Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Cricetone on Sun May 09, 2010 10:14 am

    Mi chiedevo:ma i componenti di formato piccolo,quindi mini e midi,come tuner,cassette,cd,md etc,son sempre delle scelte di minor qualità,o ad esempio,tuner e cd potrebbero anche essere delle scelte praticabili,in quanto spesso tali componenti n formato 43cm son spesso mezzi vuoti?
    L'ampli credo sia sempre di minore qualita nei piccoli formati,ma sul resto dei componenti che mi dite?Se scelti accuratamente(non aveto pretese di volere un prodotto top),non sarebbero piu convenienti,in quanto occuperebbero metà spazio rispetto a quelli da 43cm,e sarebbero di pari qualità?

    Ne fanno/facevano marchi come:onkyo,denon,sony,teac,etc.Qauli marca faceva/fa i migliori?





    Last edited by Salv.Scarfone on Sun May 09, 2010 10:21 am; edited 2 times in total


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Amuro_Rey on Sun May 09, 2010 10:17 am

    Non sono un espertissimo ma secondo me Piccolo=Bassa qualità nnon è per nulla vero


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Cricetone on Sun May 09, 2010 10:20 am

    Amuro_Rey wrote:Non sono un espertissimo ma secondo me Piccolo=Bassa qualità nnon è per nulla vero
    quello che penso pure io:un ampli piccolo,in teoria,per forza di cose non può essere di pari qualità rispetto ad uno da 43,inq aunto gia solo un'alimentazione salda l'occuperebbe per 3/4,ma un tuner,dove c'è sempre solo una scheda da 15cm ed un trasf da 5cm,o che lo metti in un 43cm,o in un 20cm,sempre quello rimane,solo che nello spazio che occupa un 43cm,ci vanno due apparecchi di formato mini.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Geronimo on Sun May 09, 2010 10:43 am

    I componenti midi che più mi attiravano erano gli ES 3000 e ES 5000 della Sony Rolling Eyes



    Piccolo OT

    Salvatore, sapevi che una decina d'anni fa (mi pare) la Sony tirò fuori un coordinato di qualità costruttiva simile e dotato di diffusori con unità alti elettrostatica?
    Stavo per comprarlo.........


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Cricetone on Sun May 09, 2010 12:26 pm

    Elcaset wrote:I componenti midi che più mi attiravano erano gli ES 3000 e ES 5000 della Sony Rolling Eyes



    Piccolo OT

    Salvatore, sapevi che una decina d'anni fa (mi pare) la Sony tirò fuori un coordinato di qualità costruttiva simile e dotato di diffusori con unità alti elettrostatica?
    Stavo per comprarlo.........
    se li vuoi trovi il cd su ebay messo all'asta:

    http://cgi.ebay.de/Sony-CDP-X3000ES-HigEnd-CD-Player-Laufwerk-/120564696892?cmd=ViewItem&pt=DE_Elektronik_Computer_Audio_Hi_Fi_CD_Player&hash=item1c1237473c


    Come mai ti interessi ad una marca tanto "sfigata"?
    so della serie con le casse elettrostatiche(negli anni /80 sony fece un modello elettrostatico a 5 vie se non sbaglio).Ovviamente non è questa,quelle erano casse giganti.questo è il coordinato Scala




    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Il delfino di Air on Sun May 09, 2010 2:33 pm

    questo era il mio campo (ho un denon) e mi ero fatto una cultura di aggeggi del genere........beh devo dire che i TEAC di qualche anno addietro erano veramente fatti bene, mi ricordo la serie A-H500.......li volevo color champagne perchè assomigliavano ai marantz
    i Sony me li sono persi ma mi ricordo comunque qualcosa di buono!
    anche i Yamaha non erano malaccio!
    poi si ci sono li Denon.......sicuramente indietro rispetto ai TEAC ma ormai di questi ultimi non ce n'era più, quindi......
    potrebbero essere una scelta valida per chi non ha spazio o a chi ci tiene all'estetica ma, tranne qualche caso raro, non li considererei più di tanto! No
    poi oggi ci sono Cyrus, gli AA della serie Primo, alcuni Musical Fidelity, alcuni Audio NOte, gli Stello, NuForce, ecc......che sono piccoli però un po' più "seri" e costosi degli altri citati!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Ospite
    Guest

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Ospite on Sun May 09, 2010 3:21 pm

    Scarfò.......non so perchè ho l'impressione che se dovessi rispondere tu alla domanda...diresti SONY.....

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Geronimo on Sun May 09, 2010 4:21 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Come mai ti interessi ad una marca tanto "sfigata"?
    so della serie con le casse elettrostatiche(negli anni /80 sony fece un modello elettrostatico a 5 vie se non sbaglio).Ovviamente non è questa,quelle erano casse giganti.questo è il coordinato Scala

    Mi ero interessato anni fa alla serie midi della Sony, che per me è un marchio indiscutibile per ricerca e innovazione (il suono è un fatto di gusto personale) ma la cosa finì li. Quel coordinato mi piacque molto, soprattutto i diffusori ma era di una reperibilità pari a zero: lo ascoltai presso un conoscente che lo aveva comprato fuori Italia.

    PS
    il CD X3000ES del link di Ebay sarebbe da comprare al volo se si cercasse un lettore robusto anche come sola meccanica


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  ema49 on Mon May 10, 2010 5:40 pm

    Il delfino di Air wrote:questo era il mio campo (ho un denon) e mi ero fatto una cultura di aggeggi del genere........beh devo dire che i TEAC di qualche anno addietro erano veramente fatti bene, mi ricordo la serie A-H500.......li volevo color champagne perchè assomigliavano ai marantz
    i Sony me li sono persi ma mi ricordo comunque qualcosa di buono!
    anche i Yamaha non erano malaccio!
    poi si ci sono li Denon.......sicuramente indietro rispetto ai TEAC ma ormai di questi ultimi non ce n'era più, quindi......
    potrebbero essere una scelta valida per chi non ha spazio o a chi ci tiene all'estetica ma, tranne qualche caso raro, non li considererei più di tanto! No
    poi oggi ci sono Cyrus, gli AA della serie Primo, alcuni Musical Fidelity, alcuni Audio NOte, gli Stello, NuForce, ecc......che sono piccoli però un po' più "seri" e costosi degli altri citati!

    E ti sei dimenticato uno dei piccoli integrati più bensonanti nella sua fascia di prezzo ed anche molto più sù (ai suoi tempi): il Naim Nait primissima vesrione, una scatola da scarpe per Barbie. Come legnava tanti nomi illustri....Fu il mio primo integrato, accoppiato a Linn Axis, braccio Akito, testina Linn K qualcosa, diffusori Ls3/5a. Ma siete troppo giovani ...o io troppo vecchio?

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  matley on Mon May 10, 2010 6:05 pm

    ema49 wrote:

    ...Fu il mio primo integrato, accoppiato a Linn Axis, braccio Akito, testina Linn K qualcosa, diffusori Ls3/5a.

    K9?...
    E' stato anche il mio prima gira...
    ma IO ero avanti Pre e finale...

    musical fidelity 3a.... cheers
    Quad 306... cheers


    ciao Vecchio...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  ema49 on Mon May 10, 2010 6:13 pm

    matley wrote:
    ema49 wrote:

    ...Fu il mio primo integrato, accoppiato a Linn Axis, braccio Akito, testina Linn K qualcosa, diffusori Ls3/5a.

    K9?...
    E' stato anche il mio prima gira...
    ma IO ero avanti Pre e finale...

    musical fidelity 3a.... cheers
    Quad 306... cheers


    ciao Vecchio...

    pre M.F A3 + Quad 306? Ma che, sempre monnezza hai raccolto? Fin dalla più tenera età.. Il Naim si mangiava quella accoppiataccia
    E non è che sei migliorato, diffamatore di ARC

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  matley on Mon May 10, 2010 6:22 pm

    Io fin dalla tenerà età un poteo spende....

    guarda che quella monnezza l'ho ancora...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  ema49 on Mon May 10, 2010 6:56 pm

    matley wrote:Io fin dalla tenerà età un poteo spende....

    guarda che quella monnezza l'ho ancora...

    E fai bene a tenerla, non sei pirla come me...

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Il delfino di Air on Tue May 11, 2010 1:24 pm

    ema49 wrote:
    Il delfino di Air wrote:questo era il mio campo (ho un denon) e mi ero fatto una cultura di aggeggi del genere........beh devo dire che i TEAC di qualche anno addietro erano veramente fatti bene, mi ricordo la serie A-H500.......li volevo color champagne perchè assomigliavano ai marantz
    i Sony me li sono persi ma mi ricordo comunque qualcosa di buono!
    anche i Yamaha non erano malaccio!
    poi si ci sono li Denon.......sicuramente indietro rispetto ai TEAC ma ormai di questi ultimi non ce n'era più, quindi......
    potrebbero essere una scelta valida per chi non ha spazio o a chi ci tiene all'estetica ma, tranne qualche caso raro, non li considererei più di tanto! No
    poi oggi ci sono Cyrus, gli AA della serie Primo, alcuni Musical Fidelity, alcuni Audio NOte, gli Stello, NuForce, ecc......che sono piccoli però un po' più "seri" e costosi degli altri citati!

    E ti sei dimenticato uno dei piccoli integrati più bensonanti nella sua fascia di prezzo ed anche molto più sù (ai suoi tempi): il Naim Nait primissima vesrione, una scatola da scarpe per Barbie. Come legnava tanti nomi illustri....Fu il mio primo integrato, accoppiato a Linn Axis, braccio Akito, testina Linn K qualcosa, diffusori Ls3/5a. Ma siete troppo giovani ...o io troppo vecchio?

    è troppo vecchio il Naim per potermelo ricordare Embarassed .....ho visto qualcosa in internet.......era piccolissimo!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  ema49 on Tue May 11, 2010 1:52 pm

    Il delfino di Air wrote:
    ema49 wrote:
    Il delfino di Air wrote:questo era il mio campo (ho un denon) e mi ero fatto una cultura di aggeggi del genere........beh devo dire che i TEAC di qualche anno addietro erano veramente fatti bene, mi ricordo la serie A-H500.......li volevo color champagne perchè assomigliavano ai marantz
    i Sony me li sono persi ma mi ricordo comunque qualcosa di buono!
    anche i Yamaha non erano malaccio!
    poi si ci sono li Denon.......sicuramente indietro rispetto ai TEAC ma ormai di questi ultimi non ce n'era più, quindi......
    potrebbero essere una scelta valida per chi non ha spazio o a chi ci tiene all'estetica ma, tranne qualche caso raro, non li considererei più di tanto! No
    poi oggi ci sono Cyrus, gli AA della serie Primo, alcuni Musical Fidelity, alcuni Audio NOte, gli Stello, NuForce, ecc......che sono piccoli però un po' più "seri" e costosi degli altri citati!

    E ti sei dimenticato uno dei piccoli integrati più bensonanti nella sua fascia di prezzo ed anche molto più sù (ai suoi tempi): il Naim Nait primissima vesrione, una scatola da scarpe per Barbie. Come legnava tanti nomi illustri....Fu il mio primo integrato, accoppiato a Linn Axis, braccio Akito, testina Linn K qualcosa, diffusori Ls3/5a. Ma siete troppo giovani ...o io troppo vecchio?

    è troppo vecchio il Naim per potermelo ricordare Embarassed .....ho visto qualcosa in internet.......era piccolissimo!

    Grazie per l'elegante risposta... sunny sunny sunny

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Il delfino di Air on Tue May 11, 2010 4:57 pm

    ema49 wrote:
    Il delfino di Air wrote:
    ema49 wrote:
    Il delfino di Air wrote:questo era il mio campo (ho un denon) e mi ero fatto una cultura di aggeggi del genere........beh devo dire che i TEAC di qualche anno addietro erano veramente fatti bene, mi ricordo la serie A-H500.......li volevo color champagne perchè assomigliavano ai marantz
    i Sony me li sono persi ma mi ricordo comunque qualcosa di buono!
    anche i Yamaha non erano malaccio!
    poi si ci sono li Denon.......sicuramente indietro rispetto ai TEAC ma ormai di questi ultimi non ce n'era più, quindi......
    potrebbero essere una scelta valida per chi non ha spazio o a chi ci tiene all'estetica ma, tranne qualche caso raro, non li considererei più di tanto! No
    poi oggi ci sono Cyrus, gli AA della serie Primo, alcuni Musical Fidelity, alcuni Audio NOte, gli Stello, NuForce, ecc......che sono piccoli però un po' più "seri" e costosi degli altri citati!

    E ti sei dimenticato uno dei piccoli integrati più bensonanti nella sua fascia di prezzo ed anche molto più sù (ai suoi tempi): il Naim Nait primissima vesrione, una scatola da scarpe per Barbie. Come legnava tanti nomi illustri....Fu il mio primo integrato, accoppiato a Linn Axis, braccio Akito, testina Linn K qualcosa, diffusori Ls3/5a. Ma siete troppo giovani ...o io troppo vecchio?

    è troppo vecchio il Naim per potermelo ricordare Embarassed .....ho visto qualcosa in internet.......era piccolissimo!

    Grazie per l'elegante risposta... sunny sunny sunny

    prego!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Componenti formato mini e midi:piccolo è sempre sinonimo di bassa qualità?

    Post  Cricetone on Fri May 14, 2010 12:06 pm

    pavel wrote:Scarfò.......non so perchè ho l'impressione che se dovessi rispondere tu alla domanda...diresti SONY.....
    veramente no,infatti ho chiesto apposta


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 11:51 am