Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Impianto per pop-rock
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Impianto per pop-rock

    Share

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Impianto per pop-rock

    Post  Geronimo on Tue Jun 08, 2010 7:18 am

    C'è chi dice che per ascoltare il pop e il rock, intesi nella più ampia accezione che questi due termini possono assumere, basti un impianto economico, chi un impianto più costoso e performante, chi le valvole e chi lo stato solido, chi le trombe e chi la bassa efficenza, chi il vintage e chi il moderno.
    Si aggiungono poi quelli che affermano che un impianto che suoni bene con la classica suonerà bene con tutto il resto, chi invece tara e ottimizza il proprio setup solo per il pop-rock in quanto "diversi" dagli altri generi.

    Qual'è il vostro punto di vista in merito?


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Mr. wlg on Tue Jun 08, 2010 11:51 am

    Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace.

    Non era scemo chi ha inventato questo detto

    Io penso sempre che i gusti della Gente è la prima cosa da mettere davanti a tutto, fortunatamente non siamo tutti uguali altrimenti non saremo qua a scrivere e discutere su tutte le nostre idee e opinioni.

    Resta il fatto che un impianto da 200.000€ per qualcuno potrebbe fare schifo il suono e lo stesso potrebbe apprezzare il suono di un impianto da pochi Euro.

    Silvio Wlg


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Dragon on Tue Jun 08, 2010 12:35 pm

    Io credo che non esista una sola verità, o meglio,l'unica verità sono i nostri gusti.

    Ciascuno di noi gode dell'ascolto della musica in maniera diversa, e ciascuno ha bisogno che alcuni parametri prevalgano sugli altri per apprezzare l'ascolto.

    Per questo vale sempre e principalmente la regola "ascoltare prima di decidere"; e meglio sarebbe se l'ascolto potesse essere fatto nel proprio ambiente e per un periodo non breve, almeno qualche giorno. Tutto il resto, secondo me, sono solo opinioni più o meno degne di nota, ma sempre opinioni.

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Mr. wlg on Tue Jun 08, 2010 3:49 pm

    Si si hai pienamente ragione


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9831
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Amuro_Rey on Tue Jun 08, 2010 8:45 pm



    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Jun 09, 2010 12:53 am

    Non credo sia saggio rispondere al quesito di Elcaset, pena lo scatenamento dell'inferno .

    Molto meglio fingere indifferenza


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Geronimo on Wed Jun 09, 2010 6:52 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:Non credo sia saggio rispondere al quesito di Elcaset, pena lo scatenamento dell'inferno .

    Molto meglio fingere indifferenza


    Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    PARLAPA'
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5155
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Età : 53
    Località : Torino

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  PARLAPA' on Sat Jul 17, 2010 1:48 pm

    ma i sistemi riconoscono la musica che suonano ?




    se un sistema suona bene.....
    suona bene
    con qualsiasi tipo di musica


    _________________
    Marco

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Massimo on Sat Jul 17, 2010 3:30 pm

    PARLAPA' wrote:ma i sistemi riconoscono la musica che suonano ?




    se un sistema suona bene.....
    suona bene
    con qualsiasi tipo di musica
    Sono pienamente d'accordo.
    Per cio' che ha detto Mr Wig "Resta il fatto che un impianto da 200.000€ per qualcuno potrebbe fare schifo il suono e lo stesso potrebbe apprezzare il suono di un impianto da pochi Euro."
    Per avere un risultato simile deve essere assemblato proprio male e con cavi difettosi.
    Laughing Laughing Laughing Laughing

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jul 18, 2010 1:48 am

    Mettiamola così, per punti...

    1. Un sistema può essere Hi-Fi (avere tutti i requisiti che noi riconosciamo a questo tipo di suono) ma non essere emozionante con la musica rock e suonare ottimamente con la musica classica. O viceversa. Indipendentemente dal prezzo.

    2. Il sistema ideale di qualità eccelsa non dovrebbe avere problemi - se suona bene - con nessun genere musicale, per meglio dire con nessun programma musicale. Purtroppo anche i sistemi attuali di qualità eccelsa sono tutto fuorché prossimi all'ideale (e forse non avremo mai sistemi audio prossimi all'ideale). Quindi nessun impianto dà il massimo con qualunque programma musicale, a mio parere. Mentre è possibile che possa dare molto in tutti, non è possibile che possa dare il massimo con tutti.

    3. La differenza tra le esigenze di un programma musicale di tipo rock ed uno di tipo classico (non amplificato) sono quelle che fanno sì che mentre la musica rock dal vivo da sempre si suona con sistemi amplificati, ancor oggi amplificare un concerto dal vivo sinfonico o un'opera lirica viene considerato un detrimento inaccettabile della qualità sonora e artistica dal più analfabeta degli ascoltatori di questo tipo di musica. Se ne deduce che il miglior impianto Hi-Fi per la musica rock dovrà suonare esattamente come fa un qualunque impianto di amplificazione e diffusione professionale, per essere all'altezza della situazione. Mentre un sistema che ha da suonare ottimamente con i generi acustici (classici soprattutto) deve suonare come nessun impianto di amplificazione e diffusione professionale può fare, cioé senza far sentire i deleteri influssi del processo di amplificazione e diffusione. Mi sembrano due prospettive alquanto diverse, non vi pare?


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Massimo on Sun Jul 18, 2010 2:29 am

    Pazzoperilpianoforte, purtoppo come hai detto tu per ascoltare noi a casa un evento musicale ci sono i vari passaggi che portano al prodotto finito.
    L'approccio ai due tipi di musica è diverso ma il risultato finale è lo stesso, per cui un buon impianto deve riuscire a riprodurre i due generi musicali i modo accettabile.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Geronimo on Sun Jul 18, 2010 7:32 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:......... il miglior impianto Hi-Fi per la musica rock dovrà suonare esattamente come fa un qualunque impianto di amplificazione e diffusione professionale, per essere all'altezza della situazione. Mentre un sistema che ha da suonare ottimamente con i generi acustici (classici soprattutto) deve suonare come nessun impianto di amplificazione e diffusione professionale può fare, cioé senza far sentire i deleteri influssi del processo di amplificazione e diffusione. Mi sembrano due prospettive alquanto diverse, non vi pare?

    Più che un "qualunque impianto professionale" io direi "un ottimo impianto professionale": ascoltare i Pink Floyd o i Kraftwerk dal vivo è una goduria, mentre i Bluvertigo sono una sofferenza.
    C'è una spiegazione per questo: Kraftwerk e Pink Floyd sono anche audiofili, i Bluvertigo no

    Per il resto sono d'accordo, le prospettive sono differenti per quanto credo che un impianto che suoni bene Mahler non dovrebbe avere grossi problemi a suonare gli Iron Maiden


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jul 18, 2010 10:43 am

    In effetti, come abbiamo detto con Pavel quando abbiamo chiacchierato sui requisiti che secondo noi deve avere un buon impianto per ben riprodurre classica e generi rock "estremi" come quelli da Pavel amati, ci siamo resi conto che molti requisiti sono identici (ampia dinamica, ampia estensione in frequenza, ottimo dettaglio, ecc. ecc.).

    Anche in questo caso, però, c'è una differenza. Per esempio un suono molto analitico, mordente, leggermente freddo, aggressivo in gamma alta può passare inosservato in un impianto messo a punto intorno al rock, e dare molto fastidio in un impianto messo a punto intorno alla classica. Oppure un impianto messo a punto intorno alla classica (Mahler) può sembrare un pò privo di cattiveria, di aggressività, di mordente in altri ambiti(Pavel ne sa qualcosa).

    Per rispondere a Massimo: superato un certo livello di qualità, in ambito HI-Fi tutti gli impianti devono essere in grado di riprodurre in modo almeno buono (non solo in modo accettabile) qualunque cosa. Altrimenti non è Hi-Fi. Quello che io sto dicendo è che una cosa è un buon comportamento su tutti i generi/programmi musicali, e cosa diversa è un comportamento eccellente in tutti i generi/programmi musicali. Per quella che è la mia esperienza, anche ascoltando impianti estremi (come prezzo ed esclusività) chiaramente ci si rende sempre conto alla verifica dell'ascolto dei gusti musicali del proprietario... perché l'eccellenza di qualunque impianto in tutti i programmi musicali non è perseguibile, giacché alcune caratteristiche riproduttive (ad esempio il timbro, ed è inevitabile che pur nella linearità ogni impianto abbia il suo) non sono ottimali per uttti i programmi, al fine di ottenere l'illusione di realismo, che è quella che cercheremmo.

    La buona o discreta riproduzione di tutta la musica, Massimo, non la prendo nemmeno in considerazione. E' insita nel concetto di Hi-Fi. Se non c'è abbiamo assemblato un impianto Hi-Fi pessimo. Io sto parlando d'altro, di prestazioni estreme, dell'impianto che quando lo ascolti ti lascia a bocca aperta. In genere non ci riesce mai con tutta la musica, ma solo con alcuna...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Massimo on Sun Jul 18, 2010 11:25 am

    Sono d'accordo che in un impianto il genere prediletto deve essere più che perfetto, ma anche ascoltare altri generi deve essere possibile con una buona dose di fedeltà.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Cricetone on Sun Jul 18, 2010 11:25 am

    avendo componenti di vera qualità,l'impianto non suona bene con ogni genere musicale,perchè spesso invece di correggere il vero problema,si pensa che sia meglio prendere valvoline,casse mosce,e robetta attufata in genere,invece di correggere il problema vero,che spesso è il cartongesso di cui è fatta casa tua.

    e comunque i cd di rock sono i peggiori come registrazioni


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jul 18, 2010 11:28 am

    Massimo wrote:Sono d'accordo che in un impianto il genere prediletto deve essere più che perfetto, ma anche ascoltare altri generi deve essere possibile con una buona dose di fedeltà.

    Ripeto: quello che dici è implicito nel concetto di Hi-Fi, non ti sembra? Su questo credo siamo tutti d'accordo


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Massimo on Sun Jul 18, 2010 11:57 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Massimo wrote:Sono d'accordo che in un impianto il genere prediletto deve essere più che perfetto, ma anche ascoltare altri generi deve essere possibile con una buona dose di fedeltà.

    Ripeto: quello che dici è implicito nel concetto di Hi-Fi, non ti sembra? Su questo credo siamo tutti d'accordo


    credi... yaw

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Rudino on Sun Jul 18, 2010 12:25 pm

    Trovo che il genere più facile da riprodurre con qualsivoglia impianto sia il jazz, seguito dalla musica da camera, dalla sinfonica e, infine, dal rock.

    Generalmente il jazz è inciso bene, con pochi strumenti ben separati fra loro da un punto di vista sonico (a parte il free di Ornette Coleman o dell'ultimo Coltrane). Anche un impianto base lo può riprodurre in modo accettabile.
    La musica da camera è un po' come il jazz, ma alcuni strumenti sono più difficili da riprodurre decentemente: il pianoforte o il violino potrebbero affaticare se non ben riprodotti.
    La sinfonica, se incisa bene, può essere goduta anche su un impianto base...Ma per goderne appieno, su tutti i range di frequenze, con un'immagine credibile sia in larghezza che in profondità, ci vuole un impianto medio-alto.
    Il rock è inciso per lo più in modo medio-basso; grande compressione, suoni affastellati, marmellata globale che solo un ottimo impianto riesce a discernere in modo accettabile.


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Geronimo on Sun Jul 18, 2010 12:32 pm

    Rudino wrote:Il rock è inciso per lo più in modo medio-basso; grande compressione, suoni affastellati, marmellata globale che solo un ottimo impianto riesce a discernere in modo accettabile.

    E finalmente qualcuno (tu ) l'ha detto!!! cheers cheers cheers cheers cheers

    Un ottimo impianto e che soprattutto aggiunga distorsione il meno possibile a incisioni di per se non perfette


    PS
    ora che ricordo Pavel affermò qualcosa di molto simile su AR e subito fu preso a calci sui denti


    Last edited by Elcaset on Sun Jul 18, 2010 1:33 pm; edited 1 time in total


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Massimo on Sun Jul 18, 2010 12:50 pm

    Rudino wrote:Trovo che il genere più facile da riprodurre con qualsivoglia impianto sia il jazz, seguito dalla musica da camera, dalla sinfonica e, infine, dal rock.

    Generalmente il jazz è inciso bene, con pochi strumenti ben separati fra loro da un punto di vista sonico (a parte il free di Ornette Coleman o dell'ultimo Coltrane). Anche un impianto base lo può riprodurre in modo accettabile.
    La musica da camera è un po' come il jazz, ma alcuni strumenti sono più difficili da riprodurre decentemente: il pianoforte o il violino potrebbero affaticare se non ben riprodotti.
    La sinfonica, se incisa bene, può essere goduta anche su un impianto base...Ma per goderne appieno, su tutti i range di frequenze, con un'immagine credibile sia in larghezza che in profondità, ci vuole un impianto medio-alto.
    Il rock è inciso per lo più in modo medio-basso; grande compressione, suoni affastellati, marmellata globale che solo un ottimo impianto riesce a discernere in modo accettabile.

    Sei convinto che riprodurre un pianoforte con tutte le armoniche e sfumature dello strumento così da distinguere se è uno coda o a mezza coda sia così semplice.
    Questa differenza viene rilevata allo stesso modo sia su un impianto entry level che su un high level?
    Il violino, è altretanto complicato dato che uno Stradivari non suona come secondo violino.

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Rudino on Sun Jul 18, 2010 1:43 pm

    Massimo wrote:
    Rudino wrote:Trovo che il genere più facile da riprodurre con qualsivoglia impianto sia il jazz, seguito dalla musica da camera, dalla sinfonica e, infine, dal rock.

    Generalmente il jazz è inciso bene, con pochi strumenti ben separati fra loro da un punto di vista sonico (a parte il free di Ornette Coleman o dell'ultimo Coltrane). Anche un impianto base lo può riprodurre in modo accettabile.
    La musica da camera è un po' come il jazz, ma alcuni strumenti sono più difficili da riprodurre decentemente: il pianoforte o il violino potrebbero affaticare se non ben riprodotti.
    La sinfonica, se incisa bene, può essere goduta anche su un impianto base...Ma per goderne appieno, su tutti i range di frequenze, con un'immagine credibile sia in larghezza che in profondità, ci vuole un impianto medio-alto.
    Il rock è inciso per lo più in modo medio-basso; grande compressione, suoni affastellati, marmellata globale che solo un ottimo impianto riesce a discernere in modo accettabile.

    Sei convinto che riprodurre un pianoforte con tutte le armoniche e sfumature dello strumento così da distinguere se è uno coda o a mezza coda sia così semplice.
    Questa differenza viene rilevata allo stesso modo sia su un impianto entry level che su un high level?
    Il violino, è altretanto complicato dato che uno Stradivari non suona come secondo violino.

    Non sono affatto convinto, anche perchè non l'ho affermato. Il tuo è un elemento aggiuntivo, sul quale sono d'accordo, che va a rimarcare quanto avevo già detto parlando proprio della riproduzione di questi 2 strumenti.


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jul 18, 2010 3:39 pm

    Rudino wrote:Trovo che il genere più facile da riprodurre con qualsivoglia impianto sia il jazz, seguito dalla musica da camera, dalla sinfonica e, infine, dal rock.

    Generalmente il jazz è inciso bene, con pochi strumenti ben separati fra loro da un punto di vista sonico (a parte il free di Ornette Coleman o dell'ultimo Coltrane). Anche un impianto base lo può riprodurre in modo accettabile.
    La musica da camera è un po' come il jazz, ma alcuni strumenti sono più difficili da riprodurre decentemente: il pianoforte o il violino potrebbero affaticare se non ben riprodotti.
    La sinfonica, se incisa bene, può essere goduta anche su un impianto base...Ma per goderne appieno, su tutti i range di frequenze, con un'immagine credibile sia in larghezza che in profondità, ci vuole un impianto medio-alto.
    Il rock è inciso per lo più in modo medio-basso; grande compressione, suoni affastellati, marmellata globale che solo un ottimo impianto riesce a discernere in modo accettabile.

    Queste considerazioni secondo me partono da un equivoco: che dinamica e dettaglio siano i parametri più importanti e critici della riproduzione audio.

    Io ti posso sicuramente dire che trovare un impianto base che riproduca bene la sinfonica è cosa prossima ad un miracolo (oltreché dal punto di vista dinamico dal punto di vista armonico). E che la riproduzione veritiera (cioé talmente buona da far riconoscere al primo ascolto quale violino sta suonando o quale pianoforte) di uno strumento acustico è cosa molto più difficile della riproduzione analitica di un brano rock.

    Io starei molto attento a fare asserzioni definitive come quella da me quotata in neretto. Che hanno però il pregio di far intendere come ognuno di noi sia più sensibile ad alcuni parametri riproduttivi e meno ad altri, anche in virtù dei generi musicali che ascolta. Ma essendo la sensibilità ad alcuni parametri piuttosto che ad altri del tutto soggettiva, ecco perché qualunque affermazione tipo quella in esame non può che essere a sua volta del tutto soggettiva, e quindi non possa essere in alcun modo ritenuta assoluta.

    Un impianto con un pessimo microcontrasto ed incapace di dar corpo ai segnali di basso livello sarebbe capacissimo di riprodurre efficacemente un brano rock, tantopiù se la registrazione è molto compressa. Diciamo allora che i brani rock hanno bisogno di ottimo impatto (grande pressione sonora riproducibile) ottima estensione e ottimo dettaglio. Mentre i generi acustici/classici richiedono grande ricchezza e linearità armonica, grande microcontrasto, ma anche grande dinamica, ottimo impatto (dinamica dell'orchetsra sinfonica di fine ottocento), e ottimo dettaglio (altrimenti ai voglia a sentire in una compagine che suona all'unisono o in un concertato orchestra+coro+cantanti le singole voci). A me sembra i generi acustici alla fin fine richiedano dall'impianto molto, molto di più...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Joytoy on Sun Jul 18, 2010 3:53 pm


    IMHO:
    Con la musica Rock, il suono che viene riprodotto dalle casse deve distorcere il meno possibile senza riprodurre clipping.
    Diffusori ad alto SPL con elettroniche che ci stanno dietro, aiutano (e molto).

    E cmq Pazzoperilpianoforte ha centrato il punto.


    Joy!


    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Cricetone on Sun Jul 18, 2010 4:37 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Un impianto con un pessimo microcontrasto ed incapace di dar corpo ai segnali di basso livello sarebbe capacissimo di riprodurre efficacemente un brano rock, tantopiù se la registrazione è molto compressa.
    un impianto di tale tipo,altro non è che un mp3,visto che tagliando i microdettagli,rende il suono similare all'mp3.
    magari il rock se ne avvantaggia,perchè essendo spesso registrazioni pietose,meno roba senti,meno fatica avrai.Se l'impianto ha un suono perfettamente pulito,la fatica di ascolto sarà comunque bassa,piu è "sporco" piu questa aumenterà.Togleindo il microdettaglio,toglierai suoni che potenzialmente aumenterebbero la fatica di ascolto.Perciò poi certi dicono che l'mp3 suona bene


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Impianto per pop-rock

    Post  Geronimo on Sun Jul 18, 2010 5:48 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Un impianto con un pessimo microcontrasto ed incapace di dar corpo ai segnali di basso livello sarebbe capacissimo di riprodurre efficacemente un brano rock, tantopiù se la registrazione è molto compressa. Diciamo allora che i brani rock hanno bisogno di ottimo impatto (grande pressione sonora riproducibile) ottima estensione e ottimo dettaglio.

    Attenzione, quando mi riferivo al "pop" e al "rock" intendevo la più ampia accezione che i due termini possono assumere, non solo muri di chitarre con distorsori a palla

    Per riprodurre "Gaucho" degli Steely Dan o "Computer World" dei Kraftwerk (per citare due CD densi di piccoli segnali a basso livello) occorre un impianto che abbia, oltre le caratteristiche che hai giustamente evidenziato, anche un ottimo micro-contrasto altrimenti la riproduzione risulta moscia e poco "alive".
    Senza questa caratteristica si otterrebbe solo un suone forte ma piatto e privo di vita, per me la forma peggiore di suono che si possa ottenere tyu

    Di certo però con i CD ipercompressi il microcontrasto è inutile


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 1:51 am