Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Info diffusori Martin Logan elettrostatici - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Share

    nerkin
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2013-04-05

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  nerkin on Mon Jan 15, 2018 1:13 pm

    Circa 1 mt.
    Non ho molto spazio di manovra specialmente di lato.

    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Mon Jan 15, 2018 1:20 pm

    Anche il mio ambiente e' abbastanza stretto (2,70 m) e ho faticato per il posizionamento. Io le metterei piu' vicine tra loro. Per il toe-in parti dalla posizione parallela e inclinale progressivamente. Prova distanze diverse dalla parete di fondo. Purtroppo comandano loro...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Mon Jan 15, 2018 1:30 pm

    Un'altra prova che puoi fare e' cambiare i cavi (facendoteli prestare), giusto per capire se siano i responsabili della resa delle alte frequenze; se c'e' un problema, che magari prima compensava, i pannelli te lo evidenziano.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 24912
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  pluto on Mon Jan 15, 2018 2:22 pm

    Luca58 wrote:Anche il mio ambiente e' abbastanza stretto (2,70 m) e ho faticato per il posizionamento. Io le metterei piu' vicine tra loro. Per il toe-in parti dalla posizione parallela e inclinale progressivamente. Prova distanze diverse dalla parete di fondo. Purtroppo comandano loro...

    Ma c'è un grado di inclinazione ben preciso raccomandato dalla casa e dai forum gurus.. da cui si dovrebbe partire. Poi magari nello specifico le cose possono differire in caso di anomalie della stanza, asimmetrie etc etc

    https://www.youtube.com/watch?v=vsBUFCsyP4s
    avatar
    martin logan
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 56
    Data d'iscrizione : 2017-11-18

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  martin logan on Mon Jan 15, 2018 3:05 pm

    Tutto può essere, fa ogni tipo di prova prima di arrenderti.
    Un conto è parlare di sfumature e di dettagli, spesso influenzati da tanti fattori (anche soggettivi, se non ascolti in doppio cieco), un conto è evidenziare un difetto simile.
    Il dipolo ML emette in modo totalmente simmetrico - è vero - ma per esserci cancellazioni importanti su una intera gamma di frequenze penso occorra una trappola acustica: nella foto vedo un normale ambiente, che potrebbe essere più riflettente che assorbente, come la maggior parte degli ambienti domestici non trattati. Ti sarai accorto che lo sweet spot con le ML è assai ridotto (con le Magneplanar appariva più ampio, nonostante la loro membrana sia piatta), ma almeno l'ascoltatore correttamente posizionato deve sentire bene, altrimenti qualcosa non va ...
    Mi spiace davvero, spero tu riesca a venirne a capo senza renderle.
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Mon Jan 15, 2018 3:19 pm

    pluto wrote:

    Ma c'è un grado di inclinazione ben preciso raccomandato dalla casa e dai forum gurus.. da cui si dovrebbe partire. Poi magari nello specifico le cose possono differire in caso di anomalie della stanza, asimmetrie etc etc

    https://www.youtube.com/watch?v=vsBUFCsyP4s
    Si', la classica riflessione della luce a 1/3 interno del pannello ma in condizioni particolari come la mia alla fine sono partito dalla posizione parallela e ho chiuso progressivamente. Non sono nemmeno sicuro che in questi casi le casse debbano essere alla stessa distanza dalle pareti laterali e che debbano avere anche lo stesso toe-in perche' alcuni risultati migliori li ho ottenuti senza simmetria. Ma e' sicuramente un problema dell'ambiente. In ogni caso conviene rinunciare un po' all'estetica e metterle progressivamente piu' vicine fino a trovare il compromesso migliore. Per la parete di fondo conviene allontanare progressivamente finche' il bilanciamento tonale diventa normale e il volume trova il picco con le fasi coerenti delle onde diretta e riflessa.

    Una particolarita' delle Aerius e' che i pannelli sono inclinati all'indietro, con grande bellezza estetica. Ho letto che serve per far ascoltare bene anche chi sta in piedi ma in teoria dovrebbe essere un disastro perche' l'onda che parte in cima al pannello e' sfasata rispetto alle altre, sempre di piu' man mano che si scende. Eppure mettendo il pannello verticale, che sembrerebbe la soluzione banale, il risultato peggiora...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Mon Jan 15, 2018 3:26 pm

    nerkin wrote:Circa 1 mt.
    Non ho molto spazio di manovra specialmente di lato.




    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5725
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 55

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Rudino on Mon Jan 15, 2018 6:50 pm

    Il posizionamento non mi sembra proprio responsabile del problema...secondo me c'è qualcosa d'altro. Non conosco come sono le connessioni di questi diffusori, ma se c'è modo di scollegare il woofer sarebbe da fare, giusto per esesre sicuri che la deficienza sulle alte non sia dovuta a rinforzi ambientali sui bassi.


    _________________
    Ciao,
    Marco LP
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Mon Jan 15, 2018 7:42 pm

    Io ho una forte risonanza sui bassi ma oltre al booom in genere non avevo alti carenti, tranne in una posizione dei diffusori; in un'altra posizione gli alti erano trapananti e "scorrevano" sul muro a destra. Le possibilita' sono comunque diverse; io penso a qualcosa che non sia un difetto strutturale dei pannelli perche' dice che in negozio andavano bene e infatti le ha comprate.

    A meno che la casa sia ubicata in un luogo umido o siano state tenute in un posto un po' umido dal negoziante prima della consegna perche' in quel caso vale la pena di "scuotere" i pannelli con un cd con trombe o simili e un'alzata decisa del volume come avevo gia' accennato. Su VHF ho suggerito questa cosa a un iscritto che aveva messo in vendita le Aerius perche' i pannelli sembravano da cambiare e poi e' stato contento di tenersele.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    pabiz
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2015-11-17

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  pabiz on Thu Jan 18, 2018 8:53 am

    Ho delle ML Aerius i del 1997 ancora con i pannelli originali e dopo tante prove ora le piloto splendidamente con un integrato Bryston B100 sst.Ti hanno detto già praticamente tutto su questi splendidi diffusori e dopo averci convissuto per 20 anni posso dirti che è tutto vero,sono molto sensibili e tutto diventa importante,quindi riassumendo:
    1 amplificazione SS al di sopra di ogni sospetto Bryston ML audioresearch Treshold Jeff Rowland insomma roba bona .
    2 cavi corti e di buona sezione bassa resistenza e induttanza ricordati che l'impedenza scende a 2 ohm
    3 rigorosamente su punte asciughi il basso e acquisti precisione
    4 posizionamento tutto è importante la distanza dalla parete di fondo per le riflessioni ed il toe in da regolare con la luce come nel libretto istruzioni.
    5 ultima cosa molto importante che devi regolare per il tuo problema è il tilt ovvero inclinazione del diffusore alzalo dietro ed avrai alti più evidenti,sopratutto se ascolti lontano e seduto questa regolazione è fondamentale sennò te li spara in cielo ed ecco il suono cupo.
    Ultimo non le vendere pensaci bene,anch'io le avevo messe in vendita 2 anni fa ma poi non trovavo niente di migliore a qst prezzo e d allora ho preso il Bryston usato ed ho venduto il Krell be' che ti devo dire ora chi le vende più ....me le godo e se fra un paio di anni dovrò cambiare il pannello lo farò .Spero di esserti stato utile.

    Ciao Paolo
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 24912
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  pluto on Thu Jan 18, 2018 9:27 am

    Ma fra tanti estimatori ML, possibile che non ci sia un vero estimatore del loro cavallo di battaglia più importante? Cioè quelle elettrostatiche pure e dure che hanno dato loro fama e successo?  Cioè le CLS ???
    Forse xché impauriti da difficoltà varie (pilotaggio in primis - queste si che erano molto difficili da pilotare e da posizionare)

    Restano a mio avviso il loro esercizio più riuscito (specie poi nelle versioni successive CLX, ART etc).  Anche se altri modelli come le Prodigy mi sono sempre piaciuti
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Thu Jan 18, 2018 9:38 am

    So che per far andare le originali CLS in modo completo bisogna abbinarci due sub con, credo, un xover esterno e quindi una amplificazione non proprio semplice; tenuto conto che sono anche abbastanza ingombranti e' normale che di questi tempi l'entusiasmo verso questi capolavori si sia affievolito.

    Io tra l'altro non ho mai avuto la soddisfazione di sentirle suonare bene. Le ho ascoltate molti anni fa dall'importatore mentre suonavano con un full-ARC e il digitale con un risultato un po' metallico; anche le recenti con i sub abbinati, sempre dall'importatore, non mi hanno entusiasmato ma essendo trasparenti sicuramente dipendeva dal contesto nel quale erano state inserite.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Thu Jan 18, 2018 9:45 am

    pabiz wrote:se fra un paio di anni dovrò cambiare il pannello lo farò

    Mi hanno detto che vicino a Pisa c'e' chi rigenera i pannelli con poca spesa lasciando lo statore originale e sostituendo la pellicola interna, con la possibilita' di variare anche la loro resa.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 24912
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  pluto on Thu Jan 18, 2018 9:54 am

    Veramente la soluzione che citi è una delle più criticate dai puristi.
    Sono ben pochi quelli che sono riusciti a farle cantare in questo modo. Anche xché all'epoca non c'erano strumenti di misurazione della risposta in ambiente alla portata degli audiofili.

    Il problema delle 2 grattuge era un pò lo stesso delle Apogee. Scendevano molto in basso con l'impedenza (sotto i 2 ohm) ed erano un carico molto difficile. Inoltre avevano dimensioni importanti e la distanza dal posteriore era cruciale.

    Troppa distanza e si perdeva il basso, poca e si perdeva la magia del dipolo. Il compromesso era una soluzione spesso difficile da raggiungere

    L'ARC era una scelta politica ma certamente non la migliore. Avete mai sentito una valvola rendere al meglio di se sotto i 2 Ohm? Tutto si può fare ma senz'altro c'era di meglio

    Ma se c'è una ML che oggi comprerei è proprio una CLX ART
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7774
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  lizard on Thu Jan 18, 2018 10:04 am

    visto
    sottoscritto
    approvato
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Thu Jan 18, 2018 10:56 am

    pluto wrote:Veramente la soluzione che citi è una delle più criticate dai puristi.
    Cosi' mi e' stato detto, anche se immagino che farla rendere non fosse un compito per tutti.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    pabiz
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2015-11-17

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  pabiz on Thu Jan 18, 2018 2:14 pm

    bellissime le CLS e magiche,ascoltate da AudioNatali un po di tempo fà ma già è stata dura fargli digerire le Aerius a mia moglie.....
    Ho saputo del tizio di Pisa che le ripannella e mi hanno detto che lavora bene e i diffusori ricantano come nuovi ma sinceramente non saprei, penso anche che un diffusore così meriti il ricambio originale per lo meno finché si trova,questo per garantire l'originalità anche nel suono oltre che nella durata.
    avatar
    alanford
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1557
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  alanford on Sat Jan 20, 2018 4:40 pm

    le cls, quelle vintage , ebbi modo di ascoltarle un paio di volte con buone amplificazioni
    sicuramente un bel suono, ottimo nel medio e nel medio alto,
    non le consiglierei a chi ascolta il rock oppure a chi ama sentire il punch delle frequenze sotto i 50hz
    anche dinamicamente non mi fecero impressione
    sarei ingeneroso a definirle incomplete, ma sarei generoso nel definirle complete
    le CLX, arrivate dopo molti anni sono tutt'altro cheers
    avatar
    alanford
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1557
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  alanford on Sat Jan 20, 2018 4:48 pm

    nerkin wrote:Forse si era capito ma avevo puntato delle ML (Aerius I) usate nel mio negozio di riferimento.
    Ho concordato una permuta alla quasi pari con le Focal.
    In merito all'amplificazione ho capito che probabilmente lo s.s. va meglio ma sono fiducioso in quanto neanche le 826W erano un buon cliente per le valvole invece i Primaluna / KT120 si sono dimostrati molto solidi. Per me sono una pietra miliare mi dispiacerebbe doverli sostituire, volendo in futuro posso giocare la carta KT150.
    Ad ogni modo l'operazione è partita, appena posso inserisco le mie impressioni.

    scusa, hai sentito bene le ML con unico 90 in negozio e senti molto meno bene le ML con l'ampli primaluna da 40 watt?
    santa
    avatar
    nerkin
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2013-04-05
    Età : 52
    Località : Marche

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  nerkin on Mon Jan 22, 2018 8:52 am

    I Primaluna con le KT120 dichiarano 80W ciascuno.
    Ad ogni modo ho provato a riposizionarle, punte, cavi, ecc
    Alla fine le ho rese in cambio di Sonus Faber Venere 2.5 nuove e ne sono soddisfatto.
    Questa volta mi sono portato in negozio i Primaluna anche se questi furbacchioni attaccano lettori da 5000 euro e cavi da 200 al metro.
    Alla prossima e buona musica a tutti.


    _________________
    Sorg. Asus VivoPC i5 / Foobar2000
    Dac/Pre PS Audio Stellar Gain Cell DAC
    Finali Primaluna Prologue Premium Mono KT120
    Diff. Sonus Faber Venere 2.5
    Cavi segnale e potenza Van Den Hul
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Mon Jan 22, 2018 11:51 am

    In questa storia c'e' qualcosa che mi sfugge ma ormai la vicenda e' conclusa.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    martin logan
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 56
    Data d'iscrizione : 2017-11-18

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  martin logan on Mon Jan 22, 2018 12:32 pm

    Resto del parere che qualcosa nelle ML non andava (non avendole ascoltate è solo un parere, quindi posso sbagliarmi).
    Il problema delle prove presso i negozi c'è ; dovresti portare là tutto il tuo impianto, ma resterebbe il contributo dell'ambiente di ascolto - spesso determinante.
    Il rivenditore potrebbe portare la casse a casa tua: è un servizio che pochi fanno; spesso lo fanno a pagamento, o si fa solo per sistemi molto costosi.

    Ti posso dire che ho ascoltato in negozio le mie Scenario usate: erano collegate a un CD e ampli Simaudio MOON e a un DAC M1 Bricasti
    Certo suonavano bene, ma anche quando le ho trasferite a casa mia il risultato era assolutamente apprezzabile - senza lacune tonali evidenti.
    avatar
    nerkin
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 34
    Data d'iscrizione : 2013-04-05
    Età : 52
    Località : Marche

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  nerkin on Tue Jan 23, 2018 7:34 am

    Immagino di avere dato la sensazione di non avere approfondito abbastanza prima di sostituirle ma le variabili erano: 1) la troppa distanza (almeno per le mie orecchie e capacità) dalla soluzione, 2) non tirarla troppo per le lunghe con il negozio col rischio di non recuperare il 100% di quanto pagato.
    La mia convinzione sulle responsabilita' sono nell'ordine: valvole e ambiente. Anche le Focal 826W nonostante la buona efficienza erano alquanto ovattate nel medioalto, ed anche loro avevano un modulo di impedenza per nulla simpatico. Che sia questa la spiegazione?
    Non vorrei violare le regole e non intendo fare pubblicità ma segnalare un qualcosa di straordinario: in quel negozio appoggiano i diffusori sugli Extremavoice FSC, loro brevetto. Ampliano il soundstage in modo incredibile oltre che migliorano nitidezza e controllo ... non li regalano.


    _________________
    Sorg. Asus VivoPC i5 / Foobar2000
    Dac/Pre PS Audio Stellar Gain Cell DAC
    Finali Primaluna Prologue Premium Mono KT120
    Diff. Sonus Faber Venere 2.5
    Cavi segnale e potenza Van Den Hul
    avatar
    Sadun
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2017-11-11
    Età : 64
    Località : Ravenna

    Una opinione in più

    Post  Sadun on Tue Jan 23, 2018 9:02 am

    Salve a tutti. Come da oggetto, da poco più di 15gg ho finalmente le ML Montis che avevo tanto cercato, e delle quali sono decisamente soddisfatto. Avevo sentito, però in altri ambienti, delle ML Vantage e delle ML Summit. Le prime mi erano parse abbondantemente troppo "chiare", le seconde "scure" ed erano mal tenute.   Scartate quasi subito delle Opera Grand Callas e Callas Diva, nuove, col suono troppo "da scatola".   Le Montis hanno un suono morbido ma non pastoso, aperto e ben presente, alti definiti mai stancanti. Sono veloci e, chiudendo gli occhi, spariscono. Ascolto a volume medio, sopratutto cameristica, pianoforte, jazz, pop-rock moderato e canto (ma non opera) e le Montis vanno benissimo nella timbrica e nella resa spaziale, questa molto difficile da mettere a punto, e vincolante come sweet spot. Nel mio ambiente devo attenuare i bassi (attivi, regolabili) di -5db.   Le mando con un Copland CSA14 (ibrido 65+65W), per il quale avevo dei timori (scendono sotto 0.5 ohm) ma almeno ai miei volumi d'ascolto e con i miei generi musicali non ci sono problemi. Però con la sinfonica, l'organo ed i grandi cori ovviamente "si siedono" non so se per colpa  dell'ampli  o anche loro.   Il mio lettore è un McIntosh MCD301. Cavi di segnale artigianali in argento.    
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Tue Jan 23, 2018 9:15 am

    nerkin wrote:Immagino di avere dato la sensazione di non avere approfondito abbastanza prima di sostituirle ma le variabili erano: 1) la troppa distanza (almeno per le mie orecchie e capacità) dalla soluzione, 2) non tirarla troppo per le lunghe con il negozio col rischio di non recuperare il 100% di quanto pagato.
    La mia convinzione sulle responsabilita' sono nell'ordine: valvole e ambiente. Anche le Focal 826W nonostante la buona efficienza erano alquanto ovattate nel medioalto, ed anche loro avevano un modulo di impedenza per nulla simpatico. Che sia questa la spiegazione?
    Non vorrei violare le regole e non intendo fare pubblicità ma segnalare un qualcosa di straordinario: in quel negozio appoggiano i diffusori sugli Extremavoice FSC, loro brevetto. Ampliano il soundstage in modo incredibile oltre che migliorano nitidezza e controllo ... non li regalano.
    Gli stand/appoggi possono alterare il bilanciamento tonale anche parecchio ma se un diffusore elettrostatico ha il pannello non in ordine e' difficile che possano resuscitarlo. La cosa piu' probabile, secondo me e visto che avrai provato diversi posizionamenti nella tua stanza, e' che il tuo ampli non ce la facesse a pilotare i pannelli. Mi e' gia' capitato col McIntosh 6900 a ss di un amico che gentilmente me lo fece provare a casa mia. Mi sembra strano perche' in genere i valvolari hanno problemi con la gestione dei woofers e quindi e' piu' probabile che accada il contrario. Comunque se non eri convinto hai fatto bene a riportarle subito.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8848
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina Bianca

    Re: Info diffusori Martin Logan elettrostatici

    Post  Luca58 on Tue Jan 23, 2018 9:21 am

    Sadun wrote:Salve a tutti. Come da oggetto, da poco più di 15gg ho finalmente le ML Montis che avevo tanto cercato, e delle quali sono decisamente soddisfatto. Avevo sentito, però in altri ambienti, delle ML Vantage e delle ML Summit. Le prime mi erano parse abbondantemente troppo "chiare", le seconde "scure" ed erano mal tenute.   Scartate quasi subito delle Opera Grand Callas e Callas Diva, nuove, col suono troppo "da scatola".   Le Montis hanno un suono morbido ma non pastoso, aperto e ben presente, alti definiti mai stancanti. Sono veloci e, chiudendo gli occhi, spariscono. Ascolto a volume medio, sopratutto cameristica, pianoforte, jazz, pop-rock moderato e canto (ma non opera) e le Montis vanno benissimo nella timbrica e nella resa spaziale, questa molto difficile da mettere a punto, e vincolante come sweet spot. Nel mio ambiente devo attenuare i bassi (attivi, regolabili) di -5db.   Le mando con un Copland CSA14 (ibrido 65+65W), per il quale avevo dei timori (scendono sotto 0.5 ohm) ma almeno ai miei volumi d'ascolto e con i miei generi musicali non ci sono problemi. Però con la sinfonica, l'organo ed i grandi cori ovviamente "si siedono" non so se per colpa  dell'ampli  o anche loro.   Il mio lettore è un McIntosh MCD301. Cavi di segnale artigianali in argento.    
    In che senso "si siedono"?


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

      Current date/time is Thu Jul 19, 2018 9:46 am