Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
tube tester
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    tube tester

    Share

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    tube tester

    Post  phaeton on Fri Apr 08, 2016 4:39 pm

    forse e' una banalita', ma mi stavo chiedendo se c'e' (e nel caso, qual'e') la corretta procedura per inserire/togliere i tubi da un tester in modo da stresare il meno possibile i tubi stessi.

    a "naso" ho pensato che:

    inserire
    - accendo il tester e verifico l'anodica a 0 (c'e' un settaggio di sicurezza anche per g1/g2 ??)
    - verifico il corretto Vf
    - inserisco il tubo e aspetto un minuto per farlo scaldare
    - lentamente abbasso Vg1 fino al valore di misura
    - lentamente alzo l'anodica fino al valore di misura

    togliere
    - lentamente abbasso l'anodica a 0
    - lentamente alzo Vg1 a 0
    - spengo Vf
    - aspetto un minuto e poi tolgo il tubo

    tutto corretto????


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Fri Apr 08, 2016 7:31 pm

    Dipende. Normalmente. se non sei in fase di test, l'anodica non arriva al tubo

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Fri Apr 08, 2016 8:25 pm

    il dubbio mi e' venuto perche' andando a misurare l'anodica senza tubo inserito e senza essere in fase di test, c'e' un po' di tensione, anche se molto meno del settaggio impostato (diciamo che se setto Vp a 300V trovo 150V).

    la domanda principale che mi frulla in testa (data la mia totale ignoranza della materia) e' se posso stressare in qualche modo il tubo variando l'anodica a tubo caldo (una condizione che credo non sia tipica dell'utilizzo standard, a parte forse l'accensione)


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Fri Apr 08, 2016 8:45 pm

    Non hai un tasto di scarica?
    Strano che arrivi tensione anodica prima del test. Al limite chiedi al costruttore.
    Le poche cose che possono danneggiare il tubo sono:
    -tenere acceso il filamento per molte ore senza anodica ( ci sono alcuni distinguo ma molta letteratura parla di "avvelenamento dei catodi")
    -tenere sottoalimentato o sovralimentato il filamento durante il funzionamento ( anche sulla sottoalimentazione bisognerebbe vedere caso per caso)
    -correnti circolanti troppo alte per insufficiente o assente negativo di griglia
    -lavorare in condizioni fuori specifiche come isolamento catodo filamento

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Fri Apr 08, 2016 9:14 pm

    si c'e' un tasto di scarica, in effetti potrei forzare la Vp a zero....

    grazie per le indicazioni, credo quindi che la procedura che seguo sia corretta, in particolare impostare prima la Vg e poi la Vp mi pare essenziale...



    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Fri Apr 08, 2016 9:28 pm

    Si. Come hai scritto, è meglio partire da una Vg più negativa del dovuto per avvicinarsi gradualmente ai valori nominali. Hai in dotazione anche un adattatore per i DHT?

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Fri Apr 08, 2016 10:57 pm

    si, il tester e' predisposto per i DHT... ho gia' testato i 3 tubi 6B4G secondo le specifiche A1 qui http://www.mif.pg.gda.pl/homepages/frank/sheets/127/6/6B4G.pdf , due perfettamente in linea e uno un po' sotto, non male...........

    purtroppo domenica devo partire per lavoro, provero' gli altri tubi nelle prox settimane....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Fri Apr 08, 2016 11:07 pm

    Ma è sotto di Gm o solo di corrente anodica con un determinato negativo?

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Fri Apr 08, 2016 11:13 pm

    entrambi, circa 40mA / 4000us contro i 60mA / 5250us delle specifiche. ovviamente siamo ancora largamente entro valori accettabili come good, pero' sicuramente il tubo non e' nuovo............


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Fri Apr 08, 2016 11:24 pm

    Setta il negativo per ottenere i 60mA e controlla la Gm

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Sat Apr 09, 2016 9:16 am

    umh... ci avrei dovuto pensare, questo dimostra la mia inesperienza con in tubi... se polarizzo a corrente costante la Vgbias flotta al valore richiesto.... vabbe', mannaggia all'inesperienza (mia) e lode all'esperienza (di Mario) sunny sunny

    anyway, ho misurato a 60mA e la gm e' perfetta, sopra i 5000us, ergo ok anche per il tubo che mi sembrava un po' farlocco....

    ma c'e' di peggio, pero' almeno stavolta ci sono arrivato da solo sunny .... studiando le connessioni del tester (il tizio mi ha dato un cd con tutti gli schemi) ho visto che l'heater e' in dc.... umh.... ma se applico 0V da un lato e 6.3V dall'altro al centro c'ho 3V..... muble muble muble.... il catodo l'ho connesso a zero, come deve essere..... muble muble muble...... avevo letto qualcosa a riguardo..... ah, ecco, si, il datasheet prevede la misura in AC e quindi il riferimento del catodo e' preso al centro!!! ergo sto sbagliano la Vg di meta' Vf..... (mi sono anche ricordato dove l'avevo letto: http://jacmusic.com/Tube-testers/Amplitrex/index.htm )  

    rifatte tutte le misure con Vg+3.1 ... i due tubi che mi avevano venduti per nuovi sono in effetti nuovissimi con una emissione maggiore di 60mA e gm maggiore di 5000, e il tubo montato dal calzolaio e' se non nuovo sicuramente pochissimo usato con emissione a 56 e gm maggiore di 5000

    mah, sono contento, alla fine riesco ancora a ragionare sulle misure, anche a fronte del singolo neurone (in sciopero per troppo lavoro) ancora vivo.... sunny sunny sunny sunny


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Sat Apr 09, 2016 9:53 am

    Le misure con l'accensione in continua rischiano di sviarti. Alla fine, come hai fatto tu, basta pensarci un poco. Avrei dovuto ricordartelo io. Scusami.
    Comunque la Gm ha una certa tolleranza. Se tu misurassi le AD1 Telefunken, è difficilissimo trovarne con la transconduttanza nominale.

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Mon Apr 18, 2016 7:02 pm

    altra chicca.....

    trovo un po' di tempo e misuro le GZ34, tutto ok, pur con qualche sorpresa, come descritto nell'altro thread.

    poi misuro le 300B. ok, filamento in continua, quindi uso lo stesso trucco usato per le 6B4G... cavoli, mi escono fuori numeri sballati rispetto alle misure riportate nel report delle valvole (EML fornisce un report singolo per ogni tubo)..... ma come cavolo e' ?? pensa che ti ripensa, controlla che ti ricontrolla, niente non ne vengo a capo........ mi vado allora a ri-leggere il sito EML... niente.... mi leggo i datsheet... niente... m ileggo tutte le possibili note... BINGO!!! tutti i triodi DHT di EML hanno il filamento center tapped, quindi la misura con la Vf in AC o DC e' sempre la stessa, non serve correggere!!!! rifatta la misura, perfetta!!!

    certo che bisogna proprio essere degli artisti co' 'sti cavolo di tubi sunny sunny sunny e tra l'altro mi domando, ma come fanno quelli che ne vendono a bizzeffe su ebay, sanno a memoria tutte le caratteristiche o vanno a caso quando misurano??      


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    c64
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-04-10
    Età : 56
    Località : Campobasso

    Re: tube tester

    Post  c64 on Tue Apr 19, 2016 9:59 pm

    @ phaeton
    Che tester/prova valvole usi? E' a emissione o a mutua conduttanza?
    Saluti

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Fri Apr 22, 2016 9:04 am

    e' un tester digitale a emissione della Radioelec, e permette di misurare mA/V, gm, Rint, oltre ovviamente ai classici Iplate e vacuum. inoltre si puo' collegare ad un pc per fare i classici grafici, ma a me questa funzionalita' non serve quindi non l'ho mai usata, l'ho preso solo perche' voglio sapere lo stato di usura dei tubi che uso.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    c64
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-04-10
    Età : 56
    Località : Campobasso

    Re: tube tester

    Post  c64 on Sun Apr 24, 2016 2:24 am

    E' praticamente il tizio che vende pure su EbaY ...
    Hai preso quindi l'analizzatore e visualizzi le curve su oscilloscopio o PC?
    Ho notato che ha pure un kit completo (eventualmente con valigetta e mascherina serigrafata) e un kit 'compatto'. Questi 2 kit hanno 1 display 2 x 16.
    Saluti

    P.S.: ho un prova-valvole Chinaglia ma senza schema dello stesso (in rete ... nulla!) e database non aggiornato per i tubi sono in un ... vicolo cieco!

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Sun Apr 24, 2016 7:44 am

    Hai il Chinaglia 560?

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Sun Apr 24, 2016 9:24 am

    c64 wrote:E' praticamente il tizio che vende pure su EbaY ...
    Hai preso quindi l'analizzatore e visualizzi le curve su oscilloscopio o PC?
    Ho notato che ha pure un kit completo (eventualmente con valigetta e mascherina serigrafata) e un kit 'compatto'. Questi 2 kit hanno 1 display 2 x 16.
    Saluti

    P.S.: ho un prova-valvole Chinaglia ma senza schema dello stesso (in rete ... nulla!) e database non aggiornato per i tubi sono in un ... vicolo cieco!

    ho preso il kit completo, non mi andava di assemblare.... Alain e' stato gentilissimo, mi ha mandato sia l'adattatore per la misura dei DHT su UX4, sia due salva socket, e pure per finire due coccodrillini compatibili con i cavi della matrice per misurare con un ali esterno tubi troppo "esosi" di corrente. ovviamente mi ha anche dato su cd lo schema completo del tester. per la misura dei tubi occorre essere un minimo pratici, nel senso che non e' un tester4dummies perche' non ci sono preimpostazioni e bisogna sapere cio' che si fa, ma se hai un minimo di dimistichezza con i tubi e' una banalita'. inoltre Alain ha incluso nel manuale (ben fatto ed esplicativo di come funziona il tester e come fare le misure) anche lo schema preciso di come misurre i tubi piu' "classici". ho misurato tutti i miei tubi (una 30ina di tubi pre, una 20ina di potenza + 7 raddr) in un paio di gg, e' stato divertente, facile e soprattutto illuminante (molti tubi pre, in particolare alcune vecchie Philips SQ 6922 e acune Mullard, erano proprio esauriti, e infatti all'ascolto le avevo scartate, ma avere un riscontro "numerico" mi ha confermato la scelta...)

    non ho preso l'analizzatore per il motivo che dicevo, non mi interessa fare i grafici, mi basta misurare i miei tubi per capire se sono esauriti (e, anche, se chi mi ha venduto un tubo e' stato, come dire, troppo ottimista...), non ho proprio nessuna intenzione di vendere tubi.....



    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    c64
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-04-10
    Età : 56
    Località : Campobasso

    Re: tube tester

    Post  c64 on Sun Apr 24, 2016 9:42 am

    @mariovalvola:
    ho il Chinaglia 891 che fa anche da transistor-tester.
    A proposito dei selettori (non a levetta ma a manopole, ognuna ha 4 poisizioni) c'è qualche indicazione a pag.3 del manuale d'uso ma la cosa non è chiara ... i selettori sono 9+1 (x 4 posizioni A-B-C-D) ma il manuale a pag.3 pare riferirsi solo a 7 selettori. Boh
    Saluti
    P.S.: per le valvole presenti sul manuale-database ok ci siamo e lo strumento funziona (es.:EL34, ECC82, ecc.), ma per quelle non presenti (e non compatibili) bisognerebbe sapere per lo meno come i commutatori agiscono, giusto?


    _________________
    Spoiler:
    Dual 301.1, Sony DVP-NS905V SACD, Aiwa AD-F910, Fiio X3 II, Pioneer N50A, Arcam Alpha6, Marantz SR5400, Xindac XA3200 MKII, PrimaLuna Prologue Premium, Celestion SL6Si, AudioPro Ego515

    c64
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-04-10
    Età : 56
    Località : Campobasso

    Re: tube tester

    Post  c64 on Sun Apr 24, 2016 10:01 am

    @ Phaeton
    Ah, ho capito è quello (mi pare) da circa 400euro ...
    Ho notato che Alain è una persona disponibilissima e 5gg fa mi ha inviato già tutto il materiale 'teorico' di tutti i suoi 'lampemetre' (nella 'sua lingua' Laughing )
    Credo di aver capito che il tester (che ha un micro PIC16F876A) è del tipo 'a impulsi' forse con misurazione più accurata di quello 'ad emissione' presente sulla maggior parte dei provavalvole economici.
    Quello che mi frena 1 attimo all'acquisto di questo 'DuoVac' è l'aver letto un pò dappertutto in rete queste frasi:
    ------------->
    'Il test dell'emissione e' praticamente inutile; sostanzialmente la valvola viene collegata come un diodo e si verifica unicamente in che stato di salute e' il catodo. Non c'e' nulla di piu' lontano dalle condizioni di lavoro reali di una valvola inserita in un circuito di amplificazione/oscillazione: una valvola con emissione piena al test potrebbe poi non funzionare per nulla quando inserita nell'amplificatore. Per fare questo test fondamentalmente non serve nemmeno un provavalvole: un tester e un po' di batterie sono piu' che sufficienti'
    ------------->
    E quindi:

    'La conduttanza mutua e' l'unica misura che dia un riscontro realistico sullo stato di efficienza o meno di una valvola, che viene inserita nell'ambito di un circuito che ne simula una applicazione reale'.
    ------------->
    Osservazione e domanda: come misura la valvola il 'lampemetre' in questione?
    Saluti

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Sun Apr 24, 2016 10:27 am

    c64 wrote:
    .........
    Credo di aver capito che il tester (che ha un micro PIC16F876A) è del tipo 'a impulsi' forse con misurazione più accurata di quello 'ad emissione' presente sulla maggior parte dei provavalvole economici.

    il tester si basa su un microcontroller che effettua una misura digitale della emissione ad impulsi, nel senso che la griglia viene portata alla Vg1 non in modo continuativo ma in modo impulsivo, stessa cosa per la Vg2, mentre l'anodo e' sempre posto alla Va in modo continuo. questo implica che la potenza media assorbita e' minima, e quindi basta usare un piccolo cap di scarica. un disegno semplice, elegante e molto efficente, ed e' una delle ragioni che mi hanno spinto all'acquisto (mi piacciono le soluzioni intelligenti ai problemi complessi).

    c'e' una sola controindicazione, la misura dei diodi (ad esempio le raddrizzatrici) dove non essendoci la griglia si rischia di eccedere la pot max, ma il tester e' predisposto e basta usare un ali esterno. non sono un mega esperto di tube tester, ma a livello puramente elettronico a me pare una soluzione molto intelligente ad un problema non facile, senza dover ricorrere alla forza bruta. col vantagio di avere una misura digitale e che non richede manutenzione e caibrazione periodica come avviene in tutti i tube tester "d'annata"

    c64 wrote:
    Quello che mi frena 1 attimo all'acquisto di questo 'DuoVac' è l'aver letto un pò dappertutto in rete queste frasi:
    ------------->
    'Il test dell'emissione e' praticamente inutile; sostanzialmente la valvola viene collegata come un diodo e si verifica unicamente in che stato di salute e' il catodo. Non c'e' nulla di piu' lontano dalle condizioni di lavoro reali di una valvola inserita in un circuito di amplificazione/oscillazione: una valvola con emissione piena al test potrebbe poi non funzionare per nulla quando inserita nell'amplificatore. Per fare questo test fondamentalmente non serve nemmeno un provavalvole: un tester e un po' di batterie sono piu' che sufficienti'

    guarda, come detto io non sono un esperto, aspettiamo che dice Mario, ma a me pare una enorme cavolata. a tutti gli effetti il tester puo' impostare (e variare, in modo da avere i grafici) sia la Vg1 che la Vg2, quindi il tubo e' esattamente nelle stesse condizioni d'uso di un circuito.

    semmai quello che cambia e' il carico, cioe' il tubo e' misurato con un carico simulato puramente resistivo e quindi non si possono misurare le capacita' interne parassite e quindi la banda passante intrinseca del tubo, mentre si puo' ad esempio misurare la resistenza interna (e sul manuale e' spiegato come, bastano un paio di misure). ma queste msiure (cap interna, res interna) sono veramente cose che servono solo in specifiche applicazioni. non so se un tester a conduttanza mutua puo' fare misure piu' complete, ma sinceramente per quello che dovevo fare io, questo basta e avanza.


    c64 wrote:
    ------------->
    E quindi:

    'La conduttanza mutua e' l'unica misura che dia un riscontro realistico sullo stato di efficienza o meno di una valvola, che viene inserita nell'ambito di un circuito che ne simula una applicazione reale'.
    ------------->

    come detto aspetteri un commento di Mario, pero' a livello puramente teorico, usare un tubo in una condizione reale e' una cosa impossibile, visto che le condizioni reali di utilizzo sono infinite. anche volendo restringere il campo, un tester a induttanza mutua cosa avrebbe in piu'?? credo di capire solo il modo in cui l'emisisone viene misurata, ma in fondo effettua anche lui un test di emissione......

    credo, dal basso della mia ignoranza, che sia solo un problema di interpretazione delle misure. se si e' consci di cosa si sta facendo e la misura e' correttamente interpretata e si conoscono i limiti della stessa, allora un tester a emissione va benissimo

    c64 wrote:
    Osservazione e domanda: come misura la valvola il 'lampemetre' in questione?
    Saluti

    non mi e' chiara la domanda... come (credo) in tutti i tester, viene impostata una Va e una Vg1/g2 e si misura la emissione, era questo che chiedevi??


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Sun Apr 24, 2016 10:33 am

    PS
    inoltre se immagino bene come puo' funzionare un tester a mutua cond , mi aspetto che il tubo di riferimento sia cruciale e quindi il tester vada calibrato molto spesso e da mani molto esperte.............


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 1079
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: tube tester

    Post  mariovalvola on Sun Apr 24, 2016 10:53 am

    premesso che la vecchia distinzione scolastica dei prova valvole, oggi, non ha più senso, quello francese mi pare un ottimo apparecchio.
    Non è come certi oggetti del passato che ti forniscono un dato di transconduttanza in condizioni, però, fantasiose.
    Con questo apparecchio la transconduttanza la misuri nel punto di lavoro che vuoi tu ( entro un'ampia finestra ) e la misuri manualmente. E' un sistema lievemente più lungo ma ti permette di ottenere una misura accurata. Lo stesso vale per il coefficiente di amplificazione e quindi puoi calcolarti la Rp del tubo in un determinato punto di lavoro. Praticamente è come se lavorassi in teoria su un fascio di curve anodiche calcolandoti manualmente i parametri che ricavi perfettamente.
    Come prova valvole, quindi, è già utilissimo. Quante volte abbiamo letto dati di fantasia sui coppie di tubi? con questo oggetto, riesci ad ottenere dati REALI.
    potrebbero avere più dati? questo problema si pone sempre. Non so se si può misurare la corrente di griglia.
    Sarebbe bello poter verificare la rumorosità, l'isolamento catodo filamento.
    Altro problema che andrebbe scandagliato soprattutto sui tubi moderni, è l'efficacia della griglia controllo. A volte per problemi di montaggio non riesce a controllare perfettamente la corrente anodica. In sintesi mi sembra un ottimo apparecchio. Non è un amplitrex AT1000 ma costa molto meno.

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5695
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: tube tester

    Post  phaeton on Sun Apr 24, 2016 11:31 am

    Mario, as usual considerazioni molto interessanti...

    la corrente (eventuale) di griglia misurerebbe la resistenza interna tra griglia e catodo/placca giusto? sarebbe misurabile con un semplice multimetro, interponendolo nella matrice sul collegamento di griglia. e' un dato interessante per cosa? scusa l'ignoranza Embarassed Embarassed Embarassed

    le misure di rumore e isolamento sono altresi' possibili, ma non in modo cosi' diretto. servirebbe un analizzatore da mettere tra K e F, possibile visto che la matrice e' completamente accessibile, ma non immediato.



    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    c64
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-04-10
    Età : 56
    Località : Campobasso

    Re: tube tester

    Post  c64 on Sun Apr 24, 2016 11:36 am

    Ok per tutte le risposte/osservazioni.

    @ mariovalvola:
    senza nulla togliere al 'tubetester' francese che a questo punto pare di aver capito che non è come i semplici provavalvole ed emissione del passato, però la domanda che mi facevo è, dal punto di vista anche economico, se il DuoVac può rimpiazzare degnamente i provavalvole tipo TV-7 che è, appunto, a 'mutua conduttanza' visto il costo praticamente coincidente.

    @phaeton:
    il DuoVac visualizza pure le rispettive 'curve' della valvola? Ha anche il collegamento al PC?

    Saluti e grazie delle risposte

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 12:53 am