Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Considerazione vinile - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Considerazione vinile

    Share

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Sun Apr 24, 2016 9:40 am

    giaiant wrote:

    secondo me x quello che ne capisco io e con il mio impianto una buona meccanica cd con un buon dac anche con il cd si può arrivare a un buon risultato
    premetto che anche io sono un vinilista con oltre 3000 vinili

    assolutissimamente daccordo cone te, e pure io come sai sono un vinilista anche se ne ho poco più della metà dei tuoi... poi il risultato finale "a equivalenza di qualità tra componenti analogici e digitali" dipende necessariamente da quanto è inciso bene il "sorgente"..... su questo non c'è scampo, e come sappiamo dipende troppo spesso da caso a caso, da edizione etc etc....

    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 4595
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 53
    Località : GÖRZ

    Re: Considerazione vinile

    Post  giaiant on Sun Apr 24, 2016 9:45 am

    Michelep wrote: applausi  applausi  applausi  applausi


    " Allora anche se qualche clic clack disturba l'ascolto non importa"
    si è vero ci si abitua ma ad esser pignoli in realtà nella musica il clic clack non esiste
    e questo è un punto a favore x il cd


    _________________
    .........................................
    Il mio impianto : https://drive.google.com/folderview?id=0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc&usp=sharing

    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 4595
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 53
    Località : GÖRZ

    Re: Considerazione vinile

    Post  giaiant on Sun Apr 24, 2016 9:47 am

    RockOnlyRare wrote:

    assolutissimamente daccordo cone te, e pure io come sai sono un vinilista anche se ne ho poco più della metà dei tuoi... poi il risultato finale "a equivalenza di qualità tra componenti analogici e digitali" dipende necessariamente da quanto è inciso bene il "sorgente"..... su questo non c'è scampo, e come sappiamo dipende troppo spesso da caso a caso, da edizione etc etc....
    .
    STRA .................


    _________________
    .........................................
    Il mio impianto : https://drive.google.com/folderview?id=0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc&usp=sharing

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Sun Apr 24, 2016 9:48 am

    gatto80 wrote:Io mi sono avvicinato al vinile un po' di anni fa....inizialmente volevo solo appendere a una parete le copertine dei miei dischi preferiti come poster...poi ho acquistato il primo gira di merda con prephono di merda e ho iniziato ad ascoltarli e mi sono appassionato...in quel periodo avendo abbastanza soldi da spendere mi sono fatto nel giro di circa 10 anni la mia collezione di circa 600 dischi(quasi tutte stampe originali e alcune di valore) acquistate su ebay uk, da un collezionista che aveva messo in vendita tutta la sua collezione e alla dimar a Rimini quando chiuse nel 2009(qui trovai veramente chicche a prezzo di saldo).poi in veri step ho migliorato l'impianto e ora mi trovo a godere a pieno della dinamica e del gusto di vedere girare la puntina sul solco. Nella mia stanza suona gira project 6 perspex con puntina goldring e prephono trichord diablo con alimentatore separato.come scritto in altro post l'unico acquisto che spero di fare entro 1-2 anni e' il gyrodec.
    Cque se da un lato l'ascolto del vinile e' molto più gradevole, dinamico  e meno spinto rispetto al cd, il ritorno di massa della domanda di dischi ha penalizzato la qualità di realizzazione e questo è scandaloso.Spesso escono di fabbrica ondulati da far schifo perché dovendo star dietro alla richiesta crescente non vengono effettuati controlli di qualità ,discorso a parte per la serie original master recording che a livello di realizzazione non ha eguali!!!

    Strano che tu trovi dischi recenti ondulati, oramai gran parte dei vinili recenti escono a 180 o 200g il che rende più difficile che il disco sia ondulato.
    Più probabile che sia perchè il vinile non viene conservato, trattato e spedito con le dovute precauzioni. Di solito l'ondulazione è un fenomeno del tutto random, ai tempi del vinile i negozionti più seri li sostituivano senza problemi, almeno a me che mi rifornivo da 3-4 negozi di fiducia...

    E comunque ti assicuro che era negli anni del boom del vinile che c'era assai meno cura nella realizzazione di quanto accade oggi che il vinile è comunque un acquisto "di nicchia" riservato ad appassionati disposti a spendere mediamente 10€ in più e certamente in possesso di impianti hi-fi.
    Poi si sa che c'è sempre chi ci marcia...


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Sun Apr 24, 2016 9:52 am

    giaiant wrote:

    " Allora anche se qualche clic clack disturba l'ascolto non importa"
    si è vero ci si abitua ma ad esser pignoli in realtà nella musica il clic clack non esiste
    e questo è un punto a favore x il cd

    qui quoto io, effettivamente quando il vinile è rumoroso o peggio rovinato da fastidio.... non ci sono dubbi in termine di praticità e conservazione che il cd sia più semplice da gestire, ma d'altra parte se noi e moltissimi altri amano ancora il vinile, è ovvio che siamo disposti anche a sopportare i difetti del vinile (magari un po' meno se il vinile è rumoroso anche appena comprato, causa lo stampaggio eseguito male)


    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 4595
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 53
    Località : GÖRZ

    Re: Considerazione vinile

    Post  giaiant on Sun Apr 24, 2016 10:00 am

    RockOnlyRare wrote:

    qui quoto io, effettivamente quando il vinile è rumoroso o peggio rovinato da fastidio.... non ci sono dubbi in termine di praticità e conservazione che il cd sia più semplice da gestire, ma d'altra parte se noi e moltissimi altri amano ancora il vinile, è ovvio che siamo disposti anche a sopportare i difetti del vinile (magari un po' meno se il vinile è rumoroso anche appena comprato, causa lo stampaggio eseguito male)

    vero sarà che sto invecchiando ma i rumori di fondo che non hanno niente a che fare con la musica gli sopporto sempre meno
    ............................................................. ........................................................... ........................................................


    _________________
    .........................................
    Il mio impianto : https://drive.google.com/folderview?id=0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc&usp=sharing

    brizzo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1128
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : Mestre/Venezia

    Re: Considerazione vinile

    Post  brizzo on Sun Apr 24, 2016 10:46 am



    e già...............

    buona domenica


    _________________
    saluti Eddie

    Acutus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2015-10-24

    Re: Considerazione vinile

    Post  Acutus on Sun Apr 24, 2016 10:59 am

    La rumorosità è l'unico fattore che segna un punto a sfavore del vinile rispetto al digitale. E questo è quanto.
    Tutti gli altri elementi sono a favore dell'analogico, messo nelle condizioni di esprimersi al meglio (il che non vuol dire necessariamente giradischi costoso). Macrodinamica, microdinamica, separazione stereo meno estrema e dunque più naturale e soprattutto timbrica. Superiorità in termini di musicalità tout court. Sono stati fatti nel corso dei decenni numerosi confronti tra vinile c.d., super audio c.d. d.a.t., mini disc, cassetta e chi più ne ha , più ne metta. Risultato: ce lo possiamo far piacere il digitale, ma non suona bene come l'analogico e il vinile in particolare (lascio perdere le bobine perché di fatto sono insussistenti).
    Sono d'accordo sul fatto che si possano raggiungere risultati molto validi anche con il c.d., ma non così validi come con il vinile.
    Anche il discorso registrazione, ristampe, rimasterizzazioni può essere fuorviante. Le registrazioni in un certo senso non sono né buone né cattive. Sono e basta. Esistono. E' un prendere o lasciare. E' compito dell'impianto riprodurre buona musica e non valorizzare, si fa per dire, le eventuali atrocità acustiche commesse in studio di registrazione.
    Prendete un decoder digitale terrestre. Collegatelo prima ad un televisore l.c.d e poi ad un c.r.t. Stesso segnale digitale di provenienza, diversi risultati in termini visivi in relazione alle diverse tecnologie. Cosa ve lo dico a fare che il tubo catodico stravince in termini di pastosità e naturalezza, livello del nero e pure sulle alte luci. Su tutto, tranne che sul peso. Come il vinile vince su tutto tranne che sulla rumorosità.
    Non confondiamo quelle che sono le istanze dell'innovazione, della ricerca di nuove tecnologie, di espansione del mercato verso nuove mete di profitto con la liquida e hardware correlato, non confondiamo tutto questo con una seria disamina critica dei pro e dei contro di una tecnologia, che è obsoleta solo nelle parole di chi produce l'alternativa digitale.

    mira
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 344
    Data d'iscrizione : 2014-11-09
    Età : 49
    Località : Canton Ticino ( CH )

    Re: Considerazione vinile

    Post  mira on Sun Apr 24, 2016 1:33 pm

    Acutus wrote:La rumorosità è l'unico fattore che segna un punto a sfavore del vinile rispetto al digitale. E questo è quanto.
    Tutti gli altri elementi sono a favore dell'analogico, messo nelle condizioni di esprimersi al meglio (il che non vuol dire necessariamente giradischi costoso). Macrodinamica, microdinamica, separazione stereo meno estrema e dunque più naturale e soprattutto timbrica. Superiorità in termini di musicalità tout court. Sono stati fatti nel corso dei decenni numerosi confronti tra vinile c.d., super audio c.d. d.a.t., mini disc, cassetta e chi più ne ha , più ne metta. Risultato: ce lo possiamo far piacere il digitale, ma non suona bene come l'analogico e il vinile in particolare (lascio perdere le bobine perché di fatto sono insussistenti).
    Sono d'accordo sul fatto che si possano raggiungere risultati molto validi anche con il c.d., ma non così validi come con il vinile.
    Anche il discorso registrazione, ristampe, rimasterizzazioni può essere fuorviante. Le registrazioni in un certo senso non sono né buone né cattive. Sono e basta. Esistono. E' un prendere o lasciare. E' compito dell'impianto riprodurre buona musica e non valorizzare, si fa per dire, le eventuali atrocità acustiche commesse in studio di registrazione.
    Prendete un decoder digitale terrestre. Collegatelo prima ad un televisore l.c.d e poi ad un c.r.t. Stesso segnale digitale di provenienza, diversi risultati in termini visivi in relazione alle diverse tecnologie. Cosa ve lo dico a fare che il tubo catodico stravince in termini di pastosità e naturalezza, livello del nero e pure sulle alte luci. Su tutto, tranne che sul peso. Come il vinile vince su tutto tranne che sulla rumorosità.
    Non confondiamo quelle che sono le istanze dell'innovazione, della ricerca di nuove tecnologie, di espansione del mercato verso nuove mete di profitto con la liquida e hardware correlato, non confondiamo tutto questo con una seria disamina critica dei pro e dei contro di una tecnologia, che è obsoleta solo nelle parole di chi produce l'alternativa digitale.

    Bel post!
    Interessante intervento.
    oko


    _________________
    Miranda


    CD YBA - Gira Pierre Lurne - Server Naim - Music Streamer BlueSound - NAS QNap - DAC Naim - Pre Phono Whest - Pre ForteVIta - Finale YBA - Diffusori YBA Gala + SW - Cavi YBA Diamond, Nordost, Naim.

    "La pecora ha paura del lupo ma è il pastore che la porta al macello"

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Sun Apr 24, 2016 2:00 pm

    Acutus wrote:La rumorosità è l'unico fattore che segna un punto a sfavore del vinile rispetto al digitale. E questo è quanto.
    Tutti gli altri elementi sono a favore dell'analogico, messo nelle condizioni di esprimersi al meglio (il che non vuol dire necessariamente giradischi costoso). Macrodinamica, microdinamica, separazione stereo meno estrema e dunque più naturale e soprattutto timbrica. Superiorità in termini di musicalità tout court. Sono stati fatti nel corso dei decenni numerosi confronti tra vinile c.d., super audio c.d. d.a.t., mini disc, cassetta e chi più ne ha , più ne metta. Risultato: ce lo possiamo far piacere il digitale, ma non suona bene come l'analogico e il vinile in particolare (lascio perdere le bobine perché di fatto sono insussistenti).
    Sono d'accordo sul fatto che si possano raggiungere risultati molto validi anche con il c.d., ma non così validi come con il vinile.
    Anche il discorso registrazione, ristampe, rimasterizzazioni può essere fuorviante. Le registrazioni in un certo senso non sono né buone né cattive. Sono e basta. Esistono. E' un prendere o lasciare. E' compito dell'impianto riprodurre buona musica e non valorizzare, si fa per dire, le eventuali atrocità acustiche commesse in studio di registrazione.
    Prendete un decoder digitale terrestre. Collegatelo prima ad un televisore l.c.d e poi ad un c.r.t. Stesso segnale digitale di provenienza, diversi risultati in termini visivi in relazione alle diverse tecnologie. Cosa ve lo dico a fare che il tubo catodico stravince in termini di pastosità e naturalezza, livello del nero e pure sulle alte luci. Su tutto, tranne che sul peso. Come il vinile vince su tutto tranne che sulla rumorosità.
    Non confondiamo quelle che sono le istanze dell'innovazione, della ricerca di nuove tecnologie, di espansione del mercato verso nuove mete di profitto con la liquida e hardware correlato, non confondiamo tutto questo con una seria disamina critica dei pro e dei contro di una tecnologia, che è obsoleta solo nelle parole di chi produce l'alternativa digitale.

    Sostanzialmente daccordo sul discorso del vinile.

    Sulle rimasterizzazioni un po' di meno, perkè lo stesso album, proposto in 100 edizioni diverse, suona in 100 modi diversi, in alcuni casi le differenze sono trascurabili, in altre sono macroscopiche.

    Il discorso tv mi lascia un po' perplesso. Il CRT per riprodurre un'immagine di vecchio formato, esempio un vecchio vhs, è certamente superiore ad ul LCD o Led perchè questi devono interpolare l'informazione "assente"

    Ma tra un CRT che riproduce a bassisisma risoluzione ed un DVD e poi tra un DVD ed un full HD la differenza è abissale !!!!
    E' vero che gli LCD avevano grossi problemi con i neri, ma le ultime generazioni di tv ultra 4k con sistemi OLED, SUCD etc, stanno decisamente colmando il gap anche su questo aspetto.


    mau57
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1589
    Data d'iscrizione : 2011-03-28
    Età : 59
    Località : Roma

    Re: Considerazione vinile

    Post  mau57 on Sun Apr 24, 2016 8:32 pm

    Acutus wrote:La rumorosità è l'unico fattore che segna un punto a sfavore del vinile rispetto al digitale. E questo è quanto.
    Tutti gli altri elementi sono a favore dell'analogico, messo nelle condizioni di esprimersi al meglio (il che non vuol dire necessariamente giradischi costoso). Macrodinamica, microdinamica, separazione stereo meno estrema e dunque più naturale e soprattutto timbrica. Superiorità in termini di musicalità tout court. Sono stati fatti nel corso dei decenni numerosi confronti tra vinile c.d., super audio c.d. d.a.t., mini disc, cassetta e chi più ne ha , più ne metta. Risultato: ce lo possiamo far piacere il digitale, ma non suona bene come l'analogico e il vinile in particolare (lascio perdere le bobine perché di fatto sono insussistenti).
    Sono d'accordo sul fatto che si possano raggiungere risultati molto validi anche con il c.d., ma non così validi come con il vinile

    stra

    meno sul video, tutto vero circa la superiorità del tubo catodico rispetto a LCD, meno rispetto a plasma e oled, meno ancora rispetto a vpr, soprattutto valutando la risoluzione dell'alta definizione (che magari sarebbe stata possibile anche sui tv a tubo, chissà ..)

    mira
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 344
    Data d'iscrizione : 2014-11-09
    Età : 49
    Località : Canton Ticino ( CH )

    Re: Considerazione vinile

    Post  mira on Sun Apr 24, 2016 8:52 pm

    mau57 wrote:

    stra

    meno sul video, tutto vero circa la superiorità del tubo catodico rispetto a LCD, meno rispetto a plasma e oled, meno ancora rispetto a vpr, soprattutto valutando la risoluzione dell'alta definizione (che magari sarebbe stata possibile anche sui tv a tubo, chissà ..)

    Io .... plasma!
    sunny


    _________________
    Miranda


    CD YBA - Gira Pierre Lurne - Server Naim - Music Streamer BlueSound - NAS QNap - DAC Naim - Pre Phono Whest - Pre ForteVIta - Finale YBA - Diffusori YBA Gala + SW - Cavi YBA Diamond, Nordost, Naim.

    "La pecora ha paura del lupo ma è il pastore che la porta al macello"

    Acutus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2015-10-24

    Re: Considerazione vinile

    Post  Acutus on Sun Apr 24, 2016 9:44 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Sostanzialmente daccordo sul discorso del vinile.

    Sulle rimasterizzazioni un po' di meno, perkè lo stesso album, proposto in 100 edizioni diverse, suona in 100 modi diversi, in alcuni casi le differenze sono trascurabili, in altre sono macroscopiche.

    Il discorso tv mi lascia un po' perplesso. Il CRT per riprodurre un'immagine di vecchio formato, esempio un vecchio vhs, è certamente superiore ad ul LCD o Led perchè questi devono interpolare l'informazione "assente"

    Ma tra un CRT che riproduce a bassisisma risoluzione ed un DVD e poi tra un DVD ed un full HD la differenza è abissale !!!!
    E' vero che gli LCD avevano grossi problemi con i neri, ma le ultime generazioni di tv ultra 4k con sistemi OLED, SUCD etc, stanno decisamente colmando il gap anche su questo aspetto.

    D'accordo. Ho solo sfiorato l'argomento. L'alta definizione video, direi a differenza di quella audio, paga immediatamente l'occhio. Io facevo riferimento ad un confronto tra segnale a definizione non hd su diverse tecnologie. E' chiaro che un full hd su plasma o un 4k Oled, non si vedono certo male ;) ! Peccato che attualmente non si vendono più i plasma usciti dal mercato e si vendono ancora pochissimi Oled.

    Acutus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2015-10-24

    Re: Considerazione vinile

    Post  Acutus on Sun Apr 24, 2016 9:52 pm

    mau57 wrote:

    stra

    meno sul video, tutto vero circa la superiorità del tubo catodico rispetto a LCD, meno rispetto a plasma e oled, meno ancora rispetto a vpr, soprattutto valutando la risoluzione dell'alta definizione (che magari sarebbe stata possibile anche sui tv a tubo, chissà ..)

    Si plasma e Oled sono un'altra cosa, di cui appunto non ho fatto cenno.
    Il mio è stato solo un fugace riferimento ad un confronto su definizione standard tra lcd e crt.
    Come credo anche lei, io sono utilizzatore plasma da oltre un decennio e futuro acquirente Oled ;)
    Ogni tanto nella casa in campagna mi vedo ancora qualche film con il digitale terrestre in definizione standard su di un crt Sony trinitron. Ad esempio "La finestra sul cortile" del nostro Alfred H. Pura poesia: una pastosità dell'immagine un realismo dei colori e dell'incarnato, che neppure sul plasma sono più riuscito a trovare. Non parliamo poi delle luci alte dove il plasma satura un po'.
    In conclusione non voglio certo negare i vantaggi a livello video arrivati con il digitale: un segnale più definito, meno disturbato (vi ricordate l'antenna durante i temporali e non solo?) e come già detto pesi minori e dimensioni molto maggiori dello schermo.
    Vantaggi che, mutatis mutandis, trovo in quantità molto molto inferiore nel digitale sonoro, rispetto a quello video.


    Last edited by Acutus on Sun Apr 24, 2016 10:01 pm; edited 1 time in total

    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 4595
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 53
    Località : GÖRZ

    Re: Considerazione vinile

    Post  giaiant on Sun Apr 24, 2016 9:56 pm



    _________________
    .........................................
    Il mio impianto : https://drive.google.com/folderview?id=0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc&usp=sharing

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Considerazione vinile

    Post  Luca58 on Sun Apr 24, 2016 11:05 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Sostanzialmente daccordo sul discorso del vinile.

    Sulle rimasterizzazioni un po' di meno, perkè lo stesso album, proposto in 100 edizioni diverse, suona in 100 modi diversi, in alcuni casi le differenze sono trascurabili, in altre sono macroscopiche.

    Il discorso tv mi lascia un po' perplesso. Il CRT per riprodurre un'immagine di vecchio formato, esempio un vecchio vhs, è certamente superiore ad ul LCD o Led perchè questi devono interpolare l'informazione "assente"

    Ma tra un CRT che riproduce a bassisisma risoluzione ed un DVD e poi tra un DVD ed un full HD la differenza è abissale !!!!
    E' vero che gli LCD avevano grossi problemi con i neri, ma le ultime generazioni di tv ultra 4k con sistemi OLED, SUCD etc, stanno decisamente colmando il gap anche su questo aspetto.

    Io uso il decoder attaccato ad un tubo catodico B&O e la resa e' migliore di qualunque LCD abbia visto, a qualunque risoluzione, piatto o curvo. L'unico limite e' che l'immagine e' piccola (21" nel mio caso), ma per vedere in grande uso il vpr.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    mau57
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1589
    Data d'iscrizione : 2011-03-28
    Età : 59
    Località : Roma

    Re: Considerazione vinile

    Post  mau57 on Sun Apr 24, 2016 11:20 pm

    Ma poi, chi l'ha detto che il vinile debba necessariamente fare "chomp chomp crunch snap"?? Una regolatina a braccio e testina?

    Io so solo una cosa: il calore, il senso di presenza, lo "spessore" (scusate i termini non tecnici) che ottengo dall'ascolto di un buon vinile non li ottengo da quello di un buon CD, e nemmeno, per dirla tutta, di un bel file ad alta definizione ... e il mio lettore cd, così come il player ed il dac per la liquida, sono di certo superiori all'attuale giradischi.

    Ovvio che se poi si parla di qualità della singola registrazione il discorso può cambiare, ma il raffronto deve esser fatto, appunto, tra registrazioni, magari buone odo ottime, dello stesso livello: qui l'analogico, sempre a mio modesto avviso, vincerà sempre (per non dire poi del nastro ...)

    Maurizio

    PS @Acutus

    si, io uso plasma (kuro) e vpr; se ritiene sarebbe bello darci il tu, credo che nel forum usi così, discutiamo tra "malati della medesima malattia", dunque ... sunny

    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 4595
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 53
    Località : GÖRZ

    Re: Considerazione vinile

    Post  giaiant on Mon Apr 25, 2016 11:40 am

    mau57 wrote:Ma poi, chi l'ha detto che il vinile debba necessariamente fare "chomp chomp crunch snap"?? Una regolatina a braccio e testina?

    Io so solo una cosa: il calore, il senso di presenza, lo "spessore" (scusate i termini non tecnici) che ottengo dall'ascolto di un buon vinile non li ottengo da quello di un buon CD, e nemmeno, per dirla tutta, di un bel file ad alta definizione ... e il mio lettore cd, così come il player ed il dac per la liquida, sono di certo superiori all'attuale giradischi.

    Ovvio che se poi si parla di qualità della singola registrazione il discorso può cambiare, ma il raffronto deve esser fatto, appunto, tra registrazioni, magari buone odo ottime, dello stesso livello: qui l'analogico, sempre a mio modesto avviso, vincerà sempre (per non dire poi del nastro ...)

    Maurizio

    PS @Acutus

    si, io uso plasma (kuro) e vpr; se ritiene sarebbe bello darci il tu, credo che nel forum usi così, discutiamo tra "malati della medesima malattia", dunque ... sunny

    se il disco è rovinato c'è poco da regolare .
    io compro vinili usati e anche con un buon lavaggio che aiuta sicuramente,
    ma se scricchiola xchè usato in malo modo c'è poco da fare.
    x la superiorità del vinile sul digitale non si discute



    _________________
    .........................................
    Il mio impianto : https://drive.google.com/folderview?id=0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc&usp=sharing

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Mon Apr 25, 2016 9:09 pm

    Acutus wrote:

    D'accordo. Ho solo sfiorato l'argomento. L'alta definizione video, direi a differenza di quella audio, paga immediatamente l'occhio. Io facevo riferimento ad un confronto tra segnale a definizione non hd su diverse tecnologie. E' chiaro che un full hd su plasma o un 4k Oled, non si vedono certo male ;) ! Peccato che attualmente non si vendono più i plasma usciti dal mercato e si vendono ancora pochissimi Oled.

    Certo il Plasma è stato abbandonato per problemi di costi oltre che di maggior consumo anche se era qualitativamente migliore del LCD ed in forma minore anche del LED (sicuramente sui neri...).
    Oled o SUHD (dovrebbero essere più o meno simili) sono ancora troppo recenti per avere prezzi competitivi. Ma se "prendono" tempo 1-2 anni diventeranno lo standard.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Mon Apr 25, 2016 9:15 pm

    Acutus wrote:

    Si plasma e Oled sono un'altra cosa, di cui appunto non ho fatto cenno.
    Il mio è stato solo un fugace riferimento ad un confronto su definizione standard tra lcd e crt.
    Come credo anche lei, io sono utilizzatore plasma da oltre un decennio e futuro acquirente Oled ;)
    Ogni tanto nella casa in campagna mi vedo ancora qualche film con il digitale terrestre in definizione standard su di un crt Sony trinitron. Ad esempio "La finestra sul cortile" del nostro Alfred H. Pura poesia: una pastosità dell'immagine un realismo dei colori e dell'incarnato, che neppure sul plasma sono più riuscito a trovare. Non parliamo poi delle luci alte dove il plasma satura un po'.
    In conclusione non voglio certo negare i vantaggi a livello video arrivati con il digitale: un segnale più definito, meno disturbato (vi ricordate l'antenna durante i temporali e non solo?) e come già detto pesi minori e dimensioni molto maggiori dello schermo.
    Vantaggi che, mutatis mutandis, trovo in quantità molto molto inferiore nel digitale sonoro, rispetto a quello video.

    Non mai avuto purtroppo un plasma, in quanto ai temporali se hai sky con il satellite stendiamo un velo pietoso ......

    Non ci sono dubbi che la differenza tra digitale sonoro e video i vantaggi siano infinitamente inferiore, il che è ovvio se ci si basa sulla risoluzione video di partenza dell'analogico rispetto alla qualità del vinile o del master analogico su bobina.
    Il paragone dovrebbe nel caso di video essere fatto sul pro, quindi sulla pellicola, e ci sono ancora oggi registi che preferiscono il 70 mm analogico al digitale !!!


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Mon Apr 25, 2016 9:16 pm

    giaiant wrote:

    me la ricordo questa vignetta, mi venne da "Piangere" pensando ai poveri genitori .....


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Mon Apr 25, 2016 9:20 pm

    giaiant wrote:

    se il disco è rovinato c'è poco da regolare .
    io compro vinili usati e anche con un buon lavaggio che aiuta sicuramente,
    ma se scricchiola xchè usato in malo modo c'è poco da fare.
    x la superiorità del vinile sul digitale non si discute


    Purtroppo il vinile usato è un'arma a doppio taglio.... se non puoi restituire il vinile è un rischio.
    Le rare volte che ci provo, scarto a priori ogni vinile che non sia praticamente nuovo alla vista.
    Ma senza l'ascolto, anche un attenta osservazione superficiale non ci si garantisce che il disco non abbia i solchi rovinati o sia ondulato o lo abbiano pasticciato con liquidi rovinosi.


    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 4595
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 53
    Località : GÖRZ

    Re: Considerazione vinile

    Post  giaiant on Mon Apr 25, 2016 9:26 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Purtroppo il vinile usato è un'arma a doppio taglio.... se non puoi restituire il vinile è un rischio.
    Le rare volte che ci provo, scarto a priori ogni vinile che non sia praticamente nuovo alla vista.
    Ma senza l'ascolto, anche un attenta osservazione superficiale non ci si garantisce che il disco non abbia i solchi rovinati o sia ondulato o lo abbiano pasticciato con liquidi rovinosi.
    parole sante rock
    ps
    siamo passati dalle considerazioni vinile alle considerazioni plasma led tubo catodico ecc.


    _________________
    .........................................
    Il mio impianto : https://drive.google.com/folderview?id=0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc&usp=sharing

    Francemare
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 2016-02-10
    Età : 63
    Località : Brescia

    Re: Considerazione vinile

    Post  Francemare on Mon Apr 25, 2016 10:17 pm


    [/quote]

    " Allora anche se qualche clic clack disturba l'ascolto non importa"
    si è vero ci si abitua ma ad esser pignoli in realtà nella musica il clic clack non esiste
    e questo è un punto a favore x il cd [/quote]

    Mica sempre vero ... alcuni miei CD vecchi stanno incominciando a non essere più leggibili: a questo punto perdi tutto ... meglio qualche clic clack


    _________________
    Gold Note Giglio + Machiavelli RED  Parasound P5 + A21  System Audio Pandion 20  Revox PR99  Sennheiser HD800 - HDVA600  Cocktail X40 Cavi Airtech e Nordost

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Considerazione vinile

    Post  RockOnlyRare on Mon Apr 25, 2016 10:33 pm


    " Allora anche se qualche clic clack disturba l'ascolto non importa"
    si è vero ci si abitua ma ad esser pignoli in realtà nella musica il clic clack non esiste
    e questo è un punto a favore x il cd [/quote]

    Mica sempre vero ... alcuni miei CD vecchi stanno incominciando a non essere più leggibili: a questo punto perdi tutto ... meglio qualche clic clack [/quote]

    davvero ?


    Francemare
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 2016-02-10
    Età : 63
    Località : Brescia

    Re: Considerazione vinile

    Post  Francemare on Mon Apr 25, 2016 10:42 pm

    Purtroppo sì ... e sono conservati in un mobile di legno al riparo dalla luce ...

    Adesso sto "rippando" a tutta velocità quelli a cui tengo di più !


    _________________
    Gold Note Giglio + Machiavelli RED  Parasound P5 + A21  System Audio Pandion 20  Revox PR99  Sennheiser HD800 - HDVA600  Cocktail X40 Cavi Airtech e Nordost

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 10:41 am