Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il primo vagito del mio Auralic Aries. - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Share

    maggio
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1667
    Data d'iscrizione : 2010-11-22

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  maggio on Mon Jan 23, 2017 11:36 pm

    Ottima scelta!
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4268
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  colombo riccardo on Tue Jan 24, 2017 11:23 am

    mi raccomando di scegliere una opportuna base di appoggio per il NAS.

    ciao
    Riki
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Jan 25, 2017 5:49 pm

    Pensavo di appoggiarlo sul pavimento in un angolo della stanza e nient'altro..

    .. ma che fai provochi?


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Jan 27, 2017 4:36 pm

    Mentre aspetto l'arrivo dell'HD da inserire nel NAS, provo tutto e vi dico la mia - ammesso che vi interessi - di passata quale convertitore fino ad un massimo di 6000-7000 euro mi consigliereste?

    Dovrebbe essere compatibili con tutti i formati audio presenti.

    Grazie


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    maggio
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1667
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  maggio on Fri Jan 27, 2017 4:54 pm

    I miei consigli con due prezzi differenti.

    La Scala MKII Optologic
    http://www.aquahifi.com/la_scala.html
    - AES/EBU balanced 110 ohm  -  24 bit / 192 KHz
    - BNC coax (S/PDIF) 75 ohm  -  24 bit / 192 KHz
    - RCA coax (S/PDIF) 75 ohm  -  24 bit / 192 KH
    - USB port  -  24 bit / 384 KHz  - DSD/64 & DSD/128

    T+A DSD8
    http://www.ta-hifi.de/en/audiosystems/dac-8-dsd-amp-8/
    - AES/EBU balanced 110 ohm  -  24 bit / 192 KHz
    - BNC coax (S/PDIF) 75 ohm  -  24 bit / 192 KHz
    - RCA coax (S/PDIF) 75 ohm  -  24 bit / 192 KH
    - USB port  -  24 bit / 384 KHz  - DSD/64 & DSD/128 & DSD/256 & DSD/512

    P.S. Nel tuo caso, che NON fai upsampling, va meglio l'AQUA Acoustic (NOS dac).
    P.S2. Non è il tuo caso ma il T+A per il DSD512 è tra i top sul mercato!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Fri Jan 27, 2017 5:28 pm

    Con 6000 o 7000 euro to vai un un negozio super fornito e ti fai tirare fuori tutto...

    A quelle cifre non ho mai sentito nulla ... Volutamente perche tanto non me lo posso permettere...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 28, 2017 11:19 am

    L'esperienza con l'Auralic continua, ma non molto felicemente.

    Devo dire che ha ancora lavorato poco, meno di una decina d'ore. Ma per ora ho avuto beghe.

    Qualche giorno fa accendo l'AURALIC a sistema wi-Fi spento. Mi parte, come logico non trovando la rete wi-Fi, come se volesse essere settato per la prima volta. Io senza pensare a questo, lo spengo con l'interruttore generale dell'alimentazione. Mi si accende la lampadina del cervello, quindi accendo il wi-Fi e faccio ripartire tutto.

    Dopo un lunghissimo start-up, l'AURALIC parte con una versione distorta del display: caratteri a caso. Da solo, restarta il display comunicandomelo con una scritta - questa volta leggibile. Restarta il display che comunque continua a vedersi con qualche improprietà (duplicata l'indicazione del timing). Spengo e riaccendo col telecomando e  tutto sembra normale. Il player funziona.

    Contatto l'assistenza e mi dicono che è normale: in assenza di segnale wi-Fi l'Auralic si è messo in posizione di configurazione iniziale, il display di rado può fare i capricci.

    Stamattina riaccendo l'Auralic - Wi-Fi e server accesi- e di nuovo vedo degli artefatti, molto più contenuti, sul display. Il mio IPAD con Lightning DS non vede l'AURALIC in rete. Dopo molti moccoli, spengo e riaccendo l'AURALIC dall'interruttore generale dell'alimentatore. Questa volta riparte col display a posto e tutto ricomincia a funzionare.

    Mandata nuova mail al servizio di assistenza, che speriamo ci capisca qualche cosa nonostante il mio mediocre inglese.

    L'apparecchio suona molto meglio delle prime volte che l'ho acceso. Ma è ancora la prima sorgente che collego al mio Accuphase che suona più opaca rispetto al suono del lettore CD. Suono meno brillante e leggermente inscatolato. Sia che ascolti file 24/96, sia che dischi CD rippati (gli unici coi quali ho un riscontro diretto), che dischi in formato CD downlodati. Quindi il problema non è il rippaggio dei miei vecchi dischi.

    Software dell'AURALIC già aggiornato qualche giorno fa.

    Mah, speriamo di non essere incappato in una macchina difettosa

    PS: mi sa che devo considerare l'ipotesi che l'AURALIC non lavori bene con il cavo coassiale che gli ho abbinato per questioni di impedenza.. nel qual caso che cavo digitale elettrico mi potreste consigliare? Magari potrei provare anche con un ottico, visto che lo devo usare per il mio Blu-Ray..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sat Jan 28, 2017 1:03 pm

    Guarda un mio amico quando gli avevo prestato il mio vecchio nad 1050 come ti dicevo ci aveva attaccato il lettore cd ed aveva trovato che in ottico andava molto meglio che in coassiale.

    Se vuoi spendere 4 soldi su amazon lindy fa dei buoni ottici economici e che fanno il loro lavoro...

    In giro si leggono buone recensioni per i QED ottici ...

    Consiglio di non spenderci molto ... Ho sempre avuto dubbi sull'effettivo miglioramento dell'usare cavi digitali costosi ...



    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 28, 2017 1:10 pm

    Aggiornamento dal girone dei dementi.

    Tolto cavo Van den Hul The Second (che il produttore dichiara adatto a segnali digitali per brevi lunghezze) con cavo Van den Hul The First (che il produttore dichiara adatto solo a segnali linea analogici)..

    ....


    Suona in tutt'altra maniera.. il problema è quello: all'ARIES il Van den Hul the Second fa schifo!! santa santa santa

    Poco ma sicuro: l'uscita digitale elettrica dell'ARIES è piuttosto sensibile al cavo usato. Il Second l'ho provato con vari player DVD e BLU-RAY ed aveva sempre funzionato impeccabilmente..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    maggio
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1667
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  maggio on Sat Jan 28, 2017 1:17 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Aggiornamento dal girone dei dementi.

    Tolto cavo Van den Hul The Second (che il produttore dichiara adatto a segnali digitali per brevi lunghezze) con cavo Van den Hul The First (che il produttore dichiara adatto solo a segnali linea analogici)..

    ....


    Suona in tutt'altra maniera.. il problema è quello: all'ARIES il Van den Hul the Second fa schifo!! santa santa santa

    Poco ma sicuro: l'uscita digitale elettrica dell'ARIES è piuttosto sensibile al cavo usato. Il Second l'ho provato con vari player DVD e BLU-RAY ed aveva sempre funzionato impeccabilmente..

    Se vuoi cambiare DAC, io preferirei un collegamento USB.
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 28, 2017 1:37 pm

    maggio wrote:

    Se vuoi cambiare DAC, io preferirei un collegamento USB.

    È ovvio!! Anche perché certe frequenze di campionamento non sono veicolabili su digitale elettrico.. ma io sto' coso devo farlo funzionare ora, il convertitore non lo comprerò nell'immediato, credo..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    maggio
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1667
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  maggio on Sat Jan 28, 2017 1:39 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    È ovvio!! Anche perché certe frequenze di campionamento non sono veicolabili su digitale elettrico.. ma io sto' coso devo farlo funzionare ora, il convertitore non lo comprerò nell'immediato, credo..

    Allora comprati un Klotz spdif da 10 euro, che soddisfa tutti i requisiti per i cavi digitali.
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sat Jan 28, 2017 2:34 pm

    I 192/24 sui coassiali ed anche sui toslink ci vanno ... Sopra ... Non ho mai visto nessun file finora ... Tranne i formati audio multicanale ma li è un altro mondo.

    Io continuo a consigliarti l'ottico ...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 28, 2017 8:10 pm

    Ora provo un ottico QED.

    In teoria su ottico e coassiale non passa il DSD, che convertito in PnP viaggia a 352 KHz.. io sono pieno di file DSD ma per ora li sento downsamplati a 24/96.

    Comunque sia quando cambio convertitore vado di USB.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6106
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 53
    Località : Insubria

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Fausto on Sat Jan 28, 2017 8:27 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Mentre aspetto l'arrivo dell'HD da inserire nel NAS, provo tutto e vi dico la mia - ammesso che vi interessi - di passata quale convertitore fino ad un massimo di 6000-7000 euro mi consigliereste?

    Dovrebbe essere compatibili con tutti i formati audio presenti.

    Grazie

    è una cifra importante.
    difficile consigliare "a distanza" ....
    recentemente, per quanto riguarda apparecchi costosi, ho ascoltato naim con alimentazione dedicata e bricasti ....
    hai la possibilità di provare?

    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 28, 2017 9:33 pm

    Fausto wrote:

    è una cifra importante.
    difficile consigliare "a distanza" ....
    recentemente, per quanto riguarda apparecchi costosi, ho ascoltato naim con alimentazione dedicata e bricasti ....
    hai la possibilità di provare?

    Il problema è quello: difficile provare i convertitori..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sun Jan 29, 2017 2:55 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Il problema è quello: difficile provare i convertitori..

    se non sei troppo lontano da pescara puoi prenderti appuntamento da diprinzio e playstereo ... ti fai mattina uno e pomeriggio l'altro ...

    immagino poi se sei vicino a bologna roma milano ce ne siano di negozi adatti ... a Bari c'è officina del suono , non so come è il negozio , ma come venditore è estremamente professionale se devi investire 6000 - 7000 euro puoi certamente mettere in conto anche un viaggetto in una città con dei negozi ben forniti no?


    Last edited by Johnny1982 on Sun Jan 29, 2017 3:04 am; edited 1 time in total
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sun Jan 29, 2017 3:03 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:Ora provo un ottico QED.

    In teoria su ottico e coassiale non passa il DSD, che convertito in PnP viaggia a 352 KHz.. io sono pieno di file DSD ma per ora li sento downsamplati a 24/96.

    Comunque sia quando cambio convertitore vado di USB.

    a quanto pare è così purtroppo .... il DSD è un formato che mi sta un pò sulla balle ... comunque questa è effettivamente una limitazione ... da quanto leggo esce solo su HDMI ...

    ora inizia a diffondersi su qualche DAC vedi i nuovi PS audio la porta I2S ...

    soprattutto quando vai a provare un dac controlla che tu possa usarlo via usb con il tuo auralic ... dentro probabilmente ha una versione più o meno modificata di linux che gira ... quindi penso sia essenziale che lo provi in negozio almeno come compatibilità tra la tua sorgente e l'usb...

    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jan 29, 2017 8:14 am

    Per il DSD ci vuole l'USB. Ha un altro difetto: non esiste un modo per comprimerlo, quindi i file sono grandi. Però per le mie esperienze di ascolto è uno dei sistemi di registrazione meglio suonanti. E sto parlando del 64fs, non ho mai sentito un DSD di risoluzione superiore.

    Poi il caso vuole che in ambito classico, il mio genere musicale, sia un formato non disdegnato, quindi a trascurarlo sarei proprio un masochista!!

    In tutti i casi con un convertitore dotato di USB ogni problema cade..

    In effetti se spendo 7000 euro per un convertitore sarà meglio spostarsi per ascoltarlo. Credo con l'ARIES siano compatibili tutti i convertitori pensati per i driver ASIO, ma accertarsene prima non è una cattiva idea.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    maggio
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1667
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  maggio on Sun Jan 29, 2017 9:00 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:Per il DSD ci vuole l'USB. Ha un altro difetto: non esiste un modo per comprimerlo, quindi i file sono grandi. Però per le mie esperienze di ascolto è uno dei sistemi di registrazione meglio suonanti. E sto parlando del 64fs, non ho mai sentito un DSD di risoluzione superiore.

    Poi il caso vuole che in ambito classico, il mio genere musicale, sia un formato non disdegnato, quindi a trascurarlo sarei proprio un masochista!!

    In tutti i casi con un convertitore dotato di USB ogni problema cade..

    In effetti se spendo 7000 euro per un convertitore sarà meglio spostarsi per ascoltarlo. Credo con l'ARIES siano compatibili tutti i convertitori pensati per i driver ASIO, ma accertarsene prima non è una cattiva idea.

    Dovresti individuare 2/3 contendenti e, se possibile, qualcuno che li possiede. E' abbastanza difficile che qualche negoziante li abbia in prova (mi riferisco ai modelli che ti ho consigliato).
    Ciao
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15834
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  carloc on Sun Jan 29, 2017 9:15 am

    Vito,
    Se ti piace viaggiare, puoi organizzare un tour tra i gazebini per ascoltare i DAC.
    Da me sei già invitato qualora volessi ascoltare il Lektor Digicode.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sun Jan 29, 2017 10:53 am

    Occhio solo che tra il penso siaprogettato per essere compatibile con tutti al è compatibile con il modello X potrebbero esserci brutte sorprese ...

    Io assolutamente farei una prova di compatibilita prima di prendere un dac...

    Poi una volta nel negozio oltre a cio che vuoi sentire te , spieghi i tuoi gusti al negoziante e vedi anche cosa ti propone lui , chi ha una sala d'ascolto spesso sono persone molto disponibili preparate e con la loro esperienza potrebbero proporti un prodotto che tu non conoscevi magari non avevi mai sentito ma che poi suona perfetto per il tuo impianto.

    Se non sono molto lontani potresti anche portarti dietro ampli piu casse ...

    Oppure viste le cifre in ballo ... Potresti chiedere una demo casalinga... Esempio il necozio dove ho preso il mio ampli piu casse , la abbiamo selezionato ampli e casse .

    Poi a casa mia abbiamo provato vari cavi ed il patto era che se a casa mia non suonava bene se lo riportavano indietro e provavamo altro.

    Ovvio alla fine spendi qualcosa in piu che prendere il singolo pezzo su internet ... Ma la consulenza di un negoziante con esperienza per me è un buon valore aggiunto.

    Altro piccolo esempio da playstereo ho sentito una catena pre/ampli doppio mono/casse di alto livello ... Circa 15 /17 mila euro marchi che non avevo mai assolutamente sentito nominare ... Ma che suonava meglio di ogni setup che avevo ascoltato fino a quel momento.


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6106
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 53
    Località : Insubria

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Fausto on Sun Jan 29, 2017 11:09 am

    carloc wrote:Vito,
    Se ti piace viaggiare, puoi organizzare un tour tra i gazebini per ascoltare i DAC.
    Da me sei già invitato qualora volessi ascoltare il Lektor Digicode.

    Carlo

    io abito vicino a Carlo e da me puoi ascoltare Naim.

    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8991
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  phaeton on Sun Jan 29, 2017 11:14 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:.......quale convertitore fino ad un massimo di 6000-7000 euro mi consigliereste?

    Dovrebbe essere compatibili con tutti i formati audio presenti.

    Grazie

    per un suono preciso e dettagliato: Auralica Vega (pcm tutti fino a 384k, DSD tutti fino a 256) , circa 3500 nuovo , fa anche da pre avendo un ottimo controllo di volume digitale
    per un suono materico e olografico: MSB Analog (pcm tutti fino a 384, DSD tutti fino a 256) , tra 5k e 6k di seconda mano con input spdif e usb quadrate (necessario), volendo anche con volume (se ne puo' tranquillamente fare a meno)


    ....ops..... mi rendo conto che inconsciamente ho suggeriti i miei dac..... sorry, cancella tutto, c'e' un vizio di forma e/o un conflitto di interessi
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8991
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  phaeton on Sun Jan 29, 2017 11:27 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:Per il DSD ci vuole l'USB. Ha un altro difetto: non esiste un modo per comprimerlo, quindi i file sono grandi
    .........

    il dsd si puo' comprimere tipo un flac (ovvero lossless e direttamente leggibile dal player) utilizzando foobar e l'encoder wavpack. e' una funzionalita' ancora experimental, ma pare funzionare a dovere:
    https://hydrogenaud.io/index.php/topic,113152.0.html
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sun Jan 29, 2017 11:34 am

    Non so se poi pero il dac riproduca allo stesso modo un dsd in ingresso o un flac derivato da dsd in ingresso.

    Non ho fatto la prova che sia effettivamente lossless overo se tornando indietro ho dinuovo lo stesso file dsd ...

    Il mio dac non supporta input dsd e nei pochi file dsd che ho quando li ascolto con la conversione foobar ... Boh ... Non posso dire che si sentano bene ... anzi avere impressioni sulla differenza fra dsd e dsd convertito sarebbe interessante ...

      Current date/time is Sun Dec 16, 2018 9:19 pm