Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Vorrei provare un ampli a valvole - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Vorrei provare un ampli a valvole

    Share

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 8586
    Data d'iscrizione : 2011-04-06

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  montanari on Sat Nov 18, 2017 4:39 pm

    da scandicci a pontassieve si può fare dai!
    se non altro ti togli la curiosità!
    avatar
    il duca
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 149
    Data d'iscrizione : 2014-03-02
    Età : 56
    Località : re

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  il duca on Sat Nov 18, 2017 5:52 pm

    xindak produce ottimi ampli e finali a valvole;quello che ti hanno indicato non l'ho mai ascoltato, ho sentito lo xindak v30  ed e' un ottimo ampli ma un po fuori budget,un altro ampli che non costava molto e mi e' piaciuto e' yarland m84 aaavt con kt66 che ho provato nella mia catena.
    sarebbe meglio poterlo avere in prova nel tuo ambiente
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10006
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 47
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  biscottino on Sat Nov 18, 2017 9:58 pm

    vicarious wrote:


    Capito... Pensavo fosse un po' meglio Xindak rispetto a Music Angel o Yarland.

    Mi evito di attraversare la città

    Se ho capito, sarebbe uno sfizio più che una vera e propria necessità.
    Messa così, io prenderei in considerazione un oggetto usato ma di indubbia qualità e di facile rivendibilità.
    Non ho niente contro le produzioni cinesi, ci sono cose decenti, anche se...molti anni fa presi sta roba qui:

    https://www.ebay.co.uk/itm/YAQIN-MS-300C-300B-Vacuum-Valve-Tube-Power-Amp-Integrated-Amplifier-110-240v-U-/310816609943

    Esteticamente non male con le cuffie, ma usato per i diffusori era imbarazzante.


    _________________
    Enjoy your head!
    avatar
    il duca
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 149
    Data d'iscrizione : 2014-03-02
    Età : 56
    Località : re

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  il duca on Sat Nov 18, 2017 10:07 pm

    biscottino wrote:

    Se ho capito, sarebbe uno sfizio più che una vera e propria necessità.
    Messa così, io prenderei in considerazione un oggetto usato ma di indubbia qualità e di facile rivendibilità.
    Non ho niente contro le produzioni cinesi, ci sono cose decenti, anche se...molti anni fa presi sta roba qui:

    https://www.ebay.co.uk/itm/YAQIN-MS-300C-300B-Vacuum-Valve-Tube-Power-Amp-Integrated-Amplifier-110-240v-U-/310816609943

    Esteticamente non male con le cuffie, ma usato per i diffusori era imbarazzante.

    quello da te indicato ha a che fare con lo xindak solo la nazione dove viene costruito,credimi che ci sono tanti prodotti cinesi che suonano meglio di tanti europei e tanti altri made in italy.....o deve vuoi ma che di fatto vengono costruiti in cina.......come del resto tutto ormai.....dai cell alle tv.
    sicuramente con un budget piu' alto si potrebbe prendere in considerazione un mastersound usato.
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10006
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 47
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  biscottino on Sun Nov 19, 2017 6:24 am

    il duca wrote:

    quello da te indicato ha a che fare con lo xindak solo la nazione dove viene costruito,credimi che ci sono tanti prodotti cinesi che suonano meglio di tanti europei e tanti altri made in italy.....o deve vuoi ma che di fatto vengono costruiti in cina.......come del resto tutto ormai.....dai cell alle tv.
    sicuramente con un budget piu' alto si potrebbe prendere in considerazione un mastersound usato.

    Permettimi, io ho citato un prodotto specifico, avuto, e rivenduto, e chi lo ha acquistato ne è rimasto soddisfatto.
    Che in Cina vengono fatti cellulari, TV e altre cose, non c'entra davvero niente con quello che stiamo parlando, quelle è tecnologia, gli ampli a valvole sono sempre gli stessi da 50 anni e suonano solo se sono fatti bene.
    Aggiungo che oltre allo Yaquin, ho avuto anche un Antique Sound Lab, un pre con le 2a3 e uscita cuffia che pilotava le Hd800 davvero bene, ma come pre era alquanto modesto.
    Gli Xindak non li conosco, francamente è una produzione che mi interessa poco, ma ho continuato ad avere molti ampli a valvole, Yamamoto, Audio Note e Mhz.
    Direi solo che, visto la difficile rivendibilità, io lo acquisterei solo se davvero valido all'ascolto, per cui, è d'obbligo che venga sentito nel proprio impianto.


    _________________
    Enjoy your head!
    avatar
    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 2175
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  mariovalvola on Sun Nov 19, 2017 9:13 am

    Qualche cinese, l'ho avuto per le mani. Cerchiamo di non cadere in un facile errore. Molte volte funzionano e possono anche piacere. Il problema vero è che la qualità sta altrove. In sintesi, se hai avuto la mamma che cucinava da schifo, hai fatto il militare alla Cernaia e hai la moglie che in cucina è peggio di tua madre, non puoi sapere cosa vuol dire preparare pietanze realmente fatte bene. Idem con i cinesi ( ma anche con certi sberluccicanti oggetti artigianali nostrani)
    Anche in Cina i componenti decenti NON li regalano. Ultimamente anche lì si sono messi ad avvolgere trasformatori d'uscita seri che, comunque, non vengono utilizzati in realizzazioni commerciali. Ebbene,un trasformatore di uscita, un poco sopra lo schifo che si vede sugli apparecchi "HI-FI" (cinesi e, a volte, anche nostrani) costa comunque.
    D'accordo, i "filosofi" sostengono che conta anche il progetto, il circuito ecc. Purtroppo, qualunque acrobazia circuitale non può prescindere dalla reale, non quella sbandierata, bontà dei componenti impiegati. Gli escamotages, riescono solo a mettere la polvere sotto i tappeti. Un trasformatore d'uscita costa molto perché richiede materiali e ore uomo non ininfluenti. I trasformatori di alimentazione, non quelli avvolti alla membro di segugio, costano. I tubi decenti non li regala nessuno. E' finita l'era dei rottamai che ti regalavano i tubi lasciati dagli americani finita la seconda guerra mondiale.
    Per darti un'idea, due trasformatori d'uscita buoni per un push-pull di EL34 partono da circa 1000 USD. I trasformatori di alimentazione poco meno. Come vedi, cromature a parte, qualche differenza tra la cacca e la cioccolata dovrebbe rimanere.
    Che poi si riesca a realizzare pessimi ampli con ottimi componenti, è un altro discorso. A tal proposito ho una discreta esperienza assolutamente personale Embarassed Embarassed
    avatar
    il duca
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 149
    Data d'iscrizione : 2014-03-02
    Età : 56
    Località : re

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  il duca on Sun Nov 19, 2017 11:11 am

    mariovalvola wrote:Qualche cinese, l'ho avuto per le mani. Cerchiamo di non cadere in un facile errore. Molte volte funzionano e possono anche piacere. Il problema vero è che la qualità sta altrove. In sintesi, se hai avuto la mamma che cucinava da schifo, hai fatto il militare alla Cernaia e hai la moglie che in cucina è peggio di tua madre, non puoi sapere cosa vuol dire preparare pietanze realmente fatte bene. Idem con i cinesi ( ma anche con certi sberluccicanti oggetti artigianali nostrani)
    Anche in Cina i componenti decenti NON li regalano. Ultimamente anche lì si sono messi ad avvolgere trasformatori d'uscita seri che, comunque, non vengono utilizzati in realizzazioni commerciali. Ebbene,un trasformatore di uscita, un poco sopra lo schifo che si vede sugli apparecchi "HI-FI"  (cinesi e, a volte, anche nostrani) costa comunque.
    D'accordo, i "filosofi" sostengono che conta anche il progetto, il circuito ecc. Purtroppo, qualunque acrobazia circuitale non può prescindere dalla reale, non quella sbandierata, bontà dei componenti impiegati. Gli escamotages, riescono solo a mettere la polvere sotto i tappeti. Un trasformatore d'uscita costa molto perché richiede materiali e ore uomo non ininfluenti. I trasformatori di alimentazione, non quelli avvolti alla membro di segugio, costano. I tubi decenti non li regala nessuno. E' finita l'era dei rottamai che ti regalavano i tubi lasciati dagli americani finita la seconda guerra mondiale.
    Per darti un'idea, due trasformatori d'uscita buoni per un push-pull di EL34 partono da circa 1000 USD. I trasformatori di alimentazione poco meno. Come vedi, cromature a parte, qualche differenza tra la cacca e la cioccolata dovrebbe rimanere.
    Che poi si riesca a realizzare pessimi ampli con ottimi componenti, è un altro discorso. A tal proposito ho una discreta esperienza assolutamente personale Embarassed Embarassed  

    buongiorno
    non so se tutto il tuo discorso era per rispondere a me....
    sicuramente di valvole e ampli valvolari ne sai piu' tu e non ho dubbi su questo
    ho un pre xindak e suona meglio di tanti altri europei,anche come costruzione mi sembra fatto molto bene,ho avuto anche i finali xindak ms3 e anche di quelli non posso che parlarne bene,lo yarland che ho ascoltato per rapporto qualita' prezzo lo trovo molto valido,poi sicuramente sui cinesi devi mettere in conto da subito il cambio valvole e su questo non ci piove,spero tu sia d'accordo con me che non si possa fare un fascio di tutta l'elettronica cinese perche' ci sono ampli costruiti bene e bensuonanti.
    sicuramente con il budget indicato fai fatica a prenderti un prodotto che non sia cinese e di facile rivendibilita'.
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8989
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  phaeton on Sun Nov 19, 2017 11:29 am

    provo ad allargare il ragionamento di Mario (che condivido). se il budget e' quello indicato, e considerato che i costi di soli materiali di un ampli a tubi che sia bensuonante (cioe' non il rancio del militare) sono probabilmente superiori al budget (salvo casi molto particolari), perche' cercare un ampli a tubi? forse un buon ampli a stato solido, magari vintage, suonerebbe meglio.
    se invece poi il fine e' solo un esperimento tanto per divertirsi, allora ok anche alle "cineserie" (non necessariamente provenienti dalla Cina), basta che poi non si dica che "i tubi suonano peggio"
    avatar
    il duca
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 149
    Data d'iscrizione : 2014-03-02
    Età : 56
    Località : re

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  il duca on Sun Nov 19, 2017 11:40 am

    parere personale
    salvo poche eccezzioni ....ma veramente poche trovo il suono di un ampli a valvole o ibrido molto piu' piacevole ed appagante:)))
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  vicarious on Sun Nov 19, 2017 1:02 pm

    phaeton wrote:provo ad allargare il ragionamento di Mario (che condivido). se il budget e' quello indicato, e considerato che i costi di soli materiali di un ampli a tubi che sia bensuonante (cioe' non il rancio del militare) sono probabilmente superiori al budget (salvo casi molto particolari), perche' cercare un ampli a tubi? forse un buon ampli a stato solido, magari vintage, suonerebbe meglio.
    se invece poi il fine e' solo un esperimento tanto per divertirsi, allora ok anche alle "cineserie" (non necessariamente provenienti dalla Cina), basta che poi non si dica che "i tubi suonano peggio"

    Ecco così mi hai fatto chiarezza, con quel budget diciamo che non ne vale la pena. Faccio un'altra domanda, quale potrebbe essere il budget minimo?
    avatar
    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 2175
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  mariovalvola on Sun Nov 19, 2017 1:30 pm

    Non rispondevo a nessuno in particolare e non generalizzo. Raccomando solo di stare attenti. I cinesi non sono né stupidi, né impreparati né benefattori.
    Certo, la loro fortuna è che non si devono più confrontare con realizzazioni commerciali che usano trasformatori Hashimoto, Peerless, Tango, UTC, Tamura. I produttori attuali, tendono, con frequenza preoccupante, a risparmiare sui componenti costosi. (Vale anche per marchi nobili). Famosi costruttori italici, se si fanno realizzare in Italia i ferri, chiedono oggetti talmente all'osso da fare arrossire anche gli avvolgitori. Io, non per nulla suggerivo di pensare all'usato "doc" anche per questo motivo.
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8989
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  phaeton on Sun Nov 19, 2017 1:42 pm

    @Vicarious : dipende dal sound che cerchi. con le tue casse e il tuo budget, direi di lasciar perdere qualunque SE (in realta' come diceva Sal ci sarebbero gli SE di 845, ma anche 211, 1605 o addirittura 833, ma i costi sono ben superiori) e concentrarsi su un PP. poi direi di scegliere i tubi in funzione di quello che cerchi come sound, un PP di EL84 come suggeriva Mario, ma anche EL34 o KT66/88/100. oppure anche una piu' "esotica" 6C33. dipende molto come detto da cosa cerchi come impostazione di suono e possibilita' di tube rolling a basso costo.

    in linea generale, piu' che fissare un certo budget e cercare un ampli che rientra in quel budget, deciderei su un certo ampli e poi lo cercherei nei vari mercatini (mi pare di aver capito che cerchi un usato) cercando nel frattempo di racimolare il budget necessario (ovvio, entro certi limiti che ti darai... magari eviterei di decidere per un Kondo   ). guarderei nei cataloghi di marchi storici europei o giapponesi in primis.

    come considerazione finale: piu' un ampli e' vecchio, piu' il prezzo sara' inferiore (in generale), ma occhio che allo stesso modo piu' alta sara' la necessita' di effettuare un check/refresh dei componenti. ovvero nella valutazione del prezzo va sempre sommata la eventuale necessita' di un restauro, soprattutto per il cambio degli elettrolitici ed eventualmente dei tubi di potenza o della rettificatrice (i tubi di segnale in genere durano molto di piu')
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  vicarious on Mon Nov 20, 2017 2:06 pm

    Grazie Phaeton, sei stato come sempre molto chiaro.
    Le miei snell le trovo molto musicali e rilassate, il dettaglio non è il loro forte, ma fin dove arrivano lo fanno molto coerentemente e con un piacere d'ascolto che difficilmente ho trovato in diffusori di questo prezzo.
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8989
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Vorrei provare un ampli a valvole

    Post  phaeton on Mon Nov 20, 2017 2:24 pm

    umh... quindi magari lascerei perdere EL34 et similia... forse cercherei un PP di KT88 o 6C33

      Current date/time is Sun Dec 16, 2018 7:39 am