Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
luci della ribalta
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    luci della ribalta

    Share
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 8026
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    luci della ribalta

    Post  lizard on Fri Nov 20, 2015 3:58 pm

    “Il futuro appartiene a chi lo sente arrivare”
    David Bowie




    Ascoltare è vedere.
    Specie se immersi nel mare dell’astrazione, nell’indistinto in cui anche gli opposti si annullano, dove il moto continuo e l’immobilità sembrano coincidere, assorbiamo con il nostro cervello impulsi.
    Di Madonna si puo’ dire tutto,e i contrario di tutto.
    Ma non ci sono compromessi :
    o piace, o non piace.
    La (ma)donna degli eccessi, la donna dei peccati, la donna del piacere.
    E’ riuscita dove gli altri non sono riusciti.
    E’ difficile cavalcare la tigre.
    E’ difficile passare indenne da mode e tendenze nel corso degli anni e resistere.
    Lei non è passata indenne attraverso le mode.
    Lei ha lanciato la moda da seguire, da sempre, tanto da spostare l’ago della bilancia verso questa o quella nuova moda, di muovere le masse giovanili.
    La material girl si è trasformata nel corso degli anni in un autentico fenomeno facendo di ogni uscita discografica, di ogni tour, un evento multimediale di valenza planetaria.
    Mai come in questo caso il binomio griffe-musica fu così spiccatamente rimarcato :
    i più’ famosi  stilisti le confezionano abiti ad hoc per le scene degli spettacoli e nella vita privata :
    Jean-Paul Gaultier,Versace, Dolce e Gabbana..
    Madonna è l’ultima autentica pop-star femminile .
    Hollywood l’ha sfruttata;lei ha sfruttato Hollywood.
    Ha avuto nel suo entourage artisti di caratura internazionale.
    Una capacità di rinnovarsi e trasformarsi che mi ha ricordato da sempre il genio creativo di David Bowie,anche se il concetto di musica è assai diverso.
    Scandali, pettegolezzi, dichiarazioni shock, bissessualità conclamata, narcisismo, copertine di dischi con foto autoritratte :quale migliore produzione per pubblicizzare i propri dischi, se non la propria immagine e viceversa?
    Questo è genio creativo, non è un mero calcolo suggerito da manager esperti in marketing.
    Tutte le star di un certo livello possono farlo.
    Pochissimi  riescono a resistere con un successo reiterato nel tempo.
    Cio` non toglie che Madonna sia davvero un grande manager di se stessa , come dimostra il contratto da sessanta milioni di dollari firmato con la Time Warner nel 1992 per formare una sua societa`, la Maverick,
    che ha anche ingaggiato Paul Oakenfoald noto ormai come il "Re della musica Trance" : Paul infatti è uno dei tanti remixer di What It Feels Like For A Girl.
    Le cifre parlano per lei :

    Madonna e' l'artista femminile con piu' singoli nella Top 10 di Billboard (Music e' la 12° top ten, mentre What it feels like for a girl e' il 35° brano tra i primi 40) ed e' la terza dietro a Elvis Presley e ai Beatles e, dopo i primi due 45 giri, ha sempre piazzato tutti i suoi singoli nei primi 100 posti della Billboard.
    Ha archiviato 5 consecutivi singoli in classifica nel 1986 e ha all'attivo almeno un singolo per ogni anno tra i primi 40 posti a cominciare dal 1983 (eccezion fatta per il 1988, anno in cui non ha pubblicato nessun brano): nessun altro artista l'ha eguagliata.

    La tenacità.
    Se c’è una cosa che ho sempre ammirato in lei, è proprio questa.
    Arriva dove vuole arrivare, a qualsiasi costo.
    Fa quello che si ripromette e sa gestire il suo successo.
    Un successo che dura ormai da quasi 35 anni.

    Da sempre è stata una cantante da studio.
    Alcuni deficit vocali on stage hanno messo in luce la sua maggior attitudine ad esaltare le sue qualità canore in studio, piuttosto che sul palco.
    I suoi concerti sono sempre stati messi a punto meticolosamente ; ha sempre avuto il culto della personalità e della propria immagine, e ha preparato i suoi tour con ore ed ore di palestra quotidiana per raggiungere il top di se stessa sul palco.
    Pensiamo alla tournè di Blond Ambition :
    non eccelsa dpdv musicale, ma icona del look contemporaneo per la sua camaleontica abilità di mutarsi a seconda delle tendenze del mercato e del pubblico.
    Uno spettacolo dai chiari riferimenti sado-maso ed un paio di orgasmi simulati ne hanno fatto il “demoniaco oggetto del desiderio”
    Una tappa in Italia fu cancellata su richiesta del Papa, sempre per i contenuti scandalistici dello show.
    Pensiamo al  Drowned World Tour 2001 :
    più di 100 tonnellate di attrezzatura
    sono serviti due jumbo jet 747 per far volare l’equipment da Los Angeles all’Europa.
    otto camion hanno portato le attrezzature da concerto a concerto.
    l’attrezzatura stava in 1500 casse
    lo stage era di 70 piedi quadrati per 70, ovvero 4900 piedi quadrati
    88 persone di produzione in viaggio con lei
    il gruppo di persone in viaggio in totale era di 200 teste
    100 persone della produzione locale erano affittate per ogni show.
    Per questo tour studio’ chitarra ogni giorno per gli ultimi otto mesi.
    Sia gli strumenti che la voce furono rigorosamente dal vivo.
    Non è bellissima, non è alta, ma allora a cosa deve il suo successo?
    Qual è il segreto?
    Di origini italiane, la fanciulla studia danza moderna e si appassiona alla danza jazz, trasferendosi abbastanza presto a New York, dove studierà con l'Alvin Ailey American Dance Theatre e successivamente con Pearl Lang. Dopo un provino come ballerina e corista per il notissimo Patrick Hernandez (vi ricordate “Born To Be Alive”?) il manager del cantante decide di promuoverla come artista solista e la spedisce nel cuore della vecchia Europa, precisamente a Parigi, per dare forma compiuta alle sue qualità approfondendo gli studi coreutico-canori.
    Il primo album (“Madonna”, 1983) esce per la Sire Records ed è subito un successo (contiene le sue prime hits: “Borderline”, “Holyday”, ecc.), ma tale affermazione è ancora nulla rispetto a quella del disco che ne decreterà la consacrazione a livello mondiale: “Like A Virgin” (1984).
    Difficile aggiungere qualcosa a tutto ciò che è già stato detto a proposito di quello che è diventato uno dei dischi più venduti di sempre, ricordiamo però l’eccellente produzione di Nile Rodgers e la partecipazione di alcuni membri degli Chic nelle registrazioni. Parallelamente alla carriera musicale, Madonna può vantarne comunque una considerevole anche nel mondo del cinema, che ha inizio proprio nel 1984, a fianco di Rosanna Arquette, con ‘Cercasi Susan disperatamente’.
    Dopo una serie di successi che confermano la fama di quella che si avvia a diventare una vera e propria icona dell’epoca:
    “True Blue”, 1986 (con quella memorabile immagine di copertina immortalata da Herb Ritts);
    "Who’s That Girl”, 1987; “You Can Dance”, 1987; “Like A Prayer”, 1989.
    Nel 1990 esce l’antologia “The Immaculate Collection”  : Jutstify my love fu l’inedito inserito nell’album.
    Realizzato nel 1990 dal fotografo francese Jean Baptiste Mondino, è il primo video in cui la popstar per eccellenza lancia la sua corsa verso la trasgressione e lo stupore. Il video, per le scene di sesso etero ed omo ad alto tasso di morbosità, fu infatti pluricensurato, persino da Mtv.
    Un video insomma, di una smaccata carica erotica che rasenta la pura pornografia.
    In esso espliciti riferimenti sessuali e accoppiamenti plurimi, ed anche un bacio saffico.
    Il video censurato fa il giro del mondo.
    I fotogrammi inquisiti ed inediti del clip vengono pubblicati su mensili per adulti.
    Più’ tardi alcune di quelle fotografie che la ritraggono in atteggiamenti inequivocabili, saranno pubblicati nel bellissimo book  fotografico ‘Sex’  a tiratura limitata (con una copertina di metallo),
    che crea molto scalpore tra i benpensanti di turno.
    Justify my love viene prodotto da Lenny Kravitz, ma nella versione extended-play vi è anche un remix di William Orbit. Le versioni in vinile sono, ovviamente, differenti rispetto a quelle in CD.
    Si chiude così (idealmente) una prima fase nella carriera di Madonna. Abbandonati i pizzi e i crocifissi, la cantante dà libero sfogo alle proprie fantasie sessuali con un paio di album (“Erotica”, 1992 e “Bedtime Stories”, 1994)
    Erotica è il primo singolo distribuito dalla Maverick, l'etichetta indipendente fondata da Madonna.
    L'uscita di Erotica suscita grande scalpore: insieme all'album omonimo, infatti, viene pubblicato come dicevamo,
    il libro Sex, in cui Madonna racconta le proprie fantasie sessuali, ed esce un video giudicato eccessivamente scabroso tanto da essere censurato persino da Mtv :
    con Madonna, che si ispira nel video all'attrice tedesca Dita Parlo, recitano, tra gli altri, Naomi Campbell e Isabella Rossellini. Erotica, che include scene in Super-8, è stato girato a New York da Fabien Baron, art director del libro.
    Questa fase trasgressiva giunge al termine con le riprese di ‘Evita’, trasposizione cinematografica del musical di Andrew Lloyd Webber, nel quale Madonna recita la parte principale. Al termine del film la diva annuncia di essere incinta del suo primo figlio, una bambina di nome Lourdes.
    È una Madonna logicamente cambiata dalla maternità quella che ritorna nel 1998 con “Ray Of Light”, quello che secondo me è il suo capolavoro. Puo’ essere definito iniziatore di una musica assolutamente nuova, piena di suoni modernissimi, tecnologici e stroboscopici, sempre sull'orlo della dance, ma magicamente e sapientemente miscelati a sonorità invece classiche, come la chitarra, il pianoforte e gli archi.
    La voce diventa espressione di differenti atteggiamenti, e tutto l'album si mostra impregnato di spiritualità e maturità come nessun altro album di Madonna.
    Sia l'immagine che la musica (prodotta da William Orbit, guru della techno dance) sono in un certo senso più adulti ed equilibrati, sottolineando la trasformazione, descritta anche nei video che accompagnano il disco, avvenuta nell'animo della cantante.
    Ancora una volta, i suoi videoclip sono autentiche opere d’arte :
    Frozen girato da Chris Cunningham nella Indian Well Valley, Deserto del Mojave, California,
    Chris Cunningham e' un regista della Ridley Scott Associates Films.
    Prima tecnico degli effetti speciali, poi regista pubblicitario e di videoclip, quali  "Come to Daddy" degli Aphex Twins e “Windowlicker”.
    I suoi lavori includono collaborazioni per artisti del calibro di Bjork (All is full of love) e i Portishead.
    Ma il video di “Come To Daddy” resta una pietra miliare.
    Un horror periferico per una donna anziana senza vecchi merletti che si ritrova direttamente al centro di una evocazione infernale pilotata da un diabolico tubo catodico dal quale esce una creatura simile a Nosferatu. Tutt’intorno bambini che ballano tutti con il ghigno a la “Shining” di Aphex Twin.
    Il culmine ovviamente nell’urlo subito dalla vegliarda; un urlo che avrebbe fatto tremare di terrore anche il pittore espressionista Munch e il beat-poet Allen Ginsberg. Questo video contiene il nucleo evidente di un immaginario congeniale ad Aphex Twin fatto da architetture industriali e periferiche.
    Cunningham era stato assunto per gli studi sulle fattezze degli androidi del film (specialmente per quelle del volto), lavorando in un hangar abbandonato vicino alla tenuta dei Kubrick.
    Se una volta l’alienazione era in grado di trasformare gli uomini in Robot (come avevamo imparato da “Metropolis” di Fritz Lang) oggi li trasforma in vere e proprie creature mostruose.
    Breve digressione..sorry..music it’s my life…
    Cmq, il video di Frozen è di una bellezza stupefacente :
    Madonna appare bruna questa volta ed è avvolta in un kimono nero, come una farfalla che esce dal bozzolo.
    Quindi  esplode nel deserto in mille pezzi da cui scaturiscono altrettanti corvi neri.
    La telecamera mette abilmente in risalto la sensualità delle spalle e della schiena di Madonna,
    delle posture e della gestualità ricercata delle mani, che si rifanno ad alcuni rituali yoga..
    il tutto con effetti speciali mai visti prima.
    Davvero un capolavoro.
    Con  “Music” (2000), gli esperimenti sonori si fanno ancora più evidenti dimostrando per l’ennesima volta l'innata abilità di Madonna nello scegliere i propri collaboratori e nel reinventare di continuo la propria immagine :
    e’in versione western questa volta, e la svolta techno anticipata dall’omonimo singolo non è poi neanche dei più’ clamorosi.
    Il clima supertecnologico e le numerosissime distorsioni vocali e ogni altro effetto speciale sonoro sono da manuale per la pulizia e la perfezione.
    Ancora una volta il genio creativo di William Orbit si rivela nella sua totalità.
    Mirwais Ahmadzai, un 39enne talebano di madre ligure, è coautore di ben 6 dei 10 brani dell’album.
    Scovato grazie ad un demo arrivato all’etichetta,è stato tenuto sotto “tutela”, prima che facesse la fine di William Orbit : infatti appena qualcuno lavora con Madonna, diventa contesissimo dalla concorrenza.
    Il resto è storia.
    Io credo che Madonna possa anche vivere di rendita.
    State certi che il sogno di Veronica Louise Ciccone, da piccola, era di diventare Madonna.
    C’è riuscita.




    "Le strade dell'eccesso conducono al palazzo della saggezza"
    William Blake



    AWARDS



    Grammy Awards (Nomination): Miglior Pop Vocal Album, Music
    Grammy Awards (Nomination): Disco dell'anno, "Music"
    Grammy Awards (Nomination): Miglior performance vocale Pop, "Music"
    Grammy Awards: Best Recording Package, Music
    Blockbuster Entertainment Awards (Nomination): Miglior Artista Femminile dell'anno
    Blockbuster Entertainment Awards (Nomination): Miglior Artista Femminile - Pop
    Blockbuster Entertainment Awards (Nomination): Miglior Singolo, "Music"
    UK Brit Awards: Miglior Artista Femminile Internazionale
    Golden Giraffe Awards (Hungary): Miglior Album Pop Internazionale Pop Album
    Croatian Phonographic Awards (Croatia) (Nomination): Miglior Album Pop/Rock Internazionale, Music
    Croatian Phonographic Awards (Croatia) (Nomination): Miglior Video Musicale Internazionale, "Music"
    Online Music Awards - 2001 Miglio Evento Musicale online: Show Brixton Academy
    NRJ Music Awards (Francia): Miglior Album Pop/Rock Internazionale, Music
    NRJ Music Awards (Francia): Miglior Artista Femminile internazionale
    NRJ Music Awards (Svezia): Miglior Artista internazionale
    Danish Music Awards: Miglior Album Pop/Rock Internazionale, Music
    Danish Music Awards: Miglior sucesso internazionale, Music
    Edison Awards (Olanda): Miglior Artista Internazionale
    Golden Raspberry Awards: Peggior attrice per 'The Next Best Thing'
    Int. Dance Music Awards: Miglior artista dance
    Int. Dance Music Awards: Melhor gravação dance, Music
    Int. Dance Music Awards: Miglior video dance, Music
    MVPA Awards: Video dell'anno, Don't Tell Me




    Grammy Awards (Nomination): Miglior artista femminile pop, Beautiful Stranger
    Grammy Awards: Miglior canzone scritta per un film, Beautiful Stranger
    Hong Kong International Pop Poll: Miglior artista femminile del 1999
    Hong Kong International Pop Poll: Miglior canzone per un film, American Pie
    Hong Kong International Pop Poll: Miglior remake, Ameircan Pie
    Hong Kong International Pop Poll: Miglior singolo d'oro in lingua inglese, Beautiful Stranger
    Hong Kong International Pop Poll: Super canzone d'oro, Beautiful Stranger (canzone inglese più popolare a Hong Kong)
    MTV Video Music Awards (Nomination): Miglior cinematografia, American Pie
    VH1/Vogue Fashion Awards (Nomination): Visionary Video, Music
    MTV Europe Video Music Awards: Miglior artista femminile
    MTV Europe Video Music Awards: Miglior artista dance
    MTV Europe Music Awards: Miglior singolo dance, Music
    MTV Europe Video Music Awards: (Nomination): Miglior canzone, Music
    Amigo Awards (Spagna): Miglior artista internazionale
    Amigo Awards (Spagna) (Nomination): Miglior album internazionale
    Golden Raspberry Awards: Peggior attrice del secolo



    Grammy Awards: Miglior album pop, Ray Of Light
    Grammy Awards: Miglior video (singolo), Ray Of Light
    Grammy Awards: Miglior singolo dance, Ray Of Light
    Grammy Awards: Miglior cover (Best Recording Package), Ray Of Light
    Grammy Awards (Nomination): Album dell'anno (vinto da "The Mis-education of Lauryn Hill" di Lauryn Hill)
    Grammy Awards (Nomination): Record dell'anno, Ray Of Light (vinto da "My Heart Will Go On" di Celine Dion)
    MTV Video Music Awards: Miglior video di una colonna sonora, Beautiful Stranger
    MTV Video Music Awards (Nomination): Miglior video di un artista femminile, Beautiful Stranger
    MTV Video Music Awards (Nomination): Migliore cinematografia, Beautiful Stranger
    MTV Video Music Awards (Nomination): Migliori effetti speciali, Nothing Really Matters
    VH1 Fashion in Music Awards (Nomination): Miglior artista fashion
    Fryderyk Awards (Polonia): Miglior album internazionale, Ray of light
    Dutch Grammy Awards: Miglior artista straniero
    Dutch Grammy Awards: Miglior album straniero
    Dansk Grammy Awards (Danimarca): Miglior artista internazionale
    Dansk Grammy Awards (Danimarca): Miglior album internazionale, Ray of light
    NRJ Radio Award (Francia): Artista Femminile dell'anno
    UK BRIT AWARDS (Nominataion): Miglior artista femminile internazionale (Vinto da Natalie Imbruglia)
    EDISON AWARDS (Germania): Miglior artista internazionale
    JUNO AWARDS (Canada) (Nomination): Album piu' venduto (Vinto da Celine Dion: "Let's Talk About Love")
    Croatian Porin '99 Music Awards: Miglior album internazionale
    Croatian Porin '99 Music Awards: Miglior video internazionale, Frozen
    Frederyk Award (Poland): Miglior album internazionale
    Muchmusic Video Awards (Nomination): Miglior artista internazionale
    MTV Europe Video Music Awards (Nomination): Miglior artista femminile (Vinto da Britney Spears)
    MTV Europe Video Music Awards (Nomination): Miglior video (Best Video, vinto ds Britney Spears): "Beautiful Stranger"
    Billboard Music Video Awards (Nomination):Miglior video pop, Beautiful Stranger
    RIAA (Recording Industry Association of America) Artists of the 20th Century Award: Miglior artista femminile (Top Female Rock Artist)
    Entertainment Weekly Magazine: Top 100 Entertainers of the Past Half Century (1950-2000) # 5.




    MTV Video Music Awards: Video dell'anno, Ray Of Light
    MTV Video Music Awards: Miglior video di un'artista femminile, Ray Of Light
    MTV Video Music Awards: Miglior regia, Ray Of Light
    MTV Video Music Awards: Miglior cinematografia, Ray of Light
    MTV Video Music Awards:Migliori effetti speciali, Frozen
    MTV Video Music Awards: Miglior editing, Ray of Light
    MTV Europe VMA: Miglior artista femminile
    MTV Europe VMA: Miglior Album, Ray of light
    VH1 1998 Viewers Vote Awards: Video dell'anno, Ray of Light
    VH1 Fashion In Music Awards: Miglior artista 'Fashionable'
    VH1 Fashion In Music Awards: Premio Versace ("Versace Award")
    VH1 Fashion Awards: Artista musicale con il miglior stile
    Golden Giraffe Awards (Ungheria): Miglior album internazionale dell'anno, Ray Of Light 1998 MuchMusic Video Awards (Canada): Miglior video internazionale, Ray of Light
    VIVA Comet Awards (Germania): Miglior Artista Internazionale



    Golden Globe: Miglior attirce di commedia o musical
    Golden Globe: Miglior film, Evita
    Golden Globe Awards: Miglior canzone originale, You Must Love Me
    Golden Globe (Nominations): 2
    Academy Awards (Oscar) (Nominations): Miglior cinematorafia, Evita
    Academy Awards (Oscar) (Nominations): Miglior direzione artistica, Evita
    Academy Awards (Oscar) (Nominations): Miglior suono, Evita
    Academy Awards (Oscar) (Nominations): Miglior film editing, Evita
    Academy Awards (Oscar): Miglior canzone originale, You Must Love Me
    Echo Awards Germany (Germania): Miglior artista femminile internazionale
    American Moviegoers' Awards: Miglior attrice, Evita
    American Moviegoers' Awards: Miglior direzione artistica, Evita


    Billboard Awards: Miglior artista
    Echo Awards Germany (Germania): Miglior artista femminile internazionale
    American Society of Composers, Authors, and Publishers(ASCAP) Film, and Television Music Award: Miglior testo per una canzone, You'll See
    MTV Latino Awards: Melhor artista feminina, Veras
    MTV Latino Awards:Melhor vídeo, Veras



    MTV Video Music Award: Miglior video artista femminile, Take A Bow
    VH1 Music Fashion Awards: Miglior artista "Fashionable"


    MTV Video Music Award Nomination: Miglior Video per film, I'll Remember
    CableACE Award Nominations: Speciale Musical: Madonna Live Down Under-The Girlie Show. Musical Special or Series: Madonna Live Down Under-The Girlie Show.



    American Society of Composers, Authors, and Publishers(ASCAP) Film, and Television Music Award: Miglior testo per una canzone, This Used To Be My Playground
    MTV Video Music Awards: Miglior direzione artistica, Rain
    MTV Video Music Awards: Miglior cinematografia, Rain



    Grammy Awards: Miglior videotape: The Immacualate Collection.
    Golden Globe Nomination: Miglior canzone originale, This Used To Be My Playground
    Tv Sorrisi e Canzoni (Italia): Telegatto Miglior artista internazionale



    Academy Awards (Oscar): Miglior canzone originale, Sooner Or Later
    American Music Award: Miglior singolo dance, Vogue
    Grammy Awards: Miglior video (formato lungo), Blond Ambition Live
    Juno Award (Canada): Miglior singolo internazionale, Vogue
    MTV Video Music Awards: Miglior Videotape, The Immaculate Collection
    AmFAR's Award of Courage
    People's Choice Award
    Hard Rock Foundation: Miglior artista internazionale




    MTV Video Music Awards: Miglior editing, Vogue
    MTV Video Music Awards: Miglior regia, Vogue
    MTV Video Music Awards: Miglior cinematografia, Vogue



    International Music Award: Miglior artista femminile, Like A Prayer
    MTV Video Music Awards: Artista del decennio
    MTV Video Music Awards: Miglior cinematografia, Express Yourself
    MTV Video Music Awards: Miglior regia, Express Yourself
    MTV Video Music Awards: Miglior direzione Artistica, Express Yourself
    MTV Video Music Awards: Viewers Choice Award, Like a prayer MTV Video Music Awards: Miglior canzone, Like A Prayer




    Bravo Otto Awards (Germania): Miglior artista femminile
    American Music Award: Miglior video di un artista femminile
    MTV Video Music Award: Miglior video, Papa Don't Preach
    Goldemn Raspberry Awards: Peggior Attrice per "Who's that girl"




    MTV Video Music Award: Miglior "Video Vanguard"
    Juno Awards (Canada): Miglior Album Internazionale (Best International Album), True Blue
    Peoples Choice Awards: Miglior esibizione femminile
    Golden Raspberry Awards: Peggior attrice per Shangai Surprise




    American Music Awards: Miglior artista femminile




      Current date/time is Tue Dec 11, 2018 3:44 am