Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
aiuto scelta primo impianto
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    aiuto scelta primo impianto

    Share

    lorcar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 2015-09-21

    aiuto scelta primo impianto

    Post  lorcar on Mon Sep 21, 2015 10:20 pm

    ciao a tutti. 
    chiedo venia in anticipo per il thread troppo lungo o se ho postato nella sezione sbagliata.
    Avrei bisogno del vostro aiuto per selezionare un buon (ho capito che "il migliore" non esiste in audiofilia, specialmente al mio budget) sistema per la mia capacità di spesa.
    Ascolto principalmente: 
    FONTE: cd (più di 1000, e continuo a comprarli, quindi ripparli non è tra le opzioni)
    GENERE: musica classica, da camera, opera, sacra, piano solo, jazz 
    Ascolto anche tanta radio, e qualche podcast. La qualità qui mi potrebbe interessare anche meno. 
    Altro: sto a milano, connessione fibra fastweb, wifi domestico. Casa in locazione, per cui non vorrei troppo fissarmi con le dimensioni della stanza, visto che prima o poi cambieremo. 

    Suono: mi piace dettagliato, ma ampio, multidimensionale, chiaro, non freddo. 
    Budget: 2.000 EURO, che possono arrivare al massimo a 2.500 euro 
    Ho passato il wknd a leggere, e sono stato in un paio di negozi a parlare con i commessi. In sostanza, sono indeciso tra due alternative: 

    “Alternativa 1”- un buon entry level, come il Cambridge MINX XI, che è Ampli+DAC+network streamer. Prezzo onesto, buona qualità, lascia budget per le casse, soluzione pulita ed elegante. Il Dac intern sembra sia ottimo.

    “Alternativa 2” - aumentare la qualità, e anche il budget, prendendo un buon ampli-dac+cd, e aggiungere (magari nel futuro) una di quelle radio web che si trovano a 150 euro, che collegherei al Dac dell'amplificatore. Prime impressioni per questa configurazione: la nuova serie CX della Cambridge: ampli CX A60 + cd CXC, che è solo meccanica senza Dac. Mi mancherebbe la possibilità di mandare allo stereo qualche podcast scaricato sul pc/mac. Avrei la flessibilità di modificare i componenti nel futuro. E stando a quello che ho letto, i network streamer attualmente presenti sul mercato, sebbene suonino bene, hanno ancora qualche problemino di software, di lettura dei file/cartelle, le app di controllo etc non sembrano essere ancora il massimo. Per cui sebbene la strada del futuro sia chiaramente questa, posso magari aspettare e prendere solo la radio web. In ogni caso, ho visto network streamers come il Pioneer N30 che non costano eccessivamente.

    vorrei ascoltare queste due alternative nei prossimi 10 giorni, e assegnare un prezzo alla differenza di qualità che dovrei ascoltare (sempre ammesso che ci riesca a coglierla!)

    Sono però confuso su un paio di argomenti fondamentali:
    1- ho visto che ci sono due scuole di pensiero “investi la maggior parte del budget nelle casse” VS “se entra cacca, uscirà cacca, per cui dividi equamente il tuo budget tra i vari componenti". Nel primo caso, potrei anche comprare un cd/dvd player di base ed economico, con uscita digitale, da mandare al Dac. Nel secondo caso invece, dovrei anche investire in un buon cd player o blu ray.

    2- Accoppiare amplificatore e casse. Per quanto abbia letto, non ho capito, sono ancora confuso su come capire se un amplificatore e delle casse sono potenzialmente un'accoppiata valida. E' ovvio che dovrei ascoltarli prima, ma in teoria sento dire "quell'ampli non ce la fa con quelle casse" o "quelle casse sono sprecate per quell'ampli" o "quell'ampli non le valorizza al meglio" o "con quell'amplificatore dovresti usare delle casse migliori". Ho capito che è qualcosa che ha a che fare con l'amperaggio, l'alimentazione, l'impedenza, ma non saprei altri. Per cui se scelgo prima le casse, non so abbinarci un amplificatore. Ho visto che le casse hanno un range di W. Devo stare attento immagino che i W dell'ampli ricadano in quell'intervallo senza essere troppo vicini ai limiti. Ho anche trovato una descrizione di un paio di casse che parlava solo di impedenza 4 om, mentre tutte le altre 8. Significa che non potevo metterci un ampli 8 om?

    Per quanto riguarda poi le casse: ho ascoltato le Totem Mite e mi hanno sconvolto. Il tipo del negozio le ha montate ad un sistema che immagino fosse di qualità notevole, e cablate con ottimi cavi, ma non avrei mai creduto che quelle casse così piccole potessero produrre un suono del genere, così articolato e spazialmente definito e dettagliato. Anche un altro che era li ad ascoltare, e che di sicuro ha un impianto superiore, è rimasto colpito. Non oso immaginare cosa siano delle case serie da pavimento. Il tipo del negozio mi ha detto che B&W sono peggiorate tantissimo negli anni, per cui non me le consiglia, mentre io avevo trovato sulla stessa fascia di prezzo (anzi, piu economiche) le B&W 685 s2 di cui avevo letto bene. Di nuovo, capire come il Cambridge possa "pilotarle" resta un mistero. Di certo mi piacerebbe ascoltare anche altre marche. In particolare: focal aria 906 e sonus faber venere 2.0, anche se forse come budget saliamo.

    Resta aperta la questione del lettore cd, se avendo un buon DAC qualunque lettore può andare bene, oppure se mi ci vuole un lettore di qualità. Avere il bluray/dvd da poter usare anche per i film non mi spiacerebbe, ma devo capire davvero la differenza economica quale è. 
    Addirittura se decidessi di non prenderlo e usare il mio sony dvd datatissimo, ma con uscita digitale, avrei altri soldini per delle casse migliori... 

    Per riassumere:
    1- cosa suggerite tra l'alternativa 1 (network streamer con ampli e dac+cd) e alternativa 2 (ampli/dac+cd)?
    2- dovrei comprare un cd di qualità o va bene anche un blu ray economico?
    3- che alternative alle Totem Mite?
    grazie mille in anticipo

    Ospite
    Guest

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Ospite on Mon Sep 21, 2015 10:54 pm

    ciao ti do il mio parere:
    La musica che ascolti richiede ampli e casse di qualità, in particolare la musica classica è molto esigente per cui i costi salgono.
    Se vuoi puntare alla qualità con il tuo budget devi scendere a compromessi e sacrificare la comodità.
    Per cui se hai già un DAC e un lettore con uscita ottica utilizzerei questi per il momento.
    In futuro potrai sostituirlo con un cocktail audio x30 per esempio che fa tutto, compreso la possibilità di rippare i CD mentre li ascolti, radio internet, radio FM, storage ecc ecc.. 

    Per quanto riguarda le casse scarterei i minidiffusori o diffusori da stand.
    Per la classica occorre un bel 3 vie a pavimento.

    Come casse acustiche prenderei in considerazione le Opera con un amplificazione Unison che è la stessa Ditta quindi non ci sono problemi di interfacciamento.

    Potresti cercare delle Opera mezza o meglio Opera Quinta e un Unison Unico sull'usato per rientrare nel budget.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8280
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Luca58 on Tue Sep 22, 2015 7:37 am

    Io invece con quel tipo di ascolti e con quella cifra andrei sull'usato con un integrato di qualita' e le LS3/5a, magiche con la lirica, il jazz e la cameristica. Mancherebbe solo il basso profondo (che piu' o meno manca quasi a tutti), che comunque e' importante essenzialmente solo per l'organo; ma per avere un basso profondo e soprattutto per averlo decente dovrebbe aprire un mutuo ammesso che la stanza sia acusticamente corretta e lo permetta.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Ospite
    Guest

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Ospite on Tue Sep 22, 2015 1:05 pm

    Forse se le indossa a mo' di cuffia 

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8280
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Luca58 on Tue Sep 22, 2015 1:45 pm

    E' evidente che non le hai mai possedute. Col genere di musica che ascolta non ha bisogno di qualcosa che faccia rumore ma che suoni. Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Ospite
    Guest

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Ospite on Tue Sep 22, 2015 1:50 pm

    Ma mi faccia il piacere.. 80 dB di sensibilità e un woofer da 10cm per ascoltare la classica 

    Mica ci sono solo quelle di casse ben suonanti il mondo va avanti..

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8280
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Luca58 on Tue Sep 22, 2015 2:00 pm

    Mah, sei fortunato; io di impianti che suonavano bene dal 1992 ne ho sentiti due o tre... E quello che secondo me suonava "bene" piu' degli altri usava le LS3/5a. I limiti sono noti, ma sei cosi' preso dai pregi di quello che c'e' - e che manca a praticamente tutti gli altri impianti - che di quello che non c'e' non te ne importa granche'.

    Poi, come ho detto, bisogna averle possedute e averci passato nottate a trovare il modo di far dare loro il massimo; mica sono plug&play...

    O si amano o si odiano; io le amo, tu le odi. oko Mica si puo' riaprire la diatriba infinita LS3/5a si' - LS3/5a no... L'argomento era un altro: tu dai il tuo consiglio, io il mio (sempre se me lo permetti, eh? ).


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  alanford on Wed Sep 23, 2015 3:07 pm

    beh,  se ti sono piaciute particolarmente  le totem mite potresti comperare quelle......
    rimanendo in tema di bookshelf, potresti sentire le nuovissime opera prima 2015 di cui si dice un gran bene ed accoppiarle ad un integrato unison per rimanere in tema  
    mi pare che l'accoppiata opera / unison sia gia' stata consigliata, quindi oko sunny

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8280
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  Luca58 on Wed Sep 23, 2015 4:36 pm

    Visto che ascolta la lirica e se avesse un ambiente adatto e un po' di pazienza per posizionarle potrei consigliargli le Aerius, che ormai si trovano a prezzi allettanti; ma poi si va nel complicato col resto dell'impianto perche' i pannelli, per quanto non grandi, rivelano tutto.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-10
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: aiuto scelta primo impianto

    Post  pepe57 on Fri Sep 25, 2015 10:37 am

    lorcar wrote:ciao a tutti. 
    chiedo venia in anticipo per il thread troppo lungo o se ho postato nella sezione sbagliata.
    Avrei bisogno del vostro aiuto per selezionare un buon (ho capito che "il migliore" non esiste in audiofilia, specialmente al mio budget) sistema per la mia capacità di spesa.
    Ascolto principalmente: 
    FONTE: cd (più di 1000, e continuo a comprarli, quindi ripparli non è tra le opzioni)
    GENERE: musica classica, da camera, opera, sacra, piano solo, jazz 
    Ascolto anche tanta radio, e qualche podcast. La qualità qui mi potrebbe interessare anche meno. 
    Altro: sto a milano, connessione fibra fastweb, wifi domestico. Casa in locazione, per cui non vorrei troppo fissarmi con le dimensioni della stanza, visto che prima o poi cambieremo. 

    Suono: mi piace dettagliato, ma ampio, multidimensionale, chiaro, non freddo. 
    Budget: 2.000 EURO, che possono arrivare al massimo a 2.500 euro 
    Ho passato il wknd a leggere, e sono stato in un paio di negozi a parlare con i commessi. In sostanza, sono indeciso tra due alternative: 

    “Alternativa 1”- un buon entry level, come il Cambridge MINX XI, che è Ampli+DAC+network streamer. Prezzo onesto, buona qualità, lascia budget per le casse, soluzione pulita ed elegante. Il Dac intern sembra sia ottimo.

    “Alternativa 2” - aumentare la qualità, e anche il budget, prendendo un buon ampli-dac+cd, e aggiungere (magari nel futuro) una di quelle radio web che si trovano a 150 euro, che collegherei al Dac dell'amplificatore. Prime impressioni per questa configurazione: la nuova serie CX della Cambridge: ampli CX A60 + cd CXC, che è solo meccanica senza Dac. Mi mancherebbe la possibilità di mandare allo stereo qualche podcast scaricato sul pc/mac. Avrei la flessibilità di modificare i componenti nel futuro. E stando a quello che ho letto, i network streamer attualmente presenti sul mercato, sebbene suonino bene, hanno ancora qualche problemino di software, di lettura dei file/cartelle, le app di controllo etc non sembrano essere ancora il massimo. Per cui sebbene la strada del futuro sia chiaramente questa, posso magari aspettare e prendere solo la radio web. In ogni caso, ho visto network streamers come il Pioneer N30 che non costano eccessivamente.

    vorrei ascoltare queste due alternative nei prossimi 10 giorni, e assegnare un prezzo alla differenza di qualità che dovrei ascoltare (sempre ammesso che ci riesca a coglierla!)

    Sono però confuso su un paio di argomenti fondamentali:
    1- ho visto che ci sono due scuole di pensiero “investi la maggior parte del budget nelle casse” VS “se entra cacca, uscirà cacca, per cui dividi equamente il tuo budget tra i vari componenti". Nel primo caso, potrei anche comprare un cd/dvd player di base ed economico, con uscita digitale, da mandare al Dac. Nel secondo caso invece, dovrei anche investire in un buon cd player o blu ray.

    2- Accoppiare amplificatore e casse. Per quanto abbia letto, non ho capito, sono ancora confuso su come capire se un amplificatore e delle casse sono potenzialmente un'accoppiata valida. E' ovvio che dovrei ascoltarli prima, ma in teoria sento dire "quell'ampli non ce la fa con quelle casse" o "quelle casse sono sprecate per quell'ampli" o "quell'ampli non le valorizza al meglio" o "con quell'amplificatore dovresti usare delle casse migliori". Ho capito che è qualcosa che ha a che fare con l'amperaggio, l'alimentazione, l'impedenza, ma non saprei altri. Per cui se scelgo prima le casse, non so abbinarci un amplificatore. Ho visto che le casse hanno un range di W. Devo stare attento immagino che i W dell'ampli ricadano in quell'intervallo senza essere troppo vicini ai limiti. Ho anche trovato una descrizione di un paio di casse che parlava solo di impedenza 4 om, mentre tutte le altre 8. Significa che non potevo metterci un ampli 8 om?

    Per quanto riguarda poi le casse: ho ascoltato le Totem Mite e mi hanno sconvolto. Il tipo del negozio le ha montate ad un sistema che immagino fosse di qualità notevole, e cablate con ottimi cavi, ma non avrei mai creduto che quelle casse così piccole potessero produrre un suono del genere, così articolato e spazialmente definito e dettagliato. Anche un altro che era li ad ascoltare, e che di sicuro ha un impianto superiore, è rimasto colpito. Non oso immaginare cosa siano delle case serie da pavimento. Il tipo del negozio mi ha detto che B&W sono peggiorate tantissimo negli anni, per cui non me le consiglia, mentre io avevo trovato sulla stessa fascia di prezzo (anzi, piu economiche) le B&W 685 s2 di cui avevo letto bene. Di nuovo, capire come il Cambridge possa "pilotarle" resta un mistero. Di certo mi piacerebbe ascoltare anche altre marche. In particolare: focal aria 906 e sonus faber venere 2.0, anche se forse come budget saliamo.

    Resta aperta la questione del lettore cd, se avendo un buon DAC qualunque lettore può andare bene, oppure se mi ci vuole un lettore di qualità. Avere il bluray/dvd da poter usare anche per i film non mi spiacerebbe, ma devo capire davvero la differenza economica quale è. 
    Addirittura se decidessi di non prenderlo e usare il mio sony dvd datatissimo, ma con uscita digitale, avrei altri soldini per delle casse migliori... 

    Per riassumere:
    1- cosa suggerite tra l'alternativa 1 (network streamer con ampli e dac+cd) e alternativa 2 (ampli/dac+cd)?
    2- dovrei comprare un cd di qualità o va bene anche un blu ray economico?
    3- che alternative alle Totem Mite?
    grazie mille in anticipo

    Personalmente trovo che l' elemento che maggiormente caratterizza la voce di un impianto sia l' insieme casse/ambiente.
    Quando c'è di mezzo il giradischi "sento" molto anche l' intervento della sorgente.
    Ma con la musica digitale avverto poco l' intervento della sorgente.
    Per cui, io non ci spenderei soldi in una nuova sorgente digitale e mi limiterei a scegliere le casse adatte all' ambiente ed all' amplificazione (per cui una prova in casa la riterrei indispensabile).
    Embarassed Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 6:42 pm