Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo? - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  pluto on Wed Jun 03, 2015 3:03 pm

    Però Alan, il Pioneer fratello maggiore di quello che avevi e cioè il Pioneer 9800 fu un grande successo commerciale e andava anche bene ed è pure ricercato ancora oggi. Ed è proprio l'evoluzione dell'ampli del Conte

    Il problema di quella serie se non sbaglio, era proprio l'erogazione in corrente a scendere (anziché a salire) alla diminuzione del carico visto. Cioè la performance su 2 ohm era una chiavica; x cui se si abbinavano male, miracoli non ne facevano.

    Anche in questo caso quotazioni a salire dai 400 agli 800 euro, così ad occhio

    ****


    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  alanford on Wed Jun 03, 2015 10:08 pm

    pluto wrote:Però Alan, il Pioneer fratello maggiore di quello che avevi e cioè il Pioneer 9800 fu un grande successo commerciale e andava anche bene ed è pure ricercato ancora oggi. Ed è proprio l'evoluzione dell'ampli del Conte

    Il problema di quella serie se non sbaglio, era proprio l'erogazione in corrente a scendere (anziché a salire) alla diminuzione del carico visto. Cioè la performance su 2 ohm era una chiavica; x cui se si abbinavano male, miracoli non ne facevano.

    Anche in questo caso quotazioni a salire dai 400 agli 800 euro, così ad occhio

    ****


    l'integrato era grosso e pesante ma fu rimpiazzato con piena soddisfazione mia e di mio fratello da un integrato musical fidelity B1 meno pesante ma meglio sonante

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  pepe57 on Thu Jun 04, 2015 10:49 am

    alanford wrote:

    caro Pietro

    sono stato simpaticamente rimbrottato dal cagnolone audiofilo perche' mi ero permesso a postare un pre e finale vintage di mark levinson dal costo di 1600 euro quando l'oggetto del 3D riguardava apparecchi vintage dal costo di poche centinaia di euro
    ora tu mi parli di Sakuma........  

    Ma io ne parlavo per via dei cavi a "piattina".
    Embarassed Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 12:02 pm

    alanford wrote:effettivamente il vintage  da spesso piacevoli soddisfazioni  sunny

    sono in molti a pensare che un ampli od un paio di diffusori degli anni 80/90 non hanno nulla da invidiare ai prodotti attuali  

    e d conseguenza i prezzi sono lievitati......  

    Se lo dici ad uno che nel 79 prese le Dahlquist con pre e finale pro BGW e da allora non li ha mai cambiati..... e che non si è per fortuna privato della collezione dei vinili anni 60-80 , sfondi una porta aperta.

    Senza nulla togliere alle evoluzioni tecniche, va detto che una volta la concorrenza era spietata, per cui per emergere dovevi fare prodotti con eccellenti rapporto qualità prezzo, inoltre il materiale che producevano una volta sarà oggi obsoleto, ma dal punto di vista costruttivo non sarei sorpreso se fosse più robusto affidabile e curato dei componenti assemblati in estremo oriente se non peggio in Cina.

    Non so voi, ma tra un prodotto pseudo artigianale made in Swisse (jacklin flioat) o in Usa (Dahlquist) o un ampli "pro" made in usa con componenti "militari" come ai tempi BGW, ed un prodotto moderno che costa un botto, io mi tengo stretto il vintage che mi costa se va male una revisione ogni 10 anni !!!!

    Tornando in tema sul sintoampli Marantz nè ho uno anche io (che mi pace tantissimo) sull'impiantino nello stanzino che uso per il pc e libreria musicale, anche se risalente ai primi anni 90 (non ricordo la sigla era mi pare un 70W circa) a cui è accoppiato il lettore cd 50, stessa linea ed una coppia di casse USB. Anche in questo caso basta una revisione ogni 10 anni (ma anche 15) perchè il tutto funzioni alla perfezione. Certo il risultato se paragonato all'impianto serio fa un po' ridere, comunque per l'uso che ne faccio è più che valido. Se poi ci metto una vecchia Sennheizer 430 il tutto aumenta considerevolmente di qualità.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 12:09 pm

    pluto wrote:Però Alan, il Pioneer fratello maggiore di quello che avevi e cioè il Pioneer 9800 fu un grande successo commerciale e andava anche bene ed è pure ricercato ancora oggi. Ed è proprio l'evoluzione dell'ampli del Conte

    Il problema di quella serie se non sbaglio, era proprio l'erogazione in corrente a scendere (anziché a salire) alla diminuzione del carico visto. Cioè la performance su 2 ohm era una chiavica; x cui se si abbinavano male, miracoli non ne facevano.

    Anche in questo caso quotazioni a salire dai 400 agli 800 euro, così ad occhio

    ****


    Ne ho mantati a decine ai tempi di impianti monomarca, Pioneer in testa, erano validi, e belli a vedere, e per il prezzo niente male, a parte le "orrende" casse, non per aspetto ma per timbrica e perchè da qualche parte dovevano pur risparmiare...

    Confermo che il limite delle apparecchiature giapponesi di quel periodo era nella gestione delle impedenza per le casse che non avevano un'impedenza costante a maggior ragione se scendevano sotto i 4 OHM.
    Le Yamaha erano considerate le migliori e le più occidentali come timbrica. Ma quando provarono ad accoppiare un integrato da 150W con le Dahlquist saltò il finale di potenza !!!

    Se avevi casse di quel tipo, le amplificazioni made in USA era praticamente un obbligo.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 12:19 pm

    gibel wrote:La risposta alla domanda è : ovviamente si . Non ho esperienza diretta dell'HiFi degli anni '50 e '60 , ma dagli anni '70 in poi ho ascoltato di tutto e di più . Secondo me le buone apparecchiature degli anni '70 o '80 ( ovviamente in buone condizioni funzionali ) potrebbero ancor oggi dare enormi soddisfazioni , soprattutto considerando quanto costerebbero di meno rispetto a prodotti attuali della stessa fascia. Poi si sa , in ogni hobby c'è il gusto della novità , del cambiamento , una sorta di perenne insoddisfazione che rende l'appassionato vittima consapevole del marketing....

    AI tempi lavoravo in un negozio e confermo al 100% le tue parole.
    Discorso usato vintage, si possono fare grandissimi affari, ma anche prendere solenni fregature.

    Questo perchè in hi-fi non si possono fare considerazioni collezionistiche come ad esempio in auto o moto.

    Diamo per assodato (ma non lo è affatto) che il prodotto vintage sia in perfetto stato, che si trovino ancora i ricambi o chi è in grado di metterci le mani).

    Per far capire il concetto, prendo appunto un paragone automobilistico.
    La mitica Citroen DS è un'auto straordinaria, super richiesta e quotata dagli appassionati di auto d'epoca. La sua quotazione se in perfetto stato può raggiungere quella di una Porsche degli anni 80 se non superarla.

    Ok ma adesso andateci in pista a Monza e fate il tempo sul giro con la DS e con la Porsche e ditemi chi va meglio !!!!!! (Insomma quello che interessa gli appassionati hi-fi a differenza di quelli di auto d'epoca, è all'atto finale come va)


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 12:27 pm

    confortably numb wrote:Forse saro' un nostalgico ma credo che anche dal punto di vista estetico parecchie elettroniche vintage appaghino l'occhio molto meglio di questi scatolotti minimal che girano oggi.
    Ho procurato a mio fratello un impianto usato Cambridge Audio con diffusori Mordaunt Short MS20. Mi sorprendo ogni volta di come suoni bene. Peccato che io sia lontano dalle rotte commerciali vintage (mercatini inclusi) altrimenti la mossa io l'avrei gia' fatta.  
    Stiamo veramente buttando via i nostri soldi? Io il sospetto ce l'ho da un pezzo...  sunny

    PS: se qualcuno si vuole liberare di una amplificazione vintage (che funzioni bene) ad un prezzo onesto.....sono qua.

    se si fa un discorso estetico, mentre il vintage aveva una estetica tutto sommato abbastanza sobria, "massiccia" ed allineata (con le dovute eccezioni e non sempre di buon gusto) , nel moderno ci si sbizzarrisce noi modi più incredibili. Talvolta con estetiche diciamo "discutibili", ma spesso con prodotti dal punto di vista estetico assolutamente splendidi. Che poi suonino altrettanto bene però è tutto da dimostrare, nel senso che estetica e suono non sempre vanno a braccetto sia nel bene che nel male.

    Un esempio banale il grande successo che stanno riscuotendo i prodotti pro per i quali l'estetica è l'ultimo degli aspetti considerato, visto che devono andare negli studi di registrazione.

    Concludo dicendo che sarò vecchio, ma io tra il mini ed il maxi sono tutta la vita per il secondo, che siano elettroniche casse etc etc.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 12:36 pm

    Sauternes wrote:

    d'accordo, ma questo leggendo nei vari forum mi sembra che sia una cosa da curare comunque quando si allestisce un impianto hi-fi, sia che si tratti di aparecchi contemporanei che vintage.
    sicuramente sui pezzi vintage in più c'è il problema delle condizioni di ogni singolo pezzo, e 30-40 anni qualche segno è probabile che lo abbiano lasciato...

    poi non è che per forza se un ampli è degli anni '70-'80 automaticamente suona bene: all'epoca c'era tanta roba economica, forse più di oggi e a fronte magari di una maggiore qualità costruttiva alcune tecnologie (circuiti integrati) erano sicuramente meno evolute di oggi.

    infine credo che ci sia stata anche un'evoluzione del "gusto musicale", soprattutto nella fase di registrazione (più "produzione", soprattutto maggiore enfasi dei bassi e pienezza del suono) ma anche come riproduzione (quindi "colorazione" da parte degli apparecchi hi-fi), cosa che si traduce in un'attitudine a privilegiare il "suono caldo".

    Daccordissimo sulla cura e sui componenti vintage economici..
    Aggiungo però che se la tecnologia odierna da un lato si è evoluta, d'altra perte è però peggiorata la qualità di carti componenti, per cui tutto sommato pregi e difetti del vintage da questo aspetto possono quasi bilanciarsi.

    Daccordo anche sul suono, i prodotti moderni danno grande importanza alla "scena musicale", ma forse sono meno soddisfacenti in tema di neutralità del suono, ed hanno problemi sensibilmente maggiori nella collocazione in ambiente domestico.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 1:58 pm

    Massimo wrote:Tempo fa regalai a mio figlio per il suo impianto questo Akai AA 1050 devo dire che è stata una piacevole  sorpresa. sunny

    ok per l'Akai, anche se più nota per le piastre a cassetta, (ho ancora una ottima piastra a tre testine mi pare 760 GX ), ma quel che c'è sopra è da leccarsi i baffi, anche io ho un vecchio tape della TEAC del resto, sia pure quello semi pro con le bobina da mi pare 19 invece che 27...


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 2:00 pm

    lizard wrote:quello che mi ha sempre fatto pensare dei vecchi apparecchi,è che quelli che non costruivano macchine hi end ma hi fi utilizzassero cavi di alimentazione stile piattina,spine elettriche in pura plastica o bachelite e...connettori senza doratura..
    eppure...

    eppure suonavano bene lo stesso...... e se poi ci metti dei cavi e connettori all'altezza, allora suonano ancor meglio.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 12, 2015 2:10 pm

    pluto wrote:





    Tra un po' parleremo di Kondo San e del suo Ongaku in saldo a 300 euro..
    Pietro si è un po' fatto prendere la mano dall'entusiasmo.. Laughing

    Però tornando all'argomento sollevato dei cavetti posteriori fissi (scarsi xchè all'epoca non c'era ancora la pippa mentale dei cavi) volevo segnalare ai possessori dei vari prodotti vintage con lo stesso problema e cioè praticamente tutti, che tempo fa ho osato una manovra azzardata su una coppia di finali della Flat Line di Technics che uso in mono in ufficio. Uno dei 2 finali aveva la morsettiera danneggiata etc e ho deciso di chiedere aiuto a Sentenza Air. Sbuffando e bestemmiando Air ha fatto sparire la vecchia morsettiera (ignobile come tutte le morsettiere vintage), ne ha messo una moderna e di buona qualità e ha lasciato solo quella necessaria all'uso in mono e ha sostituito il cavo di alimentazione con qualche suo accrocchio moderno.

    Operazione forzata dalla situazione ma risultato ottimo xchè i 2 finali hanno cambiato marcia.

    Ci vuole coraggio, ma in certi casi può valerne la pena.  Se il pezzo vintage è di valore, toccarlo potrebbe essere un azzardo x le sue quotazioni. Però è una cosa da valutare

    Certamente se hai un pezzo da collezione devi stare attento, ma se l'apparecchio lo usi correntemente può valere la pena di fare alcuni miglioramenti.
    Io sul finale ho fatto montare delle morsettiere di buona qualità per i cavi di potenza. Non ho toccato i cavi di alimentazione salvo sostituire le prese americane con delle shuko, perchè il cavo comunque era di buona qualità e l'operazione sarebbe stata invasiva oltre che costosa, non solo per sostituire le prese ma per il costo di due cavi di alimentazione. A quel punto ha più senso sostituire il finale magari con uno pro più moderno.


    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  Nimalone65 on Fri Jun 12, 2015 9:47 pm

    pluto wrote:Venerdì ho portato a casa questo gioiellino di 30 anni fa. Condizioni Mint (si è solo bruciata un lucina dentro, roba che quasi non me ne accorgevo neanche). Pagato quanto?  una buona cena di pesce x 4 persone
    Non ho mai avuto un Receiver o Sinto-Ampli come si chiamava da noi..  e da un po' puntavo qualcosa; poi all'improvviso dal mio pusher di Genova si è materializzata questa occasione.  Portato a casa al volo

    Oggi l'ho attaccato alle casse dell'ufficio (JBL 4333), un carico facile ma con woofer da 38 che richiede un certo nerbo,  e ho attaccato pure il CD Marantz CD7, altro gioiello da cui non riesco a separarmi tanto va bene

    Come suona?  Come da titolo

    Azz  ci sono rimasto male.

    Certo non ci puoi attaccare le Duetta da 2 ohm (magari le piloterebbe pure, ma non credo). All'epoca gli ampli avevano il vizio di erogare la stessa potenza su 4 e 8 ohm e crollare su 2, poi venne Mark Levinson ed il mondo cambiò.

    Ma con la cassa giusta, mi sto domandando se non sia il caso di vendere tutto e godere con poco.

    La ricezione sinto con una banale piattina, va che è una meraviglia

    Eccolo. For your eyes only.

    Ho il terrore di attaccarci una cuffia.....se dovesse suonare bene pure l'uscita cuffia (come sono quasi certo)



    Certo che a saper come spendere i soldi, e a scegliere bene, aspettando le occasioni giuste, c'è da divertirsi con poco.
    Ho pure trovato un Thorens 166 MKV a 150 euro con il suo braccio e una testina da gettare

    Si va bene ,,,,pero'.......!

    Io darei i meriti del tuo successo ai diffusori più che all'ampli !

    La medio alta efficienza sa regalare certe emozioni , e solo lei !

    Io ho giocato per un mesetto con uno scherzo di Chiomenti ,,,,e realmente dopo 2-3 giorni c'era da domandarsi sul fatto che ne valga la pena spendere tanti soldi per far volare le Avantgarde .

    ...............poi quando è tornato l'ampli titolare ,,,,,beh si ne vale la pena !!!!

    Il mondo dell'audiofilo è fatto molto spesso solo di differenze e di confronti ,,,,,alle volte però si ha l'impressione di parlare di valori assoluti .

    Chi si accontenta , gode ,,,,,chi non si accontenta però , ascolta meglio ! sunny


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  RockOnlyRare on Sat Jun 13, 2015 8:19 am

    Nimalone65 wrote:

    Si va bene ,,,,pero'.......!

    Io darei i meriti del tuo successo ai diffusori più che all'ampli !

    La medio alta efficienza sa regalare certe emozioni , e solo lei !

    Io ho giocato per un mesetto con uno scherzo di Chiomenti ,,,,e realmente dopo 2-3 giorni c'era da domandarsi sul fatto che ne valga la pena spendere tanti soldi per far volare le Avantgarde .

    ...............poi quando è tornato l'ampli titolare ,,,,,beh si ne vale la pena !!!!

    Il mondo dell'audiofilo è fatto molto spesso solo di differenze e di confronti ,,,,,alle volte però si ha l'impressione di parlare di valori assoluti .

    Chi si accontenta , gode ,,,,,chi non si accontenta però , ascolta meglio ! sunny

    Parole sante, però chi si accontenta godrà meno lui ma molto di più il suo saldo sul conto in banca !!!!


    Sauternes
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 2015-05-12

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  Sauternes on Sat Jun 13, 2015 3:33 pm

    alanford wrote:per il mio 18 anno di eta'... [cut] ...con il senno di poi l'integrato non era niente di che ma all'epoca per me era il top  

    http://image.wikifoundry.com/image/1/pp15baTaWxlOyAWVA1fkhg249146/GW819H800

    quanto ci ho sbavato dietro a quei 3 apparecchi...

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Ma non è che ci facciamo tutti prendere x il c.lo?

    Post  alanford on Sun Jun 14, 2015 9:06 pm

    Sauternes wrote:

    quanto ci ho sbavato dietro a quei 3 apparecchi...

    anch'io.......a 18 anni Embarassed

    ora con il senno di poi l'unico pezzo che salverei (cosa che ho fatto) e' il tuner angel

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 11:58 am