Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Schiit Audio YGGDRASIL - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Schiit Audio YGGDRASIL

    Share

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Fri Nov 13, 2015 11:21 am

    forestitalia wrote:

    Hello Massy!
    Anche qua c'e` interesse per questo dac, su Hifiwigham si sono organizzati qualche ascolto, magari potrei andare domenica. Un utente che lo ha comprato non e' molto convinto, lo usa con le casse. Parlano di 160 ore di warm up.
    Headfi e' difficile da seguire, leggo pro e contro senza tanta cognizione, tra tifosi, antagonisti e professionisti non si capisce un cas (su tutto).
     ^^^^

    Ma anche Hifiwigwam non e' che sia molto attendibile, e in genere 3 quarti dei forum li trovi molto maleducati e poco inclini ad accettare il parere degli altri. Cosa che non ho ritrovato per niente nelle persone di queste parti, in 8 anni di convivenza...sembra che gli stronzi si siano dati tutti appuntamento su quel forum
    Ti inviterei ad ascoltarlo, ma il periodo incasinato non e' ancora passato: domani festa di compleanno di un amico del bimbo, domenica partita di pallone del bimbo. A Natale torni in Italia?

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Fri Nov 13, 2015 11:23 am

    phaeton wrote:volutamente ho cercato di essere il piu' "evasivo" possibile, ma il messaggio mi pare chiaro

    anyway, un singolo giudizio non fa statistica, resto in attesa delle tue impressioni...........

    Mah si, male che vada ci ho rimesso 30 sterline per la spedizione anda e rianda. Devo dare merito al distributore UK di essere stato molto onesto: ha organizzato la spedizione e lascia il dac per due settimane. E' lo stesso distributore di STAX, e fino a qualche tempo fa, di Hifiman. Purtroppo non lo e' piu


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    Ivanhoe
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1508
    Data d'iscrizione : 2012-10-30
    Località : ad Est

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  Ivanhoe on Fri Nov 13, 2015 12:21 pm

    realmassy wrote:

    Ma anche Hifiwigwam non e' che sia molto attendibile, e in genere 3 quarti dei forum li trovi molto maleducati e poco inclini ad accettare il parere degli altri. Cosa che non ho ritrovato per niente nelle persone di queste parti, in 8 anni di convivenza...sembra che gli stronzi si siano dati tutti appuntamento su quel forum
    Ti inviterei ad ascoltarlo, ma il periodo incasinato non e' ancora passato: domani festa di compleanno di un amico del bimbo, domenica partita di pallone del bimbo. A Natale torni in Italia?

    Be` sono inglesi. Io sono riuscito ad avere un po` di confidenza con soli due utenti amanti del prog (ovvero ti chiedono informazioni e basta), il resto non ti risponde neanche.
    Non ti preoccupare Mas, sono very busy anche io. Dovrei tornare a Natale tipo 3 giorni, per me e` il periodo di picco al lavoro (la gente magna).
    Il poco tempo preferisco utilizzarlo per ascoltare, per il resto, mi basta leggere sul forum le mirabolanti avventure dei apparecchiofili.

    Riguardo le Stax tu sai a chi rivolgersi in Uk per le nuove L500 e L700?


    _________________
    If Music be the food of Love, play on

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  bibo01 on Fri Nov 13, 2015 4:19 pm

    phaeton wrote:

    occhio che non mi pare che Yggy possa bypassare il filtro interno (che anzi e' parte integrante del progetto... anzi per dirla meglio ancora Yggy E' il filtro, tutto cio' che c'e' intorno e' corollario al filtro stesso) e quindi quando usi HQP in realta' stai "semplicemente" entrando nell' Yggy un po' piu' alto, ma poi il grosso del lavoro (mi pare che upsampla ben oltre il MHz) lo fa il filtro interno...................
    realmessy,

    lo Yggy upsampla tutto a 352.8 o a 384KHz.
    Quindi io una prova entrando con upsampling di HQPlayer a 4x la farei. Metterei nei settings anche profondità 24bit.
    I primi stadi di upsampling sono quelli più importanti, più che il passaggio da 4x a 8x.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Fri Nov 13, 2015 5:42 pm

    E' piu grosso di quanto sembrava dalle foto, non e' bellissimo ma nemmeno tremendo





    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  phaeton on Fri Nov 13, 2015 5:51 pm

    bibo01 wrote:
    realmessy,

    lo Yggy upsampla tutto a 352.8 o a 384KHz.
    Quindi io una prova entrando con upsampling di HQPlayer a 4x la farei. Metterei nei settings anche profondità 24bit.
    I primi stadi di upsampling sono quelli più importanti, più che il passaggio da 4x a 8x.

    mmmhhhhhh..... 352/384???? hai un link dove approfondire la cosa? io avevo letto all'inizio da qualche parte (se ritrovo il link lo posto) che upsamplava a circa 1.2MHz per non sfruttare al max il filtro ma non stressare il chip dac (il data rate del chip dac e' limitato dal clock max a 50MHz sull'ingresso seriale, quindi 1.2Mx24 di payload e' abbastanza tranquillo)


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Fri Nov 13, 2015 9:36 pm

    Un'ora solo di ascolti, ma il suono e' molto molto interessante. Siamo all'opposto del suono Lector, e quindi piu' sul versante Hex tanto per dare un riferimento, boring per qualcuno, effortless per altri, tra cui me. Suoni meno vividi, palco piu distante, piu' profondita' e strumenti che non scartavetrano i denti nei picchi dinamici.
    Mi riprometto di scrivere di piu' con riferimenti a dischi specifici, ma per ora sono sorpreso molto positivamente.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1090
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  mariovalvola on Fri Nov 13, 2015 10:45 pm

    Sarebbe proprio il DAC perfetto per casa mia. Dalle mie parti, d'estate, arrivano tanti di quei fulmini che devo staccare elettrodomestici, antenne, modem, PC, e strumenti di misura. Bastava un sistema a batteria interna che ad apparecchio spento alimentava il componente critico per poi gestire la ricarica durante i periodi di accensione.

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  bibo01 on Sat Nov 14, 2015 12:32 am

    phaeton wrote:

    mmmhhhhhh..... 352/384???? hai un link dove approfondire la cosa? io avevo letto all'inizio da qualche parte (se ritrovo il link lo posto) che upsamplava a circa 1.2MHz per non sfruttare al max il filtro ma non stressare il chip dac (il data rate del chip dac e' limitato dal clock max a 50MHz sull'ingresso seriale, quindi 1.2Mx24 di payload e' abbastanza tranquillo)

    Così dice nella recensione su CA

    ...ma anche lo stesso progettista qui:
    http://www.head-fi.org/t/693798/thoughts-on-a-bunch-of-dacs-and-why-delta-sigma-kinda-sucks-just-to-get-you-to-think-about-stuff/1800#post_11023066

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  phaeton on Sat Nov 14, 2015 9:00 am

    ok, grazie, non avevo seguito il thread.

    se e' realmente cosi', devo necessariamente ricrederemi sulla originalita' e unicita' del filtro, questo tipo di filtri esistono da molto tempo (Wadia e altri), e molte delle affermazioni fatte da Baldr nel post segnalato sono solo sciocchezze marketing buttate la per impressionare... matematica senza approssimazioni? ovvero a lunghezza dei campioni infinita? certo, si puo' fare, anche con registri finiti, ma non con una elaborazione real time a tempo finito e fisso, e soprattutto non ha alcun senso in una riproduzione audio perche' parliamo di banda finita e soprattutto c'e' il limite del rumore termico, e poi IN OGNI CASO si deve approssimare a 24 bit il campione per darlo al chip dac.

    conosco bene questo tipo di atteggiamento, e' tipico dei progettisti che ora sono manager e per lavoro fanno push tecnico del prodotto.... lo conosco perche' lo faccio anch'io  

    a questo punto penso che l'unica originalita' del dac sia l'utilizzo di chip dac pensati per altri scopi. anzi, mi correggo, neppure questo e' originale, l'ha gia' fatto Metrum. e anche la fs di lavoro di questi chippini e' veramente molto bassa (possono accettare fino a 50MHz sul synch, quindi su campioni di 24 bit parliamo di un word clock di oltre 2MHz, il payload in questo caso puo' essere tranquillamente oltre 1MHz, e quindi sono largamente sottoutilizzati. tanto per dare un paragone, Wadia adotta la stessa impostazione di filtro e nel suo progetto piu' economico esce a 1.4MHz, stessa fs che usa anche MSB nell'Analog con filtri un po' diversi ma estremamente piu' complessi della interpolazione di Schiit)

    peccato, poteva essere un buon progetto innovativo, invece mi pare molto fumo e poco arrosto (tecnologicamente parlando), e mi piacerebbe veramente sapere che filtri di uscita hanno usato vista la fs molto bassa. speriamo che almeno suoni bene. a questo punto sposo il suggerimento di Bibo, Massy vai tranquillo con il filtro di HQP, non cambia nulla (l'elaborazione e' la stessa, stai semplicemente dividendo il carico tra pc e dac). e anzi peccato che Yggy accetti solo i 192 sulla usb....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Sat Nov 14, 2015 9:33 am

    OK, quindi abbiamo scoperto il mistero. Ieri ho provato senza upsampling lato PC e andava molto bene.
    Trovo l'atteggiamento e il sarcasmo (o e' solo marketing) di Schiit insopportabile. Si sforzano di essere simpatici a tutti i costi e perdono molta professionalita', il manuale e' pieno di "jokes" per esempio, per non parlare degli interventi sui vari forum.

    Pero' non vedo l'ora di ascoltarlo di nuovo oggi pomeriggio


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  bibo01 on Sat Nov 14, 2015 9:36 am

    Ecco cosa dice il progettista di HQPlayer a proposito del suo interpolatore Closed Form:

    This filter is reversible back to original to data, some could call it "bit-perfect". That also means that it is not apodizing, so it doesn't remove any ringing that may already exist in a recording.

    I don't really like it myself, or recommend it for anything. But since Schiit recently made much noise about such I thought it would be good addition and nice for comparison purposes. And someone could possibly like it.

    It is also application where high number of points is useful, so since Chord on the other hand made much noise about number of taps, this is good place to use high number. So to tout about numbers in response to Chord, this one has 16k taps, input-relative. So multiply that with the conversion factor and you get total number. 44.1k to 11.3 MHz output that means 4M taps...

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  phaeton on Sat Nov 14, 2015 9:58 am

    realmassy wrote:OK, quindi abbiamo scoperto il mistero. Ieri ho provato senza upsampling lato PC e andava molto bene.
    Trovo l'atteggiamento e il sarcasmo (o e' solo marketing) di Schiit insopportabile. Si sforzano di essere simpatici a tutti i costi e perdono molta professionalita', il manuale e' pieno di "jokes" per esempio, per non parlare degli interventi sui vari forum.

    Pero' non vedo l'ora di ascoltarlo di nuovo oggi pomeriggio

    e' marketing tipico dei merrekani, hanno "scoperto" questa cosa del marketing virale basato sull'empatia e lo usano in modo spropositato.... pero' funziona, il succo e' di creare fidelity basata sulla relazione personale invece che sul prodotto, e si creano quindi i fan boy che poi a loro volta fanno proselitismo. marketing virale nella forma piu' "pura". per noi europei fa "strano" ma in USA e Cina funzioan alla grande, ti assicuro.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  phaeton on Sat Nov 14, 2015 10:25 am

    bibo01 wrote:Ecco cosa dice il progettista di HQPlayer a proposito del suo interpolatore Closed Form:

    This filter is reversible back to original to data, some could call it "bit-perfect". That also means that it is not apodizing, so it doesn't remove any ringing that may already exist in a recording.

    I don't really like it myself, or recommend it for anything. But since Schiit recently made much noise about such I thought it would be good addition and nice for comparison purposes. And someone could possibly like it.

    It is also application where high number of points is useful, so since Chord on the other hand made much noise about number of taps, this is good place to use high number. So to tout about numbers in response to Chord, this one has 16k taps, input-relative. So multiply that with the conversion factor and you get total number. 44.1k to 11.3 MHz output that means 4M taps...

    sono d'accordo in linea generale con alcune posizioni. solo un paio di punti:

    - apodizing non significa togliere il ringing eventualmente presente nello stream originale (che e' presente a causa dei filtri sugli ADC in ingresso e una volta codificato e' a tutti gli effetti un segnale, non un ringing) ma il pre-ringing eventualmente prodotto dai filtri usati dalla conversione DA. si puo' avere lo stesso effetto con un normale filtro a fase minima, la differenza e' solo nell'algoritmo.

    - il problema non e' essere bit-perfect o no. e' vero che si e' fatto molto hype su questo fantomatico bit-perfect, ed e' vero che il nromale approccio zero fill (aka zero padding) e a seguire filtro (brickwall o altro) in genere rende difficile avere bit-perfect su 24 bit (mentre su 16 e' quasi matematico), ma il succo in realta' e' che sono due differenti approcci. con zero fill e filtro a seguire (che mi pare l'approccio di HQP "classico", ovvero non quello di cui si parla qui) tutto l'onere del "buon suono" e' demandato al filtro low pass, e si possono scegliere molte strade e con buona inventiva e "manico" si possono realizzare ottimi progetti e un ottimo suono. con l'interpolazione invece in pratica "ricostruisco" i campioni mancanti sotto opportune ipotesi (banda limitata e dinamica in primis) e se l'interpolatore e' fatto bene (non un semplice lineare, ma ad esempio un cubico o di ordine ancora piu' alto come nei Wadia) poi posso eventualmente anche decidere di non mettere proprio il filtro, anche se poi questa e' una soluzione che nessuno usa per motivi di "sicurezza".

    - per quanto riguarda i passi di calcolo, anche questo e' un puro hype markettaro (dire "ce l'ho piu' grosso del tuo" fa sempre buono....), non e' affatto detto che piu' taps metto meglio il filtro funziona, anzi secondo certi progettisti (io facevo parte di questa categoria) poiche' ogni passo in piu' lega il campione attuale con i precedenti sempre piu' "lontani" (ovvero allargo la moving window di calcolo, sia in anticipo che in ritardo nei filtri a fase lineare) mettere troppi taps significa avere un sistema piu' lento e meno reattivo. il paragone analogico e' la controreazione, mettere tanti taps significa aumentare il negative feedback "digitale", il sistema diventa piu' smooth e meno dinamico.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    Ivanhoe
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1508
    Data d'iscrizione : 2012-10-30
    Località : ad Est

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  Ivanhoe on Sat Nov 14, 2015 10:38 am

    phaeton wrote:ok, grazie, non avevo seguito il thread.

    se e' realmente cosi', devo necessariamente ricrederemi sulla originalita' e unicita' del filtro, questo tipo di filtri esistono da molto tempo (Wadia e altri), e molte delle affermazioni fatte da Baldr nel post segnalato sono solo sciocchezze marketing buttate la per impressionare... matematica senza approssimazioni? ovvero a lunghezza dei campioni infinita? certo, si puo' fare, anche con registri finiti, ma non con una elaborazione real time a tempo finito e fisso, e soprattutto non ha alcun senso in una riproduzione audio perche' parliamo di banda finita e soprattutto c'e' il limite del rumore termico, e poi IN OGNI CASO si deve approssimare a 24 bit il campione per darlo al chip dac.

    conosco bene questo tipo di atteggiamento, e' tipico dei progettisti che ora sono manager e per lavoro fanno push tecnico del prodotto.... lo conosco perche' lo faccio anch'io ....

    Sono curioso a questo punto, lavori nella musica o nel business degli apparecchi hifi?


    _________________
    If Music be the food of Love, play on

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  phaeton on Sat Nov 14, 2015 10:44 am

    no, fortunatamente no , campo completamente diverso sunny sunny anche se sempre in ambito "elaborazione digitale dei segnal" e "informatica"


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    Ivanhoe
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1508
    Data d'iscrizione : 2012-10-30
    Località : ad Est

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  Ivanhoe on Sat Nov 14, 2015 10:52 am

    phaeton wrote:no, fortunatamente no , campo completamente diverso sunny sunny anche se sempre in ambito "elaborazione digitale dei segnal" e "informatica"

    Ah ecco, chiaro... Comunque agli antipodi, io faccio il coltivatore di insalate


    _________________
    If Music be the food of Love, play on

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  bibo01 on Sun Nov 22, 2015 7:17 am

    realmessy,

    dopo 10gg ti sei fatto un'idea più precisa su questo DAC?

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Tue Nov 24, 2015 8:18 pm

    Scusa del ritardo: l'Yggi è un gran bel dac. L'impronta sonora è come piace a me, suono pulito, raffinato ma non esile. Posso alzare il volume fino a spaccare le orecchie e non noto indurimenti o metallicita
    Attacchi molto precisi, con una nota romantica difficile da descrivere: gli strumenti si materializzano dopo le primissime note specialmente quando il volume sale. È come se gli strumenti uscissero da una sorta di nebbia e man mano diventano piu fisici, solidi.
    C'è una grande fluidità che si apprezza maggiormente durante i passaggi più lenti.
    E poi c'è il basso! A memoria non ricordo una tale intellegibilita', con cello e piano a farla da padrone. La mano sinistra è sempre presente e mai confusa, le note sono precise e a fuoco con un bel senso del ritmo.
    Il fortepiano è un altro strumento che viene valorizzato.
    Lo stage è piuttosto ristretto, ma ben a fuoco. Buona profondità ma non da primato.
    La resa in genere degli strumenti acustici è splendida e l'illusione di essere li, dal vivo, è grande, anche senza chiudere gli occhi.
    Non è molto hifi, la capacità di risolvere i dettagli non è da primato, ma il garbo con cui li porge lo è.
    Non ha colori vividi, saturi come il Lector, ma è meno matte' del Metrum Hex. È meno appariscente del Digicode, ma è piu naturale IMO.
    Insomma mi piace molto se non si è capito


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Sat Dec 19, 2015 9:31 am

    http://www.audiostream.com/content/qa-mike-moffat-schiit-audio#qyF5YMvSTfUoqVi2.97

    Un intervista a Mike Moffat, uno de creatori dei DAC Schiit

    Nel frattempo ho deciso di comprare l'Yggy, lo sto usando da qualche settimana e posso confermare quanto di buono ho scritto in precedenza.

    È il suono che fa per me e il resto del mio sistema. Dopo una parentesi di qualche mese in cui tendevo ad ascoltare sempre i soliti dischi sono tornato a riscoprire nuova musica, nuovi compositori e interpreti.

    L'ascolto è di nuovo appagante e "immersive", è un ascolto dedicato, attivo e non "subito", è coinvolgente e persino spossante nel senso che la ricchezza di particolari, il senso del ritmo di fanno tenere sempre le orecchie ben aperte.
    Se la mente prova a estraniarsi, a rilassarsi, a cercare stimoli fuori dalla musica (un libro, il tablet, il Gazebo ) l'Yggy e il resto della catena sono sempre pronti a catturarti di nuovo.

    La sensazione è proprio quella di coinvolgimento totale che mi capita ascoltando dal vivo, dove spesso mi capita di ascoltare cose che a casa non ascolterei mai perché non riescono a prendermi, come mi è capitato recentemente con una sonata per piano di Boulez. Mai avrei pensato di poter ritrovare a casa il coinvolgimento che ho provato dal vivo, con quell'opera in particolare


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Sat Dec 19, 2015 9:51 am

    Aggiungo anche la grande disponibilità e professionalità dimostrata da Mark @ HighendWorkshop: ho avuto qualche problema con l'ingresso usb e il distributore inglese si è fatto in quattro per capire e risolvere il problema. È lo stesso distributore di STAX...quindi è un po come sentirsi in famiglia


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  bibo01 on Sat Dec 19, 2015 11:54 am

    Questo è un quote di un recente messaggio di Jussi, designer di HQPlayer, sulla tipologia di filtro closed-form implementato nello Yggi e utiilzzato anche da HQPlayer:

    I prefer apodizing filters for RedBook content because in many cases the decimation filters used to produce the content are sub-optimal.

    Closed-form, by definition is not apodizing, so it may sound good with good source material where the digital filters used for recording and/or mastering stage are sonically good. But it cannot fix the defects of bad digital filters from the earlier stages unlike apodizing filters do.

    So apodizing filters like poly-sinc (except poly-sinc-hb which is non-apodizing) usually give more consistent performance regardless of source material. Because you hear only differences in the actual source signal when material changes, but not the differences between digital filters used in the source material production phase (recording/mastering).


    P.S. For some reason Metrum Musette (and maybe some other NOS R2R ladder DACs) seem to like closed-form filter. I first found out about it by listening and then also verified it with measurements.



    Last edited by bibo01 on Sun Dec 20, 2015 9:21 am; edited 1 time in total

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  phaeton on Sun Dec 20, 2015 9:15 am

    realmassy wrote:
    ..........

    Nel frattempo ho deciso di comprare l'Yggy, lo sto usando da qualche settimana e posso confermare quanto di buono ho scritto in precedenza.

    È il suono che fa per me e il resto del mio sistema. Dopo una parentesi di qualche mese in cui tendevo ad ascoltare sempre i soliti dischi sono tornato a riscoprire nuova musica, nuovi compositori e interpreti.
    ...............

    congrats applausi applausi applausi

    sicuramente un apparecchio di classe se ti e' piaciuto piu' dell'Hex sunny

    sarebbe stato bello sentire cosa ne pensavi del Pavane, che IMHO ti sarebbe piaciuto molto, ma le politiche degli importatori sono sempre piu' assurde, mah........

    goditi il tuo nuovo DAC!!!!! cheers cheers cheers


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Schiit Audio YGGDRASIL

    Post  realmassy on Sun Dec 20, 2015 7:22 pm

    Ho scritto quattro volte al distributore inglese per chiedere il Pavane in prova: anche pagandolo in anticipo, per intero, non c'e' stato verso. Veramente poco professionale. In compenso mi voleva appioppare il nuovo Chord da 7k erg


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 4:50 am