Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
compliance per testine giapponesi
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    compliance per testine giapponesi

    Share

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    compliance per testine giapponesi

    Post  alanford on Sun Mar 13, 2016 5:13 pm

    sappiamo tutti che la compliance e' importante per il calcolo della frequenza di risonanza  

    ma e' importante sapere COME viene misurata la compliance delle testine

    le testine giapponesi spesso misurano la compliance a 100 hz  

    tra queste DENON,  AT, LYRA, PHASE TECH,  TECHNICS, HANA,  KOETSU, FIDELITY RESEARCH

    altre, come MYAJIBI, misurano a 10hz

    per molte altre come DYNAVECTOR, ZYX, SHELTER, ACCUPHASE, SUPEX    non abbiamo indicazioni precise

    sarebbe utile per tutti far chiarezza, anche per evitare errori di valutazione a volte assai costosi e/o giudizi altrettanto errati sulla testina oggetto di prova  

    chi sa intervenga sunny

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  pepe57 on Mon Mar 14, 2016 5:54 pm

    alanford wrote:sappiamo tutti che la compliance e' importante per il calcolo della frequenza di risonanza  

    ma e' importante sapere COME viene misurata la compliance delle testine

    le testine giapponesi spesso misurano la compliance a 100 hz  

    tra queste DENON,  AT, LYRA, PHASE TECH,  TECHNICS, HANA,  KOETSU, FIDELITY  RESEARCH

    altre, come MYAJIBI, misurano a 10hz

    per molte altre come DYNAVECTOR, ZYX, SHELTER, ACCUPHASE, SUPEX    non abbiamo indicazioni precise

    sarebbe utile per tutti far chiarezza, anche per evitare errori di valutazione a volte assai costosi e/o giudizi altrettanto errati sulla testina oggetto di prova  

    chi sa intervenga sunny

    Considera, che specie in passato, alcuni marchi giapponesi che costruivano sopratutto per il mercato americano hanno, in certi momenti, comunicato i dati di cedevolezza in regime statico mentre in altri a 10 o 100 cu.
    Più recentemente questi stessi si sono allineati verso la cedevolezza 100 Hertz.
    Per cui spesso i dati che si trovano sono in contrasto e l' unico vero sistema è avere la testina e fare i calcoli sulla sua cedevolezza (anche perché alcune essendo datate probabilmente non corrispondono più).
    Tipo: FR/Ikeda sia statico che a 10, 100 ma anche l' originale sistema di Ikea che voleva il regime a 1000 Hertz (1000 non 100)
    ZYX e Dyna usano un metodo ibrido per cui poco ci si discosta fra 10 e 100 (i 12 cu verticale ed i 15 cu laterale di ZYX ad esempio, se li calcoli/misuri, corrispondono a 11/13 a 10 hertz ed a 15/18 a 100) lo stesso metodo è di Dyna (con valori quasi uguali). In tal modo il dato dichiarato va quasi sempre bene usato nella formula di calcolo e non ti poni problemi (a meno che ti trovi al limite della zona "buona" e vuoi andare tranquillo.
    Quasi tutti, per quanto io ne sappia, come Supex, Kiseki, Satin, Accuphase e Shelter sono sempre rimasti sui 100 Hertz.
    Ah si anche Mijajima usa i 10 Hertz.

    sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  alanford on Tue Mar 15, 2016 3:39 pm

    pepe57 wrote:

    Considera, che specie in passato, alcuni marchi giapponesi che costruivano sopratutto per il mercato americano hanno, in certi momenti, comunicato i dati di cedevolezza in regime statico mentre in altri a 10 o 100 cu.
    Più recentemente questi stessi si sono allineati verso la cedevolezza 100 Hertz.
    Per cui spesso i dati che si trovano sono in contrasto e l' unico vero sistema è avere la testina e fare i calcoli sulla sua cedevolezza (anche perché alcune essendo datate probabilmente non corrispondono più).
    Tipo: FR/Ikeda sia statico che a 10, 100 ma anche l' originale sistema di Ikea che voleva il regime a 1000 Hertz (1000 non 100)
    ZYX e Dyna usano un metodo ibrido per cui poco ci si discosta fra 10 e 100 (i 12 cu verticale ed i 15 cu laterale di ZYX ad esempio, se li calcoli/misuri, corrispondono a 11/13 a 10 hertz ed a 15/18 a 100) lo stesso metodo è di Dyna (con valori quasi uguali). In tal modo il dato dichiarato va quasi sempre bene usato nella formula di calcolo e non ti poni problemi (a meno che ti trovi al limite della zona "buona" e vuoi andare tranquillo.
    Quasi tutti, per quanto io ne sappia, come Supex, Kiseki, Satin, Accuphase e Shelter sono sempre rimasti sui 100 Hertz.
    Ah si anche Mijajima usa i 10 Hertz.

    sunny  sunny

    grazie Pietro  
    che tu sappia i 100hz era lo standard  di misurazione giapponese? E' possibile approfondire?
    si sa per qual ragione alcuni produttori giapponesi  si sono discostati?

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  pepe57 on Tue Mar 15, 2016 5:00 pm

    alanford wrote:

    sunny  sunny

    grazie Pietro  
    che tu sappia i 100hz era lo standard  di misurazione giapponese? E' possibile approfondire?
    si sa per qual ragione alcuni produttori giapponesi  si sono discostati?[/quote]

    Si 100 Hertz è il loro standard da moltissimo tempo.
    Alcune riflessioni a mio avviso possono motivare in parte le scelte che portarono a queste diverse misurazioni.
    Considererei che dopo il vecchio grammofono che urlizzava come "puntina" degli aghi, con l' avvento dell' uso del vinile (mono prima e stereo dopo) le prime testine piezo/ceramiche etc (fine anni 30) avevano delle cedevolezze estremamente basse (cosa che non "toccava" in quanto certi problemi come FR braccio/testina non erano affrontati) e spesso i pesi di lettura erano > di 10 grammi.
    Quando si iniziò a studiare la cosa (verso '63), proprio per le cedevolezze così basse si utilizzò il regime statico per questioni di semplicità nella misurazione.
    Man mano che le testine si evolsero e le cedevolezze aumentarono due furono le principali idee all base delle scelte del tipo di misurazione.
    Chi, come l' est, pensava a bracci sempre più leggeri e testine sempre più cedevoli che preferì una misurazione ad un regime elevato che avrebbe consegnato dati più "coerenti" nel tempo e legati a quelli più "vecchi" ed al contempo mostrassero il comportamento della testina a frequenze medio basse.
    Chi come gli europei preferirono una misurazione più difficile da fare convinti che i bracci si sarebbero si alleggeriti ma non più di tanto e che le testine non avrebbero di conseguenza avuto bisogno di andare verso cedevolezze estreme. Inoltre che mostrasse il comportamento della testina alle frequenze più basse; scelse i 10 Hertz.
    Gli americani restarono inizialmente sulla misurazione più facile del regime statico, poi cominciarono a smettere al produzione di testine e i pochi rimasti, per quanto ne so io, in seguito comunicarono a 10 Hertz.
    sunny sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  alanford on Tue Oct 11, 2016 2:10 am

    riassumo brevemente i produttori giapponesi di testine con compliance 100hz
    DENON,
    A.T.
    LYRA PHASE TECH,
    TECHNICS,
    HANA,
    KOETSU
    FIDELITY RESEARCH
    YAMAHA
    SUPEX
    KISEKI
    SATIN
    ACCUPHASE
    SHELTER

    a 10hz rimane
    MIJAJIMA


    Alex LP
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 107
    Data d'iscrizione : 2016-07-27
    Età : 40

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  Alex LP on Tue Oct 11, 2016 9:40 am

    E per quanto riguarda NAGAOKA e AUDIO TECHNICA?
    Penso sarebbe utile avere info più certe anche su di loro in quanto sono testine molto spesso utilizzate dai fruitori del vinile.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  pepe57 on Wed Oct 12, 2016 6:56 pm

    Nagaoka ed AT 100 Hertz
    sunny sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Alex LP
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 107
    Data d'iscrizione : 2016-07-27
    Età : 40

    Re: compliance per testine giapponesi

    Post  Alex LP on Thu Oct 13, 2016 10:01 am

    Bene, grazie. oko

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 5:33 am