Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
qobuz in italia - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    qobuz in italia

    Share

    carlotp
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2017-11-25

    Re: qobuz in italia

    Post  carlotp on Fri Jan 19, 2018 10:45 am

    iniquum wrote:sì avevo capito, ma ho pensato di fare un’ulteriore indagine su tidal come confronto

    Ah ok, ma mi sembra di capire che a te la ricerca su Qobuz porta a risultati diversi da quelli che ottengo io. Comunque riguardo la discrepanza nei risultati di ricerca ho scritto al servizio clienti, vediamo cosa dicono...
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 988
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: qobuz in italia

    Post  JacksonPollock on Fri Jan 19, 2018 10:54 am

    Direttamente dalla voce di Auralic...



    Mi sembra chiaro che per loro l'MQA non è interessante...
    Solo guerra tra produttori di elettroniche?
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15650
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: qobuz in italia

    Post  carloc on Fri Jan 19, 2018 12:27 pm

    se non immetti delle novità sul mercato come fai a vendere dei nuovi DAC?


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    iniquum
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2015-02-27

    Re: qobuz in italia

    Post  iniquum on Fri Jan 19, 2018 1:23 pm

    carlotp wrote:
    Ah ok, ma mi sembra di capire che a te la ricerca su Qobuz porta a risultati diversi da quelli che ottengo io. Comunque riguardo la discrepanza nei risultati di ricerca ho scritto al servizio clienti, vediamo cosa dicono...


    qobuz, come dicevo, spesso non rileva gli interpreti. quello in esecuzione con ashkenazy ha come interprete ‘the piano concerto’; in quello con brendel risulta che si è suonato da solo tutti e tre i pianoforti; quello con perahia e lupu gli interpreti li ha completamente omessi.


    _________________
    http://poesiefacili.blogspot.it

    musica liquida= jriver, tidal;  dac & amp= chord hugo;  cuffie= audeze lcd-x, sennheiser hd598
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 988
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: qobuz in italia

    Post  JacksonPollock on Fri Jan 19, 2018 1:52 pm

    carloc wrote:se non immetti delle novità sul mercato come fai a vendere dei nuovi DAC?

    Giusto, ma paradossalmente quello che parla sopra è il CEO di un produttore di DAC (Auralic) che potrebbe dire "Lo stiamo facendo per la nuova versione".
    E invece dice "L'MQA non è una priorità perché si tratta di un MP3 in alta risoluzione e perde gamma, quindi per i nostri prodotti non ci interessa".

    https://www.audiostream.com/content/qa-xuanqian-wang-auralic

    Parlando dei nuovi modelli

    ...One of the more interesting moments in the very well done Auralic Press presentation was when Auralic's President and CEO, Xuanqian Wang (see interview), explained how they were not going to be adding MQA (anytime soon) and in its stead have developed their own MQA-ish (my words) filter.
    Read more at https://www.audiostream.com/content/auralic-g2-series#rLJBwtizdpJFfF8s.99

    È una posizione piuttosto netta...
    C'è una chiara battaglia commerciale in atto.


    Last edited by JacksonPollock on Fri Jan 19, 2018 1:56 pm; edited 1 time in total
    avatar
    carlotp
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2017-11-25
    Località : Roma

    Re: qobuz in italia

    Post  carlotp on Fri Jan 19, 2018 1:56 pm

    iniquum wrote:
    qobuz, come dicevo, spesso non rileva gli interpreti. quello in esecuzione con ashkenazy ha come interprete ‘the piano concerto’; in quello con brendel risulta che si è suonato da solo tutti e tre i pianoforti; quello con perahia e lupu gli interpreti li ha completamente omessi.
    Io i risultati della ricerca da app android li vedo così:


    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: qobuz in italia

    Post  RockOnlyRare on Fri Jan 19, 2018 2:18 pm

    Qobuz secondo me fa un ottimo servizio ed ha un ottimo catalogo, non solo classica, ottima ma anche blues jazz rock. Non so però i costi, mi pare che si acquisti album per album a meno che ci siano forme di abbonamenti mensili per tot album o brani al mese.
    Molti album sono gli stessi che si trovano su HDTracks (ancora non disponibile qui se non erro).

    Credo però che costi assai di più di Tidal, anche se nel secondo caso non "possiedi" fisicamente l'album.

    Chiaro che dal pto di vista qualitativo bisognerebbe confrontare due album che sono presenti con entrambi i servizi.

    Positivo che qualcosa si muova pure da noi, nella speranza che altri servizi - siti che vendono o propongono musica non continuino solo con gli mp3 ma passino almeno al FLAC se non alla hi-res (es EMusic, Cd Baby, la stessa Amazon sia come vendita che cloud sugli album acquistati con prime etc etc).

    Ad esempio Bandcamp è da un po' che propone anche il flac ed il download immediato dei files in flac se acquisti il cd o vinile fisico.

    Ricordo che molti di questi siti come appunto Bandcamp, Cd Baby, Emusic , etc etc spesso vendono in formato liquido album artisti emergenti, spesso autoprodotti, alcuni splendidi, che non sono praticamente reperibili cd o vinile o perchè fuori catalogo o perchè proprio l'artista li vende solo via web. E la mancanza del FLAC è gravissima in questi casi.



    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: qobuz in italia

    Post  RockOnlyRare on Fri Jan 19, 2018 2:24 pm

    JacksonPollock wrote:

    Giusto, ma paradossalmente quello che parla sopra è il CEO di un produttore di DAC (Auralic) che potrebbe dire "Lo stiamo facendo per la nuova versione".
    E invece dice "L'MQA non è una priorità perché si tratta di un MP3 in alta risoluzione e perde gamma, quindi per i nostri prodotti non ci interessa".

    https://www.audiostream.com/content/qa-xuanqian-wang-auralic

    Parlando dei nuovi modelli



    È una posizione piuttosto netta...
    C'è una chiara battaglia commerciale in atto.

    La battaglia sui formati è nota a tutti, mi domando solamente il senso di introdurre nel 2018 un nuovo formato MQA lossy quando il FLAC è ormai universalmente riconosciuto o quasi come riferimento sia per il formato CD che per quello hi-res ?
    Potrei capire se oggi o domani il DSD finisse per soppiantare il FLAC hi-res (anche se qui subentrano precise scelte commerciarli di registrazione del formato dei masters digitali che sono loro in primi che vedono essere il DSD altrimenti è la solita conversione o update che dir di voglia), ma un formato intermedio tra FLAC e mp3 a che c... serve ? Su questo do ragione all'azienda.



    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: qobuz in italia

    Post  RockOnlyRare on Fri Jan 19, 2018 2:27 pm

    JacksonPollock wrote:Direttamente dalla voce di Auralic...



    Mi sembra chiaro che per loro l'MQA non è interessante...
    Solo guerra tra produttori di elettroniche?

    Le aziende che fanno prodotti audiofili per me in questo caso hanno ragione da vendere nel non voler supportare un formato lossy.
    Da un lato si cerca la qualità e dall'altro sui usano sorgenti compresse ???


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    iniquum
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2015-02-27

    Re: qobuz in italia

    Post  iniquum on Fri Jan 19, 2018 2:43 pm

    @carlotp interessante!
    a questo punto, almeno per gli utenti android, resta solo da colmare il gap sulla quantità di album: dai miei raffronti a gennaio 2018 hanno meno offerta (intendo su roba di qualità, non tristi cloni).


    _________________
    http://poesiefacili.blogspot.it

    musica liquida= jriver, tidal;  dac & amp= chord hugo;  cuffie= audeze lcd-x, sennheiser hd598
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: qobuz in italia

    Post  RockOnlyRare on Fri Jan 19, 2018 2:48 pm

    Ho letto però che l'abbonamento annuale a Qobuz alla max qualità sarà di circa 350 Euro !!!!! E che se vuoi scaricare l'album in locale dovrai pagare un prezzo (contenuto) in più !!!!

    Mi sembrano prezzi eccessivi per la gran parte degli utenti.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    iniquum
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2015-02-27

    Re: qobuz in italia

    Post  iniquum on Fri Jan 19, 2018 3:11 pm

    @carlotp ho fatto un’altra prova di qobuz con l’ipad. nella ricerca per album mi dà i tuoi stessi risultati, mentre in quella per titoli omette gli interpreti.


    _________________
    http://poesiefacili.blogspot.it

    musica liquida= jriver, tidal;  dac & amp= chord hugo;  cuffie= audeze lcd-x, sennheiser hd598
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25257
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: qobuz in italia

    Post  pluto on Fri Jan 19, 2018 3:18 pm

    Ma nessuno riesce a vedere oltre, e cioè che l'MQA è il 1° tentativo e anche ben riuscito di fornire HR in streaming agli utenti?

    Siamo ancora ai punti che il parere negativo di un produttore interessato e che non ha voglia di pagare le royalties ai detentori dei brevetti, diventa giurisprudenza x gli altri?

    Si continua a pensare che l'idea sia di vendere DAC che supportano l'MQA. Sbagliato

    Mi sto sgolando a dire e ripetere che alcuni players supportano benissimo i files MQA.

    Prima di pareri tranchant, specie da parte di chi una prova non l'ha ancora fatta, c'è qualcuno che ha provato ad ascoltare con un buon e normalissimo DAC che arriva fino a a 192 qualche files MQA letto da un buon player? E poi magari lo ha confrontato con lo stesso in 16/44 sempre fornito da Tidal?

    Ma di che parliamo scusate?

    Anni fa c'erano i Cd decodificati HDCD (del Prof Johnson, quello della Reference Recording e capo progettista Spectral). Ma qualcuno ha mai ascoltato un CD di questi (quelli di Mark Knopfler x es) letti da un lettore di alto livello (Mark Levinson, Spectral etc)

    Anche li erano tutti contro (Sony e Philips in primis, mica quelle fave di Auralic) eppure il sistema surclassa tutti gli altri. E' geniale. E' a livello SACD solo che qua si usa un CD normale letto da un Cd player normal con un chip extra interno.  Unica nota stonata: bisognava pagare l'obolo al Prof Johnson....  alla faccia dei consumatori è andata come è andata. Non se ne è fatto nulla
    avatar
    carlotp
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2017-11-25
    Località : Roma

    Re: qobuz in italia

    Post  carlotp on Fri Jan 19, 2018 3:59 pm

    @iniquum Secondo me Qobuz ha ancora un po' di problemi con il software sulle diverse piattaforme. Se faccio la ricerca dal plug-in di Daphile vengono ancora risultati diversi...
    Ti chiedo una cortesia, visto che tu hai Apple: potresti vedere se su Qobuz riesci a trovare questo album?

    Io non riesco né da android né da windows ma un utente di un altro forum, cercando con Ipad l'ha trovato e mi ha mandato lo screenshot!

    Comunque su Qobuz, nella pagina abbonamenti in fondo c'è questa nota:
    Il catalogo Sublime+ contiene più del 90% rispetto al catalogo HD di Qobuz. Altre etichette saranno prossimamente aggiunte.
    avatar
    iniquum
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2015-02-27

    Re: qobuz in italia

    Post  iniquum on Fri Jan 19, 2018 4:24 pm

    https://www.discogs.com/Fritz-Reiner-Chicago-Symphony-Orchestra-The-Complete-RCA-Album-Collection/release/6018385

    come si vede dal link sono 63 cd, ognuno con una diversa copertina.
    ho cercato in dieci modi diversi ma non l’ho trovato.

    mentre c’è al completo su tidal



    _________________
    http://poesiefacili.blogspot.it

    musica liquida= jriver, tidal;  dac & amp= chord hugo;  cuffie= audeze lcd-x, sennheiser hd598
    avatar
    carlotp
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2017-11-25
    Località : Roma

    Re: qobuz in italia

    Post  carlotp on Fri Jan 19, 2018 4:48 pm

    iniquum wrote:
    ho cercato in dieci modi diversi ma non l’ho trovato.
    mentre c’è al completo su tidal

    Infatti io sono impazzito, ma guarda qui:
    avatar
    iniquum
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2015-02-27

    Re: qobuz in italia

    Post  iniquum on Fri Jan 19, 2018 4:51 pm

    non so immaginare come ci sia riuscito, ma almeno la vicenda è a lieto fine


    _________________
    http://poesiefacili.blogspot.it

    musica liquida= jriver, tidal;  dac & amp= chord hugo;  cuffie= audeze lcd-x, sennheiser hd598
    avatar
    carlotp
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2017-11-25
    Località : Roma

    Re: qobuz in italia

    Post  carlotp on Fri Jan 19, 2018 5:06 pm

    iniquum wrote:non so immaginare come ci sia riuscito, ma almeno la vicenda è a lieto fine
    Sì per lui
    Comunque l'ha trovato cercando semplicemente Fritz Reiner ed è uscito al quarto o quinto posto...
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6850
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: qobuz in italia

    Post  RockOnlyRare on Fri Jan 19, 2018 5:43 pm

    pluto wrote:Ma nessuno riesce a vedere oltre, e cioè che l'MQA è il 1° tentativo e anche ben riuscito di fornire HR in streaming agli utenti?

    Siamo ancora ai punti che il parere negativo di un produttore interessato e che non ha voglia di pagare le royalties ai detentori dei brevetti, diventa giurisprudenza x gli altri?

    Si continua a pensare che l'idea sia di vendere DAC che supportano l'MQA. Sbagliato

    Mi sto sgolando a dire e ripetere che alcuni players supportano benissimo i files MQA.

    Prima di pareri tranchant, specie da parte di chi una prova non l'ha ancora fatta, c'è qualcuno che ha provato ad ascoltare con un buon e normalissimo DAC che arriva fino a a 192 qualche files MQA letto da un buon player? E poi magari lo ha confrontato con lo stesso in 16/44 sempre fornito da Tidal?

    Ma di che parliamo scusate?

    Anni fa c'erano i Cd decodificati HDCD (del Prof Johnson, quello della Reference Recording e capo progettista Spectral). Ma qualcuno ha mai ascoltato un CD di questi (quelli di Mark Knopfler x es) letti da un lettore di alto livello (Mark Levinson, Spectral etc)

    Anche li erano tutti contro (Sony e Philips in primis, mica quelle fave di Auralic) eppure il sistema surclassa tutti gli altri. E' geniale. E' a livello SACD solo che qua si usa un CD normale letto da un Cd player normal con un chip extra interno.  Unica nota stonata: bisognava pagare l'obolo al Prof Johnson....  alla faccia dei consumatori è andata come è andata. Non se ne è fatto nulla

    Mi sono informato un po' di più sul formato MQA. In effetti per lo streaming sembra un metodo intelligente per risolvere i problemi delle dimensioni dei files. Sono assai più scettico sul paragone con i files hi-res tradizionali.

    Volenti o nolenti è comunque un formato che taglia parte del segnale, geniale quanto vuoi ma pur sempre lossy (per quanto sostengano il contrario ... ma il fatto di eliminare frequenze e ridurre il bitrate non si può essere considerato senza perdite - al massimo come perdite trascurabili o non udibili).

    Per quanto riguarda i famosi HDCD, il guaio è che ben pochi lettori supportavano quel formato, che sono convinto fosse valido oltretutto con l'evidente vantaggio di costo = al CD.
    IL SACD costa caro, anche per la richiesta di una meccanica compatibile di livello alto per usufruire dei vantaggi del SACD.






    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    iniquum
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2015-02-27

    Re: qobuz in italia

    Post  iniquum on Fri Jan 19, 2018 6:19 pm

    carlotp wrote:
    Comunque l'ha trovato cercando semplicemente Fritz Reiner ed è uscito al quarto o quinto posto...
    confermo: qui nada de nada


    _________________
    http://poesiefacili.blogspot.it

    musica liquida= jriver, tidal;  dac & amp= chord hugo;  cuffie= audeze lcd-x, sennheiser hd598
    avatar
    steve966
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 91
    Data d'iscrizione : 2016-02-15
    Età : 52
    Località : Como

    Re: qobuz in italia

    Post  steve966 on Fri Jan 19, 2018 6:52 pm

    pluto wrote:Ma nessuno riesce a vedere oltre, e cioè che l'MQA è il 1° tentativo e anche ben riuscito di fornire HR in streaming agli utenti?

    Siamo ancora ai punti che il parere negativo di un produttore interessato e che non ha voglia di pagare le royalties ai detentori dei brevetti, diventa giurisprudenza x gli altri?

    Si continua a pensare che l'idea sia di vendere DAC che supportano l'MQA. Sbagliato

    Mi sto sgolando a dire e ripetere che alcuni players supportano benissimo i files MQA.

    Prima di pareri tranchant, specie da parte di chi una prova non l'ha ancora fatta, c'è qualcuno che ha provato ad ascoltare con un buon e normalissimo DAC che arriva fino a a 192 qualche files MQA letto da un buon player? E poi magari lo ha confrontato con lo stesso in 16/44 sempre fornito da Tidal?

    Ma di che parliamo scusate?

    Anni fa c'erano i Cd decodificati HDCD (del Prof Johnson, quello della Reference Recording e capo progettista Spectral). Ma qualcuno ha mai ascoltato un CD di questi (quelli di Mark Knopfler x es) letti da un lettore di alto livello (Mark Levinson, Spectral etc)

    Anche li erano tutti contro (Sony e Philips in primis, mica quelle fave di Auralic) eppure il sistema surclassa tutti gli altri. E' geniale. E' a livello SACD solo che qua si usa un CD normale letto da un Cd player normal con un chip extra interno.  Unica nota stonata: bisognava pagare l'obolo al Prof Johnson....  alla faccia dei consumatori è andata come è andata. Non se ne è fatto nulla



    anche solo attraverso pc e loro player i file ben registrati suonano veramente bene sia 16/44 che 24/88 - 96


    _________________
    -Tidal Hi Fi

    -Metrum Menuet level 2 (Transient dac two 24 bit upgrade) - Wireworld Electra 7 power cable

    -Violectric V281 volume 128 step relay attenuator -Wireworld Eclipse 7  XLR  cable

    -Pioneer SE Master1 - FAW Noir HPC MKII balanced cable
    avatar
    funski
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2017-02-26
    Località : Lodi

    Re: qobuz in italia

    Post  funski on Fri Jan 19, 2018 8:49 pm

    JacksonPollock wrote:

    Io l'ho preso con uno sconto a 399$ mi pare...
    La testa mi dice 399$ o forse erano 400 euro... Sai che non mi ricordo...

    400 euro è il prezzo pieno. So che roon fa uno sconto del 10% se si acquistano 3 licenze.
    Se qualcuno è interessato mi contatti
    avatar
    funski
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2017-02-26
    Località : Lodi

    Re: qobuz in italia

    Post  funski on Fri Jan 19, 2018 8:52 pm

    Scusate mi sono accorto solo ora di essere OT.
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4226
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: qobuz in italia

    Post  colombo riccardo on Fri Jan 19, 2018 10:22 pm

    Giordy60 wrote:

    leggi tenente ......( ma anche gli altri )

    leggi Giordy

    Ho tolto ogni indugio e ieri sera ho fatto l'abbonamento annuale a Qobuz Sublime+
    E' una vera goduria: lo streaming fino a 192/24 è perfetto e la qualità è davvero molto elevata. Adesso sfrutto al meglio il mio sistema basato su Auralic Aries e dac del Luxman D-08u, il tutto pilotato da Lightning DS che è compatibile sia con Tidal che con Qobuz.
    Continuerò a tenere anche Tidal HiFi poiché su alcuni generi la libreria è più ricca di quella di Qobuz, mentre rinuncerò a Roon che non è compatibile con Qobuz e comunque non mi fa perdere niente in termini di qualità d'ascolto.
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4226
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: qobuz in italia

    Post  colombo riccardo on Sat Jan 20, 2018 12:59 pm

    pluto wrote:Ma nessuno riesce a vedere oltre, e cioè che l'MQA è il 1° tentativo e anche ben riuscito di fornire HR in streaming agli utenti?

    Siamo ancora ai punti che il parere negativo di un produttore interessato e che non ha voglia di pagare le royalties ai detentori dei brevetti, diventa giurisprudenza x gli altri?

    Si continua a pensare che l'idea sia di vendere DAC che supportano l'MQA. Sbagliato

    Mi sto sgolando a dire e ripetere che alcuni players supportano benissimo i files MQA.

    Prima di pareri tranchant, specie da parte di chi una prova non l'ha ancora fatta, c'è qualcuno che ha provato ad ascoltare con un buon e normalissimo DAC che arriva fino a a 192 qualche files MQA letto da un buon player? E poi magari lo ha confrontato con lo stesso in 16/44 sempre fornito da Tidal?

    Ma di che parliamo scusate?

    Anni fa c'erano i Cd decodificati HDCD (del Prof Johnson, quello della Reference Recording e capo progettista Spectral). Ma qualcuno ha mai ascoltato un CD di questi (quelli di Mark Knopfler x es) letti da un lettore di alto livello (Mark Levinson, Spectral etc)

    Anche li erano tutti contro (Sony e Philips in primis, mica quelle fave di Auralic) eppure il sistema surclassa tutti gli altri. E' geniale. E' a livello SACD solo che qua si usa un CD normale letto da un Cd player normal con un chip extra interno.  Unica nota stonata: bisognava pagare l'obolo al Prof Johnson....  alla faccia dei consumatori è andata come è andata. Non se ne è fatto nulla

    MQA è per l'audiofilo di base

    il sublime+ è per l'audiofilo evoluto, più esigente

    dai sgancia i danè che registriamo tutto   santa cheers

    ciao
    Riki
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25257
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: qobuz in italia

    Post  pluto on Sat Jan 20, 2018 1:14 pm

    Riki

    Ma mi vuoi dire che questi di Qobuz sono riusciti a ri-impacchettare fino a 24/192?

      Current date/time is Thu Oct 18, 2018 1:14 am