Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
autodemolizione coatta
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    autodemolizione coatta

    Share
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7950
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    autodemolizione coatta

    Post  lizard on Wed Sep 05, 2018 2:49 pm

    Chi ha un diesel Euro 3 deve iniziare a prendere appuntamento in una concessionaria per comprare un’auto o un furgone nuovi. Dal primo ottobre scatta, infatti, il blocco voluto dal protocollo padano anti-smog firmato da Palazzo Lascaris, a cui hanno aderito Torino insieme con 33 comuni della Città Metropolitana. Costretti a rimanere in garage tutta la settimana, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 19, saranno 258 mila veicoli privati e commerciali. Ma i numeri salgono se si calcolano tutti i proprietari di diesel Euro3 che vivono in Piemonte e in provincia e che non potranno circolare liberamente, pena una multa salata. Secondo i dati dell’Aci, Automobile club d’Italia, sono 196.324 le automobili private su tutto il territorio regionale Euro3 diesel, di cui 89.369 in provincia di Torino e 28.647 nel capoluogo.
    A queste si aggiungano i 68.636 mezzi industriali leggeri in Piemonte, di cui 31.357 nell’hinterland. E non c’è marca o modello di automobile che si salvi: in città sono 6.600 i veicoli targati Fiat che non potranno più muoversi, 2.747 le Alfa Romeo, 2.497 le Ford, 1.093 le Peugeot, 1.263 le Mercedes. In Piemonte c’è anche qualcuno con una «vecchia» Hummer che non potrà più fare sfoggio di sé tra le strade della cintura torinese. Il blocco, che durerà fino al 31 marzo coincidendo con il periodo di maggior inquinamento, aggiunge quindi i diesel Euro3 ai vecchi divieti. Gli Euro diesel 1 e 2 si fermeranno in settimana per tutto l’anno, gli Euro 0 anche benzina, gpl e metano invece solo nei sei mesi invernali.

    Ma siamo veramente sicuri che la causa principale dello smog in città sia da attirbuire ai mezzi diesel?
    e soprattutto..perchè devono sempre rimetterci gli automobilisti?
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Wed Sep 05, 2018 2:55 pm

    lizard wrote:Chi ha un diesel Euro 3 deve iniziare a prendere appuntamento in una concessionaria per comprare un’auto o un furgone nuovi. Dal primo ottobre scatta, infatti, il blocco voluto dal protocollo padano anti-smog firmato da Palazzo Lascaris, a cui hanno aderito Torino insieme con 33 comuni della Città Metropolitana. Costretti a rimanere in garage tutta la settimana, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 19, saranno 258 mila veicoli privati e commerciali. Ma i numeri salgono se si calcolano tutti i proprietari di diesel Euro3 che vivono in Piemonte e in provincia e che non potranno circolare liberamente, pena una multa salata. Secondo i dati dell’Aci, Automobile club d’Italia, sono 196.324 le automobili private su tutto il territorio regionale Euro3 diesel, di cui 89.369 in provincia di Torino e 28.647 nel capoluogo.
    A queste si aggiungano i 68.636 mezzi industriali leggeri in Piemonte, di cui 31.357 nell’hinterland. E non c’è marca o modello di automobile che si salvi: in città sono 6.600 i veicoli targati Fiat che non potranno più muoversi, 2.747 le Alfa Romeo, 2.497 le Ford, 1.093 le Peugeot, 1.263 le Mercedes. In Piemonte c’è anche qualcuno con una «vecchia» Hummer che non potrà più fare sfoggio di sé tra le strade della cintura torinese. Il blocco, che durerà fino al 31 marzo coincidendo con il periodo di maggior inquinamento, aggiunge quindi i diesel Euro3 ai vecchi divieti. Gli Euro diesel 1 e 2 si fermeranno in settimana per tutto l’anno, gli Euro 0 anche benzina, gpl e metano invece solo nei sei mesi invernali.

    Ma siamo veramente sicuri che la causa principale dello smog in città sia da attirbuire ai mezzi diesel?
    e soprattutto..perchè devono sempre rimetterci gli automobilisti?

    parole sante se pensi che a Milano hanno tolto le agevolazioni in Area C addirittura ai mezzi gpl metano ed ibridi, e che i veicoli diesel che oggi sono fuorilegge fino a pochi anni fa erano considerati ecologici....
    Regna la più assoluta demagogia del c.... quando tutti sanno che la stragrande maggioranza dell'inquinamento nelle città è dovuta al riscaldamento.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 675
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 56
    Località : Brunico (BZ)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  confortably numb on Wed Sep 05, 2018 3:13 pm

    parole sante se pensi che a Milano hanno tolto le agevolazioni in Area C addirittura ai mezzi gpl metano ed ibridi, e che i veicoli diesel che oggi sono fuorilegge fino a pochi anni fa erano considerati ecologici....  
    Regna la più assoluta demagogia del c.... quando tutti sanno che la stragrande maggioranza dell'inquinamento nelle città è dovuta al riscaldamento.[/quote]






    Concordo in pieno. Da noi, piccola cittadina, i valori delle PM10 in inverno sforavano regolarmente. Hanno cominciato con i blocchi del traffico con zero risultati.
    Da quando c'é il teleriscaldamento (a cui hanno aderito i cittadini con percentuali bulgare di piú del 95%) problema risolto.  

    Mi piacerebbe sapere se il blocco vale anche per i mezzi antidiluviani dell'esercito, vecchi bus e vecchi camion.


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Wed Sep 05, 2018 3:21 pm

    confortably numb wrote:parole sante se pensi che a Milano hanno tolto le agevolazioni in Area C addirittura ai mezzi gpl metano ed ibridi, e che i veicoli diesel che oggi sono fuorilegge fino a pochi anni fa erano considerati ecologici....  
    Regna la più assoluta demagogia del c.... quando tutti sanno che la stragrande maggioranza dell'inquinamento nelle città è dovuta al riscaldamento.






    Concordo in pieno. Da noi, piccola cittadina, i valori delle PM10 in inverno sforavano regolarmente. Hanno cominciato con i blocchi del traffico con zero risultati.
    Da quando c'é il teleriscaldamento (a cui hanno aderito i cittadini con percentuali bulgare di piú del 95%) problema risolto.  

    Mi piacerebbe sapere se il blocco vale anche per i mezzi antidiluviani dell'esercito, vecchi bus e vecchi camion.[/quote]

    posso chiederti in cosa consiste il teleriscaldamento ?


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 675
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 56
    Località : Brunico (BZ)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  confortably numb on Wed Sep 05, 2018 3:46 pm

    No problem: le case sono tutte collegate ad una centrale con tubi che ti portano l'acqua calda. L'acqua viene riscaldata in questa centrale con materiali di scarto di segherie (segatura e pezzi di legno) all'occorrenza con metano. Quindi diciamo combustibile poco inquinante.
    L'acqua parte ad una temperatura molto alta ed é stato calcolato che la dispersione termica nei luoghi piú distanti dalla centrale é dell'ordine del 10% ca.
    Quindi la tua caldaia o bruciatore diventa inutile, l'azienda si collega direttamente al tuo circuito casalingo.
    All'inizio hanno concesso il collegamento gratuito a chi aderiva, ora a pagamento ma a cifre accettabili.
    Certo hanno aperto tutte le strade per piazzare i tubi quindi ci sono stati disagi, ma tutto sommato limitati visto che hanno scavato strada dopo strada e non tutte contemporaneamente.
    Il tutto é stato opera dell'azienda Pubbliservizi (che é al 100% di proprietá comunale) che contemporaneamente ha posato anche la fibra ottica e ti fornisce pure il servizio telefonico/internet.
    Certo noi siamo 16.000 abitanti, non so se una realtá simile sarebbe applicabile in una cittá grande.


    Last edited by confortably numb on Wed Sep 05, 2018 3:52 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    avatar
    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 675
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 56
    Località : Brunico (BZ)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  confortably numb on Wed Sep 05, 2018 3:51 pm

    Resta da dire che anche se paghi l'allacciamento la cosa é conveniente perché nelle nuove case non ti serve piú la caldaia e/o il serbatoio del gasolio o del gas.
    Inoltre i costi non sono aumentati rispetto a prima e non ci sono spese di manutenzione, di revisione, di guasti all'impianto e spazzacamino.
    Ma la cosa piú importante é l'aria che é diventata veramente molto piú pulita.

    PS: la scelta é facoltativa, se uno vuole si puó mettere in casa un impianto tradizionale.


    Last edited by confortably numb on Wed Sep 05, 2018 3:59 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15726
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  carloc on Wed Sep 05, 2018 3:51 pm

    Ho appena ordinato la macchina nuova per mia moglie, rigorosamente a benzina. Dal 2020 non circoleranno più euro 4 in Lombardia, soprattutto nei centri maggiori.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15726
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  carloc on Wed Sep 05, 2018 3:53 pm

    confortably numb wrote:
    Mi piacerebbe sapere se il blocco vale anche per i mezzi antidiluviani dell'esercito, vecchi bus e vecchi camion.

    No, non vale, almeno per i mezzi dell'Esercito.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15726
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  carloc on Wed Sep 05, 2018 3:55 pm

    confortably numb wrote:Resta da dire che anche se paghi l'allacciamento la cosa é conveniente perché non ti serve piú la caldaia e/o il serbatoio del gasolio o del gas.
    Inoltre i costi non sono aumentati rispetto a prima e non ci sono spese di manutenzione, di revisione, di guasti all'impianto e spazzacamino.
    Ma la cosa piú importante é l'aria che é diventata veramente molto piú pulita.

    PS: la scelta é facoltativa, se uno vuole si puó mettere in casa un impianto tradizionale.

    Peraltro alcuni gestori di teleriscaldamento hanno previsto incentivi per chi si allaccia.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 675
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 56
    Località : Brunico (BZ)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  confortably numb on Wed Sep 05, 2018 3:55 pm

    carloc wrote:Ho appena ordinato la macchina nuova per mia moglie, rigorosamente a benzina. Dal 2020 non circoleranno più euro 4 in Lombardia, soprattutto nei centri maggiori.


    Sará forse la volta buona, anche se ritengo che il vero scopo sia quello di far entrare meno auto nei centri urbani, iniziativa lodevole. Chissá se ci riusciranno.


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Wed Sep 05, 2018 4:08 pm

    carloc wrote:Ho appena ordinato la macchina nuova per mia moglie, rigorosamente a benzina. Dal 2020 non circoleranno più euro 4 in Lombardia, soprattutto nei centri maggiori.

    si spera che le Euro 4 a benzina con impianto GPL le facciano ancora circolare.....


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Wed Sep 05, 2018 4:14 pm

    http://www.autoblog.it/post/918909/milano-area-b-tutti-i-divieti-da-gennaio

    L’Area B entrerà in vigore dal 21 gennaio 2019 e precluderà ai diesel l’accesso a quasi tutto il territorio cittadino, il 72%: prevede lo stop alla circolazione per i diesel Euro 0,1,2 e 2 e per i benzina Euro 0: i veicoli interessati sono 108mila, che diventano 240mila se si considera l’intero parco mezzi immatricolato in provincia. Ma il giro di vite contro i motori inquinanti prevede una progressione che arriverà a bloccare dal 1° ottobre 2019 gli Euro 4, dal 1° ottobre 2020 i veicoli a benzina Euro 1, nell’ottobre 2022 i benzina Euro 2 e i diesel Euro 5, per arrivare nell’ottobre 2025 allo stop dei benzina Euro 3 e dei diesel Euro 6. E nel 2028 nel capoluogo saranno messi al bando anche i veicoli a benzina Euro 4, ovvero 305.700 mezzi a Milano e ben 788mila nell’intera Città Metropolitana.


    Fermiamo questi pazzi scatenati prima che sia troppo tardi !!!!!


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 675
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 56
    Località : Brunico (BZ)

    Re: autodemolizione coatta

    Post  confortably numb on Wed Sep 05, 2018 4:21 pm

    Ca@@o, uno si compra un diesel euro 6 che inquina meno di un benzina ed é il meglio della tecnologia disponibile adesso e fra sei anni non la puó piú usare.
    Ma sí, auto nuove ogni 5 anni per tutti!!! Niente piú soldi per hifi!


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Thu Sep 06, 2018 2:23 pm

    confortably numb wrote:Ca@@o, uno si compra un diesel euro 6 che inquina meno di un benzina ed é il meglio della tecnologia disponibile adesso e fra sei anni non la puó piú usare.
    Ma sí, auto nuove ogni 5 anni per tutti!!! Niente piú soldi per hifi!

    Solo a PENSARE di non permettere la circolazione ad un auto diesel prodotta nel 2018 dopo solo 7 anni dimostra il livello di demenzialità demagogica di certi personaggi...
    So che non si deve parlare di politica, dico solo ai milanesi meditate gente meditate... a tempo debito !!!!

    Ok per le benzina si parla di decenni, non so se tra 10 anni la mia gloriosa audi del 2003 (Euro 4) su cui spesi nel 2008 quasi 3000 Euro per fare l'impianto a GPL (per poi NON POTER circolare lo stesso nei blocchi del traffico e pagare la tassa per l'area C priprio come i veicoli inquinanti !!!!)  dicevo chissa se , amesso che arrivi al 2028, non potrà più circolare nonostante l'impianto a GPL, si perchè pare che per le auto a benzina il fatto di avere l'impianto a gas o gpl non conti un CAZZO !!! (sorry per la parolaccia ma oramai la usano pure i politici ed al tg.....)

    E siccome per essere considerate auto d'epoca ci vogliono 30 anni e non 20 (disposizione RETROATTIVA !!!!!!!!!!!!) in teoria dovrebbe stare 5 anni in garage oppure essere venduta ad un collezionista straniero .... in paese in cui chi comanda ha il cervello collegato e non usa altri organi assai meno nobile per fare le disposizioni.

    PS non mi si dica che devo cambiarla, non guadagno abbastanza per un'altra auto, neppure usata, se non è più utilizzabile prenderò una Smart elettrica a nolo almeno finchè lavoro.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25436
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: autodemolizione coatta

    Post  pluto on Thu Sep 06, 2018 3:22 pm

    Ma anche morire avvelenati non è una grande soluzione caro Rock e voi Bauscia a Milano non siete proprio messi bene.
    Qualcosa nel senso della restrizione si deve pur fare. Che piaccia o no.
    Non piace (è ovvio) ma meglio che morire asfissiati

    La cosa sbagliata semmai è che ci hanno inchiappati x anni dicendoci che il diesel era meno inquinante del benzina, facendoci rivolgere a questo mercato, x scoprire poi che non era affatto così e che i diesel più vecchi sono anche i più inquinanti

    Uno scooter elettrico no eh? sunny
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7950
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: autodemolizione coatta

    Post  lizard on Thu Sep 06, 2018 3:44 pm

    la vera contraddizione è che torino è la capitale italiana del teleriscaldamento.
    e pure la capitale dello smog.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25436
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: autodemolizione coatta

    Post  pluto on Thu Sep 06, 2018 4:00 pm

    lizard wrote:la vera contraddizione è che torino è la capitale italiana del teleriscaldamento.
    e pure la capitale dello smog.

    Ma l'inquinamento colpisce solo gli Juventini?

    ****

    Il vero problema a mio modestissimo avviso è la politica del "poche idee ma confuse" di cui ci siamo avvalsi negli ultimi 40 anni in modo bi o tri-partizan

    La cosa più inquinante sono i diesel delle navi, poi i motori dei porti, poi (NB) gli autobus diesel, poi auto e poi moto
    (da qualche parte ci stanno pure fabbriche e centrali varie)

    Solo x fare un es, a Genova hanno messo, tolto, messo tolto messo le linee elettriche x i bus, non so quante volte con conseguenti spese e aggravi circolazione + inquinamento.

    La 1a cosa necessaria sarebbe una sana e corretta informazione x poi intraprendere una strada di investimenti in una certa direzione (e che non dovrebbe essere politicizzata ma semplicemente realizzata in modo sensato)

    Esattamente come accade x l'informazione sui vaccini....  santa  Laughing Laughing Laughing

    Repubblica delle banane - tutti a litigare... mah
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Thu Sep 06, 2018 4:10 pm

    pluto wrote:Ma anche morire avvelenati non è una grande soluzione caro Rock e voi Bauscia a Milano non siete proprio messi bene.
    Qualcosa nel senso della restrizione si deve pur fare. Che piaccia o no.
    Non piace (è ovvio) ma meglio che morire asfissiati

    La cosa sbagliata semmai è che ci hanno inchiappati x anni dicendoci che il diesel era meno inquinante del benzina, facendoci rivolgere a questo mercato, x scoprire poi che non era affatto così e che i diesel più vecchi sono anche i più inquinanti

    Uno scooter elettrico no eh? sunny

    A 64 anni con le buche ed il traffico di Milano se cado mi raccolgono con il cucchiaio. Ho già la bici elettrica ma l'ufficio è a quasi 9 km ed è al limite della carica e va lasciata in strada (che ne trovo due), con l'auto ci metto 25 minuti ,con i mezzi un ora buona sempre in piedi e ti assicuro che con borsa del pc e gli anni che pesano arrivo a casa con la schiena a pezzi.

    Comunque l'inquinamento in città è dovuto in percentuale nella stragrande maggioranza al riscaldamento (ci sono ancora a carbone !!!) il traffico inflisce in piccola parte, perchè oramai quasi tutte le auto sono ecologiche, a parte forse alcuni vecchi Diesel anche perchè non viene fatta manutenzione e non fanno controlli periodici o sono fatti con i piedi.

    Inoltre le auto ibride e bifuel sono incentivate in tutto il mondo, Milano è la sola città (forse al mondo , almeno cosi si "vantavano") che mette restrizioni per questi veicoli.
    E se consideri l'inquinamento dovuto al traffico le ibride saranno coinvolte al 1/1000 !!!

    Concludo dicendo che la cosa più assurda è che la giunta comunale non faccia nessuna distinzione tra chi riside a Milano e l'enorme traffico dei pendolari, io fossi nella giunta come prima cosa farei pagare l'ingresso ai mezzi di chi entra in città per lavoro, potenziando i mezzi pubblici, con percentuali si maggiori in base all'inquinamento del veicolo. Invece fanno di tutta l'erba un fascio, mandando in rovina ad esempio gli esercizi che si trovano in Milano città.
    Chi abita in città non può prendere l'auto, chi abita fuori va a far acquisti da un'altra parte e non a Milano. Discorso da estendere a locali, cinema, mostre musei e via dicendo.

    Metto la mano sul fuoco che il giorno che l'80% delle auto saranno elettriche diranno che non c'è energia, che per produrla si inquina e si potrà circolare solo con quelle ad energia solare, poi sono con quelle eoliche, poi metteranno la tassa per respirare proibendo l'accesso in città a chi respira troppo !!!!
    Pura e semplice DEMAGOGIA e mezzi per far soldi come le schiere di vigili che la sola cosa che fanno sono le multa di divieto di sosta ai dipendenti. Guai a punire i SUV in doppia fila o sui percosi ciclabili che rischi di multare qualche vip o qualche politico !!!!!!!!!!



    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Thu Sep 06, 2018 4:20 pm

    lizard wrote:la vera contraddizione è che torino è la capitale italiana del teleriscaldamento.
    e pure la capitale dello smog.

    Sul teleriscaldamento ho letto bene ma anche male (monopolio A2a in primis) ma anche metodi per produrre il teleriscaldamento obsoleti per cui quello che risparmi sui privati lo perdi nella produzione, anche se secondo me è una strada da percorrere con intelligenza.

    E poi se in una città (numeri a caso) ci sono il 30% di abitazioni che usano il teleriscaldamento ma anche il 30% che usa ancora il carbone o la nafta è inevitabile che l'inquinamento non si riduca più di tanto.

    Insieme al teleriscaldamento sarebbe da incentivare anche il fotovoltaico, specie nelle zone del paese in cui il sole brilla in gran parte dell'anno.

    Quel che so per certo è che il blocco del traffico ha influenze davvero minime sul fenomeno, tanto che il rapporto disagi benefici è assolutamente negativo. Ripeto è demagogia allo stato puro.

    E non da oggi, ricordo i tempi della famosa austerity, 40 anni e passa fa, in cui dopo anni di sacrifici venne fuori (dopo qualche anno) che sommando benefici e disagi economici, questi ultimi risultarono superiori ai benefici, per cui tanti sacrifici disagi e maggiori spese per niente.
    In quel caso mi riferisco a dati come danni per commercio, consumi, turismo, comunicazioni etc etc etc che superarono ampiamnete i benefici del minor consumo di carburante.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6882
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: autodemolizione coatta

    Post  RockOnlyRare on Thu Sep 06, 2018 4:27 pm

    pluto wrote:

    Ma l'inquinamento colpisce solo gli Juventini?

    ****


    A parte facile battute su "inquinamento ed juventini dal punto di vista sportivo" ... affraid

    In realtà in Torino come città credo proprio che predomini il tifo Torinista di quello Juventino, in particolare nei torinesi che sono piemontesi da generazioni, mentre il tifo juventino è più radicato tra coloro che sono arrivati dagli anni 60 in poi sulla spinta dell'indotto dalla FIAT.

    Del resto anche a Milano quando arrivai negli anni 60 il tifo Milanista prevaleva negli ambienti più "popolari" e tradizionali dei milanesi "doc" della città mentre il tifo interista aveva attaccato più nella Milano "bene" ed in quella di chi si era trasferito dal sud.

    Ed anche a Genova tra Genoa e Samp probabilmente è accaduta la stessa cosa suppongo.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -

      Current date/time is Tue Nov 13, 2018 10:57 pm