Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
interpretazioni audiophile
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    interpretazioni audiophile

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Wed Jun 22, 2016 6:39 pm

    qualunque oggetto costruito per HIFI che sia un elettronica un filo o delle casse piuttosto che una sorgente sono frutto di una interpretazione personale di chi progetta o di che progetta coadiuvato da chi poi mette a punto il progetto stesso, per questo non esistono oggetti assoluti che vanno bene per tutti, ma da cosa è dovuto questo fatto? semplice in HIFI esiste un limite insolubile, il software, che rappresenta il limite invalicabile dove qualunque progetto per evoluto che sia si frange, o no ?????


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Geronimo on Wed Jun 22, 2016 7:25 pm

    aircooled wrote:..... in HIFI esiste un limite insolubile, il software, che rappresenta il limite invalicabile dove qualunque progetto per evoluto che sia si frange, o no ?????

    Questo limite insolubile di solito viene eliminato dal marketing
    Una volta scrissi che: L'alta-fedeltà è come la lepre meccanica per i levrieri: irraggiungibile  Ed è irraggiungibile perchè NON esiste. Se esistesse la si potrebbe quantificare e raggiungere finalmente, un giorno, e questo decreterebbe la fine dell'alta fedeltà come ricerca. O se volete è come le rette parallele che si incontrano all'infinito, una chimera, una pura illusione
    E nessuno vuole che l'illusione finisca Laughing  : i costruttori, per ovvi motivi, e gli appassionati perchè una volta raggiunto l'obbiettivo si sparerebbero per la noia affraid



    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Firace
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2016-06-16

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Firace on Wed Jun 22, 2016 8:02 pm

    Francamente non ho capito cosa c'entra il software.
    In ogni caso la ricerca della perfezione è una chimera ed allo stesso tempo è una trappola.. in tutti i campi: dalla ricerca scientifica all'arte, dallo sport alla politica (si anche quella)... etc
    Quindi siamo in buona compagnia.

    tanquassa
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 523
    Data d'iscrizione : 2012-05-14
    Età : 37
    Località : Val Graveglia - Vespista

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  tanquassa on Wed Jun 22, 2016 8:43 pm

    ...Impianti milionari per riprodurre fedelmente mp3 ...


    _________________
    Diego
    Voi Parlate... Io ascolto!!!ft
    Impianto:
    Liquida:
    Client: Intel NUC - Ubuntu-Gnome
    NAA: piCorePlayer in Raspberry PI B+ & Digi+ & Linear PSU
    Server: LMS in Synology DS213J & Linear PSU
    DAC: Digicode S192

    Solida:
    Piatto: Pioneer PL-112D
    Testina: Sumiko Blue Point N2

    Amplificazione 2ch: AA Verdi100 AirTech
    Casse: ProAc Studio 115

    Amplificazione Cuffie: Pre Passivo & Finale LM3886 dualmono + MHz Marrano Custom
    Cuffie: Hifiman HE6 - Sennheiser HD800 - Sennheiser HD600

    Cavi: AirTech - PortentoAudio
    Ciabatta: By AirTech
    Trasformatore di isolamento liquida: By Nor-Se
    Necessori: Sublimacables "Stones"

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Wed Jun 22, 2016 9:21 pm

    Firace wrote:Francamente non ho capito cosa c'entra il software.
    In ogni caso la ricerca della perfezione è una chimera ed allo stesso tempo è una trappola.. in tutti i campi: dalla ricerca scientifica all'arte, dallo sport alla politica (si anche quella)... etc
    Quindi siamo in buona compagnia.
    elettroniche perfette si possono fare ma andrebbero a cozzare sui limiti del software per ovviare a questo si elimina la perfezzione per andare di interpretazione


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Firace
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2016-06-16

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Firace on Wed Jun 22, 2016 9:31 pm

    Scusa ma continuo a non capire.
    Probabilmente c'è un equivoco di fondo nell'utilizzo del termine "software".
    Ma in ogni caso dubito seriamente che si possano realizzare elettroniche perfette. Non esiste un televisore perfetto, non esiste una fotocamera perfetta e non esiste nemmeno una elettronica audio perfetta.
    Il termine software, poi, molto spesso è utilizzato impropriamente per identificare un supporto o una compressione di un formato digitale. Ma così non è.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Wed Jun 22, 2016 9:42 pm

    Fare un elettronica che segue perfettamente il segnale è fattibile e dietro essendo molto ricco potresti farti fare anche il resto ambiente compreso ovviamente, dopodiché non troveresti un software adeguato, per software intendo il segnale ripreso di un evento in forma solida o liquida non cambia, se poi tale ripresa si chiama in altro modo va bene decidi te a me va bene comunque lo vuoi chiamare sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Firace
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2016-06-16

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Firace on Wed Jun 22, 2016 9:55 pm

    Se intendi quello allora non credo si possa chiamare "software".
    Probabilmente nell'intero processo, dalla registrazione alla riproduzione, c'è "anche" il software.

    Ma in ogni caso credo sia davvero molto difficile realizzare un elettronica che non introduce alcunché.
    Anzi, probabilmente è più semplice portare una registrazione perfettamente "integra" fino al proprio impianto piuttosto che avere un impianto/ambiente che non introduce niente.
    Ovviamente è solo la mia opinione che può essere tranquillamente non condivisa.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Wed Jun 22, 2016 9:57 pm

    Se tu avessi esperienza di ripresa la penseresti in modo differente sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    angel72
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 454
    Data d'iscrizione : 2013-01-13
    Età : 44
    Località : somewhere over the rainbow

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  angel72 on Thu Jun 23, 2016 9:29 am

    ripresa di un evento impeccabile da dare in pasto ad un impianto impeccabile che verrà ascoltato in un ambiente impeccabile
    ho detto impeccabile, non perfetto
    bè, io ci metterei la firma
    eppoi si parla di "alta" fedeltà, non fedeltà "assoluta", quindi ci siamo...
    se poi vogliamo speculare sul fatto che il gap tra impeccabile e perfetto sia costituito da interpretazioni piuttosto che errori, limiti tecnici o altro...baaaaa siamo al limite del masturbatorio Neutral ma cos'è, il caldo???


    pink noise
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 442
    Data d'iscrizione : 2015-06-11
    Località : Toscana

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  pink noise on Thu Jun 23, 2016 2:03 pm

    Firace wrote:Se intendi quello allora non credo si possa chiamare "software".
    Probabilmente nell'intero processo, dalla registrazione alla riproduzione, c'è "anche" il software.

    Ma in ogni caso credo sia davvero molto difficile realizzare un elettronica che non introduce alcunché.
    Anzi, probabilmente è più semplice portare una registrazione perfettamente "integra" fino al proprio impianto piuttosto che avere un impianto/ambiente che non introduce niente.
    Ovviamente è solo la mia opinione che può essere tranquillamente non condivisa.
    Software....aggettivo che riempie parecchio,specie se buttato  li a caso.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  RockOnlyRare on Thu Jun 23, 2016 3:23 pm

    aircooled wrote:
    elettroniche perfette si possono fare ma andrebbero a cozzare sui limiti del software per ovviare a questo si elimina la perfezzione per andare di interpretazione

    Per "software" intendi il firmware dell'elettronica, oppure la sorgente audio (vinile cd liquida etc ???)

    Oppure il software del convertitore ?


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  RockOnlyRare on Thu Jun 23, 2016 3:30 pm

    Qualche mese fa ascoltai un brano in hi-res (non lo trovo più sigh) in cui un famoso batterista suonava per un sacco di volte lo stesso brano di pochi secondi, la sola cosa che cambiava era la disposizione dei microfoni nell'ambiente.

    Risultato incredibile, si passava da qualità elevatissima a pessima (sia come riproduzione che spazialità) , in molti casi si faceva fatica a capire che il brano suonato fosse lo stesso con la stessa batteria.
    Pensate se oltre che alla batteria, ci mettete altri 6-7 strumentisti di un gruppo jazz, o peggio un'intera orchestra sinfonica con centinaia di elementi che suonano dal vivo !!!

    Il che dimostra quanto sia importante in sede di incisione la bravura dei tecnici nel posizionare i microfoni, come primo step per una buona incisione, a cui deve seguire tutto il resto fino all'impianto che riproduce il suono finale.



    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6370
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  lizard on Thu Jun 23, 2016 3:31 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Per "software" intendi il firmware dell'elettronica, oppure la sorgente audio (vinile cd liquida etc ???)

    Oppure il software del convertitore ?
    nessuno dei tre.
    intende il tentativo di riprodurre lo stesso evento live a distanza,nel tempo e nello spazio.
    cosa praticamente impossibile.

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6370
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  lizard on Thu Jun 23, 2016 3:33 pm

    RockOnlyRare wrote:Qualche mese fa ascoltai un brano in hi-res (non lo trovo più sigh) in cui un famoso batterista suonava per un sacco di volte lo stesso brano di pochi secondi, la sola cosa che cambiava era la disposizione dei microfoni nell'ambiente.

    Risultato incredibile, si passava da qualità elevatissima a pessima (sia come riproduzione che spazialità) , in molti casi si faceva fatica a capire che il brano suonato fosse lo stesso con la stessa batteria.
    Pensate se oltre che alla batteria, ci mettete altri 6-7 strumentisti di un gruppo jazz, o peggio un'intera orchestra sinfonica con centinaia di elementi che suonano dal vivo !!!

    Il che dimostra quanto sia importante in sede di incisione la bravura dei tecnici nel posizionare i microfoni, come primo step per una buona incisione, a cui deve seguire tutto il resto fino all'impianto che riproduce il suono finale.

    e questo dimostra anche come sia impossibile ascoltare lo stesso brano nello stesso modo in posizioni differenti del palco

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Thu Jun 23, 2016 4:36 pm

    RockOnlyRare wrote:
    aircooled wrote:
    elettroniche perfette si possono fare ma andrebbero a cozzare sui limiti del software per ovviare a questo si elimina la perfezzione per andare di interpretazione

    Per "software" intendi il firmware dell'elettronica, oppure la sorgente audio (vinile cd liquida etc ???)

    Oppure il software del convertitore ?
    ovviamente la sorgente audio come per hardware si intenderebbe l'impianto sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Thu Jun 23, 2016 4:40 pm

    RockOnlyRare wrote:Qualche mese fa ascoltai un brano in hi-res (non lo trovo più sigh) in cui un famoso batterista suonava per un sacco di volte lo stesso brano di pochi secondi, la sola cosa che cambiava era la disposizione dei microfoni nell'ambiente.

    Risultato incredibile, si passava da qualità elevatissima a pessima (sia come riproduzione che spazialità) , in molti casi si faceva fatica a capire che il brano suonato fosse lo stesso con la stessa batteria.
    Pensate se oltre che alla batteria, ci mettete altri 6-7 strumentisti di un gruppo jazz, o peggio un'intera orchestra sinfonica con centinaia di elementi che suonano dal vivo !!!

    Il che dimostra quanto sia importante in sede di incisione la bravura dei tecnici nel posizionare i microfoni, come primo step per una buona incisione, a cui deve seguire tutto il resto fino all'impianto che riproduce il suono finale.

    nonostante il caldo si comincia capirsi lasciando fuori dalla discussione i musicofili tutti gli altri audiofili al crescere dell'impianto decrescono i CD (cosi evitiamo fraintesi softeristi ) per via dei manifesti limiti delle riprese, se poi da audiofili si fa un ulteriore passo e si diventa suonologhi la cosa diventa drammatica


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Thu Jun 23, 2016 4:42 pm

    lizard wrote:
    RockOnlyRare wrote:

    Per "software" intendi il firmware dell'elettronica, oppure la sorgente audio (vinile cd liquida etc ???)

    Oppure il software del convertitore ?
    nessuno dei tre.
    intende il tentativo di riprodurre lo stesso evento live a distanza,nel tempo e nello spazio.
    cosa praticamente impossibile.
    questa è una di quelle verità insindacabili, ma sono veramente pochi a farne tesoro sunny


    Last edited by aircooled on Thu Jun 23, 2016 4:42 pm; edited 1 time in total


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Frederick on Thu Jun 23, 2016 4:42 pm

    in questo thread si cerca di bonificare il deserto... Laughing Laughing Laughing
    ma alta fedelta' riferito a cosa ???
    alla registrazione ?alla musica dal vivo?acustica o elettrificata ?( che e' cosa ben diversa dalla registrazione... ),alta fedelta' al nostro piacere sensoriale ? o a tutte queste cose insieme ?

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Frederick on Thu Jun 23, 2016 4:42 pm

    aircooled wrote:qualunque oggetto costruito per HIFI che sia un elettronica un filo o delle casse piuttosto che una sorgente sono frutto di una interpretazione personale di chi progetta o di che progetta coadiuvato da chi poi mette a punto il progetto stesso, per questo non esistono oggetti assoluti che vanno bene per tutti, ma da cosa è dovuto questo fatto? semplice in HIFI esiste un limite insolubile, il software, che rappresenta il limite invalicabile dove qualunque progetto per evoluto che sia si frange, o no ?????



    in alta fedelta' si fa meglio che si puo' con cio' che si ha !
    facevi prima a dirla cosi' !!


    Last edited by Frederick on Thu Jun 23, 2016 4:44 pm; edited 2 times in total

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Thu Jun 23, 2016 4:43 pm

    te non rompere le uva nel paniere


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  Frederick on Thu Jun 23, 2016 4:45 pm

    aircooled wrote:te non rompere le uva nel paniere
    io rompo le uva nel paniere dell' istat

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  RockOnlyRare on Thu Jun 23, 2016 5:25 pm

    Ma se da un lato si sostiene che l'alta fedeltà di fatto non esiste perchè non si può riprodurre fedelmente un evento live, dall'altra ci sono milioni di appassionati in tutto il mondo (in Italia un po' meno ma ci sono) che spendono cifre spesso esorbitanti per impianti hi-end e ci sono migliaia di aziende che producono apparecchiature, allora vuol dire che ci sono un sacco di contraddizioni tra gli appassionati e gli addetti del mestiere.

    L'alta fedeltà non esiste ? -- > Ok allora buttiamo nel cesso i nostri impianti ed andiamo solo a vedere concerti live, sperando che ci siano, che l'acustica sia buona, che i posti siano ideali, che il concerto sia bello, non costi troppo etc etc.

    L'alta fedeltà esiste ? --> Allora godiamocela per quel che da, per le potenzialità che possono offrire le incisioni (il software), il nostro portafoglio e la passione per la musica ascoltata IN CASA nel modo migliore possibile secondo i nostri gusti.

    Passo e chiudo.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  RockOnlyRare on Thu Jun 23, 2016 5:30 pm

    aircooled wrote:
    nonostante il caldo si comincia capirsi lasciando fuori dalla discussione i musicofili tutti gli altri audiofili al crescere dell'impianto decrescono i CD (cosi evitiamo fraintesi softeristi ) per via dei manifesti limiti delle riprese, se poi da audiofili si fa un ulteriore passo e si diventa suonologhi la cosa diventa drammatica

    Il fatto di evidenziare l'influenza elevatissima che possono avere le scelte di chi registra un album in sede di sala di incisione sul risultato finale qualitativo (sia dal punto di vista audiofilo che artistico) non fa che confermare di quanto sia delicato il processo che partendo dal musicista fa arrivare nelle nostre case un album che si sente in un certo modo. Tutto questo influisce sulla soddisfazione dell'utente finale "a parità di impianto in cui l'album suona".


    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpretazioni audiophile

    Post  aircooled on Thu Jun 23, 2016 6:04 pm

    RockOnlyRare wrote:Ma se da un lato si sostiene che l'alta fedeltà di fatto non esiste perchè non si può riprodurre fedelmente un evento live, dall'altra ci sono milioni di appassionati in tutto il mondo (in Italia un po' meno ma ci sono) che spendono cifre spesso esorbitanti per impianti hi-end e ci sono migliaia di aziende che producono apparecchiature, allora vuol dire che ci sono un sacco di contraddizioni tra gli appassionati e gli addetti del mestiere.

    L'alta fedeltà non esiste ? -- > Ok allora buttiamo nel cesso i nostri impianti ed andiamo solo a vedere concerti live, sperando che ci siano, che l'acustica sia buona, che i posti siano ideali, che il concerto sia bello, non costi troppo etc etc.

    L'alta fedeltà esiste ?  --> Allora godiamocela per quel che da, per le potenzialità che possono offrire le incisioni (il software), il nostro portafoglio e la passione per la musica ascoltata IN CASA nel modo migliore possibile secondo i nostri gusti.

    Passo e chiudo.
    sunny bhe c'è una terza via sunny trovare il tipo di impianto che ci emoziona sunny in questo non c'è nessuna truffa o contraddizione, la scelta è ampia quindi bastano un poco di dindi e tanta pazienza per trovare ciò che ognuno brama, se poi si cerca la fedeltà assoluta allora non c'è cura


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 12:36 pm