Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Au revoir, mon Capitaine
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Au revoir, mon Capitaine

    Share
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Au revoir, mon Capitaine

    Post  lizard on Mon May 29, 2017 1:58 pm

    Come le più belle favole,anche questa è finita.
    Totti ha appeso ufficialmente gli scarpini al chiodo.
    Un addio che era nell’aria,e che s’è concretizzato ieri,per l’ultima partita con la Sua Roma.
    E’ entrato ragazzino negli spogliatori e ne è uscito uomo,dopo 25 anni.
    Totti non è stato solo un calciatore.
    E’ stato un simbolo per tutti i ragazzini che si sono affacciati al mondo del calcio,per tutti gli addetti ai lavori,l’ unico che Enzo Bearzot avrebbe voluto nella sua rosa nel lontano 1982.
    Lo stesso che Trapattoni defini’ il Van Gogh del calcio italiano.
    Forse l’ultimo vero numero 10.
    E non solo della Roma.
    Ci ha salutato con una lettera,una bellissima lettera scritta col cuore,più che con la penna.
    Totti è un monumento,un gladiatore,un esempio da seguire,la storia che ogni ragazzino appassionato di pallone vorrebbe riscrivere.
    E così il capitano s’è sfilata la fascia e ha passato il testimone ad un bambino di 11 anni delle giovanili della Roma.
    Uno dei gesti più belli della storia del calcio.
    Ci siamo alzati in piedi mentre leggeva il suo commiato ai suoi tifosi,al calcio italiano,al mondo tutto.
    E sono parole che ci fanno riflettere,che sanno di poesia e di realtà,ma soprattutto di lealta’.
    Parole che fanno piangere.
    Piangevano tutti.
    Come una catarsi collettiva,la sublimazione della leggenda.
    Grazie Francesco,per tutte le belle giocate che ci hai fatto vedere.
    Una delle poche cose per cui vale ancora la pena andare allo stadio.
    Ai posteri posso solo dire:
    C’è solo un Capitano.

    "E' arrivato il momento. E devo dire grazie a voi, a tutti voi per questi 25 anni di vita insieme, con questa maglia, solo con questa maglia. In questi giorni ho letto tante cose su di me, tutte molto, molto belle. Ho pianto tutti i giorni, tanto, tanto e da solo. In questi giorni ho parlato con mia moglie, le ho raccontato i miei 25 anni vissuti con questa maglia, l'unica maglia. Abbiamo scritto una lettera per voi. Grazie a tutti, mamma, papà, mio fratello, mia moglie, i miei figli, gli amici. E' impossibile raccontare 25 anni di calcio, non so come farlo. Vorrei farlo con una poesia, con una canzone... Lo so fare con il pallone. Maledetto tempo, che hai deciso. E' quello stesso tempo che nel 2001... Oggi questo tempo è venuto a bussare sulla mia spalla: ora sei un uomo, levati scarpini e pantaloncini, non c'è più l'odore dell'erba, il gol... Ora sei un uomo. Perché mi sono svegliato da questo sogno? Ora è la realtà. Dedico questa lettera a tutti voi, a quelli che hanno gridato e ancora gridano Totti-gol. Ora è finita davvero, mi levo la maglia per l'ultima volta. Non sono pronto per dire basta, forse non lo sarò mai. La piego per bene. Scusate se non ho parlato in questo periodo. Spegnere la luce non è facile. Ora ho paura, non è come tirare un calcio di rigore. Non vedo cosa c'è oltre i buchi della rete, ora sono io che ho bisogno di voi, del vostro calore. Quello che mi avete sempre dimostrato. Ringrazio tutti, compagni, dirigenti, tecnici che sono stati con me 25 anni. I tifosi tutti, la Curva Sud, nascere romani e romanisti è un privilegio. Fare il capitano della Roma è stato un onore. Il mio cuore sarà sempre lì con voi. Ora scendo le scale, entro nello spogliatoio: mi ha accolto da bambino, lo lascio ora che sono uomo. Orgoglioso e felice di avervi dato tutto quel che potevo. Vi amo".



    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  lizard on Tue May 30, 2017 11:46 am

    Era così vero, un dramma collettivo così popolare e teatrale, di un’autenticità così elementare che è diventato impossibile girarsi dall’altra parte. Non si era mai visto un addio al calcio simile, un intero stadio in lacrime, e al centro l’idolo, in lacrime anche lui, e tutti in lacrime davanti alla tv, a dimostrazione che il calcio non è una semplice pozione per gonzi, ma una faccia della vita: è un romanzo emotivo con poca finzione e quel tanto che resta dell’epica.  



    È andata come nessuno aveva previsto. Francesco Totti ha rifiutato la divinizzazione che stava calando su di sé. Ha detto quello che nessuna divinità aveva detto prima: che sia maledetto il tempo, ho paura, ho bisogno di voi. Non era il campione, solo un uomo alle prese con questioni tanto umane, lo smarrimento per le stagioni della vita, l’irrecuperabile che rimane dietro e il buio davanti. Ha tenuto un lungo discorso senza parlare di calcio, il calcio non c’entrava più e a rifletterci bene non c’era alternativa.  



    Nessuno era andato allo stadio a celebrare una collezione di trofei, perché di quelli ne ha vinti pochi, ma un ragazzo che è rimasto lì, per venticinque anni, a esercitare il suo sconfinato talento in una comunione spirituale con una squadra e una città. «Ho bisogno di voi». Che dispiacere per chi non capisce. Piangevano i bambini, gli adulti, i vecchi, ognuno piangeva sull’irrimediabile e sull’unica grande verità dello sport e delle nostre esistenze: vincere al massimo è un effetto collaterale.
    Quando perde Ettore, lo piange anche Achille.  

    Mattia Feltri



    avatar
    mau57
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1659
    Data d'iscrizione : 2011-03-28
    Età : 60
    Località : Roma

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  mau57 on Tue May 30, 2017 8:48 pm

    fava fava fava
    avatar
    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 11175
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 40
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  Banano on Wed May 31, 2017 12:55 pm

    ...personalmente l'ho trovato un pò troppo teatrale....ma questa è una caratteristica del capitano Francesco Totti, che nella sua vita si è sempre dimostrato un catalizzatore di popolarità, un comunicatore (a modo suo) ed un leader carismatico...
    e soprattutto come non lodare quella dedizione alla maglia giallo rossa?...nonostante tutte le proposte, di prestigio, lui lì a Roma a fare il nuovo imperatore della sua amata città....grande! applausi


    (cmq anche non avendo accettato tutte quelle proposte, resterà nei cuori delle persone e di certo che non morirà di fame...)


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.
    avatar
    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5523
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 54

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  Rudino on Wed May 31, 2017 1:58 pm



    _________________
    Ciao,
    Marco LP
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23680
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  pluto on Wed May 31, 2017 2:10 pm

    L'ho sempre adorato; e come lui Maldini, Baresi, Del Piero, Zanetti...ma lui era il più bravo di tutti. Ma pure quello che ha vinto poco o nulla.

    Forse x questo mi è così simpatico. E come non ricordare forse il momento più alto della sua carriera  Laughing  Laughing  Laughing (liz mi capisce sicuro)

    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  lizard on Wed May 31, 2017 2:11 pm

    troppo teatrale?
    perchè..gli altri campioni come hanno lasciato l'ultima volta il campo?
    su raga..non facciamo sempre i provinciali..di cosa ci meravigliamo?
    degli striscioni?
    dei tifosi in piedi?
    degli applausi a scena aperta?
    del discorso finale?
    dei pianti?
    mettiamoci nei panni di questi campioni..lasciare il proprio mondo non è facile,anche se poi magari si va a far finta di giocare negli states o nei paesi arabi..il vero calcio è qui,nel bene e nel male.
    spero davvero che quelle immagini,quelle emozioni,servano di sprono a qualche pulcino che voglia diventare un giorno un altro 'pupone'.
    perchè quella è davvero la grande scommessa del calcio italiano:
    dove trovare nuovi campioni?

    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8712
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Terrazza Mascagni

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  Luca58 on Thu Jun 01, 2017 9:05 am

    Io non sono appassionato di calcio e l'unico motivo per cui sono contento che esista e' che altrimenti la domenica pomeriggio ci sarebbe troppa gente a giro... Laughing

    Nel panorama del calcio, comunque, Totti rappresenta, credo, un caso unico perche' ha tenuto stretta la maglia che ama rinunciando sicuramente a offerte di tutti i tipi, accettando le quali avrebbe potuto vincere tutto con squadre enormemente piu' blasonate della Roma.

    Resto quindi indifferente al calciatore Totti ma provo molta stima per l'uomo Totti.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7208
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  lizard on Thu Jun 01, 2017 9:25 am

    Luca58 wrote: Io non sono appassionato di calcio e l'unico motivo per cui sono contento che esista e' che altrimenti la domenica pomeriggio ci sarebbe troppa gente a giro... Laughing

    soprattutto meno mogli,i cui mariti trascorrono fiduciosi il pomeriggio allo stadio..
    Laughing
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8712
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Terrazza Mascagni

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  Luca58 on Thu Jun 01, 2017 5:44 pm



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 7456
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 54
    Località : GÖRZ

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  giaiant on Fri Jun 02, 2017 7:29 am



    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 7456
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 54
    Località : GÖRZ

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  giaiant on Fri Jun 02, 2017 7:32 am



    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 564
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 58
    Località : Roma

    Re: Au revoir, mon Capitaine

    Post  bluocram on Sun Jun 04, 2017 5:06 pm

    giaiant wrote:


    cheers cheers fava fava fava fava fava fava fava fava fava fava fava fava

      Current date/time is Fri Dec 15, 2017 1:51 am