Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida? - Page 6
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  pluto on Thu Mar 10, 2016 3:28 pm

    Condivido il pensiero di ODO e di Maggio.

    Messa così sembra che la liquida serva solo a rippare i propri CD. Per me è una rottura di marroni pazzesca.
    Un buon hacker de noiatri ci mette poco a capire come procurarsi i files in rete dei propri CD. E se poi invece di rippare quel particolare CD che gli piace tanto, dite che non gli viene voglia di provare lo stesso disco ma in alta risoluzione? o la traccia ISO del SACD che nel frattempo non si trova più e di cui tutti dicono un gran bene.
    O magari mentre studia questa cosa, trova lo stesso disco ma nella masterizzazione OMR, oppure in quella Japan....

    Io sono gnurant, ma se fossi il Pazzo non ci avrei capito nulla in tutti questi consigli contrastanti (ma io sono duro di cabeza e lui è molto più sveglio di me). Quindi sposo pure l'idea di Sergio Maggio

    Cercare un paio di amici in zona, farsi una rapida idea e poi decidere che strada percorrere. E questo prima di investire money ad minchiam

    IMHO

    mira
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 344
    Data d'iscrizione : 2014-11-09
    Età : 49
    Località : Canton Ticino ( CH )

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  mira on Thu Mar 10, 2016 9:25 pm

    Se si chiede un consiglio bisogna mettere in preventivo di averne molti.
    Se poi l'argomento è di attualità e le scuole di pensiero sono divergenti il dibattito può creare dubbi.
    Nel nostro caso è solo l'ascolto al buio che può convincere ad effettuare una scelta.
    Gli amici, vicini o lontani, condizioneranno comunque.
    Questa è la mia opinione.
    Nella speranza di aver contribuito ma soprattutto di non aver disturbato vi auguro una buona serata e tanti ascolti!
    Cordialità.
    Embarassed


    _________________
    Miranda


    CD YBA - Gira Pierre Lurne - Server Naim - Music Streamer BlueSound - NAS QNap - DAC Naim - Pre Phono Whest - Pre ForteVIta - Finale YBA - Diffusori YBA Gala + SW - Cavi YBA Diamond, Nordost, Naim.

    "La pecora ha paura del lupo ma è il pastore che la porta al macello"

    supertrichi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 149
    Data d'iscrizione : 2010-11-24
    Età : 55
    Località : Motta di Livenza

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  supertrichi on Thu Mar 10, 2016 10:48 pm

    Scusate se ho frainteso alcuni msg.
    Non capisco se @pazzoper... possiede già un Dac con l'ingresso USB asincrono.

    Se fosse così, opterei senza indugi per un Thin client + Daphile.
    Come in tutte le cose, anche la musica liquida è un percorso e non si nasce imparati.
    Prima di cacciare 1.500 € per uno streamer io ne investirei 50€ per capire dove si và a parare.


    _________________
    Saluti
    Pasquale

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  pluto on Fri Mar 11, 2016 10:53 am

    No ha un lettore CD/SACD Accuphase. Può usare il DAC interno solo utilizzando una chiavetta
    Il lettore non ha una USB di collegamento

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  maggio on Fri Mar 11, 2016 11:00 am

    Potrebbe comprare una interfaccia (Gustard U12 http://www.amazon.it/GUSTARD-U12-Native-Gustard-upgrade/dp/B00NN3NO5O/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1457690362&sr=8-2&keywords=gustard ) ed utilizzare l'Accuphase.
    Comunque deve prima decidere la strada da percorrere.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  pluto on Fri Mar 11, 2016 11:03 am

    Il bello di questi 3D è che nessuno legge mai la domanda iniziale........ affraid

    Forse è per questo che su 300 risposte arrivano 300 suggerimenti diversi

    Lui chiedeva che computer comprare e che requisiti doveva avere. Mi pareva logico che volesse utilizzare (all'inizio) il DAC interno dell'Accu

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  maggio on Fri Mar 11, 2016 11:07 am

    Comunque la M2Tech non è a livello dell'Accuphase.
    Rischierebbe di giungere alla conclusione che il CD suona meglio!


    Last edited by maggio on Fri Mar 11, 2016 11:17 am; edited 1 time in total

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  phaeton on Fri Mar 11, 2016 11:15 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Grazie! Infatti io avevo pensato ad una soluzione simile.

    Il mio PC attuale è ottimizzato per i giochi, e non l'ho mai usato per la riproduzione audio perché ha diecimila ventole, ed è udibilissimo come rumore se posto nella sala dove si ascolta musica. Soluzione quindi non perseguibile in assoluto. Lo sto usando solo per rippare i CD, con la funzione SECURE RIP di JRiver.

    Io avevo pensato ad un PC portatile facendo un po' quello che mi hai detto tu. Comprare un portatile - pensavo ad un ASUS con cui mi trovo bene - ed utilizzare su quello solo una versione di JRIVER per la lettura della libreria creata sul PC Tower e archiviata su HD esterni. Nessun collegamento alla rete del PC portatile, quindi nessuna necessità di antivirus e simili. Userei l'anti virus iniziale solo per il primo aggiornamento dei driver all'acquisto e per il download della nuova versione di JRiver.

    Pensavo appunto di spegnere tutti i programmi inutili disattivandole l'avvio all'accensione del PC, lasciando magari attivi - e da spegnere manualmente - solo quei pochi programmi utili in poche circostanze.

    Poi certo potrei scaricare nei primi giorni di utilizzo un programmino di ottimizzazione tipo quelli che mi consigli.. Poi mi fermerei lì per ora.. Non toccherei più il software della macchina e non lo collegherei più alla rete. Sarebbe un player e basta.

    Una soluzione come questa secondo te mi permetterebbe una buona qualità di riproduzione dei file HD scaricati dalla rete? E soprattutto per la tua esperienza una riproduzione dei file Wave rippati dai miei CD, visto che passano dallo stesso convertitore D/A, sarebbe paragonabile alla qualità del mio sistema di riproduzione dei CD?

    Osservazione rivolta agli altri: mi pare che Phaeton e  Colombo siano molto meno pignaccolosi in termini di macchine da usare per la riproduzione di file audio che non gli altri.. Mi sembra cosa interessante..

    Io comunque mi rifiuto di acquistare uno streamer prodotto da aziende audio.. è inconcepibile per me spendere quattromila euro solo per avere una macchina di estetica e materiali HI-END che però dentro ha la stessa roba di un computer da 500 euro.. scusate, ma. A me sembra un furto e basta.. Ci vedo solo una filosofia legata al lusso, e nient'altro.. mille euro, millecinquecento euro potrei anche capirli, ma quattromila euro no!!!!

    Inoltre sono già più che convinto della soluzione liquida, per una semplice motivazione: supporti fisici di qualità hanno poca diffusione in termini di dischi prodotti, l'unico modo reale presente e futuro per avere file digitale di qualità è solo la rete.. inutile attardarsi ancora su player di dischi fisici.. io vorrei completamente sostituire il mio sistema di lettura CD. Un domani comprerei solo un convertitore top, non più un CD o SACD player!

    beh, ti vedo gia' molto convinto e sulla buona strada, ottimo!!! sunny sunny

    per la domanda specifica: nella mia libreria ho di tutto, inclusi alcuni file di 2L a 32b/352k e molti DSD64 e alcuni DSD128, e tutti vengono riprodotti in modo perfetto. anche l'eventuale (inutile IMHO) oversampling (i.e. portare un 44.1 a 384, ma mantenendo pcm) si fa senza alcun problema.

    l'unica cosa su cui porre attenzione, come gia' evidenziato, e' la transcodifica pcm-dsd. se vuoi farla, e quindi userai HQP o (con minore qualita') asioproxy, ti serve un portatile carrozzato, molto carrozzato nel caso hqp e filtri ottimali consigliati da Miska.

    quindi il mio consiglio, se non vuoi cimentarti in cose particolari, ma semplicemente ascoltare i file che comprerai in rete al massimo della qualita', e' di prendere un pc a basso consumo (intel serie u, un i3 va benissimo) in modo che la ventola non faccia rumore (io ascolto in cuffia aperta col pc a 15cm, e non sento nulla anche senza musica...) e se sei paranoico un disco ssd cosi' eviti anche quel rumore, e poi investire i soldi in un eccellente dac usb. lascerei perdere streamer o altri gingilli, un laptop i3 serie u (consiglio un asus, ottimi e con l'ottimo sistema di sleep proprietario) + foobar (personalmente lo preferisco) o jriver + ottimo dac usb, that's all folks!!!!


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  phaeton on Fri Mar 11, 2016 12:11 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    ..........
    Tutto questo in teoria. Nella pratica, ripeto, mi domando proprio come possano essere giustificati più di 4000 euro per uno Streamer Aurender.. dal punto di vista spese di costruzione e materiali in rapporto al prezzo di costo, mi domando cosa vendano macchine da 8000 euro..

    Fermo restando che sarei disposto a ricredermi in caso di verifica all'ascolto. Ma la prova d'ascolto andrebbe fatta a ragion veduta, non prendendo un PC qualunque ed un convertitore qualunque.. fermo restando che occorrerebbe queste differenze sonore fossero ben rilevanti per giustificare un prezzo tanto superiore.

    premesso che mi trovi completamente d'accordo, spendere cifre cosi' alte in uno streamer/player/minchiadelpupoqualunque non ha molto senso, c'e' pero' da dire che in teoria questi gingilli dovrebbero avere anche delle ottimizzazioni hw per quanto riguarda il rumore.

    infatti un qualunque dac usb odierno (salvo casi rarissimi) adotta sempre una connessione asincrona, e quindi il problema non e' lo scarso clock del pc in termini di jitter (che e' DIVERSO da latenza).

    il problema sono i rumori scorrelati (i.e. non il classico bianco o rosa per intenderci) che vengono "pompati" nel dac sia attraverso la linea dati sia attraverso il piano di massa, dovuti sia al rumore di fase del clock del pc (ma e' un effetto di secondo ordine) sia al rumore indotto dall'alimentazione (che invece e' primario, e dipende principalmente dal carico istantaneo della cpu).

    paradossalmente, di questi gingilli molto costosi ottimizzati a livello hw se ne avvantaggiano i dac piu' economici, ovvero quelli che per motivi di budget non hanno una interfaccia usb ben isolata. se invece parti con l'idea di farti un dac di un certo livello, sono IMHO abbastanza inutili.

    l'unico streamer che prenderei e' il modello base di Auralic, in quanto ha ancora un costo ragionevole, e adotta le soluzioni di cui sopra (alimentazione ultracarrozzata a bassissimo rumore, clock a bassissimo rumore di fase).

    pero' un pc e' IMHO: ottimizzabile allo stesso modo, se hai un dac di un certo livello il rumore non incide, e' configurabile come ti pare, costa molto meno.....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 11, 2016 12:24 pm

    Tony65 wrote:D'accordissimo, se il confronto non è svolto su basi paritetiche non sarebbe un serio confronto.
    Per curiosità, con quale meccanica ascolti i cd?

    Aqua La Diva


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 11, 2016 12:32 pm

    oDo wrote:io invece non condivido.

    va bene il confronto ad armi pari, però poi bisogna fare anche quello tra il cd da un lato e i migliori files dello stesso album disponibili dall'altro lato, quindi magari 24 bit o dxd o dsd...

    questo è il senso ed il bello della liquida: la possibilità di ascoltare anche ad alta risoluzione, altrimenti cosa la usiamo a fare, solo perché è più comodo avere i files sul pc anziché inserire i dischi?

    se il confronto deve essere sulla qualità di riproduzione dei due sistemi, allora deve essere fatto sulle migliori possibilità da loro offerte, ovvero sul massimo della qualità disponibile di un album in entrambi i sistemi.

    Beh è fin troppo evidente che se uno può disporre di un file audio hi-res che suoni nettamente meglio del cd, non avrebbe senso usare comunque il cd e rinunciare alla liquida. Ci mancherebbe

    Al limite si può discutere su se e quanto valga la pena di investire su un file hi-res avendo giù il cd originale, ma qui si rientra nello stesso discorso di SACD, vinili, edizioni originali e via dicendo..... diciamo che dipende dai gusti e "portafoglio".

    Ma il senso del discorso, in questo caso era da intendersi in questo senso.

    1) ascolto in cd ed ascolto in liquida dello stesso album rippato "come di deve"
    2) ascolto in cd ed ascolto in liquida di un file originale in formato cd 16-44.1 preso dalla stessa identica registazione.

    In questo caso l'ascolto della liquida può essere migliore rispetto al cd (partendo dal presupposto di disporre di due catene equivalenti).

    Nel mio caso che il dac è lo stesso ed uso una buona meccanica "La Diva", non sento un particolare bisogno di rippare il cd se non in casi particolari che comunque non sono dettati da motivi audiofili.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 11, 2016 12:44 pm

    maggio wrote:@ Pazzo
    Se posso vorrei darti un consiglio.
    Sono conscio che cominciare con la liquida possa essere a dir poco frustrante. Troppe soluzioni, troppe variabili, troppi software, etc etc.
    Ti invito, per questo motivo, a contattare qualche utente della tua zona per una dimostrazione non tanto per capire la qualità di quella specifica soluzione ma unicamente per capire quale starda preferisci percorrere. In un secondo tempo potrai implementare al massimo delle sue possibilità la tua scelta.

    In realtà per uno che come me è alquanto "pigro", e preferisce l'ascolto allo smanettamente eccessivo, posso dire che se uno vuol partire da soluzioni semplici basta come start:

    1) un pc decente
    2) un cavo usb decoroso
    3) un dac con ingresso USB
    4) un software free come foobar su cui sia installato un drive audio ASIO.
    5) ovviamente un po' di files in formato liquido, meglio se in alta risoluzione

    Tutti i passi successivi vengono successivamente e si possono fare con n step.
    Il solo passo da fare con cognizione è chiaramente il DAC che conviene acquistare in base alle proprie esigenze ed ovviamente al portafoglio. Vero che si può cambiare in seguito ma diciamo che è la spesa più importante se non quasi la sola, se si dispone già di un pc.

    Se invece si deve partire completamente da zero, considerando sia il pc se non addirittuta lo stereo nel suo complesso, ovvio che il discorso si complica.

    Una volta che ci si è impratichiti, si possono fare step successivi come il pc dedicato un sw a pagamento come hqplayer, un NAA come il cubox, un cavo USB di qualità e via dicendo......
    Io ho fatto così e mi sono trovato bene, anche se non sono andato ulteriormente in profondità non avendo passione competenza e volontà invidiabili come hai tu !!!!!!


    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  colombo riccardo on Fri Mar 11, 2016 1:23 pm

    mi fate venire il mal di testa a leggervi santa

    ciao
    Riki

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Mar 11, 2016 1:50 pm

    mira wrote:
    Buonasera.
    Forse non mi sono spiegata correttamente.
    Chiedo scusa ....
    Io abbandonerei un attimo l'aspetto relativo al costo degli oggetti.
    Anche ogni riferimento puramente tecnico / componentistico / costruttivo vorrei, con permesso, che fosse dimenticato.
    Pazzoperilpianoforte: sei invitato ad un ascolto comparativo.
    1 - Mac + player + dac.
    2 - Win + settaggio + player + dac.
    3 - Server + dac.
    Poi, al "buio", votiamo insieme il risultato all'ascolto.
    Dai, se proprio vuoi convertiti alla dematerializzata, vieni a fare un giro fra laghi e monti.
    Un WE di ascolti e di paesaggi.
    Buona serata.
    sunny

    Beh se voleva essere un invito, non posso che essere contento!

    Però vedi per me, perché un confronto del tipo che mi proponi sia valido, occorre che ci siano dei precisi presupposti metodologici di base.

    Se il ad esempio il convertitore non ha USB asincrono, so già da mie esperienze di ascolto precedenti che suonano meglio i server/Streamer audio.

    Solo partendo da set up che eliminino i maggiori difetti teorici delle macchine impiantate su base PC allora possiamo fare confronti significativi. E, di fronte ad un risultato, porci il problema in maniera corretta.

    Questo non significa che io non dia valore alle prove d'ascolto: è solo che secondo me devono servire a capire, quindi vanno impostate con cognizione ed oggettività.

    Comunque, che dire, sarebbe un bel week-end..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Mar 11, 2016 2:07 pm

    pluto wrote:Condivido il pensiero di ODO e di Maggio.

    Messa così sembra che la liquida serva solo a rippare i propri CD.  Per me è una rottura di marroni pazzesca.
    Un buon hacker de noiatri ci mette poco a capire come procurarsi i files in rete dei propri CD.  E se poi invece di rippare quel particolare CD che gli piace tanto, dite che non gli viene voglia di provare lo stesso disco ma in alta risoluzione? o la traccia ISO del SACD che nel frattempo non si trova più e di cui tutti dicono un gran bene.
    O magari mentre studia questa cosa, trova lo stesso disco ma nella masterizzazione OMR, oppure in quella Japan....

    Io sono gnurant, ma se fossi il Pazzo non ci avrei capito nulla in tutti questi consigli contrastanti (ma io sono duro di cabeza e lui è molto più sveglio di me).  Quindi sposo pure l'idea di Sergio Maggio

    Cercare un paio di amici in zona, farsi una rapida idea  e poi decidere che strada percorrere. E questo prima di investire money ad minchiam

    IMHO

    In primo luogo ti ringrazio per l'intervento "Pazzoperilp.-friendly".

    In realtà ho le idee abbastanza chiare: per me convertirmi ad un sistema "liquido" ha il fine di utilizzare file audio ad alta risoluzione scaricati dalla rete e smettere di comprare il CD audio. Punto.
    Di supporti audio HD (Blu-Ray audio incluso) ne ho provati vari nel mio sistema e so che vanno indiscutibilmente meglio del CD.. solo che oggi comprare l'ennesimo player fisico a costi folli non ha senso, visto tutto quello che mette a disposizione in forma di file universali la rete..

    A quel punto mi sembra normale pensare anche di fruire dei miei CD in quella forma.. Potrei anche rendermi conto che in forma liquida i CD suonino meno bene che in forma "solida" letti da una meccanica.. Non capisco perché questo dovrebbe succedere, ma è possibile. Qualora fosse, non sarei preoccupato dal continuare ad usare i miei CD in forma fisica.. certo che non ho più voglia di comprare un formato così "medio" come qualità a meno che non si tratti di dischi non downlodabili  dalla rete ( per il mio interesse musicale capita anche di incappare in cose di questo tipo).

    Personalmente ho capito che l soluzione PC portatile sarebbe la migliore qualora avessi già un portatile. Non avendolo di già, a questo punto anche per i costi non sarebbe male partire da un PC fisso fanless, ma i rendo conto che non ho tanta dimestichezza con questi da essere certo di cavarmela senza qualche inghippo.

    Molto probabile io mi rivolga all'ARIES di AURALIC. Sapendo di spendere circa il doppio di quanto spenderei con un PC.. ma almeno risparmiando la chiavetta M2Tech che sarei costretto a comprare con il PC per avere una uscita digitale elettrica adatta al mio convertitore. Ci sto facendo un serio pensierino.

    Oppure dò ragione a Phaeton e vado di PC portatile spendendo il minimo per una validità funzionale.


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Fri Mar 11, 2016 2:17 pm; edited 2 times in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1886
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  oDo on Fri Mar 11, 2016 2:08 pm

    colombo riccardo wrote:mi fate venire il mal di testa a leggervi  santa    

    ciao
    Riki

    affraid

    effettivamente...

    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1886
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  oDo on Fri Mar 11, 2016 2:20 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    ....

    Molto probabile io mi rivolga all'ARIES di AURALIC. Sapendo di spendere circa il doppio di quanto spenderei con un PC.. ma almeno risparmiando la chiavetta M2Tech che sarei costretto a comprare con il PC per avere una uscita digitale elettrica adatta al mio convertitore. Ci sto facendo un serio pensierino.

    è proprio perché usi il coassiale in ingresso all'Accuphase che ti consigliavo l'Aries. Ovviamente non ci sarebbe confronto con la m2tech, perché l'aries ha un clock precisissimo e collaudato, oltre ad un'ottima alimentazione. Come diceva Maggio, la m2tech sarebbe il collo di bottiglia nel tuo sistema...te lo dice uno che la usa ancora nel suo mini-sistema cuffie; sul sistema principale e che ascolto sempre (diffusori) non la metterei più...

    e se è vero che la stesso risultato si può ottenere con un pc dedicato è anche vero che l'aries ti rimarrebbe se e quando deciderai di acquistare un dac.
    Il vantaggio da un lato è economico e di possibilità di sperimentazione (se interessa...), dall'altro un oggetto facile da gestire e già pronto.  

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  maggio on Fri Mar 11, 2016 3:26 pm

    Domanda.... l'Accuphase su spdif che cosa supporta?
    Se solo 16/44 te la scordi l'alta risoluzione!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  pluto on Fri Mar 11, 2016 3:32 pm

    maggio wrote:Domanda.... l'Accuphase su spdif che cosa supporta?
    Se solo 16/44 te la scordi l'alta risoluzione!

    Si ma allora cosa ci sto a fare qua? sunny
    Supporta i 24/96

    Se ricordo bene ha il 500
    http://www.hautefidelite-hifi.com/index.php/bancs-dessai/20-lecteurs-cd/199-accuphase-dp-500

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  maggio on Fri Mar 11, 2016 3:40 pm

    pluto wrote:

    Si ma allora cosa ci sto a fare qua?  sunny
    Supporta i 24/96

    Se ricordo bene ha il 500
    http://www.hautefidelite-hifi.com/index.php/bancs-dessai/20-lecteurs-cd/199-accuphase-dp-500

    Bene!
    Allora Gustard ed un PC!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  pluto on Fri Mar 11, 2016 3:41 pm

    Salutate Maggio che ci lascia x un paio di settimane affraid affraid

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  pluto on Fri Mar 11, 2016 3:48 pm

    E' da mo' che ci giriamo intorno Sergio

    Da buon genovese io la vedo anche un pochino dal lato economico. Un portatile serve sempre, pure a qualcos'altro. Magari viaggiando ci si mandano le mails e si naviga. Male non fa averlo

    Poi lo si dedica alla musica.

    L'interfaccia che proponi non so quanto costi ma ti credo sulla parola. Avendo avuto la M2tehc, pure io prenderei altro.

    E finora ha speso poco e si è impratichito. Gli piace la liquida? Decide di rivendere l'Accu?

    A questo punto può decidere se andare verso una "banale" soluzione : PC+ Ottimo DAC (il migliore che si può permettere) oppure verso una soluzione integrata, magari più comoda ma meno flessibile.

    Per me ripeto è solo questione di 2/3 mesi da quando parte, forse meno se ha le idee chiare come dice

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  maggio on Fri Mar 11, 2016 3:53 pm

    pluto wrote:Salutate Maggio che ci lascia x un paio di settimane affraid affraid

    Aspetta ancora un pò che parto il 7 Maggio!

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 11, 2016 4:10 pm

    pluto wrote:E' da mo' che ci giriamo intorno Sergio

    Da buon genovese io la vedo anche un pochino dal lato economico.  Un portatile serve sempre, pure a qualcos'altro. Magari viaggiando ci si mandano le mails e si naviga. Male non fa averlo

    Poi lo si dedica alla musica.

    L'interfaccia che proponi non so quanto costi ma ti credo sulla parola. Avendo avuto la M2tehc, pure io prenderei altro.

    E finora ha speso poco e si è impratichito. Gli piace la liquida? Decide di rivendere l'Accu?

    A questo punto può decidere se andare verso una "banale" soluzione : PC+ Ottimo DAC (il migliore che si può permettere) oppure verso una soluzione integrata, magari più comoda ma meno flessibile.

    Per me ripeto è solo questione di 2/3 mesi da quando parte, forse meno se ha le idee chiare come dice

    concordo pure io ho fatto questa scelta..... complicandomi un po' la vita perchè ci faccio girare due sistemi operativi indipendenti, uno ottimizzato solo per la musica.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 11, 2016 4:11 pm

    maggio wrote:

    Aspetta ancora un pò che parto il 7 Maggio!

    Really ????


    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1886
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: Quali requisiti minimi per PC portatile da destinare alla liquida?

    Post  oDo on Fri Mar 11, 2016 4:20 pm

    maggio wrote:

    Aspetta ancora un pò che parto il 7 Maggio!

    ohibò, cos'è questa mitica partenza che suscita tanto interesse?
    ...vai forse a militare???

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 12:39 pm