Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
HARBETH MONITOR 30 - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    HARBETH MONITOR 30

    Share

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  ema49 on Fri Jun 18, 2010 12:10 am

    matley wrote:vabbèhhh...

    prova ema...prova... Rolling Eyes



    miiiiiiiii, vero è...appena le compro, mi procurerò subito quelle mezzepalle..

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  matley on Fri Jun 18, 2010 12:12 am

    mi raccomando...
    col laser le devi tagliare....



    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  ema49 on Fri Jun 18, 2010 12:19 am

    matley wrote:mi raccomando...
    col laser le devi tagliare....


    Domani ti chiederò notizie su queste emiballe.. Buona Sleep

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  Amuro_Rey on Thu Aug 18, 2011 8:22 pm

    E delle Compact 7ES-3 che mi dite ?
    A me esteticamente piacciono un casino non lo nego ma non le ho mai ascoltate Embarassed





    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Ospite
    Guest

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  Ospite on Mon Aug 22, 2011 4:43 pm

    ema49 wrote:Ma vorrei pareri negativi. Altrimenti sono costretto a ricomprarle. Qualche difetto da me non rilevato dovranno pur averlo...

    Io le ho avute e ascoltate per un pochino.
    Secondo me qualche difetto c'è!
    Come molti altri hanno detto, sono durette da pilotare e io aggiungo anche ostiche nell'abbinamento. Mi sono trovato molto meglio con un buon valvolare che con uno stato solido potente ma poco adatto. Hanno una forte dipendenza dai piedistalli che a mio parere devono essere pesantissimi e rigidi per evitare una focalizzazione ballerina oltre al basso poco controllato.
    Tutto dipende sempre dalla spesa che uno è disposto a fare.... Rolling Eyes Rolling Eyes

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  Amuro_Rey on Tue Aug 23, 2011 10:35 am

    Grazie !


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12005
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  carloc on Tue Aug 23, 2011 11:10 am

    ema49 wrote:
    matley wrote:mi raccomando...
    col laser le devi tagliare....


    Domani ti chiederò notizie su queste emiballe.. Buona Sleep



    Ora capisco perché al golf club si lamentano di continui furti di palle......


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    carlo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 58
    Data d'iscrizione : 2009-10-18
    Località : Brescia

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  carlo on Sat Mar 24, 2012 7:03 pm

    Ospite wrote:

    Le possiede anche Carlo che le amplifica con pre PAss XP-20 e finali mono XA-100, come sorgente usa un Emm LAbs CDASE. cavi segnale e potenza Kimber, alimentazione XLO reference.

    Inesatto, ma profetico. Al tempo del messaggio avevo sì delle Harbeth, ma delle SHL5. Poi, incidentalmente, ho rimesso a suonare le mie Spendor LS3/5a e ho scoperto che si interfacciavano meglio con la mia stanza... più aria, suoni più liberi. Bassi limitati, ma complessivamente un pizzico di fascino in più. E allora ho fatto (3+1)/2=2 e ho scommesso su quella che mi sembrva la via di mezzo fra le due, appunto le Monitor 30, che sto ascoltando da una settimana...

    E' un diffusore monitor, quindi preciso e tendenzialmente rivelatorio, più misurato in basso delle SHL5, molto trasparente e musicale. Non credo che sia il monitor più spietato che esista, dato che anche registrazioni non superlative si lasciano ascoltare, e che privilegi l'ascolto all'analisi.
    E difatti è evidente l'impostazione sonora dei progetti Harbeth, che puntano ad una naturale coesistenza fra le varie famiglie di suoni, fra i differenti timbri e i colori armonici. Secondo l'assioma, non dimostrabile, ma felicemente sintetico Naturalezza = musicalità.

    La mia amplificazione, che ha bisogno di lavorare con un carico non troppo difficile, ci va a nozze, sia elettricamente sia musicalmente.

    Difetti? non è un diffusore fatto per suonare forte e ad alti volumi, la dinamica si comprime e, ma in questo caso è più un limite dell'ambiente, i suoni si affastellano. Non che la cosa sia per forza un difetto in sé, tuttavia è sintomo di alcuni limiti di progetto ben evidenti. Ed è d'altronde un diffusore da meno di 3000 euro, per cui qualcosa dovrà pur pagare.

    Sono stato lì lì per provare anche la Spendor 2/3R2, ed una ATC SCM 20SL, ma poi ho preferito non andare a cercare il freddo per illetto e rimanere su cose che conoscevo già un pochino.

    Ciao
    C

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    ...

    Post  criMan on Sat Mar 24, 2012 9:01 pm

    Ema49 ha scritto:"
    Esattamente. Delle Harberth e delle Spendor. Gli unici diffusori che non mi farebbero rimpiangere (troppo) le ls3/5a. Emanano musica, dando poca importanza a parametri a noi tanto cari e che comunque sono giustamente, senza esagerazioni,perfettamente presenti. sunny
    Cioè, per farmi capire meglio, sono definite, ma non iperdefinite, hanno una gamma media splendida, soprattutto sulle voci, hanno un basso ben articolato ma, nel contempo, non eccessivamente smorzato (come avviene dal vivo). La loro principale qualità è il sapiente equilibrio. Non per tutti i gusti.. "

    Ho ascoltato circa un mese fa a Pescara una coppia di Spendor SP100R2 e mi ritrovo perfettamente nella descrizione. Per certi versi insuperabili , mia moglie durante l'ascolto di un sistema Tidal Contriva - VAC fatto successivamente , ascoltando la voce di Dolce Pontes giudicava allo stesso livello l'atmosfera che si ricreava.
    A volte la frattura che si crea tra un sistema Hi End e uno piu' "normale" nella mia esperienza oltre a essere quella sensazione di realismo e' anche quell'atmosfera (trasporto) Hi End che ricrea l'impianto ecco Spendor ci riesce alla grande.

    Ho ascoltato anche Pass INT30A che pilotava Harbeth SH L5 , bellissime ma piccole per il mio ambiente. Credo che l'accoppiata Spendor/Harbeth PASS non vada affatto male! sunny

    Difetti ?

    1) non sono velocissime , io le ho provate con i Nirvana tra i vari CD se l'ascolto principale sono i Deep Pourple Nirvana AC/DC potrebbero non essere abbastanza "spettacolari"

    2) non estesissime in alto e in basso , ma dipende poi dal proprio ambiente

    3) Testini ha detto che tendono a mostrare i propri limiti quando un giorno affiancandogli elettroniche di "livello" il suono non migliorera' come dovrebbe ;ma tale affermazione e' di fatto non avallata dai proprietari che anzi le abbinano a elettroniche di alto livello.

    Le Spendor le ho ascoltate con Euphya 280 con alimentatore separato , ma a fronte di una media "raffinata" alla Accuphase il basso nun c'a faceva a usci... qualche rimbombo di troppo in sala (pure).
    Ho attaccato il catafalco Harman Kardon 990 che mi ero portato dietro e a fronte di una amplificazione meno raffinata (mia moglie dice "gentile") ma comunque assolutamente piacevole il BASSO con i Nirvana e' letteralmente esploso lasciando di sasso pure il rivenditore che li abbinava a Euphya e ad asfittici valvolari.
    I rimbombi magicamente spariti.


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Mar 24, 2012 9:15 pm

    Le SP100R2 mi hanno sempre molto intrigato, ma non le ho mai sentite.

    Ne ho però molto letto e sentito raccontare.

    Tutte le informazioni che ho io concordano col dire che se non disdegnano piccole amplificazioni anche a valvole, l'ideale per miglioranre la velocità ed il controllo in gamma grave sarebbero transistor raffinati ma di potenza non parsimoniosa, anzi... quindi concordano con le impressioni di CryMan...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  ema49 on Mon Mar 26, 2012 4:05 pm

    carlo wrote:
    Inesatto, ma profetico. Al tempo del messaggio avevo sì delle Harbeth, ma delle SHL5. Poi, incidentalmente, ho rimesso a suonare le mie Spendor LS3/5a e ho scoperto che si interfacciavano meglio con la mia stanza... più aria, suoni più liberi. Bassi limitati, ma complessivamente un pizzico di fascino in più. E allora ho fatto (3+1)/2=2 e ho scommesso su quella che mi sembrva la via di mezzo fra le due, appunto le Monitor 30, che sto ascoltando da una settimana...

    E' un diffusore monitor, quindi preciso e tendenzialmente rivelatorio, più misurato in basso delle SHL5, molto trasparente e musicale. Non credo che sia il monitor più spietato che esista, dato che anche registrazioni non superlative si lasciano ascoltare, e che privilegi l'ascolto all'analisi.
    E difatti è evidente l'impostazione sonora dei progetti Harbeth, che puntano ad una naturale coesistenza fra le varie famiglie di suoni, fra i differenti timbri e i colori armonici. Secondo l'assioma, non dimostrabile, ma felicemente sintetico Naturalezza = musicalità.

    La mia amplificazione, che ha bisogno di lavorare con un carico non troppo difficile, ci va a nozze, sia elettricamente sia musicalmente.

    Difetti? non è un diffusore fatto per suonare forte e ad alti volumi, la dinamica si comprime e, ma in questo caso è più un limite dell'ambiente, i suoni si affastellano. Non che la cosa sia per forza un difetto in sé, tuttavia è sintomo di alcuni limiti di progetto ben evidenti. Ed è d'altronde un diffusore da meno di 3000 euro, per cui qualcosa dovrà pur pagare.

    Sono stato lì lì per provare anche la Spendor 2/3R2, ed una ATC SCM 20SL, ma poi ho preferito non andare a cercare il freddo per illetto e rimanere su cose che conoscevo già un pochino.

    Ciao
    C


    Toh, chi si rivede...Busoni santa
    Torna di là, invece di parlare di accrocchi..


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    carlo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 58
    Data d'iscrizione : 2009-10-18
    Località : Brescia

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  carlo on Mon Mar 26, 2012 4:17 pm

    ema49 wrote:


    Toh, chi si rivede...Busoni santa
    Torna di là, invece di parlare di accrocchi..

    Ciao Embarassed
    vi manca di là uno un po' decadente, vero?
    State sempre a parlare di barocco, di Musica nata perfetta e non perfettibile Laughing ... che ci faccio io?

    E se poi ritornassi nelle vesti di Godowsky (sto suonicchiando un paio di cosette di Godowsky, è un autore pericoloso e disfatto che mi accompagna in questo periodo...) anziché in quelle di Busoni? Lo so, poi mi sparate.

    A presto!
    C

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: HARBETH MONITOR 30

    Post  ema49 on Mon Mar 26, 2012 4:24 pm

    carlo wrote:

    Ciao Embarassed
    vi manca di là uno un po' decadente, vero?
    State sempre a parlare di barocco, di Musica nata perfetta e non perfettibile Laughing
    C

    per questo ci manchi..una ventata d'aria nuova.. cheers


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 3:24 pm