Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
ripristino Rega P5... perplessità
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    ripristino Rega P5... perplessità

    Share
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Mon Feb 12, 2018 4:44 pm

    Da un po' stavo pensando di rimettere in funzione il P5 (testina Grado Red) che negli ultimi due anni è rimasto chiuso in un armadio... precedentemente lo usavo (poco) in uno studiolo in un seminterrato freddo e un po' umido da dove l'ho portato via perchè mi ero accorto che sul telaio in legno erano comparse macchioline di muffa (almeno penso lo fosse). Dopo averlo pulito con uno straccio umido e lasciato un po' a prendere aria l'ho chiuso in un armadio di una camera un po' fredda ma non umida. Dopo due anni oggi l'ho tirato fuori, collegato al pre phono MM Project (il modello più base che esista), poi al Docet cuffia Amp. Pulito lo stilo con la classica spazzolina con setole in nylon e i dischi con la spazzola in carbonio e velluto Super Extatic ho iniziato ad ascoltare: Ornette Coleman Free Jazz, disco comprato nuovo e usato due volte, Dead Can Dance Anastasis disco nuovo anche quello, ottenendo un suono cupo e opaco. I vinili li conservo accuratamente in un armadio sempre nella stessa camera freddina ma non umida, tutti all'impiedi belli precisi. Il sospetto che ho (così a parer mio) è che lo stilo possa essersi sporcato o rovinato dall'umidità durante i due anni in cui il Rega è rimasto giù nello studiolo e poi rimanendo fermo per altri due anni che ne so magari lo sporco si è fossilizzato lì. Ma non sono competente per capirci qualcosa da solo e ho bisogno dell'esperienza e intuito degli analogisti del Gazebo. Che ne pensate? C'è anche da dire che quando ascoltavo (poco) il Rega avevo un impianto cuffie poco raffinato, e avevo meno aspettative e pretese col vinile in cuffia, magari nel frattempo qualche fetta di prosciutto mi è caduta dalle orecchie col Goldnote CD7 e il VHF MOS e ora l'ascolto con un P5 male equipaggiato ne risente. Attendo domande, pareri e consigli grazie! sunny


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 999
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 57
    Località : Milano

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  apeschi on Mon Feb 12, 2018 9:35 pm

    A prescindere dal giradischi e dalla testina che non so dirti (soprattutto la testina) in che condizioni siano; quando sono passato dal pre phono project modello base (mm+mc) all’heed quasar, non solo il prosciutto ma anche la mortadella, la pancetta, il salame, lo speck e la bresaola mi sono cascati dalle orecchie. Poi io come testina ho una hana sl (mc), quindi non so quanto possa aver influito, ma il cambio di pre è stato drastico a pari testina e a pari tutto il resto intendo dire. Poi nel tuo caso, non ti so dire.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 23;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Roksan Kandy K2 BT; Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP; X-sabre
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D; Heed Quasar III PSU
    Giradischi New Horizon GD3 - testina Hana SL MC
    avatar
    AlessandroCatalano
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 185
    Data d'iscrizione : 2017-02-12
    Età : 61
    Località : Roma

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  AlessandroCatalano on Mon Feb 12, 2018 9:50 pm

    the Crimson King wrote:Da un po' stavo pensando di rimettere in funzione il P5 (testina Grado Red) che negli ultimi due anni è rimasto chiuso in un armadio... precedentemente lo usavo (poco) in uno studiolo in un seminterrato freddo e un po' umido da dove l'ho portato via perchè mi ero accorto che sul telaio in legno erano comparse macchioline di muffa (almeno penso lo fosse). Dopo averlo pulito con uno straccio umido e lasciato un po' a prendere aria l'ho chiuso in un armadio di una camera un po' fredda ma non umida. Dopo due anni oggi l'ho tirato fuori, collegato al pre phono MM Project (il modello più base che esista), poi al Docet cuffia Amp. Pulito lo stilo con la classica spazzolina con setole in nylon e i dischi con la spazzola in carbonio e velluto Super Extatic ho iniziato ad ascoltare: Ornette Coleman Free Jazz, disco comprato nuovo e usato due volte, Dead Can Dance Anastasis disco nuovo anche quello, ottenendo un suono cupo e opaco. I vinili li conservo accuratamente in un armadio sempre nella stessa camera freddina ma non umida, tutti all'impiedi belli precisi. Il sospetto che ho (così a parer mio) è che lo stilo possa essersi sporcato o rovinato dall'umidità durante i due anni in cui il Rega è rimasto giù nello studiolo e poi rimanendo fermo per altri due anni che ne so magari lo sporco si è fossilizzato lì. Ma non sono competente per capirci qualcosa da solo e ho bisogno dell'esperienza e intuito degli analogisti del Gazebo. Che ne pensate? C'è anche da dire che quando ascoltavo (poco) il Rega avevo un impianto cuffie poco raffinato, e avevo meno aspettative e pretese col vinile in cuffia, magari nel frattempo qualche fetta di prosciutto mi è caduta dalle orecchie col Goldnote CD7 e il VHF MOS e ora l'ascolto con un P5 male equipaggiato ne risente. Attendo domande, pareri e consigli grazie! sunny

    Ciao Marco,

    Dai sintomi che hai esposto sarei portato a pensare che si tratti di un problema che riguardi principalmente la testina in generale ed in particolare la sospensione del cantilever. Inoltre sarà sicuramente presente anche ossidazione dei cavi interni al braccio. Quindi sarebbe ideale iniziare a smontare tutto il piatto e ripulire accuratamente ogni singola parte e così il braccio provvedendo contestualmente a ricablarlo ex novo. Mettiamola così lo devi prendere come passatempo e vedrai che riporterai allo splendore iniziale. Per darti un'idea  del lavoro, ancorché si tratti di un altro piatto, come ho impostato la ristrutturazione di un Thorens TD 126 MK III che potrai trovare al seguente link: http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t33932-thorens-td-126-mk-iii-fasi-di-una-ristrutturazione#625401

    Un saluto

    Alessandro


    _________________
    Alessandro

    AA Puccini Anniversary by Airtech - AA Crescendo CDP by Airtech - AA Phono - Sonus faber Olympica II - Thorens TD126 Mk III - SME 3009/S2 Improved - Shure V15 IV - Cavi full Airtech Alfa & Omega
    avatar
    alanford
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1559
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  alanford on Mon Feb 12, 2018 10:09 pm

    ciao
    e' difficile rispondere con cognizione
    certamente la testina risente della temperatura, pero' basta tenerla un paio di ore a temperatura normale e tutto si risolve
    hai provato a verificare se il cantilever e' ok? peso della testina?
    prendi una buona ortofon MM e prova di nuovo, il phono troppo economico e' comunque un collo di bottiglia

    prova a leggere questo 3D,

    https://www.vinylengine.com/turntable_forum/viewtopic.php?t=812
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 878
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  JacksonPollock on Tue Feb 13, 2018 8:59 am

    Prova a rimuovere lo stilo e dai un occhio ai contatti.
    Potrebbe essersi ossidata quella zona.



    Questo è lo stilo di una vecchia Grado Rosso che suonava un po' cupa come la tua...
    I contatti erano pieni di ruggine.
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Tue Feb 13, 2018 6:57 pm

    alanford wrote:ciao
    e' difficile rispondere con cognizione
    certamente la testina risente della temperatura, pero' basta tenerla un paio di ore a temperatura normale e tutto si risolve  
    hai provato a verificare se il cantilever e' ok? peso della testina?
    prendi una buona ortofon MM e prova di nuovo, il phono troppo economico e' comunque un collo di bottiglia  

    prova a leggere questo 3D,

    https://www.vinylengine.com/turntable_forum/viewtopic.php?t=812

    Ciao e grazie del tuo intervento, si capisco che è difficile dare consigli a distanza, infatti il mio intento era quello di capire da voi più esperti se può accadere che umidità e polvere si appiccichino alla puntina quanto l'apparecchio rimane fermo molto tempo.
    Verificare se il cantilever è ok cosa significa? manco totalmente di esperienza in questo campo... peso della testina non dispongo di una bilancina, so solamente che da quando ho fatto settare il Rega in negozio nel 2012 oltre a essere stato usato poco non ha mai ricevuto colpi o altro, non so se possa essere andato fuori taratura per come l'ho utilizzato io sempre con attenzione. Fermo restando che hai ragione dovrei attrezzarmi per controllare... dici di prendere una buona ortofon per avere un riscontro Neutral mancano i fondi attualmente... Embarassed il pre phono sicuramente è inadeguato al P5 indipendentemente che a uno piacciano i Rega o no... Comunque ho sempre saputo che nel mo caso la riproduzione è leggermente "scura" poichè la Grado Red implica che il VLA non sia ottimale e il braccio rimanga troppo inclinato verso l'alto, poi se consideriamo che ho molti dischi 180 gr quindi più spessi del normale il tutto risulta ancora più accentuato. Ora sto ascoltando un vinile di Morricone (il buono, il brutto e il cattivo) che è dello spessore normale e in più ho tolto il mat poggiandolo direttamente sul piatto in vetro e il telaio ora è sostenuto da quattro vibrapods isolator + coni invece che dai tre piedini originali Rega: mi pare che, complice una buona incisione, il risultato sia tutto sommato accettabile facendomi pensare che forse ho fatto subito ipotesi troppo azzardate. Più tardi metto qui alcune foto dei contatti fonorivelatore dove non si intuisce alcuna presenza di ossidazione, ma bisognerebbe giustamente smontare tutto per vedere più a fondo.


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Tue Feb 13, 2018 6:58 pm

    JacksonPollock wrote:Prova a rimuovere lo stilo e dai un occhio ai contatti.

    Ciao, se rimuovo la testina poi non ho nè attrezzatura nè esperienza per rimontarla e regolarla. Fra poco metto alcune foto parzialmente utili...


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Tue Feb 13, 2018 7:02 pm

    apeschi wrote:non solo il prosciutto ma anche la mortadella, la pancetta, il salame, lo speck e la bresaola mi sono cascati dalle orecchie.

    ci credo eccome! sono anni che ci penso! purtroppo ho sempre fatto confluire le mie poche risorse nel setup cuffie, prossimamente cercherò di stanziare fondi più analogici... con 600 euro ci starebbero dentro psu e prephono di casa Rega, non potrei permettermi di più... ma credo che sarebbe più che sufficiente per ascolti dignitosamente piacevoli!


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Tue Feb 13, 2018 7:16 pm

    AlessandroCatalano wrote:
    sarei portato a pensare che si tratti di un problema che riguardi principalmente la testina in generale ed in particolare la sospensione del cantilever. Inoltre sarà sicuramente presente anche ossidazione dei cavi interni al braccio. Quindi sarebbe ideale iniziare a smontare tutto il piatto e ripulire accuratamente ogni singola parte e così il braccio provvedendo contestualmente a ricablarlo ex novo.

    Ciao Alessandro, come già scritto sopra forse ho gridato al lupo al lupo tropo in fretta... non riesco a pensare come il cantilever di un fonorivelatore che avrà lavorato poco più di una cinquantina di ore possa avere dei problemi... e a giudicare dallo stato dei collegamenti che poi si vedranno nelle foto che metterò, mi riesce difficile pensare anche a fenomeni di ossidazione interni. Ma ripeto, tutto può essere e andrebbe sicuramente fatto controllare da qualcuno abile a smontare e rimontare il tutto... sperando che non si configuri la necessità di un ricablaggio ex novo che non credo sia cosa da fare in economia...


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 878
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  JacksonPollock on Tue Feb 13, 2018 7:29 pm

    La puntina delle Grado si può rimuovere senza portare via tutta la testina, basta con un po’ di attenzione tirare verso il basso le due alette con i punti rossi
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Tue Feb 13, 2018 7:34 pm












    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 878
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  JacksonPollock on Tue Feb 13, 2018 7:43 pm



    Vedi quel punto indicato?
    Afferrala da entrambi i lati in quel punto e tira verso il basso lentamente, vedrai che si sfila. A quel punto controlla i contatti.

    Quello che hai in mano è lo stilo e può essere sostituito (in realtà il 70/80% del costo del fonorivelatore è tutto li...)
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Wed Feb 14, 2018 7:30 pm

    Ora provo... spero di non sfasciare nulla


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Wed Feb 14, 2018 9:34 pm









    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Wed Feb 14, 2018 9:38 pm

    La parte di fonorivelatore rimasta ancorata allo shell non si riesce a fotografare bene ma mi dà l'idea di essere un po' sporca di qualcosa di vagamente appiccicoso, può essere? non riesco a infilare nemmeno un cotton fioc però solo uno stuzzizadanti ma non serve a capire di più. Di cosa potrebbe trattarsi? E' normale che in quella zona ci sia un qualche tipo di sostanza? ho le traveggole io?


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 878
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  JacksonPollock on Thu Feb 15, 2018 10:10 am

    Nella mia non ci sono sostanze...
    I contatti non sembrano ossidati, ma (non so se dipende dalla luce flash) il contatto in basso a destra e l'area nell'intorno sembrano come corrosi...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Thu Feb 15, 2018 6:02 pm









    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Thu Feb 15, 2018 6:16 pm

    Trattasi di una qualche sostanza appiccicosa e nera che mi pare avere a che fare con il foro centrale in cui è fissato lo stilo... penso che qui ci voglia il parere di utenti esperti in fonorivelatori... se guardate bene nella prima e seconda foto del precedente messaggio "a ore nove" si nota un segno che ho fatto sulla patina utilizzando uno stuzzicadenti. comunque sentendomi in vena di sperimentazioni anche azzardate ho pulito con cotton fioc e alcool (quello commerciale rosa) sia i contatti della parte mobile che ho estratto sia i contatti dell'altra metà rimasta fissata al braccio (per quest'ultima ho dovuto prima schiacciare molto la punta del cotton fioc per farla entrare). Non sento alcun beneficio evidente e ascoltando dischi di diversi generi mi sono fatto l'idea, tutta da dimostrare, che il suono attuffato che sento possa essere dovuto a: puntina non proprio pulita (ma anche no considerato lo scarso utilizzo), dischi sia nuovi che vecchi con polvere o residui di lavorazione nei solchi, pre-phono di livello estremamente basso. Se rapportiamo il tutto al fatto che sono abituato ad ascoltare cd con un buon lettore Goldenote, ampli VHF MOS (che è un ottimo esempio di amplificatore neutro) e un buon cavo di segnale Airtech Alfa nel mezzo, si può anche pensare che una catena audio analogica come la mia attuale possa risultare tutt'altro che limpida e capace di tirare fuori il meglio dal vinile...


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    heartbreaker
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 147
    Data d'iscrizione : 2015-08-15

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  heartbreaker on Thu Feb 15, 2018 7:13 pm

    Quella sostanza appiccicosa fa parte della Grado. Dovrebbe essere una pasta con funzione smorzante. Di Grado ne ho avute tante dalla Plus alle TLZ-MCZ e c'è sempre stata. Da un po' di tempo le testine top Grado non hanno più lo stilo sostituibile dall'utente. Per cui la mia Master Reference sta aspettando un viaggio al di là dello stagno( come chiamano l'Atlantico gli americani).
    Per quello che riguarda il suono è probabile che più che stilo sporco si tratti di degradazione della sospensione. Per cui potrebbe essere utile sostituire lo stilo anche se poco usato.
    Solo che,francamente, non credo che risolverai molto perchè le Grado già di loro sono belle "dolcione" e se poi si considera il fatto che è un modello di ingresso una impronta sonora chiara ed estesa non è che la si possa proprio avere.
    Se vuoi migliorare il setup analogico, comincerei a rivedere le regolazioni del braccio(certo che chi vende un braccio con una testina che lo obbliga ad una posizione sballata è proprio una ...faina ), il pre phono e poi si vedrà.
    Non pensare di spendere poco poco . La buona riproduzione del vinile vuole il suo tributo. Anche nell'imparare a fare un minimo di setup.
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Fri Feb 16, 2018 1:52 am

    heartbreaker wrote:
    Non pensare di spendere poco poco . La buona riproduzione del vinile vuole il suo tributo. Anche nell'imparare a fare un minimo di setup.

    ciao grazie del tuo contributo... si mi sa che dovrò fare un po' di migliorie all'impianto analogico, ne sono consapevole. Spero che non sia una cosa limitante ma vorrei rimanere in casa Rega sia con il fonorivelatore (Bias2, Elys2, Exact) per ragioni di praticità (montaggio a tre viti sul suo shell) e rapporto qualità prezzo accettabile e anche con pre-phono e psu, sarei in una fascia di prezzo per me ragionevole... immagino che salendo di livello anche la riproduzione ne beneficerebbe non poco ma devo mettere dei paletti ben precisi. Sarebbe già un grande risultato riuscire a fare quanto ho appena scritto. Fare pratica con la manutenzione spicciola e la taratura del braccio potrebbe essere anche un bel passatempo oltrechè, come dici tu, quasi doveroso.


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    JacksonPollock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 878
    Data d'iscrizione : 2017-08-25
    Località : Marche Sporche

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  JacksonPollock on Fri Feb 16, 2018 5:20 pm

    La mia Grado Prestige Red non ha sostanze di alcun tipo...
    Sia la nuova (2017 stilo nero) che la vecchia (stilo beige).
    Non saprei dire a questo punto di cosa si tratta.

    Sulle Rega io personalmente penso di aver fatto tombola... L’ultimo Fono Mk3 e la Bias2 insieme vanno a nozze.


    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15357
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  carloc on Fri Feb 16, 2018 5:58 pm

    Vai di Rega...senza se e senza ma sunny


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5011
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  pepe57 on Sat Feb 17, 2018 10:23 am

    I modelli di grado con puntina rimovibile avevano quella pasta nera.
    Ricordo la vecchia signature II che l' aveva.
    Prova ad alleggerire il peso di lettura.
    Il cavo braccio è il suo originale o lo hai cambiato?
    Potresti, se hai un amico appassionato, provare ad usarne un altro e anche a rifare le saldature dei pin sui litz (anche, già che ci sei,
    lato braccio).
    sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Banzai Milano
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Sat Feb 17, 2018 2:13 pm

    JacksonPollock wrote:
    Sulle Rega io personalmente penso di aver fatto tombola... L’ultimo Fono Mk3 e la Bias2 insieme vanno a nozze.

    avevo letto qui in giro non ricordo in quale thread che il nuovo pre-phono MM Rega è migliore del precedente, è un fatto assodato?
    Considerando che la Exact è una testina troppo onerosa per me avevo deciso di puntare sulla Elys 2 pur non conoscendola, d'altra parte non ho esperienza in questo campo e qualcosa devo pur scegliere e ormai ho deciso di provare a rimanere in casa Rega. Come la trovi dal punto di vista della riproduzione audio? Qualcun altro del Gazebo ne ha esperienza sul proprio impianto o ha potuto ascoltarla su giradischi Rega di amici/conoscenti?


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...
    avatar
    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2658
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: ripristino Rega P5... perplessità

    Post  the Crimson King on Sat Feb 17, 2018 2:24 pm

    carloc wrote:Vai di Rega...senza se e senza ma sunny

    considerando il rapporto q/p e il fatto che non aspiro a diventare un mostro di analogicità ma solo a fare dei sereni ascolti ritengo tu abbia assolutamente ragione. Si può avere di meglio? ovviamente! si può avere di meglio nella stessa fascia di prezzo? può darsi, chi lo sa, ma diventerebbe uno sbattimento andare alla ricerca di informazioni, di pareri ed esperienze altrui, di possibili combinazioni. Le piccole pippe audiofile (in senso buono, potrebbe essere anche un sano passatempo, ma non in questo momento) che vorrei evitare. Vorrei attrezzare la catena audio analogica in maniera soddisfacente (termine che dice tutto e niente ma cercate di capire cosa intendo...) e poi dovermi occupare solo di:
    - Ascolti sereni
    - Pulizia accettabile della puntina e dei vinili
    - Piccola manutenzione periodica del giradischi necessaria al suo buon funzionamento negli anni


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

      Current date/time is Sat Aug 18, 2018 6:18 am