che ti pare...andando x ipotesi: io fra quarant'anni non investirei denaro x riparare diffusori ( nelle condizioni dei tuoi) pagati oggi 400/500 euro...poi come già detto il valore affettivo fa perdere questi significati...ma a questo punto si contatta il professionista e lo si incarica del lavoro...senza farsi tante pippe mentali!


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  peters8 on Mon Dec 22, 2014 12:31 am

    Ho già ringraziato per i consigli sui riparatori.
    Mi sembra che qui l'unica persona che abbia risposto in maniera coerente alla domanda del mio thread è stato Enzo:mi ha semplicemente e gentilmente fornito l'informazione di cui avevo bisogno, evitando tutta la retorica che fin qui qualcuno ha sciorinato a profusione.
    Mirach, vi ho chiesto solamente se eravate in grado di darmi una vostra opinione personale su quale potesse essere, a grosse spanne, l'efficienza di questi diffusori...non mi sembra di aver chiesto la luna nè tanto meno ho preteso che mi fosse risposto con una frese del tipo:" i tuoi diffusori hanno una S:P.L di 90 o 91 db!!!"...è vero o no?.Ho parlato sin dall'inizio della loro parentela strettissima con le prime Indiana Line, ho chiarito sin dall'inizio che il tweeter mancante è un Heco KHC 25/4...ho anche inserito le foto del woofer, in modo da potervi dare un'idea di quale fosse il suo aspetto interno.
    Credevo che alla luce di questi piccoli dettagli, fosse possibile...quanto meno, arrivare ad un giudizio di carattere generale del tipo: "si potrebbero essere diffusori abbastanza efficienti alla stregua delle vecchie Indiana Line!"...oppure:"No non sembrano diffusori con un'efficienza particolarmente elevata, visto che hanno gli stessi componenti elettroacustici delle vecchie Indiana Line!".
    Una risposta del genere sarebbe stata più che gradita.
    Ho specificato che sono particolarmente legato dal punto di vista affettivo a questi diffusori?...perchè allora cominciare con la solita tiritera?..."non vale la pena...lascia perdere...sono casse economiche...il gioco non vale la candela...!!!".
    Ho chiesto se era possibile effettuare una riconatura e l'indirizzo di qualcuno in grado di poterlo fare (unica domanda alla quale gentilmente avete risposto)...ed infine, come già detto, ho chiesto un vostro parere sul loro dato di efficienza.
    Invece si è iniziato a discutere sul loro prezzo originale...e su altri aspetti dei quali alla fine non m'importa niente.L'ho detto...possono essere anche diffusori pessimi, ma vi sono profondamente legato e li voglio risistemare.Punto.Perchè insistere ancora una volta sul loro prezzo e sul fatto che non conviene farle ripristinare...a che dannato pro?...non è quello che volevo sapere...e l'ho specificato più e più volte, è vero Mirach?...si o no?
    E' proprio necessario ribattere su questioni che sono decisamente ?
    E poi scusatemi...ma se io sono ricco sfondato e me lo posso permettere?...lo devo venire a raccontare proprio qui?.Bene mettiamola così allora:ho tantissimi soldi,sono affezionatissimo a questi diffusori da quattro soldi.Fatta questa premessa, volevo chiedervi cortesemente e ripeto...cortesemente (si perchè io sono ben educato caro Mirach,non sono frasi paracule o false e neppure maschere pseudo-buoniste)se esiste qualche tecnico in grado di riconarle e già che ci siamo (una mera curiosità, definiamola pure così): date le caratteristiche che ho fornito, è possibile, in maniera assolutamente approssimativa, dedurne un valore o un parere sulla loro efficienza?
    Ora, detto ciò, caro Mirach, esamina bene le risposte fin qui ricevute...a parte due o tre risposte coerenti alle mie richieste,pensi che le altre abbiano qualcosa a che fare con le mie domande?
    Ammetto che posso aver peccato d'ingenuità e d'ignoranaza per quanto concerne la mia domanda sull'efficienza...ma credo che ho specificato fin dal mio primissimo messaggio che sono completamente ignorante in questo settore.Ho pure chiesto il permesso di poter partecipare a questo forum date le mie precarissime (o meglio nulle) conosconze in questo campo.Non c'è bisogno di rispondere in maniera così violenta, bruta e arrogante..."studia e migliorati".Credo che il guiness della persona più "sciocchina, arrogantella e presuntuosella" nell'ambito di questa discusione è tutto tuo.Credo che hai trasceso un pochino...dovresti ammetterlo.

    Ospite
    Guest

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  Ospite on Mon Dec 22, 2014 9:19 am

    Si eviterà di risponderti in futuro.
    Buona fortuna con quei coni.

    Il giudizio generale sull'efficenza delle casse era già scritto bello chiaro nell'audioguida che sicuramente hai già letto visto che sei diversi anni che cerchi info su questi diffusori.
    Comunque lo riporto giusto per smentire quanto hai affermato tu.



    Last edited by mirach on Mon Dec 22, 2014 12:15 pm; edited 1 time in total

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  pevaril on Mon Dec 22, 2014 9:45 am

    peters8 wrote:Ho già ringraziato per i consigli sui riparatori.
    Mi sembra che qui l'unica persona che abbia risposto in maniera coerente alla domanda del mio thread è stato Enzo:mi ha semplicemente e gentilmente fornito l'informazione di cui avevo bisogno, evitando tutta la retorica che fin qui qualcuno ha sciorinato a profusione.
    Mirach, vi ho chiesto solamente se eravate in grado di darmi una vostra opinione personale su quale potesse essere, a grosse spanne, l'efficienza di questi diffusori...non mi sembra di aver chiesto la luna nè tanto meno ho preteso che mi fosse risposto con una frese del tipo:" i tuoi diffusori hanno una S:P.L di 90 o 91 db!!!"...è vero o no?.Ho parlato sin dall'inizio della loro parentela strettissima con le prime Indiana Line, ho chiarito sin dall'inizio che il tweeter mancante è un Heco KHC 25/4...ho anche inserito le foto del woofer, in modo da potervi dare un'idea di quale fosse il suo aspetto interno.
    Credevo che alla luce di questi piccoli dettagli, fosse possibile...quanto meno, arrivare ad un giudizio di carattere generale del tipo: "si potrebbero essere diffusori abbastanza efficienti alla stregua delle vecchie Indiana Line!"...oppure:"No non sembrano diffusori con un'efficienza particolarmente elevata, visto che hanno gli stessi componenti elettroacustici delle vecchie Indiana Line!".
    Una risposta del genere sarebbe stata più che gradita.
    Ho specificato che sono particolarmente legato dal punto di vista affettivo a questi diffusori?...perchè allora cominciare con la solita tiritera?..."non vale la pena...lascia perdere...sono casse economiche...il gioco non vale la candela...!!!".
    Ho chiesto se era possibile effettuare una riconatura e l'indirizzo di qualcuno in grado di poterlo fare (unica domanda alla quale gentilmente avete risposto)...ed infine, come già detto, ho chiesto un vostro parere sul loro dato di efficienza.
    Invece si è iniziato a discutere sul loro prezzo originale...e su altri aspetti dei quali alla fine non m'importa niente.L'ho detto...possono essere anche diffusori pessimi, ma vi sono profondamente legato e li voglio risistemare.Punto.Perchè insistere ancora una volta sul loro prezzo e sul fatto che non conviene farle ripristinare...a che dannato pro?...non è quello che volevo sapere...e l'ho specificato più e più volte, è vero Mirach?...si o no?
    E' proprio necessario ribattere su questioni che sono decisamente ?
    E poi scusatemi...ma se io sono ricco sfondato e me lo posso permettere?...lo devo venire a raccontare proprio qui?.Bene mettiamola così allora:ho tantissimi soldi,sono affezionatissimo a questi diffusori da quattro soldi.Fatta questa premessa, volevo chiedervi cortesemente e ripeto...cortesemente (si perchè io sono ben educato caro Mirach,non sono frasi paracule o false e neppure maschere pseudo-buoniste)se esiste qualche tecnico in grado di riconarle e già che ci siamo (una mera curiosità, definiamola pure così): date le caratteristiche che ho fornito, è possibile, in maniera assolutamente approssimativa, dedurne un valore o un parere sulla loro efficienza?
    Ora, detto ciò, caro Mirach, esamina bene le risposte fin qui ricevute...a parte due o tre risposte coerenti alle mie richieste,pensi che le altre abbiano qualcosa a che fare con le mie domande?
    Ammetto che posso aver peccato d'ingenuità e d'ignoranaza per quanto concerne la mia domanda sull'efficienza...ma credo che ho specificato fin dal mio primissimo messaggio che sono completamente ignorante in questo settore.Ho pure chiesto il permesso di poter partecipare a questo forum date le mie precarissime (o meglio nulle) conosconze in questo campo.Non c'è bisogno di rispondere in maniera così violenta, bruta e arrogante..."studia e migliorati".Credo che il guiness della persona più "sciocchina, arrogantella e presuntuosella" nell'ambito di questa discusione è tutto tuo.Credo che hai trasceso un pochino...dovresti ammetterlo.

    Se posso darti un mio parere, tieni conto che questo luogo di discussione è frequentato, tranne alcune rarissime eccezioni, da modesti appassionati. Pertanto non aspettarti di trovare una consulenza scientifica e realmente competente. Fuori da ogni metafora, in rete se ne leggono una infinità di baggianate. elargite a piene mani da chiunque, pur privo di reale esperienza, si sente comunque in diritto di dire la sua, senza neanche preoccuparsi di verificare se ciò che afferma risponda al vero o meno.
    Il mio consiglio è quindi di rivolgerti ad un professionista serio


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  enzo66 on Mon Dec 22, 2014 12:17 pm

    Quasi quasi, provo a sparare una baggianata.
    Considerate altre realizzazioni similari dell'epoca caratterizzate da:
    - sospensione pneumatica,
    - woofer da 250 mm,
    - tweeter in cupola morbida,
    - due vie,
    azzarderei ad ipotizzare che possano aver avuto un'efficienza media compresa tra 86 ed 88 db/2.83 V ad 1 m di distanza e con il selettore su "A".
    Ma è solo un'ipotesi che ritengo ragionevole.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  peters8 on Tue Dec 23, 2014 10:42 pm

    Ok grazie a tutti per i consigli ed i vostri interventi, a prescindere da come sia andata la discussione, apprezzo tanto il tentativo di aiutarmi.

    Per Enzo:...non preoccuparti...non è una baggianata, la tua...anzi!!!
    In fondo era quello che avevo chiesto: solo e semplicemente, una vostra ipotesi su quello che poteva essere il valore di S:P.L di questi diffusori...e tu hai esposto la tua, basandoti su degli "indizi" che penso (io ne so molto meno di voi, come già detto) sia logici.
    Ad ogni modo, il valore da te dichiarato (ipotizziamo un 88 db 1w/1m) secondo te, potrebbe trovare riscontro nel giudizio espresso nella rivista ?:"l'efficienza permette l'impiego di amplificatori di bassa potenza per ottenere in egual modo notevoli volumi sonori (relativamente alle capacità del diffusore)".
    In altre parole, voglio dire: in virtù di quanto asserisce l'autore dell'articolo, un dato come 88% db di pressione sonora, potrebbe essere più o meno attendibile, confermi?
    Grazie mille ancora una volta.
    Ciao

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Casse rarissime:deduzione di alcuni dati e possibile riconatura...please help me!!!

    Post  enzo66 on Tue Dec 23, 2014 11:08 pm

    Il fatto che sia scritto "notevoli volumi sonori" e, dopo, tra parentesi "relativamente alle capacità del diffusore" sembra un po' particolare: "notevoli volumi sonori" con amplificatori di bassa potenza (ipotizzo per i tempi 10 - 20 W RMS) darebbe da pensare ad un'efficienza molto alta tipo 95 - 99 db/2.83 V ad 1 m ma, poi, la frase "relativamente alle capacità del diffusore" pare ridimensionare molto la cosa così come la frase "il suo alloggiamento in stanze non eccessivamente grandi ne migliora il funzionamento".
    Certo le indicazioni sono molto qualitative e, per questo motivo, non aiutano ma, tutto sommato, potrebbe sembrare confermabile l'efficienza di 86 - 88 db/2.83V ad 1 m stimata.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 11:08 pm