Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Qualche pippone tecnico sullo spettro dei diversi formati audio...c'è una incongruenza che mi tormenta
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Qualche pippone tecnico sullo spettro dei diversi formati audio...c'è una incongruenza che mi tormenta

    Share
    avatar
    Giacomo909090
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 2016-07-27
    Età : 19
    Località : Friuli

    Qualche pippone tecnico sullo spettro dei diversi formati audio...c'è una incongruenza che mi tormenta

    Post  Giacomo909090 on Mon Jan 16, 2017 8:58 pm

    Ieri ho scaricato l'applicazione spectro per windows perchè volevo analizzare lo spettro dei miei diversi file mp3 e flac.
    Come di norma dovrebbe essere, ho analizzato alcuni flac da cd scoprendo che lo spettro arriva fino a 22,1 khz. Di seguito ho analizzato alcuni mp3 a 320kbps e giustamente lo spettro veniva tagliato a circa 20 khz, alcuni con piccole variazioni, quelli con bitrate più basso scendevano drasticamente.

    Invece poi ho analizzato altri flac e ho scoperto che il loro spettro massimo veniva tagliato, alcuni arrivano a 20,6 khz, altri attorno ai 21,7.....e per assurdo altri mp3 arrivavano addirittura a 22,1 khz, proprio come i flac dovrebbero essere...

    Allora ho fatto diverse ricerche su internet per poi non trovare nessuna spiegazione a questo "fenomeno" così sono venuto qui in cerca di spiegazioni.
    Il mio dubbio principale è : dove sono stati compressi quei file mp3 se arrivano al massimo dello spettro per un file lossless?

    Qui di seguito due screenshot che mostrano questa incongruenza a livello teorico

    Questo è un file mp3 a 320 kbps e 44 khz di campionamento : come si vede lo spettro raggiunge i 22,1 khz, mentre di solito gli mp3 al massimo bitrate scendono sotto questo valore, questi valori si mantengono identici per tutte le canzoni dell'album.

    1)   https://servimg.com/view/19601882/2

    Mentre questo è un flac, personalmente rippato da cd originale e convertito senza nessun'altra operazione intermedia: come si vede qui siamo a 21,7 khz e nel grafico si vede che per un breve tratto all'inizio la curva si appiattisce

    2)   https://servimg.com/view/19601882/3

    nell'ultimo caso sono abbastanza sicuro che non si tratta di un problema del software di ripping, perchè con altri cd ho avuto risultati differenti, alcuni addirittura vanno al di sotto dei 21,7; altri invece vanno a 22,1 come è giusto che sia, inoltre varia il bitrate da flac a flac....

    spero che qualcuno sappia spiegarmi il perchè di questo fenomeno.

    Ovviamente tutto questo non mi cambia la vita, è solo una curiosità su come venga eseguita effettivamente la compressione lossy dei file audio, ho sempre saputo che questi cancellano le frequenze più alte, ma in questo esempio è tutto il contrario di quello che ho sempre letto
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Qualche pippone tecnico sullo spettro dei diversi formati audio...c'è una incongruenza che mi tormenta

    Post  Johnny1982 on Fri Jan 20, 2017 12:55 am

    Hai provato a fare il rip in wav e poi convertire in flac? Sul wav hai differenze sullo spettro?

    L'mp3 penso dipenda dall'encoder ... Puoi anche fare mp3 a 96kHz è comunque l'encoder che decide dove tagliare le frequenze , cerca di togliere quelle che non sarebbero udibili per i mascheramenti in frequenza a cui sono soggetti le nostre orechie ed il nostro cervello

    Il bitrate che varia da flac a flac è normale essendo a bitrate variabile ... Se fai un flac del silenzio avrai un bitrate molto basso ... Piu la canzona é complessa piu il flac avra un bitrate alto ...

    Piu l'informazione è alta meno è comprimibile.

    Piccolo esempio il suono di un ipotetico diapason perfetto a 440Hz

    Se lo campiono a 24 bit a 96Khz o con un mp3 a bassisima qualita il risultato sono 2 bitrate diversissimi ma esattamente la stessa informazione in quanto vi è una unica frequenza...

    La compressione lossy almeno gli mp3 scompongono il campione audio nelle sue frequenze che lo compongono usando la trasformata di fourier

    Poi eliminano le frequenze che vengono reputate non udibili. Ed ecco qui la compressione.

    Esempio se ho un tono molto alto a 440Hz ed uno molto basso ad esempio a 441Hz quello basso verra cancellato perché il cervello non riuscirebbe comunque a sentirlo. Se nell'album é presente un tono alto attorno ai 22.1 kHz l'algoritmo non lo eliminera

    Strano il comportamento del flac.. Che encoder usi?

    Comuqnue poi dipende sempre dove arriva in frequenza l'origine ... Prima di campionare un master analogico per passarlo su cd per evitare distorsioni si applica sempre un filtro passa basso , occorre vedere come hanno impostato il filtro prima della conversione in digitale .

    Comunque sono tutte pippe perche penso che quasi nessuno riesca a sentire i 22kHz almeno fra gli adulti


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda

      Current date/time is Wed Nov 14, 2018 4:13 am