Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Trasformatori a confronto: Bent, Audio Note Japan 6C e Da Vinci Audio.
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Trasformatori a confronto: Bent, Audio Note Japan 6C e Da Vinci Audio.

    Share

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Trasformatori a confronto: Bent, Audio Note Japan 6C e Da Vinci Audio.

    Post  pepe57 on Fri Apr 02, 2010 12:21 am

    Una prova interessante che sto facendo in questi giorni, le testine che ci abbino (su braccio Da Vinci e base Thorens) sono: la IO LTD Audio Note Japan, la Clearaudio Reference Wood, la Denon 102.
    I Pre fono sono: un Uesugi stereo o un Sakuma mono (che è anche linea).
    I pre linea sono: l'Uesugi ed Epifania della Emotive Audio.
    In ultimo uso un pre con fono MM Dissanayake Resurrection.
    L'impianto è sempre quello:
    finale Sakuma su casse Audio Note UK SE SIlver, oppure Sakuma su medio alti + Halcro sui bassi delle JBL4350 via xover Mark Levinson LNC2.
    Per prima cosa setto tutti i trasformatori con gli stessi valori di 40 Ohm per la Wood (con il Bent e con i Da Vinci potrei anche "salire" ma è per fare confronti alla pari)
    e di 1/3 Ohm con la IO.
    Il primissimo impatto è fornito dall' ascolto di un "pezzo" che mi piace tantissimo e che conosco ormai (quasi) a memoria, il Bent è leggermente "chiuso" l' ambienza della sala un po' "stiracchiata", resta anche quello con il basso forse + (si fa per dire) "tagliato.
    Usato con il Dissanayale il basso riprende vita, abbinato alla IO ne tira fuori un suono bello, non realisticamente verosimigliante, ma bello.
    Molto meglio con la Wood/Uesugi.
    Con la Denon 102 e il Sakuma non riesco a decidere se sia meglio usarlo o meno.
    AN come al solito tende a fare dimenticare di essere davanti alla riproduzione, molto armonico e coerente, a voler ben valutare (anche se non me ne viene proprio in mente un motivo) il mediobasso è leggermente + carico (con l' Epifania però non si sente) e crea una certa "gomma" sull' insieme.
    Direi che il meglio lo ha raggiunto con l' Epifania/scheda fono Uesugi, ammaliante con i suoi piccoli nei e poi... con la IO vola.
    Da Vinci non ha la stessa coerenza di ANJ, però è del tutto esente dal difetto prima citato, da un lato direi che forse è un poco troppo "preciso" per cui con certi pre rischia di dare un po' il senso del riprodotto, però abbianto alla linea Sakuma mi ha fatto quasi "toccare" con mano il cantante.
    Sul Sakuma ho messo come linea l' Emotive, con Uesugi perde un poco in definizione pura ma guadagna molto nella densità del suono e genearlmente sembra che l'equilibrio tonale si ambri un poco.
    Per cui, a mio parere, se va usato su un sistema ricco in alto ed in basso, opterei per il Bent.
    Per un sistema "pigro" in basso e "ricco " in alto, ANJ.
    Per quello pigro in alto e ricco in basso, io userei Da Vinci.
    Sempre inteso come valore medio (poi si deve vedere tutto il resto) ed a mio gusto.


    sunny sunny sunny

    Ciao!
    Pietro

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 7:08 am