Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Sonus Faber Extrema a Legnano - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Sonus Faber Extrema a Legnano

    Share

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  Giordy60 on Sun Oct 18, 2015 7:10 pm

    aircooled wrote:
    il problema è che non sono oggetti per audiofili, quelle le ordinano gli architetti per il loro cliente...

    Azz ! Air hai ragione !
    non avevo pensato agli architetti

    vick
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 368
    Data d'iscrizione : 2010-10-03
    Località : Treviso

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  vick on Sun Oct 18, 2015 9:56 pm

    he caxxo avete da dire sugli architetti? io quelle casse le ho ordinate come modello per un teatro da 500 posti



    _________________
    -AA Maestro 150-EVO Strong con connettori ViaBlue-CDP Maestro DAC SE by Airtech --Audioquest-Snell E5-Kimber Kable-Technics sl1200skII
                                    Muletto
    -Mission Cyrus III PSX-Pioneer PD73-Technics SL-Jensen-cavi autocostruiti-
    -eterno riposo vari Deck Jvc e Nakamichi DR1-

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  montanari on Sun Oct 18, 2015 10:23 pm

    Spettacolo!
    Hai bisogno di un altro architetto?
    Vengo a poco!


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    vick
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 368
    Data d'iscrizione : 2010-10-03
    Località : Treviso

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  vick on Sun Oct 18, 2015 10:44 pm

    montanari wrote:Spettacolo!
    Hai bisogno di un altro architetto?
    Vengo a poco!
    visto che avrò due casse facciamo due teatri? che dici??? uno a dx e uno sx .... lo chiameremo TEATRO STEREO sunny Embarassed Embarassed
    Gli spettatori dovranno correre da uno all'altro per sentirne l'effetto, unico al mondo, brani brevi per non affaticarli...ehhhhhhh????


    _________________
    -AA Maestro 150-EVO Strong con connettori ViaBlue-CDP Maestro DAC SE by Airtech --Audioquest-Snell E5-Kimber Kable-Technics sl1200skII
                                    Muletto
    -Mission Cyrus III PSX-Pioneer PD73-Technics SL-Jensen-cavi autocostruiti-
    -eterno riposo vari Deck Jvc e Nakamichi DR1-

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6361
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  lizard on Mon Oct 19, 2015 9:27 am

    Giordy60 wrote:



    100.000 euro !!!!

    dai, è uno scherzo affraid

    sì,più altrettanti per farle suonare decentemente..

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  Giordy60 on Mon Oct 19, 2015 10:11 am

    ma l'ampli lo sceglie l'utente o l'architetto ?


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  montanari on Mon Oct 19, 2015 10:22 am

    se fosse per me l architetto!


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  aircooled on Mon Oct 19, 2015 10:23 am

    Ma te sganceresti tutti quei dindi per un architetto che consegna la casa chiavi in mano per poi fare da te erg


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  montanari on Mon Oct 19, 2015 10:33 am

    no problem: son architetto!


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    n.enrico
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 268
    Data d'iscrizione : 2015-07-15
    Località : Firenze

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  n.enrico on Mon Oct 19, 2015 10:52 am

    Giordy60 wrote:giusto per completare le informazioni

    E che cavolo, pure 52 euro di trasporto.
    Allora non le compro più


    _________________
    Multilettore cd/sacd/blu ray: Marantz UD7006 - Lettore CD: Audio Analogue Fortissimo by Airtech - Ampli: Naim Superuniti - Diffusori: Tandberg Studio Monitor.

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  iano on Mon Oct 19, 2015 11:00 am

    montanari wrote:no problem: son architetto!
    Cosa te ne pare dell'estetica allora?
    A me sembra uno scopiazzamento peggiorativo delle vecchie extrema.

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  montanari on Mon Oct 19, 2015 11:35 am

    un pò tamarre, ma non le ho mai viste dal vivo
    però tutte le Sonus Faber che ho potuto toccare erano spettacolari


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6361
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  lizard on Mon Oct 19, 2015 11:38 am

    iano wrote:
    Cosa te ne pare dell'estetica allora?
    A me sembra uno scopiazzamento peggiorativo delle vecchie extrema.
    Laughing

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  iano on Mon Oct 19, 2015 5:14 pm

    montanari wrote:un pò tamarre, ma non le ho mai viste dal vivo
    però tutte le Sonus Faber che ho potuto toccare erano spettacolari
    Mi piace questa risposta.
    Come dire,l'occhio vuole la sua parte,ma non solo l'occhio.
    E intendo anche le mani,oltre che banalmente l'orecchio.

    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1886
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  oDo on Mon Oct 19, 2015 8:36 pm

    mamma quanto son brutte!!! santa
    sgraziate
    tamarre davvero

    non so quale architetto potrebbe proporle. mah, magari se il cliente è uno di quei ricchi arabi o russi così pieni di buon gusto...
    immagino che sulla qualità costruttiva non si discuta, come nemmeno sulla sensazione tattile, però se ogni volta che le guardi devi perdere 2 diottrie...  Laughing

    huè, poi de gustibus...

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  aircooled on Mon Oct 19, 2015 8:54 pm

    Vedi hai centrato il nocciolo del discorso, qua ci si scandalizza di certi oggetti, ma se mettiamo il naso fuori dall'italietta provinciale forse ci rendiamo conto che fuori c'è un mondo diverso dove quello che noi consideriamo scandaloso è la semplice normalità sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  Giordy60 on Thu Oct 22, 2015 11:13 am

    aircooled wrote:Vedi hai centrato il nocciolo del discorso, qua ci si scandalizza di certi oggetti, ma se mettiamo il naso fuori dall'italietta provinciale forse ci rendiamo conto che fuori c'è un mondo diverso dove quello che noi consideriamo scandaloso è la semplice normalità sunny

    ripeto le parole di oDo

    huè, poi de gustibus...


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  pluto on Thu Oct 22, 2015 12:18 pm

    Giordy60 wrote:
    aircooled wrote:Vedi hai centrato il nocciolo del discorso, qua ci si scandalizza di certi oggetti, ma se mettiamo il naso fuori dall'italietta provinciale forse ci rendiamo conto che fuori c'è un mondo diverso dove quello che noi consideriamo scandaloso è la semplice normalità sunny

    ripeto le parole di oDo

    huè, poi de gustibus...

    Premesso che sui gusti estetici non si discute....

    Però bisognerebbe fare anche A+B x capire le cose

    A) le vecchie Extrema sono state la 1a cassa della Sonus ad avere un certo successo commerciale. Erano costose e massicce. Non ne hanno vendute tante ma sono state un trampolino di lancio x l'azienda. Prima c'era stato ancora qualcos'altro ma lasciamo stare.
    Poi sono venute le casse più piccole, commerciali e aggraziate e hanno fatto gli sghei. La migliore era sempre l'Extrema: tozza, massiccia e un po' sgraziata

    B) e' arrivata la mitica Guarneri. Stupenda. Ancora oggi la considero la più bella cassa da stand mai fatta. Successo planetario specie x il design. X anni i fans si sono masturbati il cervello chiedendosi quale suonasse meglio. Se la più completa Extrema o la più eterea Guarneri (meno bassi ma migliore medio-alto). In realtà suonava meglio la B&W Silver Signature ma quella è un'altra storia

    c) ora siccome hanno rifatto un po' tutto il catalogo, mancava all'appello l'Extrema, cioè la cassa dove dove sono partiti. Sicuramente poche novità rispetto all'idea iniziale di Serblin (che quanto ad idee bisognava lasciarlo stare).

    Se vi vedete le foto del vecchio modello, vedrete che la nuova è infinitamente più bella. Non è tanto facile prendere in mano un vecchio design brutto ma ben suonante e glorioso x il marchio e farla diventare una nuova Guarneri.

    Aspetterei anche di vederla dal vivo prima di sparare la sentenza definitiva, visto che le Sonus dal vivo non deludono mai. A mio avviso il designer credo abbia centrato in pieno gli scopi che si proponevano e ha fatto un egregio lavoro.

    L'idea era quella del collectors (molto danaroso) item. Idea centrata. Le venderanno all'estero a peso d'oro

    Non è che questa gente è tutta scema e i furbi siamo solo noi ragazzi.  Ogni tanto si trova pure qualcuno che sa cosa sta facendo eh?

    Che ci sia di meglio e magari a 10,000 euro è un altro paio di maniche.

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  colombo riccardo on Thu Oct 22, 2015 4:11 pm

    pluto wrote:

    Premesso che sui gusti estetici non si discute....

    Però bisognerebbe fare anche A+B x capire le cose

    A) le vecchie Extrema sono state la 1a cassa della Sonus ad avere un certo successo commerciale. Erano costose e massicce. Non ne hanno vendute tante ma sono state un trampolino di lancio x l'azienda. Prima c'era stato ancora qualcos'altro ma lasciamo stare.
    Poi sono venute le casse più piccole, commerciali e aggraziate e hanno fatto gli sghei. La migliore era sempre l'Extrema: tozza, massiccia e un po' sgraziata

    B) e' arrivata la mitica Guarneri. Stupenda. Ancora oggi la considero la più bella cassa da stand mai fatta. Successo planetario specie x il design. X anni i fans si sono masturbati il cervello chiedendosi quale suonasse meglio. Se la più completa Extrema o la più eterea Guarneri (meno bassi ma migliore medio-alto). In realtà suonava meglio la B&W Silver Signature ma quella è un'altra storia

    c) ora siccome hanno rifatto un po' tutto il catalogo, mancava all'appello l'Extrema, cioè la cassa dove dove sono partiti. Sicuramente poche novità rispetto all'idea iniziale di Serblin (che quanto ad idee bisognava lasciarlo stare).

    Se vi vedete le foto del vecchio modello, vedrete che la nuova è infinitamente più bella. Non è tanto facile prendere in mano un vecchio design brutto ma ben suonante e glorioso x il marchio e farla diventare una nuova Guarneri.

    Aspetterei anche di vederla dal vivo prima di sparare la sentenza definitiva, visto che le Sonus dal vivo non deludono mai. A mio avviso il designer credo abbia centrato in pieno gli scopi che si proponevano e ha fatto un egregio lavoro.

    L'idea era quella del collectors (molto danaroso) item. Idea centrata. Le venderanno all'estero a peso d'oro

    Non è che questa gente è tutta scema e i furbi siamo solo noi ragazzi.  Ogni tanto si trova pure qualcuno che sa cosa sta facendo eh?

    Che ci sia di meglio e magari a 10,000 euro è un altro paio di maniche.

    ero presente alla demo di Legnano sabato

    non si tratta di essere furbi, scemi

    non si tratta di un mercato florido (estero o italiano che sia) che ha già venduto tutte le copie di Ex3ma

    è facile parlare, recensire, ascoltare

    un conto, invece, è quando sganci la grana per avere in cambio che cosa ?

    un audiofilo dovrebbe mirare innanzitutto alle prestazioni sonore e cosa hai in cambio di 60/80mila euro ?

    mi scandalizza il molto poco che porto a casa

    ciao
    Riki

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  pluto on Thu Oct 22, 2015 4:25 pm

    Riki

    concordo. Ma evidentemente hanno fatto una bella operazione commerciale se le hanno già vendute tutte all'estero.

    Che poi queste operazioni a lungo andare costeranno molto alla casa, è un'altra storia. Purtroppo ormai tra gli appassionati normali si è sparsa l'idea che il dopo Serblin non è all'altezza della 1a Sonus. Forse proprio a causa di queste scelte EXTREME

    Io stesso ascoltai con Mr Magico le Sonus top da 200,000 e fui molto deluso. Ma li almeno c'era l'attenuante della fiera etc

    Abbiamo capito tutti che il prezzo è pura follia ed il risultato acustico non è all'altezza dello stesso

    Ciao

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  aircooled on Thu Oct 22, 2015 4:27 pm

    datevi pace non esistono solo audiofili ascoltoni al mondo sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  Giordy60 on Thu Oct 22, 2015 5:13 pm

    aircooled wrote:datevi pace non esistono solo audiofili ascoltoni al mondo sunny

    procaccia la miseria......Air ( ancora una volta ) ha ragione


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    Ospite
    Guest

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  Ospite on Sat Oct 24, 2015 8:27 am

    http://www.lydogbilde.no/nyheter/ekstrem-jubileumshoyttaler-fra-sonus-faber

    Acutus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2015-10-24

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  Acutus on Sat Oct 24, 2015 10:14 am

    Dico anche io la mia sul nuovo corso Sonus Faber.
    Con casse da 100.000 euro (Aida, Extrema), o da 50.000 e rotti (Lilium), la Sonus vorrebbe dimostrare di saper raggiungere l'eccellenza assoluta, ma, a mio avviso, ciò è in contrasto con la sua storia. Innanzitutto l'eccellenza l'ha già raggiunta in passato e dunque non avrebbe nulla da dimostrare. Inoltre non mi sembra che l'intento del compianto F. Serblin fosse quello di costruire diffusori per pochissime tasche e pochissimi ambienti, ma piuttosto quello di offrire qualità, certo non alla portata di tutti, ma nemmeno di così pochi. Inoltre l'idea centrale della cassa del diffusore quale elemento suonante, del diffusore quale strumento musicale, mi pare piuttosto disattesa. Elipsa e Stradivari Hommage sono ancora strumenti musicali, così come nel piccolo lo sono stati, per citarne solo alcuni, Minima, electa, concerto, gran piano, toy tower...
    Viceversa questi ultimi pachidermici modelli mi sembra virino in maniera smaccata verso l'odiato (almeno da me...) segmento del lusso. Si badi bene non della qualità, dell'efficacia nel raggiungere un buono o ottimo risultato, ma proprio del lusso, lo stesso segmento che propone cappotti in vigogna da 30.000 euro, la borsa di coccodrillo etc..
    Dal punto di vista del marketing non mi pronuncio, perché è piuttosto evidente che il mercato del lusso tiri sempre (con piccoli numeri in assoluto, certo...), anche in tempi di guerra o di crisi.
    In conclusione cosa posso dire: l'hifi per me non è cosa che coincide con il lusso e volere creare questa unione contribuisce solo ad impoverire la cultura dell'ascolto, della storia della musica e degli strumenti per riprodurla che sono il vero motore (Serblin l'ha dimostrato) per ottenere qualità.

    pincopanco
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 2015-05-06

    Re: Sonus Faber Extrema a Legnano

    Post  pincopanco on Wed Oct 28, 2015 9:09 pm

    Acutus wrote:
    Viceversa questi ultimi pachidermici modelli mi sembra virino in maniera smaccata verso l'odiato (almeno da me...) segmento del lusso. Si badi bene non della qualità, dell'efficacia nel raggiungere un buono o ottimo risultato, ma proprio del lusso, lo stesso segmento che propone cappotti in vigogna da 30.000 euro, la borsa di coccodrillo etc..
    Dal punto di vista del marketing non mi pronuncio, perché è piuttosto evidente che il mercato del lusso tiri sempre (con piccoli numeri in assoluto, certo...), anche in tempi di guerra o di crisi.
    In conclusione cosa posso dire: l'hifi per me non è cosa che coincide con il lusso e volere creare questa unione contribuisce solo ad impoverire la cultura dell'ascolto, della storia della musica e degli strumenti per riprodurla

    Approvo! Il lusso per il lusso attesta solo la pochezza di chi acquista. Le qualità formali e funzionali dell'oggetto sono irrilevanti rispetto ad una presunta esclusività che dovrebbe sancire il potere economico dell'acquirente. Che volete farci: chi si contenta gode e non si rende nemmeno conto della patetica figura a cui si espone. E pensare che con gli stessi soldi si potrebbe comprare un'opera d'arte, sicuramente più esclusiva di un oggetto comunque prodotto in serie, per quanto piccola sia. Ma notoriamente l'arte mica se magna...e poi bisogna capirne.
    Sotto questo aspetto l'ultimo degli arricchiti romani del tardo ellenismo era un campione di misura, competenza e semplicità, rispetto a certi danarosi pitocchi che infestano il nostro quotidiano. Peraltro le stesse logiche si ritrovano in tutti i settori del mercato del lusso; basti pensare all'orologeria dove si vedono, e si vendono, costosissimi patacconi che montano movimenti economici, a volte pure cinesi,  mentre con gli stessi soldi e pure con meno si possono comprare movimenti di manifattura. A capirne, ovviamente.

    Il problema è che la stessa dinamica della pura apparenza domina ormai anche le fasce di mercato più basse, a loro volta schiave del marchio -vero, falso, simile al vero-che dovrebbe certificare uno status, una condizione di esistenza diversa rispetto alla realtà quotidiana. Va pure aggiunto, però, che l'aifai è preda di questa logica da tempo immemorabile. Non c'è da stupirsi se qualcuno ha mangiato la foglia, il ramo e l'albero tutto ed estremizza elementi già presenti e radicati nel settore, ormai di nicchia, ma non più di tendenza, perlopiù abitato da ultimi mohicani un po' in là con gli anni (come il sottoscritto) e con qualche residua disponibilità a spendere in "inutili oggetti voluttuari".

    Su su, c'è di peggio al mondo. Per queste cose non serve indignarsi, casomai serve l'ironia se non la diretta presa per il culo!  
    Buona serata.

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 12:50 am