Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Plinto separato per braccio
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Plinto separato per braccio

    Share

    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 290
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Plinto separato per braccio

    Post  zulele on Fri Oct 21, 2016 3:56 pm

    premetto che è un thread un po' ozioso, nel senso che conoscendomi è un (forse) progetto a lungo termine, una sorta di "sondaggio" preliminare.

    l'idea di farmi realizzare un plinto per un braccio ulteriore da affiancare al gira mi stuzzica, ma non saprei da dove cominciare. avrei 1000 domande:
    quali materiali usare ?
    a quali aspetti si deve porre particolare attenzione ?
    che tolleranze si devono richiedere ?
    ci sono ditte o artigiani che hanno esperienza in merito ?
    come si fissa la basetta sul plinto ? e i connettori ?
    eccetera, eccetera, eccetera...
    troppe e confuse, e sicuramente me ne sfuggono altre e pure importanti.

    per cui mi sembra più semplice cominciare da queste due: qualcuno di voi l'ha fatto fare ? chi l'ha fatto ha voglia di raccontarmi qualcosa ? Embarassed


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  alanford on Fri Oct 21, 2016 5:03 pm

    bah......
    una complicazione con discutibili effetti positivi
    1) problemi con overhang dovuto alla non sempre perfetta distanza fra il plinto del braccio e quello del gira
    2) il plinto del braccio non beneficia della maggior massa del plinto del gira
    3) maggior costo

    poi vi sarebbero altri aspetti che non depongono per questo tipo di scelta ma per me gia' quelli evidenziati sono sufficienti sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21528
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  pluto on Fri Oct 21, 2016 5:19 pm

    Anche se una realizzazione classica del 301 Garrard, prevede proprio questa soluzione, con uso di dima e distanziali adeguati.

    Ma non fa x me x un banalissimo motivo: in casa mi girano loschi figuri (colf) che hanno il vizio di mettere le loro manine d'oro dove non devono e nonostante 10,000 raccomandazioni e quindi dopo una settimana il tutto sarebbe già starato e la colf impiccata al 1° palo disponibile Laughing

    Not for me e comunque mai su un Project pls.
    Se proprio volete rischiare l'esaurimento fatelo con gira adeguati, con blocchi motore di grande potenza e costruzioni massicce e bracci da 12"

    Imho

    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 290
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  zulele on Fri Oct 21, 2016 5:23 pm

    pluto wrote:Not for me e comunque mai su un Project pls.

    perchè ? non ne è degno ?


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

    Alex LP
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 107
    Data d'iscrizione : 2016-07-27
    Età : 40

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  Alex LP on Fri Oct 21, 2016 5:33 pm

    Capisco il desiderio di avere un secondo braccio per personalizzare ancora meglio il proprio sistema analogico.
    Il punto è che la questione non è per nulla semplice anzi molto complicata.
    Disaccoppiare un motore dal gira è una cosa ed ha un significato, disaccoppiare il braccio è una cosa secondo me imprevedibile come esito.
    Parlo senza esperienze specifiche su questa cosa ma in fondo una cosa mi è chiara come sicuramente anche a tutti voi.
    L' obiettivo di un gira è quello di far sì che la testina tracci i solchi di un disco al meglio possibile (diciamo in linea solo teorica con zero errori di tracciatura) tenendo in considerazione le già tante variabili, incluse le vibrazioni.
    Nel caso specifico di un secodno braccio disaccoppiato dal gira su plinto specifico, credo che le vibrazioni differenziali tra la base del gira e quella del braccio siano uno degli aspetti principali.
    Sfido chiunque a sviluppare una serie di calcoli teorici sulla differenza tra un sistema di vibrazioni con gira e braccio sullo stesso appoggio e un sistema fatto da gira e braccio su appoggi separati. Nello specifico dire nei due casi che la testina sia aderente ai solchi di un lp nella stessa maniera o in maniera diversa e in quale maniera diversa, non è possibile. Poi che l' orecchio possa comunque apprezzare i risultati che si andrebbero ad ottenere è un fatto possibile ma allo stesso tempo anche piuttosto soggettivo.

    P.S. Scusate se il contributo a questo spazio è di poco valore ma non è da molto che sono iscritto a questo forum, parlano il numero id messaggi che ho postato fino ad oggi...sto provando a buttarmi in mezzo alle discussioni anche nel tentativo di "socializzare" per quanto sia possibile in un forum.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21528
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  pluto on Fri Oct 21, 2016 5:35 pm

    No assolutamente, non intendevo questo

    E' una soluzione adottata quasi sempre su apparecchi particolari che hanno un blocco motore tipo
    Garrard
    124 Thorens
    i DD giapps
    nel 99% dei casi

    e penso che l'idea di partenza fosse quella di tenere lontano il braccio dalla base x non avere alcuna vibrazione indotta da questi motori di grande potenza

    Cioè l'esatto contrario della filosofia Linn x capirci.

    Quindi xché farlo su un pur ottimo Project? Solo x avere un secondo braccio?  Io su un Linn x es non lo farei neanche sotto tortura.  Quindi come vedi non è un discorso di "dignità"

    E' solo il mio pensiero naturalmente. poi tutto si può fare ma le complicazioni non sono poche come dice Alan e su un project non avresti neanche i benefici alla basa dell'idea di partenza. Il motore del Project è già separato

    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 290
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  zulele on Fri Oct 21, 2016 5:38 pm

    Alex LP wrote:Scusate se il contributo a questo spazio è di poco valore ...

    ah, sì ? non l'avrei detto Embarassed


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 290
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  zulele on Fri Oct 21, 2016 5:41 pm

    pluto wrote:Solo x avere un secondo braccio?  

    l'idea sarebbe (era) quella Embarassed
    la curiosità di poter provare bracci e testine diverse senza dover, ogni volta, montare e smontare o... cambiare giradischi.
    ma comprendo l'obiezione e lascio perdere.


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  alanford on Sat Oct 22, 2016 2:27 am

    ti capisco
    anche a me piace alternare le testine ed i bracci con lo shell fisso Neutral

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4685
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Plinto separato per braccio

    Post  pepe57 on Sun Oct 23, 2016 2:18 pm

    zulele wrote:premetto che è un thread un po' ozioso, nel senso che conoscendomi è un (forse) progetto a lungo termine, una sorta di "sondaggio" preliminare.

    l'idea di farmi realizzare un plinto per un braccio ulteriore da affiancare al gira mi stuzzica, ma non saprei da dove cominciare. avrei 1000 domande:
    quali materiali usare ?
    a quali aspetti si deve porre particolare attenzione ?
    che tolleranze si devono richiedere ?
    ci sono ditte o artigiani che hanno esperienza in merito ?
    come si fissa la basetta sul plinto ? e i connettori ?
    eccetera, eccetera, eccetera...
    troppe e confuse, e sicuramente me ne sfuggono altre e pure importanti.

    per cui mi sembra più semplice cominciare da queste due: qualcuno di voi l'ha fatto fare ? chi l'ha fatto ha voglia di raccontarmi qualcosa ? Embarassed

    Con una base rigida è fattibile. Con una flottante no.
    Di esempi di prodotti che usano questo tipo di soluzione ce ne sono diversi. Transistor, Sikora, Espressimo, Repoint, Da Vinci, Onedof, il Vega Althea etc etc o al più "vintage" plinto per del Micro 8000.
    A parer mio, bisogna tenere in considerazione parecchi aspetti nel pensare a questo plinto.
    Per prima cosa la forma del plinto che sarà a base rotonda (che può essere sia cilindrica o conica seguendo la forma del piatto).
    Il materiale dovrebbe sempre seguire, come al forma quella del piatto.
    Necessiterai di una dima da usare per controllare velocemente se il posizionamento di questo plinto rispetto al piatto sia corretto e non spostato nel tempo (per me la soluzione migliore). Oppure, se fattibile, una volta dimato, lo avviterai/incollerai sul piano una volta per tutte.
    Per semplificarti la vita l' ideale è usare bracci con uscite RCA laterali (tipo Da Vinci, VIV, Wheathon etc) da avvitare sul plinto non forato.
    Tolleranze... mmm l' ideale sarebbe sempre di pochi centesimi ma poi nella realtà, conterà ben poco il centesimo (vorrei vedere domare una testina al centesimo!).
    Io farei attenzione ad avere un plinto "modulare" in altezza per poterlo adattare un domani a diversi piatti con quote differenze.
    Non è complicato come sembra, ma beninteso un po' di impegno serve.
    sunny sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 1:13 pm