Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Semiseria K1000
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Semiseria K1000

    Share

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Semiseria K1000

    Post  petrus on Sat Jun 26, 2010 9:49 am

    Ampli: Ongaku
    Sorgente: Marantz DV12
    Cuffie: AKG K1000

    Quello che andrò a descrivere non so se è il suono della K1000 o dell' Ongaku o del Marantz o del cavo, quello che vi descrivo è il suono che ho percepito con questo “sistema” sono le mie personalissime impressioni e sono la ragione del mio ritrovato piacere nell'ascolto della musica registrata.
    Ho già espresso le mie considerazioni sull'ascolto in cuffia, non lo conoscevo e me ne dispiaccio, ho tempo per recuperare, comunque ciò che conta è che, in questo sistema, ho trovato ciò che amo dell'ascolto, dei suoni e della musica esprimersi ai massimi livelli della mia esperienza audiofila.
    Non sono mai stato molto bravo con le semiserie e chi mi conosce sa che amo la sintesi, ciò nonostante cercherò di trasmettervi le sensazioni legate all'ascolto di questo sistema attraverso ciò che secondo me lo rende veramente unico.
    In questo sistema la dinamica percepita è tale che la timbrica degli strumenti ascoltati è quanto di più simile al suono degli strumenti dal vivo mi sia capitato di ascoltare fino ad oggi.
    Ascoltare un solo di sax o di tromba con le capacità dinamiche di questo sistema consente di percepire chiaramente le variazioni del timbro al variare dell'intensità, proprio come accade con le voci, anche gli strumenti variano il loro colore timbrico se suonati piano, forte o fortissimo ed è questa la sensazione di vero legata all'ascolto di questo sistema.
    Le note basse di un sax tenore sono ben differenti dalle note basse di un sax alto, ma non così facilmente riconoscibili se il sistema non è “coerente”.
    Rispetto, coerenza, correttezza, non mi vengono in mente termini propriamente audiofili, forse perché non li ho mai amati, forse perché abusati, forse perché inutili a descrivere il vero suono.
    Naturale.
    Questa correttezza nel riprodurre il timbro degli strumenti è accompagnata da un tale livello di dettaglio che è possibile seguire il giro di basso di un trio jazz con tutta la sua articolazione in qualunque momento, anche quando tutti i musicisti suonano contemporaneamente , perché grazie al dettaglio, alla intelligibilità, ogni strumento è sempre perfettamente identificabile nello stage sonoro senza che si venga a creare quella massa , quella amalgama sonora indefinita, che impedisce al singolo strumento di conservare la sua individualità.
    Il livello di dettaglio è tale che si può percepire come le note di un contrabbasso possano scaturire differentemente dalla corda o dalla cassa a seconda dello spettro cui la nota appartiene, si può sentire la cassa vibrare quando viene eccitata la corda di una nota bassa e la sua profondità è la conferma della straordinaria coerenza che questo sistema possiede.
    Con il pianoforte tutto è più chiaro, con questo strumento si avverte maggiormente come le capacità dinamiche del sistema consentano di percepire le variazioni del timbro imposte dal musicista, si avverte una meravigliosa separazione tra i suoni della parte destra della tastiera dalla sinistra e quando gli altri strumenti entrano in scena vengano rispettate le naturali proporzioni senza che ci sia nessuna prevaricazione.
    I suoni sono ruvidi, grugniscono, graffiano, eppure non sono mai fastidiosi, mai stancanti, definirli liquidi è restrittivo, qui si tratta piuttosto di una frizzante cascata con una effervescente nuvola di spruzzi che ti bagna il viso.
    Ho parlato anche troppo ora torno ad ascoltare un po' di musica prima di portare la famiglia al mare, cosa ? uhmm si penso che metterò "Round about Roma" di Stefano di Battista.
    A presto

    Lorenzo

    apostata
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 653
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  apostata on Sat Jun 26, 2010 9:55 am

    Sono veramente contento.
    In questi giorni la sto riscoprendo anch'io, dopo la manutenzione alla casa madre.
    Veramente una grandissima cuffia, mi divertirebbe confrontarla con qualche recente concorrente troppo osannata.
    Ieri ho fatto un ascolto parallelo con l'omega (ampli standard) ed ho trovato due cuffie "diversamente grandi"


    _________________
    Guglielmo

    una risata vi seppellirà
    .

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Semiseria K1000

    Post  Amuro_Rey on Sat Jun 26, 2010 10:06 am

    Ongaku, K1000, ... minkia signor tenente santa
    Complimenti


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sat Jun 26, 2010 11:21 am

    Ciao Lorenzo, sono contento che la K1000 ti abbia rinnovato l'interesse per la musica registrata, per dirla alla tua maniera. Non conosco il tuo percorso da "audiofilo", ma sono sicuro che chi arriva a possedere un Ongaku di strada ne ha fatta. Quindi, nonostante tu sia un novello fruitore della musica in cuffia, credo che il tuo parere sia di notevole interesse per tutti coloro che ancora non hanno conosciuto quella che, a mio parere, è una delle cuffie di maggior pregio in assoluto.
    Quando e se avrai voglia di affinarla ancor meglio alle tue esigenze ne riparleremo..
    Buoni ascolti!!! Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed


    _________________
    Saluti, Enrico  

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sat Jun 26, 2010 11:22 am

    apostata wrote:Sono veramente contento.
    In questi giorni la sto riscoprendo anch'io, dopo la manutenzione alla casa madre.
    Veramente una grandissima cuffia, mi divertirebbe confrontarla con qualche recente concorrente troppo osannata.
    Ieri ho fatto un ascolto parallelo con l'omega (ampli standard) ed ho trovato due cuffie "diversamente grandi"


    _________________
    Saluti, Enrico  

    Ospite
    Guest

    Re: Semiseria K1000

    Post  Ospite on Sat Jun 26, 2010 12:23 pm

    Ho avuto la fortuna di provare anche io la K1000 sia con l'Ongaku, sia con lo Sinhonia, sia con l'Haut Brion 1a serie con le Gec KT88, dal quale Rudi ha derivato l' RR88 ... Mi ritrovo in pieno con la tua review. La K1000 ha una dinamica unica. Per farla "graffiare" un pò meno occorre delicatezza ... VT52, 45, PX4 ecc ... complimenti.

    NEMO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 885
    Data d'iscrizione : 2010-04-25

    Re: Semiseria K1000

    Post  NEMO on Sat Jun 26, 2010 1:42 pm

    Buongiorno Cuffiofili,


    in piena controtendenza, ho scoperto che la AKG K1000, con un "vecchio" Densen DM10, "amorevolmente" vendutomi dall'amico Maxfazer, ha una sinergia perfetta!

    Velocità, controllo, e un pizzico di "calore" che non guasta!

    L'autorevolezza dello stato solido o il velluto delle valvole, una cuffia davvero "kamaleontica", che riesce ad adattarsi a qualsiasi sistema!

    Merito anche del cavo "Hand Made By Matboscolo", che riesce a donargli quella magia che la rende unica!

    Se Max lo vorrà, potrà scrivere le impressioni che ha riscontrato oggi!

    Buoni ascolti!


    _________________
    Stefano

    Alias..."The Vulture"...L'Avvoltoio...

    "PARLATE MALE DI ME PURCHE' NE PARLIATE"

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12096
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: Semiseria K1000

    Post  vulcan on Sat Jun 26, 2010 2:13 pm

    Lorenzo hai fatto una foto a 48 milioni di pixel.... l'accoppiata con l'Ongaku deve essere favolosa, sopratutto per il piglio dinamico che può dare, io la penso esattamente come te, è la cuffia che mi dà la sensazione dell'ascolto live
    E' favolosa ma richiede un driver serio pena lo scadimento deciso delle prestazioni, credo che la stai usando con la coda di serie (il cavetto multicolore), se hai piacere posso spedirti in prestito lo Stefan Equinox Audioart che al momento non uso perchè l'ampli ha l'uscita nel frontale



    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sat Jun 26, 2010 2:15 pm

    vulcan wrote:Lorenzo hai fatto una foto a 48 milioni di pixel.... l'accoppiata con l'Ongaku deve essere favolosa, sopratutto per il piglio dinamico che può dare, io la penso esattamente come te, è la cuffia che mi dà la sensazione dell'ascolto live
    E' favolosa ma richiede un driver serio pena lo scadimento deciso delle prestazioni, credo che la stai usando con la coda di serie (il cavetto multicolore), se hai piacere posso spedirti in prestito lo Stefan Equinox Audioart che al momento non uso perchè l'ampli ha l'uscita nel frontale


    Quale foto Nicò?


    _________________
    Saluti, Enrico  

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12096
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: Semiseria K1000

    Post  vulcan on Sat Jun 26, 2010 7:52 pm

    Intendevo fotografia sonora angel angel


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sat Jun 26, 2010 7:57 pm

    vulcan wrote:Intendevo fotografia sonora angel angel


    _________________
    Saluti, Enrico  

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Semiseria K1000

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jun 27, 2010 1:53 pm

    petrus wrote:...Ho già espresso le mie considerazioni sull'ascolto in cuffia, non lo conoscevo e me ne dispiaccio, ho tempo per recuperare, comunque ciò che conta è che, in questo sistema, ho trovato ciò che amo dell'ascolto, dei suoni e della musica esprimersi ai massimi livelli della mia esperienza audiofila.
    ...

    Leggendo quello che dice Lorenzo, che ha in qualche modo in passato rinunciato alla ricerca Hi-Fi quando si è reso conto che il divario tra suono reale e suono riprodotto rimaneva, anche con apparecchi top, ben sensibile, mi viene da pensare quello che ho altre volte pensato sull'ascolto in cuffia.

    L'ascolto in cuffia non può evitare il fatto che il corpo non avverte l'impatto fisico del suono quando si ascolta in questa modalità. Questo è del tutto innaturale, ovvio. Ma quando il "sistema" amplificazione+cuffia funziona, si può arrivare a vertici di naturalezza, ma anche di analisi del segnale registrato, veramente irraggiungibili da qualunque sistema amplificazioni+diffusori. E questo anche perché dal sistema amplificatura+cuffia resta escluso l'ambiente, che comunque ascoltando con i diffusori aggiunge le sue caratteristiche a quelle dell'ambiente di registrazione, contenute già nel supporto che stiamo ascoltando.

    In questa ottica, potremmo dire che il sistema diffusori+ampli+ambiente ha un handicap ineliminabile nel contributo ambientale al suono. Mentre il sistema cuffia+amplificatore ha un handicap ineliminabile nella mancanza del coinvolgimento fisico del corpo nella fruizione dell'evento musicale. E' comunque vero che in termini di naturalezza ed analisi nella riproduzione di una registrazione un sistema cuffia è inevitabilmente superiore ad un sistema di diffusione basato su diffusori.

    Vorrei avere conferma da Lorenzo di quanto ho capito, e cioé che col suo sistema attuale di riproduzione basato sulla cuffia K1000 abbia trovato un quid di naturalezza mai riscontrato nell'ascolto tramite diffusori acustici.

    Ciao


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12096
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: Semiseria K1000

    Post  vulcan on Sun Jun 27, 2010 3:47 pm

    Vito pensa che un americano per sentire l'impatto fisico ascoltava il sistema K1000 con un sub Velodyne, essendo la K1000 totalmente trasparente ai suoni che arrivano dall'esterno
    E dava il massimo dei voti a questo sistema, la cuffia è incredibile dà l'idea di essere fredda solo perchè ha il basso molto controllato, credo che tu capisca bene a cosa mi riferisco
    Credo che dovresti sentirla nel tuo sistema

    Chi fosse interessato, e di questo ringrazio Chicco (forzaparis), mi fa richiesta via mail posso inviare la prova di fedeltà del suono che gentilmente ha scannerizzato




    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Semiseria K1000

    Post  biscottino on Sun Jun 27, 2010 4:36 pm

    vulcan wrote: Vito pensa che un americano per sentire l'impatto fisico ascoltava il sistema K1000 con un sub Velodyne, essendo la K1000 totalmente trasparente ai suoni che arrivano dall'esterno
    E dava il massimo dei voti a questo sistema, la cuffia è incredibile dà l'idea di essere fredda solo perchè ha il basso molto controllato, credo che tu capisca bene a cosa mi riferisco
    Credo che dovresti sentirla nel tuo sistema

    Chi fosse interessato, e di questo ringrazio Chicco (forzaparis), mi fa richiesta via mail posso inviare la prova di fedeltà del suono che gentilmente ha scannerizzato



    NE avevo letto anche io dell'uso del subwoofer della k1000, questi matti americani...

    Sal.

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Semiseria K1000

    Post  biscottino on Sun Jun 27, 2010 4:37 pm

    axellone wrote:Quando e se avrai voglia di affinarla ancor meglio alle tue esigenze ne riparleremo..
    Buoni ascolti!!! Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed

    Ma che gli vuoi far prendere un Sac?? affraid affraid affraid

    Sal.

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sun Jun 27, 2010 4:40 pm

    biscottino wrote:
    axellone wrote:Quando e se avrai voglia di affinarla ancor meglio alle tue esigenze ne riparleremo..
    Buoni ascolti!!! Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed

    Ma che gli vuoi far prendere un Sac?? affraid affraid affraid

    Sal.
    punch


    _________________
    Saluti, Enrico  

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sun Jun 27, 2010 4:45 pm

    biscottino wrote:
    axellone wrote:Quando e se avrai voglia di affinarla ancor meglio alle tue esigenze ne riparleremo..
    Buoni ascolti!!! Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed

    Ma che gli vuoi far prendere un Sac?? affraid affraid affraid

    Sal.

    Essendo Lorenzo alla prima K1000 probabilmente non sa quante cose ci possono essere per variare la personalità di questa cuffia, e se lui è un audiofilo esigente, come sembra far pensare l'ampli che possiede, sicuramente con il tempo arriverà ad averne bisogno.


    _________________
    Saluti, Enrico  

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sun Jun 27, 2010 4:49 pm

    E poi invece di fare il cazzaro rispondi agli MP!


    _________________
    Saluti, Enrico  

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Semiseria K1000

    Post  petrus on Sun Jun 27, 2010 4:50 pm

    Grazie a tutti,
    Guglielmo prima o poi un giro lo farò fare anche alla mia, ora è troppo presto sunny
    Enrico, sarà un piacere addentrarsi negli affinamenti a tempo debito
    Nicola, ho un cavo con guaina trasparente e all'interno altri quattro cavetti twistati, è quello di serie ?
    Daiwahead thanks

    Lorenzo

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sun Jun 27, 2010 4:53 pm

    Si è quello di serie... che numero di matricola ha la cuffia?


    _________________
    Saluti, Enrico  

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Semiseria K1000

    Post  petrus on Sun Jun 27, 2010 4:53 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    ---------------------------------------cut-----------------------------------------
    Vorrei avere conferma da Lorenzo di quanto ho capito, e cioé che col suo sistema attuale di riproduzione basato sulla cuffia K1000 abbia trovato un quid di naturalezza mai riscontrato nell'ascolto tramite diffusori acustici.

    Ciao

    "L'ascolto in cuffia, è stato per me una rivelazione.
    La prima cosa che ho percepito è la capacità di coinvolgerti in una intima relazione con la musica, che ti lascia una traccia indelebile nel cuore e nella mente.
    La mia attenzione è stata rapita dalla ricchezza della musica, che mi ha permesso, di superare i vincoli e gli ostacoli imposti dal giudizio e dal desiderio di perfezione.
    Quando lasciamo andare i nostri pregiudizi, abbiamo la possibilità di imparare qualcosa di più sul piacere di ascoltare musica e sui tanti modi in cui può manifestarsi.
    Non si tratta più di capire "da dove arriva il suono" l'altezza la larghezza la profondità qui si tratta di percepire "dove la musica arriva", come essa sia in grado di scavare in profondità nelle nostre emozioni.
    Ho provato un gran sollievo, man mano che procedevo nell'ascolto, un sollievo confortante e liberatorio, che mi ha permesso di riconsiderare quelli che avevo valutato essere stati i miei errori.
    Finalmente li ho sdoganati dal senso di frustrazione e fallimento, per riconsegnarli nella loro piena interezza e dignità alla storia della mia vita audiofila."


    Mi autocito per risponderti.

    Vedi caro Vito,
    io non voglio escludere che esistano sistemi con diffusori grandi o piccoli che siano capaci di grande naturalezza e di veridicità e qualcuno forse nella mia vita l'ho anche potuto ascoltare, ma quello che ho percepito da questo sistema è differente, qui il suono è “vivo” qui non si tratta di percepire gli strumenti che suonano, no !
    qui tu puoi percepire l'Uomo che sta dietro quello strumento, il musicista, l'artista e la sua musica e attraverso di essa il suo stato d'animo, sembra di poter vedere se quando suona guarda i suoi compagni e sorride o se ha gli occhi chiusi e scava nel profondo della sua anima, sono brividi Vito, brividi che ti scuotono il cuoio capelluto.
    Questa è la naturalezza.
    Questo è ciò di cui sentivo la necessità.
    Quando metto su un disco non riesco a riservare un solo pensiero all'impianto, neanche immagini con quanta fatica ho messo insieme quelle quattro righe di semiseria, mi sono liberato dal desiderio di “perfezione” , l'unica vera ragione del mio abbandono.
    Certo ci sono tanti difetti, manca come dici tu la “fisicità”, poi c'è quella strana sensazione del suono che proviene da dietro di te e ........boh non è che poi me ne vengano in mente molti, però la musica ascoltata così mi fa “sangue” ecco non so come spiegarlo con altre parole.
    Io penso proprio che finirò per amare questo modo di ascoltare, proprio come accadde con il vinile, cavolo non c'è un sistema di riprodurre musica più scomodo, più faticoso, con così tanti difetti, eppure.
    In fondo amare significa proprio non avvertirli i difetti.
    Quindi la risposta è si, hai capito giusto ho trovato quel quid che non avevo mai trovato.
    Non so se sia uno solo, l'ambiente, il responsabile o se sia un limite proprio dei diffusori.
    Credo sia un problema di aspettative, ecco si, sono le aspettative a tradirti nel sistema ampli+diffusori+ambiente, aspettative che non saranno mai soddisfatte.

    Lorenzo


    Last edited by petrus on Sun Jun 27, 2010 4:56 pm; edited 1 time in total

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Semiseria K1000

    Post  biscottino on Sun Jun 27, 2010 4:54 pm

    axellone wrote:E poi invece di fare il cazzaro rispondi agli MP!

    Il cazzaro insito in me ha sempre la meglio Laughing , risposto adesso.

    Sal.

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Semiseria K1000

    Post  petrus on Sun Jun 27, 2010 4:55 pm

    axellone wrote:Si è quello di serie... che numero di matricola ha la cuffia?

    Ha il numero 2822

    Lorenzo

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Semiseria K1000

    Post  axellone on Sun Jun 27, 2010 4:57 pm

    petrus wrote:
    axellone wrote:Si è quello di serie... che numero di matricola ha la cuffia?

    Ha il numero 2822

    Lorenzo


    I colori dei cavetti nella guaina trasparente sono di facile interpretazione o ti sembra di essere daltonico??


    _________________
    Saluti, Enrico  

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Semiseria K1000

    Post  petrus on Sun Jun 27, 2010 5:01 pm

    axellone wrote:
    petrus wrote:
    axellone wrote:Si è quello di serie... che numero di matricola ha la cuffia?

    Ha il numero 2822

    Lorenzo


    I colori dei cavetti nella guaina trasparente sono di facile interpretazione o ti sembra di essere daltonico??

    E' incredibile sembrano tutti uguali

    Lorenzo

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 12:08 am