Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Riviera by Luca Chiomenti - Page 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Riviera by Luca Chiomenti

    Share

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 13717
    Data d'iscrizione : 2011-07-27

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  carloc on Mon Jun 19, 2017 10:07 am

    Direi che parlare del prezzo non ha senso.
    Nessuno lo ha ascoltato e nessuno, al momento, lo può giudicare.
    Dovendo spendere una cifra del genere non mi fiderei nemmeno delle tante recensioni dei prezzolati presenti in rete.
    Prima di acquistare un oggetto del genere vorrei avere la possibilità di ascoltarlo a lungo nel mio impianto.
    Giudice sovrano...le mie orecchie! sunny
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  lizard on Mon Jun 19, 2017 10:16 am

    biscottino wrote:.

    A me degli orologi non mi interessa nulla, infatti non ne ho.
    io ne ho solo uno.
    da parete.
    e aspetto sempre che scocchino le 10,10.

    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 10:41 am

    lizard wrote:
    io ne ho solo uno.
    da parete.
    e aspetto sempre che scocchino le 10,10.


    Robbè, 6 sempre io n1.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 10:43 am

    carloc wrote:Direi che parlare del prezzo non ha senso.
    Nessuno lo ha ascoltato e nessuno, al momento, lo può giudicare.
    Dovendo spendere una cifra del genere non mi fiderei nemmeno delle tante recensioni dei prezzolati presenti in rete.
    Prima di acquistare un oggetto del genere vorrei avere la possibilità di ascoltarlo a lungo nel mio impianto.
    Giudice sovrano...le mie orecchie! sunny

    Se sei interessato , posso provare a metterti in contatto col produttore, non penso però che potrai tenerlo per mesi...a lungo che intendi, giusto per avere una idea.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    Dann
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 211
    Data d'iscrizione : 2017-03-24

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  Dann on Mon Jun 19, 2017 11:12 am

    biscottino wrote:

    Che finezza... applausi
    Anche se fosse, non vedo il problema, io ho il Viva Egoista e questo ampli mi interessa, se dovesse andare meglio del Viva non esiterei a venderlo e a prendere il Riviera.
    ma non vedo problemi neppure io...ripeto, ognuno è libero di spendere e spandere come meglio crede.
    allo stesso modo io son libero di scrivere il mio parere.
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 13717
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  carloc on Mon Jun 19, 2017 11:36 am

    biscottino wrote:

    Se sei interessato , posso provare a metterti in contatto col produttore, non penso però che potrai tenerlo per mesi...a lungo che intendi, giusto per avere una idea.

    Ciao Sal,
    Sarebbe interessante ascoltarlo e farlo girare tra gli utenti del forum per recensirlo a più mani.

    Direi che andrebbe provato da ognuno per una settimana con conseguente report finale.
    Certamente andrebbero usate tutte le precauzioni del caso visto il valore dell'oggetto.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 13717
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  carloc on Mon Jun 19, 2017 11:37 am

    Ovviamente, un numero limitato di utenti...


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7539
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  phaeton on Mon Jun 19, 2017 11:42 am

    se ci fosse la possibilita', mi prenoto.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Honored member of the Genteel Audiophile Old Farts Mutual Adulation Society
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - Halgorythme 300B / 2A3
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  lizard on Mon Jun 19, 2017 12:26 pm

    carloc wrote: [

    Ciao Sal,
    Sarebbe interessante ascoltarlo e farlo girare tra gli utenti del forum per recensirlo a più mani.

    sarebbe come saltare in un recinto di pittbull con una bistecca al collo
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 13717
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  carloc on Mon Jun 19, 2017 12:29 pm

    È una bistecca di soia...per vegani


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 220
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 53
    Località : ROMA

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  BandAlex on Mon Jun 19, 2017 1:19 pm

    Io credo che discutere sul prezzo sia poco utile. Dal momento in cui Sennheiser ha prodotto un sistema da 50.000 Euro ogni barriera verso l'indecenza è crollata. Neutral

    Invece, credo sia più utile farsi delle domande specifiche sul prodotto in se stesso, di cui in rete si trova ben poco. Sul sito del produttore - link - le informazioni sono poche e nebulose (a parte il solito "10 + 10 W", di cui non si specifica se sono RMS, di picco, picco-picco, musicali e quant'altro, e che sono specificati solo un'impedenza di 8 ohm, valore poco interessante per un utilizzatore di cuffie) non c'è scritto nient'altro, a parte le solite cose come "pura classe A" e "circuitazione ibrida".

    Ora, per un ampli cuffia da 11.000 Euro credo che il produttore dovrebbe essere un pochino più preciso sui motivi per cui un appassionato dovrebbe spendere questi soldi invece che tre, quattro o cinque volte meno per qualcos'altro.

    Ad esempio, la prima domanda che mi sono fatto vedendo la foto dell'oggetto è stata: come saranno prodotte le manopole dorate? Quella che si vede è una laminatura, oppure una semplice placcatura che magari con il tempo (di solito breve) va via lasciando in bella mostra il materiale sottostante? Per un prodotto di lusso e che costa più di 10.000 Euro di listino la domanda credo sia lecita, e la risposta dovrebbe trovarsi sul sito.

    Un'altra cosa che mi sono chiesto è quale senso può avere includere l'uscita per diffusori (con tanto di commutatore sul frontale) in un prodotto specifico per le cuffie, tanto più che sul loro sito leggo:

    "Ogni dettaglio che potesse inficiare la purezza assoluta del suono, dal DAC interno a comandi inutili, è stato volutamente eliminato".

    Per un appassionato di ascolto in cuffia (così appassionato da sborsare 11.000 Euro) credo che il commutatore per una coppia di casse sia altamente superfluo. Anzi, potrebbe far nascere il sospetto che il prodotto, invece di essere ottimizzato per l'ascolto in cuffia (correnti piccole, impedenze alte) sia la derivazione di un "normale" ampli per diffusori (correnti alte, impedenze basse) e tale sospetto entrerebbe in collisione con un'altra affermazione in evidenza sul loro sito:

    "Una ricerca accurata e professionale vive in ogni prodotto Riviera, dallo studio dei circuiti al design, fino alla realizzazione specializzata del prodotto".

    Un'ultima cosa: credo che il paragone con gli orologi in questo caso sia piuttosto azzardato. Di solito, di un orologio di lusso si sa tutto, ma proprio tutto: da come viene costruito, i materiali impiegati, la tecnica che c'è nei meccanismi, le tolleranze, etc.

    In questo caso invece (ma non è un'eccezione, per gli audiofili si tratta di una regola) non si sa assolutamente niente.

    Ammesso che un audiofilo possa essere paragonato ad un collezionista di orologi, io credo che qui manchi davvero la sostanza che spinge un collezionista a spendere dei soldi. Ovvero la conoscenza esatta di ciò che si potrebbe acquistare. A meno che non si consideri l'atto folle di spendere 11.000 Euro "a orecchio" qualcosa che possa fare testo per la categoria. Se devo basarmi sul fascino, l'estetica e la qualità dei materiali che compongono il cabinet è un conto (e allora devo sapere pure come sono fatte le manopole). Se devo basarmi sulla bontà del progetto elettrico, allora ho bisogno di collocare questo ampli da 11.000 Euro ben al di sopra di quanto non sia già stato progettato negli anni '70 del secolo scorso, quando progettisti del calibro di John Curl, Douglas Self, Nelson Pass, per non parlare dei giapponesi, erano in competizione tra loro e hanno realizzato le migliori cose mai viste in campo audio, soprattutto relativamente alle amplificazioni in classe A (e non solo) di piccola potenza. Per quanto bene si possa volere al sig. Chiomenti, difficilmente si può credere a un qualche tipo di rivoluzione da lui inventato e che non sia pubblicizzato a caratteri cubitali sul suo sito...

    My 2 cents.


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 1:21 pm

    Dann wrote:
    ma non vedo problemi neppure io...ripeto, ognuno è libero di spendere e spandere come meglio crede.
    allo stesso modo io son libero di scrivere il mio parere.

    Ma certo, ci sono modi e modi però è si può evitare di citare parti del corpo e far capire lo stesso un concetto.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 1:22 pm

    carloc wrote:Ovviamente, un numero limitato di utenti...

    Carlo, visto l'andazzo, io mi organizzo per me.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10381
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 48
    Località : Italia

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  Amuro_Rey on Mon Jun 19, 2017 1:31 pm

    biscottino wrote:

    Lascia stare Gigio che è mio paesano!!!

    Purtorppo Gigio si è lasciato trascinare da un "pizzaiolo mafioso" e ne pagherà le conseguenze ...


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  lizard on Mon Jun 19, 2017 2:35 pm

    BandAlex wrote:Io credo che discutere sul prezzo sia poco utile. Dal momento in cui Sennheiser ha prodotto un sistema da 50.000 Euro ogni barriera verso l'indecenza è crollata. Neutral

    Invece, credo sia più utile farsi delle domande specifiche sul prodotto in se stesso, di cui in rete si trova ben poco. Sul sito del produttore - link - le informazioni sono poche e nebulose (a parte il solito "10 + 10 W", di cui non si specifica se sono RMS, di picco, picco-picco, musicali e quant'altro, e che sono specificati solo un'impedenza di 8 ohm, valore poco interessante per un utilizzatore di cuffie) non c'è scritto nient'altro, a parte le solite cose come "pura classe A" e "circuitazione ibrida".

    Ora, per un ampli cuffia da 11.000 Euro credo che il produttore dovrebbe essere un pochino più preciso sui motivi per cui un appassionato dovrebbe spendere questi soldi invece che tre, quattro o cinque volte meno per qualcos'altro.

    Ad esempio, la prima domanda che mi sono fatto vedendo la foto dell'oggetto è stata: come saranno prodotte le manopole dorate? Quella che si vede è una laminatura, oppure una semplice placcatura che magari con il tempo (di solito breve) va via lasciando in bella mostra il materiale sottostante? Per un prodotto di lusso e che costa più di 10.000 Euro di listino la domanda credo sia lecita, e la risposta dovrebbe trovarsi sul sito.

    Un'altra cosa che mi sono chiesto è quale senso può avere includere l'uscita per diffusori (con tanto di commutatore sul frontale) in un prodotto specifico per le cuffie, tanto più che sul loro sito leggo:

    "Ogni dettaglio che potesse inficiare la purezza assoluta del suono, dal DAC interno a comandi inutili, è stato volutamente eliminato".

    Per un appassionato di ascolto in cuffia (così appassionato da sborsare 11.000 Euro) credo che il commutatore per una coppia di casse sia altamente superfluo. Anzi, potrebbe far nascere il sospetto che il prodotto, invece di essere ottimizzato per l'ascolto in cuffia (correnti piccole, impedenze alte) sia la derivazione di un "normale" ampli per diffusori (correnti alte, impedenze basse) e tale sospetto entrerebbe in collisione con un'altra affermazione in evidenza sul loro sito:

    "Una ricerca accurata e professionale vive in ogni prodotto Riviera, dallo studio dei circuiti al design, fino alla realizzazione specializzata del prodotto".

    Un'ultima cosa: credo che il paragone con gli orologi in questo caso sia piuttosto azzardato. Di solito, di un orologio di lusso si sa tutto, ma proprio tutto: da come viene costruito, i materiali impiegati, la tecnica che c'è nei meccanismi, le tolleranze, etc.

    In questo caso invece (ma non è un'eccezione, per gli audiofili si tratta di una regola) non si sa assolutamente niente.

    Ammesso che un audiofilo possa essere paragonato ad un collezionista di orologi, io credo che qui manchi davvero la sostanza che spinge un collezionista a spendere dei soldi. Ovvero la conoscenza esatta di ciò che si potrebbe acquistare. A meno che non si consideri l'atto folle di spendere 11.000 Euro "a orecchio" qualcosa che possa fare testo per la categoria. Se devo basarmi sul fascino, l'estetica e la qualità dei materiali che compongono il cabinet è un conto (e allora devo sapere pure come sono fatte le manopole). Se devo basarmi sulla bontà del progetto elettrico, allora ho bisogno di collocare questo ampli da 11.000 Euro ben al di sopra di quanto non sia già stato progettato negli anni '70 del secolo scorso, quando progettisti del calibro di John Curl, Douglas Self, Nelson Pass, per non parlare dei giapponesi, erano in competizione tra loro e hanno realizzato le migliori cose mai viste in campo audio, soprattutto relativamente alle amplificazioni in classe A (e non solo) di piccola potenza. Per quanto bene si possa volere al sig. Chiomenti, difficilmente si può credere a un qualche tipo di rivoluzione da lui inventato e che non sia pubblicizzato a caratteri cubitali sul suo sito...

    My 2 cents.
    molto interessante un parere da costruttore a costruttore (oltre che da appassionato del settore).
    non credo che la qualità delle manopole giustifichi il prezzo,a meno che non siano di oro massiccio scavato dal pieno.
    ma il dubbio è lecito:
    ad esempio,alcune elettroniche prodotte negli anni scorsi da symphonic line presentavano col passar degli anni un grosso problema di ossidazione del frontale con finitura denominata 'aranya'.
    e stiamo parlando di macchine di parecchie migliaia di euro.
    infatti quella finitura non viene più prodotta.
    stesso discorso per la finitura di alcune macchine revox la cui vernice (nextel) col tempo tendeva a diventare appiccicosa.
    l'accostamento col mondo degli orologi puo' valere solo considerando il valore intrinseco di ogni movimento,che di per sè stesso è un capolavoro,come lo sono alcune macchine per suonare,indipendentemente dal blasone.
    ma ogni macchina per suonare,indipendentemente dal blasone,è destinata a svalutarsi,col tempo:
    rolex e patek si rivalutano,col tempo.
    e qui il blasone conta,
    eccome.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23685
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  pluto on Mon Jun 19, 2017 2:57 pm

    Prendo spunto dal post di Alex

    1) Sulle manopole ne avevo parlato direttamente ad uno dei soci (Delfino) alla presentazione a Milano (peraltro statica, ma che li portate a fare se non suonano? Vabbè non sottilizziamo troppo). Sostenevo che nella livrea nero oro degli apparecchi forse le manopole nere potevano essere ancora più belle. Ma loro erano convinti della superiorità di quest'effetto oro o sabbia.
    Al punto che un apparecchio esposto non aveva neanche le manopole. Erano ancora indietro con la cromatura. Quindi speriamo sia fatta a regola d'arte

    2) Su certe finiture poi ci starei cauto. Forse non lo sapete ma le serigrafie dei MAC recenti si sciolgono come neve al sole (parlo di quelle posteriori) e hanno colpito 3 apparecchi su 3. Mentre quelle degli old style sono ancora li belle dopo 40 anni.

    Ma veniamo all'unica ragione del mio intervento che è proprio il post di Alex

    Alex mette in dubbio la bontà della scelta di uscire con un ampli x cuffie con morsettiera casse. Ti confesso che è sempre stato un mio pallino x diverse ragioni (e il tempo mi sta dando ragione)

    Intanto viene fuori ora che esistono cuffie che si pilotano meglio con le uscite casse. Alcuni ampli esistevano già in questa doppia configurazione (Woo 5 e Cec 53) e nessuno dei 2 è affatto male. Nascevano forse x la 1000 AKG ma il CEC pilota anche un woofer da 38 della JBL... provare x credere

    Possibile che nel 2017 non si possa realizzare un ampli (questa è la domanda che rivolgo ad Alex x contestare amichevolmente il suo commento sunny ) che sia comunque allo stato dell'arte e che abbia questa doppia uscita?

    Lo chiedo xché a Milano ho rivolto la stessa domanda ad Amedeo Schembri che li x li ha risposto come te, poi ripensandoci meglio mi ha detto che si poteva fare e che qualcosa aveva già in mente. Abbiamo rimandato la cosa ad un eventuale incontro c/o il suo distributore ma la sfida era lanciata.

    Recentemente un mio caro amico (GCM) ha realizzato un mostro di OTL partendo dall'OTL storico Luxman e questo ampli ha 2 uscite cuffie + una morsettiera casse.
    Al momento è quanto di meglio io abbia mai ascoltato in fatto di ampli x cuffie e non ho mai ascoltato la AKG 1000 suonare così bene e con un impatto sul basso così importante

    Quindi, non pensi che un ampli con doppia uscita possa comunque essere realizzato senza venire meno al discorso qualitativo?

    A me parrebbe un tipo di apparecchio molto versatile e di un certo interesse x noi audiofili.

    A te la palla..
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  lizard on Mon Jun 19, 2017 3:29 pm

    pluto wrote: le serigrafie dei MAC recenti si sciolgono come neve al sole (parlo di quelle posteriori) e hanno colpito 3 apparecchi su 3. Mentre quelle degli old style sono ancora li belle dopo 40 anni.

    come darti torto vecchio mio?
    anche questa old style dopo 48 anni è ancora lì bella..
    anche se le si sono sciolte un po' le serigrafie..

    avatar
    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 220
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 53
    Località : ROMA

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  BandAlex on Mon Jun 19, 2017 3:58 pm

    pluto wrote:Ma veniamo all'unica ragione del mio intervento che è proprio il post di Alex

    Alex mette in dubbio la bontà della scelta di uscire con un ampli x cuffie con morsettiera casse. Ti confesso che è sempre stato un mio pallino x diverse ragioni (e il tempo mi sta dando ragione)

    Intanto viene fuori ora che esistono cuffie che si pilotano meglio con le uscite casse. Alcuni ampli esistevano già in questa doppia configurazione (Woo 5 e Cec 53) e nessuno dei 2 è affatto male. Nascevano forse x la 1000 AKG ma il CEC pilota anche un woofer da 38 della JBL... provare x credere

    Possibile che nel 2017 non si possa realizzare un ampli (questa è la domanda che rivolgo ad Alex x contestare amichevolmente il suo commento sunny ) che sia comunque allo stato dell'arte e che abbia questa doppia uscita?

    Il problema principale del doppio utilizzo è che se dimensiono l'ampli per una coppia di casse progetto l'alimentatore in un modo, se lo dimensiono per le cuffie lo stesso stadio di alimentazione deve avere caratteristiche diverse. Mi spiego meglio. A 10 W di potenza, la corrente che scorre su 8 ohm è più di 1 ampere; su 30 ohm (impedenza tipica di una magnetoplanare) la corrente è la metà, ma lo swing in tensione che mi serve è più alto. Quindi, se dichiaro 10 W su 8 ohm, ho dimensionato l'alimentatore per le casse (9 volt di picco) o per una HE-6 (17 volt di picco)? Perchè nel primo caso la HE-6 la sentirò piano piano, nel secondo vuol dire sovradimensionare l'alimentatore, pur mantenendo la polarizzazione dei finali per una corrente sul carico di 1 ampere, e di conseguenza (essendo un classe A) aumentare di molto il calore generato (che va smaltito) rispetto ad un ampli per uso esclusivo con le cuffie.

    Ora, si comprende che per l'ipotetico acquirente che spende 11.000 Euro, scoprire di non poter pilotare tutte le cuffie del pianeta può essere irritante. E questa è una delle tante informazioni che mancano sul sito del costruttore, tanto per fare un esempio.

    Quindi, progettare per l'uso promiscuo casse/cuffia non è privo di controindicazioni. Se il progetto è no-compromise, allora devo dimensionare tutto adeguatamente, tenendo conto delle cuffie meno efficienti (altrimenti che senso ha una potenza di 10 watt?).

    Non solo, ma sempre per una mia personale visione delle cose, avere un ampli per diffusori da soli 10 W restringe parecchio il campo di utilizzo: o sono un fissato dell'alta efficienza (può essere) che però ama pure le cuffie (improbabile), oppure potrebbe avere più senso se la potenza fosse di 30 o 40 watt, il che però mi costringerebbe a rivedere la classe di funzionamento (se voglio mantenere i costi entro limiti accettabili). Se poi si dovesse scoprire che sono 10 W di picco e non RMS, allora aumenterebbero le mie perplessità in tal senso.  

    Quindi, non pensi che un ampli con doppia uscita possa comunque essere realizzato senza venire meno al discorso qualitativo?

    Certamente. Con i limiti che ti ho sopra esposto, però. O si accettano dei compromessi (lato cuffia o lato casse), oppure si progetta/costruisce con costi notevolmente superiori (e la risposta in merito a questo ampli ce l'avremo solo dopo che saranno caduti i veli). L'unica cosa che si può dire guardando la foto è che - almeno sul pannello frontale - non è presente un controllo di gain. Il che non depone a favore della seconda ipotesi.


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 4:21 pm

    Mi sembra già di aver detto che questo Riviera ha avuto la meglio vs un pre +finali mono con 2xel34 aventi lo stesso prezzo, per cui, sul lato diffusori, siamo già a posto...per le cuffie non saprei dirvi.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4272
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  Johnny1982 on Mon Jun 19, 2017 4:22 pm

    piccola provocazione...

    Personalmente l'uscita casse penso che sia una grandissima schifezza ...

    mi spiego :

    sarebbe MOLTO ma MOLTO più comodo lasciare il selettore ma l'uscita per le cuffie a bassa efficienza  ma che vada a finire su un jack o su un XLR 4 pin e DAVANTI non DIETRO.

    stessa elettronica stessi selettori , solo che i fili li si portano davanti su un socket XLR o 6.3mm , pentaconn , doppio mono doppio xlr o quel che cavolo vogliono.

    ma perchè per sentire una cuffia ci devo mettere un codino xlr -> banane dietro fargli fare la curva per portarlo avanti , e poi attaccarci il cavo terminato xlr...

    boh ... se questo vuole essere un ampli cuffia di altissimo livello concettualmente è una schifezza ... a mio avviso...

    mi costringe a mettere un adattatore banane xlr o farmiun apposito cavo cuffie terminato spelato o banane che devo fare contorsionismo per infilarlo dietro ogni volta se no.

    Mah ... se l'uscita invece che sui morsetti banana esce su un xlr ... mica peggiora ... anzi ...


    ovvio questo discorso se questo ampli come si dice sia stato progettato per uso cuffie specifico....

    anche se non fosse per uso cuffie specifico ... non è che faceva schifo avere davanti un xlr 4pin in parallelo ai morsetti o selezionabile in modo che non si dovesse osare sempre quei cax.xo di codini...
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23685
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  pluto on Mon Jun 19, 2017 4:25 pm

    Grazie x il tuo parere tecnico Alex.

    Ovviamente mi era chiaro che questo teorico ampli non poteva erogare 1000 watt sulle casse ( e credo che pure questo Riviera fornisca pochi watt sull'uscita casse)
    Questo mio fantomatico ampli sulla morsettiera casse dovrebbe essere in grado di pilotare (bene) la AKG !000 e le Hifiman ostiche
    e qualche cassa particolarmente efficiente

    Diciamo che l'uscita casse sarebbe più x pilotare nuovamente le cuffie (scusa il bisticcio) e nel caso qualche cassa abbastanza efficiente.

    Comunque ho capito che esistono difficoltà tecniche, superabili si ma a costo di alti costi ( e mi pare fosse pure il parere di Amedeo alla fine della storia)
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 4:26 pm

    BandAlex wrote:

    Il problema principale del doppio utilizzo è che se dimensiono l'ampli per una coppia di casse progetto l'alimentatore in un modo, se lo dimensiono per le cuffie lo stesso stadio di alimentazione deve avere caratteristiche diverse. Mi spiego meglio. A 10 W di potenza, la corrente che scorre su 8 ohm è più di 1 ampere; su 30 ohm (impedenza tipica di una magnetoplanare) la corrente è la metà, ma lo swing in tensione che mi serve è più alto. Quindi, se dichiaro 10 W su 8 ohm, ho dimensionato l'alimentatore per le casse (9 volt di picco) o per una HE-6 (17 volt di picco)? Perchè nel primo caso la HE-6 la sentirò piano piano, nel secondo vuol dire sovradimensionare l'alimentatore, pur mantenendo la polarizzazione dei finali per una corrente sul carico di 1 ampere, e di conseguenza (essendo un classe A) aumentare di molto il calore generato (che va smaltito) rispetto ad un ampli per uso esclusivo con le cuffie.

    Ora, si comprende che per l'ipotetico acquirente che spende 11.000 Euro, scoprire di non poter pilotare tutte le cuffie del pianeta può essere irritante. E questa è una delle tante informazioni che mancano sul sito del costruttore, tanto per fare un esempio.

    Quindi, progettare per l'uso promiscuo casse/cuffia non è privo di controindicazioni. Se il progetto è no-compromise, allora devo dimensionare tutto adeguatamente, tenendo conto delle cuffie meno efficienti (altrimenti che senso ha una potenza di 10 watt?).

    Non solo, ma sempre per una mia personale visione delle cose, avere un ampli per diffusori da soli 10 W restringe parecchio il campo di utilizzo: o sono un fissato dell'alta efficienza (può essere) che però ama pure le cuffie (improbabile), oppure potrebbe avere più senso se la potenza fosse di 30 o 40 watt, il che però mi costringerebbe a rivedere la classe di funzionamento (se voglio mantenere i costi entro limiti accettabili). Se poi si dovesse scoprire che sono 10 W di picco e non RMS, allora aumenterebbero le mie perplessità in tal senso.  



    Certamente. Con i limiti che ti ho sopra esposto, però. O si accettano dei compromessi (lato cuffia o lato casse), oppure si progetta/costruisce con costi notevolmente superiori (e la risposta in merito a questo ampli ce l'avremo solo dopo che saranno caduti i veli). L'unica cosa che si può dire guardando la foto è che - almeno sul pannello frontale - non è presente un controllo di gain. Il che non depone a favore della seconda ipotesi.

    ...si, sono un patito dell'alta efficienza e dell'ascolto in cuffia, questo ampli mi calzerebbe a pennello!


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 4:32 pm

    Il Leben cs300 ed il 600, e il vtl it85, sono ampli per diffusori con uscite cuffie eccellenti, senza generare il solito mare di polemiche, si può pensare al Riviera come uno di questi ampli citati, ma di livello ancora più alto.


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 220
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 53
    Località : ROMA

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  BandAlex on Mon Jun 19, 2017 4:56 pm

    biscottino wrote:Il Leben cs300 ed il 600, e il vtl it85, sono ampli per diffusori con uscite cuffie eccellenti, senza generare il solito mare di polemiche, si può pensare al Riviera come uno di questi ampli citati, ma di livello ancora più alto.

    Tutti esempi al di sotto dei 3000 Euro... e non si tratta di ampli specifici per cuffia, mi sembra. Ma potrei sbagliare...


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9396
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  biscottino on Mon Jun 19, 2017 5:11 pm

    BandAlex wrote:

    Tutti esempi al di sotto dei 3000 Euro...  e non si tratta di ampli specifici per cuffia, mi sembra. Ma potrei sbagliare...

    Non direi, forse il 300 costa 3000€, il Vtl ne costa 7700€ su Af Merate e il cs600 sui 6000€, sconti a parte.
    Sono ampli per diffusori, ma con eccellente uscita cuffia, magari c'è solo la classica resistenza, ma tant'è...


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 220
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 53
    Località : ROMA

    Re: Riviera by Luca Chiomenti

    Post  BandAlex on Mon Jun 19, 2017 5:16 pm

    biscottino wrote:Non direi, forse il 300 costa 3000€, il Vtl ne costa 7700€ su Af Merate e il cs600 sui 6000€, sconti a parte.
    Sono ampli per diffusori, ma con eccellente uscita cuffia, magari c'è solo la classica resistenza, ma tant'è...

    Qui il VTL IT85 è dato per 2500$ di listino: https://www.stereophile.com/content/vtl-it-85-integrated-amplifier-specifications



    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com

      Current date/time is Sat Dec 16, 2017 5:56 pm