Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
...una tardiva riflessione su the endless river...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Share
    avatar
    davrog
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 59
    Località : lecce

    ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  davrog on Sun Dec 17, 2017 1:22 pm

    ...salve ho 58 anni e il mio primo vinile fu nel 1971 quando acquistai meddle dei pink floyd...band che ha segnato meravigliosamente la mia vita. quando è uscito the endless river sono rimasto negativamente colpito e dopo l'ascolto completo iniziale poi ho fatto fatica a riascoltarlo tutto...insomma delusione massimale...ieri dopo tanto tempo lo ho riascoltato e stranamente mi è piaciuto...ora vi pongo una domanda...noi floydiani abbiamo rimosso questi disco perchè veniamo dai capolavori precedenti come atom meddle the dark wish e animals e the wall? cioè se the endless river fosse uscito nel 1978 ad esempio dopo animals lo avremmo ritenuto un ottimo disco oppure ci avrebbe deluso anche allora? spero di essere riuscito a spiegarmi. ciao e grazie. roberto
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7898
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  lizard on Sun Dec 17, 2017 4:20 pm

    l'abbiamo rimosso perchè non è un disco dei pink floyd.
    anzi,non è nemmeno un disco.
    è un taglia e cuci di spezzoni (leggi scarti) di brani recuperati all'uopo e montati in memoria di cio' che fu.
    Sleep
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 9702
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 55
    Località : GÖRZ

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  giaiant on Sun Dec 17, 2017 5:09 pm

    se the endless river... sarebbe uscito all'epoca avrebbe fatto ancora più pena di quello che ha fatto adesso
    dopo THE WALL i pink sono finiti .chiaramente secondo me. Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral
    Razz yaw


    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    davrog
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 59
    Località : lecce

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  davrog on Sun Dec 17, 2017 7:00 pm

    ---ciao lizard e giaiant...la penso come voi...roberto
    avatar
    heartbreaker
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 2015-08-15

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  heartbreaker on Sun Dec 17, 2017 7:34 pm

    davrog wrote:...ieri dopo tanto tempo lo ho riascoltato e stranamente mi è piaciuto...ora vi pongo una domanda...noi floydiani abbiamo rimosso questi disco perchè veniamo dai capolavori precedenti come atom meddle the dark wish e animals e the wall? cioè se the endless river fosse uscito nel 1978 ad esempio dopo animals lo avremmo ritenuto un ottimo disco oppure ci avrebbe deluso anche allora? spero di essere riuscito a spiegarmi. ciao e grazie.  roberto

    Cioè lo hai rivalutato! Perchè? Forse perchè è sempre Pink Floyd, anche se in tono minore. Da ricordare che sono i PF post Waters.
    Il disco è in ricordo di R. Wright e, dal momento che non c'era più, non poteva essere che così.  Idee, brani non compiuti, scartati  per i tre dischi precedenti, ma in cui Wright suonava, era lì.  Il loro modo di lavorare, a citare la vulgata, era quello di: suonare, suonare, qualcosa arriverà(R.Waters).
    In effetti è pieno di "autocitazioni" e di qualche "trovata"( Talking Hawking) poi non utilizzate.
    Però è costruito bene ed il "fiume è senza fine" anche se i PF sono finiti. Lo sapevano anche loro.
    E' per me un disco triste, forse angoscioso a tratti, solo che ha la caratteristica PF: quando lo riascolti lo apprezzi comunque. Non è il primo disco che cerco, quando voglio ascoltare qualcosa di loro, solo che anche se si tratta di "spezzoni" di musica, sono di gran lunga superiori a certa roba usa e getta che ci ammaniscono.
    Poi quello che penso è che sia stato stimolato fortemente dalla nuova casa discografica, cioè si tratti di una operazione commerciale pura che Gilmour è riuscito a rendere in fondo accattivante.
    Ah, per molti i Pink si fermano a The Dark side... Bah!
    Pensate che sia molto appassionato di loro? Ebbene si!
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2473
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 56
    Località : pr. di Padova

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  ispanico on Sun Dec 17, 2017 9:58 pm

    Quoto semplicemente lizard e giaiant.

    Nel senso che è proprio un collage di scarti rimessi in sesto alla bene meglio e fatto uscire perché i PF dovevano riproporre ai loro fans qualcosa dopo tanti anni e direi che è stato meglio così adesso al termini della loro vena artistica...se lo avessero prodotto ai tempi d'oro sarebbero caduti in disgrazia prematuramente con le ovvie conseguenze.


    _________________
    Maurizio
    ___________________________________________________________________________________________
    Player : cd-sacd Marantz SA 8005, Amplificatore integrato : Audio Analogue Crescendo by Airtech, Diffusori : Dali Zensor 7, Cavetteria : alimentazione, segnale e di potenza full Airtech Alfa. Mobile personalizzato : Demaudio, trattamento acustico : pannelli Oudimmo.
    avatar
    davrog
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 59
    Località : lecce

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  davrog on Mon Dec 18, 2017 7:02 am

    ...ovviamente artisticamente lo reputo un album mediocre ma il fatto che riporti anche se in manierta disordinata senza un concept le sonorità floydiane insomma almeno un piccolo piacere me lo ha procurato...più che un disco dei floyd raccoglie suoni suggestioni pink floyd...ciao roberto
    avatar
    terlino
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 262
    Data d'iscrizione : 2013-04-05
    Età : 57
    Località : Chiavari

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  terlino on Fri Dec 22, 2017 7:52 am

    Schifezza non è, capolavoro manco a parlarne! Si tratta di una operazione commerciale, punto.
    Che poi di musica suonata dai superstiti privi di Waters si tratta è indubbio.
    Che sia meglio di tanta paccottiglia che c'è in giro è altrettanto vero.
    Per me poi l'arrivo di Gilmour è stata una iattura.
    Hanno fatto bellissimi album ma niente a che fare coi primi 2
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  vicarious on Fri Dec 22, 2017 3:03 pm

    Fare un disco di inediti con degli scarti di un disco mediocre (anche scarso va) di 20 anni prima di una band che non esiste più... solo il marketing poteva far vendere una roba simile


    Last edited by vicarious on Fri Dec 22, 2017 3:11 pm; edited 1 time in total
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  vicarious on Fri Dec 22, 2017 3:05 pm

    Fare un disco di inediti con degli scarti di un disco mediocre (anche scarso va) di 20 anni prima di una band che non esiste più... solo il marketing poteva far vendere una roba simile

    Ps. Ho fatto casino, post doppio.
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 9702
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 55
    Località : GÖRZ

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  giaiant on Fri Dec 22, 2017 3:40 pm

    terlino wrote:Schifezza non è, capolavoro manco a parlarne! Si tratta di una operazione commerciale, punto.
    Che poi di musica suonata dai superstiti privi di Waters si tratta è indubbio.
    Che sia meglio di tanta paccottiglia che c'è in giro è altrettanto vero.
    Per me poi l'arrivo di Gilmour è stata una iattura.
    Hanno fatto bellissimi album ma niente a che fare coi primi 2
    cooosaaa Gilmour una iattura
    bellissimi album ma niente di che ??????
    ma cosa stai dicendo
    ma per favore!

    usali


    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  vicarious on Fri Dec 22, 2017 4:13 pm

    Per molti (critici compresi) Barrett è stato il genio indiscusso dei Floyd, vedila così. La sua uscita e l'ingresso di Gilmour hanno cambiato per ovvie ragioni le sonorità.


    Last edited by vicarious on Tue Jan 02, 2018 10:49 am; edited 1 time in total
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 9702
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 55
    Località : GÖRZ

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  giaiant on Fri Dec 22, 2017 4:16 pm

    vicarious wrote:Per molti (critici compresi) Barrett è stato il genio indiscusso dei Floyd, vedila così. La sua uscita e l'ingresso di Gilmoure hanno cambiato per ovvie ragioni la sonorità.
    sarà ma per me barret non è questo gran genio
    punto!


    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  vicarious on Fri Dec 22, 2017 4:24 pm

    giaiant wrote:
    sarà ma per me barret non è questo gran genio
    punto!

    Figurati...
    Però per qualcuno (e non sono pochi) il periodo migliore dei Floyd è stato quello di Barrett e capisco che avrebbero voluto vederli come alle origini e cioè senza Gilmour


    Last edited by vicarious on Tue Jan 02, 2018 10:48 am; edited 1 time in total
    avatar
    Roney
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 111
    Data d'iscrizione : 2017-01-16
    Località : Albanella

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  Roney on Fri Dec 22, 2017 6:13 pm

    Non voglio puntualizzare su chi sia stato migliore: Barrett o Gilmour; ma secondo me con Barrett al timone i Pink Floyd sarebbero durati latri 2 o 3 dischi tutti sullo stesso piano (magari ottimo) e poi sarebbero finiti. Penso che anche Waters, vista la sua personalità, avrebbe abbandonato subito dopo, magari per una carriera solista che avrebbe comunque regalato le perle contenute in Dark Side e The Wall. Ma tutto ciò è pura fantasia. Per tornare al titolo del tread, dico solo che The Endless River non doveva esistere, al massimo potevano fare un Division Bell extended edition: c'avrebbero fatto una figura migliore.
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 9702
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 55
    Località : GÖRZ

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  giaiant on Fri Dec 22, 2017 8:06 pm

    Roney wrote:Non voglio puntualizzare su chi sia stato migliore: Barrett o Gilmour; ma secondo me con Barrett al timone i Pink Floyd sarebbero durati latri 2 o 3 dischi tutti sullo stesso piano (magari ottimo) e poi sarebbero finiti. Penso che anche Waters, vista la sua personalità, avrebbe abbandonato subito dopo, magari per una carriera solista che avrebbe comunque regalato le perle contenute in Dark Side e The Wall. Ma tutto ciò è pura fantasia. Per tornare al titolo del tread, dico solo che The Endless River non doveva esistere, al massimo potevano fare un Division Bell extended edition: c'avrebbero fatto una figura migliore.
    . santa santa santa santa santa santa santa santa
    convinto tu.


    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2473
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 56
    Località : pr. di Padova

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  ispanico on Fri Dec 22, 2017 11:09 pm

    Mah...a me i Pink sono piaciuti con Barrett e con Gilmour quando il talento c'è si vede e si sente sopratutto....ma definire David Gilmour una jattura con le perle che ci ha regalato mi pare esagerato


    _________________
    Maurizio
    ___________________________________________________________________________________________
    Player : cd-sacd Marantz SA 8005, Amplificatore integrato : Audio Analogue Crescendo by Airtech, Diffusori : Dali Zensor 7, Cavetteria : alimentazione, segnale e di potenza full Airtech Alfa. Mobile personalizzato : Demaudio, trattamento acustico : pannelli Oudimmo.
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 9702
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 55
    Località : GÖRZ

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  giaiant on Sat Dec 23, 2017 7:26 am

    ispanico wrote:Mah...a me i Pink sono piaciuti con Barrett e con Gilmour quando il talento c'è si vede e si sente sopratutto....ma definire David Gilmour una jattura con le perle che ci ha regalato mi pare esagerato

    si giusto un po esagerato
    Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral Neutral


    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    hiroshi976
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 192
    Data d'iscrizione : 2011-02-22
    Età : 42
    Località : Messina

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  hiroshi976 on Sun Dec 24, 2017 10:52 am

    Non ho letto tutti i commenti, ma un paio. Di solito questo è un disco ripudiato dai piu'.
    Io però ho sempre un pensiero fisso sulla cosa, chissà come sarebbe stato elevato, sopravvalutato, lodato e riverito come il santo Graal, se fosse stato un bootleg, una rarità o peggio se l'avvessero dispensato in un cofanettone ultracostoso tra qualche anno!

    Personalmente lo valuto per quello che è. Materiale Pink floyd confezionato per l'occassione, è fatto per celebrare un grandissimo che è mancato!
    La magia è sempre quella!

    Chiaramenente rispetto il parare di tutti, ci mancherebbe!


    _________________
    Ciao Forum! - Emilio (Messina)
    "La musica che non emoziona è solo rumore"
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2473
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 56
    Località : pr. di Padova

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  ispanico on Sun Dec 24, 2017 11:59 am

    Mah...io l'ho ascoltato un paio di volte ma non mi riesce di farmelo piacere come TUTTI gli altri. Il punto che ormai la vena artistica è finita e anche se fosse ancora vivo Rick la cosa non sarebbe diversa...adesso Gilmour, soci ed ex socio vivono di rendita e di concerti, e se devo dirla tutta non è che sia quel gran capolavoro anche l'ultimo lavoro di Gilmour tolto (forse) un pezzo.
    Almeno secondo i miei gusti io la penso così, poi possono fare tutti i lavori commerciali che vogliono ma per me i Pink Floyd veri erano ben altri (a parte il fatto che non esistono più visto che le due band portano il nome dei loro leader, Waters e Gilmour appunto).


    _________________
    Maurizio
    ___________________________________________________________________________________________
    Player : cd-sacd Marantz SA 8005, Amplificatore integrato : Audio Analogue Crescendo by Airtech, Diffusori : Dali Zensor 7, Cavetteria : alimentazione, segnale e di potenza full Airtech Alfa. Mobile personalizzato : Demaudio, trattamento acustico : pannelli Oudimmo.
    avatar
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 9702
    Data d'iscrizione : 2014-08-21
    Età : 55
    Località : GÖRZ

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  giaiant on Tue Dec 26, 2017 8:14 am

    questa potrebbe mettere tutti d'accordo ,penso.



    _________________

    .................il mio impianto....................
    https://drive.google.com/drive/folders/0B8uJQulMJBcXU01rMjYzcldTUXc
    avatar
    brizzo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2182
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 58
    Località : Mestre/Venezia

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  brizzo on Tue Dec 26, 2017 8:18 am

    questa la andrei a vedere.... Laughing

    per il resto basta e avanza il mito....



    _________________
    saluti Eddie sunny


    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2473
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 56
    Località : pr. di Padova

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  ispanico on Tue Jan 02, 2018 9:28 am

    giaiant wrote:questa potrebbe mettere tutti d'accordo ,penso.



    Questo loro lavoro sarebbe tutto da "esplorare" per bene


    _________________
    Maurizio
    ___________________________________________________________________________________________
    Player : cd-sacd Marantz SA 8005, Amplificatore integrato : Audio Analogue Crescendo by Airtech, Diffusori : Dali Zensor 7, Cavetteria : alimentazione, segnale e di potenza full Airtech Alfa. Mobile personalizzato : Demaudio, trattamento acustico : pannelli Oudimmo.
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2666
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  the Crimson King on Wed Jan 03, 2018 8:18 pm

    giaiant wrote:questa potrebbe mettere tutti d'accordo ,penso.


    per i Pink Floyd tutti d'accordo! ma... la passione per le t-shirt grigie... mah
    Laughing


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7898
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: ...una tardiva riflessione su the endless river...

    Post  lizard on Wed Jan 03, 2018 8:23 pm

    ma almeno la mostra a roma l'avete vista ?

      Current date/time is Sun Oct 21, 2018 12:17 pm