Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
riconoscere formati compressi e non...dubbi
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Share
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Sat Nov 05, 2016 12:04 am

    ciao a tutti!

    Ho provato un po' a cercare in rete ma non ci ho capito molto e quindi spero che mi sappiate aiutare voi.

    Domande:..............................................................Quello che ho capito:

    1) come riconosco un mp3 da un flac? --------------> guardo lo spettro e se vedo cali drastici nello spettro può significare che non è un flac ma un mp3
    2) come riconosco un flac 16/44 da un 24/96? -----> sempre dallo spettro se vedo almeno qualche picco superare i 20 khz dovrei avere di fronte un 24/96 altrimenti se ho un taglio a                20 khz significa che sono su un 16/44

    Non sono assolutamente sicuro di quello che ho scritto per questo chiedo a voi. Se avete voglia di spiegarmi a livello pratico (tramite spettro o quello che si usa per il test) come posso accorgermi dei "falsi" mi sareste di grande aiuto

    Grazie
    avatar
    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2840
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  oDo on Sat Nov 05, 2016 2:35 am

    Ciao, per capire se un flac 16/44 proviene realmente da un cd è non è invece un mp3 convertito puoi usare Audiochecker. Se lo cerchi con google non è "Lossless Audiochecker", ma lo zip da meno di 1 Mb che trovi qui
    http://www.softpedia.com/get/Multimedia/Audio/Other-AUDIO-Tools/Audiochecker.shtml#download
    se provi ad analizzare lo spettogramma di un mp3 con un programma come Audacity (gratuito) vedrai che normalmente gli mp3 sono tagliati in alto con una linea retta, ben prima dei 20 kHz.

    la seconda domanda non l'ho ben capita. Se si tratta semplicemente di sapere se un file è 24 bit/xxx kHz ci sono vari modi per farlo. Uno molto semplice è di usare un ottimo player gratuito come Foobar, caricare il file, cliccarci sopra non il tasto destro e scegliere "proprietà", vedendo così tutte le informazioni sul file (formato, codec, frequenza di campionamento, sample rate...). Dico Foobar perché così prenderesti due piccioni con una fava e avresti anche un ottimo player...
    se invece si tratta di capire se un 24/xxx non è un un "normale" 16/44 upsamplato (uuuh, che brutta parola!) è ben più arduo. Puoi provare ad analizzare il file con Audacity (spettogramma e analisi della frequenza), ma non è detto che un flac 24/192 regolarmente acquistato arrivi alle frequenze che ti aspetti e soprattutto che si comporti bene sopra certe frequenze (magari già 20-25 kHz) e non mostri invece solo rumore. Potresti scoprire che il corrispondente 16/44 dà lo stesso risultato o magari meglio.
    Se vuoi usare i 24 bit, il consiglio è di cercarli sempre da fonti "certe", come i vari siti che vendono quei files, ma credimi, anche questa strada non è assolutamente una garanzia sulla bontà del file.
    Alla fine la migliore garanzia sono sempre le nostre orecchie e le nostre preferenze


    _________________
    paolo
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Sat Nov 05, 2016 11:34 am

    oDo wrote:Ciao, per capire se un flac 16/44 proviene realmente da un cd è non è invece un mp3 convertito puoi usare Audiochecker. Se lo cerchi con google non è "Lossless Audiochecker", ma lo zip da meno di 1 Mb che trovi qui
    http://www.softpedia.com/get/Multimedia/Audio/Other-AUDIO-Tools/Audiochecker.shtml#download
    se provi ad analizzare lo spettogramma di un mp3 con un programma come Audacity (gratuito) vedrai che normalmente gli mp3 sono tagliati in alto con una linea retta, ben prima dei 20 kHz.

    la seconda domanda non l'ho ben capita. Se si tratta semplicemente di sapere se un file è 24 bit/xxx kHz ci sono vari modi per farlo. Uno molto semplice è di usare un ottimo player gratuito come Foobar, caricare il file, cliccarci sopra non il tasto destro e scegliere "proprietà", vedendo così tutte le informazioni sul file (formato, codec, frequenza di campionamento, sample rate...). Dico Foobar perché così prenderesti due piccioni con una fava e avresti anche un ottimo player...
    se invece si tratta di capire se un 24/xxx non è un un "normale" 16/44 upsamplato (uuuh, che brutta parola!) è ben più arduo. Puoi provare ad analizzare il file con Audacity (spettogramma e analisi della frequenza), ma non è detto che un flac 24/192 regolarmente acquistato arrivi alle frequenze che ti aspetti e soprattutto che si comporti bene sopra certe frequenze (magari già 20-25 kHz) e non mostri invece solo rumore. Potresti scoprire che il corrispondente 16/44 dà lo stesso risultato o magari meglio.
    Se vuoi usare i 24 bit, il consiglio è di cercarli sempre da fonti "certe", come i vari siti che vendono quei files, ma credimi, anche questa strada non è assolutamente una garanzia sulla bontà del file.
    Alla fine la migliore garanzia sono sempre le nostre orecchie e le nostre preferenze

    Purtroppo audiochecker non so perchè non mi funziona bene, ha parte della finestra tagliata e di conseguenza non posso cliccare su start....

    si il mio interesse è scopire se il file che ho davanti è veramente un 24/96 (i 192 non mi interessano per ora) oppure se si tratto solo di un 16/44 "travestito" ahaha.
    Ho letto da qualche parte che i file devono avere almeno qualche parte superiore ai 20 khz ma chiedo a voi conferma.
    Altri trucchi per capire come riconoscere un vero 24/96? (analizzare spettogramma frequenza con Audacity in pratica che differenze dovrei notare?)

    Grazie
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Sun Nov 06, 2016 12:23 pm

    uff non c'è più nessuno ? =(
    avatar
    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3705
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 63
    Località : Padova

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  gciraso on Sun Nov 06, 2016 7:50 pm

    allahalbar wrote:uff non c'è più nessuno ? =(

    Sollecitare risposte non è carino. Mi pare che ti siano state date le informazioni richieste. Esiste una marea di software per analizzare lo spettro e danno tutti buoni risultati, poi c'è lo strumento principe, vale a dire il tuo orecchio.

    Riassumendo comunque:
    1) in un file mp3 vedi un drastico taglio anche ben prima del 20kHz, in pratica un linea dritta sopra la quale non c'è nulla. Nello stesso file in flac dovresti vedere frequenze superiori con buon contenuto di energia, sempre che nel brano ci siano.
    2) La stessa cosa in files a frequenza di campionamento superiore, dove dovresti vedere espressione di energia a frequenze superiori fino ad 1/2 della frequenza di campionamento medesima.


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Sun Nov 06, 2016 9:16 pm

    gciraso wrote:

    Sollecitare risposte non è carino. Mi pare che ti siano state date le informazioni richieste. Esiste una marea di software per analizzare lo spettro e danno tutti buoni risultati, poi c'è lo strumento principe, vale a dire il tuo orecchio.

    Riassumendo comunque:
    1) in un file mp3 vedi un drastico taglio anche ben prima del 20kHz, in pratica un linea dritta sopra la quale non c'è nulla. Nello stesso file in flac dovresti vedere frequenze superiori con buon contenuto di energia, sempre che nel brano ci siano.
    2) La stessa cosa in files a frequenza di campionamento superiore, dove dovresti vedere espressione di energia a frequenze superiori fino ad 1/2 della frequenza di campionamento medesima.

    Mi spiace sembrare poco carino ma mettetevi nei miei panni. Sul più bello non ricevuto più risposta.

    Oltre tutto, secondo te se mi erano state date le informazioni richieste io continuavo a chiedere?
    E di fatti mi è stato detto:
    1) di usare Lossless Audiochecker --> ma ho fatto notare che a me non funziona ergo non sapevo ancora come comportarmi nel riconoscere i falsi flac.
    2) provare ad analizzare il file con Audacity (spettogramma e analisi della frequenza) --> ma non mi è stato detto come interpretare lo spettogramma e l'analisi di frequenza ergo anche qui come sopra, non sapevo come fare

    Poi mi hai risposto te completando in parte le lacune ma mi manca ancora qualcosa prima di dire "grazie ragazzi ho tutte le informazioni che mi servono". Speriamo che mi aiuti ancora tu.
    1) teoricamente l'mp3 ha un taglio delle frequenze ben prima sotto i 20 khz mentre il flac dovrebbe avere una disposizione delle frequenze distribuita in modo da toccare i 20 khz (avendo eventualmente il taglio a 20 khz). giusto?

    2) per vedere se ho capito ti allego la foto con un esempio:

    2a) ma spettro e analisi di frequenza non sono la stessa cosa? --> se si, allora perchè il grafico a sinistra ci dice che abbiamo la frequenza che arriva fino circa 32 khz mentre in quello "con i colori" a destra nemmeno con diciamo il "rumore blu" raggiungo quel valore?

    2b) nel grafico a sinistra alla voce cursor leggo 47.9 khz quindi 48. Nel grafico a destra leggo nella scala delle frequenze lo stesso valore. Però nelle proprietà del file leggo sample rate 96 khz. A questo punto penso che ho davanti un un falso 24/96, decretando in realtà che il file sia 24/48 e quel simple rate sia fasullo in quanto contenete più che altro rumore (ma non udibile) e non miglioramento del suono. giusto?

    2c) ho escluso che sia mp3 perchè non vedo appunto tagli abbatsanza prima dei 20 khz, come mi hai gentilmente suggerito tu. Giusto?

    2d) ma il bit rate per capire se siamo davanti a un flac 16/44, 24/96 o 24/192 non lo si prende in considerazione?


    Grazie
    avatar
    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2840
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  oDo on Sun Nov 06, 2016 10:43 pm

    Innanzitutto un consiglio: questo è un forum e non una classe scolastica in pieno orario di lezione. Considera quindi che i tuoi interlocutori probabimente hanno un lavoro, una famiglia, dei figli, impegni personali o magari solo anche altri divertimenti a cui dedicarsi. Gli altri forumers non sono a tua disposizione e non ti stupire perciò se “sul più bello” non hai più ricevuto risposta. Sii paziente e magari anche un tantino empatico.

    In secondo luogo, prima di sparare bordate su chi ha messo il proprio tempo a tua disposizione, cerca di leggere bene ciò che ti ha scritto: leggi bene quanto ti ha scritto Giovanni nella sua seconda risposta e leggi bene anche quanto ti avevo già scritto sullo spettogramma di un mp3.
    Perché se non leggi non funziona…

    Magari cerca anche di guardare meglio le immagini che tu stesso hai postato.

    Su audiochecker posso dirti solo di guardare bene l’interfaccia, perché probabilmente troverai la soluzione; se non funziona impara a modificare almeno la risoluzione del monitor.
    Sulla questione del bit rate…beh, buone ricerche su google.
    Infine e per la terza volta lo stesso suggerimento: usa innanzitutto le tue orecchie!


    _________________
    paolo
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Mon Nov 07, 2016 11:36 am

    oDo wrote:Innanzitutto un consiglio: questo è un forum e non una classe scolastica in pieno orario di lezione. Considera quindi che i tuoi interlocutori probabimente hanno un lavoro, una famiglia, dei figli, impegni personali o magari solo anche altri divertimenti a cui dedicarsi. Gli altri forumers non sono a tua disposizione e non ti stupire perciò se “sul più bello” non hai più ricevuto risposta. Sii paziente e magari anche un tantino empatico.

    Va bene scusate cerco di essere più paziente

    oDo wrote:In secondo luogo, prima di sparare bordate su chi ha messo il proprio tempo a tua disposizione, cerca di leggere bene ciò che ti ha scritto: leggi bene quanto ti ha scritto Giovanni nella sua seconda risposta e leggi bene anche quanto ti avevo già scritto sullo spettogramma di un mp3.
    Perché se non leggi non funziona…
    Magari cerca anche di guardare meglio le immagini che tu stesso hai postato.

    FATE FINTA DI NON VEDERE LE DOMANDE DI SOPRA E RIPARTIAMO DA CAPO MA SEMPRE CON QUELL'ESEMPIO (non interpretatelo come urlo)

    Tu (ma anche giovanni) mi hai scritto che ho tagli prima dei 20 khz nei mp3 e va bene. Quindi a sto punto non uso nemmeno più Lossless Audiochecker ma guardo solo più spettro.
    Quindi in sostanza prima mi sono sbagliato dicendo che non sapevo riconoscere i falsi flac perchè già tu mi avevi risposto ma mi ero dimenticato. mea culpa

    Mi fa piacere che non mi dici subito dove ho sbagliato ma mi spingi a guardare bene l'immagine per vedere se mi accorgo io dell'errore che scritto.
    Ricapitolando:
    - non è mp3 per il discorso del taglio sotto i 20 khz, ma anche per il discorso che il bitrate di un mp3 sta al massimo a 320 kbps. DOMANDA: si può taroccare il bitrate aumentandolo?
    - Per quanto riguarda la seconda riposta di giovanni che ho riletto come hai chiesto, ho fatto questo ragionamento.
    frequenza campionamento  = 96khz. in base a quello che ha detto giovanni dovrei avere frequenze superiori a 1/2 di 96 cioè 48.
    Dato che i due grafici dicono la stessa cosa non uso più il grafico di sx o di dx ma dico solo più: il grafico.
    Allora il grafico fa vedere che i 48 khz li ho solo come fine scala dell'asse di riferimento delle frequenze e in realtà la canzone tocca al massimo i 32 khz.
    Quindi sulla base del fatto che: frequenza canzone < 1/2 frequenza campionamento, sono di fronte ad un falso 24/96 ma piuttosto è un 16/44 (infatti freq canzone > 1/2 freq camp).
    Tuttavia non sono proprio convinto perchè il bitrate da proprietà file è 2873 kbps (introno ai 2500) che è in linea per essere un 24/96 e troppo elevato per un 16/44 (dell'ordine dei 1400).
    Dunque alla fine della fiera non so come fare a capire cosa sia? Do ascolto al bitrate o allo spettro? oppure ho sbagliato a leggere lo spettro?

    oDo wrote:Su audiochecker posso dirti solo di guardare bene l’interfaccia, perché probabilmente troverai la soluzione; se non funziona impara a modificare almeno la risoluzione del monitor.

    "almeno" detto cosi sembra che sia scontato farlo. So cambiare risoluzione al monitor ma non sapevo che dovevo farlo perchè non mi è mai capitata una cosa simile (e a quanto pare a nessuno che usa audiochecker è capitato, sono il solito sfigato). Non ha funzionato ma terrò buono il consiglio per il futuro. Grazie!





    grazie in anticipo
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4268
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  colombo riccardo on Mon Nov 07, 2016 11:58 am

    http://forum.videohifi.com/discussion/412066/riconoscimento-flac-1644-2496-e-mp3

    ciao
    Riki
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Mon Nov 07, 2016 1:18 pm

    colombo riccardo wrote:http://forum.videohifi.com/discussion/412066/riconoscimento-flac-1644-2496-e-mp3

    ciao
    Riki

    ciao! vero nemmeno li sono riuscito a chiarire i miei dubbi! e non è l'unico posto dove ho chiesto! sembra che nessuno si ponga il problema di capire la differenza tra i vari flac...boh
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6933
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  RockOnlyRare on Mon Nov 07, 2016 2:33 pm

    allahalbar wrote:

    Purtroppo audiochecker non so perchè non mi funziona bene, ha parte della finestra tagliata e di conseguenza non posso cliccare su start....

    si il mio interesse è scopire se il file che ho davanti è veramente un 24/96 (i 192 non mi interessano per ora) oppure se si tratto solo di un 16/44 "travestito" ahaha.
    Ho letto da qualche parte che i file devono avere almeno qualche parte superiore ai 20 khz ma chiedo a voi conferma.
    Altri trucchi per capire come riconoscere un vero 24/96? (analizzare spettogramma frequenza con Audacity in pratica che differenze dovrei notare?)

    Grazie

    Il fatto che si veda così grande secondo me è un problema di risoluzione video del tuo pc, oppure del formato dei caratteri troppo grandi. Se fosse una pagina web potresti aumentare diminuire lo zoom con il tasto CTRL ed i tasti + / - ma nel caso di applicazioni penso che il solo modo sia di agire sul settaggio di windows.

    Per quanto riguarda il formato in alta risoluzione, come ti hanno risposto, temo che sia piuttosto difficile capirlo con un software in quanto ci sono prodotti commerciali che sono files in formato cd (FLAC) a cui viene fatto un "upsampling" a 24-96 se non 192, in pratica una truffa bella e buona visto che i files hires costano di più.
    Un sito come Hdtracks in teoria segnala quando un brano ha una risoluzione inferiore, ma l'eccezione che conferma la regola c'è dappertutto.
    Oltretutto anche se nel 99% dei casi il file hi-res è meglio (o perlomeno non inferiore), ci sono casi in cui un FLAC 16-44 ricavato dal miglior master digitale può suonare meglio di un fille hires preso da una versione rimasterizzata malamente.

    Personalmente cerco di considerare solo gli album che al suo interno hanno files di controllo che danno buone % che provengando da un sito ufficiale.

    In termine di hi-res, sono da evitare nel 90% dei casi i rippaggi da SACD (in primis quelli fatti con foobar) a meno che non siano fatti con tutti i crismi del caso, e qui il Tenente è un maestro del genere. Da un SACD è meglio estrarre la traccia ISO non compressa.
    Stesso discorso si può fare con i rip da vinile, non ci sono garanzie che l'hardware usato sia di qualità e soprattutto che il vinile sia in buone condizioni. Ha senso solo per album rari e/o mai pubblicati in cd.

    Nel caso di mp3 "convertiti in flac" in questo caso è un po' più facile intuirlo come ti hanno scritto, fermo restando che la cosa più importante è la fonte da cui "acquisti" il file, anche perchè non ha alcun senso convertire un mp3 in FLAC in quanto il file di partenza è in formato CD.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6933
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  RockOnlyRare on Mon Nov 07, 2016 2:44 pm

    In merito alla "compressione" di un file FLAC, per non creare confusione, non ha niente a che vedere con la compressione di un mp3.

    Faccio un esempio banale. Quando si fa uno zip di un file di testo molto grande si può scegliere l'algoritmo di riduzione. Maggiore è la compressione, minore è lo spazio occupato ma maggiore il tempo di estrazione del file.
    Ma il file una volta estratto è SEMPRE lo stesso.

    Con il FLAC è esattamente la stessa cosa, a conti fatti comprimento al massimo da wav a flac risparmi spazio su disco ma occorre più tempo al software che lo legge (player). Chiaro che se il pc non è performante meglio non esagerare con la compressione.

    Invece nel caso di mp3, la compressione è proporzionale al decadimento del suono, così come nel caso di una foto quando si converte in jpg con un'alta compressione, ad esempio per l'immagine del avatar.
    Se uno prova a convertire un wav in mp3 a 320, 128 e 56 (usando il miglior software e settaggio disponibile) sente differenze facilissimamente avvertibili anche su un pc con una cuffietta da 10 Euro, certamente maggiori che tra wav originale mp3 a 320.

    Va detto che nel caso di mp3 ci sono differenze ENORMI anche a parità di compressione a seconda dei settaggi utilizzati e del convertitore (il migliore è il LAME, e di parecchio, seguito a distanza dal FHG).

    Concludo dicendo che, anche se è indubbio che tra FLAC ed mp3 ci siano notevoli differenze, pensando al passato, quando c'erano solo i vinili e per registrare si usavano le MC, a meno di avere registratori superbi (tipo Nakamichi) e cassette da prezzi quasi paragonabili al vinile, dopotutto un'ottima incisione in mp3 IMHO era comunque superiore ad una incisone su MC.
    Altro discorso con le bonine, che ancora oggi, con i master originali ed apparecchi professionali, possono superare qualsiasi altra sorgente, (anche in questo caso senza badare al prezzo che sale vertiginosamente).


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6933
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  RockOnlyRare on Mon Nov 07, 2016 3:04 pm

    allahalbar wrote:

    Purtroppo audiochecker non so perchè non mi funziona bene, ha parte della finestra tagliata e di conseguenza non posso cliccare su start....

    si il mio interesse è scopire se il file che ho davanti è veramente un 24/96 (i 192 non mi interessano per ora) oppure se si tratto solo di un 16/44 "travestito" ahaha.
    Ho letto da qualche parte che i file devono avere almeno qualche parte superiore ai 20 khz ma chiedo a voi conferma.
    Altri trucchi per capire come riconoscere un vero 24/96? (analizzare spettogramma frequenza con Audacity in pratica che differenze dovrei notare?)

    Grazie

    so che è di una banalità assurda ma hai provato ad espandere la selezione a tutta pagina con il tastino in altro a destra vicino alla "X" ??? Oppure ridimensionare la finestra cliccando sul bordo destro.
    Ho la stessa versione ed a me si espande senza problemi in entrambi i casi.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Mon Nov 07, 2016 3:57 pm

    RockOnlyRare wrote:Il fatto che si veda così grande secondo me è un problema di risoluzione video del tuo pc, oppure del formato dei caratteri troppo grandi. Se fosse una pagina web potresti aumentare diminuire lo zoom con il tasto CTRL ed i tasti + / - ma nel caso di applicazioni penso che il solo modo sia di agire sul settaggio di windows.

    Per dimostrati che ho provato tutte le risoluzioni che il pc mi consentiva ti allego l'immagine fatta con paint + screen affraid Non va sto balordo! (se vedi troppo piccolo ti mando la stessa immagine in più file ahah)




    RockOnlyRare wrote:FLAC 16-44 ricavato dal miglior master digitale

    Come posso sapere se un flac arriva da un master digitale oppure no? (sempre dallo spettro?)

    RockOnlyRare wrote:files di controllo

    Intendi spettogrammi, .txt, cosa in particolare?

    RockOnlyRare wrote:In termine di hi-res, sono da evitare nel 90% dei casi i rippaggi da SACD
    Dove trovo l'informazione sul rippaggio in modo da scartare i flac hd provenienti da questo tipo di rippaggio?




    allahalbar wrote:FATE FINTA DI NON VEDERE LE DOMANDE DI SOPRA E RIPARTIAMO DA CAPO MA SEMPRE CON QUELL'ESEMPIO (non interpretatelo come urlo)

    Tu (ma anche giovanni) mi hai scritto che ho tagli prima dei 20 khz nei mp3 e va bene. Quindi a sto punto non uso nemmeno più Lossless Audiochecker ma guardo solo più spettro.
    Quindi in sostanza prima mi sono sbagliato dicendo che non sapevo riconoscere i falsi flac perchè già tu mi avevi risposto ma mi ero dimenticato. mea culpa

    Mi fa piacere che non mi dici subito dove ho sbagliato ma mi spingi a guardare bene l'immagine per vedere se mi accorgo io dell'errore che scritto.
    Ricapitolando:
    - non è mp3 per il discorso del taglio sotto i 20 khz, ma anche per il discorso che il bitrate di un mp3 sta al massimo a 320 kbps. DOMANDA: si può taroccare il bitrate aumentandolo?
    - Per quanto riguarda la seconda riposta di giovanni che ho riletto come hai chiesto, ho fatto questo ragionamento.
    frequenza campionamento  = 96khz. in base a quello che ha detto giovanni dovrei avere frequenze superiori a 1/2 di 96 cioè 48.
    Dato che i due grafici dicono la stessa cosa non uso più il grafico di sx o di dx ma dico solo più: il grafico.
    Allora il grafico fa vedere che i 48 khz li ho solo come fine scala dell'asse di riferimento delle frequenze e in realtà la canzone tocca al massimo i 32 khz.
    Quindi sulla base del fatto che: frequenza canzone < 1/2 frequenza campionamento, sono di fronte ad un falso 24/96 ma piuttosto è un 16/44 (infatti freq canzone > 1/2 freq camp).
    Tuttavia non sono proprio convinto perchè il bitrate da proprietà file è 2873 kbps (introno ai 2500) che è in linea per essere un 24/96 e troppo elevato per un 16/44 (dell'ordine dei 1400).
    Dunque alla fine della fiera non so come fare a capire cosa sia? Do ascolto al bitrate o allo spettro? oppure ho sbagliato a leggere lo spettro?
    Tornando all'esempio, cosa ho sbagliato in quello che ho scritto?

    Grazie mille ancora a tutti
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8995
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  phaeton on Mon Nov 07, 2016 4:50 pm

    umh....................................

    ribadisco anche io che questo non e' un helpdesk con sla garantito, e' un gazebino sotto al quale ogni tanto, quando possono, alcuni appassionati chiacchierano.

    cio' detto, vediamo se riesco a dare un contributo.

    allora, la finestra di audiochecker si puo' ridimensionare, al limite anche full screen, e anche i campi interni sono ridimensionabili, basta trascinare le colonne. probabilmente hai un problema legato alla grandezza dei caratteri, non alla risoluzione dello schermo.

    mp3 e' un formato loss, vuol dire che la il file xyz.mp3 ottenuto dopo la compressione non ha piu' tutte le informazioni che c'erano nel fle xyz.wav

    da un file xyz.mp3 posso creare un file xyz.wav, che non sara' uguale all'originale perche' non posso inventarmi le informazioni che ho cancellato. ma, e questo e' il punto fondamentale, se non ho il file originale con cui fare il confronto, non posso dire con certezza se e' un file originale o no.

    flac e' un formato lossless, vuol dire che il file xyz.flac ottenuto dopo la compressione ha tutte le informazioni che c'erano nel fle xyz.wav

    da un file xyz.flac posso creare un file xyz.wav, che sara' uguale all'originale

    avendo un file mp3 (che quindi ha gia' perso alcune informazioni) di qualunque bitrate, posso ricavare qualunque file wav o flac, a qualunque fs/bit, con semplici programmini di upsampling.

    wav e' un formato non compresso, ovvero i bit rappresentano esattamente la codifca pcm creaa con l'ADC. non e' il solo formato, ma probabilmente il piu' diffuso. quando parli di "master" possiamo semplificare il discorso e parlare di wav.

    se ho ben capito la discussione, in realta' le domande poste sono due:

    - come capisco se un flac (di qualsiasi fs/bit) e' "derivato" da un mp3 (di qualsiasi bitrate)

    --- non e' semplice, anche perche' le codifiche mp3 si basano sulla psicoacustica e non e' banale ritrovarle con un pattern preciso (come tenta di fare audiocheker, che infatti da solo una stima percentuale). inoltre non conoscendo il file originale non e' dato sapere se le informazioni che si suppongono tagliate ci fossero veramente. ergo, l'unico modo realmente sensato e' verificare il taglio netto nella fs (cimatura), ma anche qui occorre stare attenti al fatto che qualche casa discografica taglia a 20k invece che a 22k (occorre nel caso notare bene la cimatura molto netta, derivata dalla compressione, diversa dalla cimatura frastagliata derivata dal filtro a 20k). e inoltre alcuni brani a 20k proprio non ci arrivano neppure in originale.
    ad esempio questo e' uno spettro di un brano estratto dal cd (wav, originale)

    e questo e' lo spetro con una codifica mp3 mediamente aggressiva

    e' molto difficile riconoscere la compressione anche confrontando direttamente con l'originale, senza avere l'originale direi che e' impossibile
    se invece si e' "fortunati" e il file e' chiaramente cimato, soprattutto se e' cimato molto basso (sotto i 20k), allora con ragionevole certezza si puo' dire che e' un mp3 riconvertito in flac/wav.
    spettro originale

    codifica alta

    codifica media


    - come capisco se un flac e' derivato da un wav, ma e' upsamplato
    --- ancora piu' complesso, per il semplice motivo che il file originale non e' noto, e quindi non si puo' sapere se era effettivamente eteso oltre i 22k. molti sistema di ripresa tagliano in frequenza gia' in origine, per svariati motivi, se quindi anche riprendo a 384k (con una banda teorica di 192k) il mio spettro reale sara' molto ma molto piu' limitato. pochi microfoni arrivano oltrre i 40k....... quindi non si puo' dire a priori con certezza con la sola analisi del file, quello che si puo' ragionevolmente dire e' che se c'e' una cimatura netta tra i 20k e i 22k, e' quasi sicuramente un upsampling da un 16/44. e in ogni caso, oltre i 16k di acustico c'e' ben poco, basta vedere qui: http://www.independentrecording.net/irn/resources/freqchart/main_display.htm in pratica a 16k ci arrivano solo gli armonici alti del violino, quindi per avere una buona rappresentazione (cioe' con almeno due samples invece dell'uno teoricamente sufficiente) basterebbe campionare a 64k, 96k per approsimazione. oltre e' solo rumore. i vantaggi (ci sono, e sono anche molti) di avere fs cosi' alte NON sono legati allo spettro audio, anche perche' lo voglio proprio vedere un twtr che arriva a 30k, non parliamo poi delle cuffie..........
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Mon Nov 07, 2016 5:35 pm

    phaeton wrote:http://www.independentrecording.net/irn/resources/freqchart/main_display.htm


    Grazie mille sopratutto per questo link che mi sono salvato e mi piace tantissimo dato che sono assolutamente ignorante per ciò che riguarda la musica.


    Detto questo, quindi la regola generale riportata qui sotto secondo te è proprio troppo generale?
    gciraso wrote:2) La stessa cosa in files a frequenza di campionamento superiore, dove dovresti vedere espressione di energia a frequenze superiori fino ad 1/2 della frequenza di campionamento medesima.

    Scusami se insisto ma è solo per capire. il ragionamento che ho scritto nei commenti prima, in cosa è sbagliato? (LA PARTE MP3 L'HO CAPITA, non interpretatelo come urlo)
    (tu magari mi diresti, proprio perchè non abbiamo il file di origine non possiamo sapere con sicurezza cosa abbiamo di fronte, oppure no e in questo caso ci sono aspetti della canzone inequivocabili?)

    Grazie, questa discussione servirà sicuramente a molti
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8995
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  phaeton on Mon Nov 07, 2016 7:07 pm

    va bene, poiche' dici di aver capito il discorso mp3, parliamo solo di flac/wav (tenendo a mente che non importa se un file e' compresso o no, basta che sia lossless).

    provo a riassumere cose gia' dette in molte altre discussioni.

    il bitrate in un file lossless e' fisso, e dipende dal combinato disposto freq di campionamento x bit depth. non dipende dallo spettro contenuto nel file.

    in soldoni, un 44k x 16bit ha sempre e cmq un bitrate di 44100 x 16 x 2 = 1411200 bit/sec anche se lo spettro e' vuoto (silenzio assoluto), quindi da questa informazione non puoi capire nulla rispetto ad un eventuale upsampling.

    per un noto teorema, la massima frequenza gestibile da un sistema ADC/DAC e' teoricamente pari a 1/2 della freq di campionamento. quindi se fs=44.1k hai che maxf=22.05k
    e' un limite tecnico dovuto alla tipologia di conversione, non c'entra nulla con lo spettro eventualmente presente.

    per aiutare la fase di post-ADC e di DAC, solitamente si usa una fs che a livello teorico e' inutile (ad esempio il DXD, 384k) ma aiuta molto a livello tecnologico. a tutti gli effetti pratici, considerando il doppio della massima freq raggiungibile dagli armonici degli strumenti reali, ovvero 16k x 2, come detto i 96k di fs sono piu' che sufficienti.

    tutto cio' premesso, lo spettro che vedi con i vari programmini di analisi FFT dipende da cosa stai registrando (una chitarra, un basso, una voce, non arrivera' mai agli armonici del violino, a prescindere se la campioni a 44.1k o 384k), dai microfoni usati (molti microfoni, anche molto "quotati", arrivano a stento a 16k), dalle decisioni del tecnico del suono che a seconda del front-end puo' decidere di tagliare tutto a 20k, e da moltissimi altri fattori.

    il succo e' che la fs e' slegata dallo spettro, definendone solo il limite superiore: con una fs di 96k puoi registrare "suoni" fino al massimo di 48k, ma non e' vero il viceversa, se non ci sono suoni sopra i 30k non e' vero che la fs e' di 60k.

    spero ora sia chiaro che "Quindi sulla base del fatto che: frequenza canzone < 1/2 frequenza campionamento, sono di fronte ad un falso 24/96 ma piuttosto è un 16/44 (infatti freq canzone > 1/2 freq camp). " e' totalmente sbagliato, sia concettualmetne che praticamente.
    avatar
    allahalbar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2016-10-19

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  allahalbar on Mon Nov 07, 2016 9:17 pm

    phaeton wrote:va bene, poiche' dici di aver capito il discorso mp3, parliamo solo di flac/wav (tenendo a mente che non importa se un file e' compresso o no, basta che sia lossless).

    provo a riassumere cose gia' dette in molte altre discussioni.

    il bitrate in un file lossless e' fisso, e dipende dal combinato disposto freq di campionamento x bit depth. non dipende dallo spettro contenuto nel file.

    in soldoni, un 44k x 16bit ha sempre e cmq un bitrate di 44100 x 16 x 2 = 1411200 bit/sec anche se lo spettro e' vuoto (silenzio assoluto), quindi da questa informazione non puoi capire nulla rispetto ad un eventuale upsampling.

    per un noto teorema, la massima frequenza gestibile da un sistema ADC/DAC e' teoricamente pari a 1/2 della freq di campionamento. quindi se fs=44.1k hai che maxf=22.05k
    e' un limite tecnico dovuto alla tipologia di conversione, non c'entra nulla con lo spettro eventualmente presente.

    per aiutare la fase di post-ADC e di DAC, solitamente si usa una fs che a livello teorico e' inutile (ad esempio il DXD, 384k) ma aiuta molto a livello tecnologico. a tutti gli effetti pratici, considerando il doppio della massima freq raggiungibile dagli armonici degli strumenti reali, ovvero 16k x 2, come detto i 96k di fs sono piu' che sufficienti.

    tutto cio' premesso, lo spettro che vedi con i vari programmini di analisi FFT dipende da cosa stai registrando (una chitarra, un basso, una voce, non arrivera' mai agli armonici del violino, a prescindere se la campioni a 44.1k o 384k), dai microfoni usati (molti microfoni, anche molto "quotati", arrivano a stento a 16k), dalle decisioni del tecnico del suono che a seconda del front-end puo' decidere di tagliare tutto a 20k, e da moltissimi altri fattori.

    il succo e' che la fs e' slegata dallo spettro, definendone solo il limite superiore: con una fs di 96k puoi registrare "suoni" fino al massimo di 48k, ma non e' vero il viceversa, se non ci sono suoni sopra i 30k non e' vero che la fs e' di 60k.

    spero ora sia chiaro che "Quindi sulla base del fatto che: frequenza canzone < 1/2 frequenza campionamento, sono di fronte ad un falso 24/96 ma piuttosto è un 16/44 (infatti freq canzone > 1/2 freq camp). " e' totalmente sbagliato, sia concettualmetne che praticamente.

    capito! se mi vengono in mente altri dubbi vi scrivo!
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6933
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: riconoscere formati compressi e non...dubbi

    Post  RockOnlyRare on Mon Nov 07, 2016 10:44 pm

    in merito a come riconoscere la provenienza di un file ..... diciamo che spesso e volentieri è indicato o nel titolo dell'album, oppure in un file interno alla directory che può essere un txt, oppure un nfo (leggibile sempre con notepad) etc etc. Oppure semplicemente dalla cover se allegata all'album.

    Se manca ogni tipo di informazione su come è ricavato un album .... meglio lasciar perdere nel 99% dei casi.

    Esempio ci sono album con riportato oltre al nome ..... 24 bit 88 khz [SACD] oppure che hanno nel file di testo una dicitura come : PS3 ISO + FLAC

    Altro esempio (vinile) : solito nome album + {Original UK Viny} [ 24-96]

    etc etc, altri riportano Hdtracks, oppure il sito da cui proviene il file etc etc.








    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

      Current date/time is Tue Dec 18, 2018 2:17 pm