Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Che ampli per le mie ProAc D18? - Page 7
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Che ampli per le mie ProAc D18?

    Share

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Joytoy on Sat Jul 03, 2010 11:08 am

    aircooled wrote:non esiste lo 0 feedback, nun se pò faaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Si puo' fare.
    E' sufficiente collegare l' uscita diretta ad un trasformatore induttivo a doppio pigreco sui piedini del chip DAC ed ecco lo zero feedback.

    A mio avviso lo zero feedback e' molto piu' utile a monte che a valle (vedi DAC).
    Inoltre, se uno possiede diffusori con woofers di grandi dimensioni, un po' di feedback sull' ampli serve a tenerli a bada e tenerli sotto controllo.
    Di conseguenza un sistema multivia multiamplificato potrebbe sopperire a molte di queste limitazioni.

    Il problema e' poi la riproduzione in fase delle basse frequenze rapportate alle alte, ma qui si va su un altro discorso piu' complesso.
    Ed in linea di massima sarebbe sempre utile sul diffusore tenere il tweeter indietreggiato rispetto al woofer per favorire l' allineamento temporale.

    Ovviamente quello che ho scritto, prendetelo con "le pinze".

    Joy!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 11:25 am

    guarda che i DAC hanno il feedback interno, un ampli senza controreazione non possibile farlo, non controlleresti il guadagno e transistor si fotterebbero


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Joytoy on Sat Jul 03, 2010 11:51 am

    aircooled wrote:guarda che i DAC hanno il feedback interno, un ampli senza controreazione non possibile farlo, non controlleresti il guadagno e transistor si fotterebbero

    Si e' vero. Un feedback locale seppur minimo c'e' sempre.
    Che mi dici dei DAC con uscita in corrente e non in tensione ?

    Joy!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 11:57 am

    leggi questa interessante discussione sul feedback http://forum.audioreview.it/VB/showthread.php?t=4352 è un poco lunga ma veramente chiarificatrice sul feedback, interessante cirillozzo che spiega in maniera esaustiva e puramente tecnica il pensiero che da poero meccanico postavo in estrema sintesi sull'argomento


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Joytoy on Sat Jul 03, 2010 12:27 pm

    aircooled wrote:leggi questa interessante discussione sul feedback http://forum.audioreview.it/VB/showthread.php?t=4352 è un poco lunga ma veramente chiarificatrice sul feedback, interessante cirillozzo che spiega in maniera esaustiva e puramente tecnica il pensiero che da poero meccanico postavo in estrema sintesi sull'argomento

    Grazie, appena letto.
    Il succo per noi "poeri mecanici" , e' proprio alla fine (prendo uno spezzone):

    Da perfetto ignorante ho fatto alcune prove d'ascolto su un Simply Two Unison research, che ho ricevuto per un improvvido baratto con un Jolida 202. Il Simply two è un single ended a valvole, 3 stadi accoppiati a condensatore; 1/2 ecc82 1/2ecc82 EL34 in ultralineare. Dopo aver effettuato una modifica (configurato la EL34 a pseudotriodo) ho fatto mettere un pot sulla controreazione globale uscita-ingresso, in modo che la stessa fosse regolabile da zero fino a quella prevista dalla casa. Con la configurazione a triodo non era più necessaria tutta la nfb prevista dalla casa (per il funzionamento in ultralineare, valore dichiarato circa 12 db). Il risultato fu che abbassando progressivamente il feedback col pot, si toglieva progressivamente il velo di grigio che offuscava la naturale vivacita della tavolozza dei cromatismi timbrici (per dirla alla recensore anni novanta) insomma i colori timbrici uscivano finalmente nella loro naturale brillantezza e ricchezza così come la microdinamica e la macrodinamica finalmente òiberi, vitali, naturali e guizzanti. A zero nfb si aveva il miglior risultato in termini di naturalezza e confort di ascolto, con un risultato molto "live". Quindi ho voluto portare alle estreme conseguenze l'esperimento ed ho modificato il collegamento del pot, in modo che esso potesse arrivare ad aprire completamente il circuito di feedback, onde capire cosa succede riportando tutto o quasi il segnale dall'uscita all'ingresso, ovvero capire alla fin fine, come incide il circuito di feedback sul segnale musicale.
    Il risultato è stato che aumentando sempre più le dosi di nfb fino al max, si verificava dal punto di vista della dinamica, un effetto compressore, fino ad arrivare ad una dinamica sostanzialmente nulla con il pot al massimo.
    Dal punto di vista timbrico, via via che aumentavo la controreazione, i colori e la ricchezza timbrica si impoverivano fino ad arrivare, col pot al max, all'ascolto di un'indistinta melassa: un magma dal quale non si riusciva più a riconoscere il segnale musicale come tale. Tutti questi effetti si verificavano con perfetta progressività, intensificandosi man mano che ruotavo la manopola dell' nfd, già a partire da zero feedback.


    Chi ha voglia di commentare questo ?

    http://www.royaldevice.com/Blu%20Eyes-recensione.htm


    Joy!

    Ospite
    Guest

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 1:20 pm

    ernesto1 wrote:bhe! allora se è l'orecchio che lo stabilisce , allora tutti d'accordo..... l'importante che l'apparecchio suoni bene e siamo tutti contenti :

    STRAQUOTONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    PS: Fateve meno pippe mentali, sentite e basta.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 1:37 pm

    Joytoy wrote:
    aircooled wrote:leggi questa interessante discussione sul feedback http://forum.audioreview.it/VB/showthread.php?t=4352 è un poco lunga ma veramente chiarificatrice sul feedback, interessante cirillozzo che spiega in maniera esaustiva e puramente tecnica il pensiero che da poero meccanico postavo in estrema sintesi sull'argomento

    Grazie, appena letto.
    Il succo per noi "poeri mecanici" , e' proprio alla fine (prendo uno spezzone):

    Da perfetto ignorante ho fatto alcune prove d'ascolto su un Simply Two Unison research, che ho ricevuto per un improvvido baratto con un Jolida 202. Il Simply two è un single ended a valvole, 3 stadi accoppiati a condensatore; 1/2 ecc82 1/2ecc82 EL34 in ultralineare. Dopo aver effettuato una modifica (configurato la EL34 a pseudotriodo) ho fatto mettere un pot sulla controreazione globale uscita-ingresso, in modo che la stessa fosse regolabile da zero fino a quella prevista dalla casa. Con la configurazione a triodo non era più necessaria tutta la nfb prevista dalla casa (per il funzionamento in ultralineare, valore dichiarato circa 12 db). Il risultato fu che abbassando progressivamente il feedback col pot, si toglieva progressivamente il velo di grigio che offuscava la naturale vivacita della tavolozza dei cromatismi timbrici (per dirla alla recensore anni novanta) insomma i colori timbrici uscivano finalmente nella loro naturale brillantezza e ricchezza così come la microdinamica e la macrodinamica finalmente òiberi, vitali, naturali e guizzanti. A zero nfb si aveva il miglior risultato in termini di naturalezza e confort di ascolto, con un risultato molto "live". Quindi ho voluto portare alle estreme conseguenze l'esperimento ed ho modificato il collegamento del pot, in modo che esso potesse arrivare ad aprire completamente il circuito di feedback, onde capire cosa succede riportando tutto o quasi il segnale dall'uscita all'ingresso, ovvero capire alla fin fine, come incide il circuito di feedback sul segnale musicale.
    Il risultato è stato che aumentando sempre più le dosi di nfb fino al max, si verificava dal punto di vista della dinamica, un effetto compressore, fino ad arrivare ad una dinamica sostanzialmente nulla con il pot al massimo.
    Dal punto di vista timbrico, via via che aumentavo la controreazione, i colori e la ricchezza timbrica si impoverivano fino ad arrivare, col pot al max, all'ascolto di un'indistinta melassa: un magma dal quale non si riusciva più a riconoscere il segnale musicale come tale. Tutti questi effetti si verificavano con perfetta progressività, intensificandosi man mano che ruotavo la manopola dell' nfd, già a partire da zero feedback.


    Chi ha voglia di commentare questo ?

    http://www.royaldevice.com/Blu%20Eyes-recensione.htm


    Joy!
    non si commentano simili scempiaggini, si commentano da sole, qualcuno spieghi al signore progettista cosa è la classe A poi si parla del resto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 1:38 pm

    pavel wrote:
    ernesto1 wrote:bhe! allora se è l'orecchio che lo stabilisce , allora tutti d'accordo..... l'importante che l'apparecchio suoni bene e siamo tutti contenti :

    STRAQUOTONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    PS: Fateve meno pippe mentali, sentite e basta.
    va che ti quoto anchio, sentire e proliferate


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 1:48 pm

    classe A :erogazione della massima potenza in classe A solo su un carico fisso di 8 Ohm se il carico diminuisce anche la potenza erogata diminuisce rendimento effettivo sotto il 20%
    classe A variabile al cambio del carico
    potenza massima su 8 Ohm in classe A al dininuire del carico diminuisce la potenza in classe A e aumenta quello in AB introducendo distorsione da cross
    classe A commerciale
    ampli in classe A con potenze dichiarate ingenstibili per quella classe 100W stereo e oltre
    classe A dinamica
    la presa per il culo per eccellenza
    il bias che rincorre il segnale in ingresso correggendo il valore dopo che l'erore è avvenuto, il miglior sistema lo ha fatto la Krell mantenendo alto il bias dopo la precedente lettura, in questo modo diminuisce gli errori, ma sempre di classe A dinamica si parla, peccato che tutti si dimentichino di specificarlo


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 1:56 pm

    picolo estratto dalle castronerie
    Nelle prove effettuate a volumi d’ascolto “normali” il componente non si è mai surriscaldato rimanendo sempre tiepido e raggiungendo temperature più elevate quando si richiedeva uno sforzo maggiore e per un tempo prolungato.
    questo è un tipico esempio di comportamento di un qualsiasi ampli in classe AB o B
    poera HIFIin che mani è finita non bastavano i soggettivisti ci mancava solo i cazzari tecnicisti
    cirillozzo intervieni te


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Il delfino di Air on Sat Jul 03, 2010 2:06 pm

    aircooled wrote:picolo estratto dalle castronerie
    Nelle prove effettuate a volumi d’ascolto “normali” il componente non si è mai surriscaldato rimanendo sempre tiepido e raggiungendo temperature più elevate quando si richiedeva uno sforzo maggiore e per un tempo prolungato.
    questo è un tipico esempio di comportamento di un qualsiasi ampli in classe AB o B
    poera HIFIin che mani è finita non bastavano i soggettivisti ci mancava solo i cazzari tecnicisti
    cirillozzo intervieni te


    scalda poco perchè è un classe A con l'efficienza del 70%..........mica come gli altri classe A che al massimo arrivano al 25 affraid affraid affraid affraid


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Dragon on Sat Jul 03, 2010 2:46 pm

    aircooled wrote:classe A :erogazione della massima potenza in classe A solo su un carico fisso di 8 Ohm se il carico diminuisce anche la potenza erogata diminuisce rendimento effettivo sotto il 20%

    Questo che hai scritto, se non ho capito male, sta a significare che un ampli da 50 watt in classe A vera, se fatto lavorare su diffusori la cui impedenza è "ballerina", magari fino a
    2 ohm ,arriva ad erogare 10 watt per canale ed anche meno.

    Sbaglio?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 3:38 pm

    non sbagli, parlo di SS non di tubi che li per classe A si intende altro


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Joytoy on Sat Jul 03, 2010 5:18 pm

    aircooled wrote:

    Chi ha voglia di commentare questo ?

    http://www.royaldevice.com/Blu%20Eyes-recensione.htm


    Joy! [quote Aircooled]non si commentano simili scempiaggini, si commentano da sole, qualcuno spieghi al signore progettista cosa è la classe A poi si parla del resto

    Non so' che dirti.
    Umanamente parlando e' un ottima persona, mentre i suoi progetti sono anticonformistici.
    IMHO e' interessante l' adatatore di impedenza per interfacciare meglio il resto dei componenti.
    Per quanto concerne la classe A, mi limito a prenderne atto.

    Andrebbero ascoltati cmq., magari piu' per curiosita' che forse per altro.
    Joy!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 5:31 pm

    non dubito che umanamente sia un ottima persona, e magari pure un buon ingenniere, ma forse un poco troppo fantasioso commercialmente


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 5:56 pm

    Joytoy wrote:
    aircooled wrote:

    Chi ha voglia di commentare questo ?

    http://www.royaldevice.com/Blu%20Eyes-recensione.htm


    Joy! [quote Aircooled]non si commentano simili scempiaggini, si commentano da sole, qualcuno spieghi al signore progettista cosa è la classe A poi si parla del resto

    Non so' che dirti.
    Umanamente parlando e' un ottima persona, mentre i suoi progetti sono anticonformistici.
    IMHO e' interessante l' adatatore di impedenza per interfacciare meglio il resto dei componenti.
    Per quanto concerne la classe A, mi limito a prenderne atto.

    Andrebbero ascoltati cmq., magari piu' per curiosita' che forse per altro.
    Joy!

    Ma come sei antiquato........sei ancora uno di quelli che ascolta prima di giudicare????? sunny sunny sunny sunny
    Basta leggere le sue teorie. Le giudichi, e ti fai un idea...da quando in qua un diffusore si ascolta? Ma io non lo so......
    Ma non leggi AR? 2/3 pagine piene di grafici,numeri,e dati. Non si ascoltano più i diffusori: SI LEGGONO. E basta con queste cazzate! santa

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 6:15 pm

    pavel wrote:
    Joytoy wrote:
    aircooled wrote:

    Chi ha voglia di commentare questo ?

    http://www.royaldevice.com/Blu%20Eyes-recensione.htm


    Joy! [quote Aircooled]non si commentano simili scempiaggini, si commentano da sole, qualcuno spieghi al signore progettista cosa è la classe A poi si parla del resto

    Non so' che dirti.
    Umanamente parlando e' un ottima persona, mentre i suoi progetti sono anticonformistici.
    IMHO e' interessante l' adatatore di impedenza per interfacciare meglio il resto dei componenti.
    Per quanto concerne la classe A, mi limito a prenderne atto.

    Andrebbero ascoltati cmq., magari piu' per curiosita' che forse per altro.
    Joy!

    Ma come sei antiquato........sei ancora uno di quelli che ascolta prima di giudicare????? sunny sunny sunny sunny
    Basta leggere le sue teorie. Le giudichi, e ti fai un idea...da quando in qua un diffusore si ascolta? Ma io non lo so......
    Ma non leggi AR? 2/3 pagine piene di grafici,numeri,e dati. Non si ascoltano più i diffusori: SI LEGGONO. E basta con queste cazzate! santa
    ti quoto ancora, unico neo i giudizi si stavano dando su quanto scritto e non su quanto ascoltato


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jul 03, 2010 6:20 pm

    Mi domando: è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande?

    Possiamo certo dire che essere a posto con la tecnica non significa suonare. Ma è mai successo suonasse un oggetto HI-Fi progettato con presupposti tecnici assurdi? A me non sembra...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 6:32 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Mi domando: è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande?

    Possiamo certo dire che essere a posto con la tecnica non significa suonare. Ma è mai successo suonasse un oggetto HI-Fi progettato con presupposti tecnici assurdi? A me non sembra...
    spiegalo al nostro sofista


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Joytoy on Sat Jul 03, 2010 7:16 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Mi domando: è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande?

    Possiamo certo dire che essere a posto con la tecnica non significa suonare. Ma è mai successo suonasse un oggetto HI-Fi progettato con presupposti tecnici assurdi? A me non sembra...

    osservazioni ragionevoli.


    P.s. x Aircooled:
    Scusami, non ho compreso il senso del tuo discorso e cosa vuoi comunicare tra le righe.
    O meglio...
    Ho capito solo che non ti piace tutto cio' che fa e che dice.
    Puo' bastare questo oppure volevi dire altro ?


    Joy!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 7:31 pm

    Joytoy wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Mi domando: è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande?

    Possiamo certo dire che essere a posto con la tecnica non significa suonare. Ma è mai successo suonasse un oggetto HI-Fi progettato con presupposti tecnici assurdi? A me non sembra...

    osservazioni ragionevoli.


    P.s. x Aircooled:
    Scusami, non ho compreso il senso del tuo discorso e cosa vuoi comunicare tra le righe.
    O meglio...
    Ho capito solo che non ti piace tutto cio' che fa e che dice.
    Puo' bastare questo oppure volevi dire altro ?


    Joy!
    il mio discorso non era riferito a lui, per il resto non è che non mi piace prendo solo atto che quello che c'è scritto non è molto corretto tecnicamente, niente di più


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Joytoy on Sat Jul 03, 2010 8:02 pm

    aircooled wrote:

    il mio discorso non era riferito a lui, per il resto non è che non mi piace prendo solo atto che quello che c'è scritto non è molto corretto tecnicamente, niente di più

    Grazie, ora mi e' un po' piu' chiaro.

    Ciao
    Joy!

    Ospite
    Guest

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 8:10 pm

    aircooled wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Mi domando: è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande?

    Possiamo certo dire che essere a posto con la tecnica non significa suonare. Ma è mai successo suonasse un oggetto HI-Fi progettato con presupposti tecnici assurdi? A me non sembra...
    spiegalo al nostro sofista

    Ehm......una sola domanda.Il sofista, vorrebbe sapere (visto che hai chiesto a PPP di spiegarmi questa cosa....) dove avrei scritto che "è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande". Perchèè chiaro che se PPP me lo deve spiegare è perchè io in qualche modo ho espresso quel medesimo concetto. E dunque aspetto insieme a tutto il forum che qualcuno di voi posti questa mia affermazione...... Grazie.

    PS: Io ho come il sospetto che le bugie hanno le gambe corte.....ma so anche che voi farete di tutto per trovare questa frase scritta da me.... Non è vero?

    Ospite
    Guest

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 8:16 pm

    Joytoy wrote:
    aircooled wrote:

    il mio discorso non era riferito a lui, per il resto non è che non mi piace prendo solo atto che quello che c'è scritto non è molto corretto tecnicamente, niente di più

    Grazie, ora mi e' un po' piu' chiaro.

    Ciao
    Joy!

    Nulla di nuovo Joytoy.......è storia vecchia. Ci ho fatto il callo, e del resto accade anche nella vita. Quando vai a smuovere i sopiti equlibri.......elmetto in testa e parte l'artiglieria verbale e inizia la sottile, lunga, noiosa, deleteria battaglia del tiro al bersaglio. A me piace fare il bersaglio sunny ......ma in realtà mi approffitto della loro mira alquanto sbilenca. (a dire il vero prima cercavo di evitare i cecchini...poi quando ho visto la loro mira, ci ho preso gusto, e non ho nemmeno più il bisogno di muovermi... angel ) E andiamo avanti così....... Del resto lo dice pure la grande MINA..." Non cambi mai...non cambi mai...non cambi mai...proprio mai....."

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 8:40 pm

    pavel wrote:
    aircooled wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Mi domando: è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande?

    Possiamo certo dire che essere a posto con la tecnica non significa suonare. Ma è mai successo suonasse un oggetto HI-Fi progettato con presupposti tecnici assurdi? A me non sembra...
    spiegalo al nostro sofista

    Ehm......una sola domanda.Il sofista, vorrebbe sapere (visto che hai chiesto a PPP di spiegarmi questa cosa....) dove avrei scritto che "è possibile trovare un prodotto qualsivoglia, non solo in Hi-Fi, che campato su teorie tecniche assurde e prive di fondamento abbia poi dimostrato di poter funzionare alla grande". Perchèè chiaro che se PPP me lo deve spiegare è perchè io in qualche modo ho espresso quel medesimo concetto. E dunque aspetto insieme a tutto il forum che qualcuno di voi posti questa mia affermazione...... Grazie.

    PS: Io ho come il sospetto che le bugie hanno le gambe corte.....ma so anche che voi farete di tutto per trovare questa frase scritta da me.... Non è vero?
    pavel anche se ci giri intondo la terra continua a essere sferica prima o poi te ne rendi conto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Che ampli per le mie ProAc D18?

    Post  aircooled on Sat Jul 03, 2010 8:42 pm

    pavel wrote:
    Joytoy wrote:
    aircooled wrote:

    il mio discorso non era riferito a lui, per il resto non è che non mi piace prendo solo atto che quello che c'è scritto non è molto corretto tecnicamente, niente di più

    Grazie, ora mi e' un po' piu' chiaro.

    Ciao
    Joy!

    Nulla di nuovo Joytoy.......è storia vecchia. Ci ho fatto il callo, e del resto accade anche nella vita. Quando vai a smuovere i sopiti equlibri.......elmetto in testa e parte l'artiglieria verbale e inizia la sottile, lunga, noiosa, deleteria battaglia del tiro al bersaglio. A me piace fare il bersaglio sunny ......ma in realtà mi approffitto della loro mira alquanto sbilenca. (a dire il vero prima cercavo di evitare i cecchini...poi quando ho visto la loro mira, ci ho preso gusto, e non ho nemmeno più il bisogno di muovermi... angel ) E andiamo avanti così....... Del resto lo dice pure la grande MINA..." Non cambi mai...non cambi mai...non cambi mai...proprio mai....."
    su su, che il bersaglio è unaltro, peccato che la guerra fredda sia finita, ma qualcuno contiuna a lavorare sotto traccia speremo che prima a poi si accorga che sta diventando ...... paranoico?


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Fri Dec 02, 2016 11:21 pm