Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Impianto Equilibrato ... cosa significa ?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Share
    avatar
    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10318
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 48
    Località : Italia

    Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Amuro_Rey on Thu Sep 28, 2017 3:46 pm

    Cosa significa la frase che spesso leggo quà "impianto equilibrato" ?
    Siampo poi così cisuri che un impianto per dare "emozioni" debba essere equilibrato ?
    Non si rischia poi la noia ?


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1765
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 55
    Località : pr. di Padova

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  ispanico on Thu Sep 28, 2017 4:36 pm

    Secondo me è più un fattore psicologico...pensa a quando sei nelle fiere di settore o per negozi ad ascoltare qualcosa di tuo interesse e che ti viene detto "sente come suona più equilibrato?"...poi sai non è piacevole quando hai amici per casa e qualcuno ti dice "ma non suona equilibrato"....e allora via a cercare i componenti dell'impianto equilibrati...(ma poi quali sono?)
    Personalmente non mi frega un fico se suona squilibrato l'importante che suoni come piace a me...siano diffusori, ampli o altro, però lo trovo legittimo da parte di chi vuole farsi un primo impianto, non è detto che poi riesca nell'intento.
    avatar
    angel72
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 516
    Data d'iscrizione : 2013-01-13
    Età : 45
    Località : somewhere over the rainbow

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  angel72 on Thu Sep 28, 2017 4:59 pm

    equilibrio deve esserci tra i componenti: che senso avrebbe far suonare una coppia di diffusori da centomila euro con un ampli da 175 euro, ad esempio?


    _________________
    diffusori ZU Soul Supreme - finale First Watt J2 - pre/dac AMR DP-777SE - lettore AA Maestro SE abartizzato AIR sunny -
    NAS + ROON +Sonore MicroRendu - cablaggio AirTech e Audioquest (x il digitale)
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t19844-impianto-cuffie-di-angel72
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t18466-impianto-ht-di-angel-72
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1765
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 55
    Località : pr. di Padova

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  ispanico on Thu Sep 28, 2017 5:26 pm

    angel72 wrote:equilibrio deve esserci tra i componenti: che senso avrebbe far suonare una coppia di diffusori da centomila euro con un ampli da 175 euro, ad esempio?

    Beh...ma chi è lo scemo che farebbe una simile castroneria?

    Su certi tipi di "equilibrio" credo siamo tutti d'accordo senza arrivare a questo
    avatar
    tetotatoia
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 2017-03-27

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  tetotatoia on Thu Sep 28, 2017 9:55 pm

    a parer mio equilibrato significa ..... coerenza, attenzione fin dalla fase programmatica, perché no a partire anche dai costi dalle caratteristiche progettuali e costruttive dei singoli componenti, tali da creare sinergie che possano consentire ad ogni singolo elemento di esprimersi al meglio in concerto con gli altri ...per un obiettivo comune ....come un veicolo ha un motore un freno una guidabilita' .... e per avere una buona resa ci vuole equilibrio...
    avatar
    Acutus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 152
    Data d'iscrizione : 2015-10-24

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Acutus on Fri Sep 29, 2017 2:44 pm

    Equilibrio tra le varie componenti: dinamiche, timbriche , di risoluzione del dettaglio, di coerenza...
    Per un esito piacevole proprio in quanto equilibrato. Credibile e capace di porgere le registrazioni in modo musicale evitando di analizzarle evidenziandone i difetti.
    avatar
    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 564
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 58
    Località : Roma

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  bluocram on Fri Sep 29, 2017 5:17 pm

    Ciao, secondo me il termine equilibrato non riguarda sicuramente la sproporzione di costo dei singoli componenti, bensì si riferisce all'equilibrio tonale e timbrico dell'impianto. Embarassed
    Equilibrio che dobbiamo cercare nelle esecuzioni dal vivo, nella realtà di un contesto dove suonano strumenti musicali che dovranno essere rigorosamente acustici e privi di colorazioni artificiali quali eco, reverberi, delay..etc,etc,. Non me ne voglia nessuno ma a me fa un po' sorridere chi “testa” l'impianto con incisioni di strumenti elettrici o comunque trattati in studio. C'è gente che prova impianti con dischi dei Pink Floyd,dei Dire Straits...mi domando quale termine di paragone usano. Come si fa a dire che la riproduzione di una chitarra distorta sia fedele? Fedele a cosa? Il termine di paragone sinceramente mi sfugge. Per come la vedo (anzi la sento) io, un impianto deve essere il più neutro e lineare possibile. Così da raggiungere un ottimo equilibrio, senza colorazioni o esaltazioni su l'intero spettro audio. Se è analitico, tanto meglio, non dimentichiamoci che il nostro orecchio, se ben educato, è molto analitico!. Sinceramente non vorrei possedere un impianto che mi faccia ascoltare bene anche le cattive registrazioni. Il nostro hobby viene definito alta fedeltà e il risultato della riproduzione il più fedele possibile di uno strumento o di una voce, non è soggettiva, bensì oggettiva !  A me diverte un impianto che riesca a ricreare una scena credibile, senza effetti speciali, se ci si vuol divertire con questi ultimi conviene rivolgerci all' HT o all'hifi car  Embarassed . La solita questione del myfi  o hifi. Mi scuso se sono stato prolisso, buon week end a tutti.
    Un saluto.
    Marco.
    Embarassed sunny
    avatar
    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10318
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 48
    Località : Italia

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Amuro_Rey on Fri Sep 29, 2017 8:54 pm

    Interessante quello che sta venendo fuori ... attendo però anche il parere degli storici del forum Embarassed sunny dove siete ?


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1765
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 55
    Località : pr. di Padova

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  ispanico on Fri Sep 29, 2017 10:46 pm

    ispanico wrote:Secondo me è più un fattore psicologico...pensa a quando sei nelle fiere di settore o per negozi ad ascoltare qualcosa di tuo interesse e che ti viene detto "sente come suona più equilibrato?"...poi sai non è piacevole quando hai amici per casa e qualcuno ti dice "ma non suona equilibrato"....e allora via a cercare i componenti dell'impianto equilibrati...(ma poi quali sono?)
    Personalmente non mi frega un fico se suona squilibrato l'importante che suoni come piace a me...siano diffusori, ampli o altro, però lo trovo legittimo da parte di chi vuole farsi un primo impianto, non è detto che poi riesca nell'intento.

    Mi auto quoto.
    Solo per aggiungere che naturalmente con quanto affermato se l'impianto (mi) risultasse talmente equilibrato da non darmi emozioni vuol dire che qualcosa non va, ma in linea di massima concordo sul fatto che dicasi "alta fedelta" proprio perché deve ricreare l'evento in modo più fedele possibile.
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1765
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 55
    Località : pr. di Padova

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  ispanico on Fri Sep 29, 2017 10:48 pm

    Però mi viene in mente che ci sono componenti stereo ben poco equilibrati...ad esempio
    alcuni diffusori che strillano o amplificatori per nulla naturali...scuretti direi.
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 36

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  vicarious on Fri Sep 29, 2017 11:23 pm

    bluocram wrote:Ciao, secondo me il termine equilibrato non riguarda sicuramente la sproporzione di costo dei singoli componenti, bensì si riferisce all'equilibrio tonale e timbrico dell'impianto. Embarassed
    Equilibrio che dobbiamo cercare nelle esecuzioni dal vivo, nella realtà di un contesto dove suonano strumenti musicali che dovranno essere rigorosamente acustici e privi di colorazioni artificiali quali eco, reverberi, delay..etc,etc,. Non me ne voglia nessuno ma a me fa un po' sorridere chi “testa” l'impianto con incisioni di strumenti elettrici o comunque trattati in studio. C'è gente che prova impianti con dischi dei Pink Floyd,dei Dire Straits...mi domando quale termine di paragone usano. Come si fa a dire che la riproduzione di una chitarra distorta sia fedele? Fedele a cosa? Il termine di paragone sinceramente mi sfugge. Per come la vedo (anzi la sento) io, un impianto deve essere il più neutro e lineare possibile. Così da raggiungere un ottimo equilibrio, senza colorazioni o esaltazioni su l'intero spettro audio. Se è analitico, tanto meglio, non dimentichiamoci che il nostro orecchio, se ben educato, è molto analitico!. Sinceramente non vorrei possedere un impianto che mi faccia ascoltare bene anche le cattive registrazioni. Il nostro hobby viene definito alta fedeltà e il risultato della riproduzione il più fedele possibile di uno strumento o di una voce, non è soggettiva, bensì oggettiva !  A me diverte un impianto che riesca a ricreare una scena credibile, senza effetti speciali, se ci si vuol divertire con questi ultimi conviene rivolgerci all' HT o all'hifi car  Embarassed . La solita questione del myfi  o hifi. Mi scuso se sono stato prolisso, buon week end a tutti.
    Un saluto.
    Marco.
    Embarassed sunny

    Sono d'accordo, ma secondo me ci scordiamo un aspetto fondamentale: il processo artistico di creazione del disco. Mi spiego meglio rimanendo in tema Pink Floyd, se Animals è stato concepito per suonare così, deve suonare così e per me questo non si discute. Ovviamente è utopia, ma se si conosce bene l'artista (inteviste, live, libri...) qualche dettaglio in più si può scoprire e a questo punto posso anche avere un termine di paragone per definire una chitarra distorta fedele.
    avatar
    angel72
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 516
    Data d'iscrizione : 2013-01-13
    Età : 45
    Località : somewhere over the rainbow

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  angel72 on Sat Sep 30, 2017 12:10 pm

    ispanico wrote:

    Beh...ma chi è lo scemo che farebbe una simile castroneria?

    Su certi tipi di "equilibrio" credo siamo tutti d'accordo senza arrivare a questo
    naturalmente mi sono espresso per iperboli, ma il senso rimane .
    un altro modo per interpretare l'equilibrio di un impianto: assecondare le caratteristiche degli oggetti che si vuole coinvolgere, riuscire ad esaltare le impostazioni di ogni elettronica, cercare di non mortificare le peculiarità dei componenti ma anzi usare le stesse come principale criterio di scelta e di abbinamento. Questa definizione di "equilibrato" tra l'altro esclude del tutto gli aspetti negativi paventati all'inizio: (cito)
    "Siamo poi così sicuri che un impianto per dare "emozioni" debba essere equilibrato ?"
    si! o meglio, un impianto equilibrato sa esprimere tutte le proprie potenzialità, se poi non ce n'è...non ce n'è!
    "Non si rischia poi la noia ?"
    no, quello è l'impianto "attufato", ma è un'altra storia!


    Last edited by angel72 on Sat Sep 30, 2017 12:12 pm; edited 1 time in total (Reason for editing : errore di omissione)


    _________________
    diffusori ZU Soul Supreme - finale First Watt J2 - pre/dac AMR DP-777SE - lettore AA Maestro SE abartizzato AIR sunny -
    NAS + ROON +Sonore MicroRendu - cablaggio AirTech e Audioquest (x il digitale)
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t19844-impianto-cuffie-di-angel72
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t18466-impianto-ht-di-angel-72
    avatar
    Acutus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 152
    Data d'iscrizione : 2015-10-24

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Acutus on Sat Sep 30, 2017 8:44 pm

    Il punto è questo:
    ciò che per alcuni è morbido e musicale per altri è attufato o moscio.
    Allo stesso modo l'impianto preciso e rivelatore per alcuni è per altri strillante e faticoso all'ascolto.
    I gusti e anche le orecchie differiscono non di poco!
    Comunque a tutto c'è un limite, l'equilibrio tutto sommato se ci si impegna ad ascoltare bene e se si è onesti, si riconosce eccome.
    È una base da cui partire per poi avvicinarsi ai propri gusti.
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8663
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Terrazza Mascagni

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Luca58 on Sat Sep 30, 2017 9:00 pm

    Secondo me impianto "equilibrato" non vuol dire impianto "che suona come il live", cioe' perfetto; non vuol nemmeno dire che abbia una caratteristica o l'altra nei vari parametri.

    Secondo me la definizione e' abbastanza commerciale e riguarda le scelte da fare al momento dell'acquisto. Sara' equilibrato qualunque impianto di qualunque livello che abbia una catena con sinergia elettrica tra i componenti in modo da far rendere bene i diffusori scelti.

    Sara' quindi equilibrato un impianto da 2000 € che faccia cantare a dovere dei minidiffusori, cosi'  come sara' equilibrato un mega impianto costosissimo SE i diffusori si esprimono al meglio.



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 895
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 56
    Località : Milano

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  apeschi on Sat Sep 30, 2017 10:47 pm

    Luca58 wrote:Secondo me impianto "equilibrato" non vuol dire impianto "che suona come il live", cioe' perfetto;


    Un mio modesto parere. Cosa si intende per live ?  

    Mi spiego meglio con degli esempi.

    Se vado ad un concerto di musica classica, jazz, orchestra da camera, con strumenti 'al naturale', cioe' non amplificati e' una cosa, se vado ad un concerto Rock, Pop, di musica comunque in qualche modo amplificata e' un altro discorso.

    Sono andato ad ascoltare concerti allo stadio di Torino, tantissime volte al Forum a Milano (ho ascoltato al Forum Paul Mc Carney e Linda, Phil Collins, Peter Gabriel, Pino Daniele, Gianna Nannini, Fiorella Mannoia, James Blunt, Robbie Williams, Stevie Wonder, Elton John, e mi scordo molti altri), sono stato a San Siro, sono stato all'Arena di Verona (sia ad ascoltare numerose opere liriche, quindi non amplificate, sia ad ascltare i Pink Floyd). Sono stato agli Arcimboldi sempre a Milano.

    Che dire? Nella maggior parte dei casi l'acustica era veramente pessima. Riverbero esagerato, bassi inesistenti, medio alti esagerati, driver a tromba che pompavano ma che erano ai limiti della mia sopportazione fisica. Dinamica complessiva molto scarsa (eccessivamente alto in modo  esagerato).
    Immagine stereo inesistente. Scena inesistente.
    NB: Mi sto riferendo ai concerti Rock Pop dove l'amplificazione la fa da padrona, non di concerti tipo opera all'Arena o alla Scala di Milano.

    Sara' che io non amo molto i locali chiusi per i concerti amplificati e quindi per me, (parere mio personale) il Forum di Milano ha un'acustica pessima per cui non deve essere semplice per i tecnici del suono amplificarlo ma quando ascolto anche un disco dal vivo (registrato probabilmente direttamente dal mixer e poi mixato in studio), mi pare di sentire decisamente meglio.

    Questo per dire che per la mia esperienza, il suono live, di concerti Rock, Pop, o comunque amplificati, e' tutto fuorche' bilanciato ed equilibrato.

    E' sparatissimo.

    Sto parlando da un punto di vista puramente di mie sensazioni acustiche, ovviamente, che sicuramente sono molto diverse dalle sensazioni di altri, e non sto parlando del piacere di andare ad un concerto, partecipare ad un evento musicale collettivo, avere la possibilita' di vedere gli artisti dal vivo che comunque sono il motivo principale per cui uno va ad un concerto.

    Cioe' vado ai concerti per vedere l'evento in se', perche' mi piace essere anch'io fisicamente presente, ma poi (parlando da un punto di vista puramente ed esclusivamente acustico, in molti casi ho sofferto perche' l'acustica purtroppo, a pare rari casi, mi e' sembrava veramente pessima).

    Per quanto rigarda l'argomento del tema, per me equilibrato significa tra le altre cose neutro. Il piu' fedele possibile al suono dello strumento ascoltato dal vivo (cosa difficilissma da raggiungere in ambiente domestico, per non dire non raggiungibile).
    Equilibrato significa anche composto con componenti che lavorino bene in sinergia tra di loro (quindi interfacciati bene e di livello comparabile), che abbia un suono fedele (per quanto possibile) anche con i diversi tipi di musica.
    (Per quanto mi riguarda, non necessariamente deve avere un sound live del tipo che ho descritto prima, per me deve essere dinamico, gli strumenti devono sentirsi, non deve essere 'sparato' sui medio alti, o esagerato sui bassi).

    Siccome ogni tipologia di impianto non puo' essere perfetta, c'e' chi ha dei medi migliori, chi scende meglio in basso, chi ha piu' dinamica, chi e' analitico sugli acuti (ma poi pecca magari sui bassi o sui medi), c'e' chi ha un'ottima riproduzione delle voci femminili ma poi non ha estensione verso il basso....

    Consideriamo ad esempio delle Klipsch (parlo delle Klipsh classiche di vent'anni fa). A me piaceva molto il suono dei trasduttori a tromba per certi aspetti, ma le trovavo carenti su altri aspetti (naturalezza di alcuni strumenti) ma come dinamica mi piacevano tantissimo.
    Consideriamo dei bookshelf inglesi (le classiche Rogers ad esempio). Se amplificate bene sono impareggiabili, ma non scendono (per motivi dovuti alle dimensioni) eccessivamente in basso (non che non abbiano bassi, ma per dimensioni fisiche dei woofers piu' di tanto non posso scendere). E vogliamo considerare il medio e il medio lato delle elettrostatiche? Ma non scendono in basso (se non associate a configurazioni con woofer di dimensioni adeguate e pilotati correttamente).

    Quindi, ciascun componente e' magari eccellente per certi aspetti, ma per motivi fisici ha limiti in altri.

    Per me equlibrato vuol dire che fa mediamente bene tutto quanto (Non che sia un impianto perfetto, ma che mediamente fa benino tutto).
    Puo' accontentare oppure puo' non accontentare chi ascolta.
    Equlibrato economico sara' forse mediocre (fa in qualche modo un po' tutto), equlibrato top di gamma (studiato nei dettagli), fara' meglio un po' di tutto.

    Se uno predilige la dinamica anche eventualmente a scapito (se necessario) della ricostruzione scenica trovera' impianti meno equilibrati (forse) ma piu' adatti alle proprie esigenze, cosi' chi preferira' la correttezza timbrica magari preferira' diffusori meno dinamici e con meno estensione verso il basso ma piu' corretti timbricamente... e forse con una scena piu' precisa e cosi' via.

    Forse da un lato essere equlibrati e' un vantaggio, dall'altro potrebbe essere un difetto o un limite.

    Se compro una City Bike, compro una bicicletta 'equilbrata' che mi consente di girare in citta', su strada velocemente, e fare qualche leggero sterrato. Se compro una MTB, su strada sara' meno comoda e meno veloce, ma fara' meglio il fuoristrada, se compro una Bici da corsa, in citta' sara' scomoda, su strada sara' il massimo, fuori strada non potra' andarci (o lo fara' malissimo).

    Forse sto confondendo impianto equilibrato con impianto versatile... Dipende, secondo me, dai punti di vista.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 22;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Roksan Kandy K2 BT; Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP; Xsabre
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D
    Pre Phono Pro-ject Box S
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3829
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 54

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  colombo riccardo on Sun Oct 01, 2017 12:29 am

    impianto equilibrato ? ma che brutta parola

    ciao
    Riki
    avatar
    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8874
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 57
    Località : prov.Cremona

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Giordy60 on Sun Oct 01, 2017 12:39 pm

    per impianto equilibrato si intende realizzato con una serie di componenti della stessa qualità ........avere un pezzo da 90 in un sistema di medie prestazioni non serve a nulla, lo stesso dicasi per un sistema al top e inserirci un componente di bassa qualità.
    mia opinione ovvio


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Server (s.o.WS2016) HQPlayer in ramdisk + Muso =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete => NAA (s.o.WS2016) NAD in ramdisk =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810

    avatar
    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10318
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 48
    Località : Italia

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Amuro_Rey on Mon Oct 02, 2017 8:26 pm

    ispanico wrote:

    Mi auto quoto.
    Solo per aggiungere che naturalmente con quanto affermato se l'impianto (mi) risultasse talmente equilibrato da non darmi emozioni vuol dire che qualcosa non va, ma in linea di massima concordo sul fatto che dicasi "alta fedelta" proprio perché deve ricreare l'evento in modo più fedele possibile.

    per me l'impianto equilibrato è quello che, pur riuscendo ad emozionarti, riesce a "sparire" nella riproduzione, la cosa è secondo me un'utopia però


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1765
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 55
    Località : pr. di Padova

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  ispanico on Tue Oct 03, 2017 12:55 pm

    Siamo troppo esigenti...o troppo rompic.....i. affraid
    avatar
    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3668
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  Il delfino di Air on Tue Oct 03, 2017 6:59 pm

    tetotatoia wrote:a parer mio equilibrato significa ..... coerenza, attenzione fin dalla fase programmatica, perché no a partire anche dai costi  dalle caratteristiche progettuali e costruttive dei singoli componenti, tali da creare sinergie che possano consentire ad ogni singolo elemento di esprimersi al meglio  in concerto con gli altri ...per un obiettivo comune   ....come un veicolo ha un motore un freno una  guidabilita' .... e per avere una buona resa ci vuole equilibrio...  

    quoto ogni singola lettera di questo post


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago
    avatar
    tetotatoia
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 2017-03-27

    Re: Impianto Equilibrato ... cosa significa ?

    Post  tetotatoia on Tue Oct 03, 2017 7:39 pm

    Il delfino di Air wrote:

    quoto ogni singola lettera di questo post



    obrigado

      Current date/time is Sun Oct 22, 2017 3:12 am