Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Una seduta d'ascolto fuori dal comune - Page 19
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Share

    _gamma_
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 139
    Data d'iscrizione : 2016-03-29

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  _gamma_ on Mon Mar 20, 2017 2:35 pm

    dunque ho fatto un ordine completo di Cryo  Rolling Eyes

    quindi  6SNTGTB - 6N1P - 5U4GB

    alla fine nel ns. caso sono una scelta che potremmo definire "affidabile"


    il senso di questo post però è il voler segnalare a chi interessato che ci sono anche le rettificatrici disponibili nel noto sito (vedi link sotto)


    forse mi sbaglio ma mi sembrava che fino a poco tempo fa non ci fossero


    http://www.cryoset.com/catalog/index.php?cPath=23_39&osCsid=83ebf6dbebd05b6b2b0af38ecf76fdab

    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8659
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  biscottino on Mon Mar 20, 2017 9:11 pm

    Le cryo ci sono sempre state, ma prenderne un paio di scorta, visto le spese di trasporto, che in questo caso vengono diluite su più valvole, direi che hai fatto benissimo.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    _gamma_
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 139
    Data d'iscrizione : 2016-03-29
    Località : Padova

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  _gamma_ on Wed Apr 05, 2017 1:47 pm

    questo prox week end vorrei fare una temporanea prova (e pure esagerata direi per un impianto cuffia)

    …cioè usare il Viva 845 come finale e attaccarci un pre

    …ne ho uno con impedenza di uscita di 450 Ohm, secondo Voi è compatibile?

    …qualcuno sa che impedenza di ingresso ha il Viva?

    Ammetto di non capirci tanto di queste cose
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8659
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  biscottino on Mon Jun 12, 2017 9:33 pm

    _gamma_ wrote:questo prox week end vorrei  fare una temporanea prova (e pure esagerata direi per un impianto cuffia)  

    …cioè usare il Viva 845 come finale e attaccarci un pre

    …ne ho uno con impedenza di uscita di 450 Ohm, secondo Voi è compatibile?

    …qualcuno sa che impedenza di ingresso ha il Viva?

    Ammetto di non capirci tanto di queste cose  

    Mi sa che la prova non è stata interessante, o no?

    Riporto un attimo su per un aggiornamento riguardante le 845, anche in virtù del fatto che ora la sorgente è il Fidelizer Nimitra con player Roon al posto del Sony Vaio con jRiver.
    Dopo un lungo rodaggio, forse più di 300 ore, ora le WE845 segnano una bella differenza rispetto alle finali stock.
    Il suono è meno piatto, più ricco di sfumature e con un headstage decisamente più esteso.
    La 845 mantiene le sue particolari caratteristiche, un suono denso e materico non eccessivamente votato al dettaglio, anche se c'è ne a sufficienza e senza essere mai stancante.
    Nel setup attuale anche le rettificatrici sono state cambiate, delle economiche GE, che contribuiscono al notevole risultato raggiunto.
    Quello che stupisce, e che in questa configurazione la Lcd4 è una cuffia che digerisce tutto, e dico tutto tutto.
    Con Tidal controllato da tablet c'è solo l'imbarazzo della scelta, ora in ascolto Exodus di Bob Marley rimasterizzata per i 40 anni!


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    _gamma_
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 139
    Data d'iscrizione : 2016-03-29
    Località : Padova

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  _gamma_ on Wed Jun 14, 2017 3:33 pm

    Complimenti per il Nimitra, è gran bel progetto e mi attira tantissimo!!!

    Sono contento che alla fine le 845 WE siano state un successo!!! ... e sinceramente un po' me lo aspettavo e/o ci speravo...purtroppo ci vuole molta pazienza con le 845 e i conti bisogna farli alla fine di un estenuante rodaggio  santa

    Per quanto riguarda la prova con il pre+Viva...onestamente  non ho avuto il coraggio di farla, mi sono spaventato dall'eventuale inconpatibilità...magare mi salta un fusibile ecc. (sono negato per queste cose)
    ma prima o poi la farò previa telefonatina in Viva oppure in MasterSound....

    Un altro motivo per cui non l’ho fatta è legata all’arrivo del Masterclok che ha cambiato talmente tanto il risultato globale del mio impianto attirando su di sé tutte le mie attenzioni (sto sperimentando i vari settings – e tra l’altro si stà anche rodando)

    Nel frattempo posso dirti che:

    prima del suo arrivo avevo rivalvolato il Viva con le cryo...differenze? Poche, ma non mi aspettavo molto e poi bisogna dare tempo a quelle lampadine di lavore un po'.

    Poi ho sostituito la pre cryo con la Tung Sol 6SN7WGTA Nos che avevo...mi aspettavo un peggioramento e invece non ho sentito evidenti differenze (provata solo poche ore però) ??? strano

    poi ho fatto un upgrade di un paio di cavi di alimentazione tra cui quello del Viva e per fare la tara ho rimesso tutte le valvole originali ma in versione cryo tranne la 6N1P che invece di essere Svetlana è una Voshod Super Cryo 1973 6N1P-EV

    allora,

    per quanto riguarda i cavi non ne sono un “fanatico”  ma nemmeno un cavo scettico...e per le mie orecchie devo dire che il Viva è molto sensibile al cavo di alimentazione più di quanto mi immaginassi …sfumature…ma udibili anche da un sordo come me

    c’è da dire però che:

    al momento queste prove valgono quello che valgono per il semplice motivo che non avendo a disposizione molte ore di ascolto tra cavi di alimentazione quello digitale per il Masteclock (quello si molto importante) e il Masterclock stesso ho tanta roba da rodare per cui rimando più avanti le mie considerazioni finali e terrò bloccate le sperimentazioni sulle valvole perché altrimenti non ci capisco più niente

    inoltre và anche detto che :

    secondo me la LCD3-f (la mia cuffia)  non è una cuffia monitor ed è calda, suadente, setosa, tende a smussare gli angoli, ad amalgamare più che a separare…ed è il suo pregio ma Secondo Me rende più difficile giudicare i cambiamenti di ciò che gli sta a monte rispetto ad altre cuffie

    infine c’è il concetto più importante:

    la Fonte…

    l’ho letto proprio in questo forum e se non ricordo male l’hai detto proprio tu Sal in occasione dell’arrivo del tuo Bricasti.
    La fonte è l’elemento più importante (assieme alla bontà della registrazione)
    Quando inserisci un Bricasti o un Dave o qualcosa di quel livello ti rendi conto che la quantità di dettagli è talmente elevata rispetto ad un Dac “diciamo meno performante” che allora sì è più facile sentire il cambiamento di una valvola o di un cavo…ecc

    per me l’arrivo del Masteclock corrisponde all’arrivo di una tale quantità di informazioni e talmente nitide che adesso sì è facile giudicare un cambiamento di un cavo o di una valvola ecc…

    per cui….morale:

    tutte le prove che ho fatto finora non valgono niente, le devo rifare con il masterclock…

    solo che…nel frattempo è arrivata l’afa della pianura veneta…

    quella credetemi…toglie tutti ma proprio tutti i dettagli

    prove rimandate  
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8659
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  biscottino on Wed Jun 14, 2017 6:08 pm

    Sono d'accordo, la sorgente è la questione primaria e posso solo immagginare l'upgrade che ha avuto con il masterclock...fortunatamente il Bricasti non lo prevede, e allora meglio cosi.
    Sui cavi, diciamo che col tempo ho ridimensionato il loro valore sui risultati finali.
    Sul Viva è montato un xlo di fascia medio-alta, ma che ormai uso da molti anni, per i cavi di segnale, come piu' volte detto, un semplice rca di provenienza pro.
    Sulle valvole cryo, ci sono quelle piccole sfumature, percepibili, ma niente a che vedere con quello che puo' cambiare con la sorgente o con le rettificatrici, quelle si che si avvertono.
    In definitiva l'Egoista è una macchina che nasce e puo' essere ascoltata cosi come è, senza troppe pippe, l'importante è dargli una sorgente al di sopra di ogni sospetto.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23017
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  pluto on Wed Jun 14, 2017 7:23 pm

    Comunque falla tranquillamente la prova di un pre a monte attaccato all'ingresso fisso.
    Non si rompe nulla.
    Alla peggio suona peggio sunny
    avatar
    _gamma_
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 139
    Data d'iscrizione : 2016-03-29
    Località : Padova

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  _gamma_ on Thu Jun 15, 2017 1:41 pm

    Si beh…il Bricasti fa parte dei “Dac Monsters” così com’è …e  non si discute, punto!  Laughing

    per quanto riguarda le rettificatrici…eh mi stai facendo risalire la scimmia!!!  santa

    la prova invece…

    Vi svelo un piccolo “segreto”  

    provare il Viva+il pre nasce anche da un mio “piccolo convincimento” di cui vi rendo partecipi

    Per chi non lo sapesse, Schembri (patron di Viva) da “giovinotto” lavorò per Cesare Sanavio l’allora titolare e fondatore della MasterSound http://www.mastersoundsas.it/2/   e qui potete trovare la sua storia.

    La MasterSound marchio che adesso è portato avanti dai i figli più o meno coetanei di Schembri, ha la sede nel vicentino così come Viva ed entrambi a pochi km da casa mia.

    È plausibile pensare che molte filosofie di Sanavio siano rimaste nella mente di Schembri o che quantomeno abbiano costituito le sue prime fondamenta professionali.
    Tant’è che malgrado Schembri abbia preso il “volo” con una sua produzione del tutto personale ed originale e con un target prodotto molto alto/altissimo, nessuno mi toglie dalla mente che i loro prodotti non siano così tanto distanti l’uno dall’altro…e secondo me lo si nota anche solo facendo un giro nei loro siti internet e confrontando i loro prodotti…

    Pertanto  avendo io un pre Mastersound, il Phl5 che è nato per dei finali monoblock con le 845 (…fatalità!!!) ho ipotizzato una sinergia “speciale” con il Viva

    …ovviamente è solo una congettura…tutto qui
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8659
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  biscottino on Thu Jun 15, 2017 10:31 pm

    ...interessante congettura, la prova la farei.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23017
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Una seduta d'ascolto fuori dal comune

    Post  pluto on Fri Jun 16, 2017 6:05 pm

    +1
    Che aspetti scusa? sunny

      Current date/time is Sun Jun 25, 2017 4:05 pm