Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di Claudio Persegani (cperse)
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Share

    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  cperse on Sat Apr 16, 2016 2:23 pm

    Ciao a tutti, in questa discussione, vi presenterò il mio impianto, assemblato a partire dall'anno 2004 circa.
    L'impianto è dislocato nella mia camera da letto che misura 2,7m di larghezza X 4,9m di lunghezza e che ha un'altezza che va dai 2,2m anteriori ai 3,5m posteriori. Il pavimento è di parquet, nella parete posteriore della stanza si trova un armadio ed il letto.

    Flashback
    Nel 2004 l'impianto è già piuttosto sviluppato in un sistema a 5+1 canali. Non posseggo foto degli albori antecedenti a questa foto.


    I primi componenti che acquistai furono degli Onkyo: un lettore dvd ed un sintoamplificatore. I miei primi diffusori furono dei Mission bookshelf di cui non ricordo il modello. Sempre di Mission, disponevo di un subwoofer, e dei canali surround fissati alle pareti. Il bel canale centrale invece era della Monitor Audio, e l'avevo posizionato sopra una specie di mensolina appena sopra il Mivar a tubo catodico. Con questo sistema Home Cinema mi godevo i miei film preferiti e facevo vibrare i muri della mia camera (dagli stupidi gadgets sulle mensole si può intuire che la nuova trilogia di Guerre Stellari mi era piaciuta).

    Sul tavolino Solidsteel in quegli anni è poi comparso il mio primo amplificatore a valvole, un Synthesis Nimis che utilizzavo per l'amplificazione dei canali stereo. Per un neofita dello stereo questo era già tanto, ma dalle letture che facevo su internet, sembrava proprio che il mio impianto fosse una ciofeca, non tanto a causa della componentistica, ma per via dell'ambiente e del posizionamento del sistema.

    Poi un bel giorno decisi di smettere di studiare  
    Eliminai la scrivania, dismisi l'home theater e mi concentrai sulla stereofonia. Acquistai il lettore CD CEC TL51XZ ed una coppia di MonitorAudio S2 posizionate su stand Music Tools. Sostituii anche il tavolino Solidsteel con degli Isoshelf Musictools, costosi ma con il vantaggio di essere modulari e componibili a piacere. Dietro consiglio di un famoso e illustre audiofilo   investii anche diversi soldi per i cavi MIT. Uno Shotgun di qua... uno Z-Cord di là ed in un attimo i miei risparmi si volatilizzavano.



    Incominciavo a capire che la posizione dei diffusori era importante, che i cavi erano importanti quanto altri componenti e che il letto, in quella posizione, doveva sparire.  
    Così dopo un po' di tempo trovai un'altra sistemazione per il letto e comprai pure il Preamplificatore Ecstasy e dei finali monofonici The Theatre. A malincuore passai il mio Nimis ad un amico e venduti i cavi MIT e le MonitorAudio S2 con i relativi supporti, ebbi la possibilità di acquistare le mie attuali casse: delle Monitor Audio GS20 e passare ad un'altra marca di cavi. Scelsi Neotech, un marchio poco noto che però mi aveva ispirato per le caratteristiche costruttive e la qualità dei materiali utilizzati. I cavi di segnale in argento mi avevano lasciato a bocca aperta, così presi anche i cavi di potenza.




    Sempre in quegli anni, il mio negoziante, su mia insistenza, mi assemblò un amplificatore OTL per cuffie (presente in un'altra sezione del forum) e dopo questo periodo ho avuto un momento di "riflessione" di qualche anno in cui mi sono dedicato quasi completamente ad un'altra mia passione: la bicicletta.
    Nel 2010, dopo aver concluso un bellissimo viaggio in bici, tornai a casa e decisi di acquistare il giradischi. Comprai un bel piatto della Pro-Ject ma dopo qualche mese, decisi di rivenderlo perché avevo troppe problematiche da risolvere e non ero soddisfatto.
    Al suo posto comprai il convertitore DAC Matrix della Synthesis Art in Music con l'idea di sfruttare al meglio le potenzialità della musica liquida che avevo acquistato. Ho successivamente provveduto all'acquisto dello streamer Auralic Aries e nel Novembre del 2015 mi è capitata un'altra occasione di upgrade: sostituire i miei finali monofonici The Theatre con dei Celebration sempre di casa Synthesis.

    Oggi
    Così siamo giunti ad oggi, ed ecco a voi le foto del mio impianto attuale con l'ultimo upgrade di cui sono molto soddisfatto.






    I due finali monofonici con le mitiche 300B sono spettacolari, ma il "molto soddisfatto" non significa che mi accontenti della situazione attuale della mia sala. Sono conscio del fatto di aver investito diversi soldi per acquistare tutte queste raffinate apparecchiature e ho capito che le potenzialità dell'impianto di cui dispongo sono grandi. Purtroppo al momento è altrettanto grande il limite imposto dall'ambiente in cui tutto questo è disposto. La stanza è piccola, i diffusori sono troppo vicini alle pareti laterali, la parete posteriore non è trattata... etc etc...
    Con molta calma cercherò di arrivare anch'io a dei buoni livelli qualitativi d'ascolto, di arrivare finalmente ad ascoltare "alta fedeltà". In futuro sarei intenzionato a spostare il mio impianto in una bella sala dedicata, che immagino più grande e con adeguati accorgimenti acustici. Nei prossimi mesi magari vedrò di prepararmi un bel quadro preparato con del materiale fonoassorbente da mettere come sfondo, e a questo proposito vi chiederei consigli su come realizzarlo.

    Lascio quindi a voi la parola. Ovviamente sentitevi liberi di commentare, criticare, consigliare come meglio ritenete opportuno.
    Vi ringrazio per l'attenzione e vi auguro piacevoli ascolti.

    In sintesi l'impianto è formato da:

    Sorgente: C.E.C TL51XZ
    Streamer: Auralic Aries Extreme
    DAC: Synthesis Matrix
    Preamplificatore: Synthesis Ecstasy
    Finali: Synthesis Celebration
    Ampli cuffie: OTL su schema Lamberti
    Cuffia: Beyerdynamic T1, Beyer DT770
    Diffusori: MonitorAudio GS20
    Cavi segnale: Neotech NEI-1002
    Cavi potenza: Neotech NES-1002
    Cavi coassiali: Neotech NEVD-2001
    Cavi alimentazione: da acquistare
    Ponticelli: Lavricables solid silver
    Tavolini: Music Tools Isoschelf
    Filtro di rete: Synthesis Flos


    Last edited by cperse on Sun Apr 17, 2016 11:38 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5862
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  montanari on Sun Apr 17, 2016 12:55 pm

    Che vita meravigliosa!

    belle foto
    Impianto strepitoso, ottima scelta la liquida!
    Lambiente ah l'ambiente!
    Quanto è grande la stanza
    Mattoni cemento armato isolamento?
    (Forse le monitor ci stavano meglio? )


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    pink noise
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 2015-06-11
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  pink noise on Sun Apr 17, 2016 2:28 pm

    cperse wrote:Ciao a tutti, in questa discussione, vi presenterò il mio impianto, assemblato a partire dall'anno 2004 circa.
    L'impianto è dislocato nella mia camera da letto che misura 2,7m di larghezza X 4,9m di lunghezza e che ha un'altezza che va dai 2,2m anteriori ai 3,5m posteriori. Il pavimento è di parquet, nella parete posteriore della stanza si trova un armadio ed il letto.

    Flashback
    Nel 2004 l'impianto è già piuttosto sviluppato in un sistema a 5+1 canali. Non posseggo foto degli albori antecedenti a questa foto.


    I primi componenti che acquistai furono degli Onkyo: un lettore dvd ed un sintoamplificatore. I miei primi diffusori furono dei Mission bookshelf di cui non ricordo il modello. Sempre di Mission, disponevo di un subwoofer, e dei canali surround fissati alle pareti. Il bel canale centrale invece era della Monitor Audio, e l'avevo posizionato sopra una specie di mensolina appena sopra il Mivar a tubo catodico. Con questo sistema Home Cinema mi godevo i miei film preferiti e facevo vibrare i muri della mia camera (dagli stupidi gadgets sulle mensole si può intuire che la nuova trilogia di Guerre Stellari mi era piaciuta).

    Sul tavolino Solidsteel in quegli anni è poi comparso il mio primo amplificatore a valvole, un Synthesis Nimis che utilizzavo per l'amplificazione dei canali stereo. Per un neofita dello stereo questo era già tanto, ma dalle letture che facevo su internet, sembrava proprio che il mio impianto fosse una ciofeca, non tanto a causa della componentistica, ma per via dell'ambiente e del posizionamento del sistema.

    Poi un bel giorno decisi di smettere di studiare  
    Eliminai la scrivania, dismisi l'home theater e mi concentrai sulla stereofonia. Acquistai il lettore CD CEC TL51XZ ed una coppia di MonitorAudio S2 posizionate su stand Music Tools. Sostituii anche il tavolino Solidsteel con degli Isoshelf Musictools, costosi ma con il vantaggio di essere modulari e componibili a piacere. Dietro consiglio di un famoso e illustre audiofilo   investii anche diversi soldi per i cavi MIT. Uno Shotgun di qua... uno Z-Cord di là ed in un attimo i miei risparmi si volatilizzavano.



    Incominciavo a capire che la posizione dei diffusori era importante, che i cavi erano importanti quanto altri componenti e che il letto, in quella posizione, doveva sparire.  
    Così dopo un po' di tempo trovai un'altra sistemazione per il letto e comprai pure il Preamplificatore Ecstasy e dei finali monofonici The Theatre. A malincuore passai il mio Nimis ad un amico e venduti i cavi MIT e le MonitorAudio S2 con i relativi supporti, ebbi la possibilità di acquistare le mie attuali casse: delle Monitor Audio GS20 e passare ad un'altra marca di cavi. Scelsi Neotech, un marchio poco noto che però mi aveva ispirato per le caratteristiche costruttive e la qualità dei materiali utilizzati. I cavi di segnale in argento mi avevano lasciato a bocca aperta, così presi anche i cavi di potenza.




    Sempre in quegli anni, il mio negoziante, su mia insistenza, mi assemblò un amplificatore OTL per cuffie (presente in un'altra sezione del forum) e dopo questo periodo ho avuto un momento di "riflessione" di qualche anno in cui mi sono dedicato quasi completamente ad un'altra mia passione: la bicicletta.
    Nel 2010, dopo aver concluso un bellissimo viaggio in bici, tornai a casa e decisi di acquistare il giradischi. Comprai un bel piatto della Pro-Ject ma dopo qualche mese, decisi di rivenderlo perché avevo troppe problematiche da risolvere e non ero soddisfatto.
    Al suo posto comprai il convertitore DAC Matrix della Synthesis Art in Music con l'idea di sfruttare al meglio le potenzialità della musica liquida che avevo acquistato. Ho successivamente provveduto all'acquisto dello streamer Auralic Aries e nel Novembre del 2015 mi è capitata un'altra occasione di upgrade: sostituire i miei finali monofonici The Theatre con dei Celebration sempre di casa Synthesis.

    Oggi
    Così siamo giunti ad oggi, ed ecco a voi le foto del mio impianto attuale con l'ultimo upgrade di cui sono molto soddisfatto.






    I due finali monofonici con le mitiche 300B sono spettacolari, ma il "molto soddisfatto" non significa che mi accontenti della situazione attuale della mia sala. Sono conscio del fatto di aver investito diversi soldi per acquistare tutte queste raffinate apparecchiature e ho capito che le potenzialità dell'impianto di cui dispongo sono grandi. Purtroppo al momento è altrettanto grande il limite imposto dall'ambiente in cui tutto questo è disposto. La stanza è piccola, i diffusori sono troppo vicini alle pareti laterali, la parete posteriore non è trattata... etc etc...
    Con molta calma cercherò di arrivare anch'io a dei buoni livelli qualitativi d'ascolto, di arrivare finalmente ad ascoltare "alta fedeltà". In futuro sarei intenzionato a spostare il mio impianto in una bella sala dedicata, che immagino più grande e con adeguati accorgimenti acustici. Nei prossimi mesi magari vedrò di prepararmi un bel quadro preparato con del materiale fonoassorbente da mettere come sfondo, e a questo proposito vi chiederei consigli su come realizzarlo.

    Lascio quindi a voi la parola. Ovviamente sentitevi liberi di commentare, criticare, consigliare come meglio ritenete opportuno.
    Vi ringrazio per l'attenzione e vi auguro piacevoli ascolti.

    In sintesi l'impianto è formato da:

    Sorgente: C.E.C TL51XZ
    Streamer: Auralic Aries Extreme
    DAC: Synthesis Matrix
    Preamplificatore: Synthesis Ecstasy
    Finali: Synthesis Celebration
    Ampli cuffie: OTL su schema Lamberti
    Cuffia: Beyerdynamic T1, Beyer DT770
    Diffusori: MonitorAudio GS20
    Cavi segnale: Neotech NEI-1002
    Cavi potenza: Neotech NEI-1002
    Cavi coassiali: Neotech NEVD-2001
    Cavi alimentazione: da acquistare
    Ponticelli: Lavricables solid silver
    Tavolini: Music Tools Isoschelf
    Filtro di rete: Synthesis Flos
    Complimenti tanta "robba" e IMHO ben suonante,possessore di dac Matrix secondo me un bel dac.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  matley on Sun Apr 17, 2016 3:05 pm

    Un bell'.... applausi applausi applausi applausi

    Complimenti!


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  phaeton on Sun Apr 17, 2016 3:43 pm

    applausi applausi applausi

    complimenti sinceri, una bella "evoluzione" fino ad arrivare ad una soluzione molto interessante e presumo molto performante (ma anche i primi setup non mi dispiacevano sunny )

    ottimi componenti, ben assemblati. la stanza e' piccola, ma puo' essere migliorata con opportuni ed economici pannelli assorbenti (se troppo "squillante") tipo gli "assorbimi" di Lab. Acustici (http://www.labirintiacustici.it/fluxus/assorbimi.htm) oppure con trappole o risuonatori (se troppo "rimbombante") che invece costicchiano un po' di piu'

    i cavi neotech sono quanto di meglio, se non proprio il meglio, si possa trovare sul mercato in termini di qualita' dei materiali usati. e' uno dei pochissimi produttori di argento 7n UPOCC (per la cronaca, ci sono solo due produttori consumer, e uno e' Neotech), ed uno dei fornitori di rame 7n UPOCC piu' usati dagli altri "assemblatori" di cavi finiti. una eccellente scelta IMHO.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  cperse on Sun Apr 17, 2016 6:34 pm

    phaeton wrote:applausi applausi applausi

    complimenti sinceri, una bella "evoluzione" fino ad arrivare ad una soluzione molto interessante e presumo molto performante (ma anche i primi setup non mi dispiacevano  sunny )

    ottimi componenti, ben assemblati. la stanza e' piccola, ma puo' essere migliorata con opportuni ed economici pannelli assorbenti (se troppo "squillante") tipo gli "assorbimi" di Lab. Acustici (http://www.labirintiacustici.it/fluxus/assorbimi.htm) oppure con trappole o risuonatori (se troppo "rimbombante") che invece costicchiano un po' di piu'

    i cavi neotech sono quanto di meglio, se non proprio il meglio, si possa trovare sul mercato in termini di qualita' dei materiali usati. e' uno dei pochissimi produttori di argento 7n UPOCC (per la cronaca, ci sono solo due produttori consumer, e uno e' Neotech), ed uno dei fornitori di rame 7n UPOCC piu' usati dagli altri "assemblatori" di cavi finiti. una eccellente scelta IMHO.

    Grazie a tutti per i commenti. Penso proprio che seguirò il tuo consiglio ed acquisterò al più presto un paio di pannelli "assorbimi" da incorniciare e ai quali applicare una bella stampa (lavorando in tipografia ho un bel plotter e posso stampare su tela). Che modello di assorbimi mi consigliereste?
    Posso andare sul sicuro comprando il modello da 10cm oppure sarebbe meglio fare delle misurazioni? Li piazzo al centro della parete frontale e oltre ad abbellire l'ambiente, miglioro l'acustica; 2 piccioni con una fava.


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  phaeton on Sun Apr 17, 2016 7:10 pm

    qui trovi qualche indicazione per la disposizione http://www.labirintiacustici.it/fluxus/schede/assorbimi/disposizione_pannelli_stanza.pdf
    al solito sito poi trovi vari esempi http://www.labirintiacustici.it/labirinti.php?m=4


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    xalessio
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 2012-03-15

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  xalessio on Mon Apr 18, 2016 12:56 pm

    Ciao,
    quanti mq ha la stanza?

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5862
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  montanari on Mon Apr 18, 2016 12:59 pm

    cperse wrote:

    Grazie a tutti per i commenti. Penso proprio che seguirò il tuo consiglio ed acquisterò al più presto un paio di pannelli "assorbimi" da incorniciare e ai quali applicare una bella stampa (lavorando in tipografia ho un bel plotter e posso stampare su tela). Che modello di assorbimi mi consigliereste?
    Posso andare sul sicuro comprando il modello da 10cm oppure sarebbe meglio fare delle misurazioni? Li piazzo al centro della parete frontale e oltre ad abbellire l'ambiente, miglioro l'acustica; 2 piccioni con una fava.

    senza dubbio mooolto meglio effettuare delle misurazioni prima di intervenire
    a me ad esempio è venuto fuori che sulle prime riflessioni laterlai le bass traps assorbono piu di fianco ai diffusori che non col metodo dello specchio


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  cperse on Mon Apr 18, 2016 1:20 pm

    xalessio wrote:Ciao,
    quanti mq ha la stanza?

    Ciao. 2,7mx4,9m=13.23mq


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  phaeton on Mon Apr 18, 2016 1:25 pm

    montanari wrote:

    senza dubbio mooolto meglio effettuare delle misurazioni prima di intervenire
    a me ad esempio è venuto fuori che sulle prime riflessioni laterlai le bass traps assorbono piu di fianco ai diffusori che non col metodo dello specchio

    archite' (sottopagato affraid affraid ) e' ovvio se parliamo di "bassi", perche' l'emissione e' omnidirezionale e quindi il max effetto si ha in un max (angolo) o il piu' vicino possibile al diffusore

    affraid  affraid

    seriamente, sulle misure sono d'accordo, pero' occhio che queste valutano solo la fr e le code, mentre ad esempio per l'immagine conviene rifarsi proprio al metodo delle prime riflessioni (sia laterali che, importante, di fronte e fondo)

    un metodo empirico per valutare i punti deboli della stanza e' di piazzare il diffusore in un nodo (dipende dalle dimensioni, ma tipicamente e' a 1/3 della lunghezza maggiore vicino quanto possibile alla parete), cosi' si puo' valutare bene quanto la stanza incide sulla timbrica e sulla intelleggibilita' in basso.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    pink noise
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 2015-06-11
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  pink noise on Mon Apr 18, 2016 4:00 pm

    phaeton wrote:

    archite' (sottopagato affraid affraid ) e' ovvio se parliamo di "bassi", perche' l'emissione e' omnidirezionale e quindi il max effetto si ha in un max (angolo) o il piu' vicino possibile al diffusore

    affraid  affraid

    seriamente, sulle misure sono d'accordo, pero' occhio che queste valutano solo la fr e le code, mentre ad esempio per l'immagine conviene rifarsi proprio al metodo delle prime riflessioni (sia laterali che, importante, di fronte e fondo)

    un metodo empirico per valutare i punti deboli della stanza e' di piazzare il diffusore in un nodo (dipende dalle dimensioni, ma tipicamente e' a 1/3 della lunghezza maggiore vicino quanto possibile alla parete), cosi' si puo' valutare bene quanto la stanza incide sulla timbrica e sulla intelleggibilita' in basso.
    Scusate OT.......Ing,(phaeteon) di solito dove vanno piazzati gli NTC sul primario,sul secondario o è indifferente,poi spiego casomai il perché,grazie fine OT,e scusate. sunny

    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  cperse on Tue Apr 19, 2016 9:00 am

    Mi sono ricordato di avere a disposizione dei pannelli di melammina 60x120cm, dello spessore di 2cm circa, che avevo anni fa acquistato in un centro edile con l'idea di farmi dei quadri, idea poi mai realizzata. Proverò a piazzare 3 pannelli di questo materiale sulla parete frontale e sentire se cambia qualcosa...


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  cperse on Thu May 05, 2016 1:37 pm



    Ieri mi sono arrivate da Audioselection due TREASURE CV181 Z che ho sostituito alle 6SN7 Tugsol. Ieri sera i primi ascolti e devo dire di aver percepito un certo miglioramento generale nel suono del mio impianto.
    Al centro del finale, al posto della 5AR4 vorrei mettere invece una GZ34 Mullard... con calma visto il costo.
    Ho anche piazzato 3 pannelli grezzi di melammina lungo la parete posteriore ed il miglioramento dell'acustica è stato drastico. Credo di prendere 3 pannelli fonoassorbenti da 60x120 da Oudimmo Acoustic Design... Su una parete da 270x220 pensate possano essere eccessivi?


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

    mira
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 344
    Data d'iscrizione : 2014-11-09
    Età : 49
    Località : Canton Ticino ( CH )

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  mira on Thu May 05, 2016 7:57 pm

    Alta fedeltà e bici!
    Benissimo!

    Bello! Bello! Bello!
    applausi applausi applausi

    PS: complimenti anche per la dettagliata descrizione in ordine cronologico.


    _________________
    Miranda


    CD YBA - Gira Pierre Lurne - Server Naim - Music Streamer BlueSound - NAS QNap - DAC Naim - Pre Phono Whest - Pre ForteVIta - Finale YBA - Diffusori YBA Gala + SW - Cavi YBA Diamond, Nordost, Naim.

    "La pecora ha paura del lupo ma è il pastore che la porta al macello"

    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    Upgrade!

    Post  cperse on Tue Jun 07, 2016 9:45 pm



    Ho inserito nella stanza, alle spalle dell'impianto, 3 pannelli AkuPan di Oudimmo. A parte il fatto che esteticamente il lavoro mi piace, è assolutamente sorprendente il miglioramento dell'acustica della stanza e la resa dell'impianto. Sono assolutamente soddisfatto.


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 100
    Data d'iscrizione : 2012-04-15

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  vicarious on Tue Jun 07, 2016 10:12 pm

    Bellisimo racconto e buona musica

    Affittasi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 310
    Data d'iscrizione : 2013-01-02
    Località : Milano

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  Affittasi on Wed Jun 08, 2016 9:47 am

    Ciao Claudio, complimenti.
    Non hai caldo con tutte quelle valvole? scherzo.
    Sei di Cremona città? Visto la vicinanza sarebbe bello che ci si incontrasse per qualche ascolto se capita sunny

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  Giordy60 on Wed Jun 08, 2016 10:31 am

    ciao Claudio complimenti per il tuo sistema applausi



    p.s. è proprio il caso di dirlo : l'evoluzione della specie applausi applausi


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    cperse
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2016-02-12
    Età : 38
    Località : Cremona

    Re: L'impianto di Claudio Persegani (cperse)

    Post  cperse on Wed Jun 08, 2016 12:03 pm

    Affittasi wrote:Ciao Claudio, complimenti.
    Non hai caldo con tutte quelle valvole? scherzo.
    Sei di Cremona città? Visto la vicinanza sarebbe bello che ci si incontrasse per qualche ascolto se capita sunny

    Sì, confermo che l'impianto acceso sprigiona un bel caldo
    Inoltre sono costretto a tenere chiuse le finestre della stanza che è rivolta su una via abbastanza trafficata e rumorosa.
    Quindi d'estate il condizionatore è obbligatorio. D'inverno ci si scalda come davanti al camino...
    Esatto, sono di Cremona città e sarebbe interessante incontrarsi per ascoltare qualcosa assieme.

    Ringrazio tutti per i complimenti.
    Buoni ascolti


    _________________
    Claudio Persegani - Perse

    CD player CEC TL 51XZ, streamer Auralic Aries, Synthesis Art in Music Flos, Matrix, Ecstasy, Celebration, cavi Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001, Monitor Audio GS20 loudspeakers, headphone amp 6AS7G OTL, Beyerdinamic T1

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 5:00 pm