Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Share
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9198
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Edmond on Sun Mar 12, 2017 10:34 am

    Ebbene si, un'altra giornata da Nik, in attesa della prossima, per ascoltare la Abyss con l'HeadTrip, prima che nuovi improvvisi venti turbolenti potessero far svanire nel nulla questa magica, così dicono, accoppiata musicale, impossibile da riprovare per quasi tutti i comuni mortali.

    Tralascio di evidenziare la "solita" eccellente ospitalità di Nik, un riferimento meglio di Burmester, il suo entusiasmo "maniacale" nel farmi ascoltare la sua teoria sulla fase delle incisioni (per i "persi senza ritorno" ho potuto constatare anche con le mie orecchie foderate di mortadella la correttezza di tale "strampalata" teoria che, nella sostanza, dice che brani dispari e brani pari soffrono reciprocamente di una inversione di fase...), ma voglio sottolineare la sua grande iniziativa di accoglienza dei migranti dell'Africa, i "fratelli che nessuno vuole", soprattutto la Chiesa locale, che ne fa un riferimento assoluto per tutte le coscienze che hanno un minimo di umanità nel fondo. Grande Nik!!!

    E veniamo alle note di ascolto in cuffia, che non sono state lunghissime, per problemi di impegni del Gran Maestro.

    4 le cuffie da ascoltare: Abyss, HE1000, Spirit Labs Grado Modded e Grado RS-1; un solo amplificatore, il "mostruoso" HeadTrip, una saldatrice ad arco in media tensione capace di produrre una corrente infinita ed un wattaggio buono per far funzionare anche dei diffusori Stax elettrostatici...  

    Il primo ascolto è, ovviamente, con la Abyss, cuffia che finora il sottoscritto aveva bollato come una bufala assoluta, uno di quei pezzi fatti apposta per gli audiofili deficienti che si fanno imbonire dal prezzo dell'oggetto, perchè tanto non sanno distinguere un sassofono tenore da una tromba con la sordina (ne conosco più d'uno, purtroppo). Gli ascolti personali della cuffia, fatti durante le fiere italiche, aveva sempre mostrato un sistema dalla resa modesta, scarsa di dinamica e di musicalità tanto da chiedermi come si potesse spingere un tale prodotto dal costo di una micro car...

    Ovviamente Nik sorrideva un po' come il cane Matley dei fumetti quando mia ha poggiato il mostro sulla testa, che comunque è riuscita ad incastrarsi senza troppe torture fra i padiglioni assai poco regolabili. Metti il CD ed alza il volume. La giusta pressione sonora per il sottoscritto si raggiunge a poco meno della metà della corsa del potenziometro (un Kohzmo che finalmente funziona - ho preso una doppia trombata personale con questi maledetti potenziometri -) e la musica che arriva alle orecchie è di una qualità elevatissima sin da subito.

    Colpisce immediatamente la scena clamorosamente ampia in larghezza, a ricordarmi il suono magico del set-up K1000/Air Tight che il "solito" Nik possedeva anni addietro... Ma poi, snebbiata un poco la mente, ogni singolo parametro di riferimento (estensione, presenza e dettaglio della gamma bassa, musicalità e naturalezza della gamma media, respiro e dettaglio della gamma acuta, giusto per citare i principali) appare nella sua assoluta bellezza. Debbo dire che ho preferito, per completezza complessiva, la Abyss così amplificata alle Rhaido ed al DartZeel       (GMV, perdonami, mi cospargo nuovamente il capo di cenere!!!), Una vera goduria! cheers A voler trovare un difetto, così per essere un po' bastardi  affraid  affraid  affraid , la profondità della scena in senso frontale appare un poco modesta, per probabile colpa della amplissima scena laterale.

    Dopo questa goduria decido di provare la HE1000, che il GMV aveva già bollato come avversaria nettamente perdente, basandosi sulla sua esperienza con altri amplificatori cuffia. Ma siccome noi maledetti Gazebini sappiamo che la cinesotta ha bisogno di tantissima energia per funzionare, sono stato stavola io a ridacchiare un po' come il bastardo Matley...

    E debbo dire che il sogghigno è stato fortemente ripagato dallo stesso Nik, il quale ha ammesso di non aver mai sentito la HE1000 suonare così... Mica pizze e fichi!!! affraid affraid affraid
    La HE1000 si difende molto, molto bene, pur non raggiungendo le vette della Abyss. La gamma bassa non è così perfetta e la gamma acuta appare un pelo più velata, ma la scena appare più sferica e naturale, con grande  naturalezza complessiva. Il "mostro" pilota alla grandissima anche la cinesina, fornendo una prestazione che appare di livello assoluto!!! Chi ha soldi da dedicare a questo ampli per la HE1000 non rimarrà certo deluso, anzi, potrebbe innamorarsi in via definitiva di questo set-up. Laughing Laughing Laughing

    Ribadisco ancora una volta che chi non ha mai ascoltato la HE1000 con amplificazioni capaci di queste potenze, non ha MAI ascoltato questa cuffia...

    Le due Grado fanno sorridere Nik, il quale le bolla come citofoni ancor prima di metterle sulla testa per qualche istante! affraid

    Ebbene, la RS-1 fa davvero la figura del citofono, con mia parziale sorpresa, essendo stato un amante di questa cuffia nel passato, ma la Spirit Labs fornisce, invece, una notevolissima prestazione, sfoderando grande equilibrio e riuscendo a fornire persino, udite udite!!! affraid , una scena tridimensionale credibile. In ogni caso anni luce avanti alla RS-1.
    Bravo Andrea!!! cheers cheers cheers

    Alla fine anche i bei momenti finiscono e si deve sbaraccare tutto ed andare ognuno verso i propri impegni... Una piccola classifica di merito, però, bisogna pur stilarla... Quindi, secondo il mio personalissimo cartellino (ricordo che abbiamo ascoltato musica con un "modestissimo" player Vitus... affraid affraid affraid ):
    1. Abyss: 9,5;
    2. HE1000: 9,0;
    3. Spirit Labs: 8,0;
    4. Grado RS-1: 5,0.

    Credo che la Abyss non amplificata a questo modo abbia poco senso di esistere nel panorama cuffiofilo, viste le precedenti esperienze, ma così è senza dubbio un sistema di riferimento ASSOLUTO. Non le assegno un 10 per questo motivo, troppo dipendente da amplificatori impossibili per la stragrande maggioranza degli audiofili. La HE1000 si dimostra una cuffia eccellente, di altissimo livello anche in relazione al prezzo pur molto elevato in assoluto. Anch'essa, come la HE-6 NON pilotabile da amplificazioni tradizionali... Per fortuna suona molto, molto bene anche con amplificatori per diffusori dal costo proponibile per parecchie tasche. Un quarto di punto in più per questo non trascurabile motivo. La Spirit Labs si mostra, anche in questo caso, per quello che è realmente: un piccolo miracolo musicale in senso generale, un VERO MIRACOLO se rapportata al prezzo. La "povera" RS-1 deve mestamente inchinarsi alla superiore musicalità delle concorrenti, che la distaccano in modo fin troppo evidente.

    Grazie a tutti per la pazienza... sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    gabriele8
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 179
    Data d'iscrizione : 2014-06-07
    Età : 45
    Località : Roma

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  gabriele8 on Sun Mar 12, 2017 11:18 am

    Edmond wrote:Ebbene si, un'altra giornata da Nik, in attesa della prossima, per ascoltare la Abyss con l'HeadTrip, prima che nuovi improvvisi venti turbolenti potessero far svanire nel nulla questa magica, così dicono, accoppiata musicale, impossibile da riprovare per quasi tutti i comuni mortali.

    Tralascio di evidenziare la "solita" eccellente ospitalità di Nik, un riferimento meglio di Burmester, il suo entusiasmo "maniacale" nel farmi ascoltare la sua teoria sulla fase delle incisioni (per i "persi senza ritorno" ho potuto constatare anche con le mie orecchie foderate di mortadella la correttezza di tale "strampalata" teoria che, nella sostanza, dice che brani dispari e brani pari soffrono reciprocamente di una inversione di fase...), ma voglio sottolineare la sua grande iniziativa di accoglienza dei migranti dell'Africa, i "fratelli che nessuno vuole", soprattutto la Chiesa locale, che ne fa un riferimento assoluto per tutte le coscienze che hanno un minimo di umanità nel fondo. Grande Nik!!!

    E veniamo alle note di ascolto in cuffia, che non sono state lunghissime, per problemi di impegni del Gran Maestro.

    4 le cuffie da ascoltare: Abyss, HE1000, Spirit Labs Grado Modded e Grado RS-1; un solo amplificatore, il "mostruoso" HeadTrip, una saldatrice ad arco in media tensione capace di produrre una corrente infinita ed un wattaggio buono per far funzionare anche dei diffusori Stax elettrostatici...  

    Il primo ascolto è, ovviamente, con la Abyss, cuffia che finora il sottoscritto aveva bollato come una bufala assoluta, uno di quei pezzi fatti apposta per gli audiofili deficienti che si fanno imbonire dal prezzo dell'oggetto, perchè tanto non sanno distinguere un sassofono tenore da una tromba con la sordina (ne conosco più d'uno, purtroppo). Gli ascolti personali della cuffia, fatti durante le fiere italiche, aveva sempre mostrato un sistema dalla resa modesta, scarsa di dinamica e di musicalità tanto da chiedermi come si potesse spingere un tale prodotto dal costo di una micro car...

    Ovviamente Nik sorrideva un po' come il cane Matley dei fumetti quando mia ha poggiato il mostro sulla testa, che comunque è riuscita ad incastrarsi senza troppe torture fra i padiglioni assai poco regolabili. Metti il CD ed alza il volume. La giusta pressione sonora per il sottoscritto si raggiunge a poco meno della metà della corsa del potenziometro (un Kohzmo che finalmente funziona - ho preso una doppia trombata personale con questi maledetti potenziometri -) e la musica che arriva alle orecchie è di una qualità elevatissima sin da subito.

    Colpisce immediatamente la scena clamorosamente ampia in larghezza, a ricordarmi il suono magico del set-up K1000/Air Tight che il "solito" Nik possedeva anni addietro... Ma poi, snebbiata un poco la mente, ogni singolo parametro di riferimento (estensione, presenza e dettaglio della gamma bassa, musicalità e naturalezza della gamma media, respiro e dettaglio della gamma acuta, giusto per citare i principali) appare nella sua assoluta bellezza. Debbo dire che ho preferito, per completezza complessiva, la Abyss così amplificata alle Rhaido ed al DartZeel       (GMV, perdonami, mi cospargo nuovamente il capo di cenere!!!), Una vera goduria! cheers A voler trovare un difetto, così per essere un po' bastardi  affraid  affraid  affraid , la profondità della scena in senso frontale appare un poco modesta, per probabile colpa della amplissima scena laterale.

    Dopo questa goduria decido di provare la HE1000, che il GMV aveva già bollato come avversaria nettamente perdente, basandosi sulla sua esperienza con altri amplificatori cuffia. Ma siccome noi maledetti Gazebini sappiamo che la cinesotta ha bisogno di tantissima energia per funzionare, sono stato stavola io a ridacchiare un po' come il bastardo Matley...

    E debbo dire che il sogghigno è stato fortemente ripagato dallo stesso Nik, il quale ha ammesso di non aver mai sentito la HE1000 suonare così... Mica pizze e fichi!!! affraid affraid affraid
    La HE1000 si difende molto, molto bene, pur non raggiungendo le vette della Abyss. La gamma bassa non è così perfetta e la gamma acuta appare un pelo più velata, ma la scena appare più sferica e naturale, con grande  naturalezza complessiva. Il "mostro" pilota alla grandissima anche la cinesina, fornendo una prestazione che appare di livello assoluto!!! Chi ha soldi da dedicare a questo ampli per la HE1000 non rimarrà certo deluso, anzi, potrebbe innamorarsi in via definitiva di questo set-up. Laughing Laughing Laughing

    Ribadisco ancora una volta che chi non ha mai ascoltato la HE1000 con amplificazioni capaci di queste potenze, non ha MAI ascoltato questa cuffia...

    Le due Grado fanno sorridere Nik, il quale le bolla come citofoni ancor prima di metterle sulla testa per qualche istante! affraid

    Ebbene, la RS-1 fa davvero la figura del citofono, con mia parziale sorpresa, essendo stato un amante di questa cuffia nel passato, ma la Spirit Labs fornisce, invece, una notevolissima prestazione, sfoderando grande equilibrio e riuscendo a fornire persino, udite udite!!! affraid , una scena tridimensionale credibile. In ogni caso anni luce avanti alla RS-1.
    Bravo Andrea!!! cheers cheers cheers

    Alla fine anche i bei momenti finiscono e si deve sbaraccare tutto ed andare ognuno verso i propri impegni... Una piccola classifica di merito, però, bisogna pur stilarla... Quindi, secondo il mio personalissimo cartellino (ricordo che abbiamo ascoltato musica con un "modestissimo" player Vitus... affraid affraid affraid ):
    1. Abyss: 9,5;
    2. HE1000: 9,0;
    3. Spirit Labs: 8,0;
    4. Grado RS-1: 5,0.

    Credo che la Abyss non amplificata a questo modo abbia poco senso di esistere nel panorama cuffiofilo, viste le precedenti esperienze, ma così è senza dubbio un sistema di riferimento ASSOLUTO. Non le assegno un 10 per questo motivo, troppo dipendente da amplificatori impossibili per la stragrande maggioranza degli audiofili. La HE1000 si dimostra una cuffia eccellente, di altissimo livello anche in relazione al prezzo pur molto elevato in assoluto. Anch'essa, come la HE-6 NON pilotabile da amplificazioni tradizionali... Per fortuna suona molto, molto bene anche con amplificatori per diffusori dal costo proponibile per parecchie tasche. Un quarto di punto in più per questo non trascurabile motivo. La Spirit Labs si mostra, anche in questo caso, per quello che è realmente: un piccolo miracolo musicale in senso generale, un VERO MIRACOLO se rapportata al prezzo. La "povera" RS-1 deve mestamente inchinarsi alla superiore musicalità delle concorrenti, che la distaccano in modo fin troppo evidente.  

    Grazie a tutti per la pazienza... sunny

    Bellissimo resoconto..
    e meravigliosa Abyss cheers
    avatar
    franci2105
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 2010-11-05

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  franci2105 on Sun Mar 12, 2017 11:20 am

    Letto con immenso piacere, non una sbavatura. Encomiabile!!!

    Sottoscrivo la qualità devastante della Grado Spirit Labs e per dovere di cronaca anche della Monoblock che con grande soddisfazione posseggo entrambe. Due cuffie spettacolari.
    Niente regge il loro confronto in quella fascia di prezzo.
    avatar
    Knife Edge
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 306
    Data d'iscrizione : 2014-06-22

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Knife Edge on Sun Mar 12, 2017 1:25 pm

    Edmond wrote:(per i "persi senza ritorno" ho potuto constatare anche con le mie orecchie foderate di mortadella la correttezza di tale "strampalata" teoria che, nella sostanza, dice che brani dispari e brani pari soffrono reciprocamente di una inversione di fase...):

    Prego?


    _________________
    Andrea

    Cuffie:
    aperte: Sennheiser HD800, HD700, HD600, HD599 / Grado Sr60e, Sr40
    chiuse: Sennheiser HD25-1 / Sony MDR-1R
    portatili: Sennheiser Hd2.20s / Sennheiser PX95 / Koss PortaPro / Koss KSC75 / Sennheiser HD238 / AKG K430
    vintage: Sennheiser HD414x / Sennheiser HD430 / Sennheiser HD400
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9198
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Edmond on Sun Mar 12, 2017 1:34 pm

    Vuole dire che se hai un sistema fortemente rivelatore, come quello di Nik, ed ascolti un CD (almeno questo accade con il Vitus CD), ti rendi conto che per ottenere la dovuta qualità di registrazione sei costretto ad invertire la fase (famigerato tastino presente su alcuni apparecchi, CD player, preamplificatori, DAC, ecc...) brano si e brano no. E per qualche inspiegabile motivo tutti i brani dispari ammettono la stessa fase mentre quelli pari una fase opposta...

    Provare per credere, anche se credo non siano molti i set-up che consentono di rilevare questa stranezza...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7249
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  phaeton on Sun Mar 12, 2017 1:38 pm

    ottimo resoconto, letto d'un fiato applausi applausi

    mi si permetta una nota, da possessore di lunga data della HEK (credo, anzi sono sicuro, di essere stato il primo possessore in Italia): been there, done that.

    ho gia' fatto tutti i passaggi, ne ho scritto qlcsa anche su questo forum.

    partendo da un ampli SS per cuffie di discreta potenza e buon rango, passando per un VT "cinoamericano", provando un SS diffusori inglese old-school da 60W, passando per l'uscita diretta del DAC e di un pre SS top, provando anche l'uscita diretta di un pre VT anch'esso top, cercando la quadra con un muscoloso pre-finale SS diffusori da 200W top-level (come costi e qualita'). attacco diretto, partitore a t, partitore a doppio pi, partitore a tp, tutto fatto e provato. chiedo venia, non ho provato l'uso di un trafo adattatore anche se ci avevo pensato.

    tutto gia' provato, e tutto concorde con la vostra (tua e di altri) esperienza.

    dal bassissimo della mia esperienza e capacita' intellettiva, mi permetto di far notare che IME non e' un problema di potenza (non assoluto almeno, bastano 2-3W al carico della HEK) quanto di sinergia. e qui la faccendo si complica e diventa subdola. moltissimi ampli che vanno divinamente con altre cuffie (tipicamente dinamiche o planari a medio-alta efficenza) purtroppo non rendono al 100% con la HEK. con queste amplificazioni, anche rinomate, anche di alto costo, la HEK suona moscia, spenta, lifeless.

    con ampli per diffusori SS, anche di non spropositata potenza (tra 50W e 100W @8ohm sono IMHO l'optimum) la HEK suona genericamente bene per un motivo tecnico abbastanza preciso. ma siccome sono notoriamente incompetente ed inaffidabile, non mi dilungo (e plz, non chiedete).

    il passettino ulteriore che personalmente ho fatto, e' stato di tradurre quello che avevo capito in un ampli dedicato. e qui mi permetto se posso di parafrasare un tuo scritto: "Ribadisco ancora una volta che chi non ha mai ascoltato la HE1000 con amplificazioni dedicate, non ha MAI ascoltato questa cuffia"

    spero a breve di poter dire lo stesso per la Utopia, che IMHO sto ancora ascoltando al 90%, avendo come riferimento massimo l'ampli che mi ha fatto decidere l'acquisto e che ho prontamente ordinato (con alcune modifiche consone al mio personale gusto).


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - custom Halgorythme 300B and 2A3 (EML tubes, Double C-Core silver OPT)
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200 - Sony MDR Z1R
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7249
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  phaeton on Sun Mar 12, 2017 1:40 pm

    Edmond wrote:Vuole dire che se hai un sistema fortemente rivelatore, come quello di Nik, ed ascolti un CD (almeno questo accade con il Vitus CD), ti rendi conto che per ottenere la dovuta qualità di registrazione sei costretto ad invertire la fase (famigerato tastino presente su alcuni apparecchi, CD player, preamplificatori, DAC, ecc...) brano si e brano no. E per qualche inspiegabile motivo tutti i brani dispari ammettono la stessa fase mentre quelli pari una fase opposta...

    Provare per credere, anche se credo non siano molti i set-up che consentono di rilevare questa stranezza...

    oltre alla necessaria trasparenza, occorrerebbe capire se il "problema" e' nel lettore cd o nel dischetto cd..........................................


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - custom Halgorythme 300B and 2A3 (EML tubes, Double C-Core silver OPT)
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200 - Sony MDR Z1R
    avatar
    crazywipe
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 659
    Data d'iscrizione : 2012-04-22
    Età : 37
    Località : Salerno

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  crazywipe on Sun Mar 12, 2017 1:43 pm

    Bella prova applausi

    Forse un po' severi con la RS1.. Ascoltavate a volumi sostenuti?

    Quella dei brani pari e dispari anche io non l'ho capita...


    _________________
    Sorgente: Audioquest Dragonfly RED Amplificazione:  VHF-N
    Cuffie: Sennheiser hd600 - Spirit Labs Grado - Fostex T50rp mkiii - Beyerdynamic DT150
    Portatili: Sennheiser HD25 - Beyerdynamic t51p - Noontec Zoro 2 - Sennheiser Amperior - Sennheiser 100-2 Akg k 404 - Sennheiser hd 201 - Sennheiser px 90 - Koss PortaPro - Akg k 518Dj - Noontec Zoro
    IEM: Hifiman re400 - Sennheiser IE80 - Shure Se215 - Yamaha Eph100 - Mee M6Pro - Vsonic Gr07 mkii - Westone Um3x - Xiaomi Pistons 3
    avatar
    Nik
    The first

    Numero di messaggi : 345
    Data d'iscrizione : 2010-07-28
    Età : 56
    Località : Montalto Dora (TO) Italia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Nik on Sun Mar 12, 2017 1:46 pm

    Non sarei mai riuscito a descrivere così bene la giornata trascorsa insieme...
    Unica considerazione è a riguardo del sistema diffusori che inevitabilmente Giorgio confronta con ciò che ha in memoria, un sistema da pavimento con woofer da 38... (il quale a mio avviso avrà i suoi grossi problemi...).
    Grazie Giorgio!


    _________________
    Esoteric k-01x BR
    darTZeel CTH 8550
    Raidho D1.1
    Nordost Odin cavi
    Ansuz Power distributor
    Ansuz d-tc adjustable darkz
    Finite Element Master Reference
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9198
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Edmond on Sun Mar 12, 2017 1:49 pm

    Accade con tutti i CD, Mike... Se ci deve essere un problema, sta nel Vitus, non nel software... A meno che il mastering su disco crei delle anomalie comuni a tutti gli studi d'incisione...

    Quando tornerai il "vecchio Mike", capace di dispensare spunti tecnici assai interessanti, io sarò molto più contento!!! affraid affraid affraid


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    Nik
    The first

    Numero di messaggi : 345
    Data d'iscrizione : 2010-07-28
    Età : 56
    Località : Montalto Dora (TO) Italia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Nik on Sun Mar 12, 2017 2:23 pm

    Circa la correttezza della fase (polarità) oggi la definirei assolutamente random, ma non esiste un solo cd che abbia tutte le tracce uniformi... La sensazione è proprio quella di un suono che ha un dritto e un rovescio, come una giacca...
    Naturalmente mi riferisco all'incisione, cioè alla presa del suono, che poi questa sia più o meno corrispondente ad un evento live è tutto un altro discorso...
    avatar
    selby998
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2014-08-30

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  selby998 on Sun Mar 12, 2017 2:27 pm

    La Spirit Labs menzionata è la Twin Pulse?
    avatar
    Nik
    The first

    Numero di messaggi : 345
    Data d'iscrizione : 2010-07-28
    Età : 56
    Località : Montalto Dora (TO) Italia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Nik on Sun Mar 12, 2017 2:54 pm

    Da considerare anche che la Abyss è dotata di cavo stratosferico, DHC Prion4 con doppio connettore xlr... Una enorme differenza con qualsiasi altro cavo, compreso il Superconductor della stessa JPS costruttrice della Abyss e da sempre di cavi alto livello...


    _________________
    Esoteric k-01x BR
    darTZeel CTH 8550
    Raidho D1.1
    Nordost Odin cavi
    Ansuz Power distributor
    Ansuz d-tc adjustable darkz
    Finite Element Master Reference
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9198
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Edmond on Sun Mar 12, 2017 2:57 pm

    La Spirit Labs menzionata è la Twin Pulse?
    No, la versione a singolo drive.


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  ultron on Sun Mar 12, 2017 3:05 pm

    Un salutone a Nick, personaggio controcorrente, dotato di indubbia simpatia e calore umano, un paio di settimane fa a casa sua c'eran anche una Sony Mdr-z1r e una Pioneer di cui non ricordo la sigla, la Abyss e il mega ampli per cuffie col megacostoso cavo  li ho solo visti, in compenso ho sentito il suo eccellente  impianto con i suoi diffusori (che a me interessano di più),  minimalista nei componenti ma massimalizzato  nella resa.
    Sarei stato interessato a sentire come suonava la Sony a confronto con la he1000, mera curiosità.

    cheers
    avatar
    Nik
    The first

    Numero di messaggi : 345
    Data d'iscrizione : 2010-07-28
    Età : 56
    Località : Montalto Dora (TO) Italia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Nik on Sun Mar 12, 2017 3:16 pm

    phaeton, Headtrip fornisce 50 watt su 8 ohm, anche se sprovvisto di morsetti diffusori...


    _________________
    Esoteric k-01x BR
    darTZeel CTH 8550
    Raidho D1.1
    Nordost Odin cavi
    Ansuz Power distributor
    Ansuz d-tc adjustable darkz
    Finite Element Master Reference
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9198
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Edmond on Sun Mar 12, 2017 3:45 pm

    Succederà, Ultron, garantito!!! sunny sunny sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  ultron on Sun Mar 12, 2017 3:49 pm

    Edmond wrote:Succederà, Ultron, garantito!!! sunny sunny sunny

    Bene, rimango sintonizzato!
    Io ho anche promesso un ascolto a casa mia a Nick ma il mio impianto è in trasformazione attualmente, il Dave è in arrivo (non dall'Italia, la Gto si gratti) e anche altra roba.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23354
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  pluto on Sun Mar 12, 2017 3:52 pm

    [quote="Edmond"]

    ma voglio sottolineare la sua grande iniziativa di accoglienza dei migranti dell'Africa, i "fratelli che nessuno vuole", soprattutto la Chiesa locale, che ne fa un riferimento assoluto per tutte le coscienze che hanno un minimo di umanità nel fondo. Grande Nik

    [Unquote="Edmond"]

    applausi applausi applausi

    Straordinario! Altro che cuffie e lazzi...
    CHapeau al GVM
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  ultron on Sun Mar 12, 2017 4:00 pm

    E aggiungo io, sempre con modestia e senza retorica da parte sua.
    Controcorrente.
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9038
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  biscottino on Sun Mar 12, 2017 4:31 pm

    phaeton wrote:

    oltre alla necessaria trasparenza, occorrerebbe capire se il "problema" e' nel lettore cd o nel dischetto cd..........................................

    Io ho l'inversione di fase sul Bricasti, e proverò ad effettuare ascolti in merito.
    Detto questo, Giorgio sa che per esempio nei Mhz viene rispettata la fase del segnale dall'ingresso all'uscita, bisognerebbe capire se tutti la rispettano.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    Knife Edge
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 306
    Data d'iscrizione : 2014-06-22

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Knife Edge on Sun Mar 12, 2017 4:35 pm

    Edmond wrote:Vuole dire che se hai un sistema fortemente rivelatore, come quello di Nik, ed ascolti un CD (almeno questo accade con il Vitus CD), ti rendi conto che per ottenere la dovuta qualità di registrazione sei costretto ad invertire la fase (famigerato tastino presente su alcuni apparecchi, CD player, preamplificatori, DAC, ecc...) brano si e brano no. E per qualche inspiegabile motivo tutti i brani dispari ammettono la stessa fase mentre quelli pari una fase opposta...

    Provare per credere, anche se credo non siano molti i set-up che consentono di rilevare questa stranezza...

    Fosse vero al passaggio tra una traccia e l'altra di tracce senza pausa di segnale musicale si dovrebbe sempre sentire un forte click dato dal segnale a gradino che verrebbe a formarsi. Basta comunque guardare la forma d'onda di due tracce contigue di questo tipo per sapere se è vero o meno.


    _________________
    Andrea

    Cuffie:
    aperte: Sennheiser HD800, HD700, HD600, HD599 / Grado Sr60e, Sr40
    chiuse: Sennheiser HD25-1 / Sony MDR-1R
    portatili: Sennheiser Hd2.20s / Sennheiser PX95 / Koss PortaPro / Koss KSC75 / Sennheiser HD238 / AKG K430
    vintage: Sennheiser HD414x / Sennheiser HD430 / Sennheiser HD400
    avatar
    Nik
    The first

    Numero di messaggi : 345
    Data d'iscrizione : 2010-07-28
    Età : 56
    Località : Montalto Dora (TO) Italia

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  Nik on Sun Mar 12, 2017 4:47 pm

    Impossible sentirlo con la musica...
    Ma spesso mi accorgo durante il brano di dover invertire e vedo che il numero della traccia è cambiato...


    _________________
    Esoteric k-01x BR
    darTZeel CTH 8550
    Raidho D1.1
    Nordost Odin cavi
    Ansuz Power distributor
    Ansuz d-tc adjustable darkz
    Finite Element Master Reference
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23354
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  pluto on Sun Mar 12, 2017 5:16 pm

    phaeton wrote:
    Edmond wrote:Vuole dire che se hai un sistema fortemente rivelatore, come quello di Nik, ed ascolti un CD (almeno questo accade con il Vitus CD), ti rendi conto che per ottenere la dovuta qualità di registrazione sei costretto ad invertire la fase (famigerato tastino presente su alcuni apparecchi, CD player, preamplificatori, DAC, ecc...) brano si e brano no. E per qualche inspiegabile motivo tutti i brani dispari ammettono la stessa fase mentre quelli pari una fase opposta...

    Provare per credere, anche se credo non siano molti i set-up che consentono di rilevare questa stranezza...

    oltre alla necessaria trasparenza, occorrerebbe capire se il "problema" e' nel lettore cd o nel dischetto cd..........................................

    Domanda: Ma avendo un Cd "realmente" con tracce a fasi alterne, il suo rip resterebbe a fasi alterne?
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 13294
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Una giornata dal Gran Maestro Venerabile...

    Post  carloc on Sun Mar 12, 2017 5:24 pm

    pluto wrote:

    Domanda: Ma avendo un Cd "realmente" con tracce a fasi alterne, il suo rip resterebbe a fasi alterne?

    si


    _________________
    Rem tene verba sequentur

      Current date/time is Sat Sep 23, 2017 1:15 pm